Link sponsorizzati

Valori Normali

  • Uomini: 10 - 40 pg/ml
  • Donne
    • Età fertile: 15 - 350 pg/ml (i livelli sono ampiamente variabile durante il ciclo mestruale)
      • Durante le mestruazioni variano da 50 a 100 pg/ml
      • Dopo le mestruazioni scende fino a 15 pg/ml,
      • Nella fase follicolare ed in corrispondenza del picco di LH può raggiungere e superare i 300 pg/ml,
      • Nella fase luteale i livelli iniziano a scendere.
    • Menopausa: inferiore a 10 pg/ml

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

Il 17 beta estradiolo (E2) e l’estrone (E1) sono i due principali estrogeni biologicamente attivi in uomini e donne, gravidanza a parte in cui assume un ruolo predominante l’estriolo (E3).

Oltre al loro ruolo nello sviluppo e nel mantenimento dei caratteri femminili, nella regolazione del ciclo mestruale e nella gravidanza, gli estrogeni hanno un ruolo importante in molti processi presenti sia negli uomini che nelle donne, tra cui la crescita, la maturazione del sistema nervoso ed il metabolismo osseo.

Nelle donne la produzione avviene principalmente nelle ovaie, nell’uomo è invece prodotto dai testicoli; l’estrone può essere convertito in estradiolo e viceversa, ma il secondo è 1,25-5 volte biologicamente più potente del primo.

Nelle donne in età fertile i livelli di estradiolo fluttuano durante il ciclo mestruale; la concentrazione più bassa si rileva durante l’inizio della fase follicolare (subito dopo la mestruazione) ed aumentano gradualmente fino a 2-3 giorni prima dell’ovulazione. A questo punto si verifica un aumento rapido che si trasforma in un picco, che precede di poco i picchi ormonali di LH ed FSH che si verificano in concomitanza dello scoppio del follicolo.

In seguito (fase luteale) i livelli subiscono ancora piccole fluttuazioni fino a diminuire verso l’arrivo delle mestruazioni.

Interpretazione

Fertilità

L'analisi dei valori circolanti può essere di aiuto nello stabilire il momento dell'ovulazione e quindi i giorni ideali per il concepimento, che sono quelli attorno al picco che raggiunge 24-72 ore prima dello scoppio del follicolo.

Un ciclo anovulatorio, in cui cioè non avviene ovulazione, è invece caratterizzato da assenza di picco (per picco intendiamo un repentino e ma breve aumento significativo delle concentrazioni circolanti).

Nel corso di cicli di stimolazione ovarica un valore basso (~ 30 pg/ml) è considerato preferibile.

Ipogonadismo

Nelle ragazze giovani un livello di estradiolo al di sotto del range di riferimento della premenopausa indica la presenza di ipogonadismo, una situazione clinica che comporta una inadeguata secrezione di ormoni sessuali.

Valori elevati di FSH e LH indicano un'insufficienza primaria e le cause principali sono i seguenti:

  • Disturbi ereditari,
  • Malattie autoimmuni,
  • Tossicità da farmaci (ad esempio per chemioterapia o radioterapia).

Nei casi di valori bassi o normali di FSH ed LH indicano invece un'insufficienza secondaria, per esempio, a:

  • Malnutrizione,
  • Eccesso di esercizio fisico,
  • Stress,
  • Abuso di alcool e droga.

Altro

I livelli di estradiolo sono aumentati i casi di pubertà precoce nelle nelle ragazze e ginecomastia negli uomini. Il suo utilizzo principale è la diagnosi differenziale di amenorrea (assenza di ciclo mestruale), per esempio per stabilire se la causa è menopausa, gravidanza od un altro problema medico come la sindrome dell'ovaio policistico od un tumore.

Valori Bassi

  • Amenorrea
  • Anoressia nervosa
  • Eccesso di esercizio fisico
  • Insufficienza ovarica
  • Ipogonadismo
  • Ipopituitarismo
  • Menopausa
  • Sindrome di Stein-Leventhal
  • Sindrome di Turner

Valori Alti

  • Cirrosi
  • Gravidanza
  • Insufficienza epatica
  • Insufficienza renale
  • Iperplasia surrenale
  • Pubertà precoce
  • Sindrome di Klinefelter
  • Tumore ai testicoli
  • Tumore ovarico
  • Tumore surrene

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

Al di là delle variazioni giornaliere e del ciclo, malattie come l'ipertensione, l'anemia l'insufficienza epatica e renale possono influenzare i livelli di estrogeni nel corpo.

