Link sponsorizzati

Valori Normali

Uomini

La tabella mostra la percentuale che venga diagnosticato un tumore in base all'età ed al valore del rapporto tra frazione libera e totale.

Si presuppone un valore di antigene prostatico totale compreso tra 4 e 10, se il valore di PSA totale è inferiore a 4 il rapporto non va preso in considerazione.

Rapporto PSA libero / Totale 50-59 anni 60-69 anni > or =70 anni
minore od uguale a 0.10 49.2% 57.5% 64.5%
Fra 0.11 e 0.18 26.9% 33.9% 40.8%
Fra 0.19 e 0.25 18.3% 23.9% 29.7%
Superiore a 0.25 9.1% 12.2% 15.8%

Fonte tabella: Mayo Laboratory

Donne

Non applicabile

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

Di norma richiesto insieme al PSA totale, il free PSA (o PSA libero o fPSA) rappresenta una parte dell’antigene prostatico specifico circolante, in particolare la frazione che non risulta essere legata a proteine di trasposto.

L’utilità di questo test nasce dall’osservazione per cui in condizioni benigne, come l’ipertrofia prostatica, aumenta prevalentemente la quota libera, mentre il cancro alla prostata produce soprattutto un aumento del PSA legato.

Per interpretare correttamente questo esame si procede in genere a calcolare il rapporto tra frazione libera e totale (ratio) e questo è il valore che viene valutato.

Interpretazione

  • Quando il PSA totale è inferiore a 4 il rapporto tra free e totale non viene preso in considerazione.
  • Quando il PSA totale è compreso tra 4 e 10:
    • un ratio libero/totale inferiore od uguale al 10% indica che è piuttosto elevata la possibilità di tumore alla prostata (dal 49% al 65% dei casi),
    • un ratio superiore al 25% indica un rischio di cancro molto più basso che varia anche in base all'età (età più elevate hanno un rischio maggiore).

Valori Bassi

  • Tumore alla prostata

Valori Alti

  • Ipertrofia prostatica benigna

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

  • I livelli di fPSA non sono influenzati da finasteride e dutasteride.
  • A seguito di eiaculazione i livelli tornano normali in 6 ore circa.

Quando viene richiesto l'esame

La richiesta di esaminare la frazione libera può essere fatta contestualmente alla richiesta di PSA totale oppure in un secondo momento, quando il valore totale è superiore a 4; questo permette di avere un'ulteriore indicazione per la scelta se procedere o meno alla biopsia per la diagnosi di un eventuale tumore alla prostata.

Preparazione richiesta

E' importante evitare nei due giorni che precedono l'esame

  • un'attività fisica intensa in grado di alterare la funzionalità della prostata (ad esempio l'uso della bicicletta)
  • e l'eiaculazione (sia per masturbazione che a seguito di rapporti completi).

Il sangue, infine, dovrebbe essere prelevato prima di una eventuale manovra rettale e soprattutto di una biopsia prostatica.

Altre informazioni

Articoli ed approfondimenti

Collegamenti esterni

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono ragionevolmente ottimista, potrebbe essere un’ipertrofia prostatica benigna. Mi tenga al corrente.

    2. ALEX60 scrive il

      LA SUA RISPOSTA MI TRANQUILLIZZA, LE FARO’ SAPERE L’ESITO DELLA VISITA IL 15 MARZO. PER ORA GRAZIE.

    3. Giovanna scrive il

      Dottore buonasera, mio padre ha 74 anni ha fatto psa 0,6 , l urologo gli ha prescritto eco transrettale e psaf, sono un preoccupata , essendo medico asl non no recapiti. Ho ragione di esser timorosa?

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente è solo per scrupolo; è la prima volta che si sottopone ad una visita urologica?

    5. giovanna scrive il

      Va a controllo due volte l anno, l ultima visita fu a luglio, ma dei valori cosa ne pensa.

    6. Giovanna scrive il

      dottore mi scusi mi vengono un po per volta le domande. Ma anche il Psaf secondo lei può averlo dato x scrupolo?

    7. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il PSA totale a 0.6 è ottimo, sono probabilmente solo proprio esami per scrupolo, per avere un quadro più completo.

    Rispondi
  1. Mino scrive il

    Salve dottore, ho 56 e nell’estate del 2014 sono stato operato di IPB e nel marzo successivo di stenosi uretrale. Le visite urologiche successive sono state nella norma. Ho fatto gli esami del PSA E le espongo i valori per un suo parere.

