Link sponsorizzati

Valori Normali

A digiuno:

  • Soggetti sani hanno valori compresi tra 70 e 99 mg/dl,
  • Un valore compreso tra 100 e 125 mg/dl è caratterizzato dalla diagnosi di intolleranza glucidica (pre-diabete),
  • Un valore pari a 126 mg/dl o superiore nella maggior parte dei casi è segno di diabete.

Due ore dopo il pasto

  • Soggetti sani hanno valori inferiori a 140 mg/dl,
  • soggetti con intolleranza glucidica hanno valori tra 140 e 200 mg/dl,
  • soggetti diabetici hanno valori più alti di 200 mg/dl.

In un momento qualsiasi della giornata un valore di glicemia che supera i 200 mg/dl è considerato segno di malattia diabetica.

RIsultati superiori ai 400 mg/dl sono considerati pericolosi e degni di attenzione medica immediata.

È infine considerata ipoglicemia (valori bassi) un esito inferiore a 60 mg/dl.

Fonte: MedScape

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

In campo medico la quantità di glucosio (zucchero) nel sangue prende il nome di glicemia ed è in genere il primo esame che viene richiesto quando si sospetta un possibile diabete.

Il glucosio è la principale fonte di energia per la maggior parte delle cellule del corpo, comprese quelle del cervello. I carboidrati (o glucidi) si trovano in frutta, cereali, pane, pasta e riso e vengono più o meno rapidamente trasformati in glucosio quando introdotti con la dieta. L’assorbimento che si verifica durante e dopo un pasto ha come conseguenza un aumento della quantità circolante nel sangue di zucchero e, nel caso si raggiungano valori eccessivi, possono verificarsi sintomi di vario genere:

  • secchezza della bocca,
  • sete,
  • frequente bisogno di fare pipì,
  • visione offuscata,
  • affaticamento o sonnolenza,
  • dimagrimento,
  • sensazione di malessere,
  • mancanza di appetito,
  • alti valori di chetoni nelle urine.

Questi sono anche sintomi comuni del diabete, la malattia più comune legata al metabolismo dei carboidrati.

Le complicanze del diabete sono la terza causa di morte negli Stati Uniti ed i soggetti colpiti sono in costante crescita.

Si parla invece di pre-diabete quando i valori, pur oltre la soglia di normalità, non permettono una diagnosi di diabete; si tratta di una condizione in cui c’è un alto rischio di sviluppare la malattia, oltre ad infarto ed ictus, nel giro di 10 anni. Si ritiene tuttavia che una moderata perdita di peso ed una regolare attività fisica possano impedire questa progressione.

Interpretazione

In caso di risultati oltre i valori normali, la diagnosi di diabete o pre-diabete deve sempre essere confermata con nuove analisi, a meno di presenza inequivocabile dei sintomi tipi:

  • aumento della minzione (pipì),
  • aumento della sete,
  • inspiegabile perdita di peso (tipico soprattutto del diabete di tipo 1),
  • affaticamento,
  • visione offuscata,
  • aumento della fame,
  • ferite che non guariscono.

In assenza di sintomi inequivocabili, secondo le linee guida americane, si procede con uno dei seguenti test:

  • Si ripete l'esame svolto a distanza di qualche giorno,
  • se sono già stati usati due test (per esempio glicemia a digiuno ed emoglobina glicata) ed entrambi concordano, la diagnosi è già confermata,
  • se sono già stati usati due test ma non c'è concordanza di diagnosi, si ripete il test che ha dato esito positivo (oltre i valori di diabete o pre-diabete).

Nel caso in cui la ripetizione non confermi l'ipotesi, in genere si sceglie di ripetere gli esami a distanza di 3-6 mesi.

Valori Bassi
(Ipoglicemia)

  • Ansia
  • Esercizio fisico
  • Gastrectomia
  • Glicogenosi
  • Insulinoma
  • Ipotiroidismo
  • Malassorbimento
  • Morbo di Addison
  • Necrosi epatica
  • Sepsi
  • Stress
  • Tumore delle cellule insulari del pancreas

Valori Alti
(Iperglicemia)

  • Acromegalia
  • Diabete
  • Eclampsia
  • Epatite
  • Feocromocitoma
  • Infarto
  • Insufficienza renale
  • Iperlipoprotinemia
  • Ipertiroidismo
  • Malnutrizione
  • Obesità
  • Pancreatite
  • Sedentarietà
  • Shock
  • Sindrome di Cushing
  • Tireotossicosi
  • Trauma
  • Trauma cranico
  • Tumore al pancreas
  • Ustioni

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

Moltissime forme di stress possono causare aumenti temporanei della glicemia, per esempio:

  • Trauma,
  • Ictus,
  • Infarto,
  • Operazione chirurgica,
  • Ansia.

Tra i farmaci che possono aumentare i valori a digiuno ricordiamo:

  • antipsicotici atipici,
  • azatioprina,
  • basiliximab,
  • beta-bloccanti,
  • bicalutamide,
  • cortisone,
  • diazossido,
  • epinefrina,
  • estrogeni,
  • furosemide,
  • gemfibrozil,
  • isoniazide,
  • levotiroxina,
  • litio,
  • niacina,
  • inibitori della proteasi,
  • tiazidici.

Di questo elenco sottolineiamo la presenza di cortisone (solo se assunto per cure lunghe), levotiroxina (per esempio Eutirox®) ed in alcuni casi la pillola anticoncezionale (che contiene estrogeni).

Tra le medicine che possono diminuire i valori di glicemia a digiuno ricordiamo:

  • paracetamolo (Tachipirina®),
  • basiliximab,
  • carvedilolo,
  • desipramina,
  • alcool,
  • gemfibrozil,
  • ipoglicemizzanti,
  • insulina,
  • MAO inibitori,
  • fenotiazine,
  • risperidone,
  • teofillina.

Quando viene richiesto l'esame

Il medico può richiedere questo esame se si manifestano sintomi di diabete, anche se in realtà esistono esami più specifici per la diagnosi definitiva (curva da carico ed emoglobina glicata).

L'esame della glicemia nel sangue è anche usato per monitorare i pazienti che hanno il diabete, per verificare l'efficacia della terapia.

Può infine essere richiesto in caso di sintomi anomali da alti valori di glucosio nel sangue (iperglicemia), come:

  • Aumento della sete, di solito con minzione frequente,
  • Affaticamento,
  • Offuscamento della vista,
  • Infezioni di difficile guarigione,

o sintomi di basso livello di glucosio nel sangue (ipoglicemia), come ad esempio:

  • Sudorazione
  • Fame
  • Tremori
  • Ansia
  • Confusione
  • Visione offuscata.

In gravidanza fa parte degli esami svolti periodicamente.

Preparazione richiesta

Il test può essere richiesto e suggerito in due modi:

  • a digiuno, raccogliendo il campione di sangue al mattino dopo il digiuno notturno o 8 ore,
  • in un momento qualsiasi della giornata.

Altre informazioni

Perchè gli elevate valori di glicemia sono pericolosi?

Il glucosio è un carburante prezioso per tutte le cellule del corpo, quando è presente a livelli normali. Concentrazioni elevate di zucchero si comportano invece come un veleno ad azione lenta, che agisce nel tempo.

Quando la glicemia è costantemente elevata il pancreas, che è l'organo incaricato di controllare questi valori, continua a mandare segnali per abbassare i livelli circolanti, ma con il tempo perde di efficacia e viene danneggiato in modo permanente. Questo è come un circolo vizioso, che comporta danni sempre maggiori con il passare del tempo.

Le grandi quantità di zucchero circolanti nel sangue, non più tenute sotto controllo, diventano quindi causa di problemi al sistema cardiocircolatorio e, poichè questo è presente in tutto l'organismo, le complicazioni diventano numerose ed a carico di moltissimi organi:

  • Malattie renali,
  • Ictus,
  • Infarti,
  • Perdita della vista,
  • Indebolimento del sistema immunitario,
  • Impotenza,
  • Diminuzione della sensibilità della pelle e dolori,
  • Ritardi anche gravi nella cicatrizzazione delle ferite.

In casi estremi, a causa della scarsa capacità di guarigione delle ferite, è necessaria l'amputazione dell'arto.

Articoli ed approfondimenti

Collegamenti esterni

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Immagino che fosse a digiuno e sostanzialmente va bene.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      L’ideale sarebbe riuscire ad abbassarlo almeno un pochino.

    3. Irene scrive il

      Buongiorno Dr. Cimurro,
      ho 28 anni ed è da tempo che sto male ma finora gli endocrinologi mi hanno detto che non ho alcun problema di diabete o simili. In ogni caso soffro di crisi ipoglicemiche da qualche anno.. fame intensa e rabbiosa che si calma dopo aver assunto carboidrati, sensazione di svenimento, tremore, mancanza di energie alle gambe, risata improvvisa, parlata da ubriaca, irritabilità, stanchezza, tristezza.. quando mangio soprattutto cibo salato o pasta o pane sto bene.. ieri sono stata male e sono andata in farmacia a farmi misurare la glicemia: glu 73.5 mg/dl il range era 76-110 mg/dl. Oggi mi sono misurata la glicemia con un glucometro da me comprato e prima di pranzo ed era a 77 e due ore dopo il pasto ed era a 118. Da quando soffro di queste crisi faccio abitualmente le analisi del sangue che apparentemente sembrano apposto le riporto i dati importanti:

      -aprile 2009
      glicemia 73 ( range 65 – 105)
      colesterolo totale 247 (range150-200)
      trigliceridi 96 (range 50-150)
      colesterolo hdl 64 (range 35-90)

      – aprile 2013
      glucosio 91 (range 70 – 109)
      colesterolo totale 224 (range 100-200)
      trigliceridi 94 (range 50-150)
      colesterolo hdl 33 (range 40-90)

      -giugno 2013
      HbA1c% 5.6 (range 4.0-6.0)
      HbA1c (mmol) 37 (range 20.00-42.00)
      insulina 9.3 (valori normali a digiuno <29.1)

      -gennaio 2014
      glucosio 75 (range 70-109)
      colesterolo totale 223 (range 100-200)
      trigliceridi 114 (range 50-150)
      colesterolo hdl 49 (range 40-90)
      insulina 8.2 (valori normali a digiuno <29.1)

      -giugno 2014
      glicemia 85 ( range 70 – 100)

      Apparentemente tutto sembra quasi normale..vorrei sapere una sua opinione consapevole non possa fare alcuna diagnosi. La ringrazio.

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Condivido il parere degli specialisti, la causa non credo che sia legata alla glicemia.

    Rispondi
  1. Anonimo scrive il

    Buongiorno sono alla ventunesima settimana di gravidanza e oggi ho ritirato i miei esami e quelli dell’ urina dicevano molti fosfati alcalino terrosì volevo sapere cosa significa e se è qualcosa che può danneggiare la salute del mio bambino sia ora che nel parto. La ringrazio infinitamente aspetto una sua risposta intanto buona giornata..

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La presenza di fosfati nelle urine può essere causata da molte situazioni diverse, alcune legate per esempio alla dieta, e vanno quindi interpratati insieme agli altri valori; in assenza di altre anomalie probabilmente non ha nulla di cui preoccuparsi, ma in ogni caso il ginecologo potrà essere più preciso.

    Rispondi
  2. laura scrive il

    Il mio bambino ha 8 anni e ha la glicemia a 300 e la ves molto alta .due anni fa gli èvenuta la scarlattina e da li era positivo allo streptococco .sono molto preoccupata .cosa devo fare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi conferma che la glicemia è a digiuno? In caso affermativo contatti immediatamente la pediatra.
      Per cosa sono state richieste le analisi?

    Rispondi
  3. Eva scrive il

    Buondì dottore, so che nn è la sezione giusta ma posso chiedere un parere su alcuni valori sballati degli esami del sangue se è una cosa preoccupante o no?

    1. Eva scrive il

      Grazie mille dottore, mi hanno trovato tutto ok tranne:
      Colesterolo totale= 214
      (Met: enzimatico colorimetrico) 5,6

      Poi

      Alfa-1 globuline 4,6%
      Beta globuline 15.7%

      Non so se possa contare ma prendo la pillola da 8 anni e ho 25 anni

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ha fatto anche trigliceridi, LDL ed HDL e questi sono a posto? Peso ed altezza?
      Mi riporta i valori di riferimento delle alfa/beta globuline?

    3. Eva scrive il

      Allora i trigliceridi sono 0,7 (riferimento 0-1,7)
      Colesterolo HLD 76 ( riferimento da 40 a 60)
      Rapporto col.totale/HDL 2,8 (riferimento inferiore di 5)

      Alfa1 globuline 4,6 (riferimento 1,4-2,8)
      Beta globuline 15,7% (riferimento 8,7 – 14,4)

      Sono 53kg per 1,70

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Senta anche il medico, ma a mio avviso non c’è alcun problema.
      Per caso è incinta?

    5. Eva scrive il

      Prendo regolarmente la pillola (ora la Yaz) da 8 anni senza dimenticanze… Per cui escludo una gravidanza.
      Più che altro mi ero preoccupata perché avevo letto in internet che aumenti di alfa1 globuline potrebbero essere causate anche da neoplasie… Le ultime due domande poi non la disturbo più….
      -Ma presumo che troverei valori molto più sballati se ci fosse qualcosa di brutto giusto?
      -Cosa potrebbe essere causato questo aumento di alfa 1globuline? Può centrare la pillola?

    6. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Confermo, è la pillola (che come la gravidanza può alterare i valori).

    7. Eva scrive il

      La ringrazio molto dottore, poiché in internet guardando anche un semplice valore di fanno veramente allarmare. Quindi non bastano valori sballati di un paio di unità per pensare seriamente ad una neoplasia?
      Grazie mille buona serata

    8. laura scrive il

      salve dottore, ho 30 anni…ho ritirato le analisi di routin,ci sono alcuni valori che nn mi convincono:
      glucosio 106 valore max106 (nel sangue)
      peso specifico urine 1031 (1010-1025)
      corpi chetonici 5 (0)
      proteine 20 (20)
      mi devo preoccupare?grazie

    9. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Merita sicuramente attenzione la glicemia, il rischio è di sviluppare il diabete a medio termine.

