Link sponsorizzati

Valori Normali

L’intervallo di riferimento per il CA 125 va da 0 a 35 unità/ml.

Fonte: Mayo

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

L’esame del CA 125 misura la quantità di questa proteina presente nel sangue. Non si sa con certezza quale sia la funzione, ma è stato dimostrato che si trova sia nei tessuti benigni sia in quelli maligni.

L’aumento può essere causato da molte patologie e situazioni diverse, tra cui ricordiamo:

  • fibromi uterini,
  • endometriosi,
  • malattia infiammatoria pelvica,
  • cirrosi,
  • gravidanza,
  • flusso mestruale.

L’aumento delle concentrazioni può anche essere causato da alcuni tipi di tumori, tra cui quello dell’ovaio, dell’endometrio, del peritoneo e delle tube.

L’esame del CA 125 non è efficace per lo screening del tumore in tutta la popolazione femminile e soprattutto nelle donne in premenopausa, perché il livello del marcatore aumenta anche in molte situazioni o patologie benigne. Inoltre i valori rimangono normali in molte donne affette da tumore all’ovaio nei primi stadi.

Interpretazione

Se il livello del marcatore CA 125 è più alto del normale, probabilmente il medico farà ripetere l’esame. La paziente potrebbe soffrire di una patologia benigna, oppure il risultato dell’esame potrebbe indicare un tumore all’ovaio, all’endometrio, al peritoneo o alle tube. L’esame non è uno strumento diagnostico per il tumore, quindi il medico valuta i risultati insieme a quelli degli altri esami prescritti.

Se in passato è stato diagnosticato un tumore all’ovaio, all’endometrio, al peritoneo o alle tube, la diminuzione del valore in molti casi indica che il tumore sta reagendo bene alla terapia. Un valore altro del CA-125 può invece voler dire che il tumore sta recidivando o ha continuato a crescere.

Tra le patologie benigne e le situazioni connesse all’aumento del CA 125 ricordiamo:

  • endometriosi: 88% dei casi,
  • cirrosi: 40-80% dei casi,
  • peritonite acuta: 75% dei casi,
  • pancreatite acuta: 38% dei casi,
  • malattia infiammatoria pelvica acuta: 33% dei casi,
  • primo trimestre di gravidanza: 2-24% dei casi,
  • nessuna malattia: 0,6-1,4% delle persone sane.

Proprio per via dell’eterogeneità della distribuzione, un valore più alto del normale deve essere interpretato nell’ambito del quadro clinico della paziente e delle indicazioni per cui è stato richiesto.

In conclusione ricordiamo quindi che l’esame del CA-125 non è in grado, da solo, di diagnosticare queste malattie. Solo la biopsia del tessuto colpito può confermare la diagnosi di questi tipi di tumore. Tra gli altri esami utili per la valutazione di questi tipi di tumore ricordiamo l’ecografia transvaginale o pelvica e la TAC (tomografia assiale computerizzata).

Valori Bassi

Valori Alti

  • Cirrosi
  • Endometriosi
  • Gravidanza
  • Malattia infiammatoria pelvica
  • Mestruazione
  • Pancreatite
  • Peritonite
  • Tumore al colon
  • Tumore al fegato
  • Tumore al pancreas
  • Tumore al polmone
  • Tumore al seno
  • Tumore all'endometrio
  • Tumore all'utero
  • Tumore alle ovaie
  • Tumore alle tube di Falloppio

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

La quantità del marker nel sangue tende a diminuire con l’età e l’inizio della menopausa, varia inoltre a seconda dell’origine etnica della paziente.

Per le donne in menopausa, la concentrazione tende ad essere più bassa tra quelle asiatiche e africane, che non in quelle caucasiche.

