Link sponsorizzati

Valori Normali

  • Neonati 0 - 1 mese : 70 - 190 battiti al minuto
  • Neonati 1 - 11 mesi: 80 - 160 battiti al minuto
  • Bambini 1 - 2 anni: 80 - 130 battiti al minuto
  • Bambini 3 - 4 anni: 80 - 120 battiti al minuto
  • Bambini 5 - 6 anni: 75 - 115 battiti al minuto
  • Bambini 7 - 9 anni: 70 - 110 battiti al minuto
  • Bambini dai 10 anni in su ed adulti: 60 - 100 battiti al minuto
  • Sportivi: 40 - 60 battiti al minuto

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

La frequenza cardiaca è il numero di battiti del cuore al minuto.

Il battito cardiaco può essere misurato in diverse zone del corpo:

  • retro delle ginocchia,
  • inguine,
  • collo,
  • tempia,
  • collo del piede o caviglia,
  • polso.

Il battito viene misurato in queste zone perché le arterie si trovano più vicine alla superficie.

Per misurare il battito sul polso, mettete l’indice e il medio appena sotto la base del pollice dell’altra mano, dalla parte interna del polso. Premete le dita tenendole piatte, finché non riuscite a sentire il battito.

Per misurare il battito sul collo, mettete l’indice e il medio appena a lato del pomo d’Adamo, nella zona morbida sotto l’angolo della mandibola. Premete leggermente finché non riuscite a individuare il battito; è consigliabile almeno le prime volte farlo da sdraiati, in alcune persone le arterie del collo sono sensibili alla pressione e quindi misurando il battito potreste avere un mancamento o il battito potrebbe rallentare. Misurate il battito da un lato solo: se lo misurate da entrambi i lati contemporaneamente, il flusso di sangue diretto alla testa potrebbe rallentare, e potreste svenire.

Una volta identificato il battito, contate i battiti per un minuto, oppure contateli per 30 secondi e poi moltiplicate per due.

Interpretazione

La frequenza cardiaca a riposo viene misurata mentre il paziente non fa esercizio fisico, quindi il cuore pompa la minima quantità di sangue necessaria. Se siete sdraiati o seduti, e siete rilassati e sani, il valore normale della frequenza cardiaca a riposo è compreso tra 60 e 100 battiti al minuto.

Una ricerca australiana condotta su pazienti affetti da patologie cardiovascolari ha scoperto che la frequenza cardiaca è un indicatore fondamentale del rischio di infarto. Questa ricerca, pubblicata su The Lancet nel settembre 2008 è stata condotta su 11.000 pazienti di 33 paesi, in terapia per problemi cardiaci. I pazienti la cui frequenza cardiaca era superiore ai 70 battiti al minuto presentavano un rischio significativamente maggiore di infarto, ricovero in ospedale e intervento chirurgico.

Viceversa la frequenza inferiore ai 60 battiti al minuto di solito non è sintomo di problemi. Può essere causata dall’assunzione di farmaci come i betabloccanti. La frequenza cardiaca bassa (bradicardia) è anche diffusa tra le persone molto atletiche o che fanno molta attività fisica. Le persone attive spesso hanno una frequenza cardiaca inferiore perché il cuore è in condizioni migliori e non deve lavorare troppo per mantenere costante il battito.

L’attività fisica di intensità moderata di solito non altera la frequenza cardiaca a riposo; se siete molto in forma il battito può scendere anche fino a 40 battiti al minuto. Nelle persone meno attive, invece, il battito si mantiene tra le 60 e 100 pulsazioni al minuto, perché il cuore deve lavorare di più per far funzionare bene l’organismo.

Se la frequenza a riposo è sempre alta (tachicardia), può esserci un problema ed è necessario consultare il medico. Lo stesso discorso vale per la bradicardia, cioè per la situazione in cui la frequenza è sempre inferiore ai valori normali.

Se il battito è troppo forte e continua ad essere tale per diversi minuti, vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico. Anche il battito irregolare può essere sintomo di problemi.

Se il battito è debole e difficile da individuare può indicare un’ostruzione dell’arteria. Questa situazione è frequente nei pazienti diabetici o che soffrono di aterosclerosi dovuta al colesterolo alto. Il medico può prescrivervi un esame (ecoDoppler) per individuare le eventuali ostruzioni.

Valori Bassi
(Bradicardia)

  • Cardiopatia ischemica
  • Danno epatico
  • Infarto
  • Iperkaliemia
  • Ipotiroidismo
  • Ittero

Valori Alti
(Tachicardia)

  • Abuso di Alcool
  • Abuso di Caffè
  • Ansia
  • Arteriosclerosi
  • Eccitazione
  • Ernia iatale
  • Febbre
  • Gravidanza
  • Insufficienza coronarica
  • Ipertiroidismo
  • Ipotensione ortostatica
  • Reflusso Gastroesofageo

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

La frequenza cardiaca può essere influenzata da diversi fattori, tra cui ricordiamo:

  • Livello di attività fisica,
  • Livello di benessere fisico,
  • Temperatura ambientale (Quando la temperatura e l’umidità aumentano, il cuore pompa un po’ meno sangue, quindi il cuore può battere più in fretta, accelerando di solito di 10 battiti al minuto al massimo),
  • Posizione  (La frequenza non cambia stando in piedi o seduti. A volte, quando ci si alza in piedi, per i primi 15, 20 secondi il battito può aumentare leggermente, ma dopo qualche minuto di solito si stabilizza),
  • Emozioni (Se il paziente è stressato, ansioso, molto felice o molto triste, il battito può accelerare),
  • Peso  (Di solito non influisce sulla frequenza cardiaca, ma se si è obesi la frequenza a riposo può essere superiore al normale, pur non superando di solito i 100 battiti al minuto),
  • Terapie farmacologiche.