    Rispondi
  4. elisa scrive il

    mio figlio a 6 anni abbiamo eseguito esami del sangue e a digiuno a glucosio pari a 100 su scala da 70-109 va bene o mi devo preoccupare

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Questa è una valutazione che farà il pediatra in base ad altri fattori (sintomo, rapporto peso/altezza, stato di salute, famigliarità, …).

    Rispondi
  5. rudy scrive il

    ogni tanto faccio le analisi del sangue ed ho notato che le ultime due volte il valore del glucosio era di 97 mentre in precedenza non aveva mai superato i 90 mg/dl. sono perfettamente consapevole che anche 97mg/dl rientra nei valori normali, pero’ il fatto che sia cosi’ aumentato fino ai limiti della normalita’, mi preoccupa un po’. lei cosa mi puo’ dire in merito?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Condivido con lei che probabilmente non è un caso, ma allo stesso modo per ora niente panico.
      Casi di diabete in famiglia?
      Età?
      Peso ed altezza?

    Rispondi
  6. rudy scrive il

    ho 55 anni,fisicamente sono longilileo ed in famiglia se non sbaglio solo mio nonno paterno era diabetico. la cosa comunque continua a preoccuparmi in quanto ho fatto uno stick gligemico 2 gg fa in farmacia a digiuno completo ed il valore era di 100.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il 100 in farmacia potrebbe essere anche il 97 dell’ospedale; al limite valuti con il suo medico se provare a fare l’emoglobina glicata, ma le raccomando di non farsi prendere dall’ansia perchè al momento la situazione non è assolutamente preoccupante.

    Rispondi
  7. Anna auro scrive il

    Ho fatto le analisi del sangue ed ho il glucosio a 111. Mi posso considerare a rischio diabete , visto che anche mia mamma lo é? Ho 59 anni e da un po’ di tempo urino spesso e ho la bocca sempre dolce .

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, il valore rientra nella condizione di intolleranza glucidica (una volta si chiamava pre-diabete, ad indicare che il rischio è elevato, ma c’è ancora la possibilità di risolvere).

    Rispondi
    1. pierina di Roma scrive il

      dottore per favore a quanto deve essere a clicemia normale ? io ho 73 anni a volte va la clicemia segna 90 93 poi 110 secondo quello che mangio grazie PIERINA DI ROMA

    Rispondi
  8. fabry scrive il

    salve Dr.Cimurro premetto che ho 55 anni e una dieta molto alta di carboidrati perche mangio tanta pasta pane frutta e dolci e sono anche fuori peso da qualche tempo ho notato un aumento della glicemia a digiuno oltre i 100. quello che volevo chiederle se io dovessi cambiare stile di vita andando giu di peso ridurre i carboidrati accompagnato da mezzora di camminata giornaliera potrei rientrare nella normalita senza arrivare a prendere farmaci? grazie in anticipo della sua umile risposta saluti.

    Rispondi
  9. Francesco scrive il

    Da ultimi controlli si è riscontrato un valore glicemico di 102 mg/dl. Effetuo controlli annuali ed ho sempre avuto un valore compreso tra 70/85. Ho 40 anni e peso 95 kg x 186cm. Potrebbe esserci un errore? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ovviamente un errore è sempre possibile, ma ormai piuttosto rara come eventualità.

    Rispondi
  10. Francesco scrive il

    La ringrazio per la risposta! Potrebbe accadere comunque di avere un valore leggermente più alto sporadicamente senza che desti preoccupazioni? Ed il valore di 102 è già alto o siamo ancora all’interno di valori di riferimento? Perché il medico curante ha detto che la ricontrolliamo più avanti ma che rientra nei valori normali considerando il massimo 110 mg/dl.
    Cordiali saluti.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Io sono un po’ fissato con la glicemia, ma oltre i 100 si tratta già di intolleranza glucidica (una volta chiamata pre-diabete).

    Rispondi
  11. fortunata scrive il

    Dottore dopo 16 giorni da un rapporto a rischiole beta sul sangue , se negative, sono definitive?

    Rispondi
  12. sabrina scrive il

    Salve dottore al mio bambino di 2 anni le hanno diagniosticato l intolleranza al glucosio..e gli anticorpi alti però nn ancora per definirlo diabetico. Ora è già 2 mesi che la glicemia è tornata quasi alla normativa. Cosa mi devo aspettare? Il mio bambino diventerà diabetico? Grazie in anticipo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Difficile fare ipotesi, ma il fatto che adesso i valori siano nella norma fa ben sperare.

    Rispondi
  13. sabrina scrive il

    Ho paura che sia solo un periodo tipo luna di miele . Dimenticavo di dirle che ha 4 cugini che hanno il diabete.

    Rispondi
  14. sabrina scrive il

    Grazie .. il mese prossimo avrà di nuovo i prelievi speriamo bene. Io cmq ogni giorno gli faccio il controllo a casa con il glucometro . Mattina e dopo i pasti

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      I cuginetti diabetici sono fratelli tra loro?
      Da parte di mamma o di papà?

    Rispondi
  15. sabrina scrive il

    Allora 2 sono fratelli. . Mentre gli altri sono cugini.. praticamente sono figli del fratello del padre di mio marito

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Suo marito è diabetico?
      Il papà di suo marito?
      I fratelli del padre di suo marito?

      Parliamo di diabete di tipo 1 o di tipo 2?

    Rispondi
  16. sabrina scrive il

    Mio marito non e diabetico. So solo che sono diabetici i cugini e sono insulino dipendenti.. diabete mellito 1

    Rispondi
    1. valentina scrive il

      Salve dottore! Sono alla 40+6 di gravidanza. Mi è stato diagnosticato il diabete gestazionale dopo l’esame della curva glicemica per un valore fuori range di 2 punti dopo la seconda ora. Sono stata seguita da un CAD e un dietologo mi ha prescritto una dieta che seguendo diligentemente mi ha sempre mantenuto i valori bassi di glicemia dopo i pasti.Non ho mai avuto problemi invece col valore a digiuno. Questa mattina però misurandola a digiuno avevo 103. Ammetto che ieri ho esagerato con gli zuccheri x via di una festa. Può essere che una giornata dove non sono stata attenta possa influire sul valore? Le ricordo che è davvero la prima volta che mi capita. O mi devo preoccupare?grazie

    Rispondi
  17. francesco scrive il

    Ho fatto il controllo con la macchinetta risultato 149. Ho ri lavato le mani e ripetuto il controllo subito rislutato 166 e normale?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. La glicemia è in continua variazione.
      2. La tolleranza ammessa con gli apparecchi domiciliari è del 15%.

      In altre parole, può essere normale.

    Rispondi
  18. Filippo scrive il

    Gent.mo dottore,
    Ho 52 anni e poco più di due mesi fa, in seguito a delle vertigini accusate nel passaggio da orizzontale a verticale, ho eseguito una serie di controlli clinici. Gli esiti sono stati: Frequenza cardiaca accelerata (90-100 bpm) pressione elevata (150-100); Colesterolo:273, Glicemia 114. Ho fatto un controllo cardiologico che è andato bene (rilevata solo una ridotta compliance al ventricolo sx derivante dalla pressione alta). La mia altezza è di 1.65 e il mio peso era di 86 kg. Mi hanno prescritto farmaci: Torvast da 10 mg, Lobivon 1/2 compressa da 5mg, dieta alimentare e attività fisica. Da allora ho perso 10 kg, Da una quindicina di giorni non prendo il Lobivon ( i battiti erano scesi sotto i 50) e oggi ho rifatto le analisi di colesterolo e glicemia. Il primo è sceso a 114, ma la glicemia è scesa solo a 111 anche se non consumo nessun tipo di dolce, mangio pochissima pasta e pochissimo pane (rigorosamente integrali), bevo soltanto acqua . Mio padre era diabetico ( di tipo alimentare). Domanda: ho letto sulle contro indicazioni del Torvast che può provocare iperglicemia. Potrebbe essere per questo che la glicemia non si è abbassata o mi devo preoccupare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Prima di fare qualche ragionamento, è sicura che il colesterolo sia arrivato a 114 e non magari 214?

    2. Filippo scrive il

      Si dottore, Il colesterolo è sceso a 114 con ldl 63 e i trigliceridi da 201 sono passati a 65!. Le ripeto che ho seguito una dieta ferrea e faccio attività fisica di almeno 50 minuti 4/5 volte la settimana.

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La strada è quella giusta, insista in questo modo (alla luce degli attuali valori rivaluti anche i farmaci con il medico) e per la glicemia per ora non si preoccupi, perdendo i chili residui e perseverando con questo stile di vita andrà a posto anche quella.

    2. Rita scrive il

      Salve ho mamma che e diabetica stamattina aveva 150 di glicemia e gli ho. Fatto 6u ioggi ha pranzo quanto ne devo fate?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma non posso prescrivere o consigliare terapie.

    Rispondi
  19. cippi scrive il

    Salve dottore ho 30 anni e soffro di tiroidite di hashimoto. Negli ultimi mesi ho fatto due volte le analisi del sangue a digiuno a distanza di pochi mesi e in entrambi i casi ho avuto livelli di glicemia e colesterolo al di sotto del range di riferimento. A cosa può essere dovuto? Premetto che sono in sovrappeso e prendo eutitox da 125. Sono molto preoccupata

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      L’HDL va bene; la glicemia effettivamente tende al basso, ha problemi stanchezza, confusione mentale, … ?

    2. cippi scrive il

      Confusione mentale no ma stanchezza si. A volte capita e l’ associo sempre allo stress del lavoro e alla tiroide di hashimoto. Lei cosa mi consiglia?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Valuti magari con il medico di passare da tre pasti a 5-6 spuntini durante la giornata, potrebbe aiutare a mantenere la glicemia a livelli accettabili.

    Rispondi
  20. carlo bm scrive il

    la pepsi coca cola estate ecc se si assumono come bevanda esclusiva posson causare diabete ??
    ho 23 anni e 98 a digiuno in farmacia

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Assolutamente sì, le bevande dolci contengono una quantità elevatissima di zucchero.

    Rispondi
  21. Anonimo scrive il

    ho tutti i sintomi che diceva nella pagina sopra x cui ho paura di averlo preso a 23 anni ma premetto che sn un po paranoico
    affaticamento
    bocca secca
    sete
    formicolii ecc
    ma un anno fa a digiuno 96 in farmacia
    puo precipitare in un anno la situazione ??
    oppure come spero posso ancora risolvere ??

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non salti a conclusioni affrettate, i sintomi che descrive possono anche essere causati da ansia.
      Misuri nuovamente la glicemia a digiuno.

    2. Anonimo scrive il

      gentile dottore lo misurata alle 10 circa stamattina mi da 90
      premetto che pero sn giorni che mangio abbastanza poco e bevo solo acqua
      potrebbe aver influito dando un falso negativo ?? grazie della sua attenzione

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A meno che il medico non abbia fondati motivi per sospettare la malattia, a mio avviso non c’è bisogno di ulteriori accertamenti.

    4. Anonimo scrive il

      grazie allora posso ritenere di non aver problemi con il diabete
      il mio medico di base non mi ha neanche prescritto di rifare l esame nonostante il valore un anno fa era maggiore
      probabilmente la paranoia ha influito molto non dovevo neanche provarlo
      almeno credo che posso stare tranquillo e cercare di mangiare meglio come dice lei senza bere molto bevande zuccherate

    Rispondi
  22. Anonimo scrive il

    che valore di glicemia è ottimale per l’uomo ?
    70 99 ha detto che rientri nell’intervallo ottimale, ma è preferibile un valore tendente al minimo o al massimo dell’intervallo?
    mi spiego meglio,meglio un valore di 75 85 o 95 ?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In generale sicuramente meglio bassa che alta, ma anche 85 non è affatto un problema.

    Rispondi
  23. ROSA scrive il

    SONO DIABETICA DA VENT’ANNI DA DIECI FACCIO L’INSULINA A PRANZO E CENA DOPO DUE ORE DALLA CENA FACCIO UN’ ALTRO TIPO DI INSULINA PRIMA PERO’ CONTROLLO LA GLICEMIA ED è SEMPRE TRA 140 E 158… COME MAI AL MATTINO DIGIUNA è SEMPRE ALTA LA GLICEMIA? 225 E 250

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Va assolutamente rivalutata la terapia; quando ha fatto l’ultimo controllo con il diabetologo?

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Misurato in ospedale o con apparecchi personali?
      Si tratta di un paziente diabetico?

    Rispondi
  24. sabrina scrive il

    Con apparecchio personale. E non è diabetico.dalle analisi e risutato che produce poca insulina

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In linea di massima è un po’ basso, ma gli apparecchi personali hanno una certa tolleranza.

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se rileva 52 potrebbe essere in realtà più basso ancora (poco probabile, ne avvertirebbe i sintomi da ipoglicemia) od un po’ più alto; in genere la variabilità è di circa il 15%.

      Ciò non toglie che sia comunque tendente al basso.

    Rispondi
  25. sabrina scrive il

    Ora ho capito . Poi ha dovuto prendere cortisone e la glicemia e salita a 170.. uuna domanda ma la glicemia se nn si ha problemi verso il diabete rimane all incirca stabile anche se si ha la febbre?

    Rispondi
  26. andrea scrive il

    ho 44anni ho fatto esami sangue ho la glicemia a 95 e un po ‘alta albumina nei limiti massimi.il mio dott.mi ha detto che nn c’e’ niente ma leggendo e sentendo altri pareri nn sono molto tranquillo anche perché nn so se connesso ma e’ 5 anni che ho un eczema alle mani fortissimo con secchezza e
    ragadi che nessun farmacista dermatologo mi hanno risolto.
    vorrei un suo parere per entrambe le cose
    grazie
    saluti

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Stia sereno per gli esami.
      2. Purtroppo per l’eczema temo sia impossibile fare ipotesi senza nemmeno vederlo.