Quando viene richiesto l'esame

L’esame può essere prescritto per diversi motivi:

  • Per tenere sotto controllo la terapia antitumorale. Se è stato diagnosticato un tumore all’ovaio, all’endometrio, al peritoneo o alle tube, il medico può consigliare di eseguire l’esame a cadenza regolare per controllare l’evoluzione della malattia e la risposta alla terapia. Non è stato però dimostrato che questi controlli migliorino la prognosi nelle donne affette da tumore all’ovaio, anzi dopo quest’esame la paziente potrebbe trovarsi ad eseguire cicli di chemioterapia o di altre terapie non effettivamente necessari.
  • Per lo screening del tumore all’ovaio se la paziente è ad alto rischio. Se la paziente risulta ad alto rischio per il tumore all’ovaio a causa di precedenti famigliari o della mutazione del gene BRCA1 o BRCA2, il medico può consigliare lo screening con l’esame del CA 125. Non è stato però dimostrato che questo tipo di screening faccia diminuire il rischio di decesso per il tumore all’ovaio. Se il valore risulta troppo alto, c’è il rischio che il medico prescriva una serie di esami magari non necessari o addirittura dannosi per la salute, quindi vi consigliamo di informarvi bene sui rischi e sui benefici dell’esame.
  • Per controllare se il tumore si ripresenta. L’aumento delle concentrazioni può indicare che il tumore all’ovaio recidiva dopo la terapia. Ricordiamo, tuttavia, che non è stato dimostrato che il controllo regolare del marcatore sia in grado di migliorare la prognosi per le donne affette da tumore all’ovaio, e, tra l’altro, dopo questi esami le pazienti possono ritrovarsi a dover eseguire cicli aggiuntivi di chemioterapia o di altre terapie che in realtà risultato inutili.

In alcuni casi il medico può prescrivere l’esame per capire perché la paziente presenta una massa pelvica.

I risultati non devono comunque mai essere interpretati come prove certe della presenza o dell’assenza di una malattia.

Preparazione richiesta

Se si deve eseguire soltanto l’esame del CA 125, si può mangiare e bere normalmente prima dell’esame.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo scrive il

    Buongiorno dott. Da giovedì la mia vita e diventata un incubo perché nn riesco ad avere delle risposte e navigare nel dubbio di mille paure e brutto
    Essendo un soggetto molto ansioso

  2. Anonimo scrive il

    Io l’ho fatta giovedì e li che a causa del mioma che da 4cm nel 2013 e oggi è di 10 ha allarmato la ginecologa
    Ecco perché mi ha fatto fare questi esami e il valore del ca125 che è di 105,95 mi spaventa
    Venerdì dovrò fare anche la rm con mdc e tutto ciò mi spaventa
    Leggevo commenti con donne che hanno avuto un ca125 molto più elevato del mio ma nn ho letto che gli è stato richiesto anche la rm
    Sono tanto preoccupata

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi tenga al corrente, ma ho davvero speranza che sia un falso allarme.

    2. Anonimo scrive il

      Ma da quando un Farmacista che non è medico può dare consulti ginecologici????? Si limiti a fare solo il farmacista.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Condivido al 100% e la ringrazio per averlo rimarcato; non voglio e non posso sostituirmi al medico, sono una figura diversa e come tale mi sforzo di agire, cerco infatti di essere l’interfaccia tra medico e paziente, come terzo angolo nella pharmaceutical care.

      Nel mio piccolo credo di poter offrire una parola di conforto alla mamma spaventata, una spiegazione alla persona anziana che non ha compreso come usare il farmaco prescritto o semplicemente e cortesemente farmi da parte di fronte ad una richiesta che non so soddisfare, indicando però lo specialista più adatto a cui rivolgersi.

      La ringrazio quindi per il suo intervento, qualsiasi critica è sempre ben accetta perchè molto più dei complimenti mi aiuta a crescere professionalmente, nel rispetto del mio e dell’altrui campo di azione.

  3. Anonimo scrive il

    Buongiorno dott.,io la ringrazio prima di tutto per essermi vicina e che è sempre a disposizione nel leggere con attenzione ciò che le scrivo.
    Le sue parole mi sono di conforto.
    Dott.mi scusi se la disturbo anche di domenica,lei mi scrive che ha molte speranze che sia un falso allarme
    Cortesemente mi può dire a che proposito si riferisce?
    Grazie di cuore
    Buona domenica

    1. Anonimo scrive il

      CA 125 : risulta 48.69 in mio marito ,il Giga Ca 19 19 2.00 mentre l’Antigene carciembronario 39.2.
      Cosa vuol dire tutto cio’? Che altri esami deve fare? Polmoni ok per ecografia .
      Esami sangue poca diabete, emocromo: hct 34.80,rbc 3.95,hgb11.70
      Urea 70.4, epatiti B,C, Hiv negativi
      Pseudocolinsterasi 4389
      Grazie Ella

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Verranno probabilmente suggeriti approfondimenti per il valore aumentato di Ca125 (io non posso prescrivere esami, mi dispiace).

