Link sponsorizzati

Valori Normali

  • Uomini: 4.52 - 5.90 x1012 per litro,
  • Donne: 4.10 - 5.10 x1012 per litro.

Fonte: Medscape

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

Il sangue è costituito da diversi tipi di cellule in sospensione in un liquido chiamato plasma; oltre ai globuli rossi (eritrociti) ci sono i globuli bianchi (che negli esami del sangue sono indicati come WBC) e le piastrine. Tutte queste cellule sono prodotte dal midollo osseo ed entrano in circolo una volta mature.

La conta degli eritrociti (RBC) è la loro quantità per unità di volume del sangue.

Gli eritrociti costituiscono il 40% circa del volume del sangue e contengono l’emoglobina, una proteina che si lega all’ossigeno e permette loro di trasportare l’ossigeno dai polmoni verso i tessuti e gli organi. Trasportano inoltre parte dell’anidride carbonica, uno dei prodotti del metabolismo cellulare, dai tessuti e dagli organi verso i polmoni, da cui sarà espulsa dall’organismo.

La vita media dei globuli rossi in condizioni normali è di circa 120 giorni: il midollo osseo deve continuamente produrne di nuovi per sostituire quelli che invecchiano o vanno persi a causa delle emorragie o dei sanguinamenti. La produzione di globuli rossi e/o la loro vita media possono essere alterate da diverse patologie, e non solo da quelle che causano forti emorragie; in questo caso la conta dei globuli rossi può risultare aumentata o diminuita.

Per questo esame occorre una strumentazione automatica e, se il risultato fosse al di fuori dei valori normali, un esame manuale di una goccia di sangue al microscopio potrebbe dare ulteriori indicazioni sulla causa delle anomalie dei risultati.

Interpretazione

La conta dei globuli rossi viene eseguita nell’ambito dell’emocromo completo, quindi vengono presi in considerazione anche i risultati degli altri componenti. L’aumento o la diminuzione della loro concentrazione deve essere interpretato contestualmente ad altri parametri, come l’emoglobina, l’ematocrito, la conta dei reticolociti e/o gli altri parametri relativi ai globuli rossi.

Le alterazioni dai valori normali di solito rispecchiano quelle dell’ematocrito e dell’emoglobina.

  • Se i valori dei globuli rossi, dell’ematocrito e dell’emoglobina sono inferiori a quelli normali, il paziente è anemico.
  • Se i valori dei globuli rossi e dell’emoglobina sono superiori rispetto a quelli normali, il paziente soffre di policitemia.

Se i globuli rossi sono troppo pochi, i tessuti sono raggiunti da una quantità inferiore di ossigeno, mentre se sono troppi il sangue si ispessisce, la circolazione rallenta e si possono manifestare diversi problemi.

La conta può essere più bassa del normale in caso di perdita di sangue o di globuli rossi acuta o cronica e di patologie che fanno diminuire la produzione di globuli rossi a livello del midollo osseo.

Tra le cause della ridotta concentrazione di globuli rossi ricordiamo:

  • Traumi.
  • Distruzione dei globuli rossi, ad esempio in caso di anemia emolitica causata dall’autoimmunità o da anomalie dei globuli rossi. Tra le anomalie ricordiamo: l’emoglobinopatia (ad esempio nell’anemia falciforme), la talassemia, le anomalie della membrana del globulo rosso (ad esempio nella sferocitosi ereditaria) o degli enzimi (ad esempio la carenza di G6PD).
  • Emorragie acute o croniche dell’apparato digerente (dovute a ulcere, polipi, tumore al colon) o di altre zone, ad esempio della vescica o dell’utero (ad esempio dovute a mestruazioni molto abbondanti).
  • Carenze nutrizionali (carenza di ferro, di vitamina B12 o di folati).
  • Problemi del midollo osseo (dovuti ad esempio a tossine, radioterapia, chemioterapia, infezioni, uso di farmaci).
  • Patologie del midollo osseo, come la leucemia, il linfoma, il mieloma multiplo, la mielodisplasia o altri tumori che si diffondono tramite metastasi nel midollo.
  • Malattie o disturbi infiammatori cronici.
  • Insufficienza renale (grave patologia renale cronica che fa diminuire la produzione di eritropoietina, l’ormone che stimola il midollo osseo a produrre i globuli rossi).

Tra le cause dell’aumento della concentrazione dei globuli rossi (policitemia) ricordiamo:

  • Policitemia vera (una malattia rara in cui l’organismo produce più globuli rossi del normale).
  • Malattie polmonari (se il paziente non riesce a respirare bene e ad assorbire una quantità sufficiente di ossigeno, l’organismo tenta di compensare producendo più globuli rossi).
  • Malattie cardiache congenite. Il cuore non è in grado di pompare efficacemente il sangue, e quindi diminuisce la quantità di ossigeno che raggiunge i tessuti. L’organismo tenta di compensare aumentando la concentrazione di globuli rossi.
  • Tumori ai reni che producono più eritropoietina del normale.
  • Fumo.
  • Cause genetiche (alterazione della percezione dell’ossigeno, anomalie nel rilascio dell’ossigeno da parte dell’emoglobina).
  • Disidratazione (se il volume del plasma diminuisce improvvisamente, ovviamente aumenta la concentrazione dei globuli rossi aumenta).

La conta può anche essere affiancata dall’esame del volume corpuscolare medio (MCV) per fare chiarezza nella diagnosi differenziale tra la carenza di ferro e la talassemia (alfa o beta):

  • Un rapporto MCV/RBC inferiore a 13 suggerisce il tratto talassemico,
  • mentre un rapporto superiore a 13 indica una carenza di ferro.

Questo rapporto tuttavia non è diagnostico e quindi devono essere eseguiti esami più approfonditi, se disponibili.

Valori Bassi

  • Abuso di Alcool
  • Anemia
  • Carenza di vitamina B
  • Emodiluizione
  • Emolisi
  • Emorragia
  • Endocardite
  • Febbre reumatica
  • Infezione cronica
  • Insufficienza renale
  • Ipotiroidismo
  • Leucemia
  • Lupus Erimatoso Sistemico
  • Mielodisplasia
  • Mieloma multiplo
  • Morbo di Addison
  • Soppressione del midollo osseo
  • Tumore di Hodgkin

Valori Alti

  • Alta quota
  • Difetto congenito al cuore
  • Emoconcentrazione
  • Fumo
  • Ipossia cronica
  • Malattia polmonare cronica
  • Malattie cardiovascolari
  • Policitemia
  • Sindrome di Cushing
  • Tumore al fegato

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

La quantità degli eritrociti, insieme alla concentrazione dell’emoglobina e all’ematocrito, dovrebbe essere interpretata con cautela, perché è relativa al volume del plasma. Le situazioni in cui il volume del plasma aumenta, ad esempio la gravidanza, fanno diminuire questi valori, e non sono quindi indice di anemia. Viceversa, quando il volume del plasma diminuisce, ad esempio in caso di disidratazione, questi valori aumentano e quindi non sono indice di policitemia.

