Link sponsorizzati

Valori Normali

pg/ml pmol/l
Adulti
Donne 5-27 pg/ml 1.11-6 pmol/l
Uomini 7-50 pg/ml 1.55-11.1 pmol/l
Bambini
Età prepubere 7-28 pg/ml 1.55-6.2 pmol/l
Adolescenza 2-49 pg/ml 0.44-10.78 pmol/l

Fonte: MedScape

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

L’ACTH (corticotropina o ormone adrenocorticotropo) è un ormone che stimola la produzione di cortisolo, un ormone steroideo fondamentale per la regolazione del metabolismo del glucosio, delle proteine e dei lipidi, per la soppressione della risposta immunitaria e per la regolazione della pressione arteriosa.

L’ACTH è prodotto dall’ipofisi, una ghiandola che si trova sotto il cervello al centro della testa e che fa parte del sistema endocrino, la rete di ghiandole che producono gli ormoni che vanno ad agire sugli organi, sui tessuti e sulle  altre ghiandole e servono per regolare diverse funzioni dell’organismo.

In condizioni normali il livello è inversamente proporzionale a quello del cortisolo, quando il cortisolo  circolante diminuisce stimola l’ipofisi a produrre l’ACTH, che a sua volta induce le ghiandole surrenali a produrre il cortisolo. L’ipotalamo, l’ipofisi e le ghiandole surrenali devono funzionare tutti correttamente per produrre la giusta quantità dei due ormoni.

Le malattie dell’ipofisi o delle ghiandole surrenali possono far aumentare o diminuire la quantità di ormoni prodotta dalle ghiandole ed interferire con il meccanismo di regolazione, il paziente quindi può iniziare a soffrire dei segni e dei sintomi connessi all’eccesso o alla carenza di cortisolo. Anche alcuni tumori che colpiscono zone diverse dall’ipofisi, ad esempio i polmoni, possono produrre l’ACTH e quindi far aumentare la concentrazione di cortisolo.

Interpretazione

I livelli variano a seconda del momento della giornata, in condizioni normali si rilevano le concentrazioni più elevate al mattino e quelle più basse alla sera. L’ormone stimola la produzione di cortisolo, che segue quindi più o meno lo stesso andamento giornaliero, ma aumenta dopo l’ACTH e raggiunge il minimo alla sera tardi.

Le malattie che influiscono sulla produzione di questi ormoni spesso modificano l’andamento giornaliero, per questo motivo i risultati degli esami spesso vengono valutati in contemporanea e servono per la diagnosi differenziale delle malattie.

Malattia Cortisolo ACTH
Malattia di Cushing Alto Alto
Tumore surrenalico Alto Basso
ACTH ectopico Alto Alto
Morbo di Addison Basso Alto
Ipopituitarismo Basso Basso
  • Malattia di Cushing. L’eccesso di cortisolo è causato da un tumore dell’ipofisi (di norma benigno) che produce l’ormone.
  • Sindrome di Cushing, l’insieme dei segni e dei sintomi connessi all’eccesso di cortisolo. La sindrome di Cushing può essere causata dalla malattia di Cushing oppure da un tumore delle ghiandole surrenali, dall’iperplasia surrenale, dall’uso di steroidi o da un tumore ectopico secernente ACTH, localizzato ad  esempio nei polmoni.
  • Morbo di Addison, o insufficienza surrenalica primaria. Diminuzione della produzione di cortisolo causata da lesioni alle ghiandole surrenali.
  • Insufficienza surrenalica secondaria, cioè diminuzione della produzione di cortisolo dovuta a disfunzioni dell’ipofisi.
  • Ipopituitarismo: disfunzione o lesione all’ipofisi che fa diminuire o cessare la produzione degli ormoni ipofisari come l’ACTH.

Valori Bassi

  • Ipopituitarismo
  • Sindrome di Cushing
  • Tumore del surrene

Valori Alti

  • Adenoma pituitario
  • Insufficienza surrenalica
  • Malattia di Cushing
  • Morbo di Addison
  • Stress

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

La secrezione può inoltre aumentare in situazioni di stress ed in gravidanza, ed è fisiologicamente più elevata nell'uomo rispetto alla donna.