  4. Anonimo scrive il

    M scusi dott.se sono qui a darle nuovamente fastidio anche di domenica.
    Lei mi dice al valore del ca125
    Vorrei capire meglio cosa intende.
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È un valore alterato e sarà necessario capire il perchè con l’aiuto del ginecologo.

    2. Anonimo scrive il

      Dott.buon giorno questa mattina o richiesto marcatori tumoeale in cartella l’oncologo. A guardato ma invano come ci si deve comportare umanamente

  5. Anonimo scrive il

    Io nn ho parole per dirle grazie di cuore.
    Ma come dice lei che è un valore alterato
    Mi scusi l’ignoranza nel campo
    Cosa mi vuol far capire con esattezza.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Lei sta cercando qualcosa dietro le mie parole, ma questo qualcosa NON esiste; vorrei davvero poterle formulare una diagnosi, ma purtroppo non mi è possibile, serve approfondire con l’aiuto del ginecologo.

  6. Anonimo scrive il

    Domani dovrei andare in ospedale poiché la ginecologa giovedì dopo aver fatto la visita e l’eco sia pelvica che trans vaginale mi ha detto che vuole consultarsi con un collega
    Poi perché questa rm con mdc?
    E qui che le miei paure la mia ansia il mio abbattimento e letteralmente a terra

    1. Anonimo scrive il

      Il primo esame di ca125 era di 150. Ho ripetuto l esame x 3. Volte ed è sceso a 80.7 è invariato anche x la terza volta . Devo fare risonanz

      a con mdc:devo allarmarmi? Grazie ho 40 anni

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Nel mio piccolo sono a disposizione, ma il mio parere non deve MAI sostituire quello del ginecologo.

    2. Anonimo scrive il

      mia mamma sta facendo cicli di chemioterapia.questo è il settimo.fino ad ora tutti i risultati sono stati incoraggianti,il valore del ca si era abbassato fino a 74.oggi nell’ultima analisi è rimasto immutato,non si è abbassato.volevo chiederle,74 è un valore molto alto oppure è ancora sotto controllo?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È positivo che non sia risalito, ma l’obiettivo dei medici è riportarlo entro i limiti normali.

    4. Anonimo scrive il

      e se al termine delle altre 2 sedute di chemio il valore non è sotto il livello normale non puo fare i cicli di mantenimento?volevo sapere in generale se il valore del ca125 sui 70 è molto alto,alto o leggermente alto.si insomma,è la 1 volta che i valori non si sono abbassati e siamo preoccupati

  7. Anonimo scrive il

    a inizio cura era circa 700,poi 270,poi 140,poi 118 poi 91,poi 74 e ancora 74 oggi..

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Nel complesso direi che il valore trovato non dovrebbe allarmare; è abbastanza comprensibile che avvicinandoci al valore normale la riduzione diventi più lenta e graduale.

      I medici sono dello stesso avviso?

    2. Anonimo scrive il

      dobbiamo contattarli o cmq la prossima settimana al momento della seduta di chemio parleremo di persona.ha fatto la tac qualche settimana fa che a loro detta è andata abbastanza bene confermando la presenza di piccoli noduli,il piu grande di 14 millimetri hanno detto,piccolissimo.è un tumore al peritoneo,ma appunto ho visto che le prime volte calava molto,poi sempre meno,oggi non è calato.vorrei sapere se puo calare ancora o il fatto che oggi non sia calato vuol dire che non piu di cosi non può calare

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Molto probabilmente calerà ancora, ma la cosa importante e che non aumenti di nuovo.