    – PSA totale 0.83 ng/ml;
    – PSA libero 0.15.

    La ringrazio per la risposta. Saluti

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Assume farmaci?
      Il primo intervento è stato di TURP?

    2. Mino scrive il

      Si, il primo intervento è stato di TURP. Al momento dell’esame nn assumevo farmaci, Grazie

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sembrano valori buoni, ma chiaramente raccomando di verificarlo con l’urologo.

    4. Mino scrive il

      La ringrazio dottore. Mi sono rivolto a lei perchè l’urologo, che mi ha in cura, mi ha dato appuntamento per la settimana entrante e nell’attesa volevo essere tranquillo. Grazie ancora.
      Saluti

    Rispondi
  2. Pietro anni 65 scrive il

    Egregio Dott. ho eseguito una ecografia add.la prostata viene,cosi’ descritta:dimensioni ai limiti superiori della norma,con ecostruttura disomogenea come da iniziale fibromiomatosi.Sono preoccupato Le chiedo un consiglio.PSA METODO:ECLIA Valore 0,993ng/ml Valori di riferimento 0-4.La ringrazio.Attendo R. Saluti.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe essere solo una leggera ipertrofia benigna, ma raccomando di verificare con il medico.

    Rispondi
  3. PIERO 15/3/2016 scrive il

    Ho 74 anni e con PSA a 9 l’urologo dopo eco rettale mi sottopone a biopsia prostatica con risultato : ATROFIA E FLOGOSI ACUTA E CRONICA. Mi prescrive una cpr di Prostide (Finasteride) al giorno con controlo del PSA ogni 4 mesi per un anno. Risultato; dopo 4 mesi psa 5,30 libero 1,52 rapp.totale 28,68; dopo 8 mesi psa 4,86 libero 1,25 rapp.tot,25,72; dopo 12 mesi psa 4,93 libero 1,22 rapp,tot.24,80. Però Il Finasteride mi sta creando problemi di erezione. Prima di consultare il mio urologo, vorrei un suo parere. Grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il PSA sembra buono, per quanto riguarda la difficoltà di erezione è un effetto collaterale comune, lo segnali all’urologo per valutare se cambiare farmaco o se correggere il disturbo al bisogno.

    Rispondi
  4. Benny scrive il

    Dottore buongiorno,
    il prossimo aprile compirò 60 anni, circa 1 mese fa ho fatto l’analisi del PSA che è risultato 6,90; sono andato dall’urologo il quale dopo attenta visita ha escluso qualsiasi complicanza e mi ha prescritto un antibiotico TAVANIC per 10 gg + compresse di PROFLUSS x 60 gg. Dopo avere assunto l’antibiotico ho aspettato 5 gg. per rifare l’esame ed i nuovi valori sono PSA 6,81 e PSA libero 1,46.
    Ho prenotato una nuova visita con l’Urologo; non le nascondo che sono preoccupato; ho ragione a preoccuparmi o no?.
    Grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente si tratta di ipertrofia prostatica benigna, che sarebbe NON preoccupante, ma ovviamente fa benissimo ad approfondire.

      Mi tenga al corrente.

    Rispondi
  5. Cri scrive il

    Buongiorno
    ho 63 anni, psa 4,9
    libero 0,76
    rapporto libero/totale 15,5
    Devo preoccuparmi?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe essere una leggera ipertrofia prostatica benigna, ma è necessario verificare con il medico/urologo.

    Rispondi
  6. Pietro età anni 73 scrive il

    Dall’ultima analisi del 17-3-16 il risultato dell’antigene prostatico specifico è risultato 5,010 mentre il Psa Free del 0,810
    Rapporto libero totale 16,20
    Grazie per la risposta

    1. Anonimo scrive il

      Gennaio 2015 il Psa era salito a 27,15 . A marzo Psa a 17,95 Maggio Psa 6,53 luglio 4.40 e Free 6,53 ottobre 5,710 Free 1,20 . Dicembre 3,56 Free 0,82 . l’attuale del 17 marzo Psa 5,10 free0,810
      Questo il dato statistico….

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La diagnosi attuale è ipetrofia prostatica benigna?

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non posso che consigliare una visita urologica, ma le ricordo che il PSA da solo non permette diagnosi (quindi NON salti a conclusioni pensando che sia necessariamente qualcosa di brutto).

