Link sponsorizzati

Valori Normali

  • Neonati 0 - 1 mese : 70 - 190 battiti al minuto
  • Neonati 1 - 11 mesi: 80 - 160 battiti al minuto
  • Bambini 1 - 2 anni: 80 - 130 battiti al minuto
  • Bambini 3 - 4 anni: 80 - 120 battiti al minuto
  • Bambini 5 - 6 anni: 75 - 115 battiti al minuto
  • Bambini 7 - 9 anni: 70 - 110 battiti al minuto
  • Bambini dai 10 anni in su ed adulti: 60 - 100 battiti al minuto
  • Sportivi: 40 - 60 battiti al minuto

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

La frequenza cardiaca è il numero di battiti del cuore al minuto.

Il battito cardiaco può essere misurato in diverse zone del corpo:

  • retro delle ginocchia,
  • inguine,
  • collo,
  • tempia,
  • collo del piede o caviglia,
  • polso.

Il battito viene misurato in queste zone perché le arterie si trovano più vicine alla superficie.

Per misurare il battito sul polso, mettete l’indice e il medio appena sotto la base del pollice dell’altra mano, dalla parte interna del polso. Premete le dita tenendole piatte, finché non riuscite a sentire il battito.

Per misurare il battito sul collo, mettete l’indice e il medio appena a lato del pomo d’Adamo, nella zona morbida sotto l’angolo della mandibola. Premete leggermente finché non riuscite a individuare il battito; è consigliabile almeno le prime volte farlo da sdraiati, in alcune persone le arterie del collo sono sensibili alla pressione e quindi misurando il battito potreste avere un mancamento o il battito potrebbe rallentare. Misurate il battito da un lato solo: se lo misurate da entrambi i lati contemporaneamente, il flusso di sangue diretto alla testa potrebbe rallentare, e potreste svenire.

Una volta identificato il battito, contate i battiti per un minuto, oppure contateli per 30 secondi e poi moltiplicate per due.

Interpretazione

La frequenza cardiaca a riposo viene misurata mentre il paziente non fa esercizio fisico, quindi il cuore pompa la minima quantità di sangue necessaria. Se siete sdraiati o seduti, e siete rilassati e sani, il valore normale della frequenza cardiaca a riposo è compreso tra 60 e 100 battiti al minuto.

Una ricerca australiana condotta su pazienti affetti da patologie cardiovascolari ha scoperto che la frequenza cardiaca è un indicatore fondamentale del rischio di infarto. Questa ricerca, pubblicata su The Lancet nel settembre 2008 è stata condotta su 11.000 pazienti di 33 paesi, in terapia per problemi cardiaci. I pazienti la cui frequenza cardiaca era superiore ai 70 battiti al minuto presentavano un rischio significativamente maggiore di infarto, ricovero in ospedale e intervento chirurgico.

Viceversa la frequenza inferiore ai 60 battiti al minuto di solito non è sintomo di problemi. Può essere causata dall’assunzione di farmaci come i betabloccanti. La frequenza cardiaca bassa (bradicardia) è anche diffusa tra le persone molto atletiche o che fanno molta attività fisica. Le persone attive spesso hanno una frequenza cardiaca inferiore perché il cuore è in condizioni migliori e non deve lavorare troppo per mantenere costante il battito.

L’attività fisica di intensità moderata di solito non altera la frequenza cardiaca a riposo; se siete molto in forma il battito può scendere anche fino a 40 battiti al minuto. Nelle persone meno attive, invece, il battito si mantiene tra le 60 e 100 pulsazioni al minuto, perché il cuore deve lavorare di più per far funzionare bene l’organismo.

Se la frequenza a riposo è sempre alta (tachicardia), può esserci un problema ed è necessario consultare il medico. Lo stesso discorso vale per la bradicardia, cioè per la situazione in cui la frequenza è sempre inferiore ai valori normali.

Se il battito è troppo forte e continua ad essere tale per diversi minuti, vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico. Anche il battito irregolare può essere sintomo di problemi.

Se il battito è debole e difficile da individuare può indicare un’ostruzione dell’arteria. Questa situazione è frequente nei pazienti diabetici o che soffrono di aterosclerosi dovuta al colesterolo alto. Il medico può prescrivervi un esame (ecoDoppler) per individuare le eventuali ostruzioni.

Valori Bassi
(Bradicardia)

  • Cardiopatia ischemica
  • Danno epatico
  • Infarto
  • Iperkaliemia
  • Ipotiroidismo
  • Ittero

Valori Alti
(Tachicardia)

  • Abuso di Alcool
  • Abuso di Caffè
  • Ansia
  • Arteriosclerosi
  • Eccitazione
  • Ernia iatale
  • Febbre
  • Gravidanza
  • Insufficienza coronarica
  • Ipertiroidismo
  • Ipotensione ortostatica
  • Reflusso Gastroesofageo

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

La frequenza cardiaca può essere influenzata da diversi fattori, tra cui ricordiamo:

  • Livello di attività fisica,
  • Livello di benessere fisico,
  • Temperatura ambientale (Quando la temperatura e l’umidità aumentano, il cuore pompa un po’ meno sangue, quindi il cuore può battere più in fretta, accelerando di solito di 10 battiti al minuto al massimo),
  • Posizione  (La frequenza non cambia stando in piedi o seduti. A volte, quando ci si alza in piedi, per i primi 15, 20 secondi il battito può aumentare leggermente, ma dopo qualche minuto di solito si stabilizza),
  • Emozioni (Se il paziente è stressato, ansioso, molto felice o molto triste, il battito può accelerare),
  • Peso  (Di solito non influisce sulla frequenza cardiaca, ma se si è obesi la frequenza a riposo può essere superiore al normale, pur non superando di solito i 100 battiti al minuto),
  • Terapie farmacologiche.

Quando viene richiesto l'esame

La misurazione della frequenza cardiaca dà informazioni importanti sullo stato di salute del paziente. Qualsiasi alterazione della frequenza normale può essere sintomo di una patologia. Il battito più veloce del normale può indicare un’infezione in corso o uno stato di disidratazione. Nelle situazioni di emergenza, la misurazione del battito serve per capire se il cuore batte oppure no.

