Link sponsorizzati

Valori Normali

  • Neonati 0 - 1 mese : 70 - 190 battiti al minuto
  • Neonati 1 - 11 mesi: 80 - 160 battiti al minuto
  • Bambini 1 - 2 anni: 80 - 130 battiti al minuto
  • Bambini 3 - 4 anni: 80 - 120 battiti al minuto
  • Bambini 5 - 6 anni: 75 - 115 battiti al minuto
  • Bambini 7 - 9 anni: 70 - 110 battiti al minuto
  • Bambini dai 10 anni in su ed adulti: 60 - 100 battiti al minuto
  • Sportivi: 40 - 60 battiti al minuto

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

La frequenza cardiaca è il numero di battiti del cuore al minuto.

Il battito cardiaco può essere misurato in diverse zone del corpo:

  • retro delle ginocchia,
  • inguine,
  • collo,
  • tempia,
  • collo del piede o caviglia,
  • polso.

Il battito viene misurato in queste zone perché le arterie si trovano più vicine alla superficie.

Per misurare il battito sul polso, mettete l’indice e il medio appena sotto la base del pollice dell’altra mano, dalla parte interna del polso. Premete le dita tenendole piatte, finché non riuscite a sentire il battito.

Per misurare il battito sul collo, mettete l’indice e il medio appena a lato del pomo d’Adamo, nella zona morbida sotto l’angolo della mandibola. Premete leggermente finché non riuscite a individuare il battito; è consigliabile almeno le prime volte farlo da sdraiati, in alcune persone le arterie del collo sono sensibili alla pressione e quindi misurando il battito potreste avere un mancamento o il battito potrebbe rallentare. Misurate il battito da un lato solo: se lo misurate da entrambi i lati contemporaneamente, il flusso di sangue diretto alla testa potrebbe rallentare, e potreste svenire.

Una volta identificato il battito, contate i battiti per un minuto, oppure contateli per 30 secondi e poi moltiplicate per due.

Interpretazione

La frequenza cardiaca a riposo viene misurata mentre il paziente non fa esercizio fisico, quindi il cuore pompa la minima quantità di sangue necessaria. Se siete sdraiati o seduti, e siete rilassati e sani, il valore normale della frequenza cardiaca a riposo è compreso tra 60 e 100 battiti al minuto.

Una ricerca australiana condotta su pazienti affetti da patologie cardiovascolari ha scoperto che la frequenza cardiaca è un indicatore fondamentale del rischio di infarto. Questa ricerca, pubblicata su The Lancet nel settembre 2008 è stata condotta su 11.000 pazienti di 33 paesi, in terapia per problemi cardiaci. I pazienti la cui frequenza cardiaca era superiore ai 70 battiti al minuto presentavano un rischio significativamente maggiore di infarto, ricovero in ospedale e intervento chirurgico.

Viceversa la frequenza inferiore ai 60 battiti al minuto di solito non è sintomo di problemi. Può essere causata dall’assunzione di farmaci come i betabloccanti. La frequenza cardiaca bassa (bradicardia) è anche diffusa tra le persone molto atletiche o che fanno molta attività fisica. Le persone attive spesso hanno una frequenza cardiaca inferiore perché il cuore è in condizioni migliori e non deve lavorare troppo per mantenere costante il battito.

L’attività fisica di intensità moderata di solito non altera la frequenza cardiaca a riposo; se siete molto in forma il battito può scendere anche fino a 40 battiti al minuto. Nelle persone meno attive, invece, il battito si mantiene tra le 60 e 100 pulsazioni al minuto, perché il cuore deve lavorare di più per far funzionare bene l’organismo.

Se la frequenza a riposo è sempre alta (tachicardia), può esserci un problema ed è necessario consultare il medico. Lo stesso discorso vale per la bradicardia, cioè per la situazione in cui la frequenza è sempre inferiore ai valori normali.

Se il battito è troppo forte e continua ad essere tale per diversi minuti, vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico. Anche il battito irregolare può essere sintomo di problemi.

Se il battito è debole e difficile da individuare può indicare un’ostruzione dell’arteria. Questa situazione è frequente nei pazienti diabetici o che soffrono di aterosclerosi dovuta al colesterolo alto. Il medico può prescrivervi un esame (ecoDoppler) per individuare le eventuali ostruzioni.

