Link sponsorizzati

Valori Normali

  • Bilirubina totale: 0.3 - 1.0 mg/dl.
  • Bilirubina diretta: 0.0 - 0.4 mg/dl
  • Bilirubina indiretta: 0.1 - 1.0 mg/dl

Fonte: McGraw-Hill’s Manual of Laboratory & Diagnostic Tests

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

L’esame della bilirubina misura il livello di questa sostanza nel sangue; si tratta di un pigmento di colore giallastro che è per la maggior parte un prodotto di scarto della normale disgregazione della dell’emoglobina (proteina presente nei globuli rossi) ed è uno dei costituenti della bile.

A seguito della sua produzione la sostanza arriva nel fegato ed alla fine viene espulsa dall’organismo, perlopiù nelle feci attraverso la bile e solo in piccola quantità nell’urina.

Prima di raggiungere il fegato la bilirubina è detta “non coniugata” (o indiretta) e per essere trasportata nel sangue deve legarsi all’albumina, una proteina di trasporto. Nel fegato si combina con l’acido glucoronico per creare una forma in grado di sciogliersi in acqua (la bilirubina coniugata o diretta), arriva quindi nel colon grazie alla bile e qui viene riconvertita in forma indiretta per poi essere espulsa dall’organismo.

Nella sindrome di Gilbert i valori alti di bilirubina indiretta sono spiegati da una ridotta azione di un enzima in grado di captare la sostanza, un passaggio fondamentale per la trasformazione nella forma coniugata. Nei pazienti affetti da questa sindrome non viene quindi adeguatamente eliminata e la sua concentrazione nel sangue aumenta.

La maggior parte dei laboratori usa un esame che misura la bilirubina coniugata (o bilirubina diretta). Sottraendo la bilirubina diretta da quella totale si ottiene una stima della bilirubina non coniugata o indiretta.

Livelli più alti del normale possono indicare diversi tipi di problemi del fegato, mentre in alcuni casi la bilirubina alta può indicare che l’emolisi (cioè la distruzione dei globuli rossi) è più veloce del normale.

Interpretazione

Se il livello di bilirubina è inferiore al normale di solito non desta preoccupazioni, i livelli più alti del normale possono invece essere sintomo di lesioni o patologie al fegato.

Concentrazioni particolarmente elevate (superiori a 2.5 - 3 mg/dl) causano l’ittero (colorazione giallastra della pelle) e possono essere classificati a seconda della zona colpita:

  • preepatico (aumento della produzione di bilirubina),
  • epatico (disfunzione del fegato),
  • postepatico (ostruzione dei dotti).

L’iperbilirubinemia (valori elevati) può anche essere affrontata in un altro modo, distinguendola in due categorie:

  • iperbilirubinemia non coniugata,
  • iperbilirubinemia coniugata.

Il tipo di iperbilirubinemia prevalentemente varia a seconda della causa.

L’iperbilirubinemia coniugata è frequente nei pazienti con lesioni epatocellulari e ostruzione dei dotti biliari e anche nei pazienti settici. Si stima che alcune delle patologie ereditarie connesse all’iperbilirubinemia coniugata, come la sindrome di Gilbert, colpiscano dal 4 al 13 per cento della popolazione degli Stati Uniti, mentre la sindrome di Dubin-Johnson (DJS) colpisce quasi esclusivamente gli ebrei iraniani, con un’incidenza di 1:1300.

L’iperbilirubinemia non coniugata è frequente nei neonati ed è probabilmente connessa all’ematocrito alto (50-60%) con un ricambio cellulare più rapido della norma (la vita media dei globuli rossi dei neonati è di circa 85 giorni), connesso a una minore attività di eliminazione della sostanza. Una ricerca indica che una percentuale pari al 6,1% dei neonati ha un livello di bilirubina non coniugata superiore ai 12,9 mg/dL. L’eccesso di bilirubina non coniugata è più frequente tra i neonati allattati al seno.

Adulti e bambini:

L’eccesso di bilirubina totale, perlopiù non coniugata (indiretta), può essere causato da:

  • anemia emolitica o perniciosa,
  • reazione alle trasfusioni,
  • cirrosi,
  • sindrome di Gilbert, un disturbo metabolico frequente, causato dalla scarsità dell’enzima che attacca le molecole di zucchero alla bilirubina.

Se la bilirubina coniugata (diretta) è più alta di quella non coniugata (indiretta), tipicamente le cellule del fegato non riescono a eliminare bene la bilirubina. Tra le patologie che possono causare questo problema ricordiamo:

  • epatite virale,
  • reazione ai farmaci,
  • epatite alcolica.

La bilirubina coniugata (diretta) è più alta di quella non coniugata (indiretta) quando c’è un’ostruzione dei dotti biliari, che si può verificare ad esempio in presenza di:

  • calcoli dei dotti biliari,
  • tumore,
  • lesioni dei dotti biliari.

L’aumento della bilirubina può inoltre essere dovuto a patologie ereditarie rare che provocano anomalie nel metabolismo della bilirubina (sindromi di Rotor, di Dubin-Johnson, di Crigler-Najjar).

Se i livelli di bilirubina sono più bassi del normale di solito non devono causare preoccupazione e non devono essere tenuti sotto controllo.

Neonati

L’eccesso di bilirubina nei neonati può essere temporaneo e risolversi spontaneamente nel giro di alcuni giorni, due settimane al massimo. Se la bilirubina supera la soglia critica o aumenta troppo rapidamente è tuttavia necessario scoprire la causa del disturbo per impostare la terapia adatta.