Quando viene richiesto l'esame

La misurazione della frequenza cardiaca dà informazioni importanti sullo stato di salute del paziente. Qualsiasi alterazione della frequenza normale può essere sintomo di una patologia. Il battito più veloce del normale può indicare un’infezione in corso o uno stato di disidratazione. Nelle situazioni di emergenza, la misurazione del battito serve per capire se il cuore batte oppure no.

La misurazione della frequenza cardiaca ha anche altri usi. Durante o subito dopo l’esercizio fisico, il battito dà informazioni sullo stato di salute e di benessere fisico del paziente.

Preparazione richiesta

Prima di misurare la frequenza a riposo bisogna rimanere a riposo per almeno 10 minuti. Il battito può anche essere misurato durante l’esercizio fisico, anche se ovviamente i valori che ci aspettiamo saranno in quel caso diversi.

Altre informazioni

Tachicardia

La tachicardia è la situazione in cui la frequenza cardiaca è superiore al normale. Il cuore di un adulto sano di solito batte da 60 a 100 volte al minuto, se la persona è a riposo. Se soffrite di tachicardia, gli atri e/o i ventricoli battono anche molto più veloce del normale.

Il battito cardiaco è controllato dagli impulsi elettrici che attraversano i tessuti del cuore. La tachicardia si verifica quando il cuore non funziona bene e i segnali elettrici sono troppo rapidi.

In alcuni casi può essere asintomatica e non provocare complicazioni. In altri, invece, può alterare gravemente la normale funzionalità cardiaca, aumentare il rischio di ictus o causare l’arresto cardiaco e il decesso del paziente.

Le terapie sono in grado di tenere sotto controllo la tachicardia o i disturbi a monte.

Se il cuore batte troppo in fretta, c’è il rischio che non riesca a pompare bene il sangue nel resto dell’organismo, e quindi gli organi e i tessuti non ricevano una quantità adeguata di ossigeno. Il paziente può quindi soffrire dei seguenti sintomi:

  • vertigini,
  • fiato corto,
  • capogiro,
  • battito cardiaco accelerato,
  • palpitazioni (battito troppo rapido, che dà fastidio o è irregolare; sensazione di perdere un battito),
  • dolore al torace,
  • svenimento (sincope).

In alcuni pazienti la tachicardia rimane asintomatica e viene scoperta soltanto durante le visite o l’elettrocardiogramma, uno degli esami di controllo del cuore.

Bradicardia

La bradicardia è la situazione in cui la frequenza cardiaca è inferiore al normale. In un adulto sano a riposo il cuore di solito batte tra le 60 e le 100 volte al minuto. Nei pazienti che soffrono di bradicardia, il cuore batte meno di 60 volte al minuto.

La bradicardia può essere un problema grave se il cuore non riesce a pompare la giusta quantità di sangue ossigenato all’organismo, in questo caso il paziente può soffrire di questi sintomi:

  • capogiro, svenimento (sincope),
  • vertigini,
  • debolezza,
  • affaticamento,
  • fiato corto,
  • dolore al torace,
  • stato confusionale o problemi di memoria,
  • eccessivo affaticamento durante l’attività fisica.

In molti pazienti, tuttavia, la bradicardia non provoca sintomi né complicazioni.

Si può guarire dalla bradicardia con un pacemaker o con terapie di altro genere: la frequenza cardiaca ritornerà ai valori normali.

Frequenza massima stimata e frequenza ottimale

Uno dei modi per tarare l’intensità dell’attività fisica è quello di capire se la frequenza rimane all’interno di un intervallo ottimale prestabilito.

Per l’attività fisica di intensità moderata, la frequenza cardiaca dovrebbe rimanere tra il 50 e il 70% di quella massima. La frequenza massima è calcolata a partire dall’età, si può ottenere una stima della frequenza massima facendo il seguente calcolo:

220 - anni di età.

Ad esempio per un cinquantenne la frequenza massima è pari a 170 battiti al minuto e quindi la frequenza cardiaca durante un’attività fisica di intensità moderata dovrebbe essere compresa tra:

  • soglia del 50%: 170 x 0,5 = 85 battiti/minuto

e

  • soglia del 70% = 170 x0,7 = 119 battiti/minuto

Per l’attività fisica intensa la frequenza cardiaca dovrebbe rimanere tra il 70 e l’85% di quella massima. Per calcolarla potete basarvi sull’esempio precedente. Ad esempio, per un trentacinquenne, la frequenza massima è pari a 185 battiti/minuto e quindi:

  • soglia del 70% = 185 x 0,7 = 130 battiti/minuto

e

  • soglia dell’85% = 185 x 0,85 = 157 battiti/minuto

Per un trentacinquenne durante un’attività fisica intensa la frequenza dovrebbe rimanere tra i 130 e i 157 battiti/minuto.