    4. Anonimo scrive il

      Mi scusi dottore se la disturbo ma ha mia figlia è statoa riscontratoa nell eco transvaginale una ciste finementeecogena del diametro di mm32,5 per38,45 con vascolarizzazione periferica da riferirsi ad endometrioma abbiamo fatto il ca 125 il cui valore è 39 siamo in ansia com’è andata. La ringrazio se mi darà una risposta spero serena

  8. Anonimo scrive il

    se aumenta potrebbe essere necessario un nuovo intervento chirurgico?o delle chemio ancora più pesanti?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Questo è solo uno degli elementi presi in considerazione dai medici, quindi temo che sia impossibile generalizzare e fare ipotesi.

    1. Anonimo scrive il

      Aspetto il ciclo gg 2 e sto facendo il rocefin e ho fatto anche il benthal col tricortin.. non vorrei che mi sballa gli esami… ho una tronbosi xd e ho 27 anni piu ho una ernia itale… sto facendo le cure xarelto.. 4 giorni fa i globluli bianchi stavano a quattro mila.. ora superano i nove mila… e normale? Ho avuto dolori al fianco destro e vicino l ombelico forse appendice infiammata pero l ecografia va bene… mi sa spiegare… nn so piu che analisi fare… e i dolori nn passano… l ovulazione e passata pero ho ciste.. e ho avuto il corpo luteo emorragico. .. non mi manca niente grazie per le risposte Buona sera…

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Su questi aspetti preferisco non esprimere giudizi, temo che il quadro sia eccessivamente complesso.

    3. Anonimo scrive il

      Sì spieghi meglio.. ci puo essere qualcosa che non va? Mi preoccupono i globluli bianchi un po piu alti rispetto a 3 gg fa… e le piastrine che sono scese un po… perfv esprima il suo parare grazie

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È purtroppo una situazione troppo complessa per le mie competenze, non mi sento in grado di esprimere pareri.

  9. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore ho effettuato l’esame del ca -125 il risultato é di 8,610 come devo interpretarlo?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Minore di 35, quindi è un buon risultato. Da verificare comunque con il medico.

  10. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore mi hanno diagnosticato una cisti ovarica solida di 8 cm. Ho eseguito tutti i markers e sono tutti a posto a parte il CA125 che e’ a 35,5 (dovrebbe essere inferiore a 35). Mi devono operare con laparotomia tra qualche giorno. Secondo lei un CA125 leggermente superiore al limite e tutti gli altri markers normali puo’essere segno di natura maligna della cisti? Grazie

  11. Anonimo scrive il

    Salve dottore ho ricevuto i risultati delle analisi e il ca 125 risulta 33.9. Però sui valori normali c’è scritto U/ML ( fino a 21). È giusto oppure c’è stato qualche errore…perché facendo delle ricerche ho visto che il valore u/ml e fino a 35.. da premettere quando ho fatto le analisi avevo il ciclo… grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Faccia sempre riferimento al valore di riferimento del suo laboratorio.
      Le confermo che le mestruazioni possono influire.

  12. Anonimo scrive il

    buongiorno dottore,mia mamma ha fatto oggi esami e il ca 125 è risultato di 67.l ultima volta era 74..manca una seduta,ma le chiedo..tenendo conto che il limite di 35 non si abbasserà sotto i 35 con una sola seduta secondo lei è probabile che decidano di fare un altro ciclo di 3 sedute per mettere il valore sotto i 35?

    1. Anonimo scrive il

      può rispondere a un secondo quesito?leggo e ascolto di molte persone che hanno fatto 15 o più cicli di chemioterapia..è una cosa soggettiva?essendo mia mamma arrivata all ottavo cill e sembra sopportarlo bene

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, la risposta e la tollerabilità è molto soggettiva; in alcuni casi si tollera bene, in altri possono comparire alcuni effetti collaterali (magari diversi da uno all’altro) ed in altri gli effetti indesiderati sono così gravi da impedire il prosieguo della cura.

      Ovviamente dipende anche dal farmaco usato.

  13. Anonimo scrive il

    Dott buongiorno volevo sapere se il ca125 va fatto necessariamente il 2 o 3 giorno del ciclo oppure anche qualche giorno prima?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Verrà probabilmente consigliato di verificarlo a distanza dal ciclo, che può causarne l’aumento.