Farmaci che possono ridurre i livelli includono i contraccettivi ormonali (pillola, cerotto, anello) e Clomid®.

Quando viene richiesto l'esame

L'esame viene richiesto per valutare:

  • disturbi dello sviluppo nei bambini,
  • la funzionalità riproduttiva,
  • la condizione della donna prima di applicare un protocollo di procreazione assistita,
  • disturbi ormonali nell'uomo,
  • la situazione dei tumori che secernono estrogeno (i entrambi i sessi).

Preparazione richiesta

Non è richiesta alcuna preparazione, ma è importante sottoporsi al prelievo nel giorno di ciclo mestruale indicato dal ginecologo.

Altre informazioni

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

  1. Marianna scrive il

    Gentile dott., da circa 2 anni sono alla ricerca di una gravidanza . Ci siamo rivolti in Pma e mi hanno dato da fare fsh, lh ,estradiolo.( al terzo gg di ciclo) ed amh
    I risulltati sono i seguenti : lh 7.2., fsh: 2.3 ., nota dolente estradiolo 1.590
    Amh: 3,56
    Ho un ovaio multifollicolre e ho 37 anni. Ho un ciclo di 30 gg. Tube pervie. E mio marito spermiogramma nella norma .
    Secondo lei è l estradiolo che porta difficoltà all instaurazione gravidanza… ?

    Rispondi
  2. Marianna scrive il

    Abbiamo effettuato 1 mese fa la prima iui e sono rimasta subito incinta l ma il pensiero di questo estradiolo alto nn mi dà pace . Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Potrebbe aver influito nelle difficoltà.
      2. Quindi al momento è incinta?

    2. Marianna scrive il

      Si, al momento sono incinta alla 5 settimana e sono contenta.
      Grazie per la sua professionalità e celere risposta
      Saluti

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In questo caso direi di non preoccuparsi troppo, immagino sia seguita da vicino e tutto andrà bene! Non escludo che quel valore di estradiolo fosse un abbassamento occasionale.

    Rispondi
  3. Angelica scrive il

    Buonasera dottore , ho fatto prelievo per il 3 giorno del ciclo per TSH FT3 FT4 LH FSH PROLATTINA E ESTRADIOLO . Tutti i valori sono nella norma tranne la prolattina 32. 25 ed estradiolo 12 . Volevo sapere come mai l’estradiolo è così basso ? La prolattina è troppo alto il valore ? Aspetto quanto prima una sua risposta in merito !!!!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Valori di riferimento? (Fase follicolare per l’estradiolo).

    2. Angelica scrive il

      Fase follicolare 21-251 Metà ciclo 38 Fase luteinica 21-312 . Prelievo è stato richiesto per il 3 oppure 4 giorno del ciclo no per il 1 giorno !!!!

    3. ANGELICA scrive il

      IL RISULTATO FSH è DI 5.31 IL CUI PICCO A META’ CICLO E’ DI 38-649 . MI FACCIA AVERE NOTIZIE QUANTO PRIMA !!!!

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio avviso non sono così male i risultati, il lieve aumento della prolattina potrebbe essere dovuto allo stress del prelievo; il ginecologo cosa ne pensa?

    5. Angelica scrive il

      Non ho ancora contattato il ginecologo . Farò vedere i risultati martedì per primo al dottore di famiglia . Con questi valori è possibile avere una gravidanza ? Oppure essi possono essere da impedimento ? Queste analisi le ha richieste il ginecologo poichè tutt’ora avverto giramenti e mal di testa, tensione addominale , mal di schiena , stanchezza , e soprattutto tensione molto forte al seno , piu’ volte insopportabile . Con questi valori è normale che io non mi senta bene ? Sono loro che mi provocano questi disturbi ?

    6. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio avviso gli esami sono compatibili con una gravidanza naturale e non spiegano i sintomi accusati.

    7. Angelica scrive il

      Sono compatibili con una gravidanza vuol dire che favoriscono una gravidanza oppure è possibile che c’è la gravidanza ? Anche a lei sembra anomalo che con valori positivi come i miei io tutt’ora avverti ancora questi fastidi ? Mi faccia sapere quanto prima !!!

    8. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Intendo che può a mio avviso rimanere incinta naturalmente.
      2. I sintomi che accusa non sono necessariamente legati all’andamento ormonale.

    9. Angelica scrive il

      Buonasera dottore , oggi è comparso un nuovo sintomo : oppressione e dolenzia dall’addome allo stomaco . Pensavo fosse quello , ho assunto prima dei pasti una compressa di Peptazol e a fine pasto una bustina monodose di Gaviscon , ma non è cambiato niente . Tutt’ora è ancora presente e non vuole andare via . Mi può dire qual’ è la causa ?