  • L'esito dell'esame può essere alterato in seguito a una trasfusione.
  • Spesso la variazione dai valori normali è transitoria e può essere corretta facilmente e/o ritornare alla normalità se le malattie a monte guariscono.
  • Durante la gravidanza aumenta il volume del plasma e quindi i valori sono bassi.
  • Vivere ad alta quota fa aumentare i valori, perché l’organismo reagisce alla diminuzione dell’ossigeno.
  • Le donne tendono ad avere una concentrazione leggermente inferiore agli uomini.

Quando viene richiesto l'esame

L'esame viene prescritto nell’ambito dell’emocromo completo, nella maggior parte dei casi come esame di routine o prima di un intervento chirurgico. Quando il paziente ha dei sintomi che potrebbero indicare una malattia che ha a che fare con la produzione dei globuli rossi, l’emocromo completo può essere utile per giungere a una diagnosi. Tra i sintomi spesso collegati all’anemia, per i quali in genere il medico prescrive l’emocromo completo ricordiamo:

  • debolezza o affaticamento eccessivo,
  • mancanza di forze,
  • pallore.

Tra i sintomi che possono comparire in caso di eccessiva concentrazione dei globuli rossi ricordiamo:

  • problemi della vista,
  • mal di testa,
  • capogiro,
  • vampate di calore,
  • gonfiore della milza.

La conta dei globuli rossi può anche essere eseguita a intervalli regolari per controllare i pazienti a cui sono state diagnosticate patologie come disturbi del sangue o dei reni, problemi di coagulazione, anemia cronica e policitemia. La chemioterapia o la radioterapia spesso fanno sì che il midollo osseo produca meno cellule del sangue, quindi l'esame deve essere eseguito regolarmente.

Preparazione richiesta

Per quest’esame non è necessaria alcuna preparazione.

Altre informazioni

La dieta e l’alimentazione aiutano a mantenere i globuli rossi nella normalità?

Sì, perché se si segue una dieta bilanciata si può prevenire l’anemia causata dalla carenza di ferro, vitamina B12 o folati. In alcuni casi, se si rischia la carenza di vitamine, è consigliabile usare un integratore, tuttavia la causa più frequente della carenza di vitamina B12 è il malassorbimento, e quelle della carenza di ferro sono le emorragie e i sanguinamenti. Queste patologie e altri problemi causati da malattie anziché da carenze nutrizionali non possono essere risolti con la dieta.

Quali sono i sintomi dell’alterazione della conta dei globuli rossi?

L’affaticamento eccessivo può indicare un’alterazione della quantità degli eritrociti. Gli svenimenti, il pallore, il fiato corto, il capogiro e/o le alterazioni dello stato mentale possono indicare una diminuzione dei globuli rossi. I problemi di vista, il mal di testa e le vampate di calore possono essere sintomi dell’aumento della concentrazione dei globuli rossi.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

  1. raffaella scrive il

    mi sono preoccupata perché di fianco ad ogni valore leggo o un * o un -…….anche il tas risulta alto (500) mentre i valori di riferimento arrivano a 250. secondo lei potrebbe trattarsi di una semplice anemia “curabile” semplicemente modificando l’alimentazione?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il TAS a 500 è tutt’altra faccenda; il pediatra lo sa già?

    Rispondi
  2. raffaella scrive il

    no perché sono passata a ritirare le analisi e senza aprirle sono scappata a lavoro, poi poco fa le ho lette per questo ho cercato pareri altrove

    Rispondi
  3. raffaella scrive il

    in realtà le ho volute fare io perché praticamente mia figlia è molto debole: in inverno è soggetta alla bronchite (anche 3-4 volte durante l’intera stagione invernale) e un mesetto fa addirittura broncopolmonite…onestamente volevo capire i suoi anticorpi in quale percentuale erano presenti. prima ho telefonato la pediatra dice che a occhio e croce si tratta di anemia e per quanto riguarda il tas dice che potrebbe trattarsi di una semplice infezione alla gola…sinceramente?! sono molto scettica in merito…

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Con tutta probabilità è il classico mal di gola da streptococco; ha prescritto farmaci?

    Rispondi
  4. raffaella scrive il

    no, domani le porto le analisi di persona, anche perché non le ho letto tutto, quindi meglio che visualizzi lei stessa il tutto. comunque grazie mille per la disponibilità. E’ bello sapere che in giro esistono ancora persone come lei, ma nello stesso tempo, spero di non doverla ricontattare in futuro. ahhahaha. saluti.

    Rispondi
  5. Stefano (1956) scrive il

    Dopo 56 anni regolari mi sono trovato 19/5/2014 per esami di routine gobuli rossi 4,22 (4,60-6,00), emoglobina 13,5 (14-18), ematocrito 39,1 (40-52). Il mio dottore mi ha fatto fare esami di approfondimento che sono risultati regolari (feci negativo su 3 campioni, ferro 99, ferritina 272, folati 5,10 questi forse un po’ bassi). Ho rifatto l’emocrono 2 giorni fa pensando fosse andato tutto a posto e invece sono peggiorati ancora: globuli rossi 4,05, emoglobia 12,9, ematocrito 37,7. Non avverto nessun disturbo, non ho bruciore di stomaco, l’unica cosa mi sento un po’ stanco ma per il resto nulla. Mi può dire se devo preoccuparmi e quali esami farebbe (la mia dieta è abbastanza varia, forse mangio poca carne, fumo senza aspirare e bevo 1 grappa alla sera). Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ha ripetuto il ferro e ferritina?
      Tutte le sere la grappa?

    2. Stefano scrive il

      Non bevo alcolici perr tutto il giorno, alla sera 1 bicchiere di vino rosso a pasto e poi 1 grappa. Ma penso c’entri poco con l’abbassamento dei valori dell’emocromo; sangue nelle feci negativo, non perdo sangue dalle gengive, ne dal naso, ne altro. Resta solo lo stomaco ma non ho nessun disturbo.