    Rispondi
  27. giulia scrive il

    salve dottore,oggi ho fatto la curva glicemica le indico i valori.
    basale:92
    DOSAGGIO DOPO 30’MIN 134
    60’min:88
    90’min:65
    120min:51
    180’min:50
    dovrei preoccuparmi?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È in gravidanza?
      Ci sono i valori di riferimento sul referto?

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Questa immagino sia quella basale, ma degli altri valori?

    Rispondi
  28. Rispondi
    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non ho trovato i valori di riferimento, in ogni caso ho la sensazione che possa esserci un problema di iperinsulinemia più che diabete.

    Rispondi
  29. Anonimo scrive il

    che senso ha vivere da malati per morire sani ??
    un valore sul 95 a digiuno credo non vada male , se non posso mangiare nulla che senso ha ??

    Rispondi
    Rispondi
  30. giulia scrive il

    quindi si spieghi meglio secondo lei devo preoccuparmi?che analisi mi consiglia?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Questa analisi chi gliel’ha prescritta? Per quale motivo?

    Rispondi
  31. giulia scrive il

    il mio medico perche’ avevo sempre la bocca secca ,dopo i pasti ero assonnata ,avevo sempre sete e urinavo spesso.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ok, sottoponga a lui l’esito e probabilmente la invierà ad un diabetologo; lasciamo che sia lo specialista a decidere se e come procedere con le analisi.

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Idealmente dovrebbe essere un pochino più bassa, ma potrebbe non essere un problema.

    2. Francesco scrive il

      e 100 di glicemia a 4 ore da un pasto leggero e dopo un’attività fisica è normale? ho 22 anni, non sono diabetico ma sono sovrappeso.

    3. Anonimo scrive il

      Grazie per la risposta gentile e rapida. Comunque il pasto leggero consiste in 2 sogliole alla mugnaia(solo con farina, senza burro) e l’attività fisica in mezz’ora di nuoto.

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      OK, ma rimane difficile da valutare; in genere si verifica a digiuno e/o a 1-2 ore dal pasto.

    Rispondi
    Rispondi
  32. lodi9 scrive il

    buongiorno,dottore mio figlio di anni 13 compiuti 2 settimane alla vista annuale x calcio
    ha fatto esame urine dove hanno trovato tracce di sangue,esame ripetuto tutto ok
    il medico curante gli fa fare esami del sangue : s.proteina Creattiva (CRP) 0.10
    s_creatinina 0.58
    colesterolo totale 148
    trigliceridi 96
    colesterolo HDL 57
    proteine totali 6.9
    VES 10

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi sembra tutto benissimo, ma per scrupolo mi riporta anche gli intervalli di riferimento?

    Rispondi
  33. mery scrive il

    Buongiorno Dottore,volevo chiedere ho fatto gli esami per la glicemia ,emoglobulina glicata valore 6.3 % e 45 mMol/Mol invece il glucosio 115 premetto che sono un po’ golosa e faccio questi esami perchè ipertesa ed ho 43 anni,secondo lei devo preoccuparmi?

    Rispondi
  34. sabrina scrive il

    Secondo lei quando un medico dà come risposta .. qualcosa si sta muovendo .. parlo sui risultati dei controlli delle glicemie fatte giorno x giorno

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Per cercare di capire dovrei vedere anche i risultati, ma probabilmente intendeva che c’è qualche evoluzione, qualche cambiamento in atto.

      Sta provando a fare una dieta per abbassare i valori?

    Rispondi
  35. sabrina scrive il

    Il mio bambino ha 2 , anni . E sotto controllo x via della familiarità con diabete

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Gli ultimi valori sono migliori o peggiori dei precedenti?

    Rispondi
  36. Angela scrive il

    Salve Dottore, ho 39 anni e pratico sport. Stamattina ho misurato la glicemia con una macchinetta che aveva un mio collega. I valori erano 52, lo rimisurata Subito nuovamente e sono risulati 72. Da premettete che prima avevo mangiato un pezzo di torta con la panna.. in questi giorni sono stata nervosa e anziosa. Puo essere questo il motivo? O devo preoccuparmi?

    Rispondi
  37. paso scrive il

    Buongiorno Dottore,
    dopo un accesso al pronto soccorso per una bambina di tre anni, dagli esami del sangue è stata diagnosticata un’infezione batterica con valori PCR e globuli bianchi elevati. Purtroppo anche il glucosio era a 144. Premetto che non era a digiuno (prelievo fatto a mezzanotte). Può alzarsi la glicemia a causa di un’infezione?
    Grazie in anticipo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, ma in ogni caso un prelievo non a digiuno con questo valore non ha grande significato.

    2. Anonimo scrive il

      Credo siano esami standard del pronto soccorso anche perché la bambina aveva febbre a 39. Ora è sotto antibiotico

      Grazie della cortese risposta

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Per ora non si preoccupi della glicemia, al limite una volta superata quest’infezione potrà effettuare un prelievo a digiuno e togliersi ogni dubbio.

    4. paso scrive il

      Buongiorno,
      a un mese di distanza abbiamo fatto esami a digiuno e il valore è risultato 67. Crede che possiamo stare tranquilli?
      Grazie della risposta

    Rispondi
  38. Orlando scrive il

    Egregio Dottore,
    il 1 Marzo 2014 facendo degli esami ho riscontrato una glicemia di 188 e una emoglobina glicata di 8,2 sotto consiglio del mio dottore mi sono messo rigorosamente a dieta e aumentato l’esercizio fisico. Ho ripetuto gli esami a distanza di 20 giorni ed ora la glicemia e’ a 132 e l’emoglobina glicata a 7,4….c’e’ stato un netto miglioramento…Lei cosa pensa…proseguendo in cio’ posso rimetterla nei giusti valori…o saro’ destinato ad essere diabetico ? Grazie pere la Sua attenzione

    Rispondi
  39. serban oana scrive il

    Sono una mama con un bambino di 10 anni 41 kg abbiamo fatto l esame del sangue e risultati sono glucosio 134 mg/dl creatinina 0, 60 mg/ dl volume corpusculare medio 77, 60 micron (78.00_99.00), contenuto emoglobinico medio 27, 20 pg (28.00_34.00), linfociti17, 80% (20.00_45.00) albumina 61, 7%, alfa1globuline 5, 1%alfa2 globuline 12, 2, beta1 globuline 5, 8, beta 2 globuline 4, 3% , gamma globuline 10, 9% , raporto alb/glob 1, 61 , pcr proteina creattiva 33, 3 mg/l (0_5) .mi dice lei e una forma di diabey o pre_diabet. ! Grazie.che possiamo fare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il bambino è in sovrappeso?
      Era a completo digiuno dal almeno 8-10 ore?
      Casi di diabete in famiglia?

    Rispondi
  40. marzia scrive il

    Buongiorno dottore….ho continuamente crisi ipoglicemiche , tutto è ritornato alla normalità dopo dieci minuti con l’aiuto di caramelle…l’ultima volta il 24 di marzo è stato necessario l’intervento del 118 , la glicemia era a 50…ho fatto esame da carico a 5 con 75 di glucosio e i valori nonostante una basale da 96 sono sempre scesi fino a 58…l’insulina è 12,8 sono sempre stanca e ho tachicardia ora le pressione è buona….con misuratore a casa la glicemia sta fra 58 e 90.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Quindi queste crisi ipoglicemiche non sono causate da farmaci?

    2. marzia scrive il

      No, non faccio uso di farmaci…..mi capita ma molto raramente di prendere qualcosa per il mal di testa, ma non prendo altro, fortunatamente non ne ho mai avuto bisogno…..ora sto aspettando il risultato di altri esami fatti e se anche quì non risulta niente non so proprio cosa fare.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La stanchezza è sicuramente causata dalla glicemia bassa; ha fatto anche la curva insulinemica?

    4. marzia scrive il

      No, ora ho fatto esami Acth,cortisolo, esami tiroide, calcio , paratormone intatto e fosfatasi alcalina.gli esami sono pronti il 14/04…..il mio medico non ha ritenuto necessario fare la curva insulinemia perchè per lui il valore del l’insulina era buono…..

    Rispondi
  41. Noemi scrive il

    Gentilissimo dottore, questa mattina ho misurato la glicemia ed era 150, premetto che prendo Enelapril idroclorotiazide 20mg/12,5 mg, e nel bugiardino ho letto che può alterare la glicemia, sono un po’ preoccupata.

    Rispondi
  42. anna scrive il

    Buonasera dottore ho 46 anni soffro di ipoglicemia con picchi che arrivano fino a 46 faccio continui spuntini .La mattina è una vera tortura perché se esco brucio di più i sintomi sono invalidanti sudorazione ansia vista offuscata ecc.Conosce un buon centro per risolvere il problema ? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Benchè non sia un problema di diabete, il centro diabetologico della sua città mi sembra comunque un buon punto di partenza.

    Rispondi
  43. Michele scrive il

    ho 30 anni , sono andato al pronto soccorso per una vertigine 8:00 AM ,e mi hanno fatto dei prelievi del sangue , ho chiesto al doctore come vanno gli esame e mi ha detto tutto ok , pero ho visto doppo gli esame avevo la glicemia 140 , il giorno prima ho mangiato alle 21:00 del gelato e alle 23:00 1 panino e alta????

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Per ora niente panico, l’aumento può essere dovuto all’agitazione del momento; valuti con il suo medico di ripetere l’esame fra qualche giorno.

    Rispondi
  44. Rispondi
  45. monica scrive il

    valre del glucosio a digiuno 117 e bilirubina tot 1.57 sono preoccupata …..di cosa si può trattare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Intolleranza glucidica e, in assenza di altri valori fuori norma, forse sindrome di Gilbert.

    Rispondi
  46. monica scrive il

    Buonasera dottore, della sindrme di Gilbert mi avevano giá parlato quando dopo un intervento con anestesia totale divenni gialla e da allora in momenti particolarmente stressanti gli occhi tendono a diventare ancora gialli e i valori della bilirubina tot si alzano mentre x quanto riguarda il glucosio mi preoccupa perchè la nonna materna era fortemente diabetica ……..sará il caso di fare ulteriori accertamenti? Cosa significa intolleranza glucidica?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Intolleranza glucidica è un nome un po’ più delicato per quello che una volta si chiamava pre-diabete; la buona notizia è che probabilmente l’abbiamo scoperto in tempo e possiamo intervenire, la cattiva è che serve senza dubbio approfondire e probabilmente qualche sacrificio sullo stile di vita.

    Rispondi
  47. Giuseppe scrive il

    Salve, Dottore, mia figlia di 4 anni e mezzo da 2giorni lamenta dolori alla pancia a tratti forti, non ha febbre, ma è molto abbattuta, vuole dormire, parla poco e non gioca, cosa insolita per lei. Ieri verso tredici ha vomitato, poi ha avuto fame e gli abbiamo dato dei crakers,a pomeriggio preoccupati e dopo quasi 24 ore che stava cosi’ siamo andati in ospedale. Dalla Visita al pronto soccorso glic 135 mg/dl, dottoressa chiede consulenza in reparto con pediatra, glic 114mg/dl e visita da quello che vede il dottore ok,ma decidiamo non ricoverarla in attesa di oggi. Stamattina siamo andati dal suo pediatra dice che è virus che abbatte in questo modo… possibile? ci ha dettodi darle 10 gocce di algim
    or 1 ora prima di pranzo e 1 ora prima di cena…ma la glicemia è alta ? mi devo preoccupare? Grazie anticipatamente

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La glicemia andrà misurata nuovamente a digiuno quando la bimba starà bene.

    Rispondi
  48. cinzia scrive il

    Salve dottore. Ieri dopo una cena completa più fetta di torta gelato ho misurato glicemia con apparecchio elettronico e segnava 127 devo preoccuparmi? Grazie in anticipo

    Rispondi
  49. Anonimo scrive il

    Salve Dottore, ho 56 anni, e dopo tanti anni ho fatto l’esame del sangue; risultati sballati:
    sodio 135
    Glucosio 294
    trigliceridi 391
    Penso sia giunta l’ora di preoccuparsi.
    Cosa mi dice?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, la situazione non è banale ed impone un radicale cambio di stile di vita; contatti al più presto un diabetologo e valuti i trigliceridi con il medico di base.

    Rispondi
  50. Anonimo scrive il

    Gentilissimo Dottore,
    Le chiedo se cortesemente può valutarmi l’esame della curva da carico 75gr di Glucosio:
    Pr. basale 85 (70-110)
    60′: 98 (70-180)
    90′: 82 (70-180)
    120′: 89 (70-120)
    180′: 74 (70-110)
    INSULINA (senza valori di riferimento):
    base 8.99
    60′: 34.73
    90′: 21.49
    120′: 29.54
    180′: 9.92
    Credo siano nella norma ma ho letto da qualche parte che un valore di insulina a 120′ che supera i 25, anche se comunque è nei paramentri, possa influenzare l’aumento di peso. Ciò è vero?
    Le premetto che mi hanno sottoposta a tale esame perchè inspiegabilmente nel giro di tre mesi (dopo aver scoperto tramite cytotoxic test,di essere intollerante al frumento pomodoro cioccolato noci e altro, ho iniziato ad alimentarmi per mesi con farro e kamut, latte, fibre e proteine)sono aumentata di 15kg, culminato il tutto con forte coliche addominali, reni, nausee e mal di testa quotidiano, febbricola per due mesi fino a che non ho sospeso di mia iniziativa glutine e lattosio. A 10gg da questa sospensione mi è stato chiesto di eseguire queste analisi, ma il dottore non era a conoscenza credo del mio cambiamento sul regime alimentare. Ciò potrebbe aver influenzato l’esito?
    La ringrazio. Cordiali saluti

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Premesso che NON credo al citotest, se ha ridotto i carboidrati semplici a favore delle fibre potrebbe aver influito sul risultato.