Età Zona 50-85% Frequenza cardiaca massima
20 anni 100-170 200
30 anni 95-162 190
35 anni 93-157 185
40 anni 90-153 180
45 anni 88-149 175
50 anni 85-145 170
55 anni 83-140 165
60 anni 80-136 160
65 anni 78-132 155
70 anni 75-128 150

Se la frequenza è superiore a quella degli intervalli calcolati, vi state sforzando troppo, quindi vi consigliamo di andare con più calma. Se invece è più lenta potete sforzarvi un po’ di più.

Nelle prime settimane di allenamento, puntate a raggiungere la metà inferiore dell’intervallo (50%) e poi aumentate gradualmente fino a raggiungere l’85% della frequenza massima. Dopo sei o più mesi, con ogni probabilità sarete in grado di allenarvi senza problemi all’85% della frequenza massima. Per rimanere in forma, tuttavia, non è indispensabile raggiungere questo risultato.

Articoli ed approfondimenti

Collegamenti esterni

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

  1. Rosaria scrive il

    Buongiorno dottore,
    da alcuni giorni noto che i miei battiti vanno da 65 a volte anche 58 a riposo, mentre prima per me era la normalità avere dai 70 agli 80 battiti, soffro molto il cambio di stagione soffrendo anche di ansia e attacchi di panico, e quindi spesso facendo le scale o semplicemente parlando avverto dispnea, ho fatto a gennaio un ecg ed esami del sangue e tutto era nella norma, ho 42 anni e sono in menopausa chirurgica. dovrei preoccuparmi?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio avviso sono ottimi, ma come sempre l’ultima parola spetta al medico.

    2. seby scrive il

      dottore buongiorno… io invece i miei battiti vanno di 70 a 99 mi devo preoccupare ?

    3. Giusepppe scrive il

      ho sempre avuto i battiti bassi 55-65 mi ritrovo che ho i battiti 85-90 può essre preuccupante

    Rispondi
  2. christian scrive il

    ho 38 anni, uomo mediamente allenato, a riposo dai 65 ai 75 bpm, faccio un attività fisica in cui per circa un ora pagaio in acqua, e facendo delle gare amatoriali, porto lo sforzo a 190 bpm per quasi tutta l’ora. non ho particolari fastidi, ma vorrei capire cosa rischio e se faccio danni al cuore.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente non c’è alcun pericolo, ma raccomando di verificarlo con il suo medico che conosce stato di salute, storia clinica, … Ovviamente do per scontato che faccia regolarmente una seria visita medico-sportiva.

    Rispondi
  3. Massimo scrive il

    Buon giorno.
    Sono un uomo di 43 anni non bevo e non fumo. Mi alleno un po a singhiozzi.
    Racconto qui un fatto che a me risulta anomalo:

    Oggi stavo facendo esercizio, camminata in pendenza per mantenere il battito intorno ai 135bpm. Dopo 35/40 minuti il mio battito è salito in meno di 30 secondi a 180bpm senza che io abbia variato intensita di lavoro.
    Ovviamente mi sono spaventato ho interrotto Lesercizio.

    Detto cio non ho acusato dolori ma solo, fastidi… Non saprei neppure se reputali per lo spavento o altro.

    Il fatto è che il mio battito ha avuro una brusca impennata senza apparente motivo.

    Cosa ne pensa ?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Va sicuramente segnalato al medico e verificato.

      Ha per caso problemi di stomaco?

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      OK, raccomando di segnalarlo al medico e valutare se procedere ad approfondimenti.

    Rispondi
  4. Francesco scrive il

    Salve da un po di tempo ho corretto la mia alimentazione. E da quando mangio correttamente. I miei battiti sono passati da 70- 80 a 60. Come mai?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Una migliore alimentazione e la perdita di peso possono aver inciso.

    Rispondi
  5. Alessandria scrive il

    Salve soffro di DAP e prendo 2 pasticche di xanax da 0,50 ma ultimamente vedo che la mia frequenza cardiaca a riposo viaggia intorno a 55 battiti e normale quando si prendono gli ansiolitici?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Gli ansiolitici abbassano i battiti solo se sono aumentati a causa dell’ansia e li riportano al valore normale, quindi 55 è probabilmente la sua frequenza normale. Lo verifichi comunque anche con il medico.

