Emocromo completo con formula: analisi ed esami

Introduzione

L’emocromo (abbreviazione di esame emocromocitometrico) è un insieme di esami del sangue richiesti dal medico o dallo specialista che permette di ottenere informazioni sulle cellule presenti nel sangue di un paziente, in particolare

  • globuli rossi,
  • globuli bianchi,
  • piastrine.

L’emocromo misura quante sono le cellule del sangue e le loro caratteristiche fisiche, ad esempio le dimensioni, la forma e il contenuto.

Può essere richiesto

  • come controllo di routine,
  • per lo screening di alcune malattie,
  • per confermare la diagnosi di alcune condizioni mediche,
  • per monitorarne l’andamento,
  • per verificare eventuali effetti collaterali legati all’assunzione (cronica o meno) di farmaci.

L’emocromo può essere necessario in particolare quando il medico curante sospetta la presenza di una patologia del sangue, per esempio in presenza di:

  • sanguinamento o lividi frequenti e inspiegabili.
  • segni di infezione o infiammazione,
  • debolezza e stanchezza persistenti che il medico ritiene potenzialmente conseguenti ad un’anemia.

Preparazione

Per eseguire il pannello di test che costituiscono l’emocromo, occorre un prelievo di sangue del paziente.

  • Negli adulti, il sangue viene abitualmente prelevato da una vena del braccio.
  • Nei bambini piccoli, il sangue viene preso di solito dal tallone.

L’emocromo non richiede nessuna preparazione particolare (di norma non serve essere a digiuno).

Globuli rossi

I globuli rossi, o eritrociti, sono le cellule del sangue che trasportano l’ossigeno e il biossido di carbonio (o anidride carbonica) attraverso il corpo. Contengono emoglobina, una sostanza che nella sua struttura accolgono un atomo di ferro. La quantità di ossigeno legata all’emoglobina contribuisce a rendere queste cellule rosse. L’emoglobina trasporta l’ossigeno ai tessuti da cui porta via l’anidride carbonica (una scoria), che viene eliminata dal corpo tramite l’aria espirata dai polmoni. I globuli rossi vengono misurati in milioni per millimetro cubo (mil/mm3) di sangue.

Relativamente a queste cellule vengono anche analizzati:

  • L’ematocrito (HCT) è la percentuale di globuli rossi nel volume totale di sangue.
  • L’emoglobina, ossia la quantità di questa preziosa molecola nel sangue, che è indispensabile alla diagnosi di anemia.
  • L’emoglobina corpuscolare media (MCH) è la quantità media di emoglobina contenuta in un globulo rosso.
  • La concentrazione cellulare media di emoglobina (MCHC) è la quantità media di emoglobina contenuta in un globulo rosso. Il parametro MCHC dà al medico una stima del pallore della cellula, per esempio da molto pallida a intensamente rosso scura. Il livello del pallore può essere di ausilio per la diagnosi.
  • Il volume corpuscolare medio (MCV) è la dimensione media dei globuli rossi. La “macrocitosi” (macrocitemia) è una condizione con globuli rossi più grandi del normali, la “microcitosi” (microcitemia) è invece un quadro con globuli rossi più piccoli. La dimensione media dei globuli rossi può essere di ausilio per la diagnosi.
  • L’ampiezza della distribuzione eritrocitaria (RDW) è la misura della variazione delle dimensioni dei globuli rossi.

Globuli bianchi

I globuli bianchi, o leucociti, sono le cellule del sangue che combattono le infezioni. I globuli bianchi vengono misurati in migliaia per millilitro cubo (K/ml3) di sangue.

Il risultato riporta la quantità totale, ma di norma viene anche eseguita la formula leucocitaria (o conteggio differenziale leucocitario). Questo esame conteggia i vari tipi di globuli bianchi, che hanno ciascuno il proprio ruolo distinto per mantenerci sani. I vari tipi sono:

Un aumento della quantità di queste cellule permette di evidenziare l’attivazione del sistema immunitario, in genere verso una qualche minaccia effettiva (infezione) o potenziale; dall’analisi dei singoli tipi di leucociti è poi possibile farsi un’idea abbastanza precisa della natura dell’eventuale infezione (virale, batterica, parassitaria, …) o altro disturbo (per esempio un tumore).

Piastrine

La conta piastrinica è il numero di piastrine in migliaia per millilitro cubo (K/ml3) di sangue; le piastrine sono cellule prive di nucleo coinvolte nel processo di coagulazione del sangue.

Viene di norma anche calcolato il volume piastrinico medio (MPV), che rappresenta la dimensione media delle piastrine. Questo dato è importante perché le piastrine giovani sono più grandi di quelle vecchie, quindi un valore MPV maggiore indica una maggior produzione di piastrine.

Interpretazione

Il medico può prescrivere l’emocromo quando un soggetto ha segni di infezione, è debole o stanco, oppure presenta infiammazioni (gonfiori), lividi o sanguinamenti. Alcune di queste condizioni possono richiedere terapie, altri possono risolversi spontaneamente. L’emocromo può anche essere influenzato da vari farmaci e da carenze alimentari.

Parametri dell’emocromo con valori anomali aiutano nella diagnosi di:

  • Anemia
  • Cancro
  • Carenze di vitamine e di minerali
  • Disidratazione, perdita di liquidi
  • Infezioni
  • Infiammazione
  • Insufficienza del midollo osseo
  • Leucemia
  • Malattie autoimmuni (disturbi in cui il sistema immunitario del soggetto attacca il proprio corpo)
  • Sviluppo abnorme del midollo osseo
  • Talassemia (una malattia del sangue in cui la produzione di globuli rossi è anomala)

Permette infine preziose valutazioni utili a monitorare gli effetti di alcuni farmaci (antibiotici, chemioterapia, …).

Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo scrive il

    volevo chiedere ho alcuni valori fuori riferimento:
    RDW (distr. rossi) 11** % val rif. 11,5-14,1
    MPV 6,6°° fl val.rif. 7,5-11,00
    eosinofili% 0,89** val rif. 1,00 -6,00
    che cosa potrebbe segnalare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In assenza di altre variazioni non credo che il medico li considererà un problema, ma è indispensabile verificarli con lui.

    2. Anonimo scrive il

      buogiorno sono donatore di sangue o un valore di hct 41.2 valori di riferimento 42.0-52.0 sono nella norma cordiali saluti

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, ha l’ematocrito ai limiti inferiori ma in mancanza di altri valori alterati dell’emocromo è un dato di scarso significato. Saluti

  2. Anonimo scrive il

    buongiorno , ho fatto le analisi completi, mi hanno trovato le piastrine alte 5700 ,tramite altre indagini è risultato il jak 2 positivo.devo preoccuparmi..tutto il resto è ok ! grazie .

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non capisco a quale domanda faccia riferimento, si è legato a una discussione di maggio e non capisco se intende questa o un’altra.

    2. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, se si riferisce al post di maggio in cui scrive che aveva piastrine alte e jak 2 positivo, la cosa da fare è un controllo ematologico in quanto jak 2 è una mutazione che predispone a malattie proliferative del sangue. saluti

  3. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore, in seguito al controllo annuale per MGUS nell’esame emocromo ho alcuni valori un po fuori norma:
    Leucociti 12,28 val nor 4,80 – 10,80
    Linfociti % 18,5 val norm 19,0 – 48,0
    Neutrofili # 8,70 val morm 1,90 – 8,00

    altro esame fuori norma:
    e-GFR (CKD-EPI) 82 val norm + 90.

    Un suo parere?
    Grazie mille.

    1. Anonimo scrive il

      Sintomi nessuno, era solo per monitorare la MGUS diagnosticata lo scorso anno.
      Età 60

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La formula leucocitaria può avere cause molto banali di alterazione e non credo che sarà ritenuta un problema; l’eGFR un po’ diminuita segnala una funzionalità renale non più eccellente, ma credo che il medico la riterrà compatibile con la sua età (ovviamente raccomando di verificare tutto con lui).

  4. Anonimo scrive il

    ..Buonasera dott. Cimurro. Volevo chiederLe:
    quando si dona il sangue, viene dapprima bucato un dito per un prelievo di una goccia di sangue. Da questo controllo si verifica per caso l’emocromo ? o cosa ?
    Ringrazio per la risposta..