    2. Anonimo scrive il

      La ringrazio.
      Conosco il giudizio della medicina sui test di intolleranza come quello eseguito da me, per questo mi sono rivolta ad un gastroenterologo il quale mi ha prescritto tra le varie analisi anche quella della celiachia e breath test al lattosio lattulosio.
      Peccato se dovrò rieseguire il test a causa della mia alimentazione. Confermo quanto detto da lei, ho consumato proteine e fibre e riso come unico cereale. Visto comunque così, apparentemente è una curva nella norma?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non mi è chiaro però se ha già fatto gli esami per la celiachia, perchè dal punto di vista della curva glicemica l’attuale alimentazione non è così sbagliata (ha cioè influito in modo positivo), mentre per il morbo celiaco la situazione sarebbe diversa.

    Rispondi
  51. Anonimo scrive il

    Gentilissimo,
    non ho ancora eseguito gli esami celiachia e lattosio poichè dovrei prima integrare nuovamente il glutine per non rischiare un esito falso-negativo, ma le indico la mia dieta dal mese di Gennaio 2013. Si è basata sull’eliminazione del frumento segale cioccolato lievito nocelle maiale e poco altro ancora (sostituendo il frumento con farro e kamut) perchè avevo eseguito il citotest (cosa che Lei non approva) e con tale dieta il mio peso è aumentato di 15kg e con conseguenze sulla salute compresa febbricola quotidiana per due mesi. Tutto ciò dal mese di Gennaio al mese di Aprile. Dieci o 12 gg prima di eseguire l’esame della curva glicemica e dell’insulina (quindi pochi gg fa) io avevo sospeso non solo frumento e gli altri alimenti emersi dal citotest ma anche il GLUTINE (e lattosio) seguendo una dieta pari ad un celiaco perchè volevo vedere la mia reazione. Notai che immediatamente mi passò la febbre ma non se questo è riconducibile al glutine. Comunque, come ho già detto, ho fatto l’esame dei livelli ormonali insieme al glucosio e insulina mentre seguivo la dieta gluten free da quasi due settimane, basata essenzialmente su gallette di riso con marmellata gluten free a colazione e petto di pollo/pesce con verdura pranzo e cena, kiwi o prugne dopo cena.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In tutta onestà al suo posto ripeterei forse anche la curva dopo qualche settimana di dieta normale, abbiamo bisogno in effetti di dati più aderenti alla dieta “normale” per poi eventualmente impostare le modifiche. Senta in ogni caso anche il parere dello specialista, se la celiachia è essenziale, per glucosio ed insulina potrebbero essere sufficienti quelli fatti.

    Rispondi
  52. Rispondi
  53. Irene scrive il

    Dottore ho ritirato gli esami ieri ho 20 anni e ho la glicemia a 386 che ne pensa.. Per favore sono preoccupatissima

    Rispondi
  54. Matteo scrive il

    Salve, ho ritirato la curva glicemica e la curva insulinica dopo carico di glucosio svolto per indagare su sintomi quali:
    forti crisi ansiose, difficoltà digestive marcate, aerofagia importante, stress, ansia, magrezza marcata (1.71cm per 50kg!!! maschio 28 anni), vertigini, sbandamento e senso di testa vuota, inappetenza etc.

    i risultati sono i seguenti:
    CURVA GLICEMICA
    base 76 mg/dl
    dopo 30′ 166 mg/dl
    dopo 60′ 113 mg/dl
    dopo 90′ 80 mg/dl
    dopo 120′ 64 mg/dl

    CURVA INSULINICA
    base 2,52 miu/ml (2,60 – 24,90 rif)
    dopo 30′ 61,14 miu/dl
    dopo 60′ 93,97 miu/dl
    dopo 90′ 66,33 miu/dl
    dopo 120′ 24,83 miu/dl
    dopo 150′ 6,55 miu/dl
    dopo 180′ 2,60 miu/dl

    Trovo difficolta nell’interpretare tali valori, puo aiutarmi nell’attesa del mio incontro con l’endocrinologa che me li aveva prescritti?
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Curva da 75 g?
      A parte quelli riportati non ci sono altri valori di riferimento, vero?

    2. Matteo scrive il

      Si curva da 75g.
      No dottore, solo quelli purtroppo, infatti fatico ad interpretarli

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Un po’ di fastidio potrebbe derivare da quel 64 a distanza di due ore dal pasto, anche se non siamo a livelli di ipoglicemia importanti.

      Per quanto riguarda l’insulina i valori di riferimento dovrebbero essere indicativamente questi (tra parentesi il suo risultato):

      basale 5 – 25 micr.UI/ml (2.52)
      dopo 30 min. 41 – 125 micr.UI/ml (61.14)
      dopo 60 min. 20 – 120 micr.UI/ml (93.97)
      dopo 90 min. 20 – 90 micr.UI/ml (66.33)
      dopo 120 min. 18 – 56 micr.UI/ml (24.83)
      Fonte: http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273423-curva_glicemica_insulinemica.html

      A parte il valore basale la curva mi sembra quindi assolutamente buona.

      Ovviamente la mia è una valutazione sommaria che NON deve sostituire quella del medico, che ha sicuramente maggiori competenze ed esperienza; anzi, se mi tiene al corrente della valutazione della specialista lo apprezzerei.

    4. rossella scrive il

      Salve, fatto esame sangue dopo 1/2 ora o 40 minuti dopo colazione perché mi sono dimenticata di andare a digiuno. Sono alla 6 settimana di gravidanza e il risultato del glucosio era 67. Preoccupante?

    Rispondi
  55. Matteo scrive il

    La ringrazio Dottore.
    Probabilmente il vero problema sta solo nella mia testa allora…devo stare piu sereno.
    La terrò aggiornata non appena mi rivedrò (circa tra una settimana) con la specialista endocrinologa che valuterà anche tutte le altre voce degli esami ormonali e del sangue.
    Grazie e buon lavoro!

    Rispondi
  56. Antonella scrive il

    Buonasera Dottore, dunque al mattino la glicemia a digiuno è 106 quando mangio normale e 97 circa quando sono a dieta. Ora a dieta ho provato a misurarla anche alle 18 di sera ed era 74, alla sera ho camminato velocemente per 7 chilometri e l’indomani mattina 97.
    Non capisco perché nonostante la dieta e il movimento al mattino è così alta. Secondo lei se continuo così nel giro di un mese potrebbe essere più bassa, oppure il mio minimo ormai è quello??? Sono alta 1,50 e peso 58 (obiettivo dieta 54) ho 46 anni. grazie mille

    1. antonella scrive il

      vorrei stare sotto i 90, come posso fare? e comunque questi sono i valori di ora che sono a dieta. Con un alimentazione normale poi tornerò ai 106?

    Rispondi
  57. Rispondi
  58. Eleonora Fiore scrive il

    Salve dottore. Un mese fa avevo la glicemia 110, dopo un mese di dieta scrupolosa e 10 kg in meno adesso è passata a 90 (sempre valori a digiuno).
    Direi che andiamo migliorando, posso stare tranquilla se continuo su questa strada?
    Continuando con questo stile alimentare ed a perdere ulteriore peso, la glicemia si abbasserà ulteriormente?
    ho 29 anni.

    Rispondi
  59. bianca scrive il

    Buongiorno, ho misurato la glicemia stamattina a casa a digiuno per la prima volta dopo qualche settimana che mi sento sempre stanca , sete frequente, famme eccessiva e aumento della quantita di urine. 107 e normale? Ho 25 anni , 1 55 di altezza e 60 kg.mi dovrei preoccupare ? ….grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      No, non è normale, anche se non si tratta ancora di diabete; lo segnali al medico.

    2. fernando scrive il

      Salve dottore oggi ho misurato la glicemia en digiuno era 76 dopo pranzo 91 ho 35 anni e sono diabetico..I valori vanno bene grazie

    Rispondi
  60. Emanuela scrive il

    Salve dottore,
    le espongo i parametri “sballati” delle mie urine (quelli del sangue erano entro i range in ogni singola voce):
    pH 6.5 ( range: 5.0 – 6.0)
    Emoglobina 0.06 (0.00 – 0.00)
    Proteine 10 (0.0 – 10.0)
    Glucosio 0 (0 – 10)
    Chetoni 5 (0 – 0)
    Emazie 39 (0 – 20)
    Leucociti 2 (0 – 18)
    Flora microbica presente (assente)
    Muco numerosi filamenti

    Sono reduce da una cistite curata con Monuril che poi ha recidivato per una settimana e infine si è spenta (credo, perché altrimenti in questo momento sarebbe asintomatica). Volevo chiederle se tutti questi parametri sovrascritti hanno una connessione fra di loro e in che termini.
    Sono un po’ preoccupata per le proteine al limite massimo, il glucosio al limite minimo e la presenza di chetoni.

    Pensa che sia una situazione da indagare? Indicativamente secondo quali modalità?

    Ho 34 anni, 1,65, 58 kg, pratico corsa 3 volte/settimana, assumo Minias per problemi di addormentamento e Milvane anticoncezionale per ovaio
    micropolicistico.
    Grazie per l’attenzione.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Si vedono i residui della cistite, credo che al limite il medico potrebbe suggerire di verificare nuovamente le proteine (anche se probabilmente con altri valori di funzionalità renale nella norma non lo riterrà necessario).

    Rispondi
  61. Rispondi
  62. rosetta b. scrive il

    ieri mattina ho fatto il prelievo e la glicemia era a 52 ,io prendo la metnofornina 500 a pranzo e a cena il ginecologo me l’ha data per il ciclo sballato e per l’insulinemia a 34,8 e ora stamattina la glicemia misurata a casa e’ 97 cosa sta succedendo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non mi preoccuperei troppo, il 97 di casa ha una certa tolleranza, al limite mi colpisce di più il 52 perchè vicino all’ipoglicemia.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Ipoglicemia significa glicemia bassa.
      2. Da questi valori non si può dire nulla su un’eventuale stato di gravidanza.

    Rispondi
  63. rosetta b. scrive il

    stamattina a digiuno avevo 89 ora la misurero’ tra 2 ore ,io credo che avranno sbagliato al laboratorio che ne pensa ,la ringrazio anticipatamente

    Rispondi
  64. rosetta b. scrive il

    dopo le 2 ore era56 poi ho mangiato subito dopo una brioss piccolina e dopo un quartod’ora e’ salita a 84 ,prima di mangiare a pranzo 76 e dopo 2 ore 106 cosa ne pensa carissimo dottore

    Rispondi
  65. Elisabetta scrive il

    Mio figlio a 13 anni ieri mi sono arrivati gli esami e a 151 di glucosio e è dimagrito 4 kg in una settimana perché aveva un po di febbre ce da preoccuparsi? Grazie

    Rispondi
  66. angelica scrive il

    Buongiorno dottore
    circa due settimane fa il medico mi ha diagnosticato il diabete
    glicemia a digiuno 145
    Emoglobina glicata 6,8
    51
    Insulina 8,5
    il mio endocrinologo ha detto che è diabete mi ha dato metformina da 850 da prendere due volte al giorno, ora ho iniziato a abituare il corpo con una pastiglia la sera.
    Quello che ho notato è che la mia glicemia resta molto bassa, non ho mai avuto in vita mia una glicemia così, a digiuno oscilla da 80/90 e dopo due ore dal pranzo va da 80/100 molto spesso resta a 83
    ho iniziato a fare attività fisica, se così la si può descrivere, ho perso 6 chili
    io sono affetta da ovaio policistico e non vorrei che sia stato lui a innalzare la glicemia anche perché con questa pastiglia ho continui giramenti di testa e come detto prima non sono mai stata una persona con glicemia a digiuno nei parametri. Ha sempre variato da 100 a 140.
    Preciso che ho 22 anni attualmente peso 71 sono alta 162 cm e come detto prima ho ovaio policistico.
    Lei cosa mi consiglia di fare? Chiamare il medico? Devo già considerarmi un paziente diabetico o è solo un pre diabete che con costanza e esercizio fisico possa mano a mano regredire? A me è stato detto che è dovuto dalle cisti alle ovaie che non fanno lavorare il mio metabolismo e il problema si può risolvere solo dopo una gravidanza, è corretto? Grazie dottore, angelica

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Le confermo che l’ovaio policistico espone allo sviluppo di diabete; è possibile che con uno stile di vita molto scrupoloso possa abbassare la dose (indispensabile la perdita di peso), ma il fatto di averla avuta sempre alta (“Ha sempre variato da 100 a 140″) non depone a nostro favore.

    2. angelica scrive il

      Grazie dottore. La speranza è l’ultima a morire, sperando che regredisca anche perché come detto dal medico, è diabete, lieve ma bisogna comunque curarlo. Con costanza e sacrificio e molte restrizioni vediamo di combattere!
      anche perché, detto sinceramente, non vorrei poi arrivare al punto da dover fare insulina e morire giovane che è quella la mia paura.

    Rispondi
  67. antonella scrive il

    Buongiorno Dottore, ho fatto curva orale di glucosio 75 gr risultati:
    p–glucosio basale 90
    p–glucosio dopo 60′ 194
    p–glucosio dopo 90′ 190

    sono diabetica??

    Rispondi
  68. Rispondi
    1. antonella scrive il

      gli altri esami li devo fare settimana prossima, dato che il giorno della curva avevo le mestruazioni.
      mi hanno prescritto anche gli esami delle urine 24 ore

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non mi sono spiegato; sul referto dove c’è il risultato, ci sono anche i valori considerati normali?

    3. Anonimo scrive il

      Mi scusi…. sul referto solo di fianco ai 90 c’è scritto 70/110, mentre di fianco a 194 e 190 c’è solo l’asterisco

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Questo esame da solo non è ancora sufficiente a porre la diagnosi di diabete, ma i valori sono sicuramente elevati e sono un campanello d’allarme per il futuro; il medico sarà comunque più preciso.

    5. Anonimo scrive il

      Si terminero’ di fare gli altri esami, così il quadro sarà completo.
      Grazie molte per la sua disponibilità

    Rispondi
  69. Veronica scrive il

    Salve dottore sono alla 27 settimana di gravidanza e la mia ostretica tra gli esami di rutine mi ha prescritto la curva glicemica in tre determinazioni con 75g di glucosio oggi ho ritirato i risultati : valore basale 82 dopo un ora 134 e dopo due ore 156mg volevo sapere se e’ il caso di fare altre indagini

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Si tratta di diabete gestazionale per il terzo valore, contatti quindi un diabetologo.

