Link sponsorizzati

Valori Normali

  • Valori inferiori od uguali a 250 ng/ml D-Dimer Units (DDU),
  • valori inferiori od uguali a 0.5 mcg/ml Fibrinogen Equivalent Units (FEU).

Fonte: Mayo

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

Il D-dimero è un prodotto di degradazione della fibrina e la  sua misurazione nel sangue è utile per verificare meccanismi di coagulazione alterati in grado di causare pericolose condizioni e malattie.

La coagulazione si verifica quando specifiche proteine ​​vengono attivate, normalmente per riparare il danno ai vasi sanguigno dovuti per esempio ad una ferita;  il D-dimero teoricamente non dovrebbe essere presente nel sangue, tranne quando viene attivato questo sistema di riparazione, quindi se la concentrazione è alta in assenza di motivi validi è prova del fatto che i controlli sui meccanismi di coagulazione non stanno funzionando e potrebbe quindi formarsi nel sangue un coagulo (trombo) in grado di ostruire il passaggio di una vena od altro vaso.

In realtà una bassa concentrazione può essere rilevata anche nel sangue dei soggetti in buona salute, ma questo valore non deve essere superiore ad una specifica soglia per evitare rischi per il paziente.

Interpretazione

Un aumento dei valori è anormale, ma non indica necessariamente una malattia, benchè possa indurre a pensare a:

  • coagulazione intravascolare disseminata,
  • recente intervento chirurgico, emorragia in corso o recente sanguinamento, ematomi, traumi,
  • tromboembolismo.

Soffermiamoci in particolare sull'ultimo punto: ci sono diversi fattori e condizioni che sono associati ad una errata formazione di coaguli, una delle più comuni la trombosi venosa profonda, che comporta la formazione di coaguli nelle vene, tipicamente delle gambe.

Questi grumi possono diventare molto grandi e bloccare il flusso di sangue nelle gambe, provocando gonfiore, dolore e danni ai tessuti. È inoltre possibile che un pezzo del coagulo si stacchi e viaggi nel sangue fino a raggiungere i polmoni, dove può causare un'embolia polmonare (una condizione pericolosa per la vita del paziente).

Un coagulo si può anche formare in altri distretti del corpo, per esempio la formazione nelle arterie coronarie è la causa dell' infarto, ma possono formarsi anche nel cuore quando questo batte in modo irregolare (fibrillazione atriale) o quando le valvole sono danneggiate.

Possono formarsi anche in grandi arterie come risultato di restringimento e danni da aterosclerosi e piccoli pezzi possono staccarsi e causare un embolo in grado di bloccare un'arteria in un altro organo, come il cervello (causando un ictus) o i reni.

Dovrebbe essere ora più chiaro perchè le misurazioni del D-dimero possono essere utilizzate per contribuire a rilevare la formazione di coaguli in qualsiasi di questi siti .

È bene ricordare che il grado di aumento del D-dimero non correla con la gravità clinica del paziente e che la misurazione presenta alta sensibilità ma bassa specificità: questo significa che un valore basso può escludere una patologia trombo-embolica, ma un valore elevato non è sufficiente a poter formulare con certezza la diagnosi.

Valori Bassi

Valori Alti

  • Coagulazione intravascolare disseminata
  • Danno al fegato
  • Eclampsia
  • Embolia polmonare
  • Fibrinolisi
  • Gravidanza
  • Infezione
  • Intervento chirurgico
  • Malattie cardiovascolari
  • Trauma
  • Trombosi arteriosa
  • Trombosi venosa
  • Tumore

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

  • Valori falsi positivi possono essere dovuti a malattie del fegato, un elevata concentrazione del fattore reumatoide, infiammazioni, tumori maligni, traumi, gravidanza, interventi chirurgici recenti, così come l'età avanzata.
  • Un trattamento anticoagulante in corso può rendere il test negativo.
  • Nei pazienti anziani il D-dimero presenta una specificità ridotta e perciò è meno utile.

Può essere inoltre aumentato in caso di:

  • pazienti ospedalizzati,
  • procedure chirurgiche,
  • gravidanza,
  • infiammazione,
  • tumori,
  • traumi,
  • malattie del fegato,
  • malattie del cuore.