  5. Anonimo scrive il

    salve dottore o fatto questi esami volevo sapere se mi devo preocupare Glicemia 99 G O T 31 G P T 32 EMOCROMO COMPLETO WBC 4,83 NEUTRO 39,9 LINFO 39,8 MONO 13,0 EOSI 5,6 BASO1,7 RBC 3,89 HGB 12,0 HCT 36,5 MCV 93,8 MCH 30,0 MCHC 32,9 PLT 440 INR 0,78 aPTT 0,72 FIBRINOGENO 288 mi faccia sapere x la sua risposta grazie

    1. Anonimo scrive il

      Carissimo “Franco”, ha fatto bene il dott. Cimurro a non risponderti. I valori di riferimento, variano da un laboratorio all’altro. Di conseguenza, variano anche i valori che tu hai scritto nei tuoi commenti.Ecco perchè chiedeva Imparate ad avere un po di rispetto per chi svolge questo tipo di attività gratuite. Saluti

  6. Anonimo scrive il

    bonasera dotore am fato esamene vi chiedo si mi deve preucupare leucocite 3,02 ,monocite 0.17 .colesterolo totale 258, grazie in anticipio .

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Merita sicuramente discutere i risultati con il medico; i leucociti sembrano un pochino diminuiti, ma soprattutto il colesterolo appare un po’ troppo alto e dovrà essere abbassato con stile di vita ed eventualmente farmaci e/o integratori.

  7. Anonimo scrive il

    buon giorno dottore, dalle ultime analisi del sangue risulta per l’emocromo:
    WBC 12.1 riferim 4.0/10.0
    RBC 4.53 riferim 4.0/5.4
    HB 14.01 riferim 11.5/16.2
    HCT 40.5 rifer 35/46
    MCV 89.4 rifer 80/98
    MCH 31.1 rifer 23/33
    MCHC 34.8 rifer 24/38
    PLT 278×1000 rifer 120/400
    NEUTROFILI 71 rifer 35/80
    LINFOCITI 23 rifer 20/45
    MONOCITI 4 rifer 2/12
    EOSINOFILI 2 rifer 0/7
    BASOFILI 0 rifer 0/2.5

    glucosio 89 rif 70/100
    colest tot 255 rifer 140/200
    trigliceridei 71 rifer 40/140
    creatinina 0.93 rifer 0.60/1.20
    transaminasi got 25 rifer<38
    transaminasi gpt 18 rifer<44
    gamma-gt 17 rifer 5/32

    ok per il colesterolo sto già provvedendo con dieta e camminate, ma i globuli bianchi sono alti, il mio medico mi ha detto di non preoccuparmi lo rifaremo a settembre, carissimo dottore mi servirebbe un secondo parere essendo molto ipocondriaca.
    ho 51 anni prendo blopresid per la pressione, alprazolan e daparox per ansia e attacchi di panico e la pillola cerazette per l'endometriosi.

    la ringrazio anticipatamente per la risposta, e buona giornata.

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, i globuli bianchi sono poco poco sopra il valore limite, probabilmente ha avuto un piccola infezione passata inosservata , ma al momento se non ha sintomi e valutando anche il resto delle analisi non mi sembra ci sia nulla di importante. Ripeta un emocromo con calma ma non si preoccupi. Saluti

  8. Anonimo scrive il

    Gentile dottore,
    Ho 30 anni ed ho il diabete di tipo 1 da 16 anni.
    5 giorni fa ho fatto delle analisi del sangue di controllo, il giorno delle analisi ho avuto mal di stomaco passato poi il giorno seguente.
    Il problema lo ho avuto però con globuli bianchi e neutrofili. Globuli bianchi a 12,1 e neutrofili a 9. Sono stato già visitato dal mio medico che mi ha controllato cuore, polmoni e gola e indagato se ho avuto febbre, dolori urinari e problemi ai denti, sintomi che non ho avuto. Al massimo, a sua detta, ripetere l’emocromo tra un 15 giorni. Sono una persona molto ansiosa e da circa 3 mesi pratico arti marziali, sono soggetto a colpi. Lei che ne pensa? La ringrazio, un caro saluto

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Bunasera, guardi il rialzo dei valori suddetti è davvero minimo, può essere causato da tantissimi fattori, io non mi preoccuperei e si, al limite ripeta le analisi come già consigliatole. Saluti.

    2. Anonimo scrive il

      Gentile Dr.ssa Fabiani,
      prima di tutto grazie per avermi risposto.
      Stamattina sono stato visitato anche dalla mia diabetologa che non è apparsa affatto preoccupata.
      Mi ha fatto le stesse identiche domande del mio medico curante, visto il valore di neutrofili e di linfociti (mi ero dimenticato di scriverlo, 16,9 , scala tra 25 e 50) ha ipotizzato un infezione batterica di cui non mi sono accorto oppure proprio coincidente con il mal di stomaco avuto il giorno delle analisi.
      Anche nelle urine avevo “leucociti rari” e per questo mi è stato chiesto ulteriormente se ho avuto bruciore durante la minzione.
      Ha detto di ripetere per fine luglio tanto per controllare ma di non stare in pensiero per cose ben peggiori di cui purtroppo mi preoccupo essendo molto ansioso.
      La ringrazio ancora per la gentile risposta, buon lavoro !

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Sono pienamente d’accordo, se dovessimo farci le analisi ogni settimana probabilmente quasi tutti troveremmo i neutrofili un pò elevati, è normale, veniamo a contatto tutti i giorni con organismi esterni e usiamo le nostre difese per combatterli, senza ovviamente rendercene per forza conto. A presto!

  9. Anonimo scrive il

    Buonasera dottore. Vorrei il suo parere riguardo ad alcuni valori sballati nell’emocromo:

    Sg-EMOGLOBINA 13,8 14/18
    Sg-RDW 15,2 11/15
    Lc-NEUTROFILI 35,4 40/72
    Lc-LINFOCITI 52,4 17/45
    Lc-NEUTROFILI 1,83 1,9/8

    cordiali saluti

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Buonasera, questi valori non sono assolutamente sballati, sono ai limiti, piccolissime oscillazioni non sono affatto significative, non c’è nulla di patologico, stia tranquillo!

  10. Anonimo scrive il

    Buongiorno.giorni fa la pediatra mi ha prescritto vero esami da fare a mio figlio di un anno per scarsa crescita. Sono evidenziati con asterisco alcuni valori dell emocromo. Ht 32.2 inter di riferim 36/44. Egm 25.5 interv di Rifer 28/35. Cegm 34.5 interv di Rifer 28/33….in attesa di un suo parere la ringrazio.

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, da questi pochi dati si evince solo che c’è una concentrazione di globuli rossi inferiore alla norma e che contengono meno emoglobina del normale. Potrebbero far pensare ad una anemia da carenza di ferro, ma è bene che faccia vedere le analisi al pediatra per una valutazione d’insieme . Saluti

    2. Anonimo scrive il

      Grazie.
      Nel caso fosse anemia dovuta alla carenza di ferro, la ferritina sierica non dovrebbe essere bassa? Scusi la mia ignoranza in materia.

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve di nuovo, si, se la causa è quella, i valori di quelle analisi dovrebbero tendere a valori bassi

    4. Anonimo scrive il

      Grazie x la sua disponibiLità ma sono seriamente preoccupata xke x alcuni giorni non ho modo di sentire la pediatra.i valori di riferim della ferritina sierica sono da 10 a 142 e lui è uscita 35..

    5. Anonimo scrive il

      Lei rimane sempre del parere che può essere anemia nonostant3 la ferritina sia in linea?

    6. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, la mia era solo una ipotesi partendo da pochi dati dell’emocromo, però è sempre utile dosare anche il ferro e la transferrina oltre alla ferritina ( che sebbene non brillante è comunque nei valori di normalità ) . Appena può ne parli con il pediatra. Saluti

  11. Anonimo scrive il

    Buonasera dott.ssa,

    La mia ragazza, in dolce attesa alla 22esima settimana, ha appena ritirato i risultati dell’emocromo.
    Ha solo due valori più alti, ossia:
    MCV 98.7 (75 – 95)
    MCHC 33.2 (26 – 31)
    Per completezza: nelle analisi del primo trimestre, in cui tutti i valori erano nella norma, richiese anche quelli della b12 che era un po’ bassa.
    Sta prendendo, dall’ottava settimana ca., “multicentrum mamma” e un integratore al giorno di b12 da 50mg.
    Secondo lei, i valori alti sopradescritti cosa possono voler dire?

    La ringrazio in anticipo. Saluti.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non credo che saranno considerati un grosso problema; l’emoglobina è nella norma?