Valori Bassi
(Bradicardia)

  • Cardiopatia ischemica
  • Danno epatico
  • Infarto
  • Iperkaliemia
  • Ipotiroidismo
  • Ittero

Valori Alti
(Tachicardia)

  • Abuso di Alcool
  • Abuso di Caffè
  • Ansia
  • Arteriosclerosi
  • Eccitazione
  • Ernia iatale
  • Febbre
  • Gravidanza
  • Insufficienza coronarica
  • Ipertiroidismo
  • Ipotensione ortostatica
  • Reflusso Gastroesofageo

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

La frequenza cardiaca può essere influenzata da diversi fattori, tra cui ricordiamo:

  • Livello di attività fisica,
  • Livello di benessere fisico,
  • Temperatura ambientale (Quando la temperatura e l’umidità aumentano, il cuore pompa un po’ meno sangue, quindi il cuore può battere più in fretta, accelerando di solito di 10 battiti al minuto al massimo),
  • Posizione  (La frequenza non cambia stando in piedi o seduti. A volte, quando ci si alza in piedi, per i primi 15, 20 secondi il battito può aumentare leggermente, ma dopo qualche minuto di solito si stabilizza),
  • Emozioni (Se il paziente è stressato, ansioso, molto felice o molto triste, il battito può accelerare),
  • Peso  (Di solito non influisce sulla frequenza cardiaca, ma se si è obesi la frequenza a riposo può essere superiore al normale, pur non superando di solito i 100 battiti al minuto),
  • Terapie farmacologiche.

Quando viene richiesto l'esame

La misurazione della frequenza cardiaca dà informazioni importanti sullo stato di salute del paziente. Qualsiasi alterazione della frequenza normale può essere sintomo di una patologia. Il battito più veloce del normale può indicare un’infezione in corso o uno stato di disidratazione. Nelle situazioni di emergenza, la misurazione del battito serve per capire se il cuore batte oppure no.

La misurazione della frequenza cardiaca ha anche altri usi. Durante o subito dopo l’esercizio fisico, il battito dà informazioni sullo stato di salute e di benessere fisico del paziente.

Preparazione richiesta

Prima di misurare la frequenza a riposo bisogna rimanere a riposo per almeno 10 minuti. Il battito può anche essere misurato durante l’esercizio fisico, anche se ovviamente i valori che ci aspettiamo saranno in quel caso diversi.

Altre informazioni

Tachicardia

La tachicardia è la situazione in cui la frequenza cardiaca è superiore al normale. Il cuore di un adulto sano di solito batte da 60 a 100 volte al minuto, se la persona è a riposo. Se soffrite di tachicardia, gli atri e/o i ventricoli battono anche molto più veloce del normale.

Il battito cardiaco è controllato dagli impulsi elettrici che attraversano i tessuti del cuore. La tachicardia si verifica quando il cuore non funziona bene e i segnali elettrici sono troppo rapidi.

In alcuni casi può essere asintomatica e non provocare complicazioni. In altri, invece, può alterare gravemente la normale funzionalità cardiaca, aumentare il rischio di ictus o causare l’arresto cardiaco e il decesso del paziente.

Le terapie sono in grado di tenere sotto controllo la tachicardia o i disturbi a monte.

Se il cuore batte troppo in fretta, c’è il rischio che non riesca a pompare bene il sangue nel resto dell’organismo, e quindi gli organi e i tessuti non ricevano una quantità adeguata di ossigeno. Il paziente può quindi soffrire dei seguenti sintomi:

  • vertigini,
  • fiato corto,
  • capogiro,
  • battito cardiaco accelerato,
  • palpitazioni (battito troppo rapido, che dà fastidio o è irregolare; sensazione di perdere un battito),
  • dolore al torace,
  • svenimento (sincope).

In alcuni pazienti la tachicardia rimane asintomatica e viene scoperta soltanto durante le visite o l’elettrocardiogramma, uno degli esami di controllo del cuore.

Bradicardia

La bradicardia è la situazione in cui la frequenza cardiaca è inferiore al normale. In un adulto sano a riposo il cuore di solito batte tra le 60 e le 100 volte al minuto. Nei pazienti che soffrono di bradicardia, il cuore batte meno di 60 volte al minuto.

La bradicardia può essere un problema grave se il cuore non riesce a pompare la giusta quantità di sangue ossigenato all’organismo, in questo caso il paziente può soffrire di questi sintomi:

  • capogiro, svenimento (sincope),
  • vertigini,
  • debolezza,
  • affaticamento,
  • fiato corto,
  • dolore al torace,
  • stato confusionale o problemi di memoria,
  • eccessivo affaticamento durante l’attività fisica.

In molti pazienti, tuttavia, la bradicardia non provoca sintomi né complicazioni.

Si può guarire dalla bradicardia con un pacemaker o con terapie di altro genere: la frequenza cardiaca ritornerà ai valori normali.

Frequenza massima stimata e frequenza ottimale

Uno dei modi per tarare l’intensità dell’attività fisica è quello di capire se la frequenza rimane all’interno di un intervallo ottimale prestabilito.

Per l’attività fisica di intensità moderata, la frequenza cardiaca dovrebbe rimanere tra il 50 e il 70% di quella massima. La frequenza massima è calcolata a partire dall’età, si può ottenere una stima della frequenza massima facendo il seguente calcolo:

220 - anni di età.