    3. Stefano scrive il

      L’avevo scritto sopra: ferro 99 (65-175), ferritina 272 (22-322), folati 5,10 (3-17). I valori dell’emocromo devono considrarsi bassi o sono ancora in un contesto accettabile?

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      No, i valori di riferimento di questi 3 parametri non c’erano.
      Ridurrei un pochino l’alcool per favorire l’assorbimento dei folati, ma in linea di massima mi sembra che sia tutto OK. Se al prossimo controllo dovessero essere ancora diminuiti ed in modo più sensibile, sentirei a quel punto un ematologo (ma non mi aspetto che succeda).

    5. Anonimo scrive il

      Grazie dottore, sì è vero confondevo i valori di riferimento con i risultati, Proprio questa sera sono stato dal mio dottore che mi ha fatto una visita completa: nessuna presenza di linfonodi o altri disturbi. Alla fine mi ha fatto sospendere l’uso della cardioaspirin, prescritto farmaco per protezione gastrica e fra un mese Autoantric, anti Eritrociti (Test Coombs diretto), Reticolociti, Emocromo. Adesso vado in ferie e vediamo dopo un po’ di riposo come sarà la situazione. In dubbio la gastroscopia ma per il momento sembra un esame invasivo di troppo.

    Rispondi
  6. CRISTINA scrive il

    SALVE DOTT. CIMURRO SONO IN TERAPIA ORMONALE DAL 4 NOVEMBRE CON PRIMOLUT NOR UN QUARTO DI PILLOLA TUTTE LE SERE HO ESEGUITO LE ANALISI DI LABORATORIO A GIUGNO .FERRO 169.GLOBULI ROSSI 4.87.COLESTEROLO209.HDL41.LDL164.TUTTO IL RESTO E NELLA NORMA.FUMO 12 SIGARETTE AL GIORNO SONO A RISCHIO TROMBOSI..,,GRAZIE.

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Questi valori non sono quelli utili a verificare il rischio di trombosi, ma quello che salta all’occhio è un valore di LDL un po’ troppo elevato; le raccomando di migliorare la sua alimentazione, perdere peso se necessario e praticare esercizio fisico; questo l’aiuterà anche a prevenire la formazione di trombi.

      Ovviamente le raccomando di sottoporre tutte le analisi al medico di base.

    Rispondi
  7. Anonimo scrive il

    Salve dottore! Ho fatto analisi e volevo chiedere suo parere, globuli rosi 3.800.00 (deve essere 4.2-5.4) sideremia 40 (deve essere 49-151) ferritina 14 deve essere (20-160) got ast 33 (fino 31) gpt alt 42 (fino a 32) emoglobina 12 vg valore globulare 1.01 deve essere (0.80-1.0) devo preoccupare? Grazie

    1. Anonimo scrive il

      Salve dottore! Si mi sento molto stanca forte giramenti di testa forte debolezza! Sono donna ho 32anni. Spesso sensazione di svenire specialmente quando ho stomaco vuoto,debolezza muscolare, sono preoccupata! Forse dovrei fare analisi di sangue in ricerca di vitamine forse ho mancanza di vitamine? Grazie!

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non credo sia un problema di vitamine; la pressione è a posto?

    Rispondi
  8. Giorgio69 scrive il

    salve mia moglie 40anni gli hanno consigliato una visita ematologica da qualche mese si sente debole si affatica piu spesso del normale anche perche è una donna dinamica e ha fatto sempre attivita fisica ( palestra ) i valori dei suoi esami di sangue che il medico di famiglia gli ha prescritto sono
    ESAMI RICHIESTI RISULTATO UM VAL NORMALI
    SIDEREMIA……………………………………………………….91 mcg/dl = 45– 140

    FERRITINA………………………………………………………..30,50 mg/ml 20–170

    ES.EMOCROMOCITOMETRICO
    ERITROCITI ……………………………………..3.810.000 mm/c 4.500.000-6.000.000
    EMOGLOBINA…………………………………..11-65 g/dl 13,5 — 18
    EMOGLOBINA……………………………………73 %
    VALORE GLOBULARE……………………………….0,96 0,9 – 1
    H C T ( ematocrito)…………………………….34 % 40 – 54
    V C M……………………………………………………89 76 . 96
    H C M ………………………………………………….30 25 — 32
    C H C M ……………………………………………….34 30 – 38
    LEUCOCITI……………………………………………7.400 mm/c 4000 – 7.500

    FORMULA LEUCOCITARIA
    GRAN NEUTROFILI…………………………………..64 % 50 –70
    GRAN EOSILOFINI. …………………………………..0 % 1 — 5
    GRAN BASOFILI………………………………………..0 % 0 — 1
    LINFOCITI…………………………………………………32 % 20–40
    MONOCITI………………………………………………..4 % 2 –6
    PIASTRINE………………………………………………166.000 mm/c 150.000 – 400-000
    le sarei grato se mi direbbe se sono valori che possono indicare una anemia risolvibile ( non ha mai sofferto di questo problema prima d’ora) i valori degli ERITROCITI IN SOLI 2 MESI E SCESO DA 4.050.000 NEL MAGGIO 2014 A 3.810.000 DEL 23 LUGLIO 2014 DEVO PREOCCUPARMI????

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono ragionevolmente ottimista su una rapida risoluzione, anche se fatico a farmi un’idea delle cause; ha già sentito l’ematologo?

    Rispondi
  9. Alex scrive il

    Salve dottor Cimurro, ho ritirato da poco le analisi del sangue per controllo generale che effettuo ogni 6-12 mesi circa. Nelle ultime analisi ci sono soltanto due valori sballati e vorrei sapere a cosa potrebbero essere dovuti. Non ho sintomi di alcun tipo. Sono un ragazzo di 24 anni.
    ERITROCITI : 5,52 VAL.RIF 4,20 – 5,40
    EMATOCRITO : 48,0 VAL.RIF 37,0 – 47,0
    questi sono i due elementi di cui vorrei delucidazioni. Grazie mille.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio parere le variazioni sono insignificanti, in ogni caso l’ultima parola spetta al medico.

    Rispondi
  10. Alex scrive il

    Il medico non ha dato rilevanza a queste variazioni, non ha considerato nulla. Era un mio dubbio personale. Grazie mille dottore.