    2. Anonimo scrive il

      Emoglobina appena nella norma (12.6 su valori medi 12.5 – 16.5), leggermente più bassa rispetto alle ultime analisi.

      Ho letto su internet che quei due valori bassi, insieme, potrebbero voler dire una carenza di b12.
      È vero?
      Lunedì il vedremo il ginecologo ma nel frattempo volevamo stare tranquilli.

      Vi ringrazio.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, possibile, ma in gravidanza sono fluttuazioni piuttosto comuni.

      MI tenga al corrente.

  12. Anonimo scrive il

    Salve dottore ho un dilemma da proporle.
    Sono in gravidanza alla 16esima settimana ho sempre avuto emocromo perfetto.
    Essendo il mio compagno portatore sano di anemia mediterranea sono stata sottoposta a nuovi controlli di emocromo e i risultati sono stati tutti perfetti tranne emoglobina fetale 1.2 al posto che 1. Mi devo preoccupare? Purtroppo fino a lunedì mi è impossibile contattare la ginecologa e sono molto preoccupata. Grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La gravidanza da sola può spiegare l’aumento del valore, ma ovviamente il ginecologo potrà essere più preciso.

    2. Anonimo scrive il

      Grazie mille della risposta le faccio un ultima domanda avendo tutti gli altri emo perfetti c’è possibilità o no che io sia anemica visto il risultato dell emoglobina fetale? Questo quello che mi preoccupa

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio avviso no, come detto questo aumento è dovuto probabilmente alla gravidanza.

  13. Anonimo scrive il

    Salve ho appena ritirato le analisi del sangue e vorrei sapere cosa ne pensa
    RBC 4.89 10/uL riferimento 3.50 / 5.00
    MCV 76L fL riferimento 80 / 100
    MCH 24.9L pg riferimento 27,0 /32.0
    MCHC 32.9 g/dL riferimento 32.0 / 37.0
    RDW 12.9 % riferimento 11.0 /16.0
    PLT 144RL 10/uL riferimento 150 /450
    MVP 11.3R fL riferimento 7.0 / 13.0

    secondo lei sono portatrice sana di microcitemia?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Potrebbe darsi, dovrebbe avere però anche l’emoglobina bassa, che qui non viene riportata.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe essere solo Hb e potrebbe essere nell’emocromo.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Esatto, proprio questa; è nella norma, quindi è poco probabile che sia microcitemica, ma raccomando comunque di fare il punto con il medico.

  14. Anonimo scrive il

    Bubuongiorno dottore ho appena ritirato le analisi del sangue e non riesco a capire cosa vuol dire WBC ANORMALE sa dirmi cosa vuol dire ..la ringrazio

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, si identificano con questa sigla i globuli bianchi (white blood cella) detti leucociti, i valori si alzano in caso di infezioni solitamente.

    2. Anonimo scrive il

      Ma il problema é che sono troppo bassi mi ha detto un infermiera 4,4 ,cosa comporta?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Valori di riferimento del suo laboratorio? Non sembrano valori preoccupati.

    4. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Se sono 4,4 con valori 4-11 sono del tutto nella norma.

  15. Anonimo scrive il

    Salve,
    ho 32 anni e vorrei avere un bambino. Il ginecologo mi ha prescritto le classiche analisi del sangue e sui risultati delle emoglobine patologiche, nonostante i valori rientrino nei range normali, c’è indicato di ripetere gli esami tra 2 mesi insieme a emocromo, ferritina e sideremia. Il ginecologo ha ipotizzato che queste indicazioni servono per escludere o accertare una microcitemia.
    Vi riporto i risultati delle analisi:
    Emoglobine Patologiche:
    Emoglobina A1: 97,4
    Emoglobina A2: 2,4
    Emoglobina fetale: 0,2

    Emocromo:
    RBC: 4,73
    HGB: 12,4
    HCT: 37,2
    MCV: 78,6
    MCH: 26,2
    MCHC: 33,3
    RDW-CV: 13,6
    RDW-SD: 39
    PLT: 176
    MPV: 13,7
    WBC: 5,76

    Sideremia: 78
    Ferritina: 8

    Secondo la vostra esperienza la mia situazione è preoccupante?
    Grazie!

    1. Anonimo scrive il

      Eccoli tra parentesi, le ho messo anche gli asterischi su quelle segnate in grassetto:
      Emoglobine Patologiche:
      *Emoglobina A1: 97,4 (95,5 – 98,5)
      *Emoglobina A2: 2,4 (1,5 – 3,5)
      *Emoglobina fetale: 0,2 (0 -1)
      (nota del laboratorio: ripetere l’esame tra 2 mesi dopo aver eseguito emocromo, sideremia e ferritina)

      Emocromo:
      RBC: 4,73 (4,0 – 5,2)
      HGB: 12,4 (12,0 – 15,8)
      HCT: 37,2 (35,0 – 47,0)
      *MCV: 78,6 (80,0 – 94,0)
      *MCH: 26,2 (27,0 – 32,0)
      MCHC: 33,3 (30,0 – 36,0)
      RDW-CV: 13,6 (11,0 – 16,5)
      RDW-SD: 39 (38 – 48)
      PLT: 176 (150 – 450)
      *MPV: 13,7 (6,3 – 11,0)
      WBC: 5,76 (4,0 – 10,0)

      Sideremia: 78 (50 – 150)
      *Ferritina: 8 (10 – 250)

    2. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, sinceramente non capisco perchè i valori delle emoglobine “patologiche” siano dati per alterati quando mi sembra siano perfettamente nei range indicati; la ferritina indica l’entità dei depositi di ferro, un pò bassi quindi, ma la sideremia che è il ferro in circolo e quindi quello utilizzato è normale, tra l’altro non c’è anemia; è possibile una microcitemia su base genetica, dato il valore dell’MCV e dell’MCH, ma per quello non si può fare nulla, il ferro non servirebbe perchè chi ha questo problema non riesce a utilizzarlo perchè la molecola di emoglobina prodotta è alterata congenitamente, e comunque è una condizione molto comune e non preoccupante. Probabilmente le verrà prescritta una terapia aggiuntiva come a chiunque voglia intrapredere o sia in gravidanza.

  16. Anonimo scrive il

    salve dottore: ho ripreso analisi e vedo Globuli rossi 3,32 (4,20/5,40rif) Emoglobina 9,7( 12.00 -16.0 rif) Ematocrito 29,5 (37.00-47.00 rif) piastrine 168( 140/450 rif) globuli bianchi 5,67 (4.0 0-11.00 rif) Formula leucocitaria tutta nei termini. Ferro 63 (36/150 rif) Ferritina 73( donne 10-291 rif)
    Urea 70 (10/50 rif) Creatinina 1,51 (0,44/0,95 rif) eGFR (secondo CKD.EPI ) 34 ( superiore a 60 rif) – Acido Utico, 9,9 (2,5 -6.0 rif) Colesterolo 240
    Colesterolo hdl 52(sup a 45) Trigliceridi 234 (inf. a 150 rif) Gamma GT 172 (inf a 36 rif) —– poi riferiti a tiroide (mi sono operata un anno fa (carcinoma pap) prendo Eutirox 150 per 4 gg. e per il resto 125 – TSH 0.06 (0.25/5,50 rif) FT3 3,23 ( 2.30/4,20 rif) FT4 1,30 ( 061,1,25rif) Ab Anti Tireoglobulina inf. a 40 (neg inf. a 40 rif) – Ho fatto una dieta dimagrante tosta datami dall’endocrinologo (chetosi voluta) mangiato per un mese solo proteine e verdura, perso 20 kg su 117 iniziali. Oramangio poco di quantità ‘ per paura di ingrassare, quais mai pasta e solo 40 gr. al massimo, no formaggi, (solo grana) no latte, no biscotti, poco pesce e poca carne – fagioli e ceci si i poca quantita’ – mangio tonno in scatola insalata – verdura – poca frutta – prosciutto crudo con roselle riso .- mai mai pane.
    Ho le gambe gonfie e penso sia l’acido urico, prendo da ieri Allopurinolo da 300 come in passato mi e’ successo. – Che mi dice dottore? sono preoccupata (mio medico di base in ferie) specialmente per emocromo cosi basso… grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, dai valori che indica sembra esserci anche una lieve insufficienza renale, ne era già a conoscenza o è un dato nuovo? perchè in quel caso l’anemia potrebbe essere collegata all’insufficienza renale stessa, altrimenti vanno indagate altre cause; le altre analisi vanno abbastanza bene, eccetto che per il colesterolo e trigliceridi che andrebbero migliorati, spesso la sola dieta non basta, servirebbe una modica attività fisica, così da velocizzare il metabolismo. Dovrebbe discuterne col medico o anche con l’endocrinologo, va valutato il quadro d’insieme.