Ad esempio per un cinquantenne la frequenza massima è pari a 170 battiti al minuto e quindi la frequenza cardiaca durante un’attività fisica di intensità moderata dovrebbe essere compresa tra:

  • soglia del 50%: 170 x 0,5 = 85 battiti/minuto

e

  • soglia del 70% = 170 x0,7 = 119 battiti/minuto

Per l’attività fisica intensa la frequenza cardiaca dovrebbe rimanere tra il 70 e l’85% di quella massima. Per calcolarla potete basarvi sull’esempio precedente. Ad esempio, per un trentacinquenne, la frequenza massima è pari a 185 battiti/minuto e quindi:

  • soglia del 70% = 185 x 0,7 = 130 battiti/minuto

e

  • soglia dell’85% = 185 x 0,85 = 157 battiti/minuto

Per un trentacinquenne durante un’attività fisica intensa la frequenza dovrebbe rimanere tra i 130 e i 157 battiti/minuto.

Età Zona 50-85% Frequenza cardiaca massima
20 anni 100-170 200
30 anni 95-162 190
35 anni 93-157 185
40 anni 90-153 180
45 anni 88-149 175
50 anni 85-145 170
55 anni 83-140 165
60 anni 80-136 160
65 anni 78-132 155
70 anni 75-128 150

Se la frequenza è superiore a quella degli intervalli calcolati, vi state sforzando troppo, quindi vi consigliamo di andare con più calma. Se invece è più lenta potete sforzarvi un po’ di più.

Nelle prime settimane di allenamento, puntate a raggiungere la metà inferiore dell’intervallo (50%) e poi aumentate gradualmente fino a raggiungere l’85% della frequenza massima. Dopo sei o più mesi, con ogni probabilità sarete in grado di allenarvi senza problemi all’85% della frequenza massima. Per rimanere in forma, tuttavia, non è indispensabile raggiungere questo risultato.

Articoli ed approfondimenti

Collegamenti esterni

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

  1. Paolo scrive il

    Buongiorno, ho impiantato un defibrillatore i miei battiti si aggirano sui 56/60 al minuto tutto normale ??? Grazie per la risposta e Buona Giornata. !!!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente c’è anche un beta-bloccante che serve proprio a tenere i battiti bassi; senta anche il medico, ma direi che va tutto bene.

    Rispondi
  2. Giada scrive il

    Ho sempre i battiti a 104-105 al minuto appena faccio una cosa mi si aumenta subito e senti la fatica di respirare come può essere?

    1. Giada scrive il

      Premetto che ho spesso il dimero alto e soffro un po di attacchi di panico da aprile scorso sto facendo degli accertamenti ma volevo solo un parere se è una cosa grave?

    2. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, potrebbe non essere nulla di serio, soprattutto se da aprile non hanno riscontrato nulla di particolare. Fa bene comunque ad approfondire; nel frattempo eviti di fare sforzi che le peggiorano la sintomatologia. Saluti.

    Rispondi
  3. Angela scrive il

    Ho 66 anni con diabete e ipertiroidismo di conseguenza ipertesa. Al momento ho TSH 0.001 T4 2.60 battiti sempre oltre 90 e pressione media di 150 su 80. In terapia atenololo e triatec poi tapazole 1 al si. Sudo parecchio e la notte e’ spesso insonne con affanni. Forse terapia scarsa? Grazie.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, purtroppo la terapia con Tapazole solitamente non dura per sempre, per cui inizia a non funzionare più in modo adeguato e si manifesta nuovamente l’ipertiroidismo, come nel suo caso. Ne parli con l’endocrinologo, valuterà il da farsi.

    Rispondi
  4. Stefano scrive il

    Salve dottore sono un ragazzo di 32 anni e da poco a questa parte mi sono sentito strano come se vedessi tutto senza focalizzare con dolori sulla parte del cuore quindi petto sinistro e poi con dolore al dorsale sinistro più che altro come se avessi un gonfiore sul dorsale..ho misurato la pressione è la minima mi è andata fino a 115 con una massima di 156 ora mi chiedo secondo lei cosa puó essere?premetto che ora prendo la pastiglia e i valori sono scesi ma appena svanisce l effetto si rialzono!grazie p

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non posso che consigliarle di verificare già questa sera con la guardia medica.

