Link sponsorizzati

Valori Normali

  • ALT (Fonte: Mayo)
    • Uomini 7-55 U/l
    • Donne 7-45 U/l
  • AST (Fonte: Mayo)
    • Uomini 1-13 anni: 8-60 U/l
    • Uomini adulti: 8-48 U/l
    • Donne 1-13 anni: 8-50 U/l
    • Donne adulte: 8-43 U/l

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

Le transaminasi sono enzimi deputati a catalizzare reazioni biochimiche sugli amminoacidi; pur essendo una famiglia decisamente numerosa, i più utilizzati in medicina sono due

  • alanina aminotransferasi (ALT), chiamata anche glutammato-piruvato transaminasi (GPT).
  • aspartato aminotransferasi (AST), anche conosciuta come glutammato-ossalacetato transaminasi (GOT),

Entrambi sono presenti soprattutto nel fegato e solo in tracce nel sangue, ma in caso di danni epatici la loro concentrazione nel torrente circolatorio aumenta in modo significativo.

L’aumento della quantità degli enzimi epatici spesso emerge durante analisi del sangue di routine, ma nella maggior parte dei casi i livelli sono solo lievemente e temporaneamente elevati, non associati cioè a situazioni preoccupanti.

Interpretazione

In condizioni di salute ALT è in concentrazione minore di AST, mentre in caso di danno epatico la prima transaminasi diventa pari o superiore alla seconda (fanno eccezione malattie dovute all'alcool, cirrosi e tumori). Se AST è il doppio o più di ALT è probabile che il danno sia causato dall'abuso di alcool.

Un valore di AST elevato in presenza di un valore normale di ALT indica un fegato sano ed un danno in un organo diverso od emolisi.

ALT (GPT)

ALT è presente principalmente nelle cellule epatiche (del fegato). Durante un'epatite virale ed altre forme di malattia epatica i livelli nel sangue iniziano ad aumentare anche prima della comparsa dei segni clinici e dei sintomi della malattia.

Anche le concentrazioni di AST superano i valori normali diventando alti, ma ALT è un enzima epatico più specifico (proviene quasi esclusivamente dal fegato) ed i cui valori persistono più a lungo.

I valori sono considerati davvero preoccupanti quando superano di almeno 10 volte i valori normali, ma possono raggiungere concentrazioni anche