    2. Anonimo scrive il

      Salve volevo chiedere un parere ho 38 anni e mi capita ogni tanto che il mio cuore inizi a battere velocissimo il tutto può durare un paio di minuti può capitare una volta o più volte e quando si abbassano i battiti faccio dei ruttini di aria ho la pressione 90 52 sempre e i battiti ha volte 61 a volte 74a volte 89 .il problema è quando alla improvviso da un battito normale il mio cuore inizia a battere come se stessi facendo una corsa e magari sono seduta sul divano.premetto ho fatto elettro ECG visita cardio tiroide tutto OK fatto gastroscopia trovato ernia iatale elicoba erosioni per gastrite cronica duodenite erosiva reflusso gastrico e cellule metaplasiche .fatto cura per elico per gastrite protettori che ora non sto prendendo

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, se dalla visita cardiologica non è emerso nulla, è possibile che i sintomi cardiologici riferiti siano dovuti all’ernia jatale. Si concentri sulla cura del reflusso e della gastrite, è un fattore da non trascurare specie in presenza di una metaplasia esofagea, bisogna eradicare anche l’helicobacter. Vedrà che anche i sintomi cardiaci miglioreranno, ma ci vorrà un pò di tempo. Saluti!

    Rispondi
  6. Umberto scrive il

    Salve ho 21 e siccome il carsiologo mi ha trovato a riposo i battiti un po alti mi ha prescritto di prendermi il sequacor 1.25 devo dire che sono un ragazzo molto ansioso ma ora i miei battirti a riposano viaggiano tra i 50 e i 60? Cosa ne pensate?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Segnali al medico curante che i battiti scendono fino a 50, ma non credo che verrà considerato un problema.

    Rispondi
  7. Frida scrive il

    Buongiorno, ho 62 anni e ho la malattia di Still dell’adulto, prendo tutti i giorni deltacortene da 5mg. E faccio iniezioni di Kineret ogni 2 giorni. Vado al lavoro in bicicletta, mi muovo sempre a piedi e riesco almeno una volta alla settimana a fare una camminata veloce per 1 ora e mezza. E’un periodo molto stressante, che mi provoca molta ansia e attacchi di panico. Sento il battito molto veloce, il medico mi ha prescritto lo xanax, 14 gocce di sera perché non riesco a dormire bene. Ho fatto elettrocardiogramma ed è tutto regolare. Ma il mio battito a riposo è 75. Ho la pressione da sempre bassa, 60/100. Cordialmente

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se il suo dubbio è relativo ai valori di pressione e battiti mi sembrano ottimi!

    Rispondi
  8. angelo scrive il

    ho 64 anni la mia pressione cardiaca misura 55 sono in procinto di essere operato per la sostituzione della valvola mitralica volevo sapere se i miei battiti carfiaci sono normali grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono probabilmente un po’ più bassi della media, ma nel suo caso sembra un vantaggio (indotto anche da Amiodar); ovviamente lo verifichi anche con il medico.

    Rispondi
  9. pamela scrive il

    Buongiorno,
    Sono Pamela e ho 32 anni. Ho tiroidite autoimmune ipotiroodismo cronico e prendo eutirox 50 e 75 a giorni alterni.in più sto seguendo la.dieta e in due mesi e mezzo sono scesa quasi 7 kg.
    Soffro anche di gastrite cronica reflussi gastrici e in genere i miei battiti sono sempre stati altini fino a 100 da quando seguo la dieta sono diminuiti anche a 70/80.
    Oggi però sono arrivati a 58 difatti debolezza con testa in confusione.
    Ma io avendoli avuti alti mi.sono preoccupata.
    Quale può essere la causa? E averli a 58 sono nella norma?
    Grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Lo segnali anche al medico per verificare, ma a mio avviso è un vantaggio.

    Rispondi
  10. lucia scrive il

    salve dottore sono una ragazza di 24 anni e da un po d mesi avverto sempre stanchezza capogiri a volte anche vertigini sensod nausea a prima mattina o la notte e da un paio d settimane si intorpidisce sempre il braccio sinistro..non riesco a giocare con mio figlio perche dopo 1minuti ho l’affanno anche a tenerlo im braccio e ho come un peso al petto anche..adesso ho contato i battiti a riposo e sono 59 al minuto…tra l’altro fumo e spesso ho forti capogiri qnd finisco d fumare durano poco xo…e grave?

    1. lucia scrive il

      da quasi 1 anno sn molto stressata x problemi economici e familiari..xo tutti qusti sintomi li sto avvertendo da un paio d mesi in quest’ultimo soprattutto..e sto fumando molto d piu del solito..no nn l’ho segnalato ancora non so se sia il caso.

    Rispondi
  11. lucia scrive il

    un’altra cosa ke ho notato sempre in questi ultimi mesi e ke nn riesco a pronunciare le parola o la frase nn riesco a conporla cioe nn so spiegare questa cosa so cosa voglio dire pero non riesco a parlare m e capitato un po d volte tipo come un blakout d qualche secondo..non so e possibile?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Lo stress potrebbe spiegare i sintomi, ma raccomando di verificare con il medico.

    Rispondi
  12. Anna scrive il

    Salve oggi ho fatto una visita cardiologica e mi hanno detto che ho Fc100b/min è la pressione che sale e scende mi hanno detto di fare emocromo. Lei cosa pensa ?

