Link sponsorizzati

Valori Normali

La quantità normale di neutrofili nel sangue è pari a circa 2–7 x 109/l e rappresentano circa il 40-80% del totale dei globuli bianchi. (Fonte: MedScape)

Nei soggetti di pelle nera vengono talvolta considerati valori leggermente diversi, tra 1.2–.6 x 109/l. (Fonte: Wikipedia).

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

I granulociti neutrofili sono un tipo di leucocita (globulo bianco) con funzioni di difesa dell’organismo contro infezioni batteriche e fungine. Vengono chiamati neutrofili perché in laboratorio non incorporano alcun tipo di colorante (rimangono cioè neutri).

Rappresentano circa il 50-70% dei globuli bianchi e sono prodotti dal midollo osseo; quotidianamente ne vengono prodotti circa 100 miliardi, poichè hanno una vita di circa 7-10 ore nel sangue e di pochi giorni nei tessuti.

La loro funzione è quello di catturare e distruggere sostanze estranee attraverso il meccanismo della fagocitosi, ossia di ingerire materiali estranei e di distruggerli.

Interpretazione

Il numero di neutrofili nel sangue cambia sensibilmente da un soggetto all'altro ed è per questo che i valori normali prevedono un intervallo abbastanza ampio; quando il numero totale supera il valore massimo considerato normale si parla di neutrofilia, che è la condizione più comune di leucocitosi (aumento del numero del totale dei globuli bianchi).

Queste cellule sono fra le prime a rispondere in caso di infezione batterica, quindi la causa più comune per spiegare valori alti è proprio un'aggressione di batteri; possono aumentare anche in caso di attacchi da parte di funghi e protozoi.

Si verifica un aumento anche in caso di infiammazione acuta, come ad esempio per problemi alle coronarie, ictus, ustione, appendicite, tumori, malattie infiammatorie intestinali, artrite reumatoide, ... Anche alcune forme di anemia si associano a questa condizione.

La neutropenia è invece la diminuzione del numero dei neutrofili, che può essere congenita (già presente alla nascita) o acquisita (compare dopo la nascita): fra le forme acquisite le cause più frequenti sono probabilmente i farmaci e le infezioni virali come epatite, influenza, rosolia, morbillo, varicella, mononucleosi infettiva.

Fra le altre cause ricordiamo gli autoanticorpi, alcune infezioni batteriche (come tifo, paratifo, brucellosi, tubercolosi), malnutrizione, alcolismo, malattie del sangue e agenti fisici (come i raggi x).

Valori Bassi
(Neutropenia)

  • Anemia aplastica
  • Anemia perniciosa
  • Anoressia nervosa
  • Artrite reumatoide
  • Epatite
  • Febbre reumatica
  • Ipersplenismo
  • Leucemia
  • Lupus Erimatoso Sistemico
  • Mononucleosi
  • Morbillo
  • Rickettsiosi
  • Rosolia
  • Septicemia
  • Shock Anafilattico

Valori Alti
(Neutrofilia)

  • Acidosi
  • Avvelenamento
  • Eclampsia
  • Emolisi
  • Emorragia
  • Febbre reumatica
  • Gotta
  • Infarto
  • Infezioni
  • Malattie mieloproliferative
  • Operazione chirurgica
  • Setticemia
  • Stress
  • Tempesta tiroidea
  • Tumore
  • Uremia
  • Ustione
  • Vasculite

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

Recenti interventi chirurgici possono essere causa di aumento dei valori, così come altre forme di stress (parto, dolore, sforzo fisico) e situazioni di paura, gioia od altre emozioni intense.

Diversi farmaci possono elevare i risultati (cortisone, litio, ranitidina, ...) od abbassarli: la chemioterapia antitumorale quasi sempre provoca una sensibile diminuzione (se il risultato è inferiore a 1x 109/l esiste il rischio di infezioni anche gravi).

In gravidanza (soprattutto terzo trimestre) e nei fumatori i valori rilevati possono essere anche leggermente più alti.

Quando viene richiesto l'esame

La conta differenziale dei leucociti è di norma richiesta insieme all'emocromo, che è un insieme di valori prescritti nei controlli di routine; può anche essere richiesto in presenza di sintomi di infezione e/o infiammazione (febre, dolori, mal di testa, ...) o quando ci sia il sospetto di malattia autoimmune.

