Link sponsorizzati

Valori Normali

Pressione Massima (mm Hg) Minima (mm Hg)
Normale Minore di 120 e Minore di 80
Pre-ipertensione Tra 120 e 139 o Tra 80 e 89
Ipertensione I Stadio Tra 140 e 159 o Tra 90 e 99
Ipertensione II Stadio Maggiore od uguale 160 o Maggiore od uguale a 100
Ipertensione sistolica isolata Maggiore od uguale 140 e Minore di 90
Crisi ipertensiva Maggiore di 180 o Maggiore di 110

Fonte: American Heart Association

Non esiste una pressione troppo bassa, che è soggettiva in base alla presenza di eventuali sintomi in grado di interferire con le normali attività.

Normale Normale alta Ipertensione
Massima Minima Minima Massima Massima Minima
1-30 giorni
(pretermine)
Maggiore di 80 96–105 Maggiore di 106
1-30 giorni Maggiore di 95 104–109 Maggiore di 110
maggior di 2 anni 104–111 70-73 112–117 74–81 Maggiore di 118 Maggiore di 82
3-5 anni 108–115 70-75 116–123 76–83 Maggiore di 124 Maggiore di 84
6-9 anni 114–121 74-77 122–129 78–85 Maggiore di 130 Maggiore di 86
10-12 anni 122–125 78-81 126–133 82–89 Maggiore di 134 Maggiore di 90
13-15 anni 130–135 80-85 136–143 86–91 Maggiore di 144 Maggiore di 92
>16 anni 136–141 84-91 142–149 92–97 Maggiore di 150 Maggiore di 98

Fonte: Wikipedia

Pressione differenziale a riposo: indicativamente tra 30-40 mmHg (Fonte Wikipedia)

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

La pressione sanguigna è la misurazione della forza con cui il sangue scorre all’interno del corpo; nel caso di valori elevati diventa una delle principali cause di infarti ed ictus.

La massima (sistolica) è quella misurata nel momento in cui cuore si contrae (batte), mentre la minima (diastolica) è quella misurata tra un battito e l’altro, quando cioè il cuore è rilassato.

Moltissimi studi (ad esempio il MRFIT), hanno dimostrato che minori sono i valori di pressione e più basso è il rischio di mortalità.

Il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari sembra raddoppiare ogni 20 mmHg in più per la pressione massima, e ogni 10 mmHg in più per la pressione minima, a partire da valori 115/75 mmHg; per esempio misurare una pressione massima di 140 significa correre un rischio raddoppiato rispetto ad una pressione a 130 mmHG.

Interpretazione

Pressione Alta

Nel caso di crisi ipertensiva è indispensabile rivolgersi urgentemente al medico perchè c'è un rischio immediato per la vita, invece le altre condizioni di pressione alta sono causa di danni sul sul medio-lungo periodo che espongono al rischio di malattie cardiovascolari.

Il primo intervento, quando possibile, è sempre fatto sullo stile di vita, che può incidere in modo significativo nel diminuire la pressione:

  • Perdita di peso (si diminuisce circa di 0.5–2.0 mmHg per ogni kg di peso perso),
  • Riduzione grasso corporeo (anche senza perdita di peso),
  • Attività fisica,
  • Disassuefazione dal fumo,
  • Riduzione del sale in cucina,
  • Riduzione degli alcolici,
  • Riduzione dell'uso di grassi animali.

Nei casi in cui non fosse sufficiente ed in base alla presenza di altri fattori di rischio cardiovascolari il medico potrà decidere la prescrizione di farmaci.

Pressione Bassa

Di norma si considera che la pressione tanto più è bassa e tanto minore sarà il rischio di eventi cardiaci; in alcune persone tuttavia valori troppo bassi possono essere causa di sintomi in grado di interferire con le attività quotidiane e solo in questi casi viene considerato un problema. Può infatti manifestarsi:

  • Vertigini o stordimento,
  • Svenimenti (chiamato sincope),
  • Sete e disidratazione inspiegabile,
  • Mancanza di concentrazione,
  • Offuscamento della vista,
  • Nausea,
  • Pallore,
  • Respirazione affannosa e superficiale,
  • Stanchezza,
  • Depressione.

Pressione differenziale

La differenza numerica tra la massima e la minima è chiamata pressione differenziale (o pressione di pulsazione). Per esempio, se i valori a riposo sono 120/80 mmHg, la pressione differenziale è  40 mmHg, che è considerata ottimale.