La misurazione della frequenza cardiaca ha anche altri usi. Durante o subito dopo l’esercizio fisico, il battito dà informazioni sullo stato di salute e di benessere fisico del paziente.

Preparazione richiesta

Prima di misurare la frequenza a riposo bisogna rimanere a riposo per almeno 10 minuti. Il battito può anche essere misurato durante l’esercizio fisico, anche se ovviamente i valori che ci aspettiamo saranno in quel caso diversi.

Altre informazioni

Tachicardia

La tachicardia è la situazione in cui la frequenza cardiaca è superiore al normale. Il cuore di un adulto sano di solito batte da 60 a 100 volte al minuto, se la persona è a riposo. Se soffrite di tachicardia, gli atri e/o i ventricoli battono anche molto più veloce del normale.

Il battito cardiaco è controllato dagli impulsi elettrici che attraversano i tessuti del cuore. La tachicardia si verifica quando il cuore non funziona bene e i segnali elettrici sono troppo rapidi.

In alcuni casi può essere asintomatica e non provocare complicazioni. In altri, invece, può alterare gravemente la normale funzionalità cardiaca, aumentare il rischio di ictus o causare l’arresto cardiaco e il decesso del paziente.

Le terapie sono in grado di tenere sotto controllo la tachicardia o i disturbi a monte.

Se il cuore batte troppo in fretta, c’è il rischio che non riesca a pompare bene il sangue nel resto dell’organismo, e quindi gli organi e i tessuti non ricevano una quantità adeguata di ossigeno. Il paziente può quindi soffrire dei seguenti sintomi:

  • vertigini,
  • fiato corto,
  • capogiro,
  • battito cardiaco accelerato,
  • palpitazioni (battito troppo rapido, che dà fastidio o è irregolare; sensazione di perdere un battito),
  • dolore al torace,
  • svenimento (sincope).

In alcuni pazienti la tachicardia rimane asintomatica e viene scoperta soltanto durante le visite o l’elettrocardiogramma, uno degli esami di controllo del cuore.

Bradicardia

La bradicardia è la situazione in cui la frequenza cardiaca è inferiore al normale. In un adulto sano a riposo il cuore di solito batte tra le 60 e le 100 volte al minuto. Nei pazienti che soffrono di bradicardia, il cuore batte meno di 60 volte al minuto.

La bradicardia può essere un problema grave se il cuore non riesce a pompare la giusta quantità di sangue ossigenato all’organismo, in questo caso il paziente può soffrire di questi sintomi:

  • capogiro, svenimento (sincope),
  • vertigini,
  • debolezza,
  • affaticamento,
  • fiato corto,
  • dolore al torace,
  • stato confusionale o problemi di memoria,
  • eccessivo affaticamento durante l’attività fisica.

In molti pazienti, tuttavia, la bradicardia non provoca sintomi né complicazioni.

Si può guarire dalla bradicardia con un pacemaker o con terapie di altro genere: la frequenza cardiaca ritornerà ai valori normali.

Frequenza massima stimata e frequenza ottimale

Uno dei modi per tarare l’intensità dell’attività fisica è quello di capire se la frequenza rimane all’interno di un intervallo ottimale prestabilito.

Per l’attività fisica di intensità moderata, la frequenza cardiaca dovrebbe rimanere tra il 50 e il 70% di quella massima. La frequenza massima è calcolata a partire dall’età, si può ottenere una stima della frequenza massima facendo il seguente calcolo:

220 - anni di età.

Ad esempio per un cinquantenne la frequenza massima è pari a 170 battiti al minuto e quindi la frequenza cardiaca durante un’attività fisica di intensità moderata dovrebbe essere compresa tra:

  • soglia del 50%: 170 x 0,5 = 85 battiti/minuto

e

  • soglia del 70% = 170 x0,7 = 119 battiti/minuto

Per l’attività fisica intensa la frequenza cardiaca dovrebbe rimanere tra il 70 e l’85% di quella massima. Per calcolarla potete basarvi sull’esempio precedente. Ad esempio, per un trentacinquenne, la frequenza massima è pari a 185 battiti/minuto e quindi:

  • soglia del 70% = 185 x 0,7 = 130 battiti/minuto

e

  • soglia dell’85% = 185 x 0,85 = 157 battiti/minuto

Per un trentacinquenne durante un’attività fisica intensa la frequenza dovrebbe rimanere tra i 130 e i 157 battiti/minuto.

Età Zona 50-85% Frequenza cardiaca massima
20 anni 100-170 200
30 anni 95-162 190
35 anni 93-157 185
40 anni 90-153 180
45 anni 88-149 175
50 anni 85-145 170
55 anni 83-140 165
60 anni 80-136 160
65 anni 78-132 155
70 anni 75-128 150

Se la frequenza è superiore a quella degli intervalli calcolati, vi state sforzando troppo, quindi vi consigliamo di andare con più calma. Se invece è più lenta potete sforzarvi un po’ di più.

Nelle prime settimane di allenamento, puntate a raggiungere la metà inferiore dell’intervallo (50%) e poi aumentate gradualmente fino a raggiungere l’85% della frequenza massima. Dopo sei o più mesi, con ogni probabilità sarete in grado di allenarvi senza problemi all’85% della frequenza massima. Per rimanere in forma, tuttavia, non è indispensabile raggiungere questo risultato.

Articoli ed approfondimenti

Collegamenti esterni

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

  1. Claudio scrive il

    Molto ben fatto e ricco di informazioni dettagliate.
    Se ci fossero le “stellette” ne indicherei, senza dubbio, 5.
    Complimenti.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Grazie di cuore, il sito è ancora povero di contenuti, ma sapere che sono sulla strada giusta mi stimola a metterci ancora più impegno per arricchirlo con le nuove schede.