    Rispondi
  4. Angelica scrive il

    Prima , quando ero grassa , sono dimagrita 33 kg , adesso non piu’ anche perché la mia alimentazione è seguita da una nutrizionista .

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Le cause possono essere numerose, non ultima una leggera gastroenterite o un po’ di colite nervosa; vediamo come va domani, se avesse ancora sintomi lo segnali al medico per una diagnosi esatta.

    Rispondi
  5. Angelica scrive il

    Anche oggi dalle 10: 00 è iniziato di nuovo questo sintomo che va e viene . Niente reflusso acido gastrico , niente bruciori di stomaco dovuti a cattiva alimentazione solo senso appunto come spiegato in precedenza di oppressione a volte bruciore di lieve identità che parte dalla pancia ( dall’ombellico ) allo stomaco , come la nausea , solo che non ho induzione al vomito .

    Rispondi
  6. Oksana scrive il

    B.giorno dottore. Ho deciso di scriverla perché non c’è lo facio aspettare fino maggio che ho un appuntamento con mio medico di famiglia.Sono una donna di 36 anni.Ho un figlio di 10 anni.In passato ho subito un operazione di ciste endometriosi in 2012 dove mi anno tolto ovaio destra.In settembre 2015 ho avuto un aborto spontaneo (7 settimane ).Ho tanto ancora desiderio avere un figlio.Ormai con mio marito viviamo da 2 anni aperto e niente. Ho fato tanti analisi e ecografie dove risulta che ho ciclo anovulatorio.Poi anno scoperto una ciste foliculiare che dopo con un ciclo mestruale stava diminuendo.Ultimamente ho tanto sudorazione notturna sbalzi di umore secchezza vaginale…Tutto questo porta a pensare che io entro già in menopausa. Infatti a dicembre ho fato analisi dove risulta:
    lh 12,4 riferimento fase foliculiare 2,4-12,6
    Fsh 15.9 riferimento fase foliculiare 3.5-12.5
    Progesterone 0.7 (0.2-1.5)
    Estradiolo 26.76 (12.4-233.0)
    Prolattina 36.86 (4.79-23.3)
    Testosterone 1.27 (0,290-1.67)
    Amo 0.36 per donne di età 35-39 dovrebbe esere 0.777-5.24
    Inibina B 29.23
    Passato 4 mesi ho deciso di ripetere analisi per confermare diagnosi menopausa precoce e oggi ho ricevuto un anomalo inspiegabile :
    SEGIUTO A 4 GIORNO DI MESTRUAZIONE
    FSH 4,20 (2.5-10.2)
    LH 3.99 (1.5-9.3)
    PROLATTINA 42.6 (2.8-29.2)
    PROGESTERONE 0,63 (<1.4)
    ESTRADIOLO 257.03 (19.5-144.2)
    Ha visto dottore fsh calato ma poi estradiolo che fa pensare male.Cosa po sinificare quello risultato. ? Sono davero spaventata.Unica cosa da precisare ciclo era in una settimana in ritardo e ho avuto un mal di pancia terrificante. Di solito ciclo 24 e adesso spostato addirittura al 32.Fosse ancora formazione di ciste provocato tutto quello. Chedo scusa per disturbo e per itagliano. Sono straniera ma vorei tanto che lei mi aiutasse rispondere Ale miei domande. Grazie in anticipo.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Purtroppo è una situazione complessa e credo che più che il medico di base sarà utile parlarne con un ginecologo; il fatto che il valore di FSH sia rientrato è un’ottima notizia, ma purtroppo il valore dell’ormone antimulleriano (AMH) mi preoccupa un po’. È possibile che venga inviata ad un centro per la PMA.

    2. Anonimo scrive il

      Grazie dottore per la risposta lei e stato molto gentile per rispondermi. Prenderò in considerazione il vostro consiglio

    Rispondi
  7. Anonimo scrive il

    Buongiorno, il ginecologo mi ha prescritto esami del sangue FSH e 17 beta estradiolo per controllare se sono entrata in menopausa, dicendomi di fare gli esami tra il 3 e il 5 giorno del ciclo, nella pausa della pillola.
    Ma ha senso farli mentre sto assumendo un contraccettivo orale? Questo non influisce con i risultati?
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Le confermo che soprattutto l’FSH aumenta rapidamente dopo la sospensione del farmaco, possiamo quindi farci un’idea di massima abbastanza affidabile.

    Rispondi

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.