Link sponsorizzati

Valori Normali

Uomini

In generale è considerato normale un valore massimo pari a 4.00 ng /ml, ma alcuni autori considerano più corretta una valutazione che tenga conto dell'età.

Età (anni) PSA limite (ng/ml)
Meno di 40 Minore od uguale a 2
40-49 Minore od uguale a 2.5
50-59 Minore od uguale a 3.5
60-69 Minore od uguale a 4.5
70-79 Minore od uguale a 6.5
80 o più Minore od uguale a 7.2

Fonte tabella: Mayo Laboratory

Dopo una prostatectomia radicale (rimozione chirurgica della prostata) ci si aspetta che i valori si azzerino (inferiore a 0.2 ng/ml) nell'arco di circa un mese e tale deve rimanere.

 Donne

Non applicabile

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

Il test del PSA è un esame usato principalmente come screening per il tumore della prostata, una ghiandola che si trova sotto la vescica degli uomini.

L’obiettivo è la misurazione della quantità di antigene prostatico specifico nel sangue, una proteina prodotta dalla prostata e presente soprattutto nello sperma, con la funzione mantenere fluido il seme dopo l’eiaculazione e permettere così agli spermatozoi di muoversi più facilmente. In questa scheda parleremo della quantità totale circolante, ma ulteriori informazioni possono essere ottenute dall’analisi della frazione libera (PSA free).

Nei casi di tumore alla prostata i livelli circolanti di antigene prostatico possono aumentare sensibilmente, ma è importante chiarire fin d’ora che molte altre condizioni possono spiegare valori oltre la soglia (prostata infiammata e/o ingrossata, per esempio); poichè è tuttora molto discussa l’effettiva utilità di quest’esame come screening, il consiglio è di valutare sempre la decisione di sottoporvisi e soprattutto la discussione dei risultati con il proprio medico o con lo specialista.

Interpretazione

Il valore di antigene prostatico rilevato nel sangue non è mai sufficiente da solo a porre diagnosi di alcun tipo, infatti prima di fare qualsiasi considerazione è bene ricordare che è possibile individuare casi in cui:

  • Uomini con risultati nella norma siano comunque affetti da tumore prostatico,
  • Uomini con PSA elevato siano affetti da problemi di natura del tutto diversa dal tumore.

Fatta questa importante premessa, che spiega anche l'attuale ricerca di esami più specifici, il dosaggio del PSA rappresenta comunque un buon compromesso per individuare potenziali casi dubbi che necessitano di ulteriori approfondimenti. L'interpretazione deve essere fatta dal medico in base a numerosi fattori (età, presenza di altri sintomi, famigliarità, ...), ma in generale possiamo affermare che:

  • Valori inferiori a 2.00 ng/ml sono legati ad una probabilità di sviluppo di tumore alla prostata asintomatico molto basso.
  • Valori compresi fra 4.0 ng/ml e 10.0 ng/ml suggeriscono la possibilità di un' ipertrofia prostatica benigna, una condizione non maligna della prostata frequente negli anziani. In questi casi l'interpretazione del rapporto tra PSA totale e libero può dare ulteriori indicazioni tra condizioni benigne e tumori.
  • Valori superiori a 10.0 ng/ml di PSA possono indicare un’alta probabilità di cancro della prostata, anche se l'esame da solo non è comunque sufficiente per una diagnosi e viene quindi di norma seguito da una biopsia della ghiandola (viene cioè prelevato un piccolo campione di tessuto da analizzare direttamente dalla prostata).

Valori Bassi

Valori Alti

  • Cirrosi
  • Disfunzione erettile
  • Infezione urinaria
  • Ipertrofia prostatica benigna
  • Prostatite
  • Ritenzione urinaria
  • Tumore alla prostata

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

  • Alcuni farmaci per la cura dell'ipertrofia prostatica benigna (finasteride, dutasteride) possono dimezzare i valori della sostanza.
  • Farmaci in grado di influire sui livelli di testosterone.
  • Eiaculazione (Uno studio ha rilevato che nel 67% degli uomini coinvolti, tutti con più di 50 anni, i livelli crescevano mediamente del 41% ad un'ora dall'eiaculazione). Servono circa 48 ore per ristabilire i livelli circolanti
  • Il massaggio prostatico vigoroso può causare un aumento dei valori, così come diverse procedure rettali.
  • Negli uomini che lavorano di notte si osserva un moderato ma significativo aumento dei valori, a conferma dell'aumento del rischio di sviluppo di tumore (Fonte: JNCI).
  • La biopsia provoca un aumento dei valori normali.