    Rispondi
  70. damato daniela scrive il

    Buongiorno dottore
    Mi presento, sono una donna di 32 anni, madre di un bambino di 5 anni, sono pugliese.
    Da un po’ di tempo ho notato un bozzo sul lato destro del collo, e il mio medico di famiglia mi ha consigliato di fare l’ecografia tiroidea. Questo il risultato:

    ECOTIROIDE
    Tiroide di regolare morfologia e volume.
    Nodulo ipoecogeno a margini polilobulati con vascolarizzazione intra e perinodulare di circa 2 cm al terzo medio del lobo destro.
    Trachea in asse.

    Mi hanno consigliato di fare l’ago aspirato (dopo il quale ho avuto una emorragia con rigonfiamento del collo), e il risultato è questo:

    ESAME CITOLOGICO

    Notizie cliniche
    GUN non tossico, nodulo lobo dx di 2 cm, ipoecogeno, duro alla palpazione.

    Quesito clinico
    Cell. neoplasiche?

    Diagnosi
    Strisci ematici con rara colloide comprendente una proliferazione di tireociti disposti in lembi, e in aggregati, caratterizzati da incisure nucleari, segni di polimetrismo nucleare, ispessimento della membrana e con cromatina finemente disribuita, in assenza di inequivoci pseudoinclusi.
    I caratteri citologici descritti seppur con atipie lievi sono favorenti per sospetto di NEOPLASIA TIROIDEA, da definire con esame istologico. TIR 3 Inconclusivo-Indeterminato.
    C.Q.I.C.(MV-MC-VA-PG).

    Quindi il medico del reparto toraco-polmonare di San Giovanni Rotondo mi ha riferito che deve essere effettuata con urgenza l’ASPORTAZIONE TOTALE della tiroide (tra 2 settimane).
    Ora chiedo a Lei un consiglio:
    -E’ normale che mi asportino tutta la tiroide?
    -Ci sono probabilita’ che sia maligno? E se si , potrei guarire?
    -sospetto di averlo da molto tempo, può essersi esteso anche oltre la tiroide?
    -Cosa mi consiglia di fare?

    Ho sentito dire che il centro di Pisa è molto specializzato, o va bene anche s.giovanni rotondo? che è più vicino a casa?
    Sono terrorizzata, cordiali saluti.

    © 2014 Microsof

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Premesso che non mi sento in grado di rispondere con assoluta sicurezza, quindi chieda conferma di tutto al suo medico, ma provo a darle qualche indicazione data la comprensibile preoccupazione:

      1. Sì, è normale che venga asportata completamente,
      2. perchè purtroppo sembra maligno.
      3. Sono ottimista sul fatto che sia circoscritto e quindi risolvibile con l’intervento.

      Non conosco i centri che cita, ma in questi casi non avrei dubbi nel rivolgermi all’ospedale più specializzato che riesce a raggiungere. Mi tenga al corrente.

    Rispondi
  71. deh scrive il

    Buona sera dottore. …ho uricemia bassa a 2, 5 , granulociti basofili a 0, 02, ed leucociti(75) ed amazie alte(84) dagli ultimi analisi del sangue…..cosa puo essere?????

    1. Anonimo scrive il

      Uricemia 2, 5 (3/5, 8mg/dl)
      Granulociti basofili 0, 02 (0, 000/0, 200)
      Leucociti ed amazie 75-84 (> 20/ul)
      Sangue (emoglobina) positivo 4+ (urine)

    Rispondi
  72. Mimmo scrive il

    Buongiorno dottore ho la glicemia con un valore di 108 e azotemia a 110. Le analisi sono state effettuate a digiuno. Sono normali o devo apportare qualche correttivo alla mia dieta alimentare? Ho 42 anni. Grazie

    Rispondi
  73. anto scrive il

    Buona sera…Sono diventata mamma tre anni fa e circa a meta’ gravidanza mi e’ stato diagnosticato il diabete gestazionale.Ho seguito una dieta che mi ha permesso di accumulare solo 8 chili e prima del parto e’ rientrato tutto nella normalita’. Ora ho 40 anni e sono di nuovo incinta. So che la possibilita’ di aver di nuovo il diabete e’ alta. Volevo sapere se come seconda volta potrei esserlo gia’ dall’inizio(ps:ho appena fatto il test)o se seguendo dall’inizio una dieta posso prevenirlo. La ringrazio.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È più a rischio di prima, ma ovviamente non è scontato che possa soffrirne di nuovo.

    Rispondi
  74. miciodevo scrive il

    devo fare la terapia del dolore causa di una Vertebra che sta scivolando questo in attesa di Intervento. l’esame che ho fatto è il seguente. premetto che ho preso molti antidolorifici .Ematologia e Coagulazione il risultato è il seguente.Attività INR 1.00 PTT 27 Biochimica Clinica Glucosio 132mg/dl Vorrei sapere da lei cosa ne pensa Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Deve approfondire il valore di glicemia con un diabetologo.

    Rispondi
  75. Rispondi
  76. NICOLA scrive il

    Buongiorno Dottore ho eseguito degli esami di laboratorio a digiuno ( circa 10 ore ) i valori sono stati i seguenti : glicemia 108 e azotemia 45 ( parametro 19-44 ) . Sono un uomo di 42 con peso di 82 Kg e pratico attività sportiva 2 volte alla settimana ( partita a calcetto ) . Secondo Lei gli esami sono normali? O ritiene che la glicemia è troppo alta? Devo apportare qualche correttivo alla mia dieta alimentare?. Grazie dei possibili consigli che mi vorrà dare.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La glicemia spaventa un po’ sul medio periodo, cercherei sicuramente di perdere qualche chilo e migliorare l’alimentazione (da evitare dolci/zucchero, utile passare a pane/pasta/riso integrale).

    Rispondi
  77. Manola scrive il

    Buongiorno Dottore, ho una diagnosi di ipoglicemia postprandiale.
    Il mio organismo non tollera il minimo digiuno, troppo spesso mi capita di stare male. La mia glicemia si aggira tra il 45 e 50 massimo. Volevo chiederle se ci possono essere conseguenze a lungo andare ed a cosa potrebbe essere dovuto, visto che l’ ho scoperto un anno e mezzo fa. Non avevo mai sofferto di questi disturbi.

    Rispondi
    Rispondi
  78. John scrive il

    buongiorno dottore ho la glicemia. A 95 a digiuno non le sembra un po’ alta?prima non superava i 90 aspetto una sua. Risposta buona giornata

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Età?
      Peso ed altezza?
      Misurata in ospedale o con apparecchi domestici?

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Riavvicinandosi al peso forma il valore diminuirà verso valori meno “border-line”.

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Assolutamente no, siamo in quella fase in cui è ancora tutto in mano a lei.

    Rispondi
  79. Mon scrive il

    Buongiorno dottore, approfitta della sua disponibilità e gentilezza per chiederle un parere professionale: da circa 4 mesi ho iniziato una dieta che mi ha fatto perdere 17 Kg, un pò per questo, un pò per una continua sensazione di affaticamento, nervosismo, difficoltà di conncentrazione e calo notevole della vista mi sono fatto prescrivere delle analisi e alcuni valori sono più o meno alterati, ovvero: ferritina 511, glucosio 107, creatinina 0,71. Più che altro è la ferritina che mi ha “incuriosito”. Pensa che possa esserci un legame con la dieta molto povera di carboidrati tipo pane e pasta e pochi zuccheri? Per un quadro un pò più completo sono un uomo di 43 anni attualmente di 88 Kg, alto 1,85 metri che non svolge attività fisiche.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Valori di riferimento?
      Ferro?
      Ha anche la transferrina?

    2. mon scrive il

      ecco i valori di riferimento:
      glucosio inferiore a 100 mg/dl risultato 107
      creatinina 0,73 – 1,18 mg/dl risultato 0,71
      ferritina 22 – 275 ng/mL risultato 511

      risultato del ferro:
      75 con valori di riferimento 60 – 160 ug/dL

      La transferrina non l’ho effettuata.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Parto dal glucosio perchè sono un po’ fissato su questo valore: è tendente all’alto, ma confido che con la prosecuzione della dieta possa rientrare. Specifico che pasta e pane (soprattutto se integrali) non rappresentano un problema e se riuscisse ad abbinare alla dieta un po’ di esercizio fisico aiuterebbe a ridurlo ulteriormente.

      La creatinina a mio avviso non verrà considerata come un problema dal medico.

      Per quanto riguarda la ferritina sarà invece importante indagare con il medico, le cause possono essere numerose (http://www.valorinormali.com/sangue/ferritina/#interpretazione) ed in base a sintomi e stato di salute cercherà di formulare una diagnosi più precisa.

    4. Anonimo scrive il

      La curiosità sul glucosio è che per le analisi che ho fatto precedentemente, quando mangiavo di tutto e di più, questo è sempre stato nei limiti, pare essersi alzato in concomitanza con la dieta. Approfondirò col mio medico il risultato della ferritina come mi ha consigliato. Grazie per la disponibilità e gentilezza che ha verso dei perfetti sconosciuti, è grazie a persone come lei che possiamo dire che c’è del buono nel mondo. Cordiali saluti.

    Rispondi
  80. anonimo scrive il

    scusate la mia ignoranza. oggi venerdi 4 luglio sono andata a ritirare gli esami del sangue. soffro di diabete mellito tipo 1 . consultando i risultati mi è capitato di trovare un valore di 102 nell’emoglobina glicata. potrei sapere cosa significa? grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dice l’unità di misura?
      È scrupolosa con l’insulina od ultimamente è stato un po’ trascurato?

    Rispondi
  81. roberto scrive il

    salve volevo un informazione ho fatto gli esami del sangue e il glucosio è 67 volevo sapere se devo preoccuparmi e cosa dovrei fare, diciamo che soffro d’ansia ma non prendo nessun medicinale, può essere una causa?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Tutto OK, deve semplicemente superare questa fase e riprendere a mangiare regolarmente.

    Rispondi
  82. Carlo scrive il

    Salve, sono un ragazzo di 27 anni, alto 1,76 m, peso 73 kg. Circa due mesi fa scopro una glicemia di 99 mg/dl a diugiuno dopo una cena della sera prima abbondante (completa di dolce e due birre). Ho iniziato una leggera restrizione alimentare più un incremento dell’attività fisica, ma ieri ripeto le analisi e la mia glicemia é di 100 mg/dl. Cosa devo fare? Mi devo preoccupare? Grazie in anticipo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È sicuramente una situazione che merita attenzione; continui a prestare attenzione alla dieta e senta anche il parere del medico.

    2. Carlo scrive il

      Come ho precisato, sbagliando, su un’altra discussione solo mia nonna materna ha avuto il diabete in famiglia. Considerando ciò, io non sono sovrappeso e comunque non tendo, e non l’ho fatto neanche in passato, ad alimentarmi in modo eccessivo. Questa glicemia può essere dovuta ad un periodo di “stress” o è troppo protratto per essere attribuibile al suddetto motivo?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se lo stress si protrae da mesi non è da escludere che possa influire, ma raccomando comunque di non abbassare la guardia.

    Rispondi
  83. Flora scrive il

    Gentile dottore, a causa di intolleranza alimentare ho perso più di 15 kg in oltre un anno e mezzo. Mangio cibi sani, alterno carboidrati a proteine e non mi spiego come mai ho un valore di 106 a digiuno di glucosio misurato in laboratorio. Ho fobia per gli aghi e quindi al momento del prelievo ero agitatissima, inoltre nei giorni precedenti ho mangiato molta frutta soprattutto ciliegie. Possono aver alterato il valore? Peso 45 kg, non posso fare di più per migliorare. Aggiungo che soffro di rettocolite ulcerosa. Grazie infinite

    1. flora scrive il

      Non ci sono casi di diabete in famiglia, pur essendo molto numerosa. Non avevo scritto che ho 42 anni. Ringrazio ancora

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se la quantità di ciliegie è stata molto elevata potrebbe aver leggermente influito, ma non credo in modo così determinante; il medico cosa ne pensa? Ha richiesto l’emoglobina glicata?

    3. flora scrive il

      Grazie per la sua risposta. Il medico mi ha detto di continuare con l’alimentazione che sto facendo, limitando il consumo della frutta al mattino. Mi ha detto di riprovare la glicemia in farmacia tra quindici giorni. Io pensavo di chiedere l’esame dell’emoglobina glicata anche perche` ho letto del diabete di tipo lada. Crede sia meglio fare questo esame? Meglio in laboratorio? Saluto con cordialita’

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il laboratorio è sicuramente più preciso, ma anche il valore della farmacia è una buona indicazione.

    Rispondi
  84. lucia scrive il

    Buongiorno dottore, ho 31 anni, sono alta 1, 60 e peso 53kg. Ho fatto la curva da carico con 75 gr di glucosio e questi sono i risultati: INSULINEMIA dopo OGTT
    prelievo basale: 6.3 (valore riferimento 5-15 microU/ml)
    Dopo 60 minuti 29.7 dopo 120 minuti 28.6.
    OGTT CON 75GR GLUCOSIO
    prelievo basale 89 (valore riferimento 60-110mg/ml)
    Dopo 60 minuti 100
    Dopo 120 minuti 83.
    Secondo lei c’è un insulino resistenza? Per valori di riferimento a 60 minuti e 120 devo tenere conto di quelli del prelievo basale? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Purtroppo quasi tutti i laboratori omettono i valori di riferimento, che per l’insulina dovrebbero essere questi:

      basale 5 – 25 micr.UI/ml
      dopo 30 min. 41 – 125 micr.UI/ml
      dopo 60 min. 20 – 120 micr.UI/ml
      dopo 90 min. 20 – 90 micr.UI/ml
      dopo 120 min. 18 – 56 micr.UI/ml

      Mi sembra quindi che sia tutto OK.