    Rispondi
  2. STELLA1980 scrive il

    OTTIMO ARTICOLO, BEN SCRITTO, COMPRENSIBILE ANCHE PER CHI NON E’ NELL’AMBIENTE DELLA MEDICINA.
    COMPLIMENTI.

    Rispondi
  3. Rispondi
  4. PINCKIE scrive il

    GRAZIE SIETE DAVVERO MOLTO UITILI, STO PER INTRAPRENDERE UN’ATTIVITà FISICA E MI SENTO PIù TRANQUILLA CON LA VOSTRA TABBELLA DELLE FREQUENZE ANCHE SOTTO SFORZO.

    Rispondi
  5. Claudia scrive il

    Buonasera dottore, volevo chiederle, ho 28 anni e il mio battito medio non è mai inferiore a 90,va dai 94 ai 104… Non soffro di patologie particolari,a suo avviso è consigliabile un consulto medico? Devo preoccuparmi? Grazie infinite come sempre. Claudia

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se è solo occasionale non c’è problema, se invece vede che a riposo è sempre su questi valori è opportuno segnalarlo al medico; soffre d’ansia?

    2. Anonimo scrive il

      Effettivamente è un “disturbo” che ho da qualche giorno, perché è un periodo di particolare stress.. Ed è associato ad un lieve aumento della pressione,la minima, che di solito avevo sempre molto bassa. Forse potrei provare con qualche rimedio naturale? Grazie

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, ma naturale come per esempio una bella camminata nella Natura o qualsiasi attività che la rilassi e le permetta di allentare/sfogare lo stress; per ora eviterei altri rimedi, anche se erboristici.

    Rispondi
  6. Rispondi
  7. Alex scrive il

    Salve Dottore, ho 17 anni, pratico uno stile di vita equilibrato, con un ottima alimentazione, bevendo molta acqua al giorno, senza fumare, bere alcolici ne ovviamente drogarmi e pratico molto sano sport. Le vorrei chiedere se secondo lei è normale, considerando il mio stile di vita che le ho sopra elencato, avere 55 battiti cardiaci al minuto. Grazie mille in anticipo per la risposta.
    Distinti saluti

    Rispondi
  8. noemi scrive il

    Salve faccio attività di cardiofitness e i battiti arrivano a 180, con livello minimo di sforzo, mi rimanne una sensazione di tachicardia i giorni che svolgo attività e sensazione di peso nel petto, .sono un po preoccupata, che consiglio mi puo dare?

    Rispondi
  9. Antonio scrive il

    Quindi se ho ben capito la frequenza cardiaca si apprezza in quelle zone (meglio la radiale), ma se riesco a percepirla in zona sternale può essere considerata alla stregua di quella periferica? Se la risposta è no, perché?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Siamo un po’ al limite delle mie conoscenze, quindi le raccomando di chiedere conferma al medico, ma in alcuni soggetti la rilevazione al polso potrebbe indurre a valutazioni errate, mentre la rilevazione ottimale è sempre attraverso l’auscultazione diretta del cuore.

    Rispondi
  10. rita scrive il

    Buona sera dottor Guido il mio nome e rita ho 40 anni premetto di dirle che io per famigliarita son ipertesa l ho scoperto a marzo dopo un ischemia celebrale di esserci anchio nella lista di famiglia ho avuto 4 morti improvise ( mio nonno paterno ,mio padre mia sorellla e mio cugino )da qui son sotto cura ma ho cambiato per ben 4 volte la dose della pastiglia perche per un po mi tenevano la pressione giusta poi tornava a salire a 180 prendo anche il cardicor per i battiti accelerati e cardioasperina per defluire il sanque visto che mi si coagula molto in fretta ma tornando al discorso settimana scorsa ho ricambiato la medicina e oggi avevo ridinuovo fortissimi dolori alla testa con prurito do,oroso al orecchio destro e dolore al petto ho misurato la pressione 170 su 110 con 95 di battiti ora mi chiedo ma e normale che nn ci sia una cura definitiva ocommunque azzeccata al mio caso ho il mio destino e seguire i miei cari la ringrazio anticipato e mi scuso se mi sono divulgata tanto. Rita

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      No, c’è sicuramente il modo per abbassarla; in genere in questi casi si trova un equilibrio associando diversi antipertensivi con eventuali diuretici; è seguita da un cardiologo?

    Rispondi
  11. tanja scrive il

    Salve ho 28 anni e gravidanza 5 mese ..ho pressione 100/60 battiti tra 60/70 al min. Secondo lei e normale???

    Rispondi
  12. Tiziana scrive il

    Buongiorno, ho 41 anni e ho la pressione 129/80 con 84 battiti cardiaci. Preciso che da 15 gg prendo Amlodipina per la pressione alta perché avevo valori introno ai 150/90-100 e battici cardiaci intorno ai 100. MI chiedo se è la pastiglia che mi ha aiutato ad abbassare i battiti cardiaci e se gli attuali sono valori normali o ancora alti.
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Direi che l’equilibrio è buono e probabilmente l’amlodipina ha contribuito in modo determinante.

    2. Tiziana scrive il

      Grazie per la risposta. Volevo sapere un Suo parere per il proseguo della cura, il mio medico di base mi dice che una volta che si inizia questo tipo di cura non si sospende, mentre il cardiologo mi ha detto di fare la cura per tre mesi e poi smettere, chi ha ragione?
      Grazie ancora per la Sua disponibilità

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrà verificarlo lei stessa fra tre mesi, in base ai valori che troverà dopo qualche giorno dalla sospensione; la risposta infatti non è univoca, dipende dai casi.

      Il mio consiglio è di limitare l’ansia (se fosse il suo caso), dimagrire (se necessario), ridurre drasticamente l’uso del sale da cucina, migliorare l’alimentazione, aumentare l’esercizio fisico ed in generale migliorare lo stile di vita: queste sono le strategie per aumentare le probabilità di poterne fare a meno, insieme al caldo dell’estate che aiuterà ulteriormente.