 

Quando viene richiesto l'esame

Può essere richiesto per la diagnosi di coagulazione intravascolare disseminata, specialmente se combinata con informazioni cliniche e altri dati di test di laboratorio, ma più spesso è utile in tutti quei pazienti con disturbi di coagulazione (o sospetto della loro presenza), o in caso di presenza di sintomi di embolia polmonare, quali:

  • improvvisa mancanza di respiro, respiro affannoso
  • tosse, emottisi (sangue presente nell'espettorato),
  • dolore toracico,
  • ansia,
  • aumento della sudorazione,
  • aumento della frequenza cardiaca,
  • svenimento,

o di trombosi venosa profonda,

  • dolore ad una gamba,
  • gonfiore, edema,
  • calore sulla zona colpita,
  • colorito rosso sulla parte colpita.

Preparazione richiesta

Non è richiesta alcuna preparazione specifica.

Altre informazioni

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo scrive il

    Ho avuto una trombosi ascellare ad aprile 2014 ho fatto calcioparina e Seleparina ho fatto il D.D. Era 6900 l’ho ripetuto 15 giorni fá il valore era 8400 nonostante prendo la cardiospirina in piú Omegatin Plus

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma temo che sia una situazione al di là delle mie competenze.

    2. Anonimo scrive il

      Mi scusi dott. Ho fatto degli esami il pt l attivita e66 inr 1,29 il ptt 30 quello che mi preoccupa e il d.dimeroe 0,55 il valore di riferimento e fino a 60 e preoccupante sto ansiosa

  2. Anonimo scrive il

    o fatto eko dopler eco cadardio torace gastro scopia elettro cardio tutti negativi ed il didimero risulta alto valore sui 600 cosa altro devo fare come analissi o da cosa puo dipendere il valore alto

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ottimo, si fidi di quanto le verrà consigliato; anche se la ringrazio per la fiducia, le mie competenze non sono assolutamente paragonabili a quelle dello specialista.

  3. Anonimo scrive il

    Salve dottore, ho avuto tre spiacevoli episodi di aborti tutti entro la dodicesima settimana. Facendo delle indagini ho riscontrato di avere:
    trombofilia per il Fattore II eterozigote mutato
    fibrinogeno 282 (valori di rif 150- 400 )
    D-Dimero quantitativo 87 (valori di rif <250)
    Mi è stato consigliato di fare siringhe di clexane 4000 solo durante la gravidanza.
    Cosa ne pensa?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Le confermo che è un approccio più o meno standard in questi casi.

  4. Anonimo scrive il

    O 72 anni nella mia vita non o avuto tanti problemi,il mese scorso il dottore mi a prescritto degli eami,ed è risultato degli esami del D-Dimero è risultato alto precisamente 782 ng/ml,il dottore mi a fatto ripetere gli esami a un mese di distanza ed il valore del D-Dimiro si è abbassato un poco attualmente è 618 ng/ml,ripeto io non o nessun sintomo mi debbo preoccupare,opure quali esame debbo fare per approfondire.

  5. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore,

    mia madre pratica Metodo Di Bella per il trattamento di un adenocarcinoma polmonare.
    Soffre già di suo di insufficienza venosa alle gambe.
    Il medico, per la sua condizione specifica e per il trattamento della patologia oncologica che sta seguendo, mi ha detto che c’è rischio di trombosi costante e ha prescritto Seleparina 3800 U.I. a giorni alterni per controllarlo.

    All’ultimo controllo mensile (ieri) ha riscontrato un valore di D-dimero di 664 (un mese fa era meno della metà)! I valori di protrombina e tromboplastina sono invece negli intervalli di normalità (per persone non in terapia anticoagulante).

    Mi devo preoccupare? Lei cosa ne pensa? E’ “normale” un valore così alto per chi è in trattamento oncologico e soffre di insufficienza venosa alle gambe?

    Non abbiamo ancora potuto sentire il medico ma abbiamo intensificato la terapia anticoagulante tutti i giorni anzichè a giorni alterni, in attesa di nuove istruzioni.
    Cordialmente.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma non mi sento in grado di esprimere giudizi.

    2. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Buonasera, il D dimero è un dosaggio che viene richiesto per diversi motivi, può comportarsi anche da indice infiammatorio aspecifico, bisogna contestualizzare il valore, che non è comunque eccessivo nel suo caso

  6. Anonimo scrive il

    ciao ho un valore di dimero di 672 3 mesi fa ho avuto un intervento di by pass gastrico mi devo proccupare?

  7. Anonimo scrive il

    salve dottore. mia figlia ha fatto gli esami del d-dimero ed è risultato 0.52 e il massimo è 0.50. visto che ha un’infezione in corso nella gamba dopo essere state al pronto soccorso, possibile che sia leggermente fuori dalla norma per quello?? altri fattori di coagulazione sono nella norma.