L’eccesso può essere causato dalla disgregazione dei globuli rossi più rapida del normale, provocata dall’incompatibilità dei gruppi sanguigni della mamma e del neonato. Tra le altre cause si possono avere:

  • infezioni congenite,
  • ipossia,
  • diverse malattie genetiche,
  • patologie epatiche.

Nella maggior parte dei casi aumenta soltanto il livello di bilirubina non coniugata (indiretta). L’aumento della bilirubina coniugata (diretta) si riscontra soltanto in caso di malattie rare come l’atresia biliare e l’epatite neonatale. In caso di atresia biliare è necessario intervenire chirurgicamente per prevenire lesioni al fegato.

Valori Bassi

Valori Alti
(Iperbilirubinemia)

  • Anemia emolitica autoimmune
  • Anemia falciforme
  • Anemia perniciosa
  • Calcoli biliari
  • Cirrosi
  • Epatite
  • Eritroblastosi fetale
  • Gravidanza
  • Infarto
  • Ittero ostruttivo
  • Malaria
  • Ostruzione biliare
  • Reazione trasfusionale emolitica
  • Sepsi
  • Sindrome di Crigler-Najjerr
  • Sindrome di Dubin-Johnson
  • Sindrome di Gilbert
  • Tumore al pancreas

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

I valori normali possono essere leggermente più bassi per le donne e i bambini, e possono essere influenzati da determinati alimenti e farmaci o dall’esercizio fisico intenso (che ne aumenta la concentrazione). Ricordate di comunicare al medico quali farmaci avete assunto e quanto esercizio fisico fate, per permettergli di interpretare correttamente i risultati.

La gravidanza potrebbe aumentare leggermente i valori della forma diretta.

Quando viene richiesto l'esame

L’esame di solito viene effettuato insieme ad altri test per capire lo stato di salute del fegato. In particolare può essere effettuato per:

  • Capire le cause dell’ittero. L’eccesso di bilirubina può far ingiallire la pelle e la parte bianca degli occhi, cioè provocare l’ittero. L’uso più frequente di questo esame è la misurazione della bilirubina nei neonati.
  • Capire se c’è un’ostruzione nei dotti biliari.
  • Capire e tenere sotto controllo la progressione di altre malattie del fegato, ad esempio dell’epatite.
  • Capire se i globuli rossi vengono distrutti più velocemente del normale.
  • Capire se una terapia funziona.
  • Valutare una sospetta tossicità farmacologica.

Altre informazioni

Come si curano l’ittero e l’eccesso di bilirubina?

La terapia dell’ittero dipende dalla causa. Nei neonati il livello della bilirubina può essere ridotto usando la fototerapia (una terapia con una luce speciale), farmaci appositi e, nei casi più gravi, con le trasfusioni di sangue.

Nelle sindromi di Gilbert, Rotor e Dubin-Johnson di solito non è necessaria alcuna terapia.

La sindrome di Crigler-Najjar può reagire alla terapia farmacologica con determinati enzimi oppure può richiedere un trapianto di fegato.

L’ittero causato da un’ostruzione si risolve quasi sempre dopo l’intervento chirurgico per rimuovere la causa dell’ostruzione. L’ittero provocato dalla cirrosi è causato da lesioni al fegato sul lungo termine e l’unica terapia a cui reagisce è il trapianto di fegato.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo scrive il

    Salve… Ieri sono stata una giornata al pronto soccorso perchè soffro di stitichezza ed emorroidi. Da lì mi hanno fatto fare due clisteri, due radiografie ed infine l’esame del sangue!
    Nell’esame del sangue il dottore era un po’ preoccupato e mi ha detto che il mio fegato non va benissimo!
    Ho praticamente la transaminasi GTO/AST a 73 e GPT/ALT a 122.
    E la bilirubina è 0.68 e il valore di riferimento non c’è.
    Può dirmi qualcosa lei? Che ne pensa?
    La ringrazio.

    1. Anonimo scrive il

      Si, un ecografia e un altro esame per vedere se ho l’epatite. Farò tutto la settimana entrante.. Ma il solo fatto che possa avere l’epatite mi preoccupa. Comunque non assumo nessun tipo di farmaco al momento..

    2. Anonimo scrive il

      No, adesso sono peso forma.. Ma nel mese di luglio ho perso 10 chili in pochissimo.. Nel giro di neanche un mese. Diciamo che mi tengo nel mangiare.. Ma mangio cose buone non dolci, fritture e schifezze.

    3. Anonimo scrive il

      Diciamo che mangiavo di tutto e di più senza crearmi tanti problemi.
      Una cosa, io ho preso la pillola anticoncezionale per diversi anni perché soffrivo di ovaio policistico.. Sto danno che ho al fegato può essere causato dalla pillola?

    4. Anonimo scrive il

      salve che significa bilirubina totale riflessa?

      il valore e’ 0,22

      mentre quella totale e’ 0

      totale riflessa che vuole dire? graie mille!!!!

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Totale riflessa è quella globale, somma di diretta ed indiretta.

    6. Anonimo scrive il

      grazie mille!!! quindi il valore 0 , diciamo che potrebbe essere buono??? grazie mille ancora!!!!

    7. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Che sia assente dal sangue mi sembra strano, ma senza vedere il referto è difficile dire di più.

    8. Anonimo scrive il

      biribulina totale riflessa valore 0

      nelle urine e inferiore a 1 e mi hanno detto che andavan bene…che vorrebbe dire se fosse cosi bassa?