    Rispondi
  13. Anonimo scrive il

    Salve dott.ho 37anni.da,circa un mese durante il respiro avverto dei batttiti preciso adesso prendo acido follico per abbassamento piastine e possibile che il farmaco lo abbia provocato?sono anziosa.la pressione e 120 72 85 battiti grazie

    1. romina scrive il

      Dimenticavo il nome sono la sign.di prima l`acido folico si chiama folidex e oggi non lo preso cosa mi dice?grazie se vuole rispondermi

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non può essere l’acido folico, quindi lo assuma tranquillamente. Probabilmente è solo ansia, in ogni caso lo segnali anche al medico.

    Rispondi
  14. edoardo scrive il

    il mio commento è una domanda: sentire il battito del proprio cuore quando si è sdraiati che cosa significa? ho 75 anni iperteso e sento il battito nell’orecchio sinistro, sulò torace e nella tempia sinistra.
    grazie per la eventuale risposta

    Rispondi
  15. Frank scrive il

    Buongiorno,
    ho 50 anni e sono molti anni che non faccio attivita’ fisica. Sono alto 1m80 e peso piu’ di 90 kg. la mia pressione e’ 145 – 90 con 80 battiti al minuto. Questa mattina ho iniziato attivita’ sportiva ho la pressione 145-91 con 93 battiti, ho nausea e un forte senso di stanchezza e devo stare a letto… ho esagerato con le mie 46 vasche in piscina?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente sì; dalla prossima volta parta da uno sforzo inferiore ed aumenti gradualmente al passare delle settimane.

    Rispondi
  16. Giovanni scrive il

    Salve,
    ho 30 anni, il mio battito cardiaco è di 90 battiti al minuto e lo sento un po dappertutto, anche nelle orecchie, la pressione è 80 minima e la massima 140/160. Come attività faccio una volta a settimana un ora di piscina. Sono normali come valori?. Ciao grazie per la risposta.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se parliamo di 90 a riposo no ed anche la pressione massima è decisamente oltre la soglia; ne parli appena possibile con il medico.

    Rispondi
  17. ciro scrive il

    salve ho un problema ..quando sono nel silesnzio assoluto senzo il battito xel mio cuore come un rubinetto che perde una goccia di acqua.ho un aneurisma all aorta

    Rispondi
  18. Mamma scrive il

    Buongiorno, mio figlio di 15 anni e’ bradicardico, non pratica sport e il suo battito e’ di 44-47 pulsazioni al minuto. E’ normale? A volte si sente molto stanco, con dolore allo stomaco.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In genere non è un grosso problema, anche se ovviamente un po’ di attività fisica sarebbe d’aiuto; il medico cosa ne pensa?

    2. Anonimo scrive il

      Il medico di base mi ha detto di tenerlo controllato misurandogli i battiti….secondo lui sono un po’ bassi, non dovrebbero scendere al di sotto dei 50! Comunque mi ha consigliato una visita dal cardiologo. Secondo lei fino a che punto mi devo preoccupare?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Premesso che se fosse mio figlio vericherei come sta facendo lei, sono assolutamente ottimista.

    Rispondi
  19. Daniela scrive il

    Salve dottore ho 28 anni è già circa un anno che sento il cuore sfrecciare forte forte quasi volesse uscir fuori..sono stataomesi fa da un cardiologo x un ecocardiogramma e da lì é stato riscontrato un prolasso valvolare mitralica.. non faccio attività fisica purtroppo fumo… mi capita spesso di aver la pressione bassa vertigini e troppasstanchezza.. . Sono preoccupata al riposo sdraiata a letto sono 104 battiti,e questo capita la mattina prima di alzarmi

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Lo segnali al medico di base e valuti con lui come approfondire.

    2. Daniela scrive il

      Grazie x avermi risposto giorno 20 mi sottoporrà alla prova di sforzo li realmente mi preoccupo

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Data l’età sono assolutamente ottimista (ho il dubbio che sia ansia); mi tenga al corrente.

    Rispondi
  20. Rispondi
  21. bartolomeo scrive il

    Salve dottore,
    ho 46 anni sono alto 184 cm e peso 112 kg, fino a 15 anni fa facevo il tecnico di pallavolo, ma per problemi familiari ho dovuto smettere.Premetto che non ho mai sofferto di pressione, ad un controllo di routine la pressione mi risulta 160/91. Allarmato mi sono recato dal medico di famiglia il quale mi consiglia di fare analisi e una visita dal cardiologo. Risultati degli analisi e visita al cuore tutto ok. Il cardiologo mi ha dato come terapia prima di ogni cosa cambiare totalmente alimentazione e iniziare a mangiare con poco ( o senza ) sale, allontanare insaccati, non bere caffè ( ne prendo tre al giorno dopo aver mangiato) e per 10 giorni tenere sotto controllo la pressione. Sono al quarto giorno di controllo 1° giorno ore 10:30 128/82 con 61 puls/m, 2° giorno ore 10:30 146/80 con 62 puls/m , 3° giorno ore 10:30 136/83, con 58 puls/m, 4° giorno ore 10:30 130/70 con 54 puls/m.
    Sono a metà della terapia mi può dire come sta andando il mio “generatore di vita” (cuore).
    Nell’attesa di una sua risposta
    la ringrazio del servizio che ci offre.
    Distinti saluti.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi sembra un andamento ottimo, mi permetto solo di aggiungere che oltre a migliorare l’alimentazione sarebbe necessario perdere peso; a questo proposito specifico che, anche se ovviamente raggiungere il peso forma sarebbe l’ideale, anche piccole variazioni (nell’ordine del 10%) potrebbero fare una differenza enorme.

      Concludo dicendo che apprezzo molto l’approccio dello specialista, che ha dimostrato grande attenzione al malato evitando la prescrizione immediata di farmaci e provando prima un approccio sullo stile di vita.

    Rispondi
  22. Rossella p scrive il

    Dott.salve da un paio di settimane soffro di attacchi di panico ho 39 anni il mio dottore mi ha consigliato di prendere alcune gocce di en e una volta al giorno l’entac . Ma ciò nonostante il mio battito cardiaco non scende oltre gli 80 battiti cosa mi consiglia grazie.