    2. Stefano scrive il

      Lunedì mi fanno un ecografia al cuore e poi successivamente una visita cardiologica con elettrocardiografia!premetto che mio padre aveva una cardiomiopatia dilatativa ipocentrica al ventricolo sinistro..spero solo che questo non c entri con quello che ho io! La ringrazio cordiali saluti

    3. Stefano scrive il

      Ho fatto l ecocardio e mi hanno detto che ho una valvola dalla parte destra che ha un leggero rigurcito è una lieve ectasia all aorta!è preoccupante?considerando che ho solo 32 anni?potrebbe diventare una cardiomiopatia dilatativa?mi hanno cambiato pastiglia per la pressione ora sembra più bassa!posso condurre la vita di prima considerando che lavoro su 3 turni?grazie anticipatamente

    4. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, non c’è nulla di preoccupante nel referto, sono alteraIoni piuttosto comuni, così come la frequenza cardiaca, stia tranquillo

    Rispondi
  5. MARIA scrive il

    giovedi sono andata in ospedale dopo aver preso una pastigli di cortisone mi e stata consigliata dal ortopedico mi sono vista il palmo delle mani nere come dei lividi li e inziato la mia odissea pressione minima alta e anche la massima mi e stato dato tre pastiglie x la pressione e piu un diuretico adesso prendo la pastiglia i battiti cardiaci sono 114 :io ho 63 sono mormali
    grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, mi scusi non ho capito bene, i battiti sono 114 o 63? nel primo caso sono di poco elevati, è un fattore correlato alla pressione alta.

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Continui a collaborare con fiducia con il medico, a volte serve qualche giorno prima che i valori tornino nella norma.

    Rispondi
  6. Stellina scrive il

    Buongiorno, ho 40 anni e da un pò di tempo ho qulache disturbo… a volte credo si tratti della sindrome delle gambe senza riposo… non riesco a tenerle ferme soprattutto alla sera e talvolta la notte. Da un pò di notti non riesco a dormire, soprattutto stanotte completamente in bianco. Stamani battiti a 85 e una strana sensazione di pesantezza al petto.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È un’ipotesi plausibile, ma sarà importante verificarla con il medico.

    Rispondi
  7. antonio scrive il

    nel mese di marzo mi anno fatto 2 angioplastiche alle coronarie controlli regolari pero e da un po di tempo che nel pomeriggio e qualche volta anche di notte la frequenza supera le 85 pulsazioni e normale grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      85 non è ancora un battito allarmante, ma se non si spiega l’aumento va comunque segnalato al medico.

    Rispondi
  8. Maria Rita scrive il

    Buongiorno volevo sapere perché pur essendo la mia pressione sanguigna normale ho i miei battiti che arrivano anche a 90 durante il giorno a riposo ho 86 battiti.
    La informo che ho un’ernia iatale che però non ho mai curato perchè non mi ha dato mai fastidio. Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Tecnicamente la frequenza è ancora considerata nella norma, benchè idealmente dovrebbero essere sotto i 70 in ottica di prevenzione cardiovascolare; l’ernia iatale può incidere, ma in genere se succede questo si verifica solo in periodi della giornata limitati.

    Rispondi
    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, non mi sembra trattarsi di alterazioni particolarmente preoccupanti. L’importante è mantenere la pressione entro i valori di normalità e fare regolari controlli cardiologici. Saluti

    Rispondi
  9. Imma scrive il

    I battiti del mio cuore fanno alti e bassi specialmente quando dormo sento il mio cuore battere forte e mi sveglio quasi sempre con l’ansia e attacchi di panico.Il medico gnerico mi ha dato la pillola x la pressione mentre il cardiologo me l’ha tolta .Sono in psicoterapia ma i sintomi restano.A chi ascoltare

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, ha fatto dei controlli cardiologici mirati ( monitoraggio della pressione e/o holter cardiaco delle 24 ore) ? potrebbero essere sintomi dovuti allo stato psichico ma occorre escludere prima problematiche cardiologiche. Saluti

    Rispondi
  10. Anna scrive il

    Buongiorno ho un figlio di 9 anni che ogni tanto si lamenta che sente battere forte il cuore, anche a riposo, dura qualche minuto e poi passa.. è normale? Cosa mi consiglia.?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non posso che consigliare di verificare con il pediatra; anche se potrebbe essere solo un po’ di suggestione è importante non trascurare mai nulla fino a conferma medica avuta.

    Rispondi
  11. Anto scrive il

    Pomeriggio ho avuto forti dolori al petto. Ho riposato e sembrava stessi meglio. Poi sono uscita e camminando il dolore si è ripresentato ma avevo anche la sensazione di non riuscire a digerire. Ho intrapreso un viaggio di un’ora in bus e chiacchierando al telefono con amica mi sono sentita meglio. Poco fa ho misurato la pressione ed è 179/70 battiti 72. Il dolore forte è sparito ma ho un senso di peso ed è come se non riuscissi a riempire bene i polmoni. Quando respiro.Ovviamente indagando su internet ho tutti i sintomi di un infarto!!! Ho 48 anni e non prendo farmaci.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non posso che consigliare di verificare con la guardia medica; un infarto ha tempi probabilmente più rapidi, ma la pressione massima è sicuramente alta.