I valori cambiano sensibilmente nell'arco della giornata.

L’aumento dell’ormone può essere causato dall’assunzione di diversi farmaci, come le anfetamine, l’insulina, la levodopa, la metoclopramide e la RU-486.

Tra i farmaci che fanno diminuire il livello di ACTH ricordiamo il dexametasone e gli altri steroidi sintetici che imitano l’azione del cortisolo, come il prednisone, l’idrocortisone, il prednisolone, il metilprednisolone e il megestrolo acetato.

 

Quando viene richiesto l'esame

L’esame viene prescritto se il paziente presenta i sintomi dell’eccesso o della carenza di cortisolo, oppure se il medico sospetta che ci sia uno squilibrio ormonale che potrebbe essere causato da problemi dell’ipofisi o delle ghiandole surrenali, ad esempio: la sindrome di Cushing, la malattia di Cushing, il morbo di Addison o un tumore.

Tra i sintomi causati dall’eccesso di cortisolo ricordiamo:

  • obesità, con il grasso concentrato a livello del tronco anziché negli arti,
  • arrotondamento del volto,
  • pelle fragile e sottile,
  • linee rossastre sull’addome,
  • debolezza muscolare,
  • acne,
  • irsutismo.

Questi sintomi spesso sono connessi ad altri segni, ad esempio: ipertensione, carenza di potassio, eccesso di bicarbonato e di glucosio e in alcuni casi diabete.

Chi soffre di carenza di cortisolo può invece presentare:

  • debolezza muscolare,
  • affaticamento,
  • dimagrimento,
  • aumento della pigmentazione cutanea, anche in zone non esposte al sole,
  • diminuzione dell’appetito.

I sintomi della carenza di cortisolo sono accompagnati da altri segni, ad esempio: ipertensione, glucosio basso, sodio basso, potassio alto e calcio alto.

Tra i sintomi dell’ipopituitarismo (ipofisi che non produce a sufficienza gli ormoni necessari) ricordiamo:

  • la mancanza di appetito,
  • l’affaticamento,
  • le irregolarità mestruali,
  • l’ipogonadismo,
  • la diminuzione della libido,
  • la minzione notturna frequente,
  • il dimagrimento.

Se il paziente soffre di un tumore ipofisario benigno, possono manifestarsi sintomi causati dalla compressione delle cellule e dei nervi vicini all’ipofisi. Il tumore può colpire i nervi che controllano la vista, causando sintomi come la visione a tunnel (cioè il restringimento del campo visivo alla sola zona centrale), i problemi nel campo visivo in zone ben definite o la visione doppia. Ci possono inoltre essere alterazioni nelle caratteristiche del mal di testa.

Preparazione richiesta

Per l’esame, che è un normale esame del sangue, il paziente deve essere digiuno.

Altre informazioni

Se si evidenziano delle anomalie nel livello dell’ACTH o del cortisolo, il medico prescrive ulteriori esami per confermare i risultati e per capire la causa del disturbo. Il medico può arrivare alla diagnosi anche analizzando le alterazioni del cortisolo dopo la somministrazione di farmaci ormonostimolanti o ormonosoppressivi.

Se i risultati dell’esame indicano una produzione insufficiente di cortisolo, il medico può prescrivere l’esame di stimolazione con ACTH. Durante quest’esame la concentrazione del cortisolo nel sangue viene misurata prima e dopo l’iniezione di ACTH di sintesi. Se le ghiandole surrenali funzionano ,normalmente, il livello del cortisolo aumenterà dopo la stimolazione. Viceversa il mancato aumento del cortisolo può indicare l’insufficienza surrenalica che si verifica con il morbo di Addison o con l’ipopituitarismo.

Se il paziente ha il cortisolo alto, il medico può prescrivere l’esame di soppressione con dexametasone, per capire se la causa è connessa alla produzione eccessiva di ACTH da parte dell’ipofisi. In quest’esame viene prelevato e analizzato un campione di sangue; poi al paziente viene somministrato il dexametasone (un glucocorticoide sintetico) e viene di nuovo misurato il cortisolo ad intervalli prestabiliti. Il dexametasone sopprime la produzione di ACTH e dovrebbe far diminuire la produzione di cortisolo se la causa dell’eccesso è connessa all’ipofisi.