    2. alfio scrive il

      Buongiorno dottor le chiedo o 60 anni e glucosio ematico e 138 da esami di laboratorio e da preoccuparmi o risolvibile
      mi trovo albumina 64,3-4,80 e bilirubina indiretta a 0,9 puo darmi un consiglio grazie

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Contatti un diabetologo per i successivi accertamenti, se fosse diabete averlo diagnosticato per tempo farà una grandissima differenza.

    Rispondi
  85. paolo scrive il

    buongiorno dottore, ho 43 anni e ho scoperto di essere diabetico da circa 6 mesi, quali sono i valori della glicemia a cui devo fare riferimento nelle misurazioni giornaliere col glucometro ?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Adesso che valori sta trovando? La misura solo a digiuno od anche dopo i pasti?

    2. paolo scrive il

      faccio un controllo random durante la settimana e 5 controlli il sabato i valori medi mi vanno da circa 80 a (raramente) 150-160 il sabato sera quando mi concedo pizza e birra. come valore medio sono attorno a 100-110 !

    3. paolo scrive il

      c’è anche da dire che da che ho scoperto la malattia, sono dimagrito circa 12 kg. eliminado lo zucchero i dolci quasi totalmente e andando molto più spesso a camminare, sono così passato da circa 94 kg a circa 82 kg. !

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Bravissimo per la perdita di peso; i valori non sono male, ma 150-160 dovremmo trovarli solo subito dopo un pasto (ad un’ora dal pasto dovremmo già puntare a valori inferiori).

    5. paolo scrive il

      infatti i picchi più alti li trovo dopo un paio d’ore dopo cena mentre spesso la mattina trovo valori spesso vicini a 80 ……………………

    6. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ottimi i valori della mattina, mentre due ore dopo la cena sarebbe preferibile fossero più bassi; in ogni caso continui regolarmente così ed il suo diabetologo le suggerirà eventualmente come rimediare.

    7. paolo scrive il

      ad averlo il diabetologo …………… il mio medico di base non mi ha ancora mandato dallo specialista (!) e non sembra intenzionato a farlo …………………… :(

    8. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non si preoccupi, per la gestione di queste situazioni il curante è assolutamente in grado di aiutarla.

    Rispondi
  86. alex scrive il

    20 luglio 2014
    11:49
    Buongiorno dottore.
    Ho voluto fare una prova post prandiale:ho mangiato un piatto di pasta al pomodoro;5 polpette e una spremuta di arancia.
    Dopo 2 ore e 20 minuti la glicemia era 169.
    Volevo chiedergli se la composizione del pasto va bene e se mi devo preoccupare per un eventuale diabete.la

    Rispondi
  87. Fabri scrive il

    Buongiorno Dottore, sono un ragazzo di 30 anni, faccio ciclismo frequentemente dopo il lavoro, uscite circa di 2 ore su percorsi prevalentemente di montagna con pulsazioni alte.
    Di recente ho visto che dalle analisi del sangue ho un valore di 48 di glucosio e 148 di sodio. Può essere provocato dall’attività sportiva?
    Devo ammettere che non mangio moltissimo durante e prima le uscite, però non sento sintomi di stanchezza o offuscamento come ho letto su altri siti.
    La ringrazio molto,
    magari se è così gentile mi può indicare qualche alimento da poter consumare durante o prima lo sforzo per aumentare il glucosio?
    Grazie ancora

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Si sente bene o ha fatto le analisi per qualche disturbo?
      Valori di riferimento del suo laboratorio per il sodio?

    2. Fabri scrive il

      No, mi sento normalissimo,
      però i due valori ho visto che non erano nella norma.
      Le analisi le ho fatte come routine, considerando che a febbraio avevo 80 di glucosio e 130 di sodio.
      Adesso ho visto 48 glucosio e 148 sodio.
      Ma da un punto di vista fisico mi sento bene, sto continuando ad uscire in bici.
      Grazie ancora tanto.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il sodio non è un grosso problema, ma le raccomando di reidratarsi sempre con sali minerali dopo la corsa (possibilmente anche durante); la glicemia stupisce un po’ vederla così bassa, ma probabilmente è poco più di un caso se non accusa sintomi particolari.

      Il medico cosa ne pensa?

    4. Anonimo scrive il

      Ha detto più o meno la stessa cosa, che può essere l’intensa attività sportiva, considerando pure che per lavoro cammino molto con giacca e il consumo è notevole. Ha ragione forse dovrei fare più spuntini sia prima che dopo le uscite e reidratarmi sempre.
      Grazie molte.

    Rispondi
  88. gianluca scrive il

    Buonasera dottore io ho fatto l’esame con la macchinetta per sapere in che stato era la glicemia, mi indicava 154 dopo 2 ore da un spuntino. Ho provato il giorno dopo a digiuno tutta la notte ed era 105. Ho riprovato 2 giorni dopo era 286 ma lo fatto immediatamente dopo aver finito di mangiare. Poi lo fatto dopo 6 ore dalla cena ed era 107. Può essere diabete ?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Viene sicuramente qualche dubbio e serve qualche controllo più accurato; contatti il medico per la pianificazione di un controllo su sangue venoso (il controllo che si fa a casa è su sangue capillare, meno preciso).

    Rispondi
  89. Lorenzo scrive il

    Salve Dottore,
    sono un ragazzo di 23 anni alto 1metro e 73cm e peso 68kg
    3 mesi fa ho donato il sangue e avevo 76 di glicemia
    oggi, dopo aver donato di nuovo, mi sono arrivate migliorate tranne che per la glicemia a 98! a diguno ovviamente
    Il giorno prima ho mangiato un po’ di carne a pranzo e a cena non potendo scegliere, pochissime patate e la sera un po’ di pane con verdure
    A casa da qualche mese ho iniziato a mangiare frutta 3 volte e verdura 2 al giorno, carboidrati integrali pasta 80g, pane 50g
    grassi da frutta secca e olio
    proteine da pesce, uova e carne
    da un conteggio da un sito comunque mi viene un totale di 200g-230g di carboidrati al giorno che ritengo normali affidandomi ai valori della dieta mediterranea! quindi non capisco perché sia così elevata!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Per non mi allarmerei, aspettiamo di vedere il prossimo prelievo; è possibile che sia una fisiologica fluttuazione senza particolare rilevanza clinica.

    2. Lorenzo scrive il

      D’accordo, più che altro perché è sempre stata tra i 70 e gli 80 nei vari prelievi, inoltre è da qualche mese che ho migliorato l’alimentazione, ci sta che abbia sbagliato sabato, ma non mi sembrava!
      Grazie comunque
      Faccio anche attività fisica regolare almeno 30′ al giorno

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono sempre più convinto di un valore del tutto occasionale, in ogni caso senta anche il medico e mi tenga al corrente.

    Rispondi
  90. toni scrive il

    salve dottore
    sono un Ragazzo di 27 anni è peso 74 kg dopo un sacco di tempo che non facevo analisi di nessun genere mi son deciso di fare qualche analisi o riscontrato glicemia 93 visto che mia madre soffre di diabete tipo 2 mi devo preoccupare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il risultato è buono; altezza? Mamma diabetica di tipo 1 o 2?

    2. toni scrive il

      Altezza 1,65 la mamma di tipo 2

      poi ci sta qualche risultato un po alterato tipo URICEMIA 8.80 – BILIRUBUNEMIA FRAZIONATA TOTALE 1.15 DIRETTA 0.38

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Decisamente utile dimagrire, anche un leggero sovrappeso unito alla famigliarità può aumentare il rischio di sviluppare diabete in futuro.

      Migliorando l’alimentazione in ottica di dieta dovrebbe far rientrare l’uricemia.

      Valori di riferimento della bilirubina?

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Anche in questo caso migliorando l’alimentazione dovrebbe rientrare.

    Rispondi
  91. LILLI scrive il

    SALVE SONO ANDATA A PRENDE IL RESULTATO DE LA CURVA GLECEMICA : ALLA QUALE MI PRECUPA UN PO GLUCOSIO BASALE 89
    GLUCOSIO DOPO60: 102
    GLUCOSIO120: 118
    HE DA PRECUPARSI

    Rispondi
  92. Gio :) scrive il

    Buongiorno sono un ragazzo di 19 anni e nel 2008 mi è venuto il diabete tipo 1, Ho fatto sempre analisi del sangue e l’emoglicata l ho avuta sempre sui 5.5 e a volte 6.5 e 7.2, COn il passare degli anni l ho mantenuta piu o meno a quasti livelli, Questanno nel 2014 ho avuto diversi disturbi come raffreddore, febbre che mi hanno scompensato i valori e l emoglicata mi e arrivata a 9.2, Ora dopo un paio di mesi l ho portata a 8.1 e ancora la devo fare scendere, Volevo sapere piu o meno se per ora i miei valori secondo lei sono buoni, La mattina spesso mi alzo con glicemia a 140 e dopo colazione mi arriva massimo 200, Ovviamente faccio gli spunti e prima di pranzo ce l’ ho 150 e dopo 110, Il problema mio è la sera che ho paura a farmi la Lantus per la notte, perche a volte capitava che nella gamba mi usciva un pò di sangue e mi scendeva la glicemia a 30 con la lantus, ho diminuito le unità per la paura, solo che la mattina mi sveglio con 140, come posso fare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Quante unità doveva fare e quante ne fa?
      Ha già provato ad effettuare l’iniezione nella parete addominale?

    2. Gio :) scrive il

      Facevo 15 unità di lantus nella gamba, ora ne facci o12 perche a volte mi suciva sangue dalla gamba e mi scendeva in 5 minuti a 40, avevo paura di sentirmi troppo male e ho diminuito le dosi, Nella pancia non l ho mai fatta e mi spavento che mi scende subito

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Valuterei di provare sulla pancia, concordando con il diabetologo le unità di partenza, da correggere eventualmente nel tempo.

    4. Gio :) scrive il

      La mattina mi sveglio con 130 e dopo massimo arriva a 180, in media capita che a volte mi arriva a 210, tutto sommato nn va oltre, va anche bene vero?

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se il fisico è buono non è un problema, ma con l’aiuto del diabetologo deve imparare a compensare meglio; nel caso del diabete di tipo 1 lei praticamente può mangiare quello che vuole, a patto di saper calcolare le corrette unità di insulina che compensino quanto consumato.

    6. Giò :) scrive il

      Si infatti io faccio insulina e non ho problemi riguardo a questo, l unico mio problema era la lantus

    7. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Di notte è sicuramente meglio un pochino più alta che rischiare un’ipoglicemia, ma sono sicuro che con l’aiuto del diabetologo potrà migliorare l’attuale situazione.

    Rispondi
  93. Salvatore scrive il

    Diagnosticato,dopo test diabetico.Diabetologo mi consiglia di dimagrire,pesavo102 kg per un altezza di 1.80 oggi a distanza di otto anni peso 83.La glicemia misurata in casa la mattina a digiuno 83 dopo 2 ore 118,prima di pranzo 80. Sono valori accettabili…….. Grazie

    Rispondi
  94. Sissi scrive il

    Buongiorno. Ho 43 anni e sono diabetica da 8, tipo 1 , insultino dipendente da 5. Nonna diabetica, sempre tipo 1, anche x lei esordio verso i 30 anni. Mia figlia 15 enne ha glicemia a digiuno mediamente a 100 e anticorpi positivi. Domanda:
    – è già in stato pre diabetico ? Se si, cosa si può fare x fermare o migliorare la situazione?
    – il fatto di avere gli anticorpi positivi significa già diabete certo?
    Grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Nel caso di diabete di tipo 1 non si può fare molto per prevenire la malattia, ma un corretto stile di vita permette comunque di ridurre i danni sull’organismo di una glicemia già un po’ troppo elevata.
      2. No, ma la famigliarità lo rende molto probabile.

    Rispondi
  95. geri scrive il

    Salve, ho 30 anni, diabetico da un anno e mezzo,anche mia madre lo è da 34 anni. Oggi ho ritirato le analisi avevo il diabete a 223 a diguino. Sono in cura di un diabetologo, prendo 8 pillole al giorno, premsso che in questi giorni ho mangiato un pò di più dal solito ed ho fatto una cura di antiinfiammatorio che ho avuto un infortunio, cosa devo fare? io non vorrei arrivare a fare l’insulina!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Diabete di tipo 1 o 2?
      Peso ed altezza?
      Che antinfiammatorio ha usato?

    Rispondi
  96. CLAUDIA scrive il

    Buongiorno Dottore, avrei bisogno di un chiarimento sui risultati della curva glicemica ed insulinica effettuata a digiuno:
    GLICEMIA
    BASALE 99
    DOPO 60′ 163
    DOPO 120′ 110
    DOPO 180′ 55

    INSULINA
    BASALE 6
    DOPO 30′ 44
    DOPO 60′ 91
    DOPO 90′ 84
    DOPO 120′ 87
    DOPO 180′ 8
    I valori di insulina dai 30′ ai 120′ sono troppo alti rispetto ai range di riferimento… è normale?
    tenga presente che in famiglia nessuno ha mai sofferto di diabete.
    peso 56 kg e sono alta 1,68 mt.
    attendo sue
    grazie

    1. CLAUDIA scrive il

      VALORI DI RIFERIMENTO
      GLICEMIA
      BASALE 60-110
      DOPO 60′ <200
      DOPO 120′ <200
      DOPO 180′ <140

      INSULINA
      BASALE 7-15,6
      DOPO 30′ 19-65,5
      DOPO 60′ 12-43,5
      DOPO 90′ 7-39,3
      DOPO 120′ 8,8-29,7
      DOPO 180′ 0,4-14

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      No, non è normale e sembra indicare un problema di iperinsulinemia.

    3. CLAUDIA scrive il

      Buongiorno, ma questi valori alti di insulina possono dipendere dall’assunzione della pillola anticoncezionale?

    4. CLAUDIA scrive il

      l’assumo solo per regolarizzare un po’ il mio ciclo.. ma la dott.ssa mi ha detto che non ho l’ovaio policistico, ma semplicemente microfollicolare.