    1. Anonimo scrive il

      ah! l’infezione alla gamba gliel’hanno diagnosticata ieri in pronto soccorso!

  8. Anonimo scrive il

    a mia figlia hanno diagnosticato mercoledì il fuoco di sant’antonio, le hanno fatto gli esami del sangue e ha il P.D.dimero a 1841 le hanno fatto un ecodoppler alle gambe elettrocardio e domani tac con contrasto al torace pe
    rché? cosa sospetteranno? è conseguenza di questo fuoco?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma è la prima volta che vedo prescritte queste analisi in conseguenza dello zoster; età di sua figlia?

  9. Anonimo scrive il

    mia figlia ha 26 anni. quando ne aveva 18 ha subito un intervento di tonsille adenoidi e turbinati. per una settimana non ha toccato cibo e nemmeno bevuto. finchè ha vomitato sangue tutto grumoso. le hanno fatto questi esami perché dicono che rischiava una trombosi, che poteva esserci un embolo in circolo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Si tratta di un qualcosa slegato dallo zoster e, mi dispiace, ma non mi sento di esprimere giudizi.

  10. Anonimo scrive il

    anche una piccola ferita mi lascia un alone di sangue che scompare dopo qualche settima cosa debbo fare?

  11. Anonimo scrive il

    67 anni e mai farmaci in vita mia se nn qualche cibalgina quando arriva il mal di testa come capita a tutti

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, probabilmente qualcosa del genere; quando si taglia il sangue ci mette molto a fermarsi?

      Raccomando comunque di segnalarlo al medico.

  12. Anonimo scrive il

    il sangue si ferma subito e solo quell’ alone di sangue rosso che si forma e poi dopo qualche giorno il tempo che si secchi sparisce.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Lo segnali al medico, ma non credo che verrà considerato un problema, potrebbe essere un po’ di fragilità capillare.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma per motivi di responsabilità devo invitarla a valutare la ginnastica con il medico.

  13. Anonimo scrive il

    Dottore mia madre giorni fa è stata ricoverata con urgenza perché è svenuta e tutto ad un tratto si è gonfiata la gola non riusciva a respirare …è stata dimessa dall’ospedale senza una cura ma sulla sua cartella clinica cè scritto: PT-INR 1,01 valori di riferimento 0,80-1,20. aPTT 0,74. Valori di riferimento 0,80-1,20. FIBROGENO 226 Valori di riferimento 150-400. D-DIMERO 1511 valori di riferimento Fino a 500. Il d-dimero è altissimo come valore rispetto alla norma giusto? A cosa va incontro mia madre? Aspetto sue risposte cordiali saluti

  14. Anonimo scrive il

    Salve, la mia fidanzata da diversi giorni ha dolori alle gambe, gli hanno fatto l’ecocolor doppler e gli hanno riscontrato una trombosi alla safena dx sotto l’inguine, sta facendo la seleparina da 0,6 ml da15 gg; controllando il d-dimero una prima volta il 28/09/15, era a 1103, dopo 3gg, il valore e’ balzato a 5208. Oltre al dolore al polpaccio dx, ha febbriciola e tosse associata ad un po’ di affanno, tosse che aumenta in posizione supina tanto da non permettergli di riposare se non che stando sollevata. Chiedo come si potrebbe spiegare un valore tanto alto del d-dimero, dato che gli hanno diagnosticato solo una tromboflebite superficiale?

  15. Anonimo scrive il

    Buon pomeriggio Dottore ho fatto degli esami consigliati dal ginecologo per la pillola e mi risulta eosinofili 7.6 valori 0-7 e il D Dimero a 220 valori 0-198 dottore mi sto preoccupando…..ogni volta che faccio degli esami mi risulta qualkosa di sballato….che sono questi esami?

    1. Anonimo scrive il

      A dottore volevo dirle a me hanno riscontrato un ischemia celebrale con accumulo di sangue sul corno frontale sx può essere questo a causare i valori un po sballati?

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Gli eosinofili non saranno considerati un problema (sono in genere legati ad allergie), mentre più attenzione serve verso il D-dimero; raccomando inoltre di segnalare al ginecologo l’ischemia cerebrale prima di iniziare ad assumere la pillola.

