Link sponsorizzati

Valori Normali

Qualsiasi valore maggiore o uguale a 1:160 è positivo (in alcuni laboratori, questo viene riportato in unità internazionali in cui 1 IU ​​è equivalente a 1:160). La scala di positività è la seguente:

  • Minore o uguale a 1.0 IU è negativo (popolazione sana)
  • 1,1-2,9 IU è debolmente positivo.
  • 3,0-5,9 IU è positivo.
  • Maggiore o uguale a 6.0 IU è fortemente positivo.

Fonte: MedScape

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

Gli anticorpi antinucleo (ANA) sono un tipo di proteina prodotto dal sistema immunitario quando non riesce a distinguere bene ciò che fa parte dall’organismo da ciò che invece è esterno.

Il nostro sistema immunitario produce di norma anticorpi per aiutarci a combattere le infezioni dovute a batteri, virus ed altre minacce, ma al contrario gli anticorpi antinucleo spesso attaccano i tessuti del nostro stesso corpo, in particolare il nucleo delle cellule che li costituiscono.

Questo è causa di sintomi come l’infiammazione dei tessuti e degli organi, il dolore articolare e muscolare e l’affaticamento.

L’esame per verificarne la presenza è utile quindi per la diagnosi delle malattie autoimmuni e principalmente il lupus eritematoso sistemico (LES).

Interpretazione

L'eventuale presenza di anticorpi antinucleo è un risultato positivo, ma avere un risultato positivo non significa necessariamente che si ha una malattia; in molte persone sane si riscontra una positività agli ANA, in particolare le donne di età superiore ai 65 anni.

Quando invece è diagnosticabile una malattia, la positività del test può essere causata da:

  • patologie croniche del fegato,
  • malattie autoimmuni del collagene e del tessuto connettivo,
  • lupus iatrogeno (indotto da farmaci),
  • miosite (patologia infiammatoria muscolare),
  • artrite reumatoide,
  • sindrome di Sjögren,
  • sclerosi sistemica (sclerodermia),
  • lupus eritematoso sistemico.

I risultati sono riportati come titolo, spesso con uno specifico pattern di immunofluorescenza (se positivi). I valori bassi sono considerati negativi (per esempio 1:80), mentre quelli superiori al normale, ad esempio 1:320 sono positivi, cioè indicano una concentrazione più elevata del normale.

Un risultato positivo può essere quindi indicato ad esempio come “Positivo a 1:320 con pattern omogeneo”.

I diversi pattern corrispondono a molte malattie autoimmuni diverse, ma la corrispondenza non è sempre biunivoca. Tra i pattern più frequenti figurano:

  • Omogeneo (diffuso), che di solito corrisponde al lupus eritematoso sistemico e a diverse malattie del tessuti connettivi.
  • Granulare, che di norma corrisponde al lupus, alla sindrome di Sjögren, alla sclerodermia, alla polimiosite, all’artrite reumatoide e a diverse malattie dei tessuti connettivi.
  • Nucleolare, che corrisponde alla sclerodermia e alla polimiosite.
  • Centromero (periferico), che corrisponde alla sclerodermia e alla sindrome CREST (calcinosi, fenomeno di Raynaud, esofagopatia, sclerodattilia, teleangiectasia).

Se l’esame dà esito positivo può significare che il paziente è affetto da una malattia autoimmune, però saranno necessari altri esami più specifici per arrivare a una diagnosi certa. I risultati degli esami degli ANA possono essere positivi anche se il paziente non soffre di alcuna patologia autoimmune: la frequenza dei falsi positivi aumenta proporzionalmente all’età dei pazienti, ma i risultati falsi positivi sono comunque piuttosto rari.

L’esame può dare esito positivo prima che la malattia autoimmune diventi sintomatica, quindi, se il paziente non presenta sintomi, i medici possono aver bisogno di tempo per capire il significato del risultato positivo.

Il 95% circa dei pazienti affetti dal lupus eritematoso sistemico è positivo all’esame degli anticorpi antinucleo. Se il paziente manifesta i sintomi del lupus, come l’artrite, l’eruzione cutanea e la trombocitopenia autoimmune, probabilmente è affetto dal lupus. In casi come questi, l’esito positivo dell’esame può essere utile per confermare la diagnosi.

Un valore positivo dell’esame può anche significare che il paziente soffre di lupus indotto da farmaci (o iatrogeno). Questa malattia è connessa allo sviluppo di autoanticorpi anti-istone (gli istoni sono proteine idrosolubili ricche di lisina e arginina, due aminoacidi). Per confermare la diagnosi di lupus iatrogeno può quindi essere prescritto l’esame degli anticorpi anti-istone.

La presenza degli anticorpi non conferma la diagnosi di lupus (LES), ma al contrario se l'esame è negativo è quasi impossibile che il paziente soffra di questa malattia.