    Rispondi
  7. Alberto scrive il

    Ho 53 anni, i miei valori sono:
    S-PSA TOTALE 3,61
    S-PSA FREE 0,610
    S- PSA RATIO 16,8
    sono esami di controllo per un intervento del 2012 al sigma per un carcinoma
    A giorni farò il controllo dall’oncologo e l’ultima visita dall’urologo l’ho fatta nel 2014 su
    consiglio appunto dell’oncologo. Per il Psa ratio a 16,8 devo preoccuparmi?
    Grazie per la risposta

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il PSA totale non sembra male, quindi il ratio non ha grande peso; utile comunque verificare con l’urologo, alcune società scientifiche stanno abbassando il livello di sicurezza del totale da 4 a 2.

    Rispondi
  8. Enrico scrive il

    ho 56 anni da circa 4 anni ho problemi di IPB preciso che ho fatto biopsia pca3 test risonanza prostatica risultato tutto negativo il mio problema sono le minzioni frequenti come cure xatral 1 cp alla sera e qualche integratore sono preoccupato perché a oggi con l’ultimo psa i valori sono :
    PSA TOT 10,73
    FREE PSA 0,806
    REEE PSA/PSA 7,51
    urine non infette
    Gentilmente cosa mi consiglia ringrazio anticipatamente

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Farei il punto con l’urologo, ma alla luce di tutti gli accertamenti fatti non ci aspettiamo che emergano sorprese.

    Rispondi
  9. luigi scrive il

    psa 4.60 psa libero 1.65 lanno scorso psa 3.98 2 anni fa 4.02 fatto biopsia prostata negativa 2 anni fa devo effettuare visita urologo cosa mi consiglia graze i mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, consigliabile una visita urologica, anche se probabilmente verrà confermata l’ipertrofia prostatica benigna.

    Rispondi
  10. Linda scrive il

    Salve dr.Mio padre si e operato il mese scorso con TURP aveva la prostata calcificata.Il risultato della biopsioa e stato carcinoma.gleason score 5+3.Dopo il operazione il total psa 45 e il free 14.E possibili di avere questi valori?Deve ripeter l’esame?Perfavore sono molto preocupata.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Verrà sicuramente fatto ripetere l’esame, ma è possibile che prima si valuti un approccio terapeutico; purtroppo non mi sento in grado di fare previsioni più specifiche.

    Rispondi
  11. giacobbe scrive il

    Sono tute risposte ottime e anche i cconsigli. Non mi resta di ringraziarlo.Colgo l’occasione per porle un mio poblema soffro di ipb accertamenti tutti nella norma solchi la notte in particolare vado in bagno oltre 7 8 volte o fatto la turpe e resenzione vescicale l’urologo mi ha prescritto contramal 100 a rilascio prolungato ritenndo ché fosse una vescica eurogena. Sembra ché il farmaco sia un toccasana. Cosa ne pensa. la ringrazio per un risposta e la saluto affettuosamente.

    Rispondi
  12. Mario scrive il

    Salve ho 57 anni e dopo le analisi questi sono i risultati:
    PSA Tot. 4,050
    PSA Free 0,889
    PSA Free/PSA Tot. 21,951
    urine non infette, il disturbo piu’ evidente è minzione frequente ( circa ogni 2 ore di giorno e di notte 1 volta),inoltre durante la minzione il flusso è piuttosto debole.
    Cosa mi consiglia? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Utile visita urologica (ipertrofia prostatica benigna?).

    Rispondi
  13. luigi scrive il

    ho 58 anni ho fatto le analisi dopo una presunta cistite risultato psa 5.36 psa libero 7.le urine con cellule pavimentose.cosa debbo fare .grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Visita urologica, ma niente panico, dopo i 50-55 anni è normale un po’ di ingrossamento della prostata.

    Rispondi
  14. Gianluca scrive il

    Salve,
    ho 54 anni, ed i miei valori sono:
    Totale 2,8
    Free 0,35
    Free/Totale 0,12
    L’urologo che mi ha visitato (vivo all’estero, e qui a volte sono alquanto superficiali nelle diagnosi), dopo aver effettuato l’esplorazione rettale, non avendo sentito nulla di strano, mi ha consigliato di attendere 3 mesi prima di sottopormi ad un nuovo esame PSA per verificare di nuovo il rapporto free/totale.
    Le confesso che mi sono alquanto preoccupato, ragion per cui gradirei la sua opinione su quale sarebbe l’intervallo di tempo ragionevole per sottopormi di nuovo, nel senso che non vorrei attendere 3 mesi.
    Mille grazie,
    Gianluca

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      NON sono urologo e quindi le raccomando di dare il giusto peso alle mie parole, ma con un totale a 2.8 non vedo alcuna urgenza nella ripetizione dell’esame.

