Link sponsorizzati

Valori Normali

La microalbuminuria è definita come escrezione di 30-300 mg di albumina nelle 24 ore (o di 20-200 mcg/minuto) in almeno 2 su 3 campioni di urina.

Raccolta occasionale Raccolta programmata 24h Categoria
Meno di 30 mcg/mg creatinina Meno di 20 mcg/min Meno di 30 mg Normale
30-300 mcg/mg creatinina 20-200 mcg/min 30-300 mg Microalbuminuria
Più di 300 mcg/mg creatinina Più di 200 mcg/min Più di 300 mg Albuminuria clinica

Fonte: MedScape

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

L’esame della albumina (una proteina contenuta normalmente nel sangue) rileva l’eventuale presenza di minime quantità della sostanza nelle urine.

L’esame è usato per diagnosticare i primi sintomi di lesioni ai reni, infatti l’albuminuria (escrezione nelle urine) è un segnale della perdita progressiva di funzionalità renale; viene prescritto ai pazienti ad alto rischio di lesioni renali, ad esempio a chi soffre di diabete di tipo 1 o di tipo 2 o di ipertensione.

I reni sani filtrano le sostanze di rifiuto dal sangue e trattengono invece i componenti utili, ad esempio le proteine come l’albumina che tra l’altro è particolarmente grande e facile da filtrare. Le lesioni renali possono invece far sì che i reni non trattengano le proteine e che queste vadano a finire nelle urine. L’albumina è una delle prime proteine a non essere danni renali.

Meno albumina c’è nelle urine, meglio è.

Per l’esame della microalbumina (spesso usato come sinonimo per sottolineare le modeste quantità presenti), il paziente deve fornire un campione di urina che può essere:

  • Urina delle 24 ore. Il medico può chiedervi di raccogliere tutta l’urina delle 24 ore in un contenitore e di consegnarla al laboratorio per l’analisi.
  • Urina in un certo momento della giornata. Il medico può chiedervi di raccogliere la prima urina del mattino, oppure la prima urina dopo quattro ore in cui non avete urinato.
  • Urina raccolta in un momento qualsiasi. L’esame della microalbumina nelle urine può essere eseguito in qualunque momento, ma per migliorare l’accuratezza dei risultati spesso viene eseguito insieme a quello della creatinina (una sostanza di rifiuto che, in condizioni normali, è filtrata ed espulsa dai reni).

Interpretazione

La microalbuminurina (escrezione di piccole quantità di albumina) è stata connessa alla diagnosi delle prime fasi di patologie renali di origine diabetica, in questo caso è necessario intervenire il prima possibile per prevenire o ritardare la comparsa della nefropatia diabetica.

La microalbuminuria è un predittore della prognosi dei pazienti affetti da patologie renali, ma anche della morbidità e della mortalità nei pazienti che non presentano sintomi evidenti di patologie renali significative. Nei pazienti ipertesi l'albumina nelle urine è stata connessa all’ipertrofia ventricolare sinistra. Sia nei pazienti ipertesi sia in quelli normotesi, l'esame funge da predittore dell’aumento del rischio di morbidità e mortalità cardiovascolare.

Tradizionalmente i medici hanno sempre preferito la raccolta di campioni delle 24 ore, ma è stato dimostrato che anche il rapporto albumina/creatinina è uno strumento di screening ugualmente valido per la nefropatia diabetica.

Valori Bassi

Valori Alti
(Microalbuminuria)

  • Aterosclerosi
  • Dieta (eccesso proteine)
  • Esercizio fisico
  • Gravidanza
  • Infezione urinaria
  • Nefropatia
  • Nefropatia diabetica
  • Nefropatia ipertensiva
  • Preeclamsia

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

Diversi fattori possono far aumentare la quantità presente nelle urine, ad esempio:

  • sangue nelle urine (ematuria),
  • determinati farmaci,
  • febbre,
  • esercizio fisico intenso eseguito poco prima dell’esame,
  • infezioni delle vie urinarie,
  • fumo,
  • disidratazione,
  • mestruazione,
  • patologie renali.

La quantità di albumina nelle urine tende ad aumentare se il paziente fa esercizio fisico, se segue una dieta ricca di proteine e quando rimane a lungo in piedi.

Quando viene richiesto l'esame

Il medico prescrive l’esame per diagnosticare i primi sintomi di lesioni ai reni. Se i problemi ai reni vengono curati in tempo, si riesce a prevenire problemi più gravi o a rallentarne il decorso.

La frequenza dell’esame della microalbumina dipende dalla patologia per cui è eseguito e dal rischio di lesioni ai reni. Ad esempio:

  • Se soffrite di diabete di tipo 1, il medico può prescrivervi l’esame una volta all’anno, a partire da cinque anni dopo la diagnosi.
  • Se soffrite di diabete di tipo 2, il medico può prescrivervi l’esame una volta all’anno a partire dal momento della diagnosi.
  • Se soffrite di ipertensione, il medico può prescrivervi l’esame a intervalli regolari. Chiedetegli con quale frequenza dovete ripeterlo.