Tranne in rari casi, se l’esito dell’esame negativo non è quindi necessario fare altri esami degli autoanticorpi

La frequenza degli esiti positivi dell’esame di screening è la seguente:

  • patologie del tessuto connettivo: 100%
  • lupus iatrogeno (indotto da farmaci): 100%
  • lupus eritematoso sistemico: 95-100%
  • sindrome di Sjögren: 80%
  • sclerodermia: 60-95%
  • polimiosite e dermatomiosite: 49-74%
  • artrite reumatoide: 40-60%
  • paziente sano (esito falso positivo): meno del 4%

Valori Bassi

Valori Alti

  • Artrite reumatoide
  • Cirrosi
  • Dermatomiosite
  • Endocardite
  • Epatite
  • Leucemia
  • Lupus eritematoso discoide
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Lupus iatrogeno
  • Malattie del tessuto connettivo
  • Miastenia gravis
  • Mononucleosi
  • Polimiosite
  • Scleroderma
  • Sindrome di Raynaud
  • Sindrome di Sjögren
  • Tubercolosi
  • Tumore

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

Una percentuale variabile tra il 3 e il 5 per cento dei caucasici può dare un esito falso positivo, la percentuale sale al 10-37% nei pazienti sani di età superiore ai 65 anni.

Diversi farmaci e alcune infezioni (ad esempio l’epatite cronica non virale, e la cirrosi biliare primitiva) possono dare un esito falso positivo nell’esame degli ANA; la mononucleosi è un tipo di infezione che è stata associata con esiti positivi, ma anche alcuni farmaci antipertensivi ed alcuni anti-epilettici possono innescarne la sintesi.

Diversi sono invece i farmaci che possono causare il lupus iatrogeno, una malattia che ha alcuni sintomi in comune con il lupus. Quando si smette di assumere il farmaco responsabile, i sintomi di norma scompaiono. Tra quelli più strettamente connessi alla sindrome ricordiamo: l’idralazina, l’isoniazide, la procainamide e diversi anticonvulsivanti.

Quando viene richiesto l'esame

  • L’esame degli ANA viene prescritto se il paziente manifesta sintomi connessi al lupus o ad un’altra patologia autoimmune.
  • Può inoltre essere prescritto se al paziente in passato è stata diagnosticata una patologia autoimmune e il medico sospetta che ora ce ne sia un’altra.

Chi soffre delle malattie autoimmuni può presentare un’ampia gamma di sintomi come: febbre lieve, dolori articolari, affaticamento e/o eruzioni cutanee altrimenti inspiegabili le cui caratteristiche cambiano nel tempo.

Preparazione richiesta

Se il campione di sangue viene utilizzato solo per questo test si può mangiare e bere normalmente prima del prelievo, se invece verrà utilizzato anche per altri esami potrebbe essere necessario digiunare per un certo periodo di tempo.

Altre informazioni

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

  1. ADA scrive il

    Salve Dottore,in seguito ad una visita dermatologica per una piccola macchia leggermente più chiara del mio colorito (sulla fronte) la dottoressa mi ha detto che si tratta di vitiligine.Mi ha prescritto emocromo,ATG,ATPO,ENA screening tutti nella norma,tranne ANA anticorpi antinucleo1:320 tipo granulare.Premetto che dopo una settimana mi è venuta mal di gola,raffreddore.Mi devo preoccupare?Grazie,buona serata

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La vitiligine è considerata una malattia autoimmune ed è comune la prescrizione dei dosaggi degli anticorpi autoimmuni per evidenziare eventuali criticità; trovare un valore positivo non è necessariamente un problema o segno di altra patologia, ma potrebbe essere utile una consulenza reumatologica per approfondire il risultato e programmare periodici controlli.

    Rispondi
  2. Diana Ignat scrive il

    Buongiorno dottore ! Ho una bimba di 6 ani ! Piange da 2 settimane perché dice che i fano male le dite dei piedi! Ho fatto analisi ANA ! I risultati sono 1:80 ponteggiato ! Mi hanno detto che si tratta di una forma reumatica! Mi devo preoccupare? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma nel caso dei bambini non mi sento di esprimere giudizi.