    Rispondi
  15. Franceco scrive il

    Gent.mo Dottore,ho 70 anni, sono affetto da Artrite Reumatoide e da diabeta Mellito derivante da cortisone,cio’ premesso, ritirando gli esami stamane,ho notato che,oltre alle anomalie di alcuni valori attinenti le mie patologie; come fatto nuovo :che il Rapporto PSA LIBERO / TOTALE da 27,5 é sceso da 14,4,cosa significa e cosa comporta?
    Ringrazio per un Cortese riscontro e delucidazione in merito.
    Con Osservanza
    Francesco

    Rispondi
  16. Lella scrive il

    Gentile Dottore, mio marito 60 anni ha questi valori: gennaio PSA 5,67; febbraio psa 5,00, free 1,3, rapporto 0,26; marzo psa 5,99, free 0,98, rapporto 0,16.
    Cosa ne pensa? Dobbiamo preoccuparci? Che esami consiglia?
    Cordiali saluti.
    Lella

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È già seguito da un urologo? C’è già una diagnosi?

    2. Anonimo scrive il

      L’urologo dice che è una ipb ed ha rimandato la successiva visita a 6 mesi. La prostata è leggermente aumentata di volume. nella parte destra. C’è anche una levi luts. Non è stato fatto nessun altro controllo tipo eco o biopsia. Non le sembrano un po’ troppo i 6 mesi? Cosa ci consiglia?Sarà meglio rifare i controlli a breve?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      No, eviterei ulteriori controlli; con 60 anni è molto comune questo disturbo ed un eccessivo accanimento analitico non può che causare un peggioramento dei sintomi a causa dello stress.

    Rispondi
  17. Rinaldo scrive il

    I miei riferimenti sono
    PSA totale 0.26
    PSA libero 0.13
    Rapp libero /totale 0.5
    Che ne pensa posso stare tranquillo
    Oppure?????

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio avviso assolutamente sì, ma ovviamente l’ultima parola spetta al medico.

    Rispondi
  18. Giovanni1950 scrive il

    Gentile Dottore, ho 65 anni e sono 20 anni che controllo regolarmente il PSA (familiarità, papà a 60 anni dignosticato tumore alla prostata). I valori dl TOTALE sono sempre stati “ondulatori” da 0.8 a 2.3. Da circa 2 anni soffro di desiderio minzione urgente giornaliera e notturna, prima visita urologica 10 anni fa OK. Altra visita circa un anno fa OK (esclusa anche IPB). Consigliato da urologo “alfuzosina 10mg rilascio prilungato”, stimolo accettabile durante il giorno, 1 risveglio notturno. Ultimi valori: PSA 1,85 – Free 0,59 – Rapporto Free/totale 0,32. L’alfuzosina può influenzare al ribasso il risultato del PSA ??? Grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Può migliorare la salute della prostata e quindi contribuire alla riduzione del PSA, ma nella sua interpretazione non cambia nulla (come invece succede per altri farmaci).

    Rispondi
  19. Giovanni1950 scrive il

    La ringrazio tanto e se ho ben capito pertanto la riduzione a seguito dell’assunzione di alfuzosina non è per una “falsatura di risultati”, ma (eventualmente) un effettivo miglioramento della funzionalità.
    Tra l’altro mi dice il medico di famiglia che i valori FREE e Rapporto Free/Totale NON hanno alcuna rilevanza se il PSA TOTALE è inferiore a 2,0, è corretto ???.
    Grazie ancora per la sua disponibilità.

    Rispondi
  20. vito pedone scrive il

    gentile dottore ho 64 anni ho fatto l’esame del psa quello totale è 2,79 psa libero free 0,508 free psa /psa 18,21 cosa ne pensa, grazie per un’eventuale risposta

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sembra accettabile (soprattutto in assenza di sintomi), ma l’ultima parola al medico.