    2. Anonimo scrive il

      grazie per la tempestiva risposta! si ero al corrente della lieve insufficienza renale, il mio medico vista la creatinina e l’urea alta (nei precedenti esami erano ambedue PIU’ ALTE) mi consiglio’ di limitare le proteine, dato che la dieta che avevo fatto ne era costituita in misura enorme ( come le ho detto mangiavo solo proteine e verdura) per cui io ho mangiato in questo ulti mo mese meno carne e meno pesce, magari fagioli e ceci…..ma la carne poi quasi mai. Sara’ anche per questo che mi e’ venuta l’anemia? Comunque sia l’urea che la creatinina sono un po’ scese anche se adesso sono sempre un po’ alte. Ah volevo dirle una cosa che prima non le ho detto: ho l’emorroidi e quasi tutte le volte che vado in bagno vedo una certa quantita’ di sangue nel water……(anche questo abbassa l’emocromo?) La cosa strana e’ che io ho fatto le analisi solo un mese e mezzo fa, e l’emocromo era leggermente al di sotto della normalita’ e quindi non capisco come in un mese e mezzo la situazione possa essere cosi’ cambiata…Anche il colesterolo mi e’ salito, lo avevo a 210 ed ora 240 , la glicemia 98 ed ora 108…….io non ho fatto nulla in questo mese e mezzzo, nel senso che non ho mangiato esagerato e male…..forse poco….in quantita’…..Dovrei andare da una specialista per quanto riguarda l’insufficienza renale?.. Un nefrologo? Almeno sarei seguita bene…..il mio endocrinologo non e’ sempre raggiungibile e disponibile….ed il mio medico di base molte volte non e’ esauriente come vorrei. Mi dica faccio bene ad andare da uno specialista? (ho anche la pressione alta che ora e’ normale che ho trovato il medicinale giusto). Grazie ancora della sua risposta!

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. La dieta deve essere sana, equilibrata e varia, altrimenti come ha visto possono verificarsi problemi e carenze; l’anemia potrebbe quindi avere ragioni dietetiche, ma il ferro necessario non è solo nella carne.
      2. Il fatto che la creatinina sia migliorata è un ottimo segno.
      3. Sì, se le perdite di sangue sono rilevanti possono influire sull’anemia.
      4. Al momento sembra sufficiente il medico curante.

    4. Anonimo scrive il

      ha ragione. io mangio troppo male nella scelta dei cibi…per la paura di riprendere i chili persi…..Mi dica quali sono i cibi consigliati pe il ferro.
      Non capisco una cosa….perché ho l’emocromo basso ed il ferro e ferritina sono nei termini? Non sono collegati? Domanda da “ignorante”.
      Ma non e’ consigliabile una cura per l’anemia? Grazie saluti Patrizia

    5. Anonimo scrive il

      grazie dottore per le risposte. Ho fatto vedere le mie analisi alla d.ssa di base, questa confrontandole con le precedenti fatte solo un mese e mezzo fa ha detto che secondo lei sono sbagliate! Giovedì le rifaro’ e vedremo. Visto che avevo l’uricemia alta sto prendendo allopurinolo…sono solo 5 giorni ma ho le gambe sempre gonfie…..l’uricemia puo’ far gonfiare le gambe (ho 9,) ? Non ricordo se glielo ho gia’ detto ma per le gambe gonfie andai un mese e piu’ fa al pronto soccorso, il mio medico pensava a flebite…ma poi dal doppler risulto’ che le mie vene erano ottime e quindi si penso’ che era la postura visto che avevo avuto lombalgia e perdita di 20 chili…….secondo lei cosa puo’ essere? grazie PATRIZIA

    6. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, le gambe gonfie potrebbero suggerire una ritenzione idrica, dovrebbe cercare di mantenere le gambe sollevate e fare attività fisica. L’allopurinolo non credo sia la causa. Continui a monitorare la funzionalità renale e sopratutto mangi in maniera più equilibrata. saluti

    7. Anonimo scrive il

      Grazie dottore. Come mi e’ stato suggerito tengo le gambe in alto ogni volta che posso. Ma cosa si deve fare per la ritenzione idrica? sono PREOCCUPATA PER IL GONFIORE DELLE GAMBE COME LE HO GIA’DETTO …..sto mangiano nei giusti canoni, cerco di camminare. che altro dovrei fare? Ho urea 70(10/50 RIF) E CREATININA 1,51 (0,44/095 RIF), quindi ho una lieve insufficienza renale. Sara’ questo che m i fa avere le gambe gonfie? Un a domanda?E’ il nefrogolo (ho detto giusto?) che e’ lo specialista in questi casi? Penso di rivolgermi a questo ultimo ….mi confermi per favore che e’ proprio il nefrologo…grazie ancora Patrizia

    8. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Beva molta acqua e riduca il consumo di sale.
      2. Il nefrologo è lo specialista adatto a valutare la salute dei reni, nel suo caso probabilmente ci sono diversi fattori che influiscono tra cui il sovrappeso.

    9. Anonimo scrive il

      lo faro’! berro’ ancora piu’ acqua e diminuiro’ il sale come lei suggerisce! Ma secondo lei il mio problema gambe e’ serio? Ci vado dal nefrologo?come avra’ potuto notare mi e’ entrata una grande ansia….grazie Patrizia

    10. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, il suo problema alle gambe non credo sia grave, tuttavia, anche se non c’è urgenza, una visita nefrologica la può fare. Saluti

    11. Anonimo scrive il

      salve dottore ho preso appuntamento col nefrologo per lunedi.
      Nel frattempo come le avevo detto ho rifatto le analisi (il mio medico di base avevapaventato l’idea che fossero sbagliate…soprattutto perché diverse assai in peggio dalle precedente fatte un mese e mezzo prima)Oggi le ho riprese….l’emocromo e’ leggermente salito ora e’ 3,48 (4,20/5.40 rif), mentre prima era 3,32 stessi riferimenti. Emoglobina 10,1 anziché 9.7..ferro salito a 91, (36/150 rif) mentre era a 63 solo 15 giorni fa ….Boh – L’urea che avevo a 70 (rif.10/50) e salita a 75, pero’ e’ scesa la Creatinina che avevo 1,51 (rif 0,44(0,95) ora e’ 1.35.
      Acido urico sceso a 7 da 9 grazie ad Allopurinolo….sceso il colesterolo e tanto i trigliceridi( li avevo 234 rif.inf. 150 ed ora li ho 169…..Sembra quasi impossibile in 15 gg. fra una analisi e l’altra fatta nello stesso posto…..L’unica cvosa che ho fatto in questi ultimi 10 gg. ho mangiato un po’ piu’ di carboidrati, un po’ piu’ di carne….
      Ora le dico gli esami riferiti alla tiroide:
      (le ricordo che sono stata operata a luglio scorso anno per carcinoma pap.) TSH 0.09 (0.45/0,50 rif) – Ft3 3.79 (2.30/ 4.20 rif) Ft4 1,50 (0,61/1.25rif) Tireoglobulina 0.1 ( 0.1/ 36,8 Rif) Ab Anti Tireoglobulina 28,7 ( da 21 a 30 insuff: rif) Vitamina D 28.7 insuff. da 21 a 30)
      Che ne dice?????
      Grazie grazie Patrizia

    12. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il TSH è particolarmente basso, ma in questi casi spesso è una precisa scelta dello specialista.
      Verrà prescritta un’integrazione di vitamina D, davvero troppo bassa (utile qualche passeggiata al sole, evitando le ore più calde).

      Bene per la visita, porti con sé tutte le analisi; le confermo che un’alimentazione corretta incide sensibilmente sui valori riportati.