Fonte: MedScape

Quando viene richiesto l'esame

In genere il dosaggio del PSA viene richiesto in presenza di sintomi urinari (difficoltà, dolore, aumentata frequenza), mentre ci sono posizioni contrastanti nella comunità scientifica in merito a quando, ogni quanto e da che età possa essere utile come esame di screening preventivo del tumore alla prostata.

Può infine essere richiesto durante o dopo il trattamento del tumore, per verificarne gli effetti.

Preparazione richiesta

E' importante evitare nei due giorni che precedono l'esame

  • un'attività fisica intensa in grado di alterare la funzionalità della prostata (ad esempio l'uso della bicicletta)
  • e l'eiaculazione (sia per masturbazione che a seguito di rapporti completi).

Il sangue, infine, dovrebbe essere prelevato prima di una eventuale manovra rettale e soprattutto di una biopsia prostatica.

Altre informazioni

Soppesare benefici, limiti e rischi dell'esame è l'unico modo per valutarlo in modo corretto.

Vantaggi

  1. L'esame può permette una diagnosi di tumore molto precoce, che permette una probabilità di successo della terapia più elevata.

Svantaggi e limitazioni

  1. Diverse cause oltre al tumore possono avere come esito valori alterati (alti o bassi).
  2. L'esito da solo non è mai sufficiente ad una diagnosi, nè di malattia nè di esclusione della stessa.

Rischi

  1. Nel caso di valori elevati verrebbe suggerita una biopsia, un esame piuttosto invasivo ma necessario alla diagnosi (in questo caso definitiva).
  2. In certi casi l'esame può diventare fonte di ansia, per esempio quando viene diagnosticato un tumore a crescita lenta per cui non viene consigliata terapia alcuna.

Raccomandazioni

Diverse società mediche hanno posizioni e linee guida leggermente differenti in merito, ma in genere tutte concordano su alcuni punti:

    • La decisione di sottoporsi allo screening in assenza di sintomi deve essere discussa con il medico, che aiuterà a decidere in base a diversi fattori (età, aspettativa di vita, famigliarità, fattori di rischio, ...).

Molte associazioni concordano sulla scarsa utilità di screening dopo i 75 anni o comunque con aspettativa di vita inferiore ai 10 anni.

Articoli ed approfondimenti

Collegamenti esterni

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

  1. Anonimo scrive il

    54 Anni psa ottobre era ottimo da 20 giorni. mi sveglio sspesso la notte per urrinare e la prima minzione qualche volta é un po più difficoltosa ma già altre volte mi é capitato di urinare di notte essendo molto ansioso e non mi passava finché non mi tranquillizzo infatti quando non lavoro e non mi sveglio presto la mattina non mi succede quasi mai parecchie volte ho fatto la ecotrans per stare tranquillo ora mi sono preso una settimana di ferie per vedere cosa succede se potrebbe essere ansia e stresss durante il giorno bevo parecchio e urino normalmente anche se ovvio non é come avevo vent’ anni che ne pensa aspetto questa settimana che sono più tranquillo che non lavoro per vedere come va anche perché ho passato un periodo un po stressante il mio medico mi ha detto di stare tranquilllo anche se da quando sono andato da lui ad adesso mi pare come see fossi peggiorato anche perché sono troppo ansioso ho preso prostamol e il primo giorno di notte non sono andato poi ho continuato premetto che tutto questo é iniziato dopo che per un rene malformato ho fatto uno uro tac che e tutto a posto però mi sono fissato che ho qualcosa alla prostata anche se sono consapevole di essere un po esagerato come mi devo comportare lei che consiglio. mi darebbe grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se il suo medico l’ha tranquillizzata in proposito, anche in base al PSA, dovrebbe sforzarsi di dimenticare il problema.