    Rispondi
  21. Silvio scrive il

    Nel Ottobre 2014 avevo questi risultati: psa totale 6,55, libero 2,71, ratio 0,41. Ho Fatto il phi che ha dato:
    S-phi 31, psa totale 6,52, libero 1,74, s meno 2 propsa 21,38.
    Ho rifatto gli esami a marzo di quest’anno anno che hanno evidenziato un aumento del psa:
    Psa totale 9,71, libero 3,33, ratio 0,22
    Martedì prossimo rifaccio l’esame del phi.
    Ho 73 anni e a parte il bisogno frequente di urinare nelle ore notturne ( 2/3 volte) mi sembra di stare bene
    In rapporto all’età.
    NB.: durante l’ultimo esame avevo in corso una cistite da raffreddamento curata con Munuril.
    Sono un po agitato, secondo lei ne ho motivo??
    Un sincero ringraziamento per un suo commento.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La diagnosi dell’urologo è ipertrofia prostatica benigna?

    2. Anonimo scrive il

      Sembrerebbe di sì, però per essere sicuri vorrebbe che facessi una biopsia alla quale io non sono
      Molto favorevole. Sono sempre stato dell’idea, magari a torto, che se dovesse esserci qualche cosa di
      Brutto e si va a tormentare la situazione si aggraverebbe.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In realtà non è così, anzi, rilevare eventuali problemi grossi permetterebbe di curarlo nella maggior parte dei casi.

      Proceda alla biopsia come consigliato, probabilmente non ci saranno sorprese e potrà tornare a vivere con maggior serenità i piccoli sintomi causati dalla prostata.

    Rispondi
  22. Fili ho 78 anni scrive il

    Gennaio 2015 PSA specifico 3,800
    Aprile 2016 PSA specifico 4,780
    l’urologo mi ha prescritto LEVOfloxacina 500 mg (credo sia un antibiotico)
    OMNIC 0,4 mg
    e SABA320 mg capsule
    Le chiedo gentilmente un suo parere
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A giudicare dalla prescrizione è stata riscontrata una prostatite (e probabilmente un po’ di ipertrofia prostatica), quindi sono fiducioso sulla sua risoluzione.

    Rispondi
  23. enzo49 scrive il

    Ho 66 anni,mi è stato riscontrato un PSA totale di 7,59;un PSA free di 1,31 ed una ratio totale/libero di 0,17.Sette mesi fa , i valori sono stati diversi:PSA totale 8,36;PSA libero 1,11 e ratio di 0,13.Non ho seguito la terapia che mi era stata prescritta da urologo sette mesi fa con Petmixon,Omnic e Levofloxacina da seguire per 2 mesi!!Cosa mi consiglia?La ringrazio molto!!!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non posso che consigliare di ripetere la visita urologica e questa volta attenersi scrupolosamente alla terapia che verrà suggerita.

    Rispondi
  24. corrado scrive il

    PSA totale 4,32
    PSA libero 0,54
    rapp.PSA libero/PSA tot 12
    Ho 76 anni se gentilmente mi da un consiglio sui valori.Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Un pochino elevato, merita approfondirlo con l’urologo.

    2. corrado scrive il

      Secondo la sua esperienza e’ da preoccuparsi?L’urologo mi disse poco tempo fa(3 mesi)che dato la mia eta’ non dovevo preoccuparmi.devo cambiare urologo o devo prendere qualche farmaco? grazie del tempo che mi dedica.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se era già stato verificato con un urologo può stare tranquillo, probabilmente si tratta solo della prostata un po’ ingrossata (un disturbo molto comune dopo i 50-55 anni).

    4. Anonimo scrive il

      Sono stato operato 2 volte TURP per ipertrofia prostatica e’ possibile una ricrescita?
      Grazie ancora

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Diciamo che non è impossibile andare incontro ad un ulteriore ingrossamento.

    Rispondi
  25. alfreddo scrive il

    ho 82 anni,psa- totale-4,84 ,psa libero 1,57 ,rapporto libero-totale-32,44-prendo urorec 8mg una capsula al giorno-mi da reazioni allergiche un grande prurito alla pelle

    Rispondi
  26. TURI scrive il

    GENNAIO 2016:
    PSA 2.33
    PSA FREE 0,63
    FPSA/PSA TOTALE 27
    APRILE 2016
    PSA 6.43
    PSA FREE 1.00
    FPSA/PSA TOTALE 16

    HO PRENOTATO SUBITO VISITA CON UROLOGO

    LEI CHE PENSA?