    3. Anonimo scrive il

      Dottore ma il D Dimero cosa sarebbe….che rischi vado incontro? Il gine già mi ha detto che la pillola nn la posso prendere….e di rivolgermi a un ematologo…..sto piangendo perché nn mi ha detto cosa può essere e che rischi posso correre….mi aiuti lei la prego

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non è assolutamente così grave, niente panico! È vero la pillola è meglio evitarla, ma onestamente non credo che sarà nulla di grave (questo parametro e le sue implicazioni le trova descritte nell’articolo, ma nel mio piccolo rimango a disposizione).

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Si faranno i dovuti approfondimenti e di valuteranno anche eventuali altri fattori di rischio (fumo, sovrappeso, …) ma per ora non salterei a conclusioni, anche se è sicuramente una situazione da approfondire rapidamente in virtù anche della precedente ischemia. Se mi tiene al corrente mi fa piacere.

    6. Anonimo scrive il

      Un altra cosa dottore che cos e proteina c coaugulativa e la proteina s coaugulativa? A cosa servono? C’entra qualcosa con il D Dimero?

    7. Anonimo scrive il

      Ma Dottore può essere il sovrappeso la causa? Perché io sono alta 1.57 e peso 83 kili….

    8. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Sono tutti parametri che ci aiutano a capire se ci sono rischi cardiovascolari, andranno analizzati tutti insieme con l’aiuto dell’ematologo.
      2. Questo è un ulteriore fattore di rischio, uno dei motivi che ha spinto il ginecologo a rivolgersi rapidamente ad un ematologo.

    9. Anonimo scrive il

      Ma Dottore sono nella norma PROTEINA C COAUGULATIVA e a 114 valore 70/140
      PPROTEINA S COAUGULATIVA e a 105 valore 60/150 solo quel esame risulta sballato……Ke ne pensa?

    10. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Come detto prima non salterei a conclusioni affrettate, anche se è certamente necessario fare il punto con lo specialista per la presenza di almeno 3 fattori di rischio (famigliarità, d-dimero leggermente aumentato, sovrappeso). Insomma, approfondire sicuramente, ma niente lacrime! 😉

    11. Anonimo scrive il

      Dottore sapendo già Ke nn posso darle un figlio al mio compagno ….ogni esame Ke faccio qualkosa va storto…..prima o poi mi butto dal balcone nn riesco più a darmi pace

    12. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Comprendo il momento di sconforto, ma la situazione potrebbe essere davvero meno grave di quello che sembra.

  16. Anonimo scrive il

    Ho il di dimero a 460 e la ves a86 ho 65 anni ho le vene varicose e a giugno ho avuto una flebite con il di dimero a 880, ho fatto punture di leparina e i valori erano ritornati a 340 ora come le ho detto è riaumentato a460 però c’è da dire che il 9 settembre mi sono rotta lo scafoide ed ho ancora la mano e il braccio ingessato devo prendere qualche anticoagulante?

  17. Anonimo scrive il

    Ho 67 anni e soffro, penso anche per motivi ereditari, di varici ad entrambe le gambe, sono sotto controllo costante dell’angiologo tramite ecodoppler. Due anni fa ho avuto un problema di flebite con piccolo trombo alla gamba dx e ho dovuti ricorrere ad iniezioni sottocutanee di eparina: alla fine tutto risolto.Uso da quell’episodio calze elastiche protettive fin sotto il ginocchio e su prescrizione dell’angiologo per i tre mesi caldi 2 cp di fleboside e 1 di clarema al giorno: finora non ho piu avuto problemi tipo dolori, pesantezze, tranne recentemente un leggero dolore con gonfiore ed arrossamento al polpaccio sx: il mio medico mi ha prescritto l’esame di dimero che è risultato 1758 molto alto quindi rispetto al parametro del referto (500). Prima di consultare il mio angiologo vorrei conoscere un Suo parere al riguardo…premetto che non ho tosse affanno o altro fastidio. La ringrazio
    della Sua cortesia we resto in ansiosa attesa della Sua risposta.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma data la situazione complessa non mi sento in grado di esprimere giudizi.

  18. Anonimo scrive il

    Sono in terapia TAO (coumadin) da 5 anni a seguito di una TVP alla gamba sinistra. Ultimamente in un esame del sangue mi è stato riscontrato un valore d P Dimero intorno ai 700 ng/mL. E’ sensibilmente aumentato rispetto ad un anno fa ( 559). Cosa mi consiglia di fare? La terapia TAO protegge?