    Rispondi
  3. CARMINE scrive il

    SALVE DOTTORE SONO UNA RAGAZZA DI 13 ANNI E O GLI ANA 1.1280 MI DEVO PREOCUPARE SALVE APRESTO

    Rispondi
  4. Marcello scrive il

    Salve Dottore
    Ho 42 anni, qualche anno fa sono stato operato di ernia del disco e negli ultimi due anni ho sofferto spesso di dolori articolari diffusi e migranti… da alcuni mesi ho una forte infiammazione ad una spalla (con sindrome da conflitto) e ad un polso che non ne vogliono sapere di passare. Mi è stata consigliata una visita reumatologica ed in seguito ad alcuni esami del sangue è emerso un valore positivo degli ANA (>160) con il reumatest negativo. La reumatologa non mi ha prescritto nuovi esami più approfonditi ma mi ha prescritto una cura con un farmaco antilupus e Anti artrite reumatoide (il plaquenil) ed una visita di controllo tra 3 mesi…
    È così sicuro che io abbia il lupus o una artrite reumatoide?
    Circa 10 anni fa ho avuto la mononucleosi ed ho una lieve forma di sindrome di Raynaud, è possibile che il valore positivo dipenda da questo? Potrebbe capitare che il valore positivo degli ANA torni negativo dopo la cura?
    Grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      No, probabilmente non è ancora sicuro che sia una forma simile (non necessariamente una di queste due).
      La mononucleosi sicuramente NON ha inciso su questi esami.
      Improbabile, anche se sono possibili fluttuazioni nel tempo.

    2. Fiorello scrive il

      Salve dott. Ho appena effettuato dei esami. Ab anti nucleo(IFA) risultato: Positivo,pattern omogeneo 1:80 cosa significa,mi devo preoccupare? Cosa mi consiglia?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Nessuna preoccupazione, ma va approfondito; l’esame è stato prescritto da un reumatologo?

    Rispondi
  5. critiano scrive il

    Buongiorno dottore, ho una lieve forma dio nn e’ riusc raynaud ed eruzioni cutanee che il dermatologo non e’ riuscito a curare dicendomi che era solo una follicolite. fatto test ana e risulta positivo++. La reumatologa dice, puo’ essere tutto e non puo’ essere niente. Cosa vuol dire? grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Significa che che al momento non è possibile una diagnosi chiara, potrebbe anche essere un valore positivo in assenza di patologie specifiche.

    Rispondi
  6. Marcella scrive il

    Buon giorno dottore, ho fatto gli esami del sangue e mi hanno riscontrato gli ANA 1:320 con pattern speckled. Cosa può significare?. Da alcuni anni sto facendo dei controlli per una sospetta sindrome di Sjogren. Può essere una conferma di quella?
    Grazie per la risposta

    Rispondi
  7. elena da Guidonia scrive il

    Buongiorno dottore ho 52 anni e da quando ho avuto la menopausa, dai 48 in poi si sono enormemente acuiti i dolori alla schiena, alle ginocchia, ad una spalla e ultimamente anche alle mani,polsi e avambracci. Tante volte ho effettuato esami di Reuma test,VES PCR, ed altri risultati sempre negativi. Nell’ultimo anno sono stata malissimo, perfino gli occhio che si asciugano, mi fanno male, nonché la mandibola… Ho rifatto tanti esami, e gli unico valori fuori dalla norma sono: TAS : val. 820 e ANA: val 640. Cosa devo pensare? Non so cosa fare…

    Rispondi
  8. NIK scrive il

    BUOBASERA DOTTORE, HO 49 ANNI HO ESEGUITO GLI ESAMI ANTICORPI ANTI NUCLEO (IFI) CON ESITO POSITIVO CON TITOLO UGUALE O < 1:160 TITOLO 1: 160 ASPETTO FINEMENTE PUNTEGGIATO, SECONDO LEI QUALE PATOLOGIA POTREBBE ESSERE?
    GRAZIE INFINITE
    BUONA SERATA

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma in questi casi non mi sento di esprimere giudizi.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      No, solo che non mi sento in grado di interpretare a fondo questi esami.

    3. tonia scrive il

      Buongiorno Dottore vorrei sapere dove posso fare le analisi IFI E AB ANTIDERMOGLUTINA. SONO DI FOGGIA.GRAZIE

    Rispondi
  9. angelo scrive il

    Buongiorno dottore
    Ho 37anni
    Sono un soggetto ana leggermente positivo 1:80 ma presento tutti i sintomi di una malattia autoimmune, quali stanchezza cronica, dolori articolari e mialgie migranti, (senza gonfiori) dolori intercostali, colite infiammatoria, rigidità muscolare, e bruciori pungenti molto spesso ai muscoli quadricipiti, più afte orali ricorrenti, insomma molto aspecifici ma presenti ormai da oltre 15/anni
    Ultimamente mi tengo molto monitorato con gli esami del.sangue ed ho notato che oltre agli ana 1:80 negli ultimi 6/mesi c’è stato un leggero ma costante aumento della sola VES ma non della PCR, che e passata dai 6 di aprile scorso ai 13 di ottobre e i 19 di questo dicembre , mentre la PCR è sempre nei limiti, devo preoccuparmi? La.mia paura più grande è ovviamente quella di qualche patologia tumorale in atto, visto che soffro già di forte infiammazione al colon e quindi sono soggetto. A rischio , la ringrazio anticipatamente per la collaborazione
    Saluti
    Angelo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Onestamente temo che sia un quadro al di là delle mie competenze, ma dei due indici infiammatori è ormai tenuto più in considerazione la PCR, più precisa e meno soggetta a fattori di influenza esterni.