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente solo un po’ infiammazione/infezione, ma ha fatto bene a prenotare la visita per verificare.

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio avviso no, ma ovviamente raccomando di verificare con il medico.

    Rispondi
  27. Emanuela scrive il

    Mio marito di anni 64 ha un psa totale 4.89 free-psa 0.95 rapporto 0.19 Il suo medico curante ha detto che va bene e di ripetere l’esame fra 5 mesi, ma io non sono tranquilla. La ringrazio per la Sua risposta

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sintomi mentre urina? Le difficoltà di erezione sono state segnalate al medico?

    2. Emanuela scrive il

      Non ha altri sintomi e al medico aveva parlato già prima di fare gli esami di questo problema, infatti gli ha dato un aiuto in pasticche senza dare importanza.
      La ringrazio Dottore

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In alcuni casi potrebbe verificarsi una leggera disfunzione erettile in caso di prostatite, ma dovrebbe in realtà dare anche altri sintomi; potrebbe in effetti essere ragionevole lasciar passare qualche mese, mentre l’alternativa è provare a sentire un urologo.

    Rispondi
  28. Salvatore scrive il

    Buona sera Dottore, ho 66 anni alcuni mesi orsono ho fatto le analisi del PSA da cui risultano i seguenti valori:
    PSA TOTALE = 3,82;
    PSA FREE = 0.55;
    PSA RATIO = 14%
    In base a questi valori potrebbe darmi un suo pare considerato che il mio urologo afferma che secondo i pareri internazionali degli urologi il valore normale del PSA è stato modificato e cioè non è 4 ma bensì 2,5. La ringrazio anticipatamente

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Le confermo che secondo alcune correnti di pensiero si punta a questo valore (2.5); è stata consigliata la biopsia?

    Rispondi
  29. Fabrizio scrive il

    Salve, ho rilevato questi valori e mi hanno preoccupato molto.
    50 Anni, nei 2 giorni precedenti all’esame sono stato in bicicletta per circa 4 ore complessive, non so se la cosa puo’ condizionare dei valori.

    PSA 3,26
    PSA FREE 0,210
    RAPPORTO 6,44%

    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La bici potrebbe aver leggermente influito; sintomi mentre urina?

      Verifichi comunque i valori con il medico.

    2. Fabrizio scrive il

      Circa 15 giorni fa ho avuto febbre alta per 3 giorni e difficoltà ad urinare , era molto doloroso anche eiaculare. Ho preso 7 giorni Cibroxin , problema rientrato solo parzialmente , fatico ancora ad urinare e avverto dolore alla prostata in bici , almeno per i primi minuti. PSA che vi ho inviato l’ho fatto ieri
      Nel 2009 Psa a 0,48 Fsa free a 0,22 e rapporto a 45,83% mentre nel 2012 la Psa totale era 0,58

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente la prostatite non si è risolta completamente e le molte ore in bici sicuramente non hanno aiutato.

    4. Fabrizio scrive il

      Salve ,

      ho rifatto il test dopo alcuni giorni di riposo, ho 50 anni e questa situazione mi preoccupa molto.
      Questi sono i valori
      Psa Totale 5.24
      Psa Free 0.63
      Rapporto 12

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Niente panico, è sufficiente fare il punto con l’urologo di fiducia; non c’è motivo di pensare a nulla di brutto.

    Rispondi
  30. Domenico scrive il

    Anni 54, ho fatto dei controlli con i seguenti risultati: P.S.A. 3,76; P.S.A. free 0,741; Ratio 0,20. Vorrei qualche notizia e consiglio, grazie.

    Rispondi
  31. torino scrive il

    buonasera
    ho il PSA-TOTALE a 0,815
    PSA-FREE a 0,296
    RAPPORTO PSA-FREE—–PSA-TOT a 36,3
    è preoccupante

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sembra tutto OK, ma ovviamente lo verifichi con il medico.

    Rispondi
  32. enzo scrive il

    salve dottore ho 31 anni e soffro molto spesso di prostatite, anche dopo rapporto sesssuale
    la mia terapia personale e bere tantissimo, ma ora vorrei vederci chiaro, la mattina quando mi stendo i muscoli con parziale erezione, dopo mi viene sintomo prostatite, le cosa ne pensa???

    cordialmente

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ritengo che sia opportuno fare un po’ d’ordine con l’aiuto di un urologo.