L’ACTH può anche essere usato con scopi terapeutici, per la terapia della sclerosi multipla.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo scrive il

    trovo sempre molto istruttivo e confortante avere un punto di riferimento dove poter schiarire dei dubbi . Solo per maggiore chiarezza e completezza , metterei anche i relativi valori di riferimento o forse non li ho trovati io? grazie e cordiali sauti

    1. Anonimo scrive il

      buingiorno vorrei un chiarimento sui miei valori di un esame fatto pochi giorni fa sul cortisolo per acth basale dopo 30 e dopo 60. i valori sono 14.50 dopo 30..17.40 e dopo 60…18.50.vorrei sapere se vanno bene…. grazie spero di ricevere al più presto notizie…..:)

    2. Anonimo scrive il

      Io volevo un aiuto ho un acth basso di 2,6;e il cortisolo.urinario 27 vorrei sapere perché ho fatto anche la risonanza ala ipofisi deve negativa per favore mi potete aiutare

  2. Anonimo scrive il

    O la bambina con il.mordo.di.addison con acth a 12000 quattro anni fa oggi 115 che significa grazie

  3. Anonimo scrive il

    Buonasera,
    Ho 22 anni e oggi sono andata a ritirare le analisi e l’unico valore contrassegnato con un asterisco (quindi fuori norma?) è quello dell’acth che risulta 108.4 pg/ml e i valori di riferimento sono 7.2- 63.3.
    Quando ho letto digitato su internet “acth alto” è uscito sempre tumore e morbo di cushing il che mi sta preoccupando abbastanza. Chiaramente lunedi prenderò l’appuntamento con la mia endocrinologa ma nel frattempo vorrei capire se davvero devo prendere in considerazione queste patologie..

    1. Anonimo scrive il

      Per peluria sul viso dato che non soffro di ovaio policistico. Però non presento nessun altro sintomo di quelli descritti..

    2. Anonimo scrive il

      Cortisolo 21.28 e la prolattina 41.13 ma non essendo contrassegnate vuol dire che sono nella norma giusto?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Per dirglielo dovrei conoscere i valori di riferimento del suo laboratorio.

  4. Anonimo scrive il

    O fatto degli analisi perché mi sento sempre debole, il valore corticotropina Acth e 14.90 vorrei sapere se è alto e cosa significa

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il valore sembra basso, ma la diagnosi verrà posta anche in base al risultato degli altri esami.

  5. Anonimo scrive il

    Ma e una cosa da non sottovalutare o posso stare tranquilla ovviamente appena possibile li faccio vedere

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Dipende dal contesto degli altri esami e dai motivi per cui sono stati richiesti.

  6. Anonimo scrive il

    Sto sempre debole sembra che o perso le forse e molto nervosa e a sospetti per la tiroide

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma come detto lo valuterà il medico analizzando anche gli altri esami.

  7. Anonimo scrive il

    Salve dottore,
    mia madre prende il cortisone da oltre 3 anni (ora è scesa da 6 a 4mg) ha provato a smettere ma senza successo (gravi sintomi di astinenza con febbre nausea dolori e eccessiva sudorazione con piedi ghiacciati). Ha ripreso da 4 e dopo 2 giorni ha fatto le analisi del cortisolo e aldosterone. Ecco i risultati:
    – Cortisolo 6.1 (valori di riferimento: mattina 8.0 – 25.0 / sera 1.0-17.0 / Mezzanotte 1.0 – 5.0)
    – Aldosterone 197 (valori di riferimento 30 – 355)
    grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non mi è chiarissima la situazione, ma i valori mi sembrano discretamente buoni.