    2. lilli scrive il

      Signor Angelo,ha scoperto di cosa si tratta? Ho la stessa sintomatologia ma brancolo nel buio…

    Rispondi
  10. Lucia Abate scrive il

    Ho eseguito degli esami con valori ch sono i seguenti ves 61 a.m.a.1:160 p c r quantitativa-h.s.2.07
    Ab a.dna 1
    Aba.dna 1che cosa ne pensa di questi esami sono preoccupanti visto che c’è un inizio di pericardite!
    Grazie buona serata!

    Rispondi
  11. giulia097 scrive il

    Buongiorno dottore, per valore ana 1:320pattern speckled sono stata sospesa dalle donazioni di sangue. da anni ho dolori articolari che vannoda un zona all’altra, sempre molto sopportabili e che nn curo con farmaci. il reumatoloo dice che rsterò positiva per smpre ma nessuno mi dice come può evolvere e se posso fare qualcoa per guarire da questa positività. Lei che ne pensa? A chi dovrei rivolgermi? Grazie e auguri

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il reumatologo è lo specialista di riferimento per questi esami; ci sono state diagnosi?

    Rispondi
  12. Federica 72 scrive il

    Ho dolori in tutta la colonna vertebrale compreso braccio sinistro, gambe e ginocchia E fianco destro, spesso mi si gonfiano le mani e quando mi sdraio mi si addormentano, ho fatto gli esami anti nucleo e sto aspettando i risultati, anche se una malattia autoimmune già ce l’ho (celiachia) devo preoccuparmi?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Difficile rispondere alla domanda se debba preoccuparsi o meno, perchè è una valutazione soggettiva.

      Preoccuparsi di una malattia pericolosa per la vita? No.
      Preoccuparsi di manifestare una malattia rapidamente invalidante? No.
      Preoccuparsi di una malattia autoimmune che con il tempo potrebbe dare qualche problema? Sì, questo è possibile, ma una volta inquadrata correttamente ci sarà modo di gestirla.

      Mi tenga al corrente.

    Rispondi
  13. massimo scrive il

    Salve dottore ho fatte degli esami del sangue e sono risultato positivo agli ANA 1:160 pattern finemente punteggiato …é abbastanza grave

    Rispondi
  14. Neman scrive il

    Salve dottore risultato positivo (pattern granulare 1/80 ,. Devo preoccuparmi? Ma 3 giorni prima di fare il prelievo e mi è venuto herpes gester po essere causato da quello? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Per quale motivo è stato richiesto l’esame?
      Alcune infezioni in effetti possono influenzare l’esito.

    2. Neman scrive il

      Grazie vedrò a fare richiesta da medico, mi preoccupa tanto ,comunque grazie mille ,

    Rispondi
  15. costanza scrive il

    Mia figlia di 5 anni a dolori gambe e polsia volte non riesce a camminare ves120 e positivo a strepococco e stafilococco che mi comsiglia di fare grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La porti presso un centro pediatrico specializzato (Regina Margherita di Torino, Gaslini di Genova, …).

    Rispondi
  16. Maria scrive il

    Dottore soffro da piccola di allergie e di disidrosi adesso sono al ottavo mese di gravidanza e ho fatto il test ana risulta di 1320 granulare che significa devi preoccupare il reuma tes e negativo

    Rispondi
  17. Valerio scrive il

    Buongiorno dottore ho il test ana positivo, pattern speckled. Altri esami normali compreso ves. Mi è stato consigliato biopsia arteria temporale essendo gonfia e dolorosa al tatto, è proprio necessaria avendo la ves giusta?? Grazie. Dimenticavo ho 53 anni

    Rispondi
  18. Sole scrive il

    Salve dottore, sto alla nona settimana di gravidanza, da 8 mesi assumeva cardioaspirina per un precedente aborto, 10 giorni fa sono passata a iniezioni di clexane 4000, dopo tre giorni ho fatto delle analisi e c.è un risultato che non coincide con quello normale.
    Antic. Anti nucleo (ana)
    È uscito presenti (+)
    Pattern:omogeneo
    Che significa? É in pericolo la gravidanza?
    Su internet ho letto che danno il clexane io già lo sto facendo…. posso stare tranquilla?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Tranquilla, sarà al limite una situazione che verrà approfondita dopo la gestazione.

      Ci sono casi di malattie autoimmuni in famiglia?

    2. Sole scrive il

      Salve dottore sono stata dal ginecologo ha fatto l.eco e la gravidanza procede bene…per l.analisi degli anticorpi mi ha tolto le iniezioni di clexane e mi ha dato una cardioaspirina al giorno… va bene come cura…? Ho paura a sospendere clexane. .. non so se in famiglia ci sono problemi autoimmuni… cosa fare per saperlo….

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Va benissimo.
      2. Se mi risponde così è probabile che non ce ne siano.