    13. Anonimo scrive il

      salve dottore,
      oggi sono andata dalla nefrologa. Ha controllato tutte le analisi anche quelle del passato. Ne deduce che si c’e’ una leggera i nsufficienza renale,da tenere sotto controllo e mi ha peraltro prescritto una serie di a nalisi e vederci a settembre/ottobre. Secondo lei il gonfiore delle gambe non e’ dovuto ad i reni…….mi ha consigliato di controllare (dato che bevo 2 litrri di acqua al giorno) quanto in effetti urino nelle 24h. Potrebbe essere ritenzione….faro’ questa prova e nel caso vedessi che il rapporto e’ anomalo…..mi faro’ prescrivere dal mio medico dibase un diuretico. Faccio bene?Poi devo mettere a posto il calcio e la vitamina d mi ha detto. Per l’anemia, mi ha detto di co nsultare un proctologo, visto che ho abbondanti perdite di sangue quando vado in bagno. Lei cosa ne pensa? Davvero se urino poco in base a quanto bevo possono gonfiarmi le gambe ‘(piedi e caviglie) La ringrazio Patrizia

    14. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, può sicuramente influire, nel caso diventa indispensabile (prima di pensare a un diuretico) ridurre drasticamente l’uso del sale e degli alimenti salati in genere.

  17. Anonimo scrive il

    Salve, ultimamente ho avuto un problema di varie infiammazioni alle articolazioni dei piedi e dalle prime analisi del sangue che ho effettuato è risultato un valore di acido urico superiore alla norma, vale a dire 7,9 (< 7 rif.). Ho cambiato alimentazione, assunto allopurinolo e, a distanza di due mesi, rifatto le analisi del sangue da cui si evince che il livello di acido urico è tornato nella norma ed esattamente a 6,2. Tuttavia il quadro dell' emocromo presenta le seguenti anomalie: Neutrofili 36.9 (43.0 – 65.0 rif.), Linfociti 52.9 (20.5 – 45.5 rif.), Monociti 1.3 (5.5 – 11.7 rif.), Eosinofili 8.9 (0.9 -8.0 rif.), Linfociti 3.9 (1.2 -3.4 rif.), Globuli rossi 4.13 (4.7 – 6.1 rif.), Emoglobina 13.5 (14.0 – 18.0 rif.), Ematocrito 41.3 (42.0 -52.0 rif.), MCV 100 (80.0 – 99.0 rif.). I restanti valori sono nella norma e aggiungo che ho effettuato queste analisi in presenza di un piccolo orzaiolo all'occhio che non so se può avere influito. Gradirei un vostro parere e vi ringrazio anticipatamente.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      L’orzaiolo potrebbe aver inciso sui valori relativi al sistema immunitaria; emerge poi una leggera anemia, in genere non preoccupante (carenza di ferro?).

      Il medico saprà comunque essere più preciso, conoscendo stato di salute, storia clinica, …

    2. Anonimo scrive il

      Forse la carenza di ferro è dovuta alla nuova alimentazione “anti-gotta”. Approfondirò comunque con il medico non appena possibile. Grazie infinite per ora

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, può essere, ma oltre alla carne ci sono comunque numerosi alimenti vegetali in grado di fornire un corretto apporto, quindi nel caso si può porre rimedio.

  18. Anonimo scrive il

    salve avendo dolori alla mila ho effettuato esami sange,le illustro i miei valori
    valori riferimento
    rbc 4.58 (3.8-5.0)
    hgb13.7 12-16
    hct 39.6 35-48
    mcv 86.5 80-99
    mchc 34.6 31-36
    mch 29.9 26-31
    rdw-sd 37.6 * 38-48
    rdw-cv 12.2 11-15

    plt 179 150-450
    mpv 10.2 7-11
    p-lcr 26.9 15-40
    pdw 11.3 9-17
    pct 0.18* 0.19-0.38

    wbc 5.56 4.0-11.0
    neut 38.0 * 40-74
    lymph 50.5 * 20-48
    mono 9.5 3-11
    eosi 1.8 0-8
    baso 0.2 0-2.5
    neut 2.11 (10^3/ul) 2.1-8.0
    lymph 2.81 (10^3/ul) 1.0-5.0
    mono 0.53 (10^3/ul) 0.16-1.0
    eosi 0.10 (10^3/ul) 0-0.8
    baso 0.01 (10^3/ul) 0-0.2

    transferrina 192 (200-360)
    sideremia 72
    ferritina 21 (20-180)

    cosa pensa di questi esami??le ho riportato tutto anche gli asterischi

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Forse solo un inizio di carenza di ferro, ma come sempre l’ultima parola al medico.

  19. Anonimo scrive il

    Salve ho ritirato le analisi i valori alterati sono
    Colesterolo 295 riferimento 140 200
    Trigliceridi 410 riferimento 45 180
    Mchc 31.8 riferimento 32 36
    Wbc 13.23 riferimento 4 11
    Neutrofili 33.4 riferimento 40 74
    Linfociti 57.4 riferimento 20 48
    Potrebbe darmi qualche informazione ?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, i valori da corregere soo colesterolo e trigliceridi, probabilmente elevati per un dieta scorretta, ricca in grassi e carboidrati. Provi a seguire una dieta più bilanciata con un minimo esercizio fisico, anche lunghe camminate, e ripeta gli esami tra uno/due mesi. Saluti.

  20. Anonimo scrive il

    salve dottore…qualcono puo aiutarmi a capire il perche dei miei lividi?ho effettuato esami sangue(glob rossi glob bianchi piastrine ed è ttutto nella norma….c è qlc altro esame da fare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe essere un po’ di fragilità capillare, il suo medico cosa ne pensa?

    2. Anonimo scrive il

      che se i valori delle analisi sono tutti nella norma,non c è da preoccuparsi……mi ha consogliato di consumare succhi ai mirtilli!

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il mirtillo aiuta i vasi e il microcircolo, probabilmente è arrivato alla stessa conclusione.

  21. Anonimo scrive il

    buon giorno fatto esame ematocrito giorno 5/8 con valori
    glob.bianchi 3,91 rif..4,4
    glob-rossi 4,55 rif.4,7
    emoglobina 13,2 rif 14
    ematocrito 39,8 rif 42
    il resto dell’esame emocromocitometrico è ok

    p.s. ho curato un mail di denti dal 15 al 20 giugno con antibiotico augumentin puo falsare i valori ?
    La ringrazio cordialmente

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      No, a distanza di così tanto tempo l’antibiotico non influisce più.

  22. Anonimo scrive il

    dottore buongiorno ho ritirato le analisi e sono preoccupata leucociti 6.97 da 4,20 a 10,00 eritrociti4.82 da 4,20 a 5,50 emoglobina 15.6 da 12,5 a 16,0 ematocrito 48,2 da 38,0 a48,0 vol, cell. medio 99.9 da 82,0 a 98,0 cont,medio hgb 32,4 da 27.0 a32,0 conc.media hgb 32,4 da 32,0 a 37.0 rdw14.7 da 11,5 a 14,5 piastrine 258 da 150 a 450 neutrofili 57,4 linfociti 34.2 monociti 5,2 eosinofili 1.5 basofili 0,5 luc 1.3 neutrofili 4,00 da 2.00 a7.00 linfociti 2.38 da 1.20 a 4,00 monociti 0,36 fino a 0,80 eosinofili 0,10 fino a 0.45 basofili 0.03 fino a 0.50

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Sono analisi del tutto normali non c’è motivo di preoccuparsi.

    2. Anonimo scrive il

      grazie per la risposta .ero preoccupata per i 4 valori leggermente alti facendo una ricerca su internet risultava anemia perniciosa

  23. Anonimo scrive il

    Salve dott vorrei un consiglio…soffro di linfoadenopatia..ho esami del sangue e i monociti sono 12,80 su (v.n 1/10) mentre l indice di katz e 31,25 Val.norm 1-15 . Secondo può essere un ritorno di malattia?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se sono gli unici valori superiore al range di riferimento probabilmente no, ma ovviamente verifichi anche con il medico.

  24. Anonimo scrive il

    Dott.re buongiorno, ho effettuato esami del sangue e questo il mio emocromo, ci sono valori che non rientrano in quelli di riferimento potrebbe dare uno sguardo? l’ HTC risulta a 41.9 mentre i valori di riferimento sono 42.0 – 52.0 e PDW risulta essere 17.7 e il valore di riferimento risulta essere 9.0 – 17.0

    Emocromo
    WBC (Globuli bianchi) 7.11 10^3/uL 4,5-11
    Neutrofili % 64,8 % 37,0-72,0
    Neutrofili # 4,61 10^3/uL 0,0-100,00
    Linfociti % 27,3 % 20-50
    Linfociti # 1,94 10^3/uL 0-100
    Monociti % 6,6 % 0-14
    Monociti # 0,47 10^3/uL 0-100
    Eosinofili % 0,6 % 0-6
    Eosinofili # 0,04 10^3/uL 0-100
    Basofili % 0,7 % 0-1
    Basofili # 0,05 10^3/uL 0-100
    RBC (globuli rossi) 4.66 10^6/uL 4,3-5,9
    HGB (Emoglobina) 13,7 g/dL 13,5-17,0
    HCT (Ematocrito) 41,9* % 42,0-52,0
    MCV (Volume globulare) 89,9 fL 76,0-96,0
    MCH (Cont. erit.medio HGB) 29,4 pg 27,0-32,0
    MCHC(Conc.media HGB) 32,7 g/dL 30,0-35,0
    PLT (Piastrine) 230 10^3/uL 150-400
    RDW (Distribuzione Rossi) 11,9 fL 11,0-16,0
    PDW 17,7* fL 9,0-17,0
    Azotemia 34 mg/dl 10-50
    grazie. Paola

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ultima parola al medico, ma non vedo nulla di preoccupante.

