Link sponsorizzati

Valori Normali

Uomini

  • 1-2 anni: 0.1-0.4 mg/dl
  • 3-4 anni: 0.1-0.5 mg/dl
  • 5-9 anni: 0.2-0.6 mg/dl
  • 10-11 anni: 0.3-0.7 mg/dl
  • 12-13 anni: 0.4-0.8 mg/dl
  • 14-15 anni: 0.5-0.9 mg/dl
  • Adulti: 0.8-1.3 mg/dl

Donne

  • 1-3 anni: 0.1-0.4 mg/dl
  • 4-5 anni: 0.2-0.5 mg/dl
  • 6-8 anni: 0.3-0.6 mg/dl
  • 9-15 anni: 0.4-0.7 mg/dl
  • Adulti: 0.6-1.1 mg/dl

Velocità di filtrazione glomerulare stimata (eGFR): superiore a 60 ml/min/BSA

Fonte: Mayo

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

L’esame della creatinina serve per scoprire informazioni importanti sullo stato di salute dei reni.

La creatinina è una sostanza chimica di rifiuto prodotta dal metabolismo muscolare (dalla disgregazione della creatina, una sostanza fondamentale per il metabolismo energetico dei muscoli) e, in misura minore, quando si mangia la carne.

I reni sani riescono a filtrare la creatinina e gli altri prodotti di rifiuto dal sangue, elim; nandoli attraverso l’urina; poichè la creatinina viene smaltita interamente dai reni, si tratta di un marcatore utile a stimare la velocità di filtrazione glomerulare (ossia un’indicazione sulla salute dei reni).

Se la funzionalità renale è alterata perchè i reni non lavorano bene, la concentrazione di creatinina nel sangue aumenta, perché ne viene smaltita di meno con le urine.

Interpretazione

La quantità di creatinina prodotta dall’organismo dipende dal peso della persona e dalla sua massa muscolare, per questo la concentrazione è leggermente superiore negli uomini rispetto alle donne e ai bambini.

Nei pazienti adulti (di età superiore ai 18 anni), insieme alla creatinina la maggior parte dei laboratori dà anche una stima del valore del tasso di filtrazione glomerulare (eGFR), ossia una stima della velocità con cui i reni producono l'urina; è tuttavia bene ricordare che si tratta di una stima ed il suo valore dipende da molte variabili (età, sesso, razza, ...) ed in alcuni soggetti l'approssimazione può essere errata (ad esempio nei bambini, nei pazienti molto anziani, nelle gestanti, nei pazienti troppo magri o troppo grassi, in caso di malnutrizione, paraplegia, disturbi muscolo-scheletrici e sbalzi improvvisi della funzionalità renale).

Il valore di creatinina è basso solo in rari casi, che quasi sempre corrispondono a una massa muscolare troppo scarsa. In teoria un valore basso potrebbe anche indicare un aumento della velocità di filtrazione glomerulare (eGFR).

La concentrazione della creatinina nel sangue aumenta invece quando diminuisce la velocità di filtrazione glomerulare (GFR), ad esempio nel caso di malattie croniche dei reni o di lesioni acute ai reni, cioè quando i reni sono in difficoltà nella filtrazione dell'urina.

Semplificando, se il livello della creatinina è troppo alto significa che i reni non funzionano bene.

Se la creatinina è più alta del normale, il medico probabilmente vorrà confermare il risultato dell’esame con un altro esame del sangue o delle urine. Se si sospetta un danno ai reni, è importante escludere tutti i disturbi che potrebbero aggravarlo. È fondamentale tenere sotto controllo la pressione, quindi spesso è necessario ricorrere ai farmaci. I danni ai reni sono permanenti e non reversibili, ma con una terapia corretta si può cercare di non peggiorarli.

Il livello della creatinina può anche aumentare temporaneamente in seguito a traumi muscolari e in genere è leggermente inferiore alla norma durante la gravidanza.

Valori Bassi
(Ipocreatininemia)

  • Atrofia muscolare
  • Gravidanza

Valori Alti
(Ipercreatininemia)

  • Artrite reumatoide
  • Diabete
  • Disidratazione
  • Endocardite
  • Glomerulonefrite
  • Gotta
  • Insufficienza cardiaca congestizia
  • Insufficienza renale
  • Ipertiroidismo
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Mieloma multiplo
  • Nefrite
  • Ostruzione delle vie urinarie
  • Pielonefrite
  • Shock
  • Uremia

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

Il livello della creatinina può aumentare temporaneamente se il paziente è disidratato, ha un volume di sangue troppo basso, consuma troppa carne o assume determinati farmaci. Anche gli integratori di creatina possono avere lo stesso effetto.

Alcuni farmaci possono far aumentare il livello di creatinina. Se assumete dei farmaci, informate sempre il vostro medico.