Un valore eccessivo è un forte predittore di problemi di cuore, soprattutto per le persone anziane.

Può aumentare fisiologicamente con l'esercizio fisico fino a circa 100 mmHg, per tornare alla normalità entro 10 minuti circa; questo si verifica perchè per molti individui, durante l'esercizio aerobico, la massima aumenta progressivamente mentre la minima rimane più o meno costante.

La causa più comune di una differenziale elevata è un'aumentata rigidità della aorta, la più grande arteria del corpo. La rigidità può essere dovuta a pressione alta o a depositi grassi sulle pareti delle arterie (aterosclerosi): maggiora è il valore e tendenzialmente maggiore è il danno.

Altre condizioni in grado di spiegare un valore alto sono una grave carenza di ferro (anemia), rigurgito aortico e iperattività della tiroide (ipertiroidismo).

In genere il trattamento antipertensivo riduce anche questo valore.

Il valore è considerato basso se ​​è inferiore al 25% del valore sistolico (massima): la causa più comune è un calo della gittata sistolica ventricolare sinistra. In caso di trauma una differenziale bassa suggerisce una significativa perdita di sangue. Altre cause possibili sono per stenosi della valvola aortica e tamponamento cardiaco.

Una pressione differenziale associata a bradicardia (battito rallentato del cuore) ed una frequenza di respirazione irregolare è associata ad un aumento della pressione intracranica e deve essere segnalata ad un medico immediatamente; questo quadro si osserva in genere in pazienti che abbiano subito un trauma cranico con conseguente emorragia intracranica o edema.

Valori Bassi
(Ipotensione)

  • Anemia
  • Diabete
  • Disidratazione
  • Emorragia
  • Esercizio fisico
  • Gravidanza
  • Ipoglicemia
  • Ipotiroidismo
  • Morbo di Addison
  • Riposo prolungato
  • Sepsi
  • Shock Anafilattico

Valori Alti
(Ipertensione)

  • Acromegalia
  • Apnea ostruttiva notturna
  • Feocromocitoma
  • Fumo
  • Iperaldosteronismo
  • Ipercalcemia
  • Ipertensione
  • Ipertiroidismo
  • Ipotiroidismo
  • Malattie renali
  • Obesità
  • Sedentarietà
  • Sindrome di Cushing

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

Il valore della della pressione, quando viene misurato a casa, è molto spesso più basso di quanto viene rilevato in presenza di un medico (ipertensione da camice bianco); per lo stesso motivo, ossia l'ansia, la misurazione nelle 24 ore è di fatto più predittiva del rischio di manifestare eventi cardiovascolari (a meno che non sia una variazione molto elevata,  in questo caso è considerato come un ulteriore fattore di rischio).

La rilevazione tende a fornire valori superiori nelle prime ore del mattino (quando infatti si verificano la maggior parte degli infarti, circa il il 40% tra le 6 e le 12) e dopo una passeggiata. Durante la notte la pressione tende invece a diminuire del 10-20%, quando questo non succede si è in presenza di un fattore di rischio.

Preparazione richiesta

Prima di procedere alla misurazione è bene sapere che la differenza tra braccio destro e sinistro non deve superare i 10 mm Hg, in caso contrario la condizione va segnalata al medico per la possibile presenza di problemi coronarici. Per questo motivo è bene che periodicamente la misurazione avvenga su entrambe le braccia, ma per una misurazione a casa propria è consigliabile che avvenga sul braccio non dominante, in modo che l'altro sia usato per l'uso del dispositivo.

    • Il bracciale deve essere della dimensione adatta, misure troppo grandi o troppo piccole possono essere causa di errori.
    • Non fumare, non praticare esercizio fisico e non assumere bevande con caffeina nei 30 minuti prima dell'esame.
    • Siedi correttamente, con i piedi appoggiati bene a terra e le gambe non incrociate.
    • Il braccio su avviene la misurazione deve essere portato all'altezza del cuore ed appoggiato su una superficie piana ed assicurati di indossare correttamente il bracciale.
    • Effettua sempre 2-3 misurazioni consecutive, distanziate di circa un minuto

La misurazione deve avvenire sempre indicativamente alla stessa ora del giorno.

Altre informazioni

È più importante la minima o la massima?