  8. Anonimo scrive il

    mia madre ha 70 anni e soffre da 3 di polimialgia reumatica che sta curando con il cortisone. Da qualche mese sta tentando di smettere e ogni volta che scende da 6 mg a 0 (sempre gradualmente) sta malissimo . Ora è riuscita a stabilizzarsi a 4mg ma siccome ha paura che il cortisone la porti alla morte a causa dagli effetti collaterali, vorrebbe abbassarlo ancora ma senza successo.
    Per quanto riguarda le analisi del cortisolo, lei ha fatto il prelievo di mattina e non le sembra un pò basso dato che i valori di riferimento della mattina sono da 8.0 a 25.0 ? grazie per la pazienza

  9. Anonimo scrive il

    Salve Dottore,
    mia sorella è stata sottoposta ad una surrenectomia laparoscopica lo scorso mese per un adenoma corticosurrenale secernente androgeni. Da allora assume una compressa di Cortone acetato (25 mg) a mattino e mezza compressa la sera. Abbiamo eseguito gli esami di controllo con questi risultati:
    SODIO 140 (135-150)
    POTASSIO 4.3 (3.5-5)
    EMOCROMO nella norma eccetto MCH 32.2 (26-32); RDW-Cv 12.8 (13.5-20) e P-LCR 17 (25-40)
    CORTISOLO 16.9 (5-25)
    TESTOSTERONE 0.25 (0.15-0.7)
    DHEAS 196.3 (70-300)
    ACTH ADRENOCORTICOTROPO 149 (fino a 60)
    TSH 4.51 (0.2-4)
    ALDOSTERONE ORTO 274 (24-400)

    Che ne pensa? A cosa potrebbe essere riferibile il valore alto di ACTH?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma sono situazioni su cui non mi sento di esprimere giudizi perchè non sento di averne le competenze.

  10. Anonimo scrive il

    Buonasera dottore, ho 22 anni, celiaca da 9 anni, diabetica da maggio 2014 ,e ho la tiroidite di Hashimoto. Il mio endocrinologo ha richiesto esami specifici, l’Acth risulta 227 (valori di riferimento 0-60). Cosa potrebbe essere? Ha richiesto ab Anti 21-0H e mi ha detto che se dovesse essere positivo sarebbe una cosa preoccupante. La ringrazio anticipatamente.

  11. Anonimo scrive il

    Ho ACTH(CORTICOTROPINA BASALE) a 8,1 , e nelle analisi come valori normali è indicato 4,7-41 che vuol dire?

  12. Anonimo scrive il

    Salve ho eseguito l’esame del cortisolo urinario con esito basso, cortisolo sierico due prelievi, ore otto nei limiti, ore 16 basso, ACTH normale.. Che significa?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi riporta cortesemente risultati e valori di riferimento?
      Sintomi?

  13. Anonimo scrive il

    Corti solo urinario 21 ( 49,6-399,8)
    Ore 8 8.3
    Ore16 6.1 (8-25)
    ACTH 16,9 (4,7-48.8)
    Stanchezza,debolezza, tremori e sudorazione, mal di testa, dolori addominali, fiato corto, soffro dinashimoto e intolleranza al glutine, e prolasso mitralico lieve, ho 3
    4 anni

    1. Anonimo scrive il

      La pressione tendenzialmente bassa 90 su 56-60 Pulsazioni 55-60, da qualche giorno è un po più alta del solito 115-70, mani, piedi e cavi gli gonfie, sulle braccia due colori fizmo alla mano anrinzata poi bianchi dopo il gomito e sulle spalla chiazze a puntini più scure

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ho il dubbio che possa trattarsi del morbo di Addison, ma è ovviamente solo un’ipotesi.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La mia è solo un’ipotesi, il medico potrà essere molto più preciso.

  14. Anonimo scrive il

    Si ovvio, ma i risultati posso tornare normali da soli? Cm il medico mi manda a fare un test per i surreni

  15. Anonimo scrive il

    La comparsa continua di brufoli sul corpo o come si chiamano possono essere un sintomo ?

  16. Anonimo scrive il

    in 8 anni ho preso ben 36 kg.sono più grassa nella parte superiore del corpo. Ho fatto le analisi ed il mio risultato è questo :fT4 1,0. Tsh 0,45. Cortisolo ore 8. 12, (la sera prima del prelievo mi hanno fatto prendere 2 pillole di cortisone).malgrado le diete non riesco a dimagrire.

