Link sponsorizzati

Valori Normali

  • 0.01-0.1 x 109/l

Rappresentano solo lo 0,5 -1% dei leucociti.

Fonte: MedScape

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

I granulociti basofili sono dei globuli bianchi, ossia cellule deputate alla difesa dell’organismo e, insieme ai mastociti, alle risposte allergiche.

Vengono prodotti dal midollo osseo partendo da cellule staminali  comuni agli altri globuli bianchi, rossi e piastrine.

La loro funzione prevede per esempio il rilascio di istamina, bradichinina, serotonina in caso di  infortunio od infezione: queste sostanze sono importanti per il processo infiammatorio poiché
aumentano la permeabilità capillare e quindi aumentano il flusso di sangue nella zona interessata. Sono anche importanti intermediari nella produzione di reazioni allergiche, inoltre sono in grado di secernere eparina, una sostanza anticoagulante naturale coinvolta in numerosi e delicati equilibri di coagulazione.

Interpretazione

Per basofilia in campo medico, si intende una elevata concentrazione dei basofili nel sangue; valori elevati senza ulteriori anomalie negli esami del sangue sono rari, mentre molto più spesso rappresenta uno dei valori alterati in patologie come la leucemia, le infezioni virali, la colite ulcerosa ed alcune forme di reazione allergica.

La basopenia è invece una rilevazione di valori bassi ed una delle cause più comuni è l'orticaria; curioso segnalare che sia stato proposto come indicatore di ovulazione.

Valori Bassi
(Basopenia)

  • Gravidanza
  • Infezione
  • Morbo di Grave
  • Shock
  • Stress

Valori Alti
(Basofilia)

  • Colite ulcerosa
  • Leucemia
  • Malattie della pelle
  • Malattie mieloproliferative
  • Mixedema
  • Morbillo
  • Post-splenectomia
  • Sinusite
  • Vaiolo
  • Varicella

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

In gravidanza si potrebbe osservare una leggera diminuzione.

Quando viene richiesto l'esame

Viene in genere richiesto nel contesto della conta leucocitaria, quindi come parte dell'emocromo, un test di laboratorio effettuato sul sangue che serve a determinare la quantità delle principali cellule circolanti (globuli bianchi, globuli rossi e piastrine) e a determinare i livelli dell’ematocrito (HTC) e dell'emoglobina (Hb), nonché diversi altri paramentri del sangue.

Può essere richiesto per varie ragioni:

  • Diagnosi per una vasta gamma di malattie,
  • Contributo nella determinazione di un'infezione, ma anche per individuare la presenza di altre malattie che colpiscono i globuli bianchi, come le allergie, leucemia, malattie autoimmuni, ...
  • Monitorare l'evoluzione delle malattie descritte o la risposta dell'organismo alla terapia somministrata.

Preparazione richiesta

Non è necessaria alcuna preparazione.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo scrive il

    Salve dottore, sono una ragazza di 18 anni, peso 51kg e sono alta 1,56cm. Sempre in perfetta salute, ma a seguito della mia prima donazione, le mie analisi del sangue hanno evidenziato in particolare granulociti eosinofili a 14.6 % e basofili a 1,7% molto alti rispetto i valori di riferimento. Mi devo allarmare oppure non è nulla di preoccupante ? Grazie.

  2. Anonimo scrive il

    Gentile Dottore ,
    le volevo domandare , se posso fare il vaccino anti-influenzale , ho sentito dire che le persone con le difese basse , non lo possono fare.

    Dottore secondo lei , con questi valori di formula leucocitaria ;
    GLOBULI BIANCHI 4.700 da 3.900 a 11.000
    Neutrofili 58% 2.760 da 2.000 a 7.000
    Eosinofili 0,8% 40 fino a 240
    Basofili 0,0% 0 fino a 200
    Linfociti 34,0% 1610 da 800 a 4000
    Monociti 7,0% 330 fino a 1000

    Dottore , vedendo che i Basofili sono a zero , per il rilascio di istamina ,secondo lei , posso avere reazioni allergiche al vaccino , posso fare il vaccino anti – influenzale .

    P.S.
    Assumo Acido Valproico e Carbamazepina per l’Epilessia
    e ho una Tiroidite .

    Dottore la ringrazio per il suo aiuto .

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Da questi valori non vedo controindicazioni al vaccino, che comunque deve essere prescritto da un medico.

La sezione commenti è attualmente chiusa.