    Rispondi
  23. Giorgio scrive il

    Salve dottore,

    Sono da qualche mese che ho un senso di stanchezza generale, i miei battiti da quando li sto controllando raramente superano i 60 al minuto, mediamente sono tra i 50 e 60, a volte la sera scendono anche sotto i 50. Ho fatto un ECG, il dottore dice che e’ buono e minimizza questa bradicardia. Secondo lei potrebbe esser una ragione della stanchezza? dovrei fare un ecocardiogramma?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non dovrebbero essere necessari ulteriori esami, ma effettivamente è possibile che siano la causa della stanchezza.

    Rispondi
  24. veronica scrive il

    Buongiorno dottore sono una ragazza di 27 anni peso 57 kg e premetto che soffro di ansia da qualche anno…la mia pressione e’sempre stata bassa e i battiti mai al disotto dei 100…fumo e non faccio attivita’fisica.secondo lei va bene o devo consultare un cardiologo?

    Rispondi
  25. anonimo scrive il

    Salve dottore sono una ragazza di 23 anni peso 55 chili e sono alta 158 faccio una leggera attività fisica e ho accusato da un po’ di tempo peso al petto e alcune volte vertigini. pensavo fosse la pressione ma ho notato facendo una misurazione al mattino prima di pranzo e prima di andare a letto la sera che ho i battiti cardiaci mai inferiori a 85 sono arrivati anche a 107 a riposo prima di andare a letto. Io prendo la pillola anticoncezionale diane da 3 mesi per l’acne può essere la causa? Cosa ne pensa devo fare altri accertamenti?

    1. Anonimo scrive il

      Dimenticavo di dire che la pressione è mediamente di 95 massima con 65 la minima grazie

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Va segnalato ed indagato con il medico, sia il battito cardiaco (un po’ alto 85 a riposo) che la pressione bassa (che potrebbe essere la causa delle vertigini).

    Rispondi
  26. alfredo scrive il

    Salve ho 38 anni.ho avuto un trapianto di midollo osseo il 17/03/2010 .per leucemia. ho da quasi 9 mesi iniziato a fare ciclismo e il mio battito a riposo e’86-88 battiti al min.durante l’allenamento arriva anche a 180 ma in media sta a 160!!ora i miei amici ciclisti mi dicono che il mio battito a riposo e’troppo alto!!ora sono un po’preoccupato!!! ora prendo ancora
    Aciclovir 400 4al giorno
    Bactrim 4 il sabato e domenica
    Zitromix 1 volta al mese!!!!
    Che devo fare!!lasciare il ciclismo!!ho perso 12kg da quando lo faccio ora peso 81kg e sono alto 175!!grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente sarà sufficiente darsi più tempo, continuare a perdere peso e valutare però con il medico un limite massimo di battito da non superare; le confermo che 85 a riposo è un po’ troppo, ma sono fiducioso che possa riuscire, con pazienza, ad abbassarlo.

    Rispondi
  27. giusi scrive il

    L’articolo è buono, ma secondo me manca di dire quando bradicardia e tachicardia sono spie di problemi organici, se così posso dire, e anche che cos’è il soffio al cuore, che io ho.
    Io soffro tantissimo di ansia (sono in cura) e ho sempre avuto i battiti alti, oggi ho dai 94 ai 110 battiti, quando ho un attacco d’ansia mi viene il fiatone da ferma… mi chiedevo se è sempre l’ansia ad aumentare i battiti oppure può anche essere che avere i battiti alti predisponga a essere ansiosi. Avere sempre il battito nelle orecchie è stressante

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Di per sè la tachicardia non causa ansia, ma in un soggetto predisposto è ovviamente normale che aumenti improvvisamente anche l’ansia.

    Rispondi
  28. Miky scrive il

    Buongiorno, ho 44 anni e pratico sport da quando ne avevo 9, prima pattinaggio artistico e ora il running.
    Peso 60 kg e sono alta 163 cm. Attualmente, da qualche anno, ho 44 bpm a riposo e in tutte le visite sportive effettuate recentemente, mi hanno confermato la bradicardia.
    Correndo con i cardiofrequenzimetro, mi sono accorta che già a 155 bpm sono in affanno. Non so quale sia la mia soglia max, ma di sicuro il risultato del calcolo che tutti fanno (220- età) non credo possa valere per me: io a 176 battiti non ci arrivo che da morta!
    E’ corretto pensare di avere una soglia max più bassa del normale per via della bradicardia?
    Negli allenamenti che faccio, dovrei lavorare all’80%-90% max, ma come faccio a stabilirlo correttamente?
    Devo fare per forza il test di conconi?
    Grazie per una cortese risposta.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Premesso che NON sono cardiologo:

      1. Sì, partendo da un valore più basso è normale che possa puntare a limiti meno elevati delle altre persone.
      2. Mi fiderei dei segnali del suo corpo.

    Rispondi
  29. maria alfieri scrive il

    ho 79 anni sofro di aritmia numerose estrasistole i miei battiti non sono mai al di sotto di 60 assumo Flecainide in questo momento sofro di una crisi depressiva importante assumo indidepressivi ma non trovo miglioramento cosa mi consiglia c on la gentilezza che la distinque? grazie anticipate

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Che farmaci assume per la depressione? Da quanto li ha iniziati?

    Rispondi
  30. carla scrive il

    ho 35 anni la sera il mio battito e 104 al min la pressione e regolare purtroppo fumo,

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Si tratta di valori un po’ eccessivi, da segnalare al medico.

    Rispondi
  31. Carlo G scrive il

    Salve, per favore vorrei sottoporvi la mia situazione che mi sembra strana. Ho 38 anni e peso 68 Kg.
    I miei battiti quando sono a riposo sono intorno a 52-54 al minuto. Io pratico mountain bike da circa 2 anni e l’anno scorso ho fatto circa 3000 KM.
    Quest’anno mi hanno consigliato una visita sportiva per avere il certificato e l’esito è stato positivo. Ho acquistato un cardio-frequenzimetro e ieri 8 marzo l’ho provato.
    SORPRESA… Ho fatto 70 Km di sali e scendi e il picco dei battiti è arrivato a 217 dopodichè per gli ultimi 35 Km il mio cuore batteva tra i 160 e i 180 e mai con l’affanno. Riscontravo l’affanno intorno ai 190 battiti. Per favore, sa dirmi qualcosa a riguardo ?
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non essendo cardiologo non me la sento di esprimere giudizi, ma farei il punto con un medico.