    Rispondi
  2. graziano scrive il

    uongiorno dott. ho 40 anni sofferto da sempre di prostatite, tramite il mio urologo ho fatt questa cura iniziata a settembre: Bart 20mg m/s x 10gg al mese x 3 mesi Cletus 20mg 1 al mat x 10gg x 3m Generrflon 750mg x7gg x3 m Al termine della cura fatte analisi il 24/11/15 risultavano: Psa immunoenz 0,92 ng/ml. Val di rif. 0,00- 4,000 Psa libero. 0,10 Rapporto fpsa/tpsa. 10,86%. >18% Flussimetria nella norma con calcificazioni. Dalle prime analisi del 24/11/15 la settim scorsa su richiesta dell urologo ho ripetuto le analisi del psa assumendo tutti i gg Meproxy ed ho svolto attività fisica. analisi del Psa : Psa immunoenziatica. O,76ng/ml. Val di rif. 0,00-4,00 PSA LIBERO E FRAZIONATO elfa Psa libero. 0,12 ng/ml Rapporto fpsa/tpsa. 15,78%. >18% Sono leggermente migliorate . M ha chiesto di cambiare laboratorio e di ripeterle a metà marzo

    1. Anonimo scrive il

      Vorrei solo precisare che il Psa immunoen è passato dall esame di novembre che era a 0.76 a 0.92.
      Sintomi, forse urino un pó più spesso(5/6volte al giorno.non di notte) ma bevo di più. Ed ho notato negli ultimi mesi di avere una disfunzione erettile, dolore alla schiena ma credo dovuti al lavoro e a qualke esrcizio sbagliato in palestra negli anni passati
      Inoltre nella pross visita verificherò anche se non nè son sicuro d aver preso qualche tipo di candida.
      Altri tipi di sintomi non credo di averne.
      Ho iniziato le visite nel 2005 perchè avevo una prostatite cronica.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Al momento non sembra nulla di preoccupante, gli stessi valori mi sembrano buoni.

    Rispondi
  3. filomena scrive il

    Salve mio marito, che ha 55 anni ed è diabetico, ha ilpsa 4,43 e l’FPSA/PSA a 14,6. ci dobbiamo preoccupare? Grazie infinite

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      No, potrebbe essere solo la prostata un po’ ingrossata, ma chiaramente va verificato con il medico.

    Rispondi
  4. franco scrive il

    Buonasera ho 73 anni il psa 4,25 e a volte mi alzo di notte per urinare (1 o 2 volte) soprattutto quando ho lo stimolo e’ molto impellente .Ho notato che il rumore dell’acqua del rubinetto mi aumenta lo stimolo (quando ho bisogno)
    Non ho alcuna difficolta’ erettile .Cosa mi consiglia?
    GRAZIE

    1. anselmo scrive il

      Gent.mo dottore, ho 67 anni e dal 2007 che curo la mia prostata, con xatral 10 mg avvolte e per un paio di giorni ho dei bruciori quando urino ma prendendomi un antinfiammatorio mi passa.O ra come da rutin il 29.6.2016 ho effettuato un esame completo del psa.
      INR 1.17 Attività PT 79.00 per cento aPTT 30 secondi aptt ratio 0,94 Antigeneprostatico specifico totale PSA 4,480 ng.In base a questi risultati qualcuno mi ha consigliato di effettuare la biopsia. io francamente sono indeciso lei cosa ne pensa grazie

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Qualcuno o il suo urologo ha consigliato la biopsia?

    Rispondi
  5. Aldo scrive il

    Sono affetto da decenni da ipertrofia prostatica,sono in cura da un uro logo

    chi mi ha prescritto finasteride e xatral.i valori a oggi psa5.9,Fpsa0.49,rapporto fpsa\psatotale 9.4 ho 85 anni e assumu i scudetti farmaci da molto tempo,devo preoccuparmi per tali valori?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio avviso no, ma chiaramente l’ultima parola spetta allo specialista.

    Rispondi
  6. gerlando scrive il

    ho 58 anni. ho preso antibiotico per una settimana per una presunta cistite.subito dopo ho fatto le analisi per il psa .il risultato .psa 5.36 psa libero 7 .mi devo preoccupare.grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Preoccupare no, ma raccomando di approfondire; potrebbe comunque essere una leggera ipertrofia prostatica benigna.

    Rispondi
  7. ferro ferri scrive il

    sono gia stato operato 2 volte alla prostata ultima volta e stato nel 2013 turp nonostante tutto o rifatto il psa a 13.22 in questi giorni come mai questi prbblemi nonostante i 2 interventi iperplasia grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Purtroppo alcuni casi si rivelano più ostici di altri.