    1. Anonimo scrive il

      L’ultimo valore INR (settimana scorsa, stesso giorno esami sangue generali) è 2,18. La mia età (non precisata prima) è 69 anni. Da cosa possono dipendere i dati del P Dimero anomali?

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La terapia in corso è sicuramente essenziale e la sta proteggendo, ma compito del medico sarà capire la causa di questo aumento e soprattutto valutare se nel suo caso sia pericolosa o meno.

  19. Anonimo scrive il

    salve sono una ragazza di 27 anni fatto gli esami x il d- dimero il risultato è 186 e i valori riferimento 280 sono in cura a bologna per fattore 5 di leiden vorrei chiedere se il valore è preoccupante grazie mille attendo una vostra risposta

  20. Anonimo scrive il

    Mi scusi dott. Ho fatto degli esami il pt l attivita e66 inr 1,29 il ptt 30 quello che mi preoccupa e il d.dimeroe 0,55 il valore di riferimento e fino a 60 e preoccupante sto ansiosa

  21. Anonimo scrive il

    Mia madre a luglio fa e stata colpita da embolia polmoinare,seguita da arresto cardiaco.Tuto si è risolto e al momento della dimissione come terapia Pradax due volte al giiorno per 5 mesi. Ora le è stato sospeso e per 5 volte nell’arco di due mesi dobbiamo controllare i valori del didimero per stabilire se riprendere la terapia o sospenderla. Primo prelievo didimero 285.So che il valore deve essere inferiore a 200. Dobbiamo preoccuparci?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Va segnalato al cardiologo, anche se non è elevatissimo.

  22. Anonimo scrive il

    Buonasera dottore!! Mia madre ha fatto esami e sono preoccupata per alcuni valori..
    D-dimero 770 ( max 200)
    Ves 36 ( max 35)
    Ldh 432 ( 200-380)
    Cosa mi dice? Grazie

  23. Anonimo scrive il

    Problemi alle valvole cardiache, pressione altalenante ma tendenzialmente alta infatti prende la pastiglia..poi di recente soffre di vertigini, l’abbiamo portata anche al pronto soccorso perché questi vertigini la facevano stare troppo male e dagli esami sono usciti calori alti del D- dimero…ripetendo questi esami a distanza di 10 gg D- dimero sempre alto e gli altri valori sopra citati cmq alti…
    Le vertigini non sanno da cosa dipendono..se orecchio o cervicale..o altro.. Sono preoccupata

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe essere legato ai problemi cardiovascolari, ma il quadro andrà analizzato nel contesto globale con gli altri esami fatti.

  24. Anonimo scrive il

    Ho 75 anni e per una disuria son dovuto ricorrere al pronto soccorso, accennando anche ad una certa pesantezza allo stomaco e da li sono partite le normali esami del sangue con relativo elettrocardiogramma, risultando tutto regolare. Poi mi è stato fatto anche l’esame del D-Dimero che è risultato a 689, di conseguenza mi hanno fatto una TAC con contrasto su tutto l’addome, con risultati negativi ed infine mi hanno de5to di fare un ecodoppler agli arti inferiori ed anche qui tutto negativo, anzi, l’operatore mi disse di avere un flusso melio del suo. Tutto negayivo all’infuori del D-Dimero, mi devo preoccupare? Faccio presente di essere un ex maratoneta e che tutt’ora faccio giornalmente 7-8 km. di marcia. Annualmente faccio l’ECG sotto sforzo e recentemente una ecocardigrafia risultata nellano4ma. La ringrazio anticipatamente e la saluto.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In linea di massima sembra che non ci siano particolari motivi di preoccupazione; è stata pianificata la ripetizione dell’esame?

    2. Anonimo scrive il

      La ringrazio per la risposta. Domani ripeterò l’esame. Dato che domenica ho avuto un incidente sciistico con distrazione ai legamenti alle due ginocchia (uno sciatore mi ha invedtito mentre ero in attesa della seggiovia) , sto assumendo del Clexane, può influire sull’esito? La ringrazio e la saluto cordiamente.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In genere sono più altri coagulanti ad influenzare l’esito, ma quando il medico valuterà il risultato gli faccia presente che sta usando il farmaco.