Se il livello è alto, il medico può consigliarvi di svolgere l’esame con una frequenza maggiore.

Può infine essere richiesto in gravidanza.

Preparazione richiesta

Non è necessario essere digiuni.

Il rapporto albumina/creatinina nelle prime urine del mattino (raccolte prima di colazione o dell’esercizio fisico) è considerato un esame valido per stabilire la quantità di albumina nelle urine.

Altre informazioni

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

  1. alex scrive il

    salve dottore ho 24 anni con una insufficienza renale cronica i valori sono
    microalbuminuria 2 mcg/ml
    creatinuria 129 mg/dl
    rapporto microalb./ creatinuria 1,5
    sa darmi una risposta ?
    grazie mille

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non mi sono chiari alcuni aspetti; microalbuminuria indica la presenza di albumina nelle urine e, in particolare, una quantità compresa tra 30-300 mg/24h. Se quindi il valore che mi riporta (2) è parti all’albumina presente è molto buono.

      Per quanto riguarda la creatinina nelle urine ha anche il valore della clearance?

    Rispondi
  2. alex scrive il

    creatinina 1,12 la clearance non l’ho ma quella del snague è nella norma
    GRazie mille per la risposta buona serata.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non mi è tutto chiaro, ma data la situazione di insufficienza renale mi sembrano comunque valori buoni; il medico cosa ne pensa?

    Rispondi
  3. Alex scrive il

    Le analisi le ho fatte oggi stesso a breve sentirò il mio medico comunque volevo ringraziarla per avermi risposto con costanza e pazienza, buona serata

    Rispondi
  4. Elvira scrive il

    Buongiorno. Mia figlia di quasi 16 anni dopo episodi di cistite e cura antibiotica mirata per debellare stafilococco ha ripetuto l’esame delle urine ed è risultato un valore alto di albumina (70). Successivamente il medico le ha prescritto la raccolta delle 24 h per microalbuminuria e il valore è risultato 91,4 mg/24h.
    Secondo lei è il caso di fare ulteriori accertamenti? Nel frattempo per dieta, sport, idratazione ecc… dovrebbe seguire indicazioni o avere particolari accorgimenti? Grazie

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Raccomando una visita nefrologica; per ora non apporterei troppe modifiche allo stile di vita.

    Rispondi
  5. Fiore75 scrive il

    Esiste una relazione tra l’assunzione di bevande energizzanti (es..redbull) e l’incremento dell’albumina?
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Albumina nelle urine? Che valore è stato trovato esattamente?

    Rispondi
  6. Tony scrive il

    Gentile dottore
    Dopo aver effettuato esami di routine ho scoperto di avere albumina nelle urine alta valore a 20 ..il riferimento e 10 . Gli altri valori del sangue sono nella norma . IL medico m i ha fatto ripetere gli esami urine a distanza di un mese e il valore e rimasto identico . Ho 46 anni pratico attività sportiva costantemente 4/5 volte a settimana .dopo il lavoro che svolgo prevalentemente in piedi e camminando. Seguo un alimentazione prevalentemente proteica e con molte verdure. Purtroppo bevo molto molto poco.
    Pressione sempre bassa massimo 110/70 .
    Sono preoccupato .
    Grazie mille e buona serata.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe essere a causa della dieta iperproteica; se pratica attività sportiva le raccomando di bere di più, possibilmente con sali minerali.

    2. Tony scrive il

      Si dottore pratico molta attività sportiva.
      5 Volte a settimana , circa 5 km di Corsa a buon ritmo e palestra per 5 Volte a settimana .

      Grazie mille per la sua risposta .

      Saluti

      Tony

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Davvero indispensabile rimanere correttamente idratati.

      Mi tenga al corrente su cosa le dirà il medico relativamente all’albumina.

    4. Tony scrive il

      Lo vedro’ in questi giorni , le faro’ sapere la ringrazio per la sua disponibilità

      Saluti

    5. Tony scrive il

      Ultima curiosità…infezioni dentali possono portare albumina nelle urine ???
      Domani sera vedo il medico