Preparazione richiesta

Non è richiesta alcuna preparazione specifica.

Altre informazioni

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

  1. Maria scrive il

    Gentile Dr Cimurro,
    volevo chiederle delle delucidazioni su alcuni valori. Io prendo da circa due anni e mezzo la pillola anticoncezionale Yaz.

    Globuli bianchi 7910
    Eritrociti 3890000
    Piastrine 250.000
    Neutrofili 33,7%
    Linfociti 59,4 %

    1. Maria scrive il

      Neutrofili valori di riferimento 50-75 %
      Linfociti ————————— 20-45 %

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Aveva mal di gola o sintomi simili al momento del prelievo?

    3. Anonimo scrive il

      Io soffro spesso di mal di gola e afte in bocca. Ma ho anche i denti del giudizio che stanno uscendo e spesso ho dei dolori

    Rispondi
  2. DALIDA scrive il

    SALVE VORREI SAPERE SE QUSTI VALORI SONO GIUSTI
    VISTO CE HO TOLTO UN NEO CHE SI E VERIFICATO UNMELANOMA PRESO IN TEMPO ORA FATTO ESAMI VEDO UN VALORE granulociti neutrofili UN PO BASSINI DEVO PREOCUPARMI?????
    Eritrociti 4,64
    Emoglobina 13,5
    Ematocrito 40,2
    mcv 86,5
    mch 29,1
    MCHC 33,6
    RDWì-CV 13,0
    PIASTRINE 286
    GRANDI PIASTRINE 22,4
    LEUCOCITI 4,8
    NEUTROFILI 37,3 1.79
    LINFOCITI 51,4 2,5
    MONOCITI 8,0 0,4
    EOSINOFILI 2,7 0,1
    BASOFILI 0,6 0,0
    RIGRAZIANDOLA PER LA GENTILE RISPOSTA ASPETO CON ANSIA

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Valori di riferimento (anche solo dove vede l’asterisco)?

    Rispondi
  3. Anna scrive il

    Buongiorno,
    ho fatto delle analisi e ho il valore dei leucociti un po’ basso, inoltre l’analisi riporta “leggera neutropenia”. Gli esami li ho fatti un po’ per controllo e perchè è un periodo che sono stanca e soffro di insonnie (ho fatto anche quelli per la tiroide ma sono nella norma, gli unici valori fuori norma sono quelli riportati qui sotto):
    LEUCOCITI: 3.8 riferimento : 4-10
    NEUTROFILI: 37.7% riferimento: 40-80%
    LINFOCITI: 53.8% RIFERIMENTO 20-40%.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente il medico consiglierà semplicemente di verificare nuovamente tra qualche settimana.

    Rispondi
  4. adrian scrive il

    Mcv94.4 ( 80.0 / 94.0)
    mch32.4 ( 27.0 / 32.0)
    Azotemia 52.8 ( 10 / 50)
    buongiorno ho fato li analizzi di sangue e ho trovato cosi poco alte sono problemi?grazie

    Rispondi
  5. Chiara scrive il

    Salve ho 16 anni e soffro di Neutropenia. Ad ogni esame del sangue i Neutrofili si abbassano e i Linfociti si alzano sempre di più. Soffro di Tiroidite di Hashimoto, la causa potrebbe essere quella? Potrebbe esserci una causa più seria e pericolosa? Grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono numerose le cause di inversione della formula leucocitaria ed in genere non preoccupanti; infiammazione (come quella della tiroide) od infezione virale potrebbero spiegare il problema.
      Il medico cosa ne pensa?

    Rispondi
  6. francesca scrive il

    Salve,sono in gravidanza,30 settimane,e ho appena ritirato gli analisi di sangue,e certi valori mi fanno spaventare,se mi può dire qualcosa lei,prima che arrivo dalla mia ostetrica mi farebbe un favore:GLOBULI BIANCHI 15,2/ROSSI 3,51/ EMOGLOBINA 10,8/ EMATOCRITO 31,9/////NEUTROFILI 12,4//NEUTROFILI % 81,8./////Grazie in anticipo

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Mi servono i valori di riferimento degli esami che la preoccupano.