    Rispondi
  8. angelo stabile scrive il

    esami de sangue ok solo il psa a 5,340 premetto sono cardiopatico e assuno 11 pastigliglie al giorno cosa mi consiglia avevo fatto gki esami rettali un anno fa tutto ok psa era 3,7

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non posso che consigliare di verificare con l’urologo, ma potrebbe venire confermata l’ipotesi di ipetrofia prostatica benigna che immagino fosse stata posta un anno fa.

    2. Martin scrive il

      Salve dottore
      Ho 51 anni, non ho disturbi, urino con regolarità ogni tanto di notte ma solo se ho bevuto più del solito,ho fatto l’uroflussometria e i valori sono
      Tempo flusso Max = 8,7s
      Volume al flusso Max = 10ml/s
      Col. Al flusso Max = 48ml

      Poi il PSA totale 1.83ng/mL mi sembra basso, oppure rientra nella normalità?
      Gradirei un suo parere,
      Grazie mille!

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il PSA direi che va bene.

      Ha i valori di riferimento degli altri esami?

    Rispondi
  9. Mi chiamo gianni ho 71 anni scrive il

    Esami del sangue nella norma psa 4,17 ho un leggero fastidio nelle pati basse urine 5o6 volte al giorno alla notte la prima volta alle 6 l urologo mi ha prescritto per un mese il farmaco Saba cosa ne pesa mi devo preoccupare ?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      No, non si preoccupi, ma segua scrupolosamente la cura prescritta.

    Rispondi
  10. Martin scrive il

    Salve dottore
    Ho 51 anni, non ho disturbi, urino con regolarità ogni tanto di notte ma solo se ho bevuto più del solito,ho fatto l’uroflussometria e i valori sono
    Tempo flusso Max = 8,7s
    Volume al flusso Max = 10ml/s
    Col. Al flusso Max = 48ml

    Poi il PSA totale 1.83ng/mL mi sembra basso, oppure rientra nella normalità?
    Gradirei un suo parere,
    Grazie mille!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il PSA direi che va bene.

      Ha i valori di riferimento degli altri esami?

    2. Martin scrive il

      Campionamento continuo A 20 Hz per canale
      Questi sono gli altri valori della flussometria
      Tempo di minzione. = 31.9s
      Tempo di flusso = 21.5s
      Volume al flusso max = 48ml
      Flusso medio = 2ml/s
      Volume totale minzione = 80ml

      Grazie

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sembra esserci un certo rallentamento del flusso, ma questo è un esame su cui non sento di avere le necessarie competenze per esprimere giudizi, mi dispiace.

    Rispondi
  11. Bruno jorges scrive il

    Psa 5,36 56 anni non ho problemi nella minzione e possono passare anche ora da una evacuazione all altra di notte invece una volta al mattino presto ..in ogni caso il mio medico mi ha consigliato una ecografia prostatica…vorrei un parere

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Utile effettivamente verificare, ma potrebbe essere una semplice ipertrofia prostatica od una leggera prostatite.

    Rispondi
  12. silvio scrive il

    buongiorno p.s.a.totale 2.59% rappoto p.s.a. libero/totale 12%. ho 49 anni,vorrei sapere se sono giusti come valori

    Rispondi
  13. Rispondi
  14. gennaro scrive il

    sperma marroncino ho fatto esame uricultura e spermiocultura urina neg spermia pos ho fatto 10 gg di cura antibiotica data dal medico curantt poi l’urogolo mi a detto che e emosperia emi a prescritto un ecografia e il psa che di valore 1,53 ho 62 anni mi devo preoccupare x un tumore

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ci sono moltissime cause di emospermia del tutto benigne, non salti assolutamente a conclusioni.

    Rispondi
  15. lucia scrive il

    buongiorno dottore vorrei un parere a riguardo delle analisi del PSA di mio papà che 4 mesi fa erano con un valore di 4,8 ora sono un valore di 5,4 dobbiamo preoccuparci? Mio padre ha 77 anni e soffre di ipertrofia prostatica

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      L’ipertrofia può tranquillamente spiegare l’aumento, ma ovviamente lo verifichi con l’urologo.

    Rispondi
  16. Atoni scrive il

    Buongiorno dottore, ho avuto oggi il referto del psa : totale 5.64 – libero 1,82 – rapporto libero/totale 32,30 %
    Ho da qualche anno diagnosticata IPB e assumo Xatral tutti i giorni, inoltre in questi ultimi due mesi ho assunto Prostamol. Urino circa 6 volte al giorno, di cui una volta in piena notte.
    Ho notato però un aumento (notevole?) rispetto a settembre 2015 in cui i valori erano: psa totale 4,56 – libero 1,83 – rapporto libero/totale 40,10 %. Ho 72 anni. Un Suo parere?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente è peggiorata l’ipertrofia, raccomando quindi di verificare con l’urologo.

