Link sponsorizzati

Valori Normali

  • FT3: 2.0-3.5 pg/mL
  • T3: 80-190 ng/dL
  • FT4: 0.8-1.8 ng/dL
  • T4 5.0-12.5 mcg/dL

(Prestare attenzione all'unità di misura, diversa a seconda dei casi)

Fonte: Mayo e Mayo

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

Gli ormoni tiroidei regolano diverse attività dell’organismo

  • sviluppo,
  • metabolismo
  • neuralogico.

I due ormoni principali prodotti dalla tiroide, stimolata dall’ormone tireostimolante (TSH), sono la

L’esame del T4 di solito viene usato come esame di seconda linea dopo quello del TSH (ormone tireostimolante); il T4 totale e il T4 libero (FT4) sono due esami diversi che aiutano il medico a valutare la funzionalità della tiroide.La forma totale è usata da molti anni e contribuisce alla diagnosi di ipertiroidismo e ipotiroidismo, è un esame utile, ma il risultato dipende dal livello della globulina legante la tiroxina (la proteina circolante che lega l’ormone). FT4 è un esame introdotto più di recente, i cui risultati non dipendono dalla quantità di globulina. Il T4 libero è la forma attiva della tiroxina, quindi molti ritengono che l’esame del T4 libero rispecchi con maggior precisione la funzionalità tiroidea e per questo motivo sempre più spesso sostituisce quello del totale.

Indipendentemente dalla modalità di misurazione, l’esame della tiroxina di solito è prescritto contemporaneamente all’esame del TSH, oppure dopo quest’ultimo. L’esame serve al medico per decidere se il meccanismo di feedback ormonale della tiroide funziona correttamente e i risultati degli esami servono per distinguere tra le diverse cause dell’ipertiroidismo e dell’ipotiroidismo. In alcuni casi può anche essere prescritto l’esame del T3, che dà al medico ulteriori informazioni diagnostiche.

Gli esami del T4 e del TSH possono essere prescritti per valutare i pazienti con il gozzo e per diagnosticare le situazioni di infertilità femminile. Se il medico sospetta che il paziente sia affetto da una patologia autoimmune legata alla tiroide, insieme al T4 può essere prescritto l’esame degli anticorpi tiroidei.

Il 20% del T3 è prodotto per sintesi diretta e l’80% per conversione da T3 a T4 (deiodazione) nei tessuti periferici. I livelli di T3 circolante sono molto inferiori a quelli di T4, ma il T3 è più attivo metabolicamente anche se il suo effetto è più breve.

La triiodotironina (T3) è un esame di seconda linea che viene prescritto come follow-up se in un esame precedente i valori dell’ormone tireostimolante (TSH) sono troppo bassi e il medico sospetta che il paziente soffra di ipertiroidismo causato da un eccesso di questo ormone (T3 tossicosi).

Nel sangue circolante, il 99,7% del T3 è legato alle proteine plasmatiche, soprattutto alla globulina legante la tiroxina. Il T3 libero (FT3) è la forma metabolicamente attiva del T3, che rappresenta lo 0,3% del T3 totale.

Nell’ipertiroidismo, sia il T4 sia il T3 di solito sono superiori al normale, ma in un piccolo sottoinsieme dei pazienti affetti dall’ipertiroidismo, cioè nel caso della T3 tossicosi, solo il T3 è maggiore del normale.

Nell’ipotiroidismo, i livelli di T4 e T3 sono inferiori al normale. Il livello di T3 spesso è inferiori al normale nei pazienti malati o ricoverati per problemi alla tiroide.