    Rispondi
  13. Anonimo scrive il

    Salve dottore volevo domandare un po ciò sempre battito 87 mi sento il cuore un po accelerato quando sto all riposo la pressione sta bene sempre ma io sento ché mi polsa molto devo dire ché prima di fare un cesareo non era così evevo battito normale adesso cello 24 ani alta 1,69 e peso 107 kg voi ché pensate c’entra anche il peso in più 😢😢a volte o la sensazione ché mi esce sul colo se mi metto sdraiata fin ché non riposo il mese di novembre o fatto electrocardiograma e a detto che tutto va bene ecografia alla tiroide era tutto ok voi ché mi consigliate??a settembre o sofferto una depressione post parto però sto bene da mesi anzi non c’è più la pressione e regolata solo battito ché mi da fastidio ma per voi 87 battiti al minuto come è ? E normale? ?grazie tanto spero ché capite mio messaggio

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Sì, il sovrappeso può influire su pressione e battito cardiaco.
      2. 87 a riposo è un pochino alto, farei il punto con il medico.

    2. Anonimo scrive il

      Ma con questo battito po succedermi qualcosa??? Secondo voi ciò più di un anno ché e cosi devo dire ché io sono anche anziosa e sto sempre con il stress adoso perché la mattina il battito e regolare la sera di più però mi sento bene e solo fastidioso battito sentirlo cosi

    3. Anonimo scrive il

      A detto ché non sto a tachicardia e non c’è ness pericolo a detto ché e normale

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ottimo, nessuno meglio di lui può valutare, quindi può stare tranquilla.

    Rispondi
  14. francesca36 scrive il

    Salve stamattina ho provato la pressione a mia suocera ed era 134 max 68 min e 105 batt vanno bene o i battiti sono troppo accellerati? a 82 anni mi dice che soffre di vertigini…. ha avuto 2 anni un bolia polmonare e una trombosi venosa profonda

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      I battiti sono un po’ accelerati, da segnalare al medico insieme alle vertigini.

    Rispondi
  15. Anonimo scrive il

    Buongiorno,
    ho 32 anni e a causa di una sospetta aritmia extrasistolica ho fatto l’esame con l’Holter.
    L’aritmia non è stata riscontrata, ma all’alba è stato registrato un minimo di 39 battiti. Volevo sapere se è preoccupante, visto che a volte ho alcuni sintomi della bradicardia (stanchezza immotivata, giramenti di testa) e l’anno scorso ho avuto un episodio di tachicardia (ho una personalità molto preoccupata, ansiosa e malinconica) per il quale è stato necessario l’intervento dell’ambulanza che mi ha fatto un elettrocardiogramma in casa, a cui è seguito un secondo in ospedale ed entrambi avevano fatto registrare un valore, non so quale, tipico di un’ischemia, eventualità smentita poi dall’analisi del sangue. Grazie mille!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Da verificare con il medico, ma durante il sonno è normale rilevare una frequenza molto bassa.

    Rispondi
  16. Sara scrive il

    Buongiorno dottore sono una ragazza di vent’anni e da poco mi è stata diagnosticata ritmo sinusAle con aritmie respiratoria .. dottori mi hanno detto che non è patologico e il mio medico di base mi ha consigliato di fare più attività fisica.. io ho seguito il suo consiglio è sono passata dal non far niente ad andare a camminare / correre / e palestra 3-4 volte la settimana.. solo che appena inizio a camminare sul tappeto in palestra i miei battiti sono bassi .. (70-80) poi mi stacco , vado a fare qualche esercizio e alla fine di tutto che riprendo a fare cardio sono affaticata e i miei battiti vanno a 150.. solitamente li ho tra i 130-150 ma da due volte che vado che noto questi cambiamenti .. cosa può essere ?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma non mi sento in grado di esprimere giudizi; raccomando di segnalare l’episodio al medico.

    Rispondi
  17. max1 scrive il

    sono stato dimesso da una trombosi alla gamba destra e un embolia al polmone, va tutto bene ma ho i battiti cardiaci 104 a riposo e normale?

    Rispondi
  18. Giovanna scrive il

    Buongiorno sono due giorni che ho il cuore che fa strani battiti, ossia un Po veloci e vicini uno con intervallo abbastanza lungo con pressione 139 su 80 e battiti che vanno dagli 89 ai 100 sono cardiopatici cosa può essere

    Rispondi
  19. Paola scrive il

    Buongiorno, ho 49 anni e da qualche mese in alcuni giorni mi sento strana ed affaticata. Ho constatato che quando mi sento così perdo un battito nella pulsazione, a volte è pausa ogni due battiti a volte ogni sei. Misurando la pressione è buona ma i battiti sono tra 45 e 50. Le analisi sono buone.
    Ho due noduletti alla tiroide ma non ho fatto di recente una ecografia. Che mi consiglia?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Faccia semplicemente il punto con il medico di base, potrebbe non esserci nulla di preoccupante.

    Rispondi
  20. Marika scrive il

    Buonasera volevo chiedere un informazione pochi giorni fa sono stata ricoverata in ospedale perchè avevo il battito del cuore accellerato,all’inizio sono stata ricoverata per un possibile versamento pericardico che poi si è scoperto non esserci, la mia frequenza cardiaca da riposo varia dai 70 ai 88 battiti al minuto. Mentre se cammino arrivano anche a 100/105 ho notato che in un attimo di nervosismo e spavento è salito addirittura a 130… per 5 giorni due volte al giorno mi facevano l’aereosol. Per poi dimettermi con la seguente diagnosi: DOLORE TORACICO IN CORSO DI ASMA ALLERGICO. Ma a me tutto ciò sembra strano cioè avere i battiti del cuore cosi accellerati, potrò fare attività fisica e c’è un modo per diminuire i battiti?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma onestamente non mi sento di esprimere giudizi.