    Rispondi
  11. Anonimo scrive il

    Dottore Buongiorno,

    Ho donato il sangue dopo 4 mesi dall’ultima donazione, i risultati sono nella norma tranne il ferro valore 230 e Immunoglobulina G valore 1760 ferritina 21.6 transferrina 344 -età 33 anni
    Mi sa dire qualcosa gentilmente? Saluti

    1. Anonimo scrive il

      Ferro colorimetrico ferene ug 230 rif. 60-160
      IgG rif. 700 -1600
      Ferritina rif. 11-282

      Grazie

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Senta ovviamente il suo medico, ma probabilmente le variazioni verranno considerate prive di significato patologico.

    Rispondi
  12. Rispondi
  13. fausto scrive il

    Salve dottore mio figlio di 3 anni ha i seguenti valori che in relazione ai valori di riferimento riportati sono un po’ bassi:
    ERITROCITI…..: 4,53 (4,6-5,9)
    EMOGLOBINA.: 12,8 (14-17)
    EMATOCRITO..: 36,8 (40-50)
    MCV ………………: 81,3 (81-97)
    FERRITINA…….: 35 (20-300)
    Sono forse range di riferimento per adulti?
    Inoltre
    ANTITIREOPEROSSIDASI : 16,9 ( <8).
    Gli altri parametri della tiroide sono in range.
    La ringrazio anticipatamente.
    Distinti saluti.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, sono sicuramente i valori per adulti, ma purtroppo non conosco esattamente quelli per bambini; per quale motivo sono stati fatti gli esami? In famiglia ci sono casi di tiroidite autoimmune?

    Rispondi
  14. Francesca scrive il

    Buongiorno Dottore, vorrei chiederLe un consiglio.
    Sono sempre stata un po’ anemica: infatti l’anno scorso, anche in seguito a batteri e virus contratti in Messico, dove sto lavorando, ho dovuto fare varie iniezioni di ferro.
    Dalle ultime analisi il dottore mi ha detto che il ferro va bene (basso ma nei limiti: HGB 12.4, HCT 37.0, MCV 97.0, PLT 240, Ferro totale 96).
    Il problema e’ che i globuli rossi sono pochi: RBC 3.83, WBC 4.30.
    Per questo mi ha dato da prendere 2 fiale di Dobetin 500 microgrammi, al giorno per una settimana, somministrato attraverso via orale (in Messico le punture mi hanno causato ematomi che ho ancora dopo quasi un anno e ho preferito non farne piu’) e esami per vedere se perdo sangue nelle feci. Per capire se perdo globuli rossi, se il midollo e’ pigro nel produrne.
    Tornata a casa ho cercato il dobetin e scoprendo che era vitamina B12 (NON LO SAPEVO QUANDO IL MEDICO ME L’HA ORDINATO ) sono rimasta sorpresa leggendo vari articoli…perche’ da 2 anni e mezzo prendo acido folico, da 5 mesi folina da 5 (ho aumentato le dosi secondo consiglio della ginecologa per un’eventuale gravidanza) e fino a 4 mesi fa prendevo quasi diariamente vitamine del complesso B per problemi che ho ai nervi, causati da insonnia e ernie cervicali…(sono quasi due anni che le prendo)
    Quindi, non l’assorbo a sufficienza.
    Lunedi chiamo il medico e lo informo di questo, ma secondo lei potrei essere celiaca? (ho letto vari articoli e tra le cause c’è anche questa) O quali altre analisi suggerirebbe?. Sono un po’ spaventata perche’ negli ultimi due anni tra le malattie che ho preso in Messico e la salute cagionevole mi sento davvero di salute non buona, e sperando di avere un bambino mi deprime ancor di piu’. La ringrazio moltissimo. Francesca

    1. Francesca scrive il

      La ringrazio Dottore. No, vado di corpo regolarmente, a parte la dissenteria in casi di cure antibiotiche (che nell’ultimo anno ho fatto frequentemente per virus e infezioni). L’altro problema e’ solo dato dall’ insonnia e i dolori articolari legati alle ernie, ma non credo le due cose siano collegate e l’insonnia e’ dovuta a un forte stress provocatomi dal lavoro. Le vengono in mente altri esami che potrei fare? Pensa che il celiacismo potrebbe essere una spiegazione? (Spero proprio di non averlo, ho sempre mangiato bene e in modo variato). Sono sempre stata lievemente anemica, ma dopo le cure prolungate di ferro, in pastiglie e punture, e di vitamina del complesso B e acido folico questo quadro mi sembra piuttosto strano.
      Grazie di cuore e buona domenica. Francesca

    Rispondi
  15. Francesca scrive il

    Grazie Dottore, Le farò sapere. Spero tanto di no.
    Buona notte e buona domenica!
    Francesca

    Rispondi
  16. anonimo scrive il

    Buonasera,
    mi spiega cosa significa ERITROCITI BEN CONSERVATI nell’esame urine?
    C’è da preoccuparsi?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Al contrario, è un riscontro positivo che ha avuto l’analista (probabilmente all’osservazione al microscopio).

    Rispondi
  17. anonimo scrive il

    Si è nella parte es.microscopico.
    Ma non dovrebbero risultare assenti nelle urine?
    Quella quindi è una valutazione per dire che sono assenti ?

    Rispondi
  18. Matteo scrive il

    Gentile Dr. Guido Cimurro, ho trovato il sito e mi è piaciuto molto, lo trovo molto chiaro, ho un piccolo dubbio, praticamente un paio di anni fa ho incominciato a fare delle analisi, per un altro tipo di problema, ho notato che avevo dei valori, globuli rossi, emoglobina ed ematocrito principalmente che erano in costante crescita, fino allo stabilizzarsi nelle varie analisi, in questi valori: globuli rossi 6,60 (4,20-5,60) emoglobina 18,0( 12,0-16,0) ematocrito 55,5(37,0-47,0) dati dell’ultima analisi, comunque questi dati più o meno sono rimasti invariati nelle ultime tre analisi che ho fatto, il fatto è che io ho 20 anni e rivolgendomi al medico di famiglia mi ha fatto fare una visita da un ematologa, la quale mi ha detto che è abbastanza raro che un ragazzo di 20 anni presenti dei valori simili, e mi ha fatto fare alcuni controlli che in parte ho fatto, volevo però avere una sua opinione in merito a questo o una sua idea, dato che non la sto prendendo molto seriamente, vorrei sapere se devo iniziarmi a preoccupare oppure se sono valori che possono essere magari comuni, comunque ho dei sintomi come i continui mal di testa, l’affaticamento e piccoli capogiri, di seguito le metto gli altri valori, magari ha un quadro un po’ più completo.
    dall’ultima analisi oltre quei tre elencati sopra,:volume corp medio 84,1(81,0-97,0) mch 27,3(27,0-31,0) mchc 32,5(33,0-37,0) rdw12,2(11,5-14,5) piastrine 340(130-400) mpv 7,0(7,2-11,1) pdw 18,0(10,0-18,0) piastrinocrito 0,24(0,10-0,40) globuli bianchi 7,79 (4,80-10,80)
    reticoliciti val assoluti 128 (25-75) reticoliciti valore % 1,8 (0,5-1,6) indice di ripresa midollare 0,36 (0,10-0,30).
    la ringrazio anticipatamente della risposta.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Le confermo che è un riscontro insolito (non ho detto preoccupante!), ma purtroppo temo che sia una situazione che vada al di là delle mie competenze.