    Rispondi
  7. francesca scrive il

    Cmq neutrofili 12,4 sono quelli che mi fanno molto preoccupare,visto che i limiti sono fino a neanche 7

    Rispondi
  8. francesca scrive il

    Globuli bianchi 15,2 >(4-11,3)
    Globuli rossi 3,51 <(4,20-5,20)
    Emoglobina 10,8 <(12,5-16)
    Ematocrito 31,9 (2,0-6,9)
    Neutrofili% 81,8 >(37,0-80,0)

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Continuo a pensare che i valori di riferimento siano errati, in ogni caso c’è un po’ di anemia che potrebbe spiegare la maggior parte dei valori. Il medico cosa ne pensa? Ha anche i valori di ferro e ferritina?

    Rispondi
  9. Angela scrive il

    Mia figlia di 11 ha fatto delle analisi per dolori notturni agli arti inferiori e sono risultati diversi valori alterati:
    Globuli bianchi nella norma 4.6 range 4.5-13.5.
    Granulociti neutrofili 25.9 % range 40-50
    Linfociti 54.4% range 33-48
    Monociti 12.6% range 0-6
    Granulociti eosinofili 6.1% range 0-4
    RDW 11.2 % range 11.5-15.5
    Sideremia 160 range 37-145
    Proteina C reattiva 4.1 range 《3.0

    Da una ricerca fatta su internet sembrerebbe in una fase di leucemia al primo stadio. La pediatra non si è pronunciata ha solo detto di ripetere le analisi dopo 15 gg. I miei sospetti sono fondati o sono soltanto una mamma eccessivamente ansiosa?
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non c’è alcun motivo di pensare ad una leucemia; effettivamente merita ripetere le analisi per verificare che i valori rientrino, ma ho la sensazione che siano dolori di crescita.

    Rispondi
  10. Manuela scrive il

    Buonasera Dr. Cimurro,
    ad aprile ho fatto le analisi del sangue di routine questo il risultato:
    Globuli Bianchi 3.92
    neutrofili 70.2 %
    linfociti 23.5 %
    monociti 4.8 %
    eosinofili 1.0 %
    basofili 0.5 %

    neutrofili # 2.75
    linfociti # 0.92
    monociti # 0.19
    eosinofili # 0.04
    basofili #0.02

    globuli rossi 4.46
    emoglobina 12.8
    ematocrito 36.7 %
    MCV 82
    MCH 29
    MCHC 35
    RDW 13.6 %
    PIASTRINE 145

    EMOGLOBINA GLICOSILATA 5.7 %
    HbA1c (IFCC) 38

    GLICEMIA 84
    CREATININA 0.65

    Ieri (dopo 3 mesi) sotto consiglio medico ho ripetuto il solo emocromo e questo è il risultato
    Globuli Bianchi 3.12
    neutrofili 50.3 %
    linfociti 38.8 %
    monociti 7.4 %
    eosinofili 2.2 %
    basofili 1.3 %

    neutrofili # 1.57
    linfociti # 1.21
    monociti # 0.23
    eosinofili # 0.07
    basofili #0.04

    globuli rossi 4.04
    emoglobina 11.5
    ematocrito 33.5 %

    MCV 83
    MCH 29
    MCHC 34
    RDW 13.7 %
    PIASTRINE 144

    queste di ieri le ho fatte l’ultimo giorno di ciclo mestruale…

    Premetto che sto facendo una cura con Samyr 200mg due pasticche al giorno per un pò di depressione lieve, stato di ansia generale e sono un pò stressata proprio a causa dell’ansia che ho.
    Inoltre sono circa un paio di mesi che non mangio carne e non ho mai mangiato formaggi tranne stracchino e mozzarelle perchè gli altri non mi piacciono (uova e pesce si, legumi e latte di soia e di riso no di mucca) pochi carboidrati.
    Cambiando alimentazione sono anche dimagrita ma ho sempre fatto attività fisica, che ho sospeso da qualche mese.

    Mi può dare dei consigli in merito a questo ulteriore abbassamento dei globuli bianchi?

    La ringrazio
    Cordiali saluti

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Valori di riferimento dei globuli bianchi?
      Mangia legumi ed altre fonti di proteine vegetali?