    Rispondi
    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La sua IPB sembra un pochino peggiorata e i farmaci assunti in questo momento potrebbero non essere più sufficienti, ma ovviamente va verificato con il medico.

    2. Atoni scrive il

      Dottore grazie mille, naturalmente chiederò al mio medico per una eventuale visita urologica.

    Rispondi
  17. SALVATORE scrive il

    Buongiorno Dottore,
    proprio stamane sono andato a prendere i risultati delle analisi del PSA. I valori sono i seguenti:
    PSA = 4,18; PSA libero = 0,643; rapporto libero/totale = 0,15.
    Nel mese di novembre i valori erano i seguenti:
    PSA =3,82; PSA libero = 0,55; rapporto libero/totale 0,14
    Il flusso urinario ritengo che sia abbastanza; vado in bagno mediante intorno alle 2 ore e 30.
    può darmi qualche indicazione?
    La ringrazio sentitamente

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Età?
      Deve urinare ogni due ore e mezza, ho capito bene?

    Rispondi
  18. SALVATORE scrive il

    Mi scusi Dottore
    ho 66 anni confermo che devo urinare mediamente ogni 2 ore e mezza o 3/4. Il deflusso urinario è buono. Quando ho lo stimolo riesco a trattenermi per un po’ fini a quando mi devo necessariamente liberare per non rischiare di bagnarmi.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Davvero indispensabile una verifica urologica (non mi aspetto nulla di brutto, ma è una situazione che va verificata e trattata anche per darle sollievo da questa frequente necessità di urinare).

    Rispondi
  19. GIUSEPPE scrive il

    BUONGIORNO DOTTORE HO QUASI 78 ANNI, NEL 2013 HO SUBITO INTERVENTO DI PROSTECTOMIA .DA ALLORA I VALORI DEL PSA NON SONO STATI COMPLETAMENTE AZZERATI MA 0,002 ORA 0,006..COSA SIGNIFICA C’E’ DA PRECCUPARSI? LA RINGRAZIO PER LA SUA RISPOSTA..

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A mio avviso è ancora tutto OK, ma ovviamente lo verifichi con lo specialista.

    Rispondi
  20. valerio scrive il

    ho avuto la risposta del psa: totale 5,24 n/g 0,10 -4

    libero 0,80 n/g mL
    tapporto L- PSA/T- PSA 15 cut /off 15
    vorrei sapere cosa ne pensa?
    Grazie

    Rispondi
  21. Venicio scrive il

    Salve Dottore, ho 50 anni a seguito di un controllo ho riscontrato il mio PSA a 5,48 ho eseguito una eco addome inferiore senza riscontrare anomalie, poi una esplorazione rettale dove sembra riscontrare una zona lievemente aumentata a sinistra.
    Il punto è che il dottore in questione non ha usato mezzi termini e ha detto alla mia età con quei valori o infezione o tumore quindi non devo perdere tempo e fare subito risonanza prostatica con mdc.
    Devo dire che ho alcuni sintomi come fastidio al mattino nella zona della vescica che si attenua a sparire nella mattinata.Di sera mi sento bene di mattina presto stimolo alla minzione che posso trattenere per quando mi alzo.
    Grazie per il suo parere.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non posso che consigliare di verificare come da indicazioni dello specialista, ma sono ragionevolmente ottimista; mi tenga al corrente.

    Rispondi
  22. Maria scrive il

    Caro dottore, ho letto con molto interesse il suo articolo ma volevo rivolgerle una domanda. Mio babbo (66 anni) 5 giorni fa è stato colto da ritenzione urinaria acuta, febbre a 40, fortissimi brividi e vomito. Lo abbiamo portato al pronto soccorso, gli hanno messo il catetere. L’urologo gli ha prescritto antibiotici e cortisone per sospetta prostatite. Al pronto soccorso, prima di fargli cominciare l’antibiotico, gli hanno prelevato un campione di urina per l’urinocoltura. Ora i sintomi sono migliorati, ma stamattina sono arrivati i risultati degli esami e sono molto preoccupata: urinocoltura negativa, psa 19, cpk molto alto. La prostatite può alzare così tanto il psa o devo pensare che si tratti di qualcosa di molto più grave? A novembre scorso il psa era nella norma, circa 2. Grazie di cuore per l’attenzione.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La prostatite può spiegare il PSA alto, quindi non salti assolutamente a conclusioni su altre ipotesi più gravi.