In genere da un punto di vista medico viene data maggior attenzione alla pressione sistolica (massima) perchè sembra essere tra le due il fattore di rischio cardiovascolare più importante dopo i 50 nni.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo scrive il

    Salve volevo sapere se il valore di pressione riscontrato tra 145 massima 85 miinima in una persona anziana di 74 anni ….e molto alto deve prendere qualcosa ?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La massima è sicuramente un po’ oltre i livelli ottimali, ma si valuterà con il medico se trattarla farmacologicamente o meno in base a numerosi altri fattori.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Assolutamente sì, contatti urgentemente il medico e, se non fosse reperibile, sentirei il Pronto Soccorso perchè si tratta di crisi ipertensiva.

  2. Anonimo scrive il

    Io ho 41 anni stamattina ho misurato la pressione ed ho la massima 140e la minima 72 va bene???

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Benino, forse la massima un po’ alta, ma nessuno meglio del suo medico può valutarla nell’ottica del suo caso specifico.

    2. Anonimo scrive il

      Le spiego meglio… Ho sempre avuto la pressione a posto… Mi si è alzata dopo l ultima gravidanza a febbraio… L ospedale come cura mi ha dato aldomet da 500mg per tre volte al giorno… Gradatamente ho smesso di prenderla… A oggi sono due settimane che non la prendo piú.. E quelli sono i valori della pressione… Ma c’è probabilità che si alzi ancora???

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non lo interrompa senza consultarsi con il medico! Sono protocolli standard per garantire la salute della mamma anche in futuro.

  3. Anonimo scrive il

    Ho 48 anni da un po di tempo ho la pressione bassa 105 con 59 battito cardiaco aumenta, scade tra 59 -72 ,la pressione lo misurato ogni minuto per 3 volte mia dato dei valori diversi tra 105-113 la grande e la piccola tra 59-70 cosa poso fare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ultima parola al medico, ma non mi sembrano valori preoccupanti.

  4. Anonimo scrive il

    mio padre è allettato da qualche settimana per metastasi ossee diffuse. la sua pressione è 115 massima 51 minima ma 109 di battiti e i valori sono sempre questi (più o meno) da un giorno e si sente debole e assonnato. ovviamente contatteremo anche il medico ma volevo avere una sua opinione. Non saranno troppi battiti? grazie.

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, i battiti potrebbero essere aumentati per bilanciare la pressione bassa, oppure potrebbe avere un aumento di temperatura corporea. I battiti sono regolari?

  5. Anonimo scrive il

    Buonasera, vorrei capire …IEri 140/90
    Oggi in un altra farmacia 129/88
    Dopo una passeggiata non lunghissima e ad andamento regolare ritorno a farmi misurare la pressione nella stessa farmacia di ieri e rimisurandola 147/93 mi illumini 😉

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      La pressione sanguigna varia continuamente, non possiamo pensare di misurarla spesso e di ritrovare sempre gli stessi valori; ovviamente variazioni importanti sono da tenere in considerazione, ma non è il suo caso, dove la pressione rimane sempre più o meno simile, soprattutto la misurazione viene influenzata da diversi elementi, come intanto l’ansia di misurarla, il tempo troppo ravvicinato e lo strumento utilizzato.

  6. Anonimo scrive il

    Dottore buonasera
    ho misurato la pressione e risulta dia 64 sist 95 battiti 85 vorrei sapere se il risultato è alto o basso scusi ma e la prima volta che la misuro a casa da sola! Inoltre sono al terzo mese di gravidanza incide sul risultato!? Grazie!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È tendente al basso, ma in genere in gravidanza è meglio così.
      La verifichi comunque con il medico o con il ginecologo.

    2. Anonimo scrive il

      Scusi un ulteriore domanda i valori normali come dovrebbe essere? Da tenere in consideraione? Grazie

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, non ci sono valori assoluti, non bisognerebbe comunque superare i 140/90.

  7. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore Cimurro sono mario , volevo chiderle cortesemenete essendo ansioso (molto) . Ho problemi di cervicobragalgia riscontrato dal posturologo , ho effettuato due terapie massaggi e ne devo fare altre : sintomi , formicolio alla mano destra , spesso durante la giornata, dolori sul muscolo dietrol a spalla , al collo. Inoltre sono andato anche dal otorino visitadomì moi ha detto che non avevo nessun segni vestibolare e mi ha prescitto CEFALT BUSTINE PER DUE MESI . Mi scusi dottore vorrei un consiglio da lei amabilmente. grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Proseguirei con fiducia il percorso impostato, valutando magari un po’ di attività fisica con il consenso del posturologo che la segue.