  25. Anonimo scrive il

    A fine dicembre 2014 presentavo “dimeri” altissimo oltre 7.000 su una norma di circa 500, ho 72 anni. Sono stato sempre bele, lontano da antibiotici e cortisoidi. Purtroppo dopo una cadura ho cominciato a sentire dei dolori nelle articolazioni, dopo un anno di ricerche, il dimeri altissimo, ha richiesto una serie di analisi cliniche ben mirate.
    Area cardiologica, bene, area transaminasi, trigligerici, glicemia, globuli bianche e rossi nella norma, non ho varici, sempre fatto attività spotive senza problemi e non fumo. Risultato finale:
    poliatrire reumatologica benigna, dal siero tolto al lato del ginocchio era risultato la questione che ho già scritto. Un anno di cortisone il 2015, partendo da 20mg per arrivare a 1mg terminato il 15 gennaio e 10mg settimalali di Methotrexat.. Purtroppo dopo circa due settimane di non prendere cortisone, ad un esame ieri dei dimeri, sono a 1,20 e ho un poco di liquido nelle giunture. Cosa mi consiglia? Grazie

    1. Anonimo scrive il

      Assolutamente no. Nella prima fase ovvero dalla caduta per strada (battendo il ginocchio e il gomito) avevo dolori sono facendo certi movimenti mai avuto un dolore costante. Dalla assunzione della 1a compressa da 20mg di Prednisone, i “dolori sono completamente scomparsi, sono riapparsi ma in forma lieve da quando il 15 dicembre sino al 15 gennaio ho iniziato ad assumere 1mg al giorno, ma ripeto con dolori minimi solo alle articolazioni della mano destra e ai due avambracci doloro non costanti.
      Ieri il medico di ha chiesto di riprendere per due settimane 5mg di Prednisone e scalare ogni due settimane, ma aumentare 1 15 mg il Methotrexat (non più compressa ma iniettabile), è stata sufficiente prendere ieri una compressa di 5mg che stamani tutto è sparito. Veramente il suo parere dovuto alla sua esperienza è importante. Grazie e buon fine settimana

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Purtroppo temo che sarà necessario procedere a periodici aggiustamenti della terapia, soprattutto all’inizio è normale dover correggere spesso la terapia in base a sintomi e valori degli esami, ma si arriverà sicuramente ad un soddisfacente controllo della malattia.

  26. Anonimo scrive il

    Buongiorno, sono alla7 settimana di gravidanza e prendo seleparina 0,4 perché 2anni fa ho avuto una tvp causata dalla pillola. Oggi ho ritirato gli esami e il d dimero è 900
    So che in gravidanza aumenta, ma fino a che valori non mi devo preoccupare?
    La visita dall’ematologo è fissata tra 15 gg ma nel frattempo gradirei un suo parere.
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma data la situazione non mi sento di esprimere giudizi; la Seleparina ci permette ragionevole tranquillità, ma senta comunque telefonicamente il parere del ginecologo.

  27. Anonimo scrive il

    buon giorno sono una signora di 68 anni che ultimamente ha dolore toracico e affanno quando eseguo le solite cose da routine da casalingha.gli ultimi esami evidenziavano il valore dimero a 538 ( 0-250) e l’esito della radiografia era accentuazione del disegno polmonare in entrambi gli ambiti su sfondo iperdiafano.lli con strie e noduli fibrotici.ombra cardiaca ai limiti volumetrici di norma con prominenza del terzo arco di sinistra; ectasia del bottone aortico. il medico curante mi dice che tutto nella norma lei cosa ne pensa?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma per scelta non esprimo mai giudizi sugli esiti radiografici.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La valutazione del medico è avvenuta dopo aver visto anche questo valore?

  28. Anonimo scrive il

    Ho il d dimero a 750 sono un ragazzo di 25 anni mi hanno fatto quest esame a causa di dolori al costato che ho permanenti da tre giorni ne le lastre ne i vari esami al pronto soccorso hanno dato esito negativo tutto nella norma a parte il d dimero cosa devo aspettarmi??

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Verranno probabilmente richieste ulteriori analisi per formulare una diagnosi certa, onestamente non mi sento in grado di fare ipotesi.

  29. Anonimo scrive il

    al pronto soccorso di sondrio sospettavano un embolia polmonare ma non lo era dopo la tac eseguita…..mi hanno dimesso dandomi un antibiotico augmentin per 7 giorni…..744 >244 d dimero….è normale ? non dovrei chiedermi il perche del valore alto ?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente hanno ritenuto che l’aumento fosse dovuto all’infezione; al termine della cura valuti con il medico se ripetere il dosaggio.

  30. Anonimo scrive il

    Salve dottore ho fatto gli analisi a mio figlio che ha sette anni e il dimero e uscito a MILLE come mi devo comportare e preoccupante tantissimo.
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non esprimo mai giudizi nel caso dei bambini, in ogni caso il prossimo passo è segnalare il valore al pediatra che ha richiesto l’esame.