    Rispondi
  23. Mario, 69 anni scrive il

    Gent.mo Dottore buonasera,

    il 20 aprile scorso inaspettatamente la temperatura è aumentata fino a quasi 40° e da un esame dell’Urologo mi è stata diagnosticata una prostatite e rilevata da un ecografia una prostata molto ingrossata.
    Ho fatto una cura di antibiotici e dopo una ventina di giorni la temperatura si è abbassata.
    Inizialmente avevo dolori durante la minzione che erano molto frequenti.
    Il 20 maggio ho rifatto la visita urologica con la seguente diadnosi:
    IPETROFIA PROSTATICA, ADENOMITE
    PSA 11.5 – L/T 27%
    ESPLORAZIONE RETTALE : PROSTATA AUMENTATA DI VOLUME (4Og), ADENOMATOSA,PASTOSA
    TERAPIA:
    PERMIXON 320MG – NTOPSTER – FLAMINASE
    DOPO 20 GG RIFARE PSA libero e totale, ECOGRAFIA TRANSERETTALE , UROFLUSSOMETRIA.

    Oggi ho ritirato i risultati del PSA che sono i seguenti:
    PSA totale : 12.48 (25%)

    in attesa di fare gli altri esami martedì prossimo, può darmi qualche indicazione su questo risultato. Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Temo che la situazione sia al di là delle mie competenze, ma è plausibile che la causa del valore elevato sia ancora l’ipertrofia prostatica.

    2. enzo scrive il

      Buongiorno,
      ho 35 anni e questi sono i risultati dell’esame:
      psa totale 0,38
      psa libero 0,20
      rapp.psa libero/psa totale 52.6

      Qualcuno sa dirmi se sono a posto o no?
      Grazie
      Enzo

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sembrano ottimi, ma come sempre l’ultima parola spetta al medico.

    Rispondi
  24. Pino scrive il

    in seguito ad un bruciore mentre urinavo febbre a 39 ho messo il catetere fatto un es plorazione rettale diagnosi,dopo due settimane di antibiotici risultato psa totale 11.830 psa libero 0.567 rapporto lib/totale % 4.79 < 23% L'urologo mi aspetta tra un mese con nuovo psa dopo una cura di antiimfiammatori e antibiotici.Lei che ne pensa?Anni 57.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe essere “solo” prostatite, ma va ovviamente tenuta sotto controllo.

    Rispondi
  25. pino scrive il

    grazie uso da diversi anni la bici da corsa potrebbe essre stato questo sport a causare la prostatite acuta

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      C’è ancora discussione fra gli urologi su quanto possa incidere, ma sicuramente ha una sua influenza.

    Rispondi
  26. Domenico scrive il

    buongiorno dottore,

    ho fatto il prelievo del sangue per psa e il valore e’ di 3,43 (valore di riferimento normale e’ >3,10)
    psa libero 0,60
    psa totale 0,16 (valore di riferimento normale >0,14)

    non sintomi devo preoccuparmi?? devo rivolgermi al mio medico???

    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Con la sua età sarebbe auspicabile un valore forse leggermente inferiore, ma potrebbe anche non essere un grosso problema; farei il punto con il medico curante.

    2. Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo)
      Dr. Andrea Militello (andrologo, urologo) scrive il

      nessun allarme perchè sono valori che possiamo considerare normali ma…….dobbiamo considerare la PSA velocity e la PSA Density , per cui serve una visita Urologica con tanto di ecografia prostatica, almeno per la prima volta dopo i 50 anni. Ci tenga informati

      Dr. Andrea Militello, Andrologo Urologo Roma, Viale Libia 120 Sito Web: http://www.andrologiamilitello.it/

    Rispondi
  27. mario scrive il

    Buona sera mi scusi se disturbo il mio psa 239 libero73 free30.5 cosa fare? La ringrazio

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Buonasera, mi servirebbe sapere l’età, per cosa è stato richiesta l’analisi e i valori di riferimento, nella domanda non capisco se 239 è il psa totale o quello libero

    2. mario scrive il

      La mia eta’ 68 anni il psa 239 e quello totale il psa libero 73 mentre ilpsa free 3o.5 x carcinoma prostatico

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sta quindi curando un carcinoma, ho capito bene?
      Il valore precedente com’era? L’attuale risultato è ancora molto alto, ma se fosse in diminuzione rispetto al precedente potrebbe essere comunque una buona notizia.