    2. Anonimo scrive il

      Buongiorno, le chiedo, avendo io problemi di stomaco, reflusso gastroesofageo ed ernia Iatale, assumo omeprazolo, oltre a lobivon da 5,creon e antidolorifici, oky e toradol al bisogno, e possibile che la mia frequenza cardiaca vari dagli 80 ai 103 b/m subito dopo aver mangiato? Premetto che sono molto ansiosa e la Pa e sui valori 140/90….130/80….120/70 misurata a riposo o dopo uno sforzo… Grazie

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, sono valori del tutto normali, la frequenza e la pressione variano in base a tanti fattori e diverse volte al giorno. Saluti.

    4. Pina scrive il

      Da questa mattina ho monitorato la mia pressione: ore 8,00 118/79 p 77; ore 8.30 129/94 p 100;ore 16,00 102/64 p 102; ore 16,30 105/68 p 104 ore 17.30 100/66 p 89; ore 19,00 115/77 p 87. Sono normali tutte queste variazioni? Ho 56, sono una fumatrice.

    5. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, la pressione varia continuamente nell’arco della giornata, è normale e non c’è motivo di eseguire tutte queste misurazioni, così ravvicinate poi; stia tranquilla, sono tutti valori normali. Saluti.

    Rispondi
  12. Erica scrive il

    Salve, sono una ragazza di 29 anni… E’ da diverso tempo che ho notato l’oscillazione dei miei battiti tra 100-112 a volte anche 115. Questo quando sono semplicemente in piedi anche ferma, o effettuo il minimo sforzo… A riposo invece tra 80-87. E’ normale questa cosa? ammetto di essere sempre stata una persona ansiosa, ma a volte ho anche dei piccoli dolori che ho come l’impressione si irradino fino al braccio sinistro (lievi ovviamente). E’ il caso di fare ulteriori accertamenti? due anni fa ho fatto un’ecografia al cuore dove non è risultato nulla di anomalo a parte una falsa corda tendinea parte sinistra, ma il medico disse che non era nulla di cui preoccuparmi. ed ho effettuato nel corso di questi tre anni 2-3 volte un semplice elettrocardiogramma con battiti regolari. Da cosa può dipendere allora? inoltre sulle analisi del sangue effettuate qualche giorno fa è risultata una Ves un po alterata: 23 con limite 15. La cosa può in qualche modo essere correlata?? visto che il mio unico disturbo è questo?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In che situazioni misura 115 battiti? Per quanto tempo rileva questa frequenza?

    2. Erica scrive il

      Ho fatto delle prove appena mi alzo, faccio un esempio: seduta 85 alzandomi 100-112 e a volte come dicevo 115 . il picco di 115 non dura molto ma è comunque sempre superiore a 100 (solo in piedi). ogni giorno è così

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se si tratta di pochi secondi non dovrebbe essere un problema, ma ovviamente senta il parere del medico.

    4. Erica scrive il

      Grazie per la risposta, ovviamente si ne parlerò anche con il medico. solo un’ultima domanda: ma è normale il fatto di avere costantemente i battiti superiori a 100?e quel valore un po alterato potrebbe avere una relazione?

    5. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, i battiti intorno a 87 a riposo sono normali, se invece a riposo sono oltre i 100 no, si parla di tachicardia e quindi dovrebbe fare degli accertamenti. La ves alterata credo sia influente su questo problema. saluti

    Rispondi
  13. mady80 scrive il

    salve.ho da una settimana i battiti oltre 100fino a128.sono incinta 25settimana e ho la gastrite e ernia jetale.oltre i battiti sento dolore nella spalla braccio e stomaco petto..da cosa puo essere dovuto questo fastidio?ho fatto anche ekg tutto ok.diagnosi cardiopalmo..mi e stato racomandato di stare a riposo..

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Un leggero aumento in gravidanza è normale,
      2. così come i problemi di stomaco possono causare temporanee accelerazioni,
      3. ma chiaramente si attenga scrupolosamente a quanto suggerito (e cerchi di non pensarci, è importante!).

    Rispondi
  14. GUIDO scrive il

    Ho 75 annu dauna settimana con pressione di 125-80 battiti 100-110 e n po fiacco. Sono diabetico ho cominciato da ieri se prebdere Nobilox, mi sento fiacco devo preoccuparmi ??

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, il senso di stanchezza potrebbe essere dovuto al caldo eccessivo di questi giorni. La glicemia è sotto controllo? mantiene una buona idratazione?

    2. GUIDO scrive il

      Da un paio di giorni ha diverse scariche, pressione battiti e glicemia sono in regola, Sto prendendo dei FERMENTI LATTICI, va bene como soluzione?. sempre fiacco.
      Grazie della risposta.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, va bene, ma è necessario reintregrare anche liquidi e sali minerali.

      Se non migliorasse entro qualche giorno lo faccia comunque presente al medico.

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono valori tendenti ai limiti massimi, ma generalmente ancora considerati nella norma; poichè dal punto di vista di prevenzione cardiovascolare sarebbe opportuno avere valori inferiori, raccomando di segnalarlo al medico per valutare anche eventuali altri fattori di rischio.