    2. Anonimo scrive il

      Grazie, come le dicevo nel post della beta 2, appena rientrerà dalle ferie le porto i risultati.

  25. Anonimo scrive il

    ho i seguenti valori di emocromo, sono microcitemica o cosa?

    G.R 4610000
    B.B 6580
    HB 10,30
    EMATOCRITO 35%
    MCV 76
    MCH 223
    MCHC 29,4

    GRAZIE

    1. Anonimo scrive il

      GR 3400000-5800000
      GB 4000-10000
      HB 12-18
      EMATOCRITO 35-50
      MCV 80-99
      MCH 27-33
      MCHC 31-36

    2. Anonimo scrive il

      NO IN QUESTI ESAMI NO MA DI SOLITO HO SIDEREMIA BASSA E FERRITINA NON ALTISSIMA SOLO CHE NON RICORDO

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ho il dubbio di anemia sideropenica, ma il medico sarà comunque più preciso.

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Lei per microcitemia intende anemia mediterranea?

      Probabilmente no, ma per averne la certezza ci sono esami più specifici.

  26. Anonimo scrive il

    Buongiorno esame del sangue pediatrico piastrine plt 172 su valore da 240 a 388 e monociti valore assoluto 1,02 su valore da 0 a 0,80 cosa significa ?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, le piastrine sono più basse della norma; sui monociti così come valore isolato non si può dire se indichi o meno qualcosa, dipende anche dal perché sono state fatte le analisi e dallo stato di salute, va considerato il quadro generale.

  27. Anonimo scrive il

    Salve ho 33anni e da circa 8 anni sono affetta da sclerosi multipla. Faccio analisi trimestrali e dalle ultime le piastrine risultavano essere 142 con valori di riferimento 150 _400. Su consiglio del neurologo dopo un mese e mezzo ho ripetuto l’emocromo e le piastrine sono passate a 106 con valori di riferimento 140 400. Ho inviato l’esito al mio neurologo ma mi piacerebbe avere anche un vostro parere grazie in anticipo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe esserle consigliata una visita ematologica per approfondire, a meno che il neurologo non individui in un farmaco che sta assumendo la causa dell’attuale piastrinopenia.

    2. Anonimo scrive il

      Leggevo che potrebbero essere anche alcuni antinfiammatori io prendo almeno due tre volte al mese il froben per via di una dolorosissima dismenorrea potrebbe essere quello ?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      No, 2-3 somministrazioni al mese non incidono in modo così rilevante.

  28. Anonimo scrive il

    Buonasera,
    ho riscontrato leggendo l’esito dell’emocromo un valore sia dei globuli bianchi sia di quelli rossi bassi (3,49-3,96) accompagnati da fibrinogeno basso(177). Quali possono essere le cause? Che significa? Quali le conseguenze per esempio nella pianificazione di una gravidanza. Ho 42 anni. Grazie.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Nessuna, nessun problema, si ci preoccupa dei valori alti, valori da considerarsi nella norma.

  29. Anonimo scrive il

    Buonasera ho quallche valori alti per esempio lymph 3.78 eosinofili 0.45 neutrofili in percentualle 40.9 lymph in percentualle 44.4 mono in percentualle 9.2 eosinofilli in percentuale 5.3

  30. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
    Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

    Salve, dovrebbe scrivere meglio l’esito delle analisi con tutti i valori dell’emocromo altrimenti non è possibile fare nessuna valutazione , sono state dosate a che le transaminasi ( got e gpt)? Saluti

  31. Anonimo scrive il

    Salve,mi sa dire se dall’esame dell’emocromo+formula di può stabilire se si è portatori sani di talassemia?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      No, non è sufficiente per la diagnosi, ma può dare alcuni indizi in merito.

  32. Anonimo scrive il

    Buongiorno carissimi dottori,
    sono un uomo di 31 anni fino a un mese fa assolutamente sereno, ho una storia di leucemia familiare che ha portato alla morte mio nonno diversi anni fa.
    Dal 15 di Agosto avverto dolori articolari, affaticabilità e dolori muscolari/ossei diffusi.
    Ho effettuato due esami del sangue:

    Il 30/08/16 ———–

    EMOCROMO
    Leucociti 5,6
    Eritrociti 5,32
    Emoglobina 15,7
    Ematocrito 45,7
    MCV (Volume Corp.Medio) 85,9
    MCH (Conten.Emog.Medio) 29,5
    MCHC (Conc.Corp.Emog.Media) 34,4
    RDW (Ampiezza Distr.Emazie) 12,5
    Piastrine 206
    MPV 11,8

    FORMULA LEUCOCITARIA
    Neutrofili % 56,1
    Linfociti % 31,9
    Monociti % 9,7
    Eosinofili % 1,6
    Basofili % 0,7
    Neutrofili ( valori assoluti ) 3,1
    Linfociti ( valori assoluti ) 1,8
    Monociti ( valori assoluti ) 0,5
    Eosinofili ( valori assoluti ) 0,1
    Basofili ( valori assoluti ) 0,0
    VES 25
    Glicemia 92

    Colesterolemia totale * 217
    CPK * 279

    ELETTROFORESI PROTEICA
    Albumina 61,2
    Alfa 1 3,2
    Alfa 2 * 7,8
    Beta 1 5,8
    Beta 2 6,0
    Gamma 16,0

    e un secondo esame il 15/09/15 senza elettroforesi ———–

    EMOCROMO
    Leucociti 5,4 nl
    Eritrociti 5,22 pl
    Emoglobina 15,4 g/dl
    Ematocrito 46,1 %
    MCV (Volume Corp.Medio) 88,3 fl
    MCH (Conten.Emog.Medio) 29,5 pg
    MCHC (Conc.Corp.Emog.Media) 33,4 g/dl
    RDW (Ampiezza Distr.Emazie) 12,2 %
    Piastrine 195 nl
    MPV * 12,3 fl

    FORMULA LEUCOCITARIA
    Neutrofili % 54,2 %
    Linfociti % 34,6 %
    Monociti % 8,1 %
    Eosinofili % 2,4 %
    Basofili % 0,7 %
    Neutrofili ( valori assoluti ) 2,9 nl
    Linfociti ( valori assoluti ) 1,9 nl
    Monociti ( valori assoluti ) 0,4 nl
    Eosinofili ( valori assoluti ) 0,1 nl
    Basofili ( valori assoluti ) 0,0 nl
    Calcemia 9,3 mg/dl

    da cui emerge che sono calate ancora le piastrine e mentre è aumentato l’MPV, allo stesso modo sono calate i globuli bianchi già di bassi in precedenza. Considerando anche che ho alfa 2 basse e beta 2 al limite, è normale una variazione del genere in così poco tempo (15gg)?
    Mi devo preoccupare per qualche forma di leucemia iniziale o altre malattie del sangue? Devo fare altri esami? Rifare esami del sangue? Se sì tra quanto?

    Grazie mille a chi sarà così cortese da aiutarmi, sono veramente molto preoccupato.

    Grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, l’unico esame che ripeterei è il CPK, che può spiegare la sensazione di stanchezza e affaticamento muscolare di cui parla, per il resto sono esami del tutto nella norma ed è normale avere piccole variazioni tra un’analisi e l’altra, specie a distanza di poco tempo, non aveva nemmeno senso ripeterli dopo 15 giorni. Il colesterolo totale è un po’ alto ma poco preoccupante, basta un po’ di dieta ed esercizio fisico. Controllerei quindi il CPK, fa sport? assume farmaci? bisogna capire la causa del valore un po’ alto.

    2. Anonimo scrive il

      Grazie mille. Davvero grazie.
      Non faccio sport.. Da diverso tempo anche.. Ho però questi dolori muscolari migranti ai muscoli e alle articolazioni.. Ormai da un mese.. Rm encefalo ed elettromiografia (ma solo agli arti superiori) non ha evidenziato nulla se non uno schiacciamento del nervo ulnare. Cosa mi consiglia?