    Rispondi
  28. mario scrive il

    Il precedente era psa totale 300 psa libero 40 psa free 25 mi sto curando x un carcinoma prostatico avanzato con metastasi linfonodali iliaci otturatori e pelvici , ho fatto terapia ormonale di 1 e 2 linea senza sucesso ho fatto 2 cicli di chemioterapia senza sucesso ora sono dinuovo in terapia ormonale con xtandi dimenticavo di dirle che ho metastasi linfonodali collo , clavicola l

    Rispondi
  29. mario scrive il

    Mi scusi se la disturbo ancora x la mia patologia xtandi potrebbe essere efficace dato che tute le altre hanno fallito ? La ringrazio Mario

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, è possibile, anche se purtroppo non ho esperienza su questo farmaco e non riesco ad essere più preciso.

    Rispondi
  30. Rispondi
  31. Bruno scrive il

    Dottore buongiorno. desidererei averre un suo parere sui valori del mio ultimo esame del Psa.
    La informo che sono un abituale frequentatore di attività amatoriale ciclistica esclusivamente nei mesi primaverili e estivi, mentre in inverno cammino abbastanza.
    Psa Totale 9,85 – Psa libero 4,13 – Psa libero/Psa totale 42 –
    La ringrazio molto

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe trattarsi di ipertrofia prostatica benigna, ma è un valore da sottoporre per qualche verifica a un urologo.

    Rispondi
  32. marco scrive il

    buona sera.. ho 57 anni tutti gli anni faccio l’analisi del psa il valore dello specifico totale si aggira tra i 2,30 e 2,50..il 26/5/2016 faccio l’esame e mi risulta totale 9,06-free1,39 -totale dei due valori 14..il mio medico mi prescrive visita urologo..dopo la visita l’urologo mi prescrive una cura con antibiotici e antinfiammatori do 30 gg dall’inizio della cura ripeto le analisi..psa totale 7,54-free 1,47-somma 19..chiamo l’urologo che mi prenota altra visita..e mi paventa una eventuale biopsia. Io so che esiste anche l’ecografia rettale..non conviene fare prima quella o ripetere la cura antibiotica??Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sull’opportunità di procedere o meno alla biopsia si sono versati fiumi di inchiostro sulle riviste scientifiche e tuttora non si è giunti a una conclusione condivisa all’unanimità; sicuramente è condivisibile la prudenza che induce molti specialisti a prescrivere l’esame anche solo in caso di possibile dubbio, come è comprensibile la posizione di chi invece vuole evitare un esame invasivo quando non strettamente necessario.

      Ad oggi non è ancora chiaro il modo più corretto di procedere, il mio parere è quindi quello di trovare un urologo di cui ci si fida e seguirne con scrupolo le indicazioni.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non sono valori drammatici, probabilmente però lo specialista si aspettava un miglioramento più significativo a seguito della terapia.

    Rispondi
  33. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

    Buonasera, probabilmente quello che ha sospettato/diagnosticato l’urologo è un’infiammazione/infezione prostatica, avendola trattata con antibiotici e antinfiammatori. I valori non sono allarmanti per qualcosa di più, ma se lo specialista lo ritiene opportuno io farei la biopsia, che sarà sicuramente preceduta dall’ecografia transrettale. Saluti.

    Rispondi
  34. Rispondi
  35. Ciccio scrive il

    Salve, ho 44 anni
    Ho appena ritirato esami e ho un valore PSA totale di 0,64.
    È larima volta che faccio questo tipo di esame.
    Come le sembra il valore?
    Grazie

    Rispondi
  36. Walter scrive il

    ho difficoltà a urinare i miei valori dall’ultimo esame sono:PSA- 12.13—-PSA FREE1.39—-RAPPORTO PSA FREE/totale 0.11—–chiedo un suo parere grazie e saluti

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Indispensabile una visita urologica quanto prima; non saltiamo a conclusioni, la causa è spesso banale, ma va verificato.

    2. Walter scrive il

      La ringrazio per la risposta: andrò quanto prima a farmi vedere da un medico urologo ancor grazie

    Rispondi

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

Gli interventi potrebbero richiedere fino a 15 minuti per essere visibili sul sito.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.