    Rispondi
  15. speranza scrive il

    Ho una figlia di 13 anni alla quale sanguina sempre il naso. La pressione è 130 su 70 ed i battiti sono sempre sui 100 al min.
    Non riesco a risolvere il problema dei sanguinamento. Che esami devo farle fare ?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Una visita medica è sufficiente, potrebbe essere un capillare da cauterizzare.

    Rispondi
  16. Elenia scrive il

    Buona sera…sono una ragazza di 24anni…e da un bel po soffro di battiti del cuore alti minimo li porto a 100…massimo sono arrivata a 135…sinceramente nn ci ho messo tanta testa a visitarmi pero adesso sto cominciando a preoccuparmi…perche sono sempre così alti?la pressione e sempre apposto…non faccio attività fisica sono una casalinga…dovrei preoccuparmi?

    1. Elenia scrive il

      Si..la misuro dopo 10 minuti circa che sono seduta…da premettere che sono una fumatrice un pacco di sigarette al giorno…

    2. Elenia scrive il

      Qui la mia preoccupazione e che mi sento spesso stanca ma essendo mamma penso che sia anche questo.. Non la misuro tutti i giorni ma quelle volte che lo faccio la trovo alta..il dolore al petto lo avuto qualche volta ma DP 10 minuti 15…e passato…ne soffro da un bel po…dalla seconda gravidanza dopo che ho partorito…2anni fa…ma non ho fatto mai controlli…dopo tutto questo tempo non penso sia grave giusto?

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, una frequenza costantemente a 100 o più battiti non è normale, per cui è opportuno parlarne con il suo medico e fare eventuali controlli cardiologici. Saluti

    Rispondi
  17. Antonella scrive il

    Buongiorno dottore di solito soffro di pressione bassa o normale ma i miei battiti( misuro la pressione con apparecchio da polso) arrivano a 90! Io ho 38 anni e soffro di ansia da ormai 12 anni. È normale? Il mio medico dice che va bene, il mio farmacista dice di assumere della valeriana. Mi dica lei grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      I battiti sono ancora considerati nell’intervallo di normalità, ma sicuramente se soffre di ansia questa andrebbe trattata.

    Rispondi
  18. Vittorio anni 74 scrive il

    sono stato ricoverato .per fibrillazione atriale parossistica i disturbi sono passati ora sono in terapia con eloquis e lo preso oltre i soliti farmaci che prendevo fluiderina omeprazen e aprovel . Le pulsazioni apparentemente sono normali non superano 60 anche dopo sforzo.mi chiedo se è’ normale . Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe essere un effetto della fleiderina, ma senta comunque il parere del medico.

    Rispondi
  19. rosj scrive il

    Dopo un attacco di tachicardia,con pressione 130/80 ho riscontrato che le pulsazioni sono alte. Nei giorni successivi monitorando i valori press orici,mi sono resa conto che i battiti superano i 100/ fino ad arrivare a 120/ . Qual’è il suo consiglio. Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se parliamo di valori a riposo il mio consiglio è di segnalarlo al medico per i necessari approfondimenti.

    Rispondi
  20. Vincenzo scrive il

    Salve ho 43 anni e da un mese ho pressione e battiti alti, il cardiologo mi ha prescritto ZOPRANOL per la pressione ( si è normalizzata) ma i battiti sono sempre tra 88 e 95 devo preoccuparmi?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Tecnicamente siamo ancora nella normalità, anche se in alcuni casi si preferisce avere una frequenza più bassa; la segnali al medico per valutare il suo caso specifico.

    Rispondi
  21. Mariana scrive il

    Buonasera ,ho 77anni sono cardiopatica ,tre giorni fa mi sono sentita male ,battito cardiaco e arrivato a 140 premetto che ho anche inflazione nel urine e prendo l’antibiotico ho avuto anche la febbre ,adesso sto meglio ma il batito cardiaco resta a 100 .mi sento fiaca e sudo molto quando il batito e alto ,e normale? Cosa mi sta succedendo? La ringrazio in anticipo.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Buonasera, può essere correlato all’infezione urinaria ma con una cardiopatia di base le consiglio una visita urgente, meglio essere prudenti. Saluti.

    Rispondi
  22. catia 45 anni scrive il

    io di normale ho la pressione bassa .soffro di an si a attacchi di panico da anni .faccio cura con paroxtina e xanax all occorrensa .ho anche ernia iatale e reflusso gastro esofago .soffro anche di ernie cervicali .sia quando sono in preda al ansia o ho gran dolore alla cervicale i miei battiti aumentano fino 100 105 .ma il problema che mi prende la paura e tutto aumenta .ho fatto visita cardiologica completa di ecografia alle cariatidi e sotto sforzo un anno e mezxo fa sempre per paura e per stAre più tranquilla .il cardiologo mi ha detto che pur essendo non sportiva e un po in sovrappeso andava tutto bene .ma ansia stomaco e cervicale posdono darmi questi disturbi?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Se la visita specialistica non ha dato esiti può stare tranquilla, sicuramente lo stato d’ansia peggiora la sintomatologia, cerchi di rilassarsi per quanto può.
      Saluti.