    Rispondi
  7. Domenico scrive il

    Buongiorno Dottore, volevo chiederle se l’esame delle mie urine era nella norma visto che per la prima volta l’albumina rilevata è stata al valore massimo del limite 10mg/dl.
    Ho letto che i glomeruli, gomitoli di vasi capillari che a migliaia compongono i reni, perdono la loro capacità di trattenere le proteine e mi sono preoccupato dato che la microalbuminurina (escrezione di piccole quantità di albumina) è stata connessa alla diagnosi delle prime fasi di patologie renali di origine diabetica.
    La creatinina urinaria è un indice sensibile e specifico della funzionalità renale e se la sua concentrazione nelle urine diminuisce di riflesso si avrà un aumento della sua concentrazione ematica. La creatininemia è, quindi, un esame utile nei soggetti in cui si sospetti un’alterata funzionalità renale. Un aumento dei livelli di creatinina nel sangue indica una sua inefficiente escrezione renale, conseguenza di diverse patologie quali insufficienza renale, glomerulonefrite, infezioni delle vie urinarie, calcoli renali o della riduzione del flusso sanguigno renale dovuta a scompenso cardiaco, diabete o aterosclerosi.
    Nelle mie analisi la CREATININA ematica è al valore 0,85 mg/dl con valori di riferimento 0,7 – 1,2.
    Parallelamente al valore della creatinina sierica ho fatto controllare la Velocità di Filtrazione Glomerulare GFR (Glomerular Filtration Rate) calcolata utilizzando l’equazione MDRD (Modification of Diet in Renal Disease) che è risultata 104,46 ml/min/1,73 mc con valori di riferimento > 60,00.
    Viene segnalato inoltre abbondante muco, che può avere significato fisiologico o in alcuni casi essere la spia di un processo infiammatorio e di corpi grassi.
    Crede che dovrei preoccuparmi per un valore sballato di albuminuria mentre i valori di Creatinina e di eGFR (Velocità di Filtrazione Glomerulare) risultano nella norma?
    Negli esami precedenti il valore dell’albumina è stato sempre assente.. Iperglicemia ed ipertensione possono aggravare la situazione ma non mi sembra di avere valori sballati di glicemia e di pressione arteriosa.
    Potrei prendere in considerazione di rifare i test delle urine aggiungendo anche il rapporto albumina/creatinina e la proteinuria, comunque ne discuto con il mio medico..
    Grazie della risposta.
    Cordiali Saluti.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono piuttosto sicuro che il medico non si preoccuperà, occasionali valori al limite (nel suo caso mi sembra di capire che siamo ancora pienamente nell’intervallo di normalità) non destano in genere preoccupazione.

    Rispondi
  8. Sara scrive il

    Buongiorno Dottore, il mio ragazzo (30 anni) ha fatto un esame del sangue e delle urine. E’ risultato che ha il colesterolo a 224 quando il valore di riferimento è <200 e inoltre ha l'albumina nelle urine a 20 (valore di riferimento 0-10).
    A cosa può essere dovuto? Lui accusa vari dolori allo stomaco e al fianco in alto a destra da un po'. In passato ha sofferto di gastrite e adesso sta facendo la cura. Grazie mille.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il colesterolo potrebbe essere considerato accettabile in assenza di altri fattori di rischio (fumo, diabete, pressione alta, sovrappeso, …); l’albumina potrebbe essere solo un rilievo occasionale, ma sono comunque entrambi valori da segnalare ed eventualmente indagare con il medico.

    2. Anonimo scrive il

      Grazie per la tempestiva risposta. Ha fumato per circa 8 anni e da circa 4 anni ha smesso completamente. La pressione l’ha sempre perfetta, però ha il battito intorno a 50/55. E’ un po’ preoccupato perchè il padre ha problemi cardiaci, così come li aveva la nonna paterna, mentre la nonna materna aveva il diabete.
      Speriamo non sia nulla di grave. grazie mille.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      OK, motivo in più per segnalare il tutto al medico (viene da pensare ad un inizio di manifestazione di ipercolesterolemia famigliare), ma niente panico!

    Rispondi
  9. LAURA scrive il

    SALVE DOTTORE,
    SONO ALLA 32 SETTIMANA DI GRAVIDANZA, 29 ANNI.DALL’ ESAME URINE 24 ORE PRESCRITTO DAL MIO GINECOLOGO PER CONTROLLARE ANCHE IL MIO DIABETE GESTAZIONALE (TENUTO SOTTO CONTROLLO CON SOLA DIETA) è EMERSO CHE LE PROTEINE URINARIE SONO A 175 MG SU UN MASSIMO DI 150 MG.
    LE ANALISI INVECE “NORMALI” DELLE URINE RACCOLTE ALLA MATTINA NON PRESENTANO ALTERAZIONI (PROTEINE=0 ) SE NON PER LE CELLULE EPITELIALI CHE SONO A 103.
    IL MIO GINECOLOGO DICE CHE QUESTE ULTIME NON HANNO IMPORTANZA MA CHE PER LE PROTEINE ESAME 24 ORE SONO DA TENERE SOTTO CONTROLLO CON ULTERIORE ESAME A FINE MESE, BEVENDO MOLTO E TENENDO SOTTO CONTROLLO IL PESO POICHE HO MANI CAVIGLIE E PIEDI GONFI. LA PRESSIONE è OK..IL VALORE MASSIMO RISCONTRATO è 130/80 MA QUASI SEMPRE è PIU BASSO 120/70.
    LEI COSA DICE?

    GRAZIE MILLE

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Condivido il parere del ginecologo, per ora tutto OK, ma serve tenere alta l’attenzione.

    Rispondi

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.