    Rispondi
  32. peppe scrive il

    salve dottore, le scrivo per un piccolo consulto.. da qualche giorno ho uno strano dolore allo sterno specialmente di notte quando mi sdraio, il mio curante dice si tratta di cervicale.. lo scorso anno ho effettuato un check-up al cuore e risultava tutto ok, come pressione sono tra 110/65 – 140/85, i battiti vanno da 50circa al mattino ad 80/85 nel primo pomeriggio.. ho 35 anni, lavoro in ufficio e fumo circa 15/20sigarette al giorno, peso 70kg x 175.. ho nonna materna e zii materni con problemi cardiaci e questo mi turba un pò, grazie dottore

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono più portato a pensare a reflusso gastroesofageo.

    Rispondi
  33. sonia scrive il

    mio marito ha i battiti molto lenti ieri ha fatto preoperatorio devono levare appendicite,,,ma elettrocardiogramma ha risultato battiti a 35,,molto bassi,,,volevo chiedere se è rischiosa una anestesia totale consigliatemi

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se l’anestesista ha dichiarato che si può procedere non ci saranno problemi.

    Rispondi
  34. MARCO scrive il

    DOTTORE HO 40 ANNI,SONO SICURAMENTE UN PO ANSIIOSO,SONO UNA DECINA DI ANNI CHE HO IL BATTITO SPESSO ACCELLERATO DAI 80 AI 95 AL MINUTO,HO FATTO UN PO DI CONTROLLI AL CUORE E GLI ESAMI SONO USCITI BENE,COME MAI DI QUESTA AGGITAZIONE,SONO ANCHE UN FUMATORE.

    Rispondi
  35. MARCO scrive il

    DOTTORE IL MEDICO DI FAMIGLIA MI HA FATTO PRENDERE PER 15 GIORNI 20 GOCCIE AL MATTINO DI TINTURA DI VALERIANA,MA VEDO CHE E SEMPRE LO STESSO,ALLE VOLTE MI SENTO AGITATO PER NIENTE,MA E PREOCCUPANTE’?,IO LAVORO SEDUTO,E NON FACCIO NESSUNA ATTIVITA FISICA.

    Rispondi
  36. MARCO scrive il

    no dicevo preoccupante,in senso se era pericolosa la situazione da andare di nuovo dal medico di famiglia,

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sicuramente NON è pericolosa, ma se non andasse meglio è corretto segnalarlo al medico.

    Rispondi
  37. Rispondi
  38. jei scrive il

    salve sono una ragazza di 21 anni è da circa 8 mesi che soffro di ansia è attacchi di panico da allora mi sento sempre agitata con dolori strani anche nel braccio sinistro pur avendo fatto le analisi del sangue 2 visite cardiologiche più ECG tutto alla norma pur avendo fatto tutte le visite sento ancora dei dolori qualche volte ho dei battiti che vanno sopra i 100 è una volta anche suoi 180 batt al minuti…ho fatto una cura di en per un mese adesso sembra meglio i batt ha riposo vanno 70 – 80 ma ansia può fare agittare il cuore cosi tanto?? è fare avere questi dolori????

    Rispondi
  39. S3 scrive il

    Buongiorno, a riposo ho 34 pulsazioni a riposo, un tempo ero un buon atleta. Ora dopo un breve visita sotto sforzo, pare che abbia un qt lungo di 550/600 ms, in attesa di approfondimenti con le strutture pubbliche potrebbe indicarmi un buon cento per gli approfondimenti? Lei cosa ne pensa di questi 2 parametri? Grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non me la sento di esprimere giudizi sui due valori.
      In che regione si trova?

    Rispondi
  40. Laura scrive il

    Salve,ho 25 anni é faccio attività di cardiofitness Spinning che pratico una volta alla settimana e i battiti sotto sforzo arrivano a 180,188 e durante l’attività mi viene una sensazione di mancanza di fiato che mi prende il petto più dei leggeri pungiglioni al cuore, è normale visto che da poco ho saputo di avere un piccolo soffio al cuore più tiroide di Hashimoto??!che consiglio mi puo dare?Grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non forzi fino a sentire queste sensazioni e le segnali anche al medico.

    Rispondi
  41. Mirella scrive il

    Buongiorno Dottore, ho portato mio Figlio di 14 anni dal Dermatologo per problemi di foruncoli al viso e alla schiena e gli ha scritto un antibiotico al mattino TETRALYS 300mg capsule, TETRINOILA SAME crema e METRONIDAZOLO SAME gel … la sera aveva capogiri e mal di testa invece al mattino aveva un senso di forte agitazione al petto e battiti veloci, così ho sospeso tetralysal, ma ho continuato con le creme. Premetto che mio figlio l’anno scorso ha avuto seri problemi all’intestino che sospettavano il MORBO DI CROHN ma un po’ alla volta con tante attenzioni sta meglio … e a distanza di giorni stamane si è svegliato che aveva un senso di agitazione gli ho misurato la pressione ed aveva 137 …. 86 e i battiti 96 può essere ancora l’effetto dell’antibiotico o dovuto alle creme che sta usando? … l’ho mandato a scuola lo stesso ma sono in ansia non vorrei avesse qualche altro problema … Grazie spero mi possa aiutare … buona giornata Dottore

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In tutta onestà ritengo che possa essere un po’ di suggestione; il ragazzo è ansioso?