    Rispondi
  19. francesca scrive il

    Dott. Da quasi un anno soffro di blefarite alle palpebre-fotofobia..e spesso ho gengive infiammate. Ho fatto gli Ana e sono negativi, emocromo ves ormoni vari ed e’ tutto ok. Controllato tiroide,ovaie, ipofisi… lei crede che si possano avere virus come l epstein b,citomegalov,clamidia,pylori ed avere ana negativi?

    1. francesca scrive il

      Salve, il dentista non rileva nulla se non infiammazione non preoccupante… l oculista dopo diverse terapia ha constatato che con i colliri cortisonici sembro peggiorare mentre con quelli antibiotici mi normalizzo per poi tornare come prima appena termino la cura. L’esito negativo degli esami fanno pensare all endocrinologa che sia questione vascolare ma una febbricola precedente questo disturbo, la neurite vestibolare del mio compagno e la durata infinita di questo disturbo cominciano a farmi pensare ad uno di quei virus. Mi chiedo se sia possibile avere un virus e presentare anticorpi ana negativi. Intanto la ringrazio di cuore.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Gli anticorpi ANA sono autoanticorpi, quindi non legati ad eventuali virus o batteri; occhi e bocca sono secchi? Poca saliva e poca lacrimazione?

    3. francesca scrive il

      Ah ok quindi erravo in merito all’attinenza virus e autoanticorpi! Occhi un pochino secchi (uso lacrime artificiali x sollievo)ma saliva presente in abbondanza mi pare. Ha in mente qualcosa? Crede sia fuoriluogo pensare di indagare su quei virus… ps. Grazie mille x la disponibilita

    4. francesca scrive il

      Me ne parlo’ l’endocrinolog in effetti ma ma la escluse x via del valore ana negativo e del reuma test negativo. Il mal di testa, il senso di contrattura sulla fronte e il gonfiore delle rima palpebrale superiore durano ormai da troppo. Mi chiedo cosa sia indicativo al di la del test specifico x virus…x capire se sia una questione virale… ves o valori del genere…?!

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      L’emocromo è alterato dal punto di vista della formula leucocitaria?

    Rispondi
  20. francesca scrive il

    No, appare perfetto… l unico valore forse.. linfociti ma sono comunque nella norma (38,6 in range da 19a48) il resto e’ perfetto cosi come restanti analisi di sodio,potassio,ves .. ho solo la prolattina che solo al terzo prelievo rientra nel limite(pur restando vicina al valore massimo indicato) e il cortisolo leggermente alterato

    Rispondi
  21. Elvira scrive il

    Salve dottore, ho appena ricevuto l esito dell esame, e ho ANA 1:640 punteggiato finissimo; ENA, IgG, IgM anti CARDIOLIPINA tutti negativi; FIBRINOGENO 315; PT(Quik) 1.20. Tutto questo può spiegare VASCULITE e PURPURA? O è un altra cosa? Sono già stata ricoverata in reumatologia 18 anni fa…, adesso pero il reumatologo dice che non vede “niente di suo”… Mi devo preoccupare? Ho anche tanti problemi ginecologici e circolatorie… Grazie.

    Rispondi
  22. Alessandro scrive il

    Buongiorno Dottore,
    a seguito di frequenti episodi di eritema nodoso al viso, ulcere orali e prostatite cronica abatterica, il reumatologo ha deciso di sottopormi a rx toracico, visita oculistica e esami sangue. Dai referti uniche anomalie ANA 1:80 finemente punteggiato e P-Anca Dubbi. Le faccio presente che tali “anomalie” erano assenti con esami eseguiti lo scorso anno. Possibile si tratti di una Sindrome di Behcet come ipotizzato dal mio reumatologo?

    Rispondi
  23. Marisa scrive il

    Buonasera dottore, ho 71 anni e sono in buona salute…Circa un mese fa le mie dita hanno incominciato a gonfiarsi, sono diventate rosse con le nocche bianche, la cosa è peggiorata al punto che provavo dolore solo a toccare qualunque oggetto, sono quindi andata al pronto soccorso dove mi hanno diagnosticato una possibile artrite settica. I risultati degli esmi del sangue riportano i seguenti valori fuori norma:
    Velocità di eritrosedimentazione: 35
    Elettroforesiserica ALFA 1: 5,3
    Autoimmunita Positivo > 1:640
    La mia dottoressa mi ha prescritto una cura a base di Cortisonidi, Le dita sembrano migliorate ma non ho ancora capito qual’è la mia patologia, non posso continuare a prendere cortisone a vita, quali esami potrei fare per capire e migliorare il mio stato? Cordiali saluti, MF

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Al suo posto mi rivolgerei ad un reumatologo; il cortisone temo che, almeno a cicli, dovrà essere assunto di frequente.