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Più che alla pillola penso che possa essere legato alla situazione dell’ovaio.

    Rispondi
  97. Boiccu scrive il

    Ho 69 anni,ad un controllo esami del saghe,la glicemia era a valori di 126 mg/dl.La diabetologa mi consiglia di mettermi a dieta pesavo 115kg per 1.80 hnoNon mangio più indagati,il primo mese dimagrisco 4kg e glcemia 114.Oggi a dstanza di sei anni con che mi fu detto dopo test,di essere diabetico,i valori non rientrano dopo le ore dopo la bevuta zuccherata.Mi ritrovo con glicemia a digiuno 82/87 prima di pasti 85 dopo 2 ore dei pasti 109.Mi chiede perché i valori sono cambiati.Il peso e sempre lo stesso da circa 4 anni peso 82/83 ;1.80 h.A gennaio 2114 i valori erano più alti a digiuno 95/105 prima di pranzo 89/94 2ore dopo pranzo100/120.test fatto i casa.la ringrazio per la sua gentilezza,Saluti e grazie per la sua risposta

    1. boiccu scrive il

      Mi scuso,da gennaio ad oggi i valori sono scesi .Confronto a quelli dell’anno scorso eppure il mangiare e sempre lo stesso.Non ho mai preso pastiglia per il diabete.Non capisco il perché .Oggi valori a digiuno 83 prima di pranzo 80/82 ,due ore dopo i pasti 109.L’anno scorso a digiuno 90/100 prima di pranzo 98,due ore dopo i pasti 130.test fatto in casa..grazie e tanti saluti..Ho 69 anni,peso 82Kg,per 1.80 h.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ha migliorato lo stile di vita (penso soprattutto all’esercizio fisico)?
      La perdita di peso quando si è arrestata?

    Rispondi
  98. boiccu scrive il

    Da più di anno circa ,Ma se mangio qualcosa in più tendo ad ingrassare.Devo stare attento alle calorie che consumo,equilibrare il mangiare.pasta 80/90 grammi con secondo.Ma non mangio mai due secondi diversi,molta verdura,frutta non molto.E per finire un buon bicchiere di vino,cannonau.Anche mia sorella anni 72 da 7 anni e’ diabetica tipo 2 .Anche i fratelli di mia madre erano diabetici tipo 2.La ringrazio per la sua gentilezza Saluti…

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente la glicemia è diminuita perchè sta ancora beneficiando del cambio di stile di vita; in altre parole, dal momento in cui si riduce un fattore di rischio (migliorando l’alimentazione, con l’esercizio fisico, perdendo peso, …) la glicemia non cambia all’improvviso, ma lentamente nel corso del tempo.

      In conclusione le consiglio di continuare con costanza la strada intrapresa, perchè gli esami fatti sono la dimostrazione che i sacrifici stanno dando ottimi risultati.

    Rispondi
  99. diabetica tipo 1 scrive il

    Salve dottore, vorrei un suo parere medico. Sono una ragazza diabetica do 29 anni, diabetica da 15 anni, la mia glicemia e stata sempre abbastanza regolare con alti e bassi, ma negli ultimi 3 , 4 giorni e arrivata alle stelle valori pur dopo aver fatto l insulina che si aggirano so 300, e addirittura a digiuno sui 250. Senza nessun motivo apparente, non ci sono stati grandi variazioni ne con l alimentazione e tantomeno di stile di vita. E quello che mi spaventa pur avendo aumentato di parecchio il dosaggio sia della novorapid Che della lantus, la glicemia non accenna a scendere al di sotto dei 200. Il dubbio che mi e venuto e che io possa essere incinta, e probabile che subito dopo il concempimento gli ormoni abbiano causato questa iperglicemia continua? Ho provato a cercare tanto in rete, ma nn sono riuscita a trovare nulla…Attendo con ansia un suo parere in merito, la ringrazio gia per l attenzione.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Gli ormoni della gravidanza incidono sicuramente, ma non in modo così evidente dalle prime settimane.

    Rispondi
  100. diabetica tipo 1 scrive il

    La ringrazio per la sua riposta, Il dubbio della gravidanza mi e sorto, perche l aumento della glicemia era stato altrettanto evidente anche nella mia prima gravidanza…e quello che mi preoccupa e che come le dicevo non c e stato nessun cambiamento rilevante, che possa motivare l aumento cosi eccessivo e oltretutto constante di valori tanto alti, persino aumentando le dosi d 3- 4 unita. Senzaltro mi rivolgero ad uno specialista, ma trovandomi all estero per motivi di lavoro non ho molto punti di riferimento. Lei come specialista come potrebbe motivare le cause di questo aumento improvviso e perpetuo dei valori? Potrebbr essere qualcosa di grave o complicanze, dato che sarebbe da escludere la gravidanza

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Premesso che NON posso sicuramente ritenermi specialista, se aveva osservato lo stesso aumento anche nella prima gravidanza direi che diventa, come da sua ipotesi, la causa più probabile.

    Rispondi
  101. diabetica tipo 1 scrive il

    Sicuramente mi rechero il prima possibile a fare le analisi del sangue , per accertarmi sulla probabile vericidita dei miei sospetti, la ringrazio nuovamente per il suo parere. Saluti

    Rispondi
  102. Antonio 50 scrive il

    questa mattina ho ritirato le analisi per l’EMOGLOBINA Alc i valori sono stati di 43.0 , premetto che l’esame è stato fatto a digiuno, il mio dott. dice che nn sono diabetico e che posso stare tranquillo, devo limitare i dolci . Saluti e grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Condivido, ed aggiungo che sarà necessario non solo limitare i dolci, ma migliorare lo stile di vita e l’alimentazione nel senso più ampio possibile del termine per evitare di sviluppare diabete in futuro.

    Rispondi
  103. Irene scrive il

    Buongiorno Dr. Cimurro,
    ho 28 anni ed è da tempo che sto male ma finora gli endocrinologi mi hanno detto che non ho alcun problema di diabete o simili. In ogni caso soffro di crisi ipoglicemiche da qualche anno.. fame intensa e rabbiosa che si calma dopo aver assunto carboidrati, sensazione di svenimento, tremore, mancanza di energie alle gambe, risata improvvisa, parlata da ubriaca, irritabilità, stanchezza, tristezza.. quando mangio soprattutto cibo salato o pasta o pane sto bene.. ieri sono stata male e sono andata in farmacia a farmi misurare la glicemia: glu 73.5 mg/dl il range era 76-110 mg/dl. Oggi mi sono misurata la glicemia con un glucometro da me comprato e prima di pranzo ed era a 77 e due ore dopo il pasto ed era a 118. Da quando soffro di queste crisi faccio abitualmente le analisi del sangue che apparentemente sembrano apposto le riporto i dati importanti:

    -aprile 2009
    glicemia 73 ( range 65 – 105)
    colesterolo totale 247 (range150-200)
    trigliceridi 96 (range 50-150)
    colesterolo hdl 64 (range 35-90)

    – aprile 2013
    glucosio 91 (range 70 – 109)
    colesterolo totale 224 (range 100-200)
    trigliceridi 94 (range 50-150)
    colesterolo hdl 33 (range 40-90)

    -giugno 2013
    HbA1c% 5.6 (range 4.0-6.0)
    HbA1c (mmol) 37 (range 20.00-42.00)
    insulina 9.3 (valori normali a digiuno <29.1)

    -gennaio 2014
    glucosio 75 (range 70-109)
    colesterolo totale 223 (range 100-200)
    trigliceridi 114 (range 50-150)
    colesterolo hdl 49 (range 40-90)
    insulina 8.2 (valori normali a digiuno <29.1)

    -febbraio 2014
    HbA1c % 5.6 (range 4.0 – 6.0)
    HbA1c (mmol) 38.00 (range 20.00 – 42.00)
    vitamina D 9.30 (range 30.00 – 70.00)

    -giugno 2014
    glicemia 85 ( range 70 – 100)

    -luglio 2014
    25OH-Vitamina D3 10.4 (range 20.00 – 80.00)

    Apparentemente tutto sembra quasi normale..vorrei sapere una sua opinione consapevole non possa fare alcuna diagnosi. La ringrazio.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Condivido il parere degli specialisti, la causa non credo che sia legata alla glicemia.

    2. Irene scrive il

      La ringrazio per la risposta celere, dunque si tratta di un fattore ansiogeno che ben imita i sintomi dell’ipoglicemia? Grazie

    Rispondi
  104. Valerio scrive il

    Mi sono sottoposto a terapia farmacologica a base di cortisone, faccio pipì con una certa frequenza mi sono misurato la glicemia, valore 115, probabile causa il cortisone? devo cessare la terapia?
    Grazie

    Rispondi
  105. Giorgia scrive il

    Buongiorno,
    sono in gravidanza e stamane ho ritirato l’esito della curva del glucosio
    basale 90
    dopo 60′ 195
    dopo 1120′ 163
    credo sia diabete giusto??

    avendo assunto antibiotico fino a due giorni prima dell’esame, può essere alterato l’esito della curva?
    grazie

    Rispondi
  106. Sara scrive il

    Buongiorno Dottore,
    Le scrivo perché sono un po’ preoccupata..al mattino dopo colazione (cappuccino e brioche) circa dopo un oretta ho sempre sintomi da ipoglicemia… Mi sento strana, con sudorazione alle mani,tremori,palpitazioni,tachicardia senso di ansia…se mangio( anche se in quei momenti sento lo stomaco chiuso) con fatica dei creaker ed un succo piano piano torno a sentirmi normale.
    Ho acquistato una macchinetta x poter provare la glicemia e così stamattina ho avuto questi valori:
    Appena alzata 83
    Un ora dopo colazione 68(mentre avevo i sintomi)
    Mezz’ora dopo , dopo aver mangiato dei creaker ed un succo 87

    Secondo lei i miei sintomi sono causati dalla glicemia?
    E..cosa mi consiglia di fare?
    La ringrazio tanto,
    Sara

    1. Sara scrive il

      Non le ho detto che sono senza colecisti (operata 4 anni fa)e che sono alta 168 e peso 48 kg

    Rispondi
  107. Sara scrive il

    Uno o uno e mezzo cucchiaini piccoli di zucchero di canna… Ora l’ho riprovata a quasi due ore dal pranzo (pasta di kamut con gamberi e pesce condita con olio) 100mg….

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Provi a sostituire la brioche con qualcosa di diverso, possibilmente salato (bocconcino al prosciutto cotto, mezzo toast, …) o comunque meno zuccherino.

    2. Sara scrive il

      La ringrazio per la sua disponibilità e risposta immediata…
      Vorrei chiederle, ma lei crede si tratti davvero di ipoglicemia?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il 68 qualche fastidio lo può già dare, anche in considerazione del fatto che potenzialmente potrebbe anche essere più bassa data la tolleranza dello strumento.

    Rispondi
  108. rosa scrive il

    avrei anch’io una domanda: mio figlio, 30 anni, ha donato il sangue (AVIS) e ha ricevuto questi risultati fuori della norma
    glucosio 59 mg/dl (75-110)
    indice di emolisi 17 (<15)
    mi può dare qualche aiuto a capirne il significato ?grazie

    Rispondi
  109. mauro scrive il

    Salve dottore, a seguito di un periodo in cui nn mi sentivo molto bene, ho fatto gli esami del sangue e irisultati mi lasciano un pò perplesso, infatti la GLICEMIA a digiuno è di 136, mentre i valori dell’emoglobina glicata (non credo di essere diabetico, e nn ci sono casi in famiglia) è di 5,4 35. E’ un pò che al mattino avverto sintomi da ipoglicemia, inafatti ero sicuro di trovarla bassa e invece mi sembra alta. Ho 40 anni sono alto 1,89 m. e peso 75 kg. Ps in giugno feci un esame delle urine e il dottore mi disse di bere di più perchè la “creatinina” era alta. Cosa ne pensa dottore? mi consiglia di fare la curva glicemica o va bene così?
    Grazie

    Rispondi
  110. mauro scrive il

    Salve, sono di nuovo io, ho dimenticato di dirle che tutti gli altri valori sono perfettamente nella norma, intendo emocromo, fegato etc
    Grazie di nuovo

    1. mauro scrive il

      Quindi mi consiglia di fare la curva glicemica insieme a qualche altro esame o secondo lei basta quella?
      Grazie

    2. mauro scrive il

      GRAZIE! Lei è un vero professionista, ce ne vorrebbero di persone come lei in tutti i settori del nostro fu Bel Paese

    Rispondi
  111. kety scrive il

    Salve dottore peso 125 sono alta 1.60 e sono incinta alla 26 settimana questa mattina ho fatto la curva e c è l avevo a 106 e mi hanno detto di rifarla la prossima settimana so benissimo che devo dimagrire ma il mio bimbo può rischiare?sono preoccupata

    Rispondi
  112. kety scrive il

    No quelli dell ospedale e mi ha detto di portarla a 102 lei cosa ne pensa il bambino rischia?la prego mi dica la verita

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In tutta onestà non mi è chiara la situazione; 102 o 106 non cambia nulla, si tratta di diabete gestazionale.
      L’importante è che sia già seguita da un diabetologo, dopodiché non deve assolutamente preoccuparsi, questi esami si fanno proprio per intervenire PRIMA che insorgano complicazioni.

    Rispondi
  113. kety scrive il

    Si sono seguita e ho preso 5kg e il dottore mi ha detto che va bene e ci sto super attenta grazie mille mi ha tranquillizzatta.

    Rispondi
  114. ISA scrive il

    Salve, ho divuto fare tutti gli accertamenti perchè in seguito alla sospensione della pillola dopo 6 anni la mia cisti ovarica è cresciuta di 17mm in 6 mesi e quindi devo valutare se posso riprendere ancora la pillola che avevo dovuto sospendere per amenorrea secondaria.Ho 43 anni e ho avuto 2 gestosi , porto la pressione tendezialmente sui 140/90 e la glicemia è 97. Lei che mi consiglia? Ora la mia cisti è diventata di 49mm.
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A meno di controindicazioni, la pillola sarà probabilmente la scelta migliore.
      Posso chiedere peso ed altezza?