    Rispondi
  42. Eleonora scrive il

    Buongiorno dottore volevo farle una domanda,ieri sera stavo nel letto e stavamo andando a dormire ho poggiato l orecchio sul petto del mio ragazzo nella parte destra e oltre al cuore sentivo insieme al respiro come una goccia come un rubinetto che perdeva,cosa potrebbe essere sono preoccupata.il nonno è purtroppo deceduto giovane per problemi di cuore.comunque il mio ragazzo fuma e 24 anni grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente un po’ di suggestione, ma in ogni caso lo faccia presente anche al medico.

    2. Eleonora scrive il

      Potrebbe essere possibile siano dei rantoli?comunque anche se fossero non riguardano per forza qualcosa di grave?ho cercato su internet e mi ha spaventato molto leggere cose tipo “edema polmonare” legate a questi rantoli e a delle bolle nei polmoni per la presenza di liquidi.comunque aveva anche molto catarro e c era molta umidità e per il freddo avevamo le finestre di casa chiuse,forse un po di mancanza d’ aria?comunque grazie mille per la sua disponibilità

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio parere è stata solo un po’ di suggestione, od al limite un po’ di catarro nelle vie respiratorie.

    Rispondi
  43. romina scrive il

    Salve dottore,le avevo scrittoil5gennaio,per dei battiti che avvertivo durante il respiro ..ho fatto l`elettrocardiogramma ma non c`e niente ma i miei battiti continuano a nche la notte se mi sveglio sento ..dudu..duudu..di ciamo che se sono in movomento quasi no ma se sono seduta o stesa avverto qualcosa che sale e scende e poi dudu..dudu..le dicevo che sono un soggetto ansioso.a dopo elettrocardiogramma mi hanno detto di non fare altro perche`era ok..cosa mi dice ?grazie in anticipo..(volevo metyere la cassetta ma hanno detto che non c`ebisogno)grazie

    Rispondi
  44. pietro72 scrive il

    57-58 battiti al minuto prima di dormire,da premettere sono un po stressato,ho 41 anni peso 100 kg,cm180,costituzione robusta,press arteriosa intorno a 130-80.sono anche mooolto ansioso.come reputa i battiti?

    Rispondi
  45. sofia scrive il

    Buonasera dott secondo lei con un battito a riposo compreso tra gli 85 e 95 al minuto bisogna usare farmaci betabloccanti? Grazie!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Dipende dalla presenza di altri fattori di rischio, dalle cause, stato di salute, …

    Rispondi
  46. Niki scrive il

    Buona sera ancora io, sono in paranoia per sto cuore… Ora son stata a fare una passeggiata al mare son tornata ho misurato i battiti dopo essermi seduta 5minuti ed erano 60 battiti..,. Perché nn sopporto quando il cuore va piano?? Uffa ho paura

    Rispondi
  47. Niki scrive il

    Ho paura di avere qualcosa al cuore , ora c sto pensando e mi fan leggermente male le costole sopra al cuore , odio .. Perché il cuore mi va piano a volte ??? Help my

    Rispondi
  48. Niki scrive il

    Ok… Ma perché quando ho l ansia non ho la tachicardia ?? Uffa.:.: ora ho questo lieve dolorino intercostale che sarà??? Scusa se t rompo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Anche il dolorino probabilmente è ansia, ci pensa troppo.

    Rispondi
  49. Monica scrive il

    Buonasera, ho 45 anni svolgo attivitá fisica (corsa)minimo 3volte la settimana ma questo mese per un intervento alla gamba per un lipoma dovuto a una caduta di anni fa ma mal riuscito con grande delusione e poco dopo un ascesso tonsillare grave curato con antibiotico dose da cavallo e cortisone è un mese che non riesco a praticare ,quindi sono al riposo forzato,questa mattina avevo 44 battiti e mi sentivo fiacca e pensare che domenica non mi reggevo in piedi,il medico mi ha mandato al pronto soccorso.diagnosi:elettrocardiogramma tutto a posto ,esami tutto ok.sono comunque preoccupata ,cosa devo pensare?grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente solo un po’ di stress dovuto a quanto passato ed all’astinenza dall’esercizio fisico.

    Rispondi
  50. Rispondi
  51. pierluigi scrive il

    salve dottore da quando ho smesso di fumare la mia frequenza cardiaca si è ridotta a 50 battiti al minuto a riposo. premetto che prima era di 72 battiti al minuto. ora è sempre 50. c’e una spiegazione?

    1. Anonimo scrive il

      Guarda mi fai sentire meglio io a volte li ho a 56 / 59 / 60 e vado in tilt ..

    Rispondi
  52. Niki scrive il

    Ciao, dunque come le ho già detto i miei battiti cardiaci vanno da a volte 56/58 a 70 , ora ne ho 63 .. Mi chiedo secondo lei io posso dire che soffro di bradicardia? Dovrei andare a fondo a sta cosa ? Può essere qualcosa di grave ? Dato che mi accompagna spesso il fiato corto ma credo sia l ansia , sarà ansia o fa parte dei sintomi della bradicardia? A volte mi accorgo che il cuore non batte precisissimo cioè non è sempre “Boom boom boom .. Con uguale distacco tra uno e l altro… secondo lei ho qualche problema al Cuore? So che t ho rotto ormai ma ho bisogno di saperlo…. Ho 23 anni pressione bassa magra e nessuna familiarità con problemi di cuore.. Posso star tranquilla? Mi dica qualcosa grazie mille..

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio avviso è davvero solo ansia, ma ovviamente non posso che consigliarle di chiederne conferma al medico.

    Rispondi
  53. pierluigi scrive il

    anonimo anche tu mi hai fatto stare meglio almeno non so solo. . ho smesso di fumare perché ero tachicardico. . polso ballerino. .exstrasistole a non finire. . adesso spariti i sintomi ed apparso la bradicardia. . non sai quanto mi mette in agitazione. sto come un pazzo

    Rispondi
  54. Niki scrive il

    Ciao , senti c’è una spiegazione al fatto che se piango 3 ore e urlo dopo ho il cuore che va piano max 60.. Non dovrebbe essere il contrario ?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non mi preoccuperei del cuore, ma del fatto che piange ed urla per tre ore.