    2. matteo scrive il

      La ringrazio della risposta, ma è un quadro insolito solo per quanto riguarda i primi tre valori che ho elencato o ci sono altri valori che la fanno riflettere? ritiene che debba approfondire la questione da un ematologo?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Solo i primi tre; va benissimo farsi seguire dall’attuale ematologa.

    4. lilli scrive il

      buongiorno dott. ieri sera avevo scritto degli esami riguardo mio papà 84 anni…e qui non li trovo più… mi scusi li ripeto e spero che mi dà una risposta le scrivo solo quelli evidenziati e quelli con asterisco.. g/dl (v.n.
      Eosinofili 6,9 % (v.n. 0-5)
      Eosinofili 0,51 10^3/. L (prima della L ho messo un puntino perché c’è un segno che non so come indicarlo)
      globuli rossi 3,83 10^6/.L (v.n.4,20-5,50)
      Emoglobina 12,8 g/dl (v.n.13-17)
      Ematocrito39,9 % (v.n.41-52)
      MCV 104,2 fl (qust’ultimo segno non so se è giusto non si capisce)
      MCH33,4 pg (26-33)
      Creatinina1,21 mg/dl (v.n. Inf. a 1,20)
      sotto ….
      Segnalazioni WBC
      Segnalazioni BC
      Segnalazioni PLT
      Esterasi leucocitaria Presente
      Leucociti 101 /microlitri (v.n.0-20) vorrei sapere se sono preoccupanti… in attesa di una risposta che mi tranquillizza la ringrazio anticipatamente ….buona giornata e molte grazie

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non mi sembra di vedere nulla di drammatico, c’è forse un po’ di anemia ed una possibile leggera infezione delle vie urinarie.

    6. illi scrive il

      grazie dott. mi sono risollevata tutta la notte ho avuto un grande pensiero……. ora mi sento meglio ….la ringrazio di cuore…..lei da la vita a chi l’aveva perduta ….grazie grazie grazie e mille volte grazie

    7. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È stato un piacere, ma raccomando di sottoporre gli esami anche al medico che potrà valutarli inquadrandoli nel contesto del paziente.

    Rispondi
  19. loredana scrive il

    ho un bambino di un anno e portatore sano di anemia mediterrania e in piu dagli analisi risulta che ha i globuli rossi troppo piccoli mi potreste spiegare non capisco niente grazie mille

    Rispondi
  20. Dario scrive il

    Buongiorno dott. Cimurro, sono molto preoccupato in quanto la mia ragazza di 20 anni oggi ha ritirato le analisi del sangue e ha i GLOBULI ROSSI a 3,88 quando invece il minimo è 4,00.
    Sono preoccupato soprattutto perché il valote del ferro è uscito nella norma e quindi non si tratterebbe di carenza di ferro..ho paura che abbia la leucemia….
    un altro valore alterato è la VES che è venuta il doppio del massimo, stesso risultato di un anno fa.
    Cosa ne pensa del valore dei glob. Rossi??
    Grazie tante

    Rispondi
  21. Dario scrive il

    emoglobina 12,3 (12-16)
    ematocrito 36,7 (36-47)
    mcv (vol.corp.med) 95,0 (80-99)
    mch (cont.med.hgb) 31,7 (25-35)
    mchc (conc.med.hgb) 33,5 (32-38)
    rdw (amp.distrib.vol.G.R.) 11,3 (10-18)
    globuli bianchi 8,0 (3,5-10)

    Per maggiore precisione le ho scritto anche gli altri valori dell emocromo.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Emoglobina ed ematocrito sono di poco entro i limiti, quindi a mio parere ci sta che i globuli rossi siano leggermente bassi ed onestamente non credo che sia nulla di grave; resta invece da indagare la causa della VES aumentata.

      Il medico cosa ne pensa?

    Rispondi
  22. Dario scrive il

    Grazie dottore già su questo mi ha tranquillizzato.. riguardo la VES il medico tempo fa non si è espresso, o meglio, ha detto chr è un valore spesso irrilevante e che aumenta molte volte per motivi stupidi tipo l’infiammazione del tendine sovraspinoso che ha la mia ragazza.. ma questo in effetti non so se sia una spiegazione plausibile o se ci sarebbe da indagare meglio.
    secondo lei quali esami possono essere fatti per indagare sulla VES?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, le confermo che la tendinite può spiegare il valore.

    Rispondi
  23. Dario scrive il

    Sarebbe spiegabile anche se nei giorni in cui ha fatto le analisi non provava nessun fastidio al tendine? Perché l infiammo ce l’ha da un anno ma ci sono periodi anche di due mesi in cui non sente nessun dolore (come in questo periodo per esempio).

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, o comunque spesso sono infiammazioni asintomatiche e di poco conto.

    Rispondi
  24. oreste scrive il

    sono monorene per ca 2001,cardiopatico per cardiopaia ischemica trivasale distale non vASCOLARIZZABILE,DIABETICO INSULINO DIPENDENTE,HO PRATICATO PER FLUTTERE ATRIALI ABBLAZIONE CARDIACA E RECENTEMENTE FO AVUTO IMPIANTO DI PM PER FLUTTER ATRIALE CON BASSA FREQUENZA.OLTRE QUATTR INSULINI ASSUMO 1/2 TENORMIN 100,TRIATEC5 HCT -25,CARDIOASPIRINA 100 VYTORIN 10/20.ANALISI DI OGGI :UREA 54-GLICEMIA 168-HB GLICOSATA 68 CREATININA 1,40 TRIGLICERIDI 132 COLESTEROLO TOTALE 203-WBC 3.500-RBC 3.710.000 -EMOGLOBINA 11,00-PIASTRINE 217.OOO-RICERCA SANGUE OCCULTO ASSENT PER TRE VOLTE CON MAL DI TESTA,STIPSI OSTINATAIPERTENSIONE CONTROLLATA DR. COSA MI CONSIGLIA: SONO DISPERATO

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi dispiace, ma temo che sia una situazione al di là delle mie competenze.