Quando viene richiesto l'esame

L’esame della creatinina può essere prescritto come esame di routine nel quadro di un’analisi completa del metabolismo. Può essere prescritto anche quando il paziente lamenta disturbi non specifici, nel caso di disturbi acuti e/o se il medico sospetta che i reni non funzionino correttamente. Tra i segni e sintomi della disfunzione renale ricordiamo:

  • affaticamento, problemi di concentrazione, appetito scarso, disturbi del sonno,
  • gonfiore o edema, soprattutto intorno agli occhi o sul volto, sui polsi, sull’addome, sulle cosce o sulle caviglie,
  • urina scura, con tracce di sangue o color fondo di caffè,
  • diminuzione della quantità di urina,
  • difficoltà ad urinare, ad esempio bruciore o perdite anomale, o cambiamento nella frequenza della minzione, soprattutto di notte,
  • dolore al fianco sotto le costole, nella zona dei reni,
  • pressione alta.

L’esame può essere prescritto ad intervalli regolari insieme a quello dell’azoto ureico nel sangue (BUN) e della microalbumina, se al paziente è stata diagnosticata una patologia renale che pregiudica il buon funzionamento dei reni o è aggravata da disfunzioni.

Sia l’esame del BUN sia la creatinina possono essere prescritti prima della TAC, prima o durante determinate terapie farmacologiche e prima e dopo la dialisi, per controllare se le terapie sono efficaci.

La frequenza con cui viene prescritto l'esame dipende dalle eventuali patologie a monte e dal rischio di lesioni dei reni. Ad esempio:

  • in caso di diabete di tipo 1 o di tipo 2 il medico può prescrivere l’esame almeno una volta all’anno;
  • in caso di patologia renale il medico può prescrivere l’esame ad intervalli regolari per tenere sotto controllo il paziente.

Può infine venire richiesto prima di una TAC con mezzo di contrasto, per verificare la corretta funzionalità renale e garantire quindi la corretta eliminazione del mezzo di contrasto.

Preparazione richiesta

Si tratta di un esame del sangue di routine e, se la richiesta comprende solo la creatinina, non è necessario essere digiuni.

Altre informazioni

Se faccio esercizio fisico, la creatinina ne risente?

In generale l’esercizio fisico di intensità moderata non influisce sul livello della creatinina, però se il paziente continua a fare esercizio e crea massa muscolare, il valore può alzarsi leggermente, senza tuttavia arrivare a livelli anomali.

La dieta influisce sulla creatinina?

In generale una dieta normale non altera la concentrazione della sostanza. I livelli possono essere del 10-30% superiori nei pazienti che seguono una dieta molto ricca di carne.

Che cos’è la creatina? Se la assumo, la creatinina aumenterà?

La creatina è una sostanza chimica prodotta perlopiù dal fegato e trasportata nei muscoli, dove viene usata come fonte di energia per l’attività muscolare. Una volta nei muscoli, parte della creatina viene convertita spontaneamente in creatinina. La quantità di creatina e creatinina dipende dalla massa muscolare, quindi di solito gli uomini hanno livelli più alti delle donne. La creatina attualmente è disponibile in commercio come integratore, se si assume il livello di creatinina può aumentare. Vi consigliamo di informare il medico di tutti gli integratori alimentari che assumete, per aiutarlo a valutare i risultati degli esami.

Il livello della creatinina cambia quando si invecchia?

La concentrazione dipende sia dalla massa muscolare sia dalla funzionalità renale. Quando si invecchia la massa muscolare diminuisce, ma i reni tendono a funzionare meno bene, quindi nel complesso il risultato non ha grosse variazioni.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

  1. francesxo scrive il

    salve dottore oggi sono andato a ritirare le analisi di mia nonna essendo che ad agosto mia nonna che ha 86 anni ha avuto un edema polmonare oggi ho visto che la creatinemia il suo valore e di 3.40 quando il valore do roferimento e 1.6 e troppo alto?? e a rischio di un nuovo edema grazie in anticipo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, è alto, segno probabilmente di difficoltà renali; consideri comunque che gli anziani sono spesso disidratati ed anche questo può incidere. Da segnalare comunque al medico.

    Rispondi
  2. francesco scrive il

    si lunedi abbiamo l appuntamento dal nefrologo…mi scusi e solo che sto in ansia…pke mi hanno detto che 3.40 e alto ma che non e talmente alto per andare in edema polmonare percio ho chiesto a lei…grazie

    Rispondi
  3. francesco scrive il

    urea 149 valore si rifwrimento 50..lipasi651 valore di riferimento 359 sono valori tutti del rene??

    Rispondi
  4. Luca scrive il

    Devo effettuare un esame del sangue per controllo azotemia e creatinina. E’ necessario il digiuno dopo l’orario di cena?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      8 ore di digiuno prima del prelievo sono sufficienti.

    2. di mento santa scrive il

      buongiorno mia madre ha fatto gli esami creatinina è di 3.46 è alta?grazie

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sembra di sì; parliamo di sangue? Ha anche il valore di eGFR?