    Rispondi
  24. Barbara scrive il

    Salve,
    Di recente ho fatto esami del sangue perché soffro di vari disturbi gastrici…quindi la mia allergologa dopo aver scoperto un’allergia al nichel, e altre che però non dipendono da alimenti, mi ha fatto fare gli esami per la celiachia risultati negativi, gli esami per il morbo di crhon e li mi è uscito un anti nucleo 1 320, l esame anti citoplasma dei neutrofili non valutabile, anti mieloperossidasi 0 anti proteina di 3 0 e l anti saccharomyces cervisae negativi…inoltre sono risultata molto anemica ,una VES a 46 su un valore massimo di 35 , una PCR negativa, una carenza di vit b 12 153 su un minimo di 211…l elettroforesi proteica a posto le proteine normali tranne la iga che ha un valore di 406 su un massimo di 360….alla fine lei mi ha detto che visto che soffro anche di reflusso ho lo stomaco infiammato e quindi non assorbe ….mi ha dato del ferro e una pastiglia per lo stomaco…io siccome soffro anche di dolori articolari ho paura di avere altro… Sono anche ipocondriaca un po…la ringrazio se mi vorrebbe dare una risposta

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      L’ansia può incidere moltissimo su questi sintomi, quindi proverei ad agire anche sotto questo punto di vista.

      Non ho invece motivi di dubitare della valutazione della specialista.

    Rispondi
  25. Anonimo scrive il

    Salve Dottore ho fatto gli esami del Ana a ottobre e risultava 1.160 sia ematologo e reumatologo mi avevano detto che erano positivi….ora li ho ripetuti su richiesta ematologo e sono negativi….premetto che ho dolori muscolari e per il reumatologo e fibriomialgia. .. mi ha fatto fare una cura e sto un po meglio ….mi chiedevo come è possibile che prima erano positivi e ora negativi? Può essere stata la cura? La ringrazio

    1. Anonimo scrive il

      Mio rilassanti NAVIZAN 2mg e SAMYR PUNTURE X 15 GIORNI E POI SAMYR PILLOLE PER ALTRI 15 GIORNI….che ne pensa?

    2. Anonimo scrive il

      Ma il mio pensiero è perché prima erano positivi e ora sono negativi? Questo è quello che mi preoccupa… questi esami possono dare dei falsi negativi?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi aspettavo che fosse stato a causa di cortisone, ma le confermo che l’andamento può fluttuare leggermente nel corso del tempo (e 1:160 non è un valore elevatissimo).

    Rispondi
  26. Chiara scrive il

    Buongiorno,
    ho fatto gli esami per gli ANA a gennaio 2015 e sono risultati positivi con un titolo di 1/320, ho ripetuto gli esami a gennaio 2016 e il risultato è sempre lo stesso. Il reuma test invece è nella norma. Volevo chiedere se con questi valori si può donare sia sangue che piastrine e plasma.
    Grazie in anticipo.
    Saluti
    Chiara

    1. chiara scrive il

      Grazie per la risposta,
      volevo chiederLe un’altra cosa, con questi valori posso fare un tatuaggio ?
      Grazie in anticipo.
      Saluti
      Chiara

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma non posso prendermi la responsabilità di darle una risposta (ma temo che verranno sconsigliati).

    Rispondi
  27. Maria scrive il

    Con questi esami a quale specialista devo rivolgermi :doppio pattern:omogeneo titolo 1:80;ciarde speckled titolo1:160 grazie

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      OK, il primo passo è sottoporle a lui, che valuterà se inviarla ad un reumatologo.

    Rispondi
  28. Valentina scrive il

    Buonasera, da molti anni ho un forte pririto sulle braccia dopo aver mangiato ….dopo tre ore circa !Ho fatto tantissimi esami tutto negativo.Ho deciso di rifare tutto da capo e l’unico esito visto e’l’esami ANA richiesti dall’ospedale dove dicono:patter granulare con mitosi positiva 1:80.Puo’incidere qualche cosa sul prurito?Sono disperata non so piu’cosa fare.L’unica cosa che io ho notato che togliendo le farine il prurito diminuisce.Sono celiaca?

    1. Valentina scrive il

      Buongiorno, il test della celiachia tramite prelievo ematico ha dato esito negativo, come i patch per le allergie che si applicano sulla schiena..come devo muovermi?

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Valuti con il medico se provare la strada della sensibilità al glutine, per cui non esistono ancora esami specifici e si procede quindi eliminando completamente il glutine per due settimane.

    Rispondi
  29. cristina scrive il

    Salve dottore, sono diversi mesi che la mattina mi sveglio con grandi dolori al polso e mano destra, mentre la mano sinistra, in particolare il dito medio, l’anulare e l’indice,completamente bloccata con grandi dolori anche alla spalla. Ho 40 anni, negli ultimi mesi ho perso dieci chili, mi sento spesso stanca, cambio umore. Ho eseguito degli esami di laboratorio la VES, PCR, ENA sono normali, anche i fattori reumatoidi nella norma mentre sono risultati positivi gli ANA con un titolo 1:164 e il fattore di complemento C3 81 (il range è 90-180). Cosa potrei avere? Potrei avere una lupus?