    Rispondi
  21. Luigi scrive il

    Mio figlio di 22 mesi operato di valvola mitralica meccanica , oltre il sindrom non prende farmaci ed a riposo il suo battito e a 60 a luglio abbiamo controllo in ospedale nel frattempo visto la minima e l’età devo preoccuparmi????grazie

    Rispondi
  22. chiara scrive il

    Buonasera, ho 28 anni, faccio poca attività fisica, due volte a settimana e soffro di ansia e attacchi di panico, volevo sapere se è possibile che l’ ansia generi extrasistole e quindi perdita di battiti e di conseguenza battiti bassi? Chiedo questo perché oggi mi sentivo un pochino strana, ho provato la pressione ed era normale ma i battiti erano 46. I miei battiti a riposo sono sempre intorno ai 60/ 65, a volte scendono a 57. Oggi vedendo quel numero mi son spaventata perché tanto basso, nel pomeriggio dinuovo provato e i battiti eran normali come sempre. Ho fatto ad ottobre elettrocardiogramma per la palestra e il medico ha detto che potevo farla tranquillamente, non ha trovato soffi e niente, solo qualche extrasistole ma ha detto che ero aposto. Quindi questo 46 cosa vuol dire? Da ottobre è cambiato qualcosa? È grave? Grazie in anticipo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente è stato solo un caso, non escludo al limite un errore di misurazione dovuto all’ansia del momento, ma ovviamente senta anche il parere del medico.

    2. chiara scrive il

      Se ci fossero problemi dovrei sempre avere valori fuori limite giusto e non solo così a caso. Ma secondo lei da ottobre ossia dall elettro ad ora può essere cambiato qualcosa?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In teoria tutto può cambiare, ma come detto sono assolutamente ottimista; ne parli con il medico, vedrà che dopo qualche eventuale verifica la tranquillizzerà.

    Rispondi
  23. salvatore scrive il

    Salve dottore ……..sono un ragazzo 34 anni alt 164 per 93 kg quindi obeso….ho battiti a riposo che in media vanno da 70 a 83 ……….un po altini premetto che ho sono un soggetto ansioso e da quando ho perso mia madre 7 mesi fa in due occasioni ho avuto una forte tachicardia ……la prima volta andai all ospedale con battiti 130…….mi tennero in osservazione tutta la notte facendomi esami sangue ecocuore ecc …mi dimisero il giorno dopo dicendomi che dovevo fare una buona dietra che il cuore stava apposto……..poi mi e risuccesso di nuovo il mio medivo mi ha prescrityo degli ansiolitici….perche ha capit che mi capitano quando sto particolarment ansioso…appena mi presti le gocce in un attimo il cuore si stabilizzo…..cosa ne pensa …sto sempre a misurare i battiti sto perdendo la testa mi vonsiglia di andare da un cardiologo o meglio ancora psicologo…..a proposit mi hanno detto amici di farmi esame tiroide forse provengono da li queste palpitazioni…anche se io do sicuro 100% che e ansia pke me lo sento….grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Opterei per lo psicologo, i controlli cardiaci sono stati fatti in ospedale.

    Rispondi
  24. salvatore scrive il

    La ringrazio per avermi risposto…….le volevo anche dite che cio fatto caso di sera si stabilizzano …addirittura ne conto 60 al minuto………credo che faro visita da uno .psicologo ..

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente alla sera riesce a ritrovare serenità (60 è davvero un ottimo valore in termini di prevenzione cardiovascolare).

    Rispondi
  25. Massimo scrive il

    Buongiorno , da qualche giorno a volte avverto dei leggeri capogiri che poi passano, ho provato la pressione , 130 -70 , i battiti a riposo (misurati al mattino prima di alzarmi ) sono 40. Premetto che li ho sempre avuti abbastanza bassi (48-50).Attualmente stò mettendo delle fiale anticaduta per capelli (sono cei vasodilatatori del cuoio capelluto). Volevo sapere se mi devo preoccupare , grazie , buonagiornata.

    1. Anonimo scrive il

      No è una lozione attivante anticaduta della xxxxxxxx (sono in cura da loro), leggendo gli ingredienti si direbbe una soluzione derivante da alcuni tipi di erbe .

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non dovrebbero essere causati dalle fiale, ma certamente se i disturbi persistessero raccomando di segnalarli al medico.