      Lei cosa intende esattamente per “sintomo prostatite”?

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non parlerei necessariamente di prostatite (cistite, uretrite, …?), ma ritengo nel suo caso indispensabile fare il punto con un urologo.

    Rispondi
  33. salvatore scrive il

    buongiorno dottore Guido, o 58 anni e o fatto un esame del sangue del s.psa totale e di
    1,590 ng/ml volevo sapere il suo parere e cosa dovrei fare. grazie

    1. Rosalia scrive il

      Salve
      mio padre ha 68 anni.
      Ha fatto ulteriore esame per cui PSA TOTALE 9,34, PSA LIBERO 2,49, RATIO 0,26.
      Da tempo è seguito da urologo ma di fatti i valori non si discostano mai molto.
      Sono preoccupanti tali risultati.
      Ad oggi mai fatta biopsia
      Grazie

    Rispondi
  34. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore. . Ho 65 anni ho fatto gli esami psa 6.79 0.53 rapporto 8%. Fatto biopsia l anno scorso con esito negativo. Solo un po infiammata

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente verrà confermata l’ipotesi di infiammazione, ma raccomando di verificare con il medico.

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Significa che è aumentata la frazione legata a proteine di trasporto (ossia è diminuito o almeno non proporzionalmente aumentato il free PSA); da un punto di vista dell’interpretazione potrebbe significare un aumento del rischio.

    Rispondi
  35. Anonimo scrive il

    Psa da 5.40 è passato a 6.70 dopo un anno.la percentuale da 9% a 8%. Che significa?mi devo preoccupare? Grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La diagnosi era stata di ipertrofia prostatica benigna?
      Mai fatta una biopsia?
      È seguito da un urologo?

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente verrà confermata la diagnosi, ma raccomando ovviamente di verificarlo con il medico.

    Rispondi
  36. sasa napoli scrive il

    Buonasera , possibile sapere se sono ad alto rischio cancro?
    PSA- 7,3

    PSA Libero-0,69

    Rapporto PSA free\totale-9,5

    Da premettere che il valore del PSA è stato sempre alto causa cisti atrofizzate

    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non esprimo mai giudizi di questo tipo, il PSA da solo a mio avviso non è sufficiente.

    Rispondi
  37. placido scrive il

    Buonasera, le descrivo il risultato dell’esame del sangue sostenuto oggi.
    psa 7,875
    psa libero 1,278
    psa totale 16,2
    ho fatto da tempo biopsia risultata negativa, ma noto costante aumento psa nel tempo di
    3/4 anni.
    Ho grande difficoltà nella minzione. Assumo OMNIC da tempo.
    Desideravo un suo parere.
    Ringrazio e saluto.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente l’ipertrofia sta lentamente peggiorando, probabilmente l’urologo modificherà la terapia in corso per darle sollievo dai sintomi.

    Rispondi
  38. gdc scrive il

    Buona sera,
    ho 63 anni, nel 2013 avevo PSA 2,55 e PSA libero 0,32
    ultime analisi del 2016 PSA 3,29 e PSA libero 0,39
    Minzione durante il giorno frequente (assumo compressa
    mista diuretica per ipertensione al mattino), di notte mediamente
    una minzione .
    Cortesemente è gradito un Suo parere.
    Ringrazio e saluto

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente un po’ di ipertrofia prostatica benigna, ma raccomando di fare il punto con il medico.

    Rispondi
  39. Luigi scrive il

    Salve ho 59 anni ho sofferto di ipb il mio psa/t nei vari controlli era intorno a 3 e rapp.intorno a 25% assumendo finasteride poi dopo ho fatto intervento di ATV ora vorrei chiederle è normale psa/t 1,5 dopo un mese dall intervento? E dopo un anno come può attestarsi il psa/t grazie saluti

    1. Luigi scrive il

      No non assumo nessun farmaco,adesso urinò bene con getto buono non ho nessun sintomo,quindi questi valori come si stabilizzano?
      Grazie saluti

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sembrano buoni e il fatto che non ci siano più sintomi è un ottimo segnale.

    3. Luigi scrive il

      E nel tempo deve manteneree questo valore il psa o può variare un po’ per essere nella norma dopo l intervento di ATV?
      Di nuovo grazie

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La speranza è che si mantenga, ma in teoria potrebbe andare ad aumentare.

    Rispondi

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.