    Rispondi
  30. Anna scrive il

    Salve dottore stamattina o preso i risultati di esami ana screen 51,40 risultato è reumatoide test negativo sono in ansia , o fatto anche radiografia alle mani , non ci sono problemi. Io invece soffro di dolori articolari alla mattina alzandomi dal letto , stanchezza , o paura di avere qualcosa che non funziona , sono in ansia . grazie

    Rispondi
  31. Erminia scrive il

    Da un anno la mia bambina ha un 640 di ana con gonfiori senza versamenti e dolori alle ginocchia..accolta in un centro di riferimento per essere studiata , dai controlli laboratoristici compare un ANA di 1:80 ..e naturalmente in qualche minuto cade l’ipotesi diagnostica di AIG… come puo’ esserci una cosi grande discrepanza di valori tra un laboratorio ed un altro in un lasso di tempo di soli quindici giorni ? ….mi dicono che siamo in una situazione borderline ..la ringrazio se mi orienta un attimo…

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma onestamente non mi sento di esprimere giudizi; per quanto riguarda il laboratorio ne sceglierei uno unico, magari indicato dallo specialista.

    Rispondi
  32. lucia scrive il

    buongiorno dottore …HO UNA SM DAL 98 E MORBO Schönlein-Henoch DALL’ETA DI 14 ANNI IO HO 48 ANNI…FATTO ESAMI ENA SCREENING (SS-A, SS-b,SM,RNP,JO-1) RISULTATO 2,6
    ANTICORPI ANTI SS-A IgG RISULTATO 47
    COMPLEMENTO FRAZIONE C4 13,8

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma sono situazioni che non mi sento in grado di giudicare.

    Rispondi
  33. Valentina scrive il

    Buongiorno dottore, scrivo per conto di mia madre che presenta Ena negativi e Ana positvo con pattern primario Granulare e titolo 1/80. Ha fatto questi esami spinta da me che sono affetta da connettivite indifferenziata e avendo visto alcuni sintomi comuni, parlandone col medico di famiglia, abbiamo deciso di fare questi test.
    Questi altri valori che potrebbero essere rilevanti Linfociti 47,40; Ves 22; Azotemia 54; Albumina 52,80 % 9,96 g/dl; Beta2 7,00 % 0,53g/dl; Gamma 20,20 1,52g/dl. Proteina C reattiva nella norma. Sottolineo che deve compiere 65 anni ad agosto e assume Olmetec e Congescor. Potrebbe trattarsi di un falso positivo? Grazie per la sua disponibilità.
    Saluti.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non sono in grado di esprimere un giudizio certo, ma certamente la presenza di sintomi e di famigliarità qualche dubbio lo fa venire.

    Rispondi
  34. elena scrive il

    Buongiorno dottore ! Ho una bimba di 4 ani ! i risultati ANA sono 1:640 !! Mi devo preoccupare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma nel caso dei bambini non mi sento di esprimere giudizi.

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma sono situazione che vanno gestite esclusivamente dal medico.

    Rispondi
  35. NIcole R. scrive il

    Buonasera dottore, sono una ragazza di 20 anni che da alcuni anni soffre di alcuni sintomi di cui ancora non sappiamo la causa….
    L’unica cosa che so è che ho conseguito un esame ANA/ENA dove gli ANA sono risultati positivi con uno SPECKLED di 1:160 e gli ENA con CD 8 elevati…
    Ad ottobre dello scorso anno inoltre mi sono stati riscontrati gli anticorpi del virus EBV e nel maggio dello stesso anno ho subito un intervento di DIA per un difetto interatriale, per cui continuo ad assumere la Cardioaspirina ogni giorno… volevo sapere cosa potrebbero significare questi esami… grazie mille :)

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma non mi sento in grado di esprimere giudizi.

    Rispondi
  36. Fausto scrive il

    Buona sera dottore, la mia bambina ha eseguito esami di controllo per dei dolori alle gambe da dove risulta ana positivo 1:320 nucleare tutti gli altri sono nella norma come emocromo Ves e urine. Dovrei preoccuparmi ? Potrebbe trattarsi di sclerodermia o polimiosite ? Sono terrorizzato!!!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma nei casi dei bambini non mi sento di esprimere giudizi.

    Rispondi
  37. Alessia scrive il

    Salve dottore, sono una ragazza e ho 26 anni. Circa due anni fa, ho effettuato le analisi del sangue per presunta celiachia. Il test è risultato negativo e gli ana assenti. Un anno dopo ho ripetuto il test. Ancora negativo, ma a differenza dell’anno precedente gli ana sono risultati positivi con titolo 1:320 e pattern granulare. Un mese fa, ho ripetuto il test degli ana. Da che erano assenti, attualmente sono ana positivo con titolo 1:640. Ho già interpellato diversi medici, e al più presto effettuerò una gastroscopia per escludere definitivamente la celiachia. Ma la mia domanda è, se effettivamente non sono celiaca, da cosa è dipeso l’aumento degli ana? Tra i vari sintomi ho spesso dolori pulsanti alle articolazioni, dolori che vanno e vengono, mal di testa dietro la nuca, lesioni nella parete interna della bocca, bocca secca e papille gustative infiammate.. la ringrazio per l’attenzione

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Valuterei una visita reumatologica.