    Rispondi
  26. Sara scrive il

    Buongiorno mi misuro la pressione che è nella norma, e noto che ho sempre i battiti alti > 100 avendo 29 anni è normale che succeda? Però delle volte è bassa e i battiti sono sempre alti del cuore non scendono sotto i 100. Volevo sapere se devo sentire il medico curante e se mi devo preoccupare? Buona giornata

    Rispondi
  27. Alice scrive il

    Salve, ho 28 anni, i miei battiti a riposo generalmente si orientano tra i 65-75, da premettere che non pratico mai sport anzi conduco una vita sedentaria e sono fumatrice, volevo chiedere ma è normale che come mi muovo i miei battiti salgano a 100-120…e quando saldo le scale anche 140? Grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Un aumento rispetto ai valori basali è del tutto normale, l’entità dipende poi ovviamente dal tipo di sforzo (un conto è fare una rampa di scale, un conto è fare 5 piani); da verificare con il medico.

    Rispondi
  28. Valentina scrive il

    Salve ! Ho 18 anni e ho 93 battiti al minuto. Cosa devo fare ? Vanno bene o no ?

    Rispondi
  29. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

    Cara Valentina, si il valore riferito è normale. Il numero di battiti cardiaci al minuto considerato normale a riposo varia tra 60 e 100. Consulti il suo medico se invece accusa sintomatologia di altro tipo (sensazione di cuore in gola, battito irregolare).

    Rispondi
  30. luigina scrive il

    Salve,ho 55 anni sto facendo chemio con txt 100 mg ho fatto la prima del primo ciclo ma ho dovuto smetterla perché ho avuto battiti accelerati la pressione era 135 70 battiti 117 .la dottoressa pensa la causa il cortisone visto che ne avevo preso la sera prima 50 mg e 50 la mattina alle 8 e le 10 prima di fare la chemio , le cosa ne pensa? grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, i valori di pressione sono nella norma e la frequenza aumentata è probabile che sia stato in effetto del farmaco chemioterapico. Tuttavia la corretta gestione terapeutica in questi casi spetta all’oncologo. Saluti

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Il cortisone è improbabile che aumenti il battito.
      2. Che antibiotico usa?

    Rispondi
  31. Anna scrive il

    Salve, ho appena contato i miei battiti ed erano 144 al minuto ho 23 anni cosa devo fare? È grave?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono effettivamente un po’ troppo alti, vanno sicuramente segnalati al medico già in giornata se è sicuro di averli misurati correttamente.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      144 praticamente a riposo è davvero troppo alto, bisognerebbe capirne la ragione.

    Rispondi
  32. anonimo scrive il

    Buona sera sento dolore al mento la pressione è intorno ai 120/80 dibattiti 95 mi devo preoccupare

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non credo che il dolore al mento sia collegato all’apparato cardiocircolatorio, andrà quindi indagato a parte con l’aiuto del medico.

    Rispondi
  33. Edy scrive il

    Ciao dott.dopo aver fatto uno sforzo verso lle ore 13 anche dopo 3/ 4 ore ho i battiti 89 a riposo e un prb grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Entro i 100 sono considerati normali, dal punto di vista cardiovascolare sono ideali sotto i 70 (ma nel suo caso probabilmente lo sforzo incide ancora).

    Rispondi
  34. evy scrive il

    Ciao dottore ho 35 anni dopo aver fatto un sforzo ho misurato la pressione dopo 4 ore ancora ho i battiti intorno a 90 e da preoccupare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sotto i 100 a riposo sono considerati normali, anche se idealmente dal punto di vista cardiovascolare sotto i 70 è preferibile; vedrà che nelle prossime ore si abbasseranno ancora.

    Rispondi
  35. Valentina scrive il

    Salve ho 37 anni e tutte le mattine da una settimana mi sveglio con palpitazioni e fiato corto. Sto attraversando periodo di forte stressemotivo e fisico. Pressione a riposo 98/ 70 e pulsazioni 88. Prendo 50mg di eutirox oer ipotiroidismo. Secondo il mio medico di base è stress e ansia…secondo lei?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Buonasera, ha provato a ripetere gli esami di funzionalità tiroidea? potrebbe essere necessario variare la dose di eutirox, se i sintomi persistono consulti il suo curante per valutare gli esami da eseguire. Saluti.

    2. Valentina scrive il

      La ringrazio vivamente per la risposta tempestiva sì effettivamente come dice lei il mio medico mi ha detto di abbassare la dose a 25 ma comunque i miei esami della tiroide erano nella norma a fine maggio ovvero tsh 1.23 ft4 16.70 e ft3 4.55. Questi valori si riferiscono ovviamente alla dose eutirox 50 mg.

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      quando si varia il dosaggio dell’Eutirox e simili le analisi non vanno ripetute prima di 2 mesi, perchè altrimenti sono influenzate ancora dal vecchio dosaggio; nel ciclo di terapia può accadere di dover cambiare dosaggio, varia in base alla stagione, allo stile di vita e una serie di fattori che fanno variare il metabolismo. In effetti i sintomi sembrano derivare da un ecceso di eutorix, per cui ripeta le analisi dopo un paio di mesi all’assunzione del 25 mcg o prima se dovessero insorgere altri problemi.