    Rispondi
  115. giovanna scrive il

    Buonasera, e un periodo che ho spesso la pressione bassa 90-70 e penso che anche la glicemia sia bassa stamattina:
    -digiuno 34
    -due ore dal pasto 86
    ho usato un glucometro sono attendibili? Mi farebbe piacere avere un suo parere. Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Impossibile che la glicemia fosse a 34 e lei si sentisse in grado di misurare autonomamente il valore.

    Rispondi
    Rispondi
  116. Federica scrive il

    Gentilissimo Dottor Cimurro,
    Le scrivo perchè sono molto preoccupata. Premesso che ho 26 anni, sono alta 1.60 m e peso circa 100 kg (situazione quindi di obesità), ho problemi di ovaio micropolicistico (al momento sono in cura con dufaston e prossimamente pillola, ed è per questo motivo che ho fatto esami ormonali insieme anche all’insulina) ed ho la tiroidite di hashimoto .
    Il valore dell’insulina a digiuno segna 19.5 mU/L (valore di rif. inf. 15), secondo Lei si tratta di diabete? Ultimamente mi sento la bocca secca e mi sembra di avere lo stimolo ad urinare più di frequente. in quest’ultimo periodo la mia alimentazione è stata quasi solamente a base di carboidrati è possibile che questo valore sia dato da ciò? Se mi mettessi seriamente a regime alimentare e facessi un po’ di moto potrei scongiurare il diabete oppure per quello è tardi?
    La ringrazio molto

    1. Federica scrive il

      Però ho un esame del 12 giugno 2014 che indica Glucosio 80mg/dL (valori di rif. 75 – 110)
      mentre ci sono le riporto gli altri valori
      s-AST: 38 UI/L (val rif. 10 – 35)
      s-ALT: 67 UI/L (val rif. 10 – 35)
      s-gamma GT: 34 UI/L (val rif. 7 – 32)
      URATO: 8.5 (v.r. 2.4 – 5.7)

    2. Federica scrive il

      creatinina: 0.75 (0.50 – 1.20)
      colesterolo totale: 179 (150 – 200)
      colesterolo HDL: 44 (>45)
      trigliceridi: 116 (50 – 170)

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non è possibile dire se sia diabetica, ma probabilmente si trova attualmente in una condizione di iperinsulinemia (compatibile con il quadro di ovaio policistico); attenzione perchè in futuro il rischio è di sviluppare diabete.

    4. Federica scrive il

      La ringrazio per la cortese risposta. Secondo lei dovrei fare la curva per togliermi il dubbio?

    Rispondi
    Rispondi
    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, corrisponde a quello che una volta si chiamava prediabete e che ora più correttamente dovrebbe essere chiamato “intolleranza glucidica”; in teoria è ancora una fase reversibile, cioè con la volontà di modificare sensibilmente lo stile di vita (alimentazione, sovrappeso se necessario, esercizio fisico) spesso è possibile prevenire lo sviluppo della malattia conclamata (o quantomeno ritardarlo sensibilmente).

    Rispondi
  117. Marcella scrive il

    Buonasera dottore,
    Sono alla 26+2 settimane di gravidanza, stamani mattina ho fatto la mini curva con assunzione di 75gr di glucosio. La glicemia di base era 87….c’è rischio di avere il diabete gestazionale?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Un primo valore nella norma non esclude che i successivi possano essere alterati, proprio per questo motivo si fa la curva e non solo il singolo prelievo.

    Rispondi
  118. favola scrive il

    La settima scorsa sono stata in 2 matrimoni e ho mangiato parecchi dolci..dopo 5 giorni ho ftp l esame del glucosio ed è a 102 il mio medico dice che non ci fa niente…Ma può essere che è aumentata per via di tutti quei dolci? L anno scorso l avevo a 80! Non ho casi famigliari con diabete..ho 22 anni 53 kg

    Rispondi
  119. carmela scrive il

    Salve dottore ho un bimbo di 2anni e 6 mesi da quest’estate ho notato che sta bevendo molto e fa sempre la Pippi ho misurato il diabete con la macchinetta di casa e il risultato è di 86 a digiuno . Volevo sapere il risultano va bene grazie

    Rispondi
  120. Floriana scrive il

    Gentile dottore,
    Sono alla 27a settimana di gravidanza e ho effettuato una curva glicemica (75gr di glucosio). I valori emersi sono preoccupanti: 91 a digiuno, 235 a 80′ (hanno ritardato un po’ il prelievo dei 60′) e 169 a 120′. Non ho familiarità con il diabete, sono normopeso e ho un’alimentazione sempre controllata ed equilibrata, ricca di ortaggi e quasi priva di dolci. Mangio pasta (70gr rigorosamente pesati) una volta al giorno e pane quasi mai. Non mi spiego questi valori e sono molto demoralizzata. Il ginecologo mi ha consigliato di misurare l’emoglobina glicata. Nel frattempo come dovrei gestire l’alimentazione? Ho paura per la mia bambina…Grazie mille.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Per ora non si spaventi, c’è tempo per intervenire; con la dieta continui come sta facendo, magari passando alla pasta integrale e sicuramente eliminando i dolci residui. Via libera alla verdura, attenzione alla frutta che va limitata (non eliminata però). Mi tenga al corrente.

    2. Floriana scrive il

      Grazie mille! Ho già fatto scorta di pasta integrale :). Intanto sto misurando la glicemia prima dei pasti e due ore dopo e finora i valori a digiuno non hanno mai superato i 90, quelli post-prandiali non hanno mai superato i 123. Come vanno? Non sembrano eccessivamente alti, ma magari mi sbaglio..

    Rispondi
  121. fernando scrive il

    Salve dottore sono diabetico e uso metformina 500mg la prendo prima di pranzo e prima di cena ho misurato a digiuno era 73 dopo pranzo sono passate due ore 76 vorrei sapere se i valori sono normali grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Benissimo; se li trovasse più bassi od in certi momenti avvertisse giramenti di testa e malessere lo segnali al medico.

    Rispondi
  122. Enrico scrive il

    Buongiorno gentile dottor Cimurro, ho 34 anni sono alto 175 e peso 76 kg. Dalle ultime analisi del sangue la glicemia è pari a 94. E’ un valore buono o dovrei cercare di ababssarla in qualche modo? Grazie mille e buona giornata

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Accettabile, ma se avesse margini di miglioramento nella dieta o nello stile di vita potrebbe abbassarlo ulteriormente.

    Rispondi
  123. Rita scrive il

    buonasera dottor Cimurrp,ho 25 anni sono alta 172 e peso 103 kg,soffro di ipotiroidismo da tiroidite cronica autoimmune,iperandrogenismo e oligomenorrea,dalle ultime analisi la glicemia è pari a 95 mg/dl,VES 12 mm,EMOCROMO globuli bianchi 11600 mmc,MCV 95,76 fl
    sono valori buoni?grazie mille e buona serata

    Rispondi
  124. Richy scrive il

    Salve Dottore,ho ho fatto le analisi del sangue e ho dei valori alti
    Glucosio – 123 (60-110)
    Proteina C Reattiva (P.C.R.) 5,4 (0,00 – 5,00)
    Monociti 0,8 (0,00 – 0,70)
    Ho 51 anni,nessuno della mia famiglia ha il diabete – peso 91 kg e sono alto 1,78
    Devo preoccuparmi?
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Siamo al limite, ma potrebbe esserci ancora tempo per prevenirlo a patto di iniziare IMMEDIATAMENTE un deciso cambio di stile di vita.

    2. Richy scrive il

      Grazie DOC,un’ultima domanda..nei giorni precedenti agli esami mi sono mangiato un sacchetto di caramelle,può essere quello?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Può avere inciso in minima parte, ammesso che abbia inciso; il problema sicuramente esiste.

    Rispondi
  125. angela scrive il

    Salve Dott. Stasera mio Figlio di 9 anni ha lamentato che mentre era a fare attivita’ di pugilato ha a uto in affuscamento Della vista e gli girava la testa…a casa Della mia vicina gli ho misurato il di avete e musurava 102 e normale???

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, può essere normale e comunque sicuramente non può essere la causa del problema.

    Rispondi
  126. Pino scrive il

    Se per sapere come fare una dieta devo ascoltare tutta la storiella della signora in audio, mi conviene ricoverarmi in ospedale!!
    Che diamine…………

    Rispondi
  127. serena scrive il

    Buona sera dottore… Da qlk giorno mio figlio di 4anni x via di broncospasmo ha dovuto fare areosol con broncovales,8gocce x 4 volte al giorno… Dopo 3giorni dalla cura ho iniziato c notare in lui un aumento della sete,circa 1litro di acqua al giorno e quindi tanta pipi,mio figlio nn è mai stato un grande bevitore,anzi! Introspettita gli ho fatto un test glicemico in farmacia alle 17 e solo poco prima aveva mangiato un Po di gelato il risultato era 155…sotto consiglio l’ho riprovato il giorno seguente (oggi) al mattino a digiuno ed era 68 e a due ore dal pranzo 102…
    Mi devo preoccupare? Può essere stato il broncovales a scatenare la richiesta di acqua ?

    1. serena scrive il

      Nn sta sudando ma qlk linea di febbre ce l’ha…37,4 stamattina.. gola e lingua molto arrossate

    Rispondi
  128. serena scrive il

    Quindi secondo lei nn devo allarmarmi x Qst continuo bisogno di acqua? Io ogni caso domani farò esaminare le urine x togliermi ogni dubbio.. spero nn sia nulla di grave… Grazie dott,é Stato gentilissimo

    Rispondi
  129. serena scrive il

    Chiedo scusa,quindi secondo lei se era diabete o prediabete i risultati sarebbero stati superiori a digiuno?

    Rispondi
  130. serena scrive il

    Io nn lo so… X Qst chiedo il suo parere.. i valori erano 68at mattino a digiuno e 102dopo due ore dal pranzo…

    Rispondi
  131. Rispondi
  132. mirko scrive il

    Buongiorno ho fatto degli esami in farmacia e mi hanno trovato la glucemia a 274 ed ero a digiuno,
    mia madre è diabetica, mia nonna è diabetica.
    cosa devo fare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Deve rivolgersi appena possibile al medico di base, che le prescriverà esami del sangue; se venisse confermata la diagnosi verrà inviata al centro diabetologico.

    Rispondi
  133. serena scrive il

    ho appena ritirato gli esami delle urine di mio figlio:
    Colore GIALLO
    Aspetto LIMPIDO (LIMPIDO)
    Peso specifico 1004 (1001 – 1035)
    pH 5,0 (4,0 – 9,0)
    Nitriti NEGATIVO (NEGATIVO)
    Proteine NEGATIVO (NEGATIVO)
    Glucosio NEGATIVO (NEGATIVO)
    Bilirubina NEGATIVO (NEGATIVO)
    Urobilinogeno 0,20 U.E./dL (0,10 – 1,00)
    Corpi Chetonici NEGATIVO (NEGATIVO)
    Emoglobina NEGATIVO (NEGATIVO)
    Sedimento:
    Emazie 1 n/uL (0 – 15)
    Leucociti 15 n/uL (0 – 20)
    Cellule epiteliali di sfaldamento 3 n/uL (0 – 20)
    Flora batterica //
    ora credo di poter stare tranquilla…
    se aveva il diabete da qst esame sarebbe uscito,giusto?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente sì, anche se da questo punto di vista si preferisce verificare i livelli sul sangue.

    Rispondi
  134. serena scrive il

    Intende un vero prelievo? Xké ieri sera dopo due ore dalla cena la macchinetta della glicemia mi dava 92

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Questo mi tranquillizza di più; mi permetto però di suggerirle di parlarne con il pediatra per valutare se davvero ci siano gli estremi per supporre un diabete, in caso contrario eviti al bambino lo stress di esami e verifiche.

    Rispondi
  135. salvatore testa scrive il

    caro dottore,facendo degli esami è risultato la glicemia 130. Assumo ogni giorno una compressa di lobidiur 5/12.50 betabloccante + diuretico per il controllo della pressione. La mia domanda è se questo formaco influenzi i valori glicemici. Grazie.

    Rispondi
  136. Paz Ruth Maria scrive il

    Buona sera dot.chiedo scusa ma ho dei dubbi questa mattina ho misurato la glicemia ed era 74 cosa vuole dire? Va bene o ce da fare accertamenti grazie.

    Rispondi
  137. Stefania scrive il

    Buongiorno, dottore
    sono la mamma, in ansia, di un bimbo di tre anni e mezzo. Il papà, la nonna paterna, lo zio paterno sono tutti diabetici insulino dipendenti.
    Il bimbo spesso, ma non sempre, a digiuno ha la glicemia a 85, 98, 99, misurata con il glucometro di mio marito. Stamattina aveva 99 a digiuno e dopo due ore e mezzo, dopo aver bevuto latte di riso ed una fetta di pane e miele, aveva 114. Mi devo preoccupare? E’ alta? Premetto che il bimbo è molto vivace, ma cresce poco, a tre anni e mezzo è alto cm.97 e pesa kg.12,5. Ha sempre mangiato pochissimo, tranne nell’ultimo mese, che mangia un pò di più, ma chiede spesso qualcosa da mangiare (cerca sempre biscotti!!!). A volte, ma non sempre, beve tantissimo e fa tanta pipì soprattutto di notte (dalle ultime analisi risultava una piccola cistite). Quando sta per addormentarsi e di notte, suda.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Al momento sembra tutto OK; raccomando di parlarne con il pediatra e fare il punto, nel caso in cui confermasse la mia ipotesi (nulla di cui preoccuparsi) se ne dimentichi e non la carichi di ansie (comprendo il suo stato d’animo, sono papà anch’io, ma dobbiamo preservare il piccolo da ansie e paure).

    2. Stefania scrive il

      Grazie mille, dottore, per la sua gentilezza e celerità. Cercherò di dimenticarmene. Grazie ancora.

    Rispondi

Lascia un Commento

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.