    Rispondi
  25. massy scrive il

    Buongiorno dottore..ho di recente effettuato le analisi del sangue per conto del mio datore di lavoro, il risultato tutti i valori nei limiti normali ad esclusione di questi dati, a cosa potrebbero essere dovuti?
    RBC 4.44 (4.50 – 6.50)
    HCT 39.7 (40 – 54)
    PDW 18.3 (11 – 18)
    NEU 42.0 (%) 1.67 (#) quest’ultimo dato fuori range estremi segnalato con tre xxx (valori normali da 2 a 7.5)
    faccio presente che da alcuni mesi soffro di un fastidioso acufene, che ho fatto visita audiometrica e rsm encefalo tutto nella norma. Potrebbe essere collegato? o in linea generale.. che problema potrebbero indicare questi valori? ringrazio in anticipo per la disponibilità

    Rispondi
  26. Silvia scrive il

    buongiorno dottore, ho appena effettuato delle analisi quale controllo di emoglobina bassa e carenza ferro (curata con niferex) presumibilmente dovuta da mioma.
    a oggi i referti indicano alcuni dati sbalati quali : –
    EMATOLOGIA
    eritrociti 3,89 (4,2-5,4)
    volume globulare medio 103,30 (82-92)
    contenuto medio emoglobina 34,20 (27,0-31,0)
    CHIMICA CLINICA
    proteine totali 6,4 (6,6-8,7)
    colesterolo totale 258 (valore ottimale 200)
    ELETTROFORESI DELLE SIEROPROTEINE
    alfa2 gobuline 11,1 (7,0- 11.0)

    terrei a precisare due cose prima di chiederle un opinione a riguardo.
    Non abuso di alcol nè assumo alimenti poco consoni ad un regime alimentano sano!
    grazie per l’attenzione

    1. Silvia scrive il

      buongiorno dottore, ho 47 anni e, a seguito della cura con niferex, oggi :
      EMOGLOBINA A 13,3 (12- 16)
      FERRO SERICO 113 (49-151)
      TRANSFERRINA 227 (200-360)
      FERRITINA 38 (13-150)
      grazie per la sua attenzione

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il quadro mi sembra buono, probabilmente i valori ancora fuori norma rientreranno nelle prossime settimane; il medico cosa ne pensa?

    3. Silvia scrive il

      sono giusto stata dal curante ieri sera, di fatto non riesce a comprendere il perchè di tale situazione.
      Tuttavia ha ritenuto opportuno prescrivermi ulteriori analisi come: folati e vitamina b12 per escludere anemia megaloblastica.
      Lei cosa ne pensa ?
      grazie

    4. Silvia scrive il

      dimenticavo, l’assunziome di ferro per lungo periodo (quasi 3 mesi) può aver condizionato i referti delle analisi? e se si come?

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Meglio una verifica in più che una in meno, sono d’accordo.
      2. Ha sicuramente influito su ferro e ferritina e ci saremmo aspettati che anche i primi tre parametri che mi ha riportato rientrassero.

      Le proteine non mi sembrano un problema, il colesterolo è del tutto indipendente (anche se troppo alto e sicuramente meritevole di attenzione dal punto di vista dello stile di vita).

    6. Silvia scrive il

      non smentisce mai la sua gentilezza e professionalità dottore (un anno fa circa mi ero rivolta a lei per avere una consulenza a seguito di una puntura di zecca e, anche in quella occasione fu disponibilissimo nell’accogliere le richieste sottoposte alla sua attenzioe, grazie)
      Relativamente il colesterolo ieri è stato affrontato pure questo argomento.
      Il curante “incrociandolo” con il colesterolo HDL pari a 73, riscontra si che è alto ma non significativo di rischio. (?)
      Non che mi entusiasmi avere un indice del genere ma non so come agire altrimenti visto che alimentazione sana e attività motoria pressocchè quotidiana fanno parte del mio stile di vita.

    7. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se il medico non ha rilevato ulteriori fattori di rischio può essere effettivamente accettabile, mi permetto solo di suggerire di tenerlo periodicamente controllato.

    8. Silvia scrive il

      accolgo il suo consiglio rispetto il monitoraggio periodico del colesterolo totale.
      Mi domando se 1) non lo sto producendo e 2) se esiste un’analisi specifica per verificare l’ipotesi 1 e, in ultimo se l’avviarmi verso una (pre)menopausa può influire sul dato riscotrato.

      grazie ancora per la disponibilità e buon lavoro.

      Silvia

      posterò i risultati di vitamina b12 e folati se vuole

    9. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Se ha uno stile di vita buono probabilmente la causa è genetica e non possiamo farci molto per abbassarlo, ma l’assenza di altri fattori di rischio come detto può renderlo tollerabile.
      2. La menopausa potrebbe in effetti influire.

    Rispondi
  27. Silvia scrive il

    Buongiorno dottore,
    come anticipato nel post precedente trascrivo gli ulteriori risultati di ematologia
    VITAMINA B12 437 (197-866)
    FOLATI 10,78 (2,00-9,10)

    e io che ipotizzavo di avere questi due valori bassi (uno addirittura è in eccesso) … per me sarebbero stati significativi dei valori sballati precedenti.
    cosa ne pensa?
    grazie

    Rispondi
  28. Silvia scrive il

    Grazie ancora dott. per avermi “seguito” negli ulteriori risvolti. Tuttavia questo non sembra risolvere l’enigma dei valori ematici relativi al volume e al contenuto medi dell’emoglobina.
    buona giornata

    Silvia

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Rimango dell’idea che potrebbero nel suo caso essere fisiologici.