  14. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore i valori del ca 125 sono 35,4 ho il endometrio ispessito di 22.4 mm. Cosa pensa lei??? grazie..ho la ecog il 24. Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È un valore borderline, che non dà indicazioni precise; il prelievo è per caso stato fatto durante le mestruazioni?

  15. Anonimo scrive il

    Buon giorno dott.io ho avuto le mie mestruazioni il 9 e le ho avute per circa 15giorni ,nei giorni successivi fino al giorno23 ho avuto continuamente perdite e ho dolori lievi addominali .Ormai tutto questo si protrae da vari mesi.Ho parlato con la .Ia ginecologa e ieri ho ho fatto il Ca125 e risultato 9.
    Mi sa dire secondo lei a cosa è dovuto?
    Ho continuo mal di pancia. Grazie anticipatamente. Buon lavoro

    1. Anonimo scrive il

      Mioma all’utero di2,5e se ho capito bene a cisti a ovaio più endometriosi se si dice così.
      Adesso mi ha chiesto di ripetere tutto c.a 125 ,HE4,va 19,9 + Hbsag,Hcv,-giusto per controllo anche Bhcg.
      poi mi ha prenotato di fare isteroscopia +biopsia dell’endometrio .secondo lei dott.che pensa.grazie e mi scusi se la disturbo
      secondo lei che pensa?

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono fiducioso che non sia nulla di brutto, ma serviranno gli esami prescritti per avere un quadro più chiaro.

    3. Anonimo scrive il

      La mia perplessità sta nei valori, poco associabili al grado di gravità. premetto che mia moglie è deceduta qualche anno fa, pur essendo riscontrato un K ovaio al 4° stadio, il valore del CA125 non è mai aldato oltre al valore 40, mi interessava sapere la motivazione, considerando i valori denunciati da altri ben oltre i 100. Cordialità

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Purtroppo le confermo che non in tutti i casi la sintesi di questi marcatori è legata alla gravità e questo è anche uno dei motivi per cui il risultato va sempre interpretato in un contesto più ampio.

  16. Anonimo scrive il

    Se il ca125 è 31,1 è vero che rientra nei limiti visto che il max è 35 ma non è cmq un po al limite?

  17. Anonimo scrive il

    Buongiorno Stamattina ho ritirato le mie analisi di rutine e il ca 125 è risultato 39.8 devo preoccuparmi?Le ho fatto col ciclo perché mi hanno detto che non faceva nulla…può dipendere da questo che sia alterato?ho 43 anni.dottore la ringrazio anticipatamente

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, la mestruazione potrebbe averlo aumentato leggermente, quindi ricordi questo aspetto al medico che verificherà i valori.

  18. Anonimo scrive il

    Salve dottore ho fatto il ca 125 il risultato è 49,10 devo preoccuparmi?….grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il medico prescriverà probabilmente qualche approfondimento, anche in base al contesto per cui è stato richiesto.

  19. Anonimo scrive il

    Salve
    dalle mie analisi sono usciti i valori molto alti di s-ca 125 = 1215.3
    s-proteina c reattiva (pcr) = 13.00
    cosa può significare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Da solo il Ca125 non è mai sufficiente a porre una diagnosi, ma è un valore da comunicare immediatamente al medico che ha richiesto l’esame in modo che si possano valutare i necessari approfondimenti.

  20. Anonimo scrive il

    Dott buonasera ho 28 anni ho fatto la visita ginecologa, l esame del ca125 risultato 88,8il 12 aprile 2016 l 11 notte ho avuto un rapporto completo l ovulazione il 13 aprile.
    Durante una visita abbiamo trovato 2 cisti da 5 cm.
    Questo valore del ca125 =88,8 e il max e 35 devo procurarmi ?? Devo fare la rmg a contrasto può darmi qualche informazione gli altri valori tutti nella norma. È un tumore? Son preoccupatissima la ringrazio in anticipo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente non è un tumore, ma va sicuramente approfondito come richiesto dal ginecologo per verificare.