    Rispondi
  23. Anna scrive il

    Gent.dott mia figlia a 15 anni, e da parecchi mesi il suo cuore batte forte, arriva a 120, e a volte 100, anche se sta a riposo e la stessa situazione, ha messo l’holter, e i battiti, erano accelerati, normali, ma mai sotto gli 80, la cardiologa mi ha detto che è normale, ecocolodoppler buono, pressione 100/60 , io ho tanta paura lei cosa mi consiglia, devo fare un altro consulto? Grazie la prego mi risponda grazie Anna 60

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se la cardiologa non ha rilevato nulla di anomalo ritengo che non ci siano motivi per dubitare.

    Rispondi
  24. Vincenzo scrive il

    Salve,oggi dopo pranzo ho misurato la pressione ed era 85/150 fra 2 giorni compio 50 anni… In passato ho avuto crisi d’ansia e per qualche settimana la pressione bassa superava i 95 come valore…mi devo preoccupare??? Grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, la pressione minima dovrebbe stare sempre sotto i 100, ansia a parte parli col suo medico per valutare un monitoraggio della pressione stessa per un’eventuale terapia.

    2. Vincenzo scrive il

      Salve, so che le crisi d’ansia nn sono determinanti,volevo solo capire che se per una pressione di 85/150 già si può parlare di ipertensione… Grazie

    3. Vincenzo scrive il

      E cosa mi consiglia di fare??? Monitorare la pressione per un periodo per capire se era un episodio sporadico va bene o devo andare da un medico??? Grazie

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Lo segnali telefonicamente al suo medico, in base ad eventuali altri fattori di rischio deciderà se rimanere in vigile attesa per qualche tempo o se iniziare una terapia.

    Rispondi
  25. Mamma ansiosa scrive il

    Il cardiopalmo nei bambini 6/7 anni è normale dopo una corsa a breve raggio ??? Ho controllato i battiti cardiaci per minuto a riposo sono 105/106 ; in movimento ovviamente parliamo Di bambini molto attivo e frenetici arrivino fino a 160 . Ecg ed ecocolor nella norma , nell’ holter si è riscontrata artimia sinusale tendenzialmente tachicardico non 105

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      È normale, i bambini hanno poi un frequenta maggiore anche a riposo, se alla visita non hanno riscontrato nulla di anomalo non c’è ragione di preoccuparsi.

    2. Mamma ansiosa scrive il

      La ringrazio dottore ma poiché sono molto ansiosa vorrei sapere se il bimbi può fare sport; visto che quando gioca e si dimena tanto dopo dice :mamma mi batte il cuore forte! !!! Per il cardiologo dice che è normale! !!! Ma la mia preoccupazione è l ‘esito dell ‘holter ” quali tendezialmente tachicardico ?????? Cmq ora le scrivo per intero l esito holter: aritmia sinusale tendezialmente tachicardico Fc media105 (range 75-158 b/m) alcune fasi di artimia sinusale 94 SVE con 4 coppie nn Ve nn pause> 2 sec attendo una sua risposta grazie

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Quello che conta è il parere del cardiologo, se lui alla luce di visita ed esami non ha rilevato nulla di insolito è tutto OK.

    Rispondi
  26. catia 45 anni scrive il

    scusi tanto dottore è solo che ho bisogno di rassicurazioni .io la mattina mi sveglio e mi sento in preda al ansia ho dolore a tutta la schiena che sale fino alla cervicale e il dolore mi si riflette anche davanti proprio alla bocca dello stomaco .e quindi si accende il meccanismo auto distruggere dell ansia mi misuro in continuazione i battiti oscillano da 70 a un massimo di 100.ho avuto un periodo in cui ho tirato molto avevo tanta tosse e stanchezza che ho trascurato per più di un mese .poi il crollo il 19 luglio ho scoperto di avere la polmonite 15 punture di rocefin e poi 7 giorni di macladin.radiologia e tutto rientrato.solo che prima di stare male l ansia che curo ormai d tempo era vivibile ora è circa una setti.ana invece che mi annienta.la cura prevede paroxtina che non ho mai smesso invece quello che avevo scalato e tolto era lo xanax che ho ripreso da circa tre giorni .ora dopo pranzo ho preso 0,25 di xanax e sono draiata e ho i battiti a 78.sono mamma di tre figli e non mi posso permettere di stare male.dottore lei che mi consiglia?la ringrazio anticipatamente e chiedo scusa perche avra sicuramente cose piu gravi da risolvere

    1. Anonimo scrive il

      dopo avergli mandato il messaggio mi sono addormentata e dopo poco svegliata con il cuore che batteva forte ora mi sono e i battiti sono scesi mi sento bruciare tutti i muscoli . dottore mi aiuti.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      So che non è facile, ma deve sforzarsi di reagire e accettare/comprendere che è l’ansia a farla stare male, ma lei è più forte dell’ansia, e con volontà grazie anche all’aiuto dei farmaci vedrà che entro breve tempo andrà meglio.