    Rispondi
  29. G.Paolo scrive il

    Complimenti per il sito che permette anche a chi non è ferrato in materia(come me)di farsi un’idea chiara in merito grazie al suo linguaggio semplice. È tanto di cappello per la professionalità che mette a disposizione con tanta umanità.Buon lavoro

    Rispondi
  30. bribri66 scrive il

    Gent.mo Dott. questi sono i miei esami del sangue, alcuni sono fuori parametro, cosa c’è che non va grazie per la sua cortesia ESAME EMOCROMOCITOMETRICO
    Globuli Bianchi (WBC) 4,38 x10^3/µL 4,00 – 10,80
    Globuli Rossi (RBC) 4,58 x10^6/µL 4,00 – 5,20
    Emoglobina (Hgb) 12,1 g/dL 12,0 – 16,0
    Ematocrito (Hct) 39,3 % 37,0 – 47,0
    Volume corpuscolare medio (MCV) 85,8 fL 82,0 – 99,0
    Contenuto Medio Hgb (MCH) 26,4 pg 27,0 – 36,0 *
    Concentrazione Media Hgb (MCHC) 30,8 g/dL 32,0 – 37,0 *
    Distribuzione Vol. Eritrocitario (RDW) 14,4 % 12,0 – 17,0
    Piastrine (PLTS) 274 x10^3/µL 130 – 400
    FORMULA LEUCOCITARIA
    Granulociti Neutrofili 51,7 % 40,0 – 74,0
    Linfociti 36,3 % 20,0 – 45,0
    Monociti 7,8 % 3,4 – 11,0
    Granulociti Eosinofili 3,5 % 0,0 – 8,0
    Granulociti Basofili 0,7 % 0,0 – 1,5
    Granulociti Neutrofili 2,26 x10^3/µL 1,50 – 8,00
    Linfociti assoluti 1,58 x10^3/µL 0,90 – 4,00
    Monociti 0,34 x10^3/µL 0,20 – 1,00
    Granulociti Eosinofili 0,15 x10^3/µL 0,00 – 0,80
    Granulociti Basofili 0,03 x10^3/µL 0,00 – 0,20
    Metodo: enzimatico colorimetrico
    GLICEMIA 85 mg/dl 60 – 100
    Metodo: cinetico
    CREATININEMIA 0,73 mg/dL 0,50 – 0,90
    STIMA DEL FILTRATO GLOMERULARE (GFR) 84,92 mL/min/1,73 mq > 90 normale GFR
    Il calcolo non è applicabile in gravidanza, nei soggetti defedati,
    con patologie multiple, al di sotto dei 18 anni e oltre i 75 anni.
    Metodo: IFCC 37°C
    AST (GOT) 18 UI/l < 32
    Metodo: IFCC 37°C
    ALT (GPT) 16 UI/l < 33
    Metodo: enzimatico colorimetrico
    COLESTEROLO TOTALE 236 mg/dl 40 desiderabile
    Metodo: enzimatico colorimetrico
    TRIGLICERIDI 94 mg/dl < 200

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Utile migliorare un pochino l’alimentazione per abbassare leggermente il colesterolo totale, per il resto non mi sembra di vedere nulla di significativo; l’ultima parola spetta comunque al medico.

    Rispondi
  31. Franco scrive il

    Sera a lei dott da diverse settimane che sono molto preoccupato perché accuso stanchezza enorme debilitato e mi fanno male le gambe mi sono fatto dei prelievi le vado ad i dicare il tutto…. I miei valori sono i seguenti : g. Bianchi wbc 6,40. G.rossi rbc 5,68. Emoglobina h g b 17,9 Ematocrino e altro hct 53,4 volume medio cell 93,8. Mch 31,5. Mchc 33,5. Rdw 12,5. Hdw 2,48. Piastrine p l t 250. Piastrinoc p c t 0,19 vol piastrine m p v. 7,6. Neutrofili 56,0. Linfociti 34,9. Monociti 4,8 Eosinofili 1,6. Badofili 0,8. Luc 2,0. Neutrofili. 3,58. Linfociti 2,23. Monociti. 0,31 rosinofili 0,10. Basofili 0,05. Luc 0,13. Questi sono i risultati ….. In tutto questo sto soffrendo di temperatura corporea bassa …… E di pressione alta tipo 90 la minima su 130 la massima …. Oppure anche a 100 la minima e 150 la massima….. Premetto che sto attraversando un momento molto forte di stress e depressione a causa della perdita di mia madre…… Questo mercoledì ho appuntamento per farmi eco addome completo….. Ma quello che non riesco a capire in tutto ciò …. E la pressione alta….. E la temperatura corporea bassa….. La ringrazio infinitamente nel frattempo attendo una sua risposta….. P.s. Dimenticavo sono due settimane da quando mi sento giù di corda che stavo prendendo dei supradin…. Lei cosa mi consiglia posso continuare a prenderli per come e il quadro clinico attuale???? Mille grazie ancora è le auguro una buona serata a te….. Franco…

    Rispondi
  32. Rosy65 scrive il

    Gentile dott. Cimurro buonasera, oggi ho ritirato le analisi del sangue e alcuni valori dell’emocromo sono un po’ piu’ alti della norma…GLOBULI ROSSI 5.56 (valori di riferimento 3.80-5.40) HGB 16.3 (v.r. 12-16) HCT 49.6 (v.r. 35-47) MCHC 32.8 (v.r.33-37) VES 21 (v.r. 2-15) sono un pochino preoccupata..

    Rispondi
  33. buffy scrive il

    salve dottore ho fatto le analisi del sangue e ci sono 2 asterischi agli ERITROCITI 5.07 valori di riferimento (4.00 – 5.00)
    e calcio totale 10.40 valori di riferimento (8.50 – 10.10)

    ho solo questi 2 con gli asterischi. Io il latte non lo bevo da tanti anni, formaggi pochi. Forse il troppo sale??

    Mi devo preoccupare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio parere verranno considerati non significativi dal suo medico, che comunque deve avere l’ultima parola.

    2. buffy scrive il

      ok grazie e un’ultima domanda. Secondo lei il ferro è basso? c’è l’ho a 58 e valori di riferimento (50 – 170)
      e magnesio 1.80 valori di riferimento (1.80 – 2.40)

    3. buffy scrive il

      no ferritina non ne vedo.
      In tutti gli accertamenti che vedo non ho niente al di sotto della norma. Le uniche che sono al di sopra della norma sono quelle 2 che le ho detto. Eritrociti e calcio totale.