    Rispondi
  55. lola scrive il

    salve dottore mi chiamo lola ed ho 50anni. da un anno prendo l’atenololo. mezza compressa che prendo dopo un episodio di tachiaritmia. dai controlli non è uscito nulla al cuore e i sintomi sono rallentati. posso sospenderlo perché mi sono accorta di avere i battiti a 50 a riposo e prendo solo mezza compressa

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Prima di sospenderle deve parlarne con il medico, potrebbe essere preventivo per una qualcosa relativo al suo caso che non posso conoscere.

    Rispondi
  56. Anonimo scrive il

    Buonasera dottore!!! Mi serve un consiglio…ho preso due mesi la pillola yaz ma visto che nn m sentivo bene ho deciso di spenderla. Mentre ero sotto trattamento ho fatto le analisi del sangue che m hanno trovato un d dimero altissimo ( le avevo scritto a riguardo su ‘farmaco e cura’ nella sezione yaz). Visto che tt i medici nn hanno valutato un valore pericoloso devo rifare le analisi del sangue tra un po’ smaltita la pillola. Però io m sento sempre peggio…sono stanchissima, ho sempre una strana sensazione allo stomaco e ho spesso la tachicardia…oggi a volte m sentivo svenire. Ho un applicazione sul telefono che misura i battiti cardiaci ho preso la brutta abitudine di misurarli e spesso a riposo ho 90/100 battiti al minuto. Di solito avevo sugli 80. Sono anche molto ansiosa. Non so da quanto non faccio una dormita filata perché ho un bambino di 6 mesi che a metà notte si sveglia per mangiare. Il riflesso logo ha dato la colpa all’ansia e mi ha dato da prendere della papaya x tirarmi su….lei? Che dice? Può essere colpa del d dimero? L’antitrombina é 105. Adesso devo fare antitrombina, LAC, proteina c e s e d dimero. Grazie!!!!!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Condivido il pensiero del riflessologo, ansia e carenza di sonno.

    2. Anonimo scrive il

      Dottore la ringrazio molto!!!! Ottimo sito sia questo sia ‘farmaco e cura’…..

    Rispondi
  57. Anonimo scrive il

    Dottore le chiedo un altro parere…forse é una domanda stupida….oggi ho stirato un po’ e così ho provato i battiti e avevo 125….mmmmmmm….é normale? Poi ho sempre una starna sensazione allo stomaco e se tiro le scapole o mi piego m viene da tossire…..perché????? É sempre l’ansia?

    Rispondi
  58. Anonimo scrive il

    Dottore,le scrivo qua x continuare il discorso anche se non c’entra con i battiti cardiaci. Il riflessologo m ha dato da prendere della papaya fermentata…é 4 gg che la prendo e m sento rinata….é anche 15gg che ho smesso la pillola….può essere che la sto smaltendo? Non nemmeno più dolori e quella fastidiosa tosse…..e anche la tachicardia sembra diminuita…..che ne pensa???? É due notti che nn dormo ma non m sento stanca!

    Rispondi
  59. Anonimo scrive il

    Altra domanda: ho un brutto vizio di giocare con la pelle della bocca….quando sono secche le sfrego tra di loro, tipo tic. Ultimamente noto un dolore fastidioso che parte dalla mandibola e arriva alle orecchie….può essere x colpa del mio vizio contino???? O di colpa del collo? Delle scapole?????

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Difficile dirlo, forse anche solo un po’ tensione muscolare per lo stress.

    Rispondi
  60. Anonimo scrive il

    Nn c’è l’ho sempre….va a momenti e a giornate! Se vado dal medico di base può dirmi qualcosa?

    Rispondi
  61. Anonimo scrive il

    Dottore,mi sto facendo prendere dal panico….il dolore si é stabilizzato nella parte sinistra e lo sento sotto all’orecchio, sino al mento, xo solo nella parte esterna….la guancia é solo leggermente informicolita….mi devo preoccupare????

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Domani senta anche il medico, ma probabilmente è un attacco di panico.

    Rispondi
  62. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore. Il fastidio alla guancia persiste,anche se m sembra che m faccia più male sotto all’orecchio ma comunque il fastidio si estende anche al collo….mi sento la guancia come quando ti fa l’anesteisa il dentista. Oggi andrò dal medico (xke stamattina nn c’è). X mia madre é un colpo d’aria….può essere anche che un calcio del mio bambino dato di notte m abbia fatto male….e tira dei bei calci di notte….o dovei andare in pronto soccorso?

    Rispondi
  63. Anonimo scrive il

    Eccomi….andata dal medico di base. Ho un tappo nell’orecchio quindi visita dall’otorino e mi ha schiacciato la mandibola e m ha fatto male (xo lo stesso male se m schiaccio c’è l’ho anche dall’altro lato della faccia) e x lui ho un focalio profondo nella gengiva (cos’è???) quindi panoramica ai denti. Ora….possibile che il tappo nell’orecchio mi dia il dolore? E possibile aver un infezione se non ho male al dente? Non m ha dato antibiotico per il dente ma solo tachipirina, ma se ho un infezione basta?visto anche che ci metterò 6 mesi ad avere la panoramica)…

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, il tappo potrebbe infiammare l’orecchio e dare dolore.
      Poco probabile che l’infezione non faccia male.

    Rispondi
  64. Anonimo scrive il

    Perché alla fine il male maggiore ce l’ho sotto l’orecchio,che secondo me (parlo da ignorante in materia) si espande nella mandibola xke di notte passa…se tocco denti o gengive nn sento dolore….

    Rispondi
  65. Anonimo scrive il

    Dottore,ieri sera ho parlato con un medico di pronto soccorso che m ha detto che il mio dolore era dovuto al tappo nell’orecchio…preso moment ed è passato….stamattina xo m sono svegliata con male dietro alla nuca e ora ho fastdio alla guancia,questa volta xo destra (quindi nn quella dell’orecchio) e m sembra di avere la gola chiusa…m sto facendo prendere dal panico??? Cosa mi consiglia? Moment o ‘en’???! Adesso ho la fissa dell’ictus….:(

    Rispondi

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.