  31. Anonimo scrive il

    Egregio Dottore dopo analisi del sangue solo un valore mi allarma D-dimero 295.Che ne pensa?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Si direbbe tutto OK, ma raccomando di valutarlo con il medico.

  32. Anonimo scrive il

    Verso le 13 ho ritirato le analisi del sangue e il D Dimero è risultato alto, 900 circa. Ho fatto le analisi sotto consiglio del ginecolo del Ps perché ho una gamba leggermente più gonfia. Ora fino a Lunedì non riesco ad avere un consulto dalla mia ginecologa e mi stanno venendo un po’ di paranoie sulle possibili cause. Avendo anche il fiato corto ho paura anche di questo. Volevo sapere se il valore anche se alto rispetta i range in gravidanza, visto che ho letto che in gravidanza è normale che sia più alto ma non dà valori di riferimento. Quando leggo che può essere 5 volte superiore ed essere considerato normale è esatto? E queste 5 volte superiore si calcolano dal valore più alto per la fascia di calcolo? Scusi, ma fino Lunedi sicuramente mi viene l’ansia, e quindi mi piacerebbe avere un suo parere!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Mi dispiace, ma non mi sento in grado di esprimere giudizi.
      2. Sì, le 5 volte si calcolano sul valore più elevato.

  33. Anonimo scrive il

    Salve …sono incinta alla 34 settimana negli analisi il Dimero D mi risulta 1.14 mg …valore di riferimento (<0.50)……cosa ne pensa? Grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, in gravidanza il d dimero tende ad aumentare ma il suo valore non è preoccupante. Lo faccia comunque vedere al suo ginecologo/a. Saluti

  34. Anonimo scrive il

    Buona sera Dr.ho fatto l’esame P-T- DIMERO.il risultado è 0,17mgl.
    Potrebbe dirmi si il risultato è alto o basso?perche son andata in 3 dottore e tutti mi hanno detto una cosa diversa.bhe,a questo punto vorrei un’altro parere.intanto la rigrazio e spero di aver una sua risposta al piu presto

  35. Anonimo scrive il

    Buongiorno Dottore ho mio padre classe 1957 che praticamente giorni fa è stato ricoverato d’urgenza dal nostro medico di famiglia per sospetta embolia polmonare i sintomi erano sensazione di mancanza aria dolore toracico quando si abbassava tosse , gli è stata riscontrata una broncopolmonite e lo stanno curando valore di dimero 2 giorni fa 1700 oggi 2000 sottolineo che circa 2 settimane fa è stato investito da una macchina provocandogli degli ematomi grandi e molto visibili . lei dice che quest’aumento puo essere stato causato dal trauma subito o dalla bronchite ? nel frattempo gli stanno facendo l’ eparina un’anticoagulante oggi ha fatto la tac con il contrasto domani si saprà qualcosa in più. Grazie dottore

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, si è possibile che siano la o le cause di elevazione del d dimero, è vero che può indicare embolia polmonare, ma non è certo l’unica causa; comunque stanno facendo tutti i controlli e le terapie esatti, per cui starei sufficientemente tranquilla.

  36. Anonimo scrive il

    Dottore mi scusi se la ricontatto una Tinea Cruris che ha curato ma ricomparsa può far aumentate il Didimero ? oppure un intervento di implantologia di 2 denti ?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, verosimilmente la tinea non c’entra. Il d-dimero credo sia alterato per i traumi subiti e gli ematomi conseguenti. Tuttavia anche un intervento chirurgico può far aumentare i livelli di d-dimero.Saluti

    2. Anonimo scrive il

      Dottore jo documento 140 prendo axarelto da 20 ho 63 anni e da due mesi aritmia cardiaca anzi flutter come è il fidimeto visto che i valori di riferimento sono da 0 a 200 ed io ho 140? Volevo non prendere più axarelto può essere un problema? Ho pure la artimia ANCORA! Come è il valore del didimero è buono? Grazie non sopporto l’ axarelto!grazie

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il valore sembra buono, ma continui ad assumere regolarmente il farmaco finchè prescritto; interromperlo può essere pericoloso per la vita.