    Rispondi
  34. Tata scrive il

    salve il mio ragazzo ha fatto le analisi… Eritrociti 5690 (4100-5650)… Linfociti % 42.60 (8.00-40.00)… ALT gpt 64 (0-63)… Ha qualcosa che non va o sono apposto? Cordiali saluti

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio parere tutto OK, ma l’ultima parola spetta al medico.

    Rispondi
  35. alba22 scrive il

    Buongiorno!
    Ho fatto le analisi di routine in gravidanza e il valore del mcv è 104.
    la vitamina B va bene.
    Acido folico prendo il levò file ne.
    Quali possono essere le cause?
    Grazie

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbero essere variazioni indotte dalla gravidanza stessa; il medico cosa ne pensa?

    Rispondi
  36. alba22 scrive il

    Ha detto che durante la gravidanza non possiamo fare altri controlli e che più avanti vediamo cosa fare!

    Rispondi
  37. Alessandra scrive il

    gent.le dottore,
    Il mio ginecologo a seguito di una mancata gravidanza ha prescritto a me e mio marito degli esami di controllo. Mio marito nell’esame delle urine ha riscontrato ureaplasma urealitycum positivo. Ci siamo accorti però che ci sono dei valori fuori dalla media di riferimento
    Eritrociti 150 vs valore riferimento inf.5
    Leucociti 25 vs valore riferimento inf 10. Il ginecologo ha prescritto un antibiotico per la cura dell’Ureaplasma per poi ripetere L’esame.
    Mio marito è asmatico è da anni fa uso quotidianamente della “pompetta” con Ventolin. L’uso quotidiano di questo farmaco può aver inciso su questi valori?
    La ringrazio molto per la sua attenzione.

    Rispondi
  38. Rispondi
  39. vincenzo scrive il

    ho fatto un controllo e sono risultati valori dei globuli rossi nei limiti 6.1 ematocrito 50 emoglobina 16. mi devo preoccupare per il resto sembra tutto nella norma

    Rispondi
  40. Gaetano scrive il

    Salve dottore, sono un ragazzo di 23 anni e facendo le analisi mi sono usciti dei valori alterati.

    Globuli rossi 5.970.000/mmc Valore di riferimento 4.500.000-5.500.000
    Globuli bianchi 6700/mmc Valore di riferimento: 4.000-10.000
    Emoglobina 16,8 g/dL Valore di riferimento: 14-16
    Ematocrito 49,4% Valore di riferimento: 40-50
    MCV 83,0 fL Valore di riferimento: 82-100
    MCH 28,1 pg Valore di riferimento: 27-34
    MCHC 34,0 g/dL Valore di riferimento: 31-36

    Formula Leucocitaria

    Neutrofili 55,1% Valore di riferimento: 40-75
    Linfociti 34,8% Valore di riferimento: 20-45
    Monociti 6,7% Valore di riferimento: 2-7
    Eosinofili 3,3% Valore di riferimento: 0-4
    Basofili 0,1% Valore di riferimento: 0-1
    Piastrine (PLT) 240.000/mmc Valore di riferimento: 140.000/400.000

    Lieve anisocitosi.

    Il mio medico ha detto di non preoccuparmi ma, comunque, io vivo una vita molto sedentaria e sono sovrappeso (94kg x 1,75) e non mi sembrano valori nella norma. Ho letto in rete che potrebbe essere tanto anemia, quanto leucemia e la cosa mi impaurisce (non poco).
    In più mi sono usciti dei valori di trigliceridi alti anche se non mangio carne rossa mai (prima ero 112kg e limitando da solo le solite merendine e facendo pasti più equilibrati sono riuscito ad arrivare a questo peso). Non fumo più da 1 anno e mezzo, tranne 2 sigari fumati in un anno e mezzo (fumati per modo di dire, due boccate e poi buttati). Non bevo.

    Elenco anche i valori dei trigliceridi

    Trigliceridi 219 Valore di riferimento: 0-150
    Colesterolo totale 148 Valore di riferimento: 150-200

    Grazie anticipatamente.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Condivido il parere del medico, non sembra esserci nulla di drammatico, deve solo continuare ad impegnarsi per perdere ulteriore peso.

    Rispondi
  41. Annalisa scrive il

    Salve Dottor,
    avrei da porLe una domanda circa la mia situazione. Dal 2005 effettuo periodicamente analisi del sangue, dalle quali sono sempre risultati valori di emoglobina, sideremia e ferritina molto bassi. Ho fatto periodicamente cure di ferro con compresse che mostravano un lieve innalzamento dei valori, ma che dopo pochi mesi ritornava ad essere basso. Il mio medico diceva di essere certo che io fossi portatrice sana di anemia mediterranea (mia nonna paterna ne è affetta), ma dopo delle analisi per la talassemia è venuto fuori che non è così. Circa 4 mesi fa ho fatto nuovamente 2 mesi di cura con il ferrograd ma i valori di emoglobina, sideremia e ferritina pur essendo poco più alti rispetto ai precedenti, sono sempre inferiori ai valori normali.
    Non ho mestruazioni abbondanti (anzi, non sono mai state regolari e può capitare di non averle per un mese o due) e ho effettuato anche una visita per l’eventuale presenza di fibromi, che è risultata negativa.
    Io mi sento sempre debole e stanca, anche se in alcuni giorni ho dei picchi di energia, ma soprattutto mi affatico facilmente. Ho 27 anni e cerco di mangiare sana seguendo una dieta abbastanza bilanciata. Mi può cortesemente dare un Suo parere? Crede che debba effettuare altri controlli?
    Sinceramente avrei voglia di capire da cosa dipende questo male assorbimento di ferro, perchè ad altro non riesco a pensare.
    La ringrazio in anticipo!

    Rispondi
  42. Annalisa scrive il

    Aggiungo che ho anche effettuato analisi delle feci per verificare la presenza di sangue occulto, ma anche quello è risultato negativo.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi appoggerei ad un ematologo, per andare a fondo del problema.

    Rispondi
  43. Annalisa scrive il

    La ringrazio molto per la Sua risposta, ma mi può dire se si è fatto un’idea? Il mio medico non sembra essere d’accordo sul fatto di approfondire.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe essere una forma di anemia, non necessariamente talassemia.

    Rispondi
  44. Rispondi
  45. Filiberto scrive il

    buongiorno Dott, oggi ho ritirato degli esami del sangue è il WBC e di 10.6 normale dovrebbe essere 4 – 9
    mi da chiarimento?? grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente verrà considerato insignificante in assenza di altri valori fuori parametro.

    Rispondi

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.