    3. catia 45 anni scrive il

      Salve dottore sono qua che giorno che non sto benissimo ma meglio.prendo i farmaci e faccio respirazione mi sforso ad uscire insomma mi sembra di impegnarmi abbastanza .gli vorrei porre una domanda tutti mi dicono che la corsa aiuterebbe molto ha dimagrire che ne avrei bisogno visto che sono alta un metro e 80 ma peso circa 115 kg.anche la visita del cardiologo fatta un anno e mezzo fa andava benissimo sotto sforso ma la mia paura è che siccome a me quello che mi spaventa è il battito più marcato facendo movimento mi provochi ancora di più ansia .le che ne dice?

    4. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, fare attività sportiva scarica le tensioni e fa sentirci meglio, per cui non deve aver timore dei battiti che salgono, le consiglio di provare, iniziando col calma e aumentano gradualmente l’intensità, vedrà che non avrà messia sensazione d’ansia. Saluti.

    Rispondi
  27. Jonny scrive il

    Salve vorrei sapere la sua opinione una donna di 35 anni affetta da SM (SCLEROSI MULTIPLA) sotto cura con gilenia 0,5mg al di… battito cardiaco con punta massima di 140-145….presumo tachicardica…cosa bisognerebbe fare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Visita cardiologica, portando tutta la documentazione dei farmaci in uso.

    Rispondi
  28. giulia scrive il

    Buonasera, scrivo perché dono un po’ in ansia. Fino al 21 luglio soffrivo di tachicardia sinusale in gravidanza. Appena nato il bimbo é rientrata nella norma. Da una settimana mi sono accorta che a riposo ho i battiti attorno ai 53/58 bpm. Da cosa può derivare un cambiamento così repentino? Anche prima della gravidanza il cuore era sempre attorno ai 60 bpm, ma non so se arrivava fino a 53. In gravidanza ho fatto ecocardiogramna ed era tutto ok. Cosa devo pensare?

    1. gIulia scrive il

      Soffro del morbo di hashimoto e ho spesso un senso di nodo alla gola e confusione, soprattutto quando mi sale l’ansia

    2. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, è normale una riduzione del ritmo cardiaco attualmente, l’importante è che ci siano le risposte fisiologiche allo sforzo, per esempio la frequenza deve salire in seguito a sforzi, anche piccoli, come accade normalmente. Se invece dovesse accusare altri sintomi consiglio comunque una visita cardiologica. Il nodo che sente è certamente da attribuire a un po’ d’ansia, stia tranquilla.

    3. giulia scrive il

      La ringrazio moltissimo. Il battito cardiaco fortunatamente aumenta ad ogni minimo sforzo (anche prendere in braccio mio figlio ad es.). Altri sintomi mi vengono solo in corrispondenza di attacchi di ansia (es. senso di vertigini, confusione, mancanza di respiro) e passano facendo anche solo due passi. Se mi distraggo non avverto più nulla.. Grazie ancora

    4. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Allora stia tranquilla, credo proprio che sia l’ansia a causarle ciò e che non ci siano problemi organici sottostanti.

    Rispondi
  29. Mirko scrive il

    Salve buonasera io soffrivo di attacchi di panico da allora 2007 ho quasi sempre portato battiti alti circa 88 minuto ho fatto anche holter dove confermano questa cosa e anche un po di tacchicardia il problema è oggi che dal primo pomeriggio nonostante caffè Coca-Cola e Aver mangiato il mio battito ogni tanto è sceso fino hai 53 battiti premetto mai successo sono preoccupato che devo fare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La causa dell’aumento del battito era stata individuata nell’ansia?

    Rispondi
  30. marsi scrive il

    salve, ho una figlia di 17 anni e da qualche mese lamenta battiti accelerati nonostante sia seduta o comunque in condizioni di riposo ( 90 battiti al minuto ) e ha anche difficoltà nel respirare ed inoltre le è capitato di sentire dolori nella parte sinistra del torace, i quali aumentavano con dei respiri profondi. Premetto che da qualche mese è diventata ansiosa e ieri misurando la pressione, secondo il medico di famiglia non c’era niente di anormale. Sono però preoccupata sia della persistenza del battito accelerato sia dei dolori che avverte.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, probabilmente è legato allo stato emotivo, farei comunque una valutazione generale con esami ematici e visita cardiologica. Saluti.

    Rispondi

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.