    Rispondi
  5. Luca scrive il

    Centile dottor Cimurro,
    La ringrazio per la disponibilità che sta dimostrando. Approfitto del suo tempo per esporle il mio caso. Ho 44 anni e pratico il body building (non carico mai eccessivamente) da 6. Non ho mai preso alcun integratore o farmaco relativo, né faccio uso di creatina. A parte le sedute in palestra, conduco una vita piuttosto sedentaria e non mangio molte verdure.
    Fatte queste premesse, la mia creatina riporta il seguente valore: 1,38. quando, nella tabella del laboratorio, l’intervallo dovrebbe essere 0,9\1.3. Ho letto che l’alterazione potrebbe essere associata a una patologia renale, ma non presento disturbi come gonfiori, dolori ecc. fatta salva una lieve diminuzione di quantità di urina nella minzione mattutina (nessuna difficoltà nella stessa, comunque). tutti gli altri valori sono nella norma. la ringrazio ancora e le auguro una buona giornata.
    Luca

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente nel suo caso è legata all’esercizio fisico ed alla massa muscolare, anche se ovviamente le raccomando il parere del medico.

    Rispondi
  6. Luca scrive il

    la ringrazio, dottore, è stato gentilissimo. Approfondirò comunque, allora, seguendo il suo consiglio.
    Buona giornata e buon lavoro,
    Luca.

    Rispondi
  7. sara scrive il

    ,,Salve Dottore, vorrei chiedervi un consiglio ho 35 ,,,la creatinina, dalle analisi del sangue, risulta 0.61 mentre il valore ideale è 0.700-1.20 azotemia risulta 14.8 mentre il valore ideale e 17-50 ,,il colore de la urina e giallo pieglierino con risultao de ph di 7.0 come sintomi ho dei dolori ala vescica vorrei fare la tac con contrasto potrei farlo o metto en rischio miei reni …saluti y grazie per la risposta

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non credo che verranno considerati un problema per il mezzo di contrasto.

    Rispondi
  8. vanna scrive il

    buongiorno dottore,vorrei un parere sulle analisi, bilirubina totale 0.80 v.r.0.2-1.2 bilirubina diretta 0.10 v.r.0.00-0.80 bilirubina indiretta 0.70 v.r 0-0.9. Alt/gpt 10 v.r 9-40. Esame urine densita’ 1,026 v.r 1,005-1,025 emoglobina 0,10 v.r assente esame microscopico del sedimento:diverse cellule epiteliali squamose rari batteri . Grazie

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente il medico le consiglierà solo di bere di più.

    Rispondi
    Rispondi
    Rispondi
  9. mzo scrive il

    salve, ho 56 anni e nel 89 ho subito una nefrectomia sx e dal 93 uso il triatec5 per la pressione bassa, nei giorni scorsi ho avuto la pressione 150max e 110min, forse anche a causa del forte stress e nervosismo, cosi mi ho fatto le dovute analisi sia del sangue che urine, al momento ho ritirato solo le seconde e noto che ho solo due valori alti, la creatinuria 200 e rapporto proteine/creatinuria a 300, puo dirmi qualcosa in merito? tutti gli altri valori sono nella norma. Grz

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il medico valuterà l’insieme dei valori, le creatinina alta nelle urine in genere non è un grosso problema.

      Valori di riferimento del rapporto proteine/creatinuria?

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Quello è il risultato, ma dovrebbe trovare di fianco il riferimento, qualcosa del tipo “inferiore a 200″.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Vale la pena di segnalarlo al nefrologo, per valutare se ripetere gli esami od approfondire.

      Preciso che NON sono nefrologo, quindi non sono in grado di valutare quando incida sui valori il fatto che ci sia un unico rene.

    Rispondi
  10. dmle scrive il

    buongiorno dr io ha fatto esame di urina risultato e venuta: creatinina 202,0 cosa significa?

    Rispondi
    Rispondi
  11. Michele scrive il

    buongiorno dottore, il 23 maggio 2015 ho effettuato l’esame della creatinina con valore 1.20 e Egfr 59.68 Ho 71anni.Mi può dare una risposta? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      I reni sembrano in leggera sofferenza, raccomando il parere di un nefrologo.

    Rispondi
  12. maria scrive il

    Gentilissimo dottore, le scrivo per chiederLe un parere. Mia figlia(23anni) recentemente ha fatto esami di routine ed era tutto a posto tranne la creatinina leggermente aumentata (1,24); ripeto l’esame a distanza di un mese e il valore è sempre alterato (1,27).Tengo a precisare che la ragazza non prende integratori,fa una dieta equilibrata e non fa nessuna attività fisica (studia H24). Ho appena prenotato una ecografia renale… ma la mia domanda è ” esiste un nesso tra celiachia e creatinina ? ” le pongo la domanda perché in famiglia c’è un caso di celiachia. La ringrazio per la risposta.

    Rispondi
  13. Alexia scrive il

    Buona sera dottore… Ho effettuato gli esami del sangue e la creatinina è a 0.50… Troppo bassa o normale? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sembra un po’ bassa, ma non è detto che sia un problema; età? Valori di riferimento?

    Rispondi

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.