  17. Anonimo scrive il

    BUONASERA, HO 49 ANNI E DA DUE ANNI PRENDO IL FEMOSTON ,SOTTO INDICAZIONE DEL MIO MEDICO CURANTE.VORREI SAPERE SE PUO’ DIVENTARE PERICOLOSO L’ASSUNZIONE PROLUNGATA DI QUESTO FARMACO.MI E’ STATO PRESCRITTO PERCHE’ HO AVUTO UN CALO PRECIPITOSO DEGLI ORMONI.QUESTO MI HA CAUSATO NUMEROSI DOLORI IN TUTTO IL CORPO.GRAZIE

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In questi casi si valuta più che il rischio di effetti collaterali, il rapporto rischio beneficio, ossia ci si chiede se possa essere più pericoloso prendere o sospendere il farmaco; finchè prescritto è perchè il rapporto tende a favore dell’assunzione.

  18. Anonimo scrive il

    sono stata operata dalla sindromi di cuching e da sei anni che prendo idrocordisone adesso ho fa tto gli esami del cortisolo. al giorno prendo 2 1/ di idrocortisone .il risultato degli esami è ore 8 prima della pasticca 43,54 valore di riferimento 55-287 ore 11 285,45 v.r 30-110 alle 14:ooperndo un pasticca di idrocortisone ore 16 346,53 v di rif 25-171 ore 20:oo 205,62 alle 10 prendo l’ultma pasticca vorrei una sua opinione

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma non mi sento in grado di esprimere giudizi.

  19. Anonimo scrive il

    Salve ho fatto le analisi del sangue perche ho le gambe e braccia piena di acqua bevo molto e urino poco e ho l’ACTH alto il valore massimo e di 48.8 io invece ce lo a 59.9 devo preoccuparmi??? Cordiali saluti

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Preoccuparsi no, ma è un indizio da approfondire con l’aiuto del medico che le ha prescritto l’esame.

  20. Anonimo scrive il

    Il sito è articolato bene in tutte le sue parti, è chiaro, semplice e di immediata comprensione. Ben distribuita anche l’impaginazione. Qualche colore in più sarebbe più effica specie per mettere in risalto i punti salienti. Menù a tendina e altro sono dettagli tecnici che si possono sempre aggiungere in seguito. Inoltre qualche foto di riferimento alle patologie potrebbe essere più esaustiva. In linea di massima questo lavoro è fattomolto bene.

  21. Anonimo scrive il

    Salve ho 36 anni, anno scorso mi e stato diagnosticato deficit di ACTH quindi prendo cortone acetato meta la mattina e un quarto dopo pranzo… vorrei tanto un figlio ce qualche rischio per me ho bambino?

  22. Anonimo scrive il

    Buongiorno,
    Ho appena ritirato gli esami del sangue e i valori sono tutti normali tranne ACTH che risulta essere 60.5 ma con cortisolo normale, albumina 54.10, alfa2 12.20 e beta 13.40.
    Erano esami di controllo, devo preoccuparmi per il valore di ACTH? Cosa potrebbe averlo fatto alzare?
    Mille grazie

    1. Anonimo scrive il

      ACTH fino a 46.0
      Albumina 59-69.30
      Alfa2 6.10-11.20
      Beta 6.30-12.10
      Sono stati richiesti perchè mi capita di avere giramenti di testa con senso di oppressione e difficoltá a respirare ogni tanto.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Lo stress potrebbe spiegare l’aumento ed il fatto che il cortisolo sia nella norma è sicuramente una buona notizia, ma raccomando di verificare con il medico.

      Mi tenga al corrente.

  23. Anonimo scrive il

    Buongiorno Dottore,

    sto facendo vari controlli….per improvvisi cali glicemici, ho 38 anni, un lavoro che mi porta a camminare x più di 10 km al giorno e tanti scalini e una vita molto stressante a cui si aggiunge un forte lutto nell’ultimo anno. Ho valori di Cortisolo a digiuno a 919 (limite 150-650) con ACHT ore 8.00 24 (5-49) e alle 16 valore pari a 6….Ho un ipertiroidismo subclinico radiotrattato con iodio 131 con morbo di Basedow e sindrome di Hashimoto….Devo preoccuparmi o è solo un fattore di stress e grande stanchezza? Grazie fin da ora per la risposta

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Stress e stanchezza possono spiegare il problema, ma chiaramente raccomando di fare il punto con il medico.