      Perchè ipotizza proprio la celiachia?

    Rispondi
  38. Aida scrive il

    Buongiorno Dottore, a luglio 2015 mi e’ comparsa una fastidiosa orticaria e una fortissima sudorazione notturna, il medico (sostituito) mi ha prescritto gli antistaminici e mi ha detto di andare tranquillamente al mare che tutto si sarebbe risolto. La vacanza è stata un incubo! Orticaria, gonfiore e dolore alle ginocchia, lividi e macchie sulle gambe. Insomma un disastro. Al rientro dal mare il mio medico mi ha fatto fare gli esami di routine e rx torace. Tutto nella norma, quindi si passa dall’allergologo che esclude allergia e prescrive vari esami. Tutto nella norma tranne ana 1:320. Successivamente sono andata dall’endocrinologo e dal reumatologo. Morale, nessuno ci capisce niente, l’orticaria va e viene mentre gli altri “fastidi” peggiorano! Sono sempre stanca, dolori, prurito, problemi intestinali, vomito ed emicrania. Inizio a preoccuparmi! Secondo lei potrebbe essere l’avvisaglia di una malattia autoimmune? Da che specialista dovrei andare? Grazie in anticipo!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Proverei a rivolgermi ad un centro specializzato, per esempio il Pini di Milano se fosse possibile.

    2. Anonimo scrive il

      La ringrazio per la celerità e cortesia. Seguirò il suo consiglio. Cordialmente.

    Rispondi
  39. Elvira scrive il

    Buongiorno Dottore, ho una bambina di 9 anni a la quale hanno diagnosticato una Artrite Reumatoide, da poco a fatto il esame Anticorpi anti nucleari ed è risultato positivo di 1:640, mi devo preoccupare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Preoccuparsi no, ma raccomando di attenersi scrupolosamente alle indicazioni che le verranno date.

    Rispondi
  40. Valentina scrive il

    Salve dottore ho fatto gli esami per una sospetta artrite reumatoidei ho gli anticorpi anti nucleo IFI su cell.Hep2 positivo con titolo uguale o> 1:160>1:640 finemente punteggiato. Cosa significa

    Rispondi
  41. Giuseppe da Novara scrive il

    Buongiorno Dottore – a seguito di una fortissima dermatite ho fatto gli esami del sangue – esiti emocromo assolutamente nella norma tuttavia: complemento frazione C4 risultato 16 ( intervallo di riferimento 20-50 ) – C3 115 ( 55 – 120 ) ANTI ENA decisamente inferiori ( alcuni 0 )al valore <10 – ANA titolo 1:40 presenti – titolo 1:160 presenti – in attesa di parlare con il mio medico vorrei conoscere il suo parere – Grazie

    Rispondi
  42. antonio P. 1961 scrive il

    salve dottore, sono cardiopatico con applicazione di 4 steend agosto/novembre 2015, dopo l’intervento, ho iniziato a sentire freddo alle mani e diventavano di un rosso violaceo, il cardiologo mi sospendeva bisoprololo, e accertamenti per sospetto Rayunaud in post ima. fatta visita reumatologa chiesti accertamenti fatti esami : immunofloruoscenza risulto positivo debole nucleolare 1/160,altri esami P-alamina amminotransferasi (alt) 61H. (Fegato nei valori massimi,diverticolite acuta)

    Rispondi
  43. Iaia scrive il

    Buongiorno Dottore,
    ho 34 anni e da alcuni mesi ho una febbricciola tra i 37 e 37.7 tutti i giorni, oltre a vari altri piccoli disturbi come raffreddore, influenza, otite, stretto cocco.. che vanno e vengono.. il mio medico di base mi ha prescritto gli esami del sangue e il risultato degli anticorpi è Positivo debole, diluizione 1:80 pattern nucleare speckled.
    Il fatto che gli ANA siano positivi significa già che qualcosa non va.. ma potrebbe essere qualcosa di grave?
    La ringrazio per il tempo dedicatomi.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Gli ANA positivi da soli non permettono alcuna diagnosi, quindi non è necessariamente qualcosa di grave.

    Rispondi
  44. Cristiana scrive il

    Mi è stata diagnosticata una uveite fatte tac nessun problema all’occhio. Fatti tutti esami immunologici trovati ana variati 1:160. Ho dolori muscolari e trachea rigida , cosa potrebbe essere? Grazie

    Rispondi

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.