    2. Manuela scrive il

      Gentilissimo dott. Cimurro

      i valori di riferimento dei globuli bianchi sono tra 4.00 e 11.00 (nelle mie ultime analisi sono a 3.12)
      i neutrofili tra 1.80 e 6.70 (nelle mie analisi sono a 1.57)
      i monociti tra 0.25 e 0.80 (nelle mie analisi sono 0.23)

      il valore dei neutrofili in % è 50.3 e non vi è asterisco quindi suppongo vadano bene…

      Mangio legumi pesce uova qualche latticino e verdure

      Stavo pensando a qualche carenza di vitamine…potrei provare a prendere tipo multicentrum per un pò e ripetere poi l’emocromo magari tra un paio di mesi…cosa mi consiglia’

      Grazie
      Cordiali saluti

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ultima parola al medico, ma il problema potrebbe essere un’alimentazione non equilibrata e completa; chieda l’aiuto di un nutrizionista, essere vegetariani/vegani è possibile e con grandi vantaggi per la salute, ma non è così semplice come sembra.

    4. Manuela scrive il

      la ringrazio dottore

      intanto ho comprato una scatola di multicentrum donna e poi ripeterò gli esami tra qualche tempo.

      Grazie
      cordiali saluti

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      OK, ma attenzione anche all’alimentazione, mi raccomando.

    6. Manuela scrive il

      Gentilissimo Dottore,
      stavo ripensando che in data 3/7 ho fatto due vaccinazioni
      un richiamo (dtpa)
      e il vaccino Menveo (meningite)
      le analisi le ho fatte in data 13/7 (10 giorni dopo le vaccinazioni)
      potrebbero le vaccinazione abbassare i globuli bianchi e i neutrofili come nel mio caso?

      Poi magari ci sta anche l’alimentazione…

      Grazie
      Cordiali saluti

    Rispondi
  11. marina scrive il

    ho fatto gli esami del sangue(routine annuale) ed ho rilevato,contrariamente allo scorso anno: neutrofili 39,50 con asterisco
    mi debbo preoccupare? grazie e saluti

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non credo che per il medico rappresenteranno un problema.

    Rispondi
  12. Rispondi
  13. Clementina scrive il

    Buongiorno dottore,sono la mamma di una ragazza epilettica di 15 anni.Per 11 anni ha sempre preso come farmaco antiepilettico solo il tegretol,ma ultimamente non faceva più effetto,quindi da settembre dello scorso anno in accordo con il neurologo che la segue si è deciso di abbinare al tegretol ad altri farmaci antiepilettici. Inizialmente abbiamo associato Epitiram da 500 mg,ma con scarso risultato,quindi si è deciso di eliminare Epitiram 500 mg e sostituirlo con Zonegran 100 mg,prima nel dosaggio di 200 mg al dì,poi aumentato a 300 mg al dì.
    Ieri ho eseguito gli esami ematici in quanto il giorno 4 agosto pv deve eseguire il controllo neurologico e ci sono questi valori contrassegnati:
    WBC – LEUCOCITI 4,4 10(3)/uL * valori di riferimento 4,5 – 11,0
    NEUTROFILI 1,6 10(3)/uL * 2,1- 7,1
    ERITROCITI (RBC) 4,01 10(6)/uL * 4,50 – 5,30
    HGB – EMOGLOBINA 12,1 13,0- 16,0
    HCT – EMATOCRITO 35,2 % * 37,0 – 49,0
    I 3 valori relativi al RBC-HGB-HCT erano identici anche nel controllo di settembre scorso(inoltre la ragazzina è in pieno ciclo mestruale quando ha eseguito il prelievo),quello che mi preoccupa sono i leucociti e i neutrofili,secondo lei ci può essere un collegamento con l’inserimento del nuovo farmaco?
    Grazie e distinti saluti

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio parere no e non sembrerebbe nulla di preoccupante.

      Mi tenga al corrente.

    2. Clementina scrive il

      Grazie per la celere risposta la terrò sicuramente al corrente.
      Buona serata!

    Rispondi
  14. sofia scrive il

    salve sono la mamma di una ragazzina di 13 ani nel esame di sangue che ha fatto il 13.07 2015 i valori dei :
    neutrofili% 36,6 su parametro 45,5-74,0
    linfociti% 49,1 20,0-40,0
    neutrofili# 1,84 2,00-7,00
    sono molto preoccupata perché guardando su internet ho visto che possono essere sintomi di malattie molto serie
    grazie e buona sera

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Un’inversione di neutrofili e linfociti è molto comune ed in genere legata a banali problemi virali; la sottoponga al medico, ma vedrà che non è nulla di cui preoccuparsi.

    Rispondi

Lascia una risposta

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.