  24. Anonimo scrive il

    Acth 112 valore riferimento 63 cortisolo s 28 riferimento 19. Cortisolo u 340 valore riferimento 137 .globuli bianchi aumentati sintomi mal di testa lancinante, stanchezza, ansia, attacchi di panico, insonnia, tremore

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi riporta cortesemente entrambi i valori di riferimento (minimo e massimo)?

  25. Anonimo scrive il

    Salve,secondo indicazioni date dal mio endocrinologo ho iniziato a trattare un ipotiroidismo subclinico (TSH a 7,541 FT3 FT4 nella norma) con Eutirox 50,in quanto accusavo sbalzi di umore,stanchezza e perdita di massa muscolare.Ora dopo 45 gg di trattamento il TSH è sceso a 2,714 (0,340-5,600) mentre FT4 a 1,17 ng/dl (0,61-1,24) quindi presuppongo che la terapia sia ben impostata.Quello che mi preoccupa è un ACTH a 93,5 pg/ml (<46) e un cortisolo a 29,30 ug/100ml (6,70-22-00 mattino).E' da un anno che insieme al mio endocrinologo controlliamo questi ormoni "acth e cortisolo" e risultano sempre fuori range,anzi peggiorano.Ho fatto la RM (con m.d.c.) all'ipofisi ed è risultata completamente negativa,ho effettuato il test di soppresione con il Decadron (1 mg alle ore 23) Risultato del test Cortisolo 2,10 mcrg/dl (6,70-22,60)in fine ho fatto anche l'ecografia a reni e surreni risultata negativa.Ho la prossima visita dall'endocrinologo tra un mese ed essendo un tipo abbastanza ansioso gradirei un suo parere riguardo al fatto se debba preoccuparmi o meno di questi valori di acth e cortisolo.
    Posto gli ultimi esami dopo 45 gg di assuzione Eutirox 50:
    EMOCROMO+FORMULA=TUTTO OK
    POTASSIO=4,2 mEq/l (da 3,5 a 5,3)
    TSH=2,714 micro U.I./ml (da 0,340 a 5,600)
    FT4=1,17 ng/dl (da 0,61 a 1,24)
    TESTOSTERONE TOTALE 4,67 ng/ml (da 1,75 a 7,81)
    ACTH=93,5 pg/ml (<46) *
    CORTISOLO=29,30 ug/100ml (da 6,70 a 22,00) *

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma onestamente non mi sento in grado di formulare ipotesi.

  26. Anonimo scrive il

    Salve doc, ho 20 anni e mi ritrovo con degli esami del sangue specifici sballati, me li ha prescritti il dottore perchè ho da tempo una forte depressione, il valore sballato è l’ACTH che è a 104, mentre il cortisolo è nella norma.
    Anche un altro valore chiamato IgE totali è sballato, infatti è a 145. Che può essere?

  27. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
    Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

    Buonasera, il valore dell’ACTH dipende anche dall’ora in cui viene eseguito il prelievo, cosi come il cortisolo. Potrebbe essere necessario approfondire ulteriormente per capire le cause dei valiti di ACTH elevati. Le IgE risultano alte nei soggetti allergici e in talune infezioni, intestinali per esempio. Senta il suo curante per approndimenti diagnostici del caso.

    1. Anonimo scrive il

      Grazie per la tempestiva risposta, gli esami sono stati fatti alle 7:45 di mattina, sono preoccupato, ho letto del tumore surrenale una roba del genere

  28. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
    Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

    Stia tranqullo, senta il suo medico per vedere se deve fare altri esami comunque!

  29. Anonimo scrive il

    salve i miei valori sono cortisolo 203 (ng/ml 50.00-350 ng/ml 30.00-200) an.surrene negativo e ACTH 218 (pg/ml 25-100). cosa mi sa dire? grazie..

  30. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
    Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

    Buonasera, i valori dipendono dall’ora in cui è stato eseguito il prelievo, di solito di prima mattina. Se questo è il caso, l’ACTH risulta elevato, può dipendere da varie cause, ne parli col medico che glieli ha prescritti per valutare ulteriori approfondimenti. Saluti.

La sezione commenti è attualmente chiusa.