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Visita reumatologica e/o neurologica, sempre mirata intanto a capire la causa dell’aumento del CPK, che ripeto è importante ri-dosare per capirne l’andamento. Se ci tiene aggiornati ci fa piacere.

    4. Anonimo scrive il

      PT (TEMPO DI PROTROMBINA)
      PT (secondi) 12,7
      PT (I.N.R.) 1,05
      PT RATIO 1,10

      APCR RESISTANCE
      APCR1: Tempo del campione 37,4
      APCR2: Tempo del campione + APC 102,7
      APCR3: Ratio 2,74
      APCR4 Tempo del controllo 37,6
      APCR5: Tempo del controllo + APC 102,7
      APCR6: Ratio controllo 2,73
      APCR7: Ratio normalizzata 1,00
      Ricerca Resistenza APC Negativa

      ANTICOAGULANTE LUPICO (LAC)
      Ricerca anticoagulante tipo lupico Positiva
      SCTRN ratio normalizzata 1,09
      Tempo di Trombina 14,3
      TEST DI CONFERMA LAC
      DVVT: Ratio normalizzata test conferma * 1,25

      BIOCHIMICA – Enzimi
      CPK 85

      BIOCHIMICA – Marcatori di infiammazione ed infezione
      Proteina C reattiva (PCR) : 0,05

      ACCRESCIMENTO
      HGH – Ormone somatotropo * < 0.1

      Significa che ho il lupus?? o che sono a rischio di averlo? il CPK è basso ora ma sono molto spaventato da quella positività!

      ancora grazie mille

    5. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, no non significa che ha il lupus, essendo l’unico esame fuori norma non gli darei peso e non credo ci siano altri problemi, ma l’ultima parola spetta allo specialista reumatologo.

  33. Anonimo scrive il

    Questi i risultati delle mie analisi, i valori anomali sono imputabili a carenza di ferro? Le ho fatte per controllo di routine, ma non ho alcun sintomo evidente (stanchezza, ecc.).
    Emoglobina * 7,9 gr/dl [12,0 – 16,0]
    Ematocrito * 28,3 % [37,0 – 47,0]
    MCV (Volume corpuscolare medio) * 62,0 fL [80,0 – 100,0]
    MCH (Emoglobina corpuscolare media) * 17,4 pg [26,0 – 33,0]
    MCHC (Concentrazione media Hb) * 27,9 g/dL [31,0 – 36,0]
    RDW (Indice distribuzione volume eritrociti) * 20,2 % 10,0 – 16,0
    Ferro siero * 12 mcg/dL [36 – 150]

    Grazie

  34. Anonimo scrive il

    Preciso che ho 39 anni e dai risultati delle analisi non ci sono altri valori anomali.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, è possibile che la causa sia quella, ma la situazione va approfondita e trattata.

    2. Anonimo scrive il

      Per approfondire quali passi posso fare? E’ opportuno che mi rivolga ad un ematologo?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In prima battuta lo segnali al medico, valuterà lui se approfondire (ferritina, transferrina, …) o se inviarla a un ematologo. Probabilmente in prima battuta gestirà lui la situazione, in genere non è lungo risolvere.

  35. Anonimo scrive il

    Buongiorno, volevo chiedere se questi esami sono nella norma, in particolare per quanto riguarda i monociti e le piastrine che a ogni esame si presentano più basse.
    Grazie in anticipo,
    Cordiali Saluti

    Gl. Rossi 5.260(4-10)
    Gl. Bianchi 4.64(4.2-5.4)
    Emoglobina 13.60(12-16)
    Ematocrito 42.10(37-47)
    MCV 90.70(77-94)
    MCH 29.30(27-34)
    MCHC 32.30(32-36)
    RDW 13.10(11.5-15.5)
    Piastrine 159(150-400)
    MPV 11.50(9-12.50)
    Neutrofili 62.20(40-74)
    Linfociti 23.40(19-50)
    Monociti 12.50(2.0-12.0)*
    Eosinolofili 1.5(0.0-7)
    Basofili 0.4(0.0-1,5)
    Neutrofili# 3.27(1.6-7.4)
    Linfociti# 1.23(0.26-5)
    Monociti# 0.66(0.08-1.2)
    Eosinofili# 0.08(0.00-0.7)
    Basofili # 0.02(0.0-0.15)
    Ferro 133 (37-150)
    Transferrina 2,58(2.1-3.8)
    Ferritina 28(12-150)

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non vedo motivi di preoccupazione, ma raccomando di verificare con il medico.

  36. Anonimo scrive il

    Buongiorno Dottore,
    Ho 41 anni sono 3 mesi che mi sento strana tipo, aumento della temperatura corporea (i decimi di febbre) e dimagrimento.
    La dottoressa mi ha fatto fare gli esami del sangue, urine e feci.
    ci sono dei valori che non mi convincono e sono molto preoccupata.
    ANALISI DEL SIERO:
    GAMMA-GLUTAMIL-TRANSPEPTIDASI (GAMMA GT) RISULTATO = 7 ** VAL. RIF. 9 – 30
    ESAME CHIMICO FISICO DELLE UINE
    SEDIMENTI = RARI ERITROCITI
    ELETTROFORESI
    BETA1 = 8.1 ** VAL RIF. 10 – 15
    MICROBIOLOGIA
    COPROCOLTURA = POSITIVO
    ISOLATI: 1 CANDIDA ALBICANS
    URINE
    WBC (LEUCOCITI) = 9.03** VAL RIF. 4 – 9
    MONOCITI = 11.5 VAL RIF. 0 – 10

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe valere la pena verificare l’attuale funzionamento; le GGT basse non credo che saranno un problema, così come la candida in assenza di sintomi (diarrea), ma ovviamente raccomando di verificare con il medico che potrà essere più preciso di me.

    2. Anonimo scrive il

      si, l’anno scorso.
      Risultato = leggermente ingrossata .
      La tiroide è stabile da quando avevo 10 anni (leggermente ingrossata)

    3. Anonimo scrive il

      adesso che mi fa notare …. avvolte non sempre soffro di diarrea acuta.

      Grazie

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ogni quanto si verificano scariche? Se fossero frequenti la causa potrebbe essere la candida.

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Lo faccia presente al medico quando gli porterà gli esiti dell’esame, in modo che possa valutare tutti gli aspetti.

  37. Anonimo scrive il

    Buonasera dottore ho effettuato di recente le analisi premetto che avevo la
    Classica influenza con un brutto raffreddore e mal di gola il giorno del prelievo vorrei appunto sapere dato che sono in dolce atteda se ce qualcosa che nn va le scrivo i risultati con i relativi riferimenti:
    Emocromo
    Leucociti:9,43 ( 4-10)
    Eritrociti:4,89 (4,20-5,20)
    EmoglobinaHB:14,70(12-16)
    EmatocritoHCT:41,4(37-47)
    Vol.globulare medioMCV:84,5 (81-99)
    HB globulare mediaMCH:30,1 (25-34)
    Conc HB glob media MCHC:35,6 (32-36)
    Indice di ansiocitosi: 12,5 (11-16)
    Formula leucocitaria
    Neutrofili:*74,8 (40-74) 7,1(1,9-8)
    Lonfociti:*17,7 (19-45) 1,7(0,9-3,5)
    Monociti:5,2(2-10) 0,5(0,2-0,8)
    Eosinofili:1 (0,5-7) 0,1(0-0,5)
    Basofili:0,1 (0,1-1,5) O(0-0,1)
    LUC:1,2(0-4). O,1(0-0,4)

    Piastrine:205 (120-450)
    Rb microciti/ipocromici 0,1

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, è possibile, variazioni così piccole spesso sono causate da forme virali.

  38. Anonimo scrive il

    Buonasera fatto gli esami e ripetuti perché piastrine e colesterolo alti. Oggi ho riesegunito gli esami e piastrine (554) colesterolo (260) trigliceridi (165).
    Sono una donna di 32 anni, peso 58 kg altezza 162. Grazie mille

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, sembrano sempre un pò alti, dovremmo avere i riferimenti e soprattutto i valori precedenti per una valutazione completa. Li sottoponga al suo medico.