    Rispondi
  36. Luisa scrive il

    Buongiorno, sono una ragazza di 30 anni leggermente in sovrappeso, soffro di ansia e stress. Questa settimana le ore di sonno per notte son state 6 per notte e una notte 4.30, quindi poco riposo, ieri mattina è stata a lavoro una mattina tesa e mi sentivo strana. Arrivo a mezzogiorno a casa per pausa provo la pressione e quella è normale mentre i battiti segnava a 38. Panico totale, subito rivolta a mia madre che ha detto che la stanchezza dal poco sonno e lo stress posson causare questo. Ma io son preoccupata tanto, i miei mattiti normalmente si girano sui 60/65. Durante tutta la giornata non ho più misurato con la macchinetta ma con dito sul polso e toccavano sempre 60 e di sera tardi 54. Mi devo preoccupare x il 38 rilevato ieri? Ho fatto a ottobre elettrocardio e han detto tutto aposto. Graziein anticipo x la risposta.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Buongiorno, 38 è un valore abbastanza basso, non credo causato dalla stanchezza, se dovesse ripresentarsi questa bradicardia, battiti sotto i 60/min, si faccia rivedere dal cardiologo. Saluti.

    2. Anonimo scrive il

      Grazie per la risposta, ma non può essere causato dalle extrasistole? Mi devo seriamente preoccupare?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      No, non deve preoccuparsi, ma nel dubbio lo segnali anche al medico per verificare.

    Rispondi
  37. Elena scrive il

    Salve, sono una ragazza di 22 anni, 65kg circa.. Premetto che sono una persona molto ansiosa, spesso mi ritrovo a misurare i miei battiti al minuto durante momenti di forte ansia (attacchi d’ansia, non di panico). Da gennaio ho iniziato a frequentare la palestra con un allenamento che è diventato molto più intenso nell’ultimo mese. Da sabato mattina (primo giorno di ciclo mestruale) ho riscontrato un abbassamento del battito cardiaco, mai sotto i 60 btm ma comunque basso se penso che fino a qualche giorno fa si aggirava sugli 80. Non è la prima volta che mi capita e lo noto spesso quando arriva il ciclo mestruale, soprattutto il primo giorno ma non posso assicurare avvenga ogni mese. Un altra coincidenza che ho notato è che capita quando dopo una settimana di allenamento intenso (4/5 giorni su 7) nel weekend, ovvero quando non mi alleno, mi succede, come se il mio corpo si lasciasse completamente andare dopo un duro lavoro. Ho la pressione a posto, relativamente bassa ma non in maniera preoccupante (115/70), anche se, con il ciclo, a volte scende fino a 110/65-60. Non ho problemi durante lo sport, non supero le 170/175 pulsazioni durante lo sforzo aerobico molto inteso, seguo una dieta abbastanza regolare soprattutto negli ultimi mesi nonostante qualche sgarro. Una cosa che noto è che quando mi succede sento come un nodo in gola in fondo, ma non so dire se sia un sintomo del l’ansia che mi prende o di altro. In realtà io mi sento bene, non ho giramenti di testa, vertigini o debolezza però mi faccio condizionare tantissimo da questa cosa, misuro il battito ogni mezz’ora. In più noto che se butto fuori tutta l’aria, alla fine dell’esposizione per intenderci, il battito rallenta la frequenza, mentre, nell’apice dell’ispirazione, il battito è più veloce, entrambi in maniera lieve ma riesco comunque a notarlo. Cosa ne pensa?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Onestamente non vedo nulla di allarmante, ma ovviamente verifichi anche con il medico.

      Indispensabile iniziare a lavorare sull’ansia, se ancora non lo stesse facendo.

    2. Anonimo scrive il

      Grazie per la tempestiva risposta.
      Gentilmente, secondo lei il battito del cuore relativamente decelerato (ripeto, mai sotto i 60 btm) potrebbe essere legato in qualche modo al ciclo mestruale? Perché mi sembra di avvertirlo solo in quei giorni, ho iniziato a pensare fosse la debolezza dovuta all’emorragia (se così si può chiamare) in corso, ma non sono un’esperta quindi non saprei.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Può essere che ci siano delle influenze ormonali legate al ciclo.

    Rispondi
  38. Anonimo scrive il

    Buongiorno Dr. Sono un ragazzo di 32 anni. Non faccio attività fisica e con questo caldo sto spesso a casa sul computer. Ho misurato ora la pressione e così i battiti. La prima volta i miei battiti erano 59, dopo 2 minuti a 57. Di norma a riposo oscillano fra i 67 e i 60. Debbo preoccuparmi se possono scendere come oggi? ovvero a 57? lo scorso anno feci, per mia ipocondria, holter 24 h e analisi varie nonché elettrocardiogramma etc. Il tutto risultò senza alcun problema.
    Premetto che soffro molto il cado.
    Grazie mille dr.
    Buona giornata e buon lavoro

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Buongiorno, non mi preoccuperei, se ha fatto i controlli e comunque è sempre bradicardico (ha pochi battiti/min) non c’è motivo di preoccuparsi ulteriormente, senza contare che il caldo causa abbassamento della pressione. Saluti.

    Rispondi
  39. Anonimo scrive il

    Grazie mille Dr.ssa. Dopo stamane ho calcolato nuovamente e i battiti vanno dai 64 ai 64, poi 57, poi 63 e così via…normale?
    Grazie ancora

    Rispondi
  40. Rispondi

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.