  8. Anonimo scrive il

    Salve, ho appena misurato la pressione con un apparecchio casalingo ed ho riscontrato 132 massima, 73 minima e 60 battiti al minuto, in condizione di riposo (tardo pomeriggio).

    Ho 39 anni (quasi 40): sono valori accettabili?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non ideali forse, ma sembrano buoni; ovviamente verifichi con il medico.

  9. Anonimo scrive il

    Salve Dottore , ho misurato la pressione (con safety easy) questa mattina con i seguenti valori;134–77-battiti 59.
    Il 22c.m. sono stato dal cardiologo (al mattino prendo Cotareg 160/12,5 e alle 18,00 il triatec 2,5mg) il cardiologo mi ha sostituito il triatec perchè ha detto che non è compatibile il principio attivo con il cotareg prescrivendomi Nobistar 1/4 pro die alle 13,00 ,anche perchè i battiti erano di 95b/m ,come le sembra ? Dal medico curante non sono andato perchè mi fido più del Cardiologo considerando il fatto che dell’incompatibilità del triatec ne avevo già parlato facendo riferimento al suo bugiardino!
    La ringrazio anticipatamente
    Sasa

  10. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore!
    stamattina ho misurato la pressione i valori sono 68 -109 e 85 battiti sono all inizio del secondo trimestre di gravidanza e avverto un po di ‘battarella’ al cuore vorrei sapere se i valori sono sulla norma!? E in che momento della giornata andrebbe misurata la pressione?
    Grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Sembrano perfetti, ma ovviamente senta anche il parere del ginecologo.
      2. Non esiste un momento giusto, devono essere giusti sempre; posso dirle che tendenzialmente c’è un rischio maggiore di averla alta al mattino.

  11. Anonimo scrive il

    SALVE DOTT: CIMURRO LE VOLEVO CHIEDERLE HO LA CERVICALE ; CERVIBRACALGIA HO IL FORMICOLIO NELLA MANO DESTRA E NORMALE.

  12. Anonimo scrive il

    Salve, mia figlia di 13 anni ha la pressione 60/104 sempre giramenti di testa e nausea. Esami del sangue mostrano formula leucocitaria inversa, il dottore dice che va turto bene ma lei sta sempre male! Vosa posso fare?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      La pressione è un pò bassa, ma data l’età può essere normale; se il medico non ha rilevato nessun problema alla visita non mi preoccuperei, se però dovessero comparire sintomi importanti la faccia rivalutare.

  13. Anonimo scrive il

    Salve dottore martedì scorso ho fatto un eco al cuore lo faccio ogni due anni. Dopo l esame visto che mi risulta la orata un po’ dilatata la dottoressa mi ha chiesto di misurare la pressione, era da molto tempo che non lo facevo. Dal mio medico che è cardiologo lo stesso martedì risultava 140/90 il mercoledì 140/ 85 ed il giovedì pomeriggio addirittura 160/ 90. A questo punto il medico mi ha detto di prendere Zestril 20 mg per 4-5 giorni per provare ad abbassarla e andare di nuovo da lui mercoledì prossimo. Intanto da venerdì la misuro a casa sempre alle ore 17 mentre il Zestril lo prendo sempre di mattina. Allora venerdì i valori erano 131/84/70 sabato 133/87/81. Cosa ne dice dottore? Preciso che ho 48 anni non fumo bevo il normale e peso circa 71 kg. Ah dimenticavo due settimana fa ho avuto un ematuria può aver influenzato i valori. Grazie aspetto una sua professionale risposta.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, sono tutti valori non preoccupanti, piccole variazioni come le sue sono normali; direi che la terapia funziona. Quando torna a controllo riferisca anche dell’ematuria, se non l’ha già fatto, probabilmente causata da un’infezione urinaria.

    2. Anonimo scrive il

      Si dottoressa ho già parlato dell ematuria al mio medico mi ha consigliato un eco all addome inferiore, anche se penso che l ematuria sia dovuta ad un mix di farmaci che ho preso nel giro di 2-3 giorni per farmi passare un raffreddore per poter arbitrare due partite consecutive e difatti il tutto è successo dopo una gara di calcio. Comunque per quanto riguarda la pressione questa domenica due misurazione la mattina 128 /84 la sera 125/84. Se al controllo i valori rimarranno così poso anche fare a meno dello Zestril??? Grazie x la sua cortesia

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Onestamente non credo, perchè se questi valori sono raggiunti sotto l’effetto del farmaco.