    2. Anonimo scrive il

      I primi esami Piastrine 560 e colesterolo 232

      Secondi esami Piastrine 408 Colesterolo non controllato Monociti alti di due punti

      Ultimi esami Piastrine 554 Colesterolo 260 Trigliceridi 165

      Grazie ancora

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il colesterolo richiede sicuramente di essere abbassato, attraverso un miglioramento dello stile di vita.
      Più difficile esprimere giudizi sulle piastrine: sintomi?

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In alcuni casi sono fluttuazioni senza particolare significato, ma è sicuramente indispensabile verificare con il medico, che probabilmente suggerirà ulteriori esami.

    5. Anonimo scrive il

      Buonasera, in seguito ad una visita specialistica ho eseguito altri controlli tra cui la mutazione JAK2 edi è risultata presente. Inoltre nell’emocromo risultano Piastrine 585 (150-400) Ematocrito 44,0 (36-42) Sg-CHCM 32,3 (33-37).
      Cosa significa?

    6. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Abbiamo pochi elementi per fare un’ipotesi diagnostica, bisognerebbe capire perché sono state richieste queste analisi, la mutazione JAK2 ha a che fare con le patologie mieloproliferative, le restanti analisi possono considerarsi nella norma, ma va comunque valutato il quadro clinico generale.

  39. Anonimo scrive il

    Buongiorno, sono alla 9* settimana di gravidanza, sono stata contattata dall’ospedale per ulteriori accertamenti in seguito alle analisi del sangue in quanto risulto probabile portatrice alfa di microcitemia. I miei valori nelle analisi prematrimoniali eseguite circa un anno fa sono i seguenti: MCHC 29.9 (31/35), MCH 23.4 (26/34), MCV 78 (79/100); tutti gli altri valori rispettano gli intervalli. Per quanto riguarda il mio compagno, l’unico valore fuori dal range di riferimento è il MCHC 29.8 (31/35). Secondo la sua opinione potremmo essere due portatori alfa? Grazie per la disponibilità

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Poco probabile che il suo compagno lo sia, ma è solo attraverso le analisi genetiche che se ne avrà certezza.

  40. Anonimo scrive il

    buona sera avevo il ferro a 2o emoglobina a 6.8
    fatte 2 trasfusioni dopo i5 giorni e salita a 10.7 e possibile grazie

  41. Anonimo scrive il

    BUONGIORNO DOTTORE, IL MEDICO MI HA PRESCRITTO L’ESAME EMOCROMOCITOMETRICO,
    QUESTA MATTINA HO RITIRATO LE ANALISI E IN ATTESA DELLA VISITA CON LA DOTT.SSA VOLEVO UN SUO PARERE. PREMETTO CHE HO 22 ANNI E IL VALORE DELLA GLICEMIA E’ NEI LIMITI MA HA UN VALORE ALTO,E ANCHE Eosinofili% 5.6 (0-5) SUPERA I VALORI, PUO’ ESSERE CAUSATO DA STRESS E DAL FATTO CHE 1 SETTIMANA PRIMA HO AVUTO L’INFLUENZA? GRAZIE!!

    LEUCOCITI 5.7 (4-10)
    Neutrofili% 44.3 (40-74)
    Linfociti% 41,9 (19-48)
    Monociti% 7.3 (3.5-11.7)
    Eosinofili% 5.6 (0-5)
    Basofili% 0.9 (0-1.5)

    Neutrofili# 2.5 (1.6-7.4)
    Linfociti# 2.4 (0.8-4.8)
    Monociti#0.4 (0.1-1)
    Eosinofili# 0.3 (0-0.5)
    Basofili# 0.1 (0-0.2)

    ERITROCITI 4.7 ( D:4-5.5)
    EMOGLOBINA 14,7 (D: 12-16)
    EMATOCRITO 42.4 (D: 36-48)
    MCV 90,2 (80-99)
    MCH 31,3 (26-33)
    MCHC 34.7 (30-36)
    RDW 12.4 (11-15.5)
    PIASTRINE 389 (140-450)
    GLICEMIA 97 (70-100)
    CREATININA 0.53 ( D:0.50-0.90)

    1. Anonimo scrive il

      Non sa quanto mi rassicurano le sue parole! Grazie! Sicuramente le porterò dal medico!

  42. Anonimo scrive il

    ho ritirato emocromo con formula in fondo e scritto ipocromia da quello che vedo come valori emoglubina 13 ematrocrito 40 che sembrano un po bassi

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      C’è probabilmente una lieve anemia, niente di preoccupante, ma faccia valutare al medico, che è a conoscenza del quadro clinico completo.

  43. Anonimo scrive il

    Salve 20 giorni fa son stata in pronto soccorso, mi hanno fatto le analisi ed e risultato di avere sfasati WBC 15.70 con riferimento 4-10. RBC 5.71 con riferimento 4.2-5.2. EOSINOFILI 1.7 con riferimento 0-6. Mi hanno fatto tipetere emocromo dopo 2 giorni WBC12.83….RBC5.64…EOSINOFILI 3.2…. poi dopo altri 2 giorni WBC14.45….RBC5.87…EOSINOFILI 3.5…poi ho fatto una cura di antibiotici per 10 giorni. ..ho ripetuto gli esami e risultano WBC12.20…RBC5.56…EOSINOFILI 5.00….mi dovrò preoccupare? .

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Sembra ci sia una piccola infezione, tra l’altro in fase probabilmente di guarigione visto l’abbassamento dei globuli bianchi. Qual era la diagnosi sospettata? Dovrebbe farsi valutare dal medico che le ha prescritto la terapia.

    2. Anonimo scrive il

      Nessuna diagnosi. ..il medico mi ha prescritto giacison per 10 giorni. ..ho ripetuto le analisi e i EOSINOFILI sono aumentati tanto dall’ultima volta. ..vorrei sapere se si potrebbe trattare di leucemia. .

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      No; è allergica? gli eosinofili alti possono indicare un’allergia, a volte sono legati ad alcuni tipi di infezione.

    4. Anonimo scrive il

      Fino a oggi non ho mai avuto nessuna allergia. ..riguardo alle infezioni mi hanno fatto fare la cura per 10 giorni x sospetto di qualke infezione ma. …non so. ..

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Solo un dubbio: gli eosinofili sono aumentati “tanto”, ma nel senso “tanto” oltre il limite?

    6. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se i valori normali sono da 0 a 6 e lei ha 5, è perfettamente nella norma.

  44. Anonimo scrive il

    Salve dottore quanto tempo prima bisogna interrompere l’eventuale assunzione di un farmaco perché esso non alteri gli esami del sangue?Grazie

  45. Anonimo scrive il

    Ho preso X 60 giorni un farmaco a base di sibutramina,gli esami sono emocromo,ast(got) e alt(gpt)

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      La terapia seguita non dovrebbe alterare i risultati dei dosaggi suddetti, lo segnali comunque al medico.

  46. Anonimo scrive il

    Ho bevuto alcolici per diversi anni quasi tutti i giorni soprattutto birra,sono riuscito a smettere totalmente per 3 mesi,questo arco temporale può essere servito per risolvere tutti gli eventuali problemi di eventuale fegato grasso,esami del sangue tornati alla normalità ecc.oppure è’ necessario piu’ tempo?Grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Impossibile dirlo senza conoscere nel dettaglio la situazione precedente; per assurdo potrebbe non esserci stato alcun danno e, sempre per assurdo, potrebbero esserci danni permanenti.

      Se in passato ne ha abusato vale la pena fare il punto con il medico e verificarlo strumentalmente.

    2. Anonimo scrive il

      Come verifica strumentale con il mio medico può bastare intanto fare un esame del sangue,un emocromo e vedere le transaminasi?Le chiedo questo perché so che è’ un esame molto economico.Ha degli esami da suggerirmi?Grazie.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non posso prescrivere esami, ma spiegando la situazione il suo medico sarà molto più competente di me nella scelta di come procedere (in genere si fanno prima esami del sangue, seguiti se necessario da ecografia).

    4. Anonimo scrive il

      Grazie.no non era una mia richiesta di prescrizione era sono un consiglio se c’era qualche esame del sangue da fare nello specifico.Le faccio l’ultima domanda quindi se una persona beve birra X tutti i giorni per anni può anche non avere nessun danno giusto?

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In teoria, ovviamente dipende dalle predisposizioni individuali, dalla quantità di birra, dal tempo, dal resto dello stile di vita, …

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Onestamente credo che sia impossibile rispondere, ci sono troppi fattori in gioco; diciamo che per il fegato il rischio maggiore deriva dalla quantità di alcool presente nella bevanda.

La sezione commenti è attualmente chiusa.