  21. Anonimo scrive il

    Buongiorno mia mamma questa mattina ha ritirato l’esame e la CA-125 è di 860 cosa vuol dire?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Questo marker da solo NON permette alcuna diagnosi, ma certamente il valore va segnalato appena possibile al ginecologo per i necessari approfondimenti.

  22. Anonimo scrive il

    Buongiorno. Ho sempre forte mal di pancia r il mio dot sospetta un endomitriosi il ca125e uscito 4,00 ke vuol dire??

  23. Anonimo scrive il

    Salve dottore mi è stato diagnosticato delle cisti ovariche ..il ginecologo mi ha prescritto i marker tumorali che ho fatto in ospedale tra cui il ca 125 il cui valore risulta 34 ..A distanza di 8 giorni li ho rifatte presso un laboratorio di analisi a pagamento ed il valore del ca 125 è salito da 34 a 71 come è possibile ? Ho avuto durante questa settimana dei dolori nella zona ovaie!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il ginecologo consiglierà probabilmente ulteriori approfondimenti per chiarire la causa dell’aumento, anche se mi preme sottolineare che questo valore da solo non permette mai una diagnosi certa.

    2. Anonimo scrive il

      È mai possibile che a distanza di una settimana il valore si raddoppia rispetto al valore iniziale ???

  24. Anonimo scrive il

    Salve…Io ho un valore di Ca 125 pari a 22.2
    Il valore massimo è 21 (valore di riferimento del laboratorio dove ho fatto le analisi). Devo preoccuparmi? Ho fatto le analisi il 17 Maggio e ho avuto il ciclo il ciclo il 12 Maggio. Normale il ciclo però mi dura 4 giorni. Quindi non credo che il ciclo mestruale c’entri qualcosa.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La vicinanza al flusso mestruale potrebbe comunque aver inciso; niente panico in ogni caso, segnali al ginecologo il valore per valutare se ripetere il prelievo fra qualche tempo o approfondire.

  25. Anonimo scrive il

    Dott. Cimurro buongiorno
    Le scrivo perché dopo aver fatto una visita ginecologica durante la quale è stat riscontrata una massa non bene identificata di 6cm, mi sono stati prescritti marker e risonanza. Per la risonanza devo ancora attendere 3 gg, i marker invece li ho appena ricevuti e il ca125 presenta il valore1980. Immagino ci sia da preoccuparsi…

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sicuramente è un valore che avremmo preferito non vedere, ma da solo NON permette una diagnosi; anche se mi rendo conto che non sia facile, per ora raccomando serenità e vediamo cosa emerge con la risonanza.

      Gli altri marker sono nella norma?

    2. Anonimo scrive il

      Dottore il ca19-9 è 179… comunque la ringrazio per la celerità con la quale mi ha risposto. Le auguro una buona serata

  26. Anonimo scrive il

    E’possibile che mio marito, 79 anni,uomo abbia il Ca125 a 48.69? Antigene carciembronario 39.2 ,mentre ca19-19 ,2U/ml normale.
    Emocromo completo ok tranne rbc 3.95,hgb 11,70 hct 34.80
    Urea 70
    Epatiti b,c,hiv negativi
    Rx torace ok
    15 anni fa ebbe un tumore alla prostata trattato con radioterapia ora psa 0,06 ok
    Che altri esami fare secondo lei? Grazie

  27. Anonimo scrive il

    Buonasera. A mia moglie, 7 gg fa, è stata diagnosticato il “fuoco di Sant’Antonio”.
    Ha seguito la terapia medica e ieri ha eseguito le analisi del sangue.
    Ha un ritardo del ciclo di 5/6 gg ed è molto puntuale.
    Il valore Ca 125 è di 125!
    Cosa può essere? Meglio il medico di base o subito la ginecologa?
    Grazia

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Ci sono stati rapporti non protetti?
      2. Per quale motivo è stato richiesto il CA125?