Interpretazione

  • I valori di T4 (o FT4) più elevati del normale fanno propendere per l’ipertiroidismo o per l’assunzione eccessiva di tiroxina.
  • I valori inferiori al normale fanno propendere per l’ipotiroidismo.
  • La tiroxina libera è utile per correggere i valori del T4 totali in caso di alterazioni della globulina legante, ma può dare risultati falsati in caso di anomalie delle proteine leganti o se il paziente è affetto da altre patologie gravi.
  • Un valore di T3 superiore al normale è tipico di T3 tossicosi, ipertiroidismo e sindrome da resistenza periferica.
  • Un valore di T3 inferiore al normale è tipico dell’ipotiroidismo primario e secondario e del terzo trimestre di gravidanza.
  • Valori elevati del T3 totale sono tipici di: ipertiroidismo, T3 tossicosi e tiroidite acuta. Il T3 totale inoltre aumenta se il paziente assume 25 µg o più di triiodotironina o 300 µg di tiroxina (T4, per esempio sotto forma del farmaco Eutirox) e se il livello di globulina legante è elevato.
  • Valori di T3 inferiori al normale vengono riscontrati nell’ipotiroidismo clinico o subclinico, nel digiuno prolungato, in condizioni di stress e patologie acute, nonché in caso di scarsità di globulina legante.

Nella tabella seguente riassumiamo i possibili risultati dell’esame del TSH e i loro significati più probabili:

TSH T4 T3 Interpretation
Alto Normale Normale Ipotiroidismo lieve (subclinico)
Alto Basso Basso o normale Ipotiroidismo
Basso Normale Normale Ipertiroidismo lieve (subclinico)
Basso Alto o normale Alto o normale Ipertiroidismo
Basso Basso o normale Basso o normale Patologie non tiroidee, ipotiroidismo secondario (causato dalla ghiandola pituitaria, raro)

Fonte: LabTestsOnline

Valori Bassi

  • Ipotiroidismo

Valori Alti

  • Ipertiroidismo

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

La gravidanza può far aumentare i livello di entrambi gli esami, ma questo non significa necessariamente che la futura mamma soffra di qualche disturbo alla tiroide.

Numerosi farmaci possono alterare il risultato, mentre il T3 spesso è inferiore al normale nei pazienti malati o ricoverati in ospedale, quindi non è un buon indicatore dell’ipotiroidismo in queste situazioni.

Quando viene richiesto l'esame

L’esame del T4 totale o del T4 libero viene prescritto quasi sempre in seguito a un’anomalia nei risultati dell’esame del TSH. In alcuni casi può essere prescritto contemporaneamente all’esame del TSH per dare al medico un quadro più completo del funzionamento del meccanismo di feedback ormonale della tiroide. Questi esami di solito sono prescritti quando il paziente presenta i sintomi dell’ipertiroidismo o dell’ipotiroidismo.

L’esame del T3 totale o libero può essere prescritto se il paziente presenta delle anomalie nell’esame del TSH e/o del T4. Può far parte degli esami prescritti dal medico quando i sintomi del paziente fanno sospettare l’ipertiroidismo.

Uno degli esami del T3 può essere prescritto ad intervalli regolari per tenere sotto controllo una patologia della tiroide già diagnosticata e per valutare l’efficacia della terapia per l’ipertiroidismo.

Preparazione richiesta

Per quest’esame non è necessaria nessuna preparazione. Alcuni farmaci possono interferire con il risultato dell’esame, quindi vi consigliamo di ricordare al medico tutti i farmaci che assumete.

Altre informazioni

Sintomi ipertiroidismo

  • Aumento della frequenza cardiaca,
  • Ansia,
  • Dimagrimento,
  • Insonnia,
  • Tremori alle mani,
  • Debolezza,
  • Episodi di diarrea,
  • Sensibilità alla luce, disturbi visivi,
  • Anche gli occhi possono avere problemi: occhiaie, secchezza, irritazione e, in alcuni casi, gonfiore.

Sintomi ipotiroidismo

  • Aumento di peso,
  • Secchezza della pelle,
  • Costipazione,
  • Intolleranza al freddo,
  • Gonfiore,
  • Caduta dei capelli,
  • Spossatezza estrema,
  • Irregolarità mestruali.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

  1. Giusy scrive il

    Salve io ho 33 anni e ho fatto esamidella tiroide perché in gravidanza si è stabilita ora ho fatto gli esami e mi dice delle FT4 tiroxina libera 13.1 e del s-tsh 1.69 sono giusti???

    Rispondi
  2. Giulietta scrive il

    sottoposta a tiroidectomia in terapia con eutirox 100 ma continuo ad avere stanchezza stipsi tremori e tanto male alle gambe.I miei esami TSH 0,73.parametri 0,35 4.80. tf4 1.73-0.4 a1.80.tf3 3.43.-2.10 a 5.15 cosa ne pensa.La ringrazio fin d’ ora.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      I valori sembrano a posto; da quanto è stata operata?