    9. Anonimo scrive il

      quella totale e’ nel range

      quella totale riflessa e o

      nelle urine e’ sotto 1

      l’elettroforesi e’ ok..e le transaminasi sono solo piu’ alte ma di poco…il range e’ 30 e io ho 50 circa… potrebbe esser preoccupante quindi?? grazie comunque

    10. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente no, ma in ogni caso il medico può avere una visione più approfondita della mia.

    11. Anonimo scrive il

      ah..una domanda..scusi il disturbo ancora!!! misurare la bilribulina nel sangue o nelle urine..a livello diagnostico e’ uguale? nel senso..e’ piu’ attendibile misurarlo nel sangue o nelle urine..o e’ uguale? grazie mille ancora!!!!

    12. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono due valutazioni complementari, entrambe utili ed in grado di dare informazioni parzialmente diverse.

    13. Anonimo scrive il

      buogiorno dottore volevo elencare i miei esiti ,che sono un po preoccupato, la bilirubinemia totale dice 1.73 con valore di riferimento 1.00
      29.58 17.1
      bilirubinemia diretta 0.44 0.25
      7.52 4.3
      bilirubinemia indiretta 1.29 0.75
      22.05 12.8
      questi sono i miei esiti fatti due giorni fa ,devo preoccuparmi? grazie mille e buona giornata

    14. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Le transaminasi sono nella norma?
      Sintomi?
      Hanno mai diagnosticato sindrome di GIlbert?

    15. Anonimo scrive il

      salve in seguito a stress ho effettuato delle analisi mesi fa ,tutto ok a parte transaminasi a 56 ( valore di riferimento 30) a solo recentemente ni sono accorta di una piccola tumefazione mobile(sembra grasso quasi) zona ultima costola sulla destra…faro’ un eco di sicuro,dolore non ne sento..non bevo e non fumo piu’ son peso forma e ho 41 anni…eccedo un po’ con dolci e carboidrati questo si… e’ molto mobile…potrebbe esser un linfonodo secondo lei? o qualche tumefazion legata al fegato? di sicuro faro’ un ecografia..la ringrrazio in anticipo..

    16. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Magari un piccolo lipoma, ma senza vedere è quasi come tirare ad indovinare.

    17. Anonimo scrive il

      puo’ formarsi un lipoma anche nella zona costole fegato quindi??.. grazie..comunque…

    18. Anonimo scrive il

      scusi se la disturbo ancora,premetto che faro’ ovviamnete un eco..ma nell attesa son parecchio in ansia..se non fosse lipoma cosa potrebbe essere? ho letto che si formano spesso ascessi anche o altro..il fatto che sia mobile puo’ esser un buon segno secondo lei? ippure e’ un fattore irrilevante? grazie mille..speriamo bene!!! grazie!!

    19. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Inizi a farla vedere al medico, magari è qualcosa di molto più banale di quello che pensa.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Poco probabile che gli eventuali effetti si siano protratti fino ad oggi.

  2. Anonimo scrive il

    Buonasera,
    Nell’analisi del sangue c’è un valore bilirubina dir gen il valore e
    0,38 H mi anno trovato un po’ il fegato con una leggera infiammazione ,secondo il medico della cassa marittima di Genova dovuto all’aria condizionata..è un valore preoccupante..assumo farmaci atenololo 50mg e sinvacor 20 mg una pastiglia e atenololo1/2 pastiglia al dì’.grazie…

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dà cortesemente i risultati ed i valori di riferimento (diretta ed indiretta)?

    2. Anonimo scrive il

      salve che significa birilubina totale rifessa?? il valore e’ 0

      birilubina totale 0,22 valore di riferimento (1 – 1 )
      hanno detto che va bene..cioe’ non hanno detto nulla …secondo voi?? grazie mille!!!!!

    3. Anonimo scrive il

      una domanda ancora il valore delle transaminasi alt gpt e’ 56 valore di riferimento 30

      secondo lei questo valore cosi’ alto e’ indice di qualche problema epatico?

      l’elettroforesi proteica andava bene,e la bilirubina nelle urine era sotto il numeo 1
      quindi bene…grazie mille comunque!!!!

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Credo che nella prima domanda ci siano degli errori tra risultato e/o valori di riferimento.
      2. Per il GPT non è necessariamente un problema, ma va verificato con il medico.

    5. Anonimo scrive il

      quale dovrebbe essere il valore della bilirubina…inferiore o superiore a 0,22? e se nelle urine non ce ‘…posso esser tranquilla per il fegato? grazie millle!!!!

    6. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La bilirubina nel sangue deve essere inferiore ai valori di riferimento, se nel sangue non c’è va benissimo.

    7. Anonimo scrive il

      se quindi nelle urine non ce’ presenza di bilirubina..vuole dire che il fegato diciamo,potrebbe essere a posto?? grazie mille!!!!!

  3. Anonimo scrive il

    Dottore con una bilirubina totale di 3.69 su valore di riferimento 0-1.2 bilirubina diretta 0.52 con valori 0-0.3 e bilirubina indiretta 3.17 mi può dire a cosa può essere dovuta? Got GPT e gamma GT nella norma. Mio figlio ha 21 anni non fuma e non beve ha avuto febbricola diarrea. Esami alle feci negativi e tampone faringeo positivo. Sta prendendo l’antibiotico da tre giorni. La febbricola ogni tanto ritorna. Sarà legato al fegato? Può dirmi qualcosa? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È la prima volta che si trova alta? Che antibiotico assume?