  28. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore
    Ho appena ricevuto gli esami del ca125 (74,8)e del ca 19-9 (51,19),prescritti dalla mia ginecologa in seguito ai risultati di un ecografia che rilevano una cisti ovarica di 6.8cm.devo preoccuparmi?
    Grazie anticipatamente.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, i valori non sono molto elevati, probabilmente la sua ginecologa ha voluto escludere la presenza di una patologia tumorale (la cisti che descrive), in tal caso sarebbero stati molto più alti; sono comunque aspecifici, si alzano anche in caso di semplici infiammazioni o patologia benigna. Saluti.

  29. Anonimo scrive il

    Salve Dottore,
    mia madre 7 anni fa è stata operata ad un tumore al retto(costretta a stomia permanente).
    Risultati CA 125 27.70 (il range del laboratorio è 1.90-16.30).
    CEA 1.72
    CA 19.9 <2.50
    CA 15.3 18.30.
    solo il CA 125 è alto c'è da preoccuparsi?
    La ringrazio anticipatamente.
    Cordiali Saluti

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, il CA-125 non è il più correlato tra quelli descritti al tumore del retto, non è nemmeno particolarmente elevato e inoltre i motivi di tale movimento possono essere diversi, per cui prenderei in considerazione il resto degli esami che segue sua madre come controlli per valutare la situazione, dai soli marcatori non penserei a una recidiva. Saluti.

  30. Anonimo scrive il

    Salve Dottore,
    ho 22 anni ed anche io ho eseguito gli esami del ca125…l’esisto ha riportato un valore pari a 75. Ho fatto anche l’esame della vitamina C reattiva che è risultata intorno ai 18. A giugno ho subito un intervento per rimuovere una grossa cisti endometriosica. Da luglio sto assumendo la pillola in continuo. Verso fine agosto ho avuto per un breve periodo la pelle gialla. Da circa due settimane ho un po’ di spotting che inizialmente si presentava con macchie di colore marrone scuro, mentre adesso sono tendenti al rosa e sono accompagnate da piccole fitte al basso ventre. Vorrei sapere se la situazione rientra nella norma. La ringrazio in anticipo.
    Distinti saluti.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La situazione è complessa (non ho detto grave) e deve essere seguita dal medico, a cui vanno segnalati TUTTI i sintomi (colore giallo compreso).

  31. Anonimo scrive il

    il valore del ca125 puo’ essere alterato da interferenza da emolisi’? se si aumenta o diminuisce rispetto al valore reale? Grazie

  32. Anonimo scrive il

    volevo dirle che ho fatto l’esame ca 125 e il valore e di 35,03 e preoccupante’ ho fatto un controllo all’ospedale mi hanno detto che ho l’utero fibro matoso e aumentato di volume ,ho fatto ecografia al seno e non ci sono noduli ,il torace ho fatto rx e tutto bene ho dei noduli alle corde vocali . questa e la seconda volta che ripeto l’esame giu in sicilia li ho fatti prima il valore normale era fino a 21 ed io lo avevo 29,08 ora lo ripetuto qua a busto e di 35,03 non so piu che controlli farmi mi dicono x una tac non so lei mi puo’ dare un consiglio grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Segua con fiducia il consiglio avuto, in modo da escludere con certezza la presenza di problemi.

  33. Anonimo scrive il

    Buonasera,
    ho 39 anni dalle analisi risultano la prolattina a 45.2 (al 3° giorno del ciclo) e antigene carboidratico ca 125 a 45.2 (al 21 gg del ciclo) … sono preoccupata specie per il secondo valore .. cosa potrebbe essere?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Valori di riferimento della prolattina?
      Come mai è stato richiesto il dosaggio del CA125?

  34. Anonimo scrive il

    il valore di riferimento della prolattina è da 2.8 a 29.2 .. la richiesta del ca125 è nata per puro controllo non in conseguenza di eventi o situazioni particolari

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      L’aumento della prolattina non è elevatissimo, è possibile che si proceda a un secondo controllo (questa volta in due tempi) per escludere l’effetto stress.

      Il Ca125 è invece un discorso più delicato e merita di essere approfondito con il ginecologo, che probabilmente consiglierà una ripetizione fra qualche tempo e un’eventuale ecografia (oltre ovviamente a un’accurata anamnesi).

La sezione commenti è attualmente chiusa.