    2. giulietta scrive il

      sono stata operata il 22 02 2016.i valori vanno bene ma continuo a star male ,è forse troppo presto? se si quanto tempo ci vorrà.?mille grazie ancora

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe migliorare nelle prossime settimane, ma segnali comunque le difficoltà al medico.

    Rispondi
  3. Sara scrive il

    Salve Dott. Cimmurro, volevo chiederle un suo parere riguardo le analisi della tiroide che ho fatto recentemente. Ho tiroidite di hashimoto. Tra l’altro da ieri ho scoperto di essere in dolce attesa , ma non so se con i seguenti valori andrà a buon fine. .
    Le scrivo i risultati :
    -Ab anti recettori tsh 0,30 valore riferimento 0,00-1,75
    -FT3 4,2 pg/ml valore di riferimento 2,2- 4,7
    -FT4 15,6 pg/ml valore di riferimento 8,0- 20,0
    -ormone tiroideo tsh 0,004
    -Ab anti tireoglobulina 675,0
    da ottobre 2015 sto prendendo eutirox 100

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Contatti urgentemente l’endocrinologo perchè il dosaggio di Eutirox va rivisto.

    2. Anonimo scrive il

      Grazie Dott. Cimmurro , ho contattato la dott e mi ha dimezzato eutirox
      Quindi da 100 a 50
      spero di non andare incontro al terzo aborto

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono fiducioso, mi tenga al corrente e si attenga con scrupolo ai suggerimenti del medico sui prossimi prelievi.

    4. Anonimo scrive il

      Buona sera Dott. Cimmurro, volevo aggiornarla in seguito ai miei dubbi su eutirox, mi è stato sospeso del tutto sia dall’endocrinologa sia dal ginecologo, perché da come mi hanno spiegato non ne ho assolutamente bisogno. Intanto la gravidanza per ora prosegue bene, ma ho un dubbio, mi è stato prescritto il progeffix
      200 mcg , tre ovuli in vagina insieme la sera prima di coricarmi. Leggendo il foglio illustrativo del farmaco ho notato che si raccomandano di non superare la dose di 200 mcg per somministrazione, sia orale che vaginale. Io in questo modo sono a 600 mcg ogni somministrazione se non erro. Ma è normale secondo lei ?
      io sono nel dubbio. . grazie anticipatamente Dott.

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È sicuramente un dosaggio elevato, ma se è stato prescritto direi di continuare (al limite senta telefonicamente la ginecologa facendo presente quanto letto nel foglietto illustrativo, con un po’ tatto per non dare l’impressione di mancanza di fiducia).

    6. Anonimo scrive il

      La ringrazio tantissimo Dott , provvederò a tel al più presto al ginecologo e chiedere chiarimenti con delicatezza. Grazie e buona serata

    Rispondi
  4. Cinzia scrive il

    Buona sera
    Ho fatto esame della tiroide, riporto quanto refertato:
    FT3 (T3 libero) 3.69 pg/ml (rif laboratorio: 2.5 – 3.96)
    FT4 (T4 libero) 0.62 ng/dl (rif. laboratorio: 0.54 – 1.24)
    TSH ormone tireotropo 1.97 mcUl/ml (rif. laboratorio: 0.34 – 5.60)
    Il mio medico non ha riscontrato nessun valore anomalo ma ho sintomi simili a chi è affetto da IPOTOROIDISMO, soprattutto perdita di capelli, gonfiore generale e aumento di peso.
    Ringrazio

    Rispondi
  5. Andreea scrive il

    Buongiorno mio marito sofre di iper da 3 anni…sta prendendo la terapia. .ma in ultimo tempo non sta tanto bene ( ha dimagrito sui 10 kg in neanche 2 mesi, stanco, diaree) questi giorni si e fatto dei analisi che non son tanto bene ( FT3 18.0 >pg/mL 2.0-4.5 TF4 46.6 > pg/mL 5.6 -12.0 , TSH 0.01 < ųUI/mL 0.40 – 4.00) cosa mi consiglia? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Andrà rivista la terapia, la tiroide continua a lavorare troppo.

    Rispondi

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.