    2. Anonimo scrive il

      Ha preso il cefixora per 6 giornil. Continua a persistere la febbricola. Ecografia addominale negativa. Mononucleosi negativa. La bilirubina e’ scesa di poco ma ancora ce. Ke può dirmi? Grazie

    3. Anonimo scrive il

      37 al massimo 37 e mezzo. Giorni ke non arriva a 37 e giorni invece va dai 37 a 37 e mezzo la sera .

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sarebbe più preciso misurarla per via rettale, probabilmente non c’è febbre.

    5. Anonimo scrive il

      Gliela farò misurare. Ma quella interna a valori diversi dall’esterna. Da quando inizia ad essere febbre? Grazie

    6. Anonimo scrive il

      Gentile dottore la febbricola per due giorni era sparita. Prefetto ke mio figlio ha preso correnti d’aria alternando AFA fuori e aria condizionata al chiuso da ieri è aumentato il mal di gola con immediato innalzamento di temperatura mal di testa e spossatezza. Oggi febbre tra i 37,6 di mattina e stasera 38,5. Ha preso una tachipirina stamattina e una stasera. Ke ne pensa lei dottore? Deve rifare l’antibiotico o cosa? Grazie

    7. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non è detto, ma domani raccomando comunque il parere del medico.

  4. Anonimo scrive il

    Buonasera Dott..Cimurro,
    ho seguito gli esami del sangue il 28/08/15.
    tutti i valori risultano nella norma, eccetto la BILIRUBINA, i cui valori sono:

    BILIRUBINA TOTALE : 2,14 MG/DL
    BILIRUBINA DIRETTA: 0,32 MG/DL
    BILIRUBINA INDIRETTA: 1,82 MG/DL

    saprebbe cortesemente dirmi da cosa può dipendere?
    premetto che mangio sano, bevo molto (2 lt/dì), non bevo, non fumo.
    attualmente non faccio sport.

    Nella speranza di ricevere una sua cortese risposta le auguro una buona serata.

  5. Anonimo scrive il

    a correzione di quanto su scritto:
    ho eseguito…NON SEGUITO..
    bevo molta acqua, NON BEVO ALCOLICI..

  6. Anonimo scrive il

    valori di riferimento:

    BILIRUB TOTALE: 0.00-1,10
    BILIRUB DIRETTA: FINO A 0.25
    BILIRUB INDIRETTA: FINO A 0,85

    COSA COMPORTA QUESTA SINDROME?

  7. Anonimo scrive il

    Ho fatto anche un ecografia ECO ADDOME COMPLETO, il 24/08/15, e, nonostante fosse tutto perfetto, mi hanno trovato un piccolissimo calcolo (di qualche mm), potrebbe avere attinenza con questi valori elevati?
    grazie mille.

  8. Anonimo scrive il

    Egregio dottore mia moglie a eseguito le analisi del sangue,le hanno riscontrato delle anomalie nella:
    GammaGT……..73U/L Valore di rifer. da7 a 35
    CPK-CREATICHINASI 250 U/L V.R. fino a 176
    CREATININA 1,4 mg/dl V.R. da 0,5 a 1,2
    BILIRUBINA TOTALE 1,50 mg/dl V.R. da0.20 a 1.30
    VOLUME GLOBULARE MEDIO 101.6 fl V.R. da 82 a 100.0
    Possono esserci dei problemi in quanto portatrice di protesi bio valvolari cardiache? Grazie sinora per la sua risposta.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Immagino che assuma farmaci e questi potrebbero essere la spiegazione, ma raccomando ovviamente di fare presente i valori al medico.

  9. Anonimo scrive il

    La ringrazio per la risposta: i farmaci che assume sono :Cordarone MG200 Coumadin,Eutirox,Lasix,Lansoprazolo.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Per il colesterolo non assume nulla?
      Sono state fatte anche le analisi delle urine? Ha il valore di EGFR?

  10. Anonimo scrive il

    Egregio Dottor CIMURRO grazie per le sue risposte.

    Il colesterolo totale é di 165 V.R. fino a 220.
    Nelle urine é tutto negativo.
    Mi scusi della mia ignoranza, ma non ho mai visto queste sigle nei referti,
    se cortesemente volesse spiegarmeli le ne sarei grato.
    La ringrazio per le risposte che dà e per la sua pazienza.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il colesterolo è particolarmente passo, in effetti sembra quasi che stia assumendo farmaci per questo, in ogni caso va benissimo; le chiedevo se assumesse farmaci per questo perchè la categoria più usata (le statine) possono far alzare il valore di CPK e spiegare quindi quel risultato, se così non fosse va indagato con il medico.

      Capitolo GammaGT e bilirubina: Sua moglie beve abitualmente un po’ di vino ai pasti od altri alcolici? Potrebbe in ogni caso essere il Cordarone a determinare questi innalzamenti e va verificato con il medico.

      Creatinina: Ha praticato esercizio fisico il giorno prima degli esami?

      Volume globulare medio: Non sarà un problema.

  11. Anonimo scrive il

    Mia moglie è astemia completamente.
    Alla sera prima abbiamo fatto una passeggiata come tutte le sere.
    Grazie della sua gentilezza.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi perdoni se insisto, è sicuro che non prenda farmaci anche per il colesterolo?
      Il medico ha già visto il referto?

  12. Anonimo scrive il

    No non prende farmaci per il colesterolo, ho sbagliato io a leggere le analisi ha 185 di colesterolo totale.
    il medico a visto il referto non ha detto niente.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In questo caso significa che non c’è nulla di preoccupante e probabilmente spiega le piccole variazioni come effetti collaterali dei farmaci assunti.