  14. Anonimo scrive il

    Salve, ho 26 anni e volevo chiedere se i miei valori, 57 minima e 110 massima fossero buoni, e se potevano influire sul bruciore al braccio sinistro, in corrispondenza del nervo ascellare. Cosa dovrei fare? Grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Sono valori normali, il fastidio che sente non è correlato alla pressione, andrebbe comunque valutato dal medico.

  15. Anonimo scrive il

    Salve, ho una massima di 113 e una minima di 53 con 51 battiti. Ho in questo momento dei capogiri. Che posso fare alzare un pochino la pressione? Acqua con un cucchiaino di sale?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Non è una pressione così preoccupante, beva semplicemente un po’ di più del solito per sostenere il circolo.

  16. Anonimo scrive il

    Buona sera dottore
    Ho 36 anni,sono alto 170 e peso 78 kg vado a correre 2/3 volte alla settimana,sono un paio di gg che sto avendo male di testa nella parte superiore per curiosità ho fatto misurare la pressione arteriosa in guardia medica e avevo la pressione 150/70…
    La dottoressa mi voleva fare un lasics però non ho accettato.
    Di solito sono bradicardico e la press c’è l’ho 115/70.ora mi chiedo se è normale questo sbalzo di pressione e cosa devo fare…vi ringrazio per la risposta e vi lascio una. Io a serata

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      L’assunzione del farmaco era del tutto giustificata, la invito a ripensarci; nel frattempo continui a monitorare la pressione e tenga informata la dottoressa.

      Utile perdere qualche chilo e ridurre sale e alimenti salati.

  17. Anonimo scrive il

    Salve ho 35anni e si peso molto ma non ho mai avuto problemi di salute,ultimamente negli ultimi 3/4 giorni ho avuto alcuni mal di testa di tipo pulsante,spaventatami ho provato ad usare un macchinino per la misurazione della pressione al polso, che pero’ non funzionava bene cosi sono andata in farmacia per due sere di fila e ho avuto questi valori battiti 104 (premetto che la farmacia è un poco distante quindi devo andarci a piedi) l’altro ieri avevo al massima 118 e la minima 99 ieri massima 135 e min 93 e la notte avevo massima 128 min 92,oggi mi son fatta prestare il macchinino perla misurazione del polso dal vicino e segnava 115e 79con 89 di pulsazioni…Io a parte il mal di testa che a parte quei due giorni ora sento solo di sottofondo, non pulsante, diciamo latente sto benissimo, non bevo m non fumo, non mi drogo, mi piaca si mangiare specialmente la cioccolata …ci sono dei cibi consigliabili pre diminuire la pressione ? Grazie Karula

    1. Anonimo scrive il

      Ps: mi muovo tutti i giorni cammino inn estate fino a quasi3 ore e in inverno fino a 1ora e mezza due ore e sono alta 1 e 71 e peso 104kg(amo molot la cioccolat alo ammetto e le patatine)

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Quello che più incide sulla pressione a tavola è sicuramente il sale, usato per cucinare o già presente (soprattutto nei cibi industriali, affettati, …).

      Mi permetto comunque di rilevare due aspetti importanti:
      1. Questi valori NON spiegano il mal di testa, che quindi va eventualmente indagato con il medico.
      2. Anche se non ha mai avuto problemi di salute purtroppo il sovrappeso la espone a gravi rischi cardiovascolari e metabolici, con calma e convinzione cercherei quindi di iniziare a lavorare su questo aspetto.

  18. Anonimo scrive il

    buongiorno dopo un episodio di ipertensione mi sono recata dal cardiologo e ho fatto tutti gli esami prescritti , tranne holter cardiaco per il quale ho appuntamento venerdì , per ora tutto negativo sono in cura con bisoprololo 10mg e icomb 5 mg ho la pressione 110/70 è normale o troppo bassa ? In accordo con il medico dopo il risultato dell’olter pressorio avevo eliminato icomb ma la pressione è risalita a 80 85 90 come minima a seconda dell’ora in cui la provavo e 140/150 la massima .

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Perfetta.
      2. In effetti senza il farmaco i valori sembrano un po’ troppo alti.

La sezione commenti è attualmente chiusa.