  37. Anonimo scrive il

    Buonasera dottore,sono alla 33 settimana di gravidanza,in terapia con cardirene per alcune mutazioni nello screening della trombofilia. Oggi ho ritirato le analisi con i seguenti risultati:
    D-DIMERO : 3 560 ng/ml (FEU)(rif. 45 – 498)
    Omocisteinemia totale 6.0 micromol/L(rif. 5.0 – 15.0)
    ALBUMINEMIA 3.0 g./dl (rif. 3.40 – 5.00)
    Neutrofili e globuli bianchi leggermente maggiori dei valori di riferimento. Il d dimero è preoccupante?cosa può provocare? Grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, è probabilmente dovuto alla trombofilia, essendo in terapia con cardirene comunque la situazione viene tenuta sotto controllo. Saluti.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Essendo strettamente controllata possiamo essere ragionevolmente ottimisti.

    3. Anonimo scrive il

      Rieccomi…il ginecologo mi ha detto di sospendere per 2 giorni il cardirene…e di iniziare domenica il clexane 4000. In questi 2 giorni di sospensione,si possono verificare problemi??? Il clexane diminuisce il rischio trombosi??? Le.punture le posso fare sulle gambe visto ke l addome è teso?grazie

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. No, in linea di massima non succederà nulla.
      2. Sì, Clexane la proteggerà.
      3. Questo è da valutare con il ginecologo.

    5. Anonimo scrive il

      Buongiorno dottore,oggi ho integrato gli analisi con altri esami,le riposto i risultati:
      PT
      PT INR 0.96 INR( Secondo target
      terapeutico)
      PT Ratio 0.96 RATIO( 0.83 – 1.18)
      PTT
      aPTT Ratio 0.92 RATIO( 0.86 – 1.14)
      FIBRINOGENO 433 mg/dl (180 – 400 )
      metodo – Clauss
      Domani inizio l’eparina. Cosa ne pensa?

    6. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Questi valori sembrano tutti buoni (un modesto aumento del fibrinogeno è normale in gravidanza), ma ovviamente raccomando di verificarli con il medico.

    7. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non possiamo dimenticare il D-Dimero, ma diciamo che gli altri valori permettono ragionevole ottimismo. Raccomando comunque di far sempre il punto con il ginecologo, siamo su situazioni che nel complesso vanno al di là delle mie competenze.

  38. Anonimo scrive il

    Buonasera dottore, sto facendo il clexane. .la prima l ho fatta all’ interno coscia. ..ma non ho molta ciccia..rischio di prendere il muscolo o qualche vena? Me ne accorgerei e che complicanze ci potrebbero essere?sono all’8mese. Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Improbabile che si verifichino problemi, dato l’ago molto corto, raccomando di iniettare il farmaco raccogliendo una plica cutanea con le dita.

    2. Anonimo scrive il

      È proprio la plica che non riesco a prendere..al braccio non ci riesco perché non c e nessuno che mi aiuti…tengo un po fuori l ago anziché inserirlo tutto?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio avviso l’ago va inserito tutto comunque, ma senta il parere del medico (purtroppo non sono autorizzato a fare iniezioni).

  39. Anonimo scrive il

    buonasera Dottore vi scrivo per avere un suo consiglio , l’1/10/2014 in ospedale a san Giovanni Rotondo Casa del Sollievo della sofferenza dovevo fare un intervento alla schiena e facendo le analisi mi hanno riscontrato il D_DIMERO metodo coagulimetrico altissimo era a 1067 pio l’ho rifatto il 6/10/2014 ed era a 922 , l’ ho ripetuto il 16/05/2015 era a 787 sempre con metodo coagulimatrico invece l’11/11/2016 il medico curante mi ha prescritto D_ DIMERO metodo Agglutinazione il risultato è 0,5 ma è la stessa cosa eèpericolo avere il D-dimero alto nell’atttesa di una vostra risposta la saluto

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Quali erano i valori di riferimento per l’ultimo dosaggio (agglutinazione)? e quando hanno scoperto questi valori così alti non hanno approfondito? gli hanno fatto fare esami radiologici per esempio?

  40. Anonimo scrive il

    io ho avuto per due volte sospetto TIA. Mi hanno fatto tutti i controlli dovuti ed hanno riscontrato il valore del D-Dimero a 504 ma non sanno spiegarsi il motivo visto che hanno eseguito Angiotac, esame dello sforzo del cuore, etc… con esiti negativi. Ma il D-Dimero continuava a salire sempre di più e mi hanno dimessa dicendomi che non capivano il motivo del valore alto visto che gli altri esami del sangue sono tutti nella norma.
    mi devo preoccupare?

La sezione commenti è attualmente chiusa.