  13. Anonimo scrive il

    Dottore a giugno avevo la bilirulina nella norma, adesso penso di avere un po’ gli occhi gialli ma poco è possibile che sia aumentata? premetto che è un periodo di enorme stress ed ansia.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe essere solo un po’ di suggestione a farle sembrare gli occhi gialli, ma verifichi comunque con il medico.

  14. Anonimo scrive il

    Dottore ho i valori della bilirubina alti, sono sotto stress…..potrebbe essere la causa? grazie
    bilirubina totale 1.52
    bilirubina diretta 0.44
    bilirubina indiretta 1.08

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Valori di riferimento?
      È mai stata diagnosticata sindrome di Gilbert?

  15. Anonimo scrive il

    Precedenti valori:

    GammaGT……..73U/L Valore di rifer. da7 a 35
    CPK-CREATICHINASI 250 U/L V.R. fino a 176
    CREATININA 1,4 mg/dl V.R. da 0,5 a 1,2
    BILIRUBINA TOTALE 1,50 mg/dl V.R. da0.20 a 1.30
    VOLUME GLOBULARE MEDIO 101.6 fl V.R. da 82 a 100.0

    Gentile Dottor Cimurro a distanza di due mesi mia moglie a ripetuto gli esami del sangue;
    G.G.T. 58 U/L V.R. 7/35
    C.P.K. 73 U/L V.R. 176
    CREATININA 1,3 V.R. 0,5 1,2
    BILIRUBINA TOTALE 1,58 V.R. 0,20 1,30
    C.E.A. 5,05 V.R. FINO A 5,00.
    CA 19-9 19,2 V.R. FINO A 37,0
    Vorrei chiederle perché questi esami non ci ha dato delle spiegazioni inerenti.Grazie per le sue risposte.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Alcuni valori sono rientrati, lascia però qualche dubbio il valore del CEA che probabilmente verrà fatto ripetere.

  16. Anonimo scrive il

    Buonasera dottore io sono stata operata al cuore (bio protesi valvolare doppia) adesso da circa un anno non riesco più a dormire
    nella parte sinistra, cosa può essere che mi manca il respiro,e mi sveglio tutta sudata e non riesco più a respirare.

  17. Anonimo scrive il

    Dottore grazie della risposta,io ho un altro problema: tutti i giorni sono molto stanca e faccio fatica
    camminare nelle analisi mi risulta il ferro a 58 val.rif. 50- 150 .
    Ho dei disturbi al fegato posso prendere ferrograd? Grazie.

  18. Anonimo scrive il

    Buonasera Dott..Cimurro,
    ho seguito gli esami del sangue ieri.
    tutti i valori risultano nella norma, eccetto la BILIRUBINA, i cui valori sono:

    BILIRUBINA TOTALE : 2,70 MG/DL
    BILIRUBINA DIRETTA: 0,40 MG/DL
    BILIRUBINA INDIRETTA: 2,30 MG/DL

    In passato, 6 anni fa, ho avuto l’epatite (HBV), ma poi dopo la bilirubina e tornata ad essere nei valori normali….

    Saprebbe cortesemente dirmi da cosa può dipendere?

    Nella speranza di ricevere una sua cortese risposta le auguro una buona serata.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ho il dubbio che possa essere sindrome di Gilbert (innocua); valori di riferimento?

  19. Anonimo scrive il

    Buonasera dottore, sono una ragazza di 21 anni e le scrivo perché da parecchio tempo avverto spesso prurito in varie zone del corpo.
    Dietro consiglio del medico ho effettuato un’ecografia del fegato, da cui apparentemente non è risultato nulla.
    Mi ha dunque prescritto analisi del sangue per controllare un po’ i valori legati al fegato.
    Le ho ritirate oggi che il mio medico non c’è, e tutti i valori rientrano nella normalità, ma ho un dubbio su questo: Birilubina diretta 0.15 da 0 a 0.3
    Rientra o no nel range? Per 0.3, che sarebbe il massimo consentito, si intende 0.30, e quindi il mio 0.15 è perfettamente normale?
    Mi scusi in anticipo se le faccio una domanda cretina, ma sono brava a leggere le analisi.
    Grazie.

  20. Anonimo scrive il

    Grazie dottore,
    Bilirubina (esito) e Valori di Riferimento sono:
    ESITO: Valori di Riferimento:
    BILIRUBINA TOTALE : 2,70 MG/DL 0,2 – 1
    BILIRUBINA DIRETTA: 0,40 MG/DL 0,00 – 0,2
    BILIRUBINA INDIRETTA: 2,30 MG/DL 0 – 0,80

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sembra una sindrome di Gilbert (innocua), ma raccomando una valutazione medica.

  21. Anonimo scrive il

    Buongiorno,
    ho 37 anni e da un anno circa seguo una dieta ipocalorica dimagrante che mi ha fatto perdere circa 60 chili.
    Ora ho raggiunto il mio giusto peso e il nutrizionista che mi segue mi ha fatto rifare gli esami del sangue.
    Negli ultimi esami ho questi valori sballati:

    Bilirubina totale 1,82 (fino a 1,20)
    Bilirubina diretta 0,57 (fino a 0,30)
    Acido urico 5,89 (tra 2,4- 5,7)
    Calcio 10,60 (8,60-10,20)
    MCH (Hb) 32,4 (26-32)
    Vitamina D 19,8 = insufficienza

    Esami delle urine:
    Urobilinogeno tracce (nella norma assente)
    Chetoni presenti + (nella norma assenti)
    Peso 1032 (1005-1030)

    C’è da preoccuparsi, specie per la bilirubina?
    E col calcio alto posso prendere ugualmente l’integratore di vitamina D?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Potrebbe soffrire della sindrome di Gilbert, ma va comunque verificato con il medico.
      2. L’acido urico sembra ancora accettabile.
      3. Andrà probabilmente integrata la vitamina D.

      Sottoponga comunque tutti gli esami al suo medico, il mio parere e quello del nutrizionista (a meno che non sia dietologo) NON sono sufficienti.

  22. Anonimo scrive il

    1) Come si fa ad avere conferma che si tratti della sindrome di Gilbert?
    2) E’ una malattia grave?
    3) Potrebbe essere dovuta alla dieta dimagrante?
    4) Può causare stanchezza e calo dell’umore?
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. È sufficiente una chiacchierata con il medico, che valutata la situazione confermerà o smentirà l’ipotesi.
      2. No, è innocua.
      3. No.
      4. “Ni”, nel senso che spesso la stanchezza e lo stress causando l’aumento dei valori.
      5. Non si cura, se non in termini di prevenzione.
      6. No ma, ribadisco, è innocua (sottolineo sempre che la mia è un’ipotesi, non una diagnosi e magari sono fuori strada).

      Per approfondire:

      http://www.farmacoecura.it/malattie/sindrome-di-gilbert-e-bilirubina-cause-sintomi-e-cura/

  23. Anonimo scrive il

    Egregio dottore buona sera ,la settimana scorsa mi è stata diagnosticata una diplopia all’occhio sx ,la cura che mi hanno dato
    è : Facogen plus cp una al giorno,collirio Relys una goccia x3 volte al giorno.
    Il problema è che dopo due giorni quando assumo la cp mi provoca dolori allo stomaco x4/5 ore.
    Ho parlato con il mio medico, lui dice che è impossibile perchè sono degli integratori alimentari.
    comunque non ha saputo darmi una risposta esauriente. Mi scusi il disturbo e grazie sin d’ora per la sua risposta.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Vedo due sole possibilità:
      1. Si cambia terapia (purtroppo anche gli integratori possono causare mal di stomaco),
      2. assume una protezione gastrica.

  24. Anonimo scrive il

    Egr. Dott.Cimurro buona sera,approfittando della sua gentilezza ,ho appena scaricato gli analisi di mia moglie e mi sono trovato con molti asterischi
    nelle analisi fatte di controllo questa settimana.
    FILTRATO GLOMERULARE STIMATO 52 V.R. MENO DI 90
    P-NT-proBNP 2549 V.R. MENO DI 300
    CEA 5.8 V.R. FINO A 4.0
    COLEST. TOT. 121 V.R. ===========
    COLEST. LDL 73 V.R. INF. 160
    COLEST.HDL 28 V.R. SUP. 60
    RAPP. COL./HDL 4,3 V.R. FINO A 4.0
    La ringrazio sino ad ora per la sua disponibilita.Buona notte. P.S [Mia moglie ha 74 anni]

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Purtroppo temo che sia una situazione un po’ troppo complessa per le mie competenze, anche perchè immagino che la signora assuma farmaci (sembrerebbe per il colesterolo e probabilmente per il cuore). Raccomando di sottoporre le analisi al medico già domani, ci sono alcuni valori che meritano attenzione.

  25. Anonimo scrive il

    Buon giorno dottore
    Mio figlio nei suoi esami del sangue c è una nota sulla bilirubina indiretta Così cita
    Risultato non calcolabile in quanto inferiore al limite di sensibilità del metodo. Cosa significa? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Significa che il risultato è zero o quasi; probabilmente non è un problema, ma raccomando di verificarlo con il pediatra.

  26. Anonimo scrive il

    Buonasera dottore mia moglie dopo i pasti principali circa un ora dopo con male allo stomaco,
    con dolori persistenti per circa 3/4 ore.Mia moglie soffre di ernia iatale di circa 2 cm.
    E già stata operata per calcolosi biliare.Il dolore spesso si irradia fino al basso ventre,le
    prende anche il fianco destro fino alla schiena.Per il passato le hanno diagnosticato
    anche i diverticoli adesso assume normix 200 per sette giorni x tre mesi,pero non passa.
    La prego di fornirmi lei da quale specialista potrei rivolgermi.La ringrazio sino da adesso
    per la sua risposta. Grazie

  27. Anonimo scrive il

    Buonasera dottor Cimurro lo scorso anno stavo facendo dello shiatsu per dolori alla schiena
    quando la massaggiatrice mi fece una manovra con piegamento in avanti ho sentito uno
    scroscio e mi sono ritrovata con 3 costole rotte più o meno all’altezza della scapola dx.
    Addesso sento sempre un dolore all’altezza della punta delle costole sul fianco dx
    sopra il fegato.Può essersi fatto l’artrosi?
    Perchè proprio sulla punta delle 2costole inferiori?
    Grazie della sua pazienza.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non credo che sia subentrata artrosi, ma non sono in grado di formulare ipotesi sulle cause del persistere del dolore.

  28. Anonimo scrive il

    Buon giorno
    Ho avuto epatite tossica da farmaco con picco di transaminasi 2100 e bilirubina tot 7 ricoverata per 17 giorni adesso dopo essere stata dimessa i miei valori sono got 138 alt 244 bilirubina tot 2.2 indiretta 1,63 diretta 0,58 gamma gt 68 tutto in discesa rispetto alla fase acuta
    l Eco al fegato fatta un mese fa in fase acuta riporta dimensioni nella norma margini regolari ecostruttura omogenea e normoecogenea Vie biliari intraepatiche non dilatate non sono visualizzabili lesioni occupanti spazio.tutti gli altri organi dell addome sono nella norma
    Vorrei sapere se può essere dato dal fegato il fastidio che per qualche giorno ho avvertito nella parte destra del fianco a fine delle costole mentre adesso solo se faccio dei movimenti avverto un piccolo dolore dietro la schiena Che a riposo non sento.
    È possibile che sia il fegato??

  29. Anonimo scrive il

    Buona sera dottor cimurro dopo l’intervento al cuore per bioprotesi valvolare che ho fatto, adesso sono in F:A, e devo prendere dei farmaci tipo ;Coumadin, cordarone,spirofur.

    Ora mi ritrovo con una cataratta all’occhio dx.L’oculista mi ha detto che non si può operare perchè sono in coumadin, un altro mi dice perchè no a chi devo credere?

    Se mi può dare un consiglio lei. grazie infinite e AUGURI DI BUON NATALE
    E FELICE NUOVO ANNO.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Con qualche precauzione (eparina) se il cardiologo è d’accordo probabilmente si può fare, ma le ricordo che NON sono oculista e quindi le sto rispondendo in linea generale (ossia in base a come si procede normalmente in caso di interventi).

  30. Anonimo scrive il

    Egregio dottore da circa 20 giorni ho un dolore molto forte nel braccio dx appena sopra il
    gomito sulla parte interna sotto il muscolo,che si irradia verso la spalla, con dolori molto
    forti e lancinanti anche a riposo.Questo dolore si è fatto sentire la prima volta qualche
    anno fà, per poi sparire e poi tornare. Adesso c’é lò di continuo,il mio medico non sa darmi
    una spiegazione a questo problema. Io sono terapia con coumadin posso prendere per
    qualche giorno del naprosyn 500. Grazie per la sua risposta .

  31. Anonimo scrive il

    salve dottore ho fatto gli esami mi sn uaciti i valori alti della bilirubina diretta 0,34 bilirubina totale 1,98 bilirubina indirerta 1,64.. rispetto hai valori consigliati i miei sn molto piu alti .. mi dv preoccupare? grazie

  32. Anonimo scrive il

    Egregio Dottor Cimurro lo scorso anno siamo andati in vacanza pero dopo 6 giorni siamo
    dovuti rientrare perchè a mia moglie e stata diagnosticata una polmonite senza febbre.
    Sono cominciati parecchi problemi e dolori tutto attorno al torace ,senso di soffocamento,
    non riusciva a dormire sdraiata allora a chiesto di fare una radiografia al ns medico
    purtroppo a detto no perchè non serviva,a distanza di 7 mesi ho dovuto ricoverarla
    all’ospedale con diagnosi di acqua nei polmoni e intutto il corpo.Purtroppo non era polmonite
    ma la valvola tricuspide con insufficenza severa.Bastava una radiografia per evitare il ricovero.Domanda:può recidivare e se si più o meno dopo quanto tempo deve fare un
    altro ricovero? Grazie e mi scuso con la lungaggine.

  33. Anonimo scrive il

    Si e sempre stata seguita dal cardiologo dopo l’intervento però adesso ho un pò meno
    fiducia perchè 15 giorni fà alla visita di controllo le ha levato il diuretico.
    Posso fidarmi ancora o devo cambiare medico.
    E circa 10 anni che segue mia moglie. Grazie per i suoi consigli.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Si fidi, inoltre essendo seguita non dovrebbe esserci la necessità di ulteriori ricoveri.

  34. Anonimo scrive il

    Egregio dott.Cimurro mia moglie è stata dimessa dall’ospedale con terapia diuretica furosemide 3cp da25 mg al mattino 2 cp da 25 mg alla sera però non riesce a fare bene la pipi cosa deve fare se persiste questo problema?Prima prendeva lasix da 25 mg al mattino più spirofur da 50 alla sera.Devo contattare il medico che la seguiva in ospedale oppure è meglio attendere ancora ? Grazie

  35. Anonimo scrive il

    Da dopo che è stata dimessa dall’ospedale,con la terapia che le hanno dato ne fà molto poca
    è stata dimessa sabato 30/01/16 perchè adesso a paura di una ricaduta.Grazie per le risposte

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Forse un po’ poco, aiuterebbe bere di più, in ogni caso segnali le difficoltà al medico.

  36. Anonimo scrive il

    Buona sera dottore,purtroppo mia moglie dopo 2 settimane dalle dimissioni ospedaliere
    é dovuta ricoverarsi di nuovo per una ricaduta, solita acqua nei polmoni mancanza di
    respiro non riesce più a deambulare da sola. A parte il discorso valvola,neanche con la terapia di furosemide aumentata a 250 mg al mattino e 250 mg alla sera (8/18) può
    essere possibile chè non riesca più ad urinare da sola senza dosi cosi alte?
    Adesso é ancora ricoverata in ospedale e le stanno facendo dei flebo per levare tutto il liquido. I medici dicono che deve essere operata alla tricuspide però i tempi sono molto
    lunghi. Grazi delle risposte.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace davvero, ma temo che sia una situazione al di là delle mie competenze.

  37. Anonimo scrive il

    Buonasera Dott. o mio marito che è un donatore Avis, ha appena fatto gli esami e ha la bilirubina totale a 1,32….quella diretta a 0,23, indirettta 1,09 ….tutti gli altri elementi sono nella norma,ma questa la sempre avuta un pò altina ,che cosa significa ,cosa deve fare ,prendere qualcosa o non è pericolosa ,……la ringrazio Roberta

    1. Anonimo scrive il

      I valori di riferimento sono: bilir. totale 0,20-1,00 bilir. diretta 0,10-0,40 bilir.indiretta 0,00-0,80 questi sono i valori a norma che sono scritti sul foglio come riferimento ……grazie

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe essere sindrome di Gilbert e, nel caso, sarebbe innocua; senta comunque il parere del medico.

  38. Anonimo scrive il

    Buonasera Dtt. Sono già diverse le volte che faccio gli esami di sangue e rivelano i valori dei Leucociti 3,7 4,40 – 11,00 ; bilirubina diretta 5,9 fino 3,4
    tutti gli altri sono nella norma. Una recente tac mi rileva il fegato ingrossato. Il mio dottore no ha dato tanto peso a detti valori e giusto cosi?
    Grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Peso ed altezza?
      Sta attento all’alimentazione?

    2. Anonimo scrive il

      Salve, credo di alimentarmi bene sono golosa occasionalmente, non vegetariana ma mi trattengo con la carne niente bibite gassate ne succhi di frutta confezionati, ho 53 di peso per 166 di altezza ho praticato la corsa per diversi anni fino settembre scorso quando ho cominciato a sentir un dolore alla parte destra sotto le costole che diventava sempre più forte tanto più correvo, ho fatto un elettrocardiogramma che non ha riferito anomalie. Adesso faccio solo la camminata veloce ma mi manca la corsa!
      i valori riferitogli precedentemente gli ho da qualche anno valore più valore meno
      Grazie.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Farei più che altro attenzione ai grassi (soprattutto quelli di origine animale), ma non c’è motivo di dubitare della valutazione del medico.

  39. Anonimo scrive il

    Salve dottore ho fatto esami giusto un mese fa transaminasi e bilirubina tutto ok ma io mi vedo un po gialla aj lati della sclera e sotto…o sempre un po di dolori ma il problema e ke gli esami.vanno.tutti bn cosa posso avere

  40. Anonimo scrive il

    Questi i miei valori:
    – BILIRUBINA TOTALE E FRAZIONATA
    – BILIRUBINA TOTALE 1.66 * mg/dl 0.30 – 1.20
    —- BILIRUBINA DIRETTA 0.55 * mg/dl 0.00 – 0.40
    —- BILIRUBINA INDIRETTA 1.11 * mg/dl 0.10 – 0.90
    Un anno fa mi è stata tolta la cistifellea per dei calcoli e da qualche tempo ho dolore al fianco dx per questo ho fatto gli esami del sangue e gli unici valori fori scala sono questi.
    Il medico mi ha consigliato di fare un’eco epatica che farò… Nel frattempo può darmi qualche consiglio?

    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Onestamente per ora non mi sento di fare ipotesi; in attesa dell’eco attenzione all’alimentazione.

  41. Anonimo scrive il

    Egr. dott. Cimurro mia moglie e stata operata al cuore con tecnica non invasiva alla
    tricuspide con anello e sostituzione della mitrale,è stata ricoverata in terapia intensiva
    c.chirurgica il 29/03/16 intubata è stata stubata alla sera del giorno dopo.
    Il 31/3 hanno dovuto intubare ancora perche non era capace di respirare.
    I medici dicono che l’intervento è riuscito perfettamente,e che adesso il problema è la respirazione anche perché lei è molto ansiosa.
    Domanda: può riprendersi da questo problema?
    perché ora funziona tutto alla perfezione:cuore pressione valvole.
    P:S.e ancora in terapia intensiva. Grazie della sua risposta.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma non mi sento in grado di esprimere giudizi.

  42. Anonimo scrive il

    Salve dottore dopo le analisi del sangue questi sono i valori risultati : bilirubina diretta 0.21, indiretta 0,73. Può dirmi se è tutto tranquillo? Grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, sono valori nella norma. Ma li ha fatti per qualche motivo particolare? Ha fatto solo questi? saluti

    2. Anonimo scrive il

      Dottore ho fatto anche le analisi del tsh perché ho dei noduli alla tiroide e il medico ha inserito quelli per un controllo generale che faccio una volta all’anno. …io comunque non ho nessun sintomo… mi hanno parlato della sindrome di gilbert. ..che cosa mi dice lei? La ringrazio anticipatamente

  43. Anonimo scrive il

    Dottore mi scusi ho dimenticato di scrivere il nome nell’ultima risposta…sono jole…grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, i valori sono nella norma, non penserei a nessuna sindrome, stia tranquilla.

  44. Anonimo scrive il

    Esami generali del sangue. Tutto nei valori medi, tranne:

    Bilirubina diretta 0.58
    Bilirubina indiretta 0.92
    totale 1.50

    —–
    tutte le Transaminasi okay e fosfatasi alcalina okay

    Soggetto: donna 26 anni

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Se tutto il resto delle analisi sono nella norma sono alterazioni di scarso significato clinico. saluti

    2. Anonimo scrive il

      Si, tutto nella norma.

      Solo le urine appena torbide e con rare emazie, che farò presente al medico curante

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Per l’esame urine ha o ha avuto probabilmente una piccola infezione urinaria. Per il resto concordo col collega, variazioni di poco conto.

    4. Anonimo scrive il

      Si, credo di averla in atto perché vado in bagno leggermente più spesso della norma.
      Grazie ad entrambi per la disponibilità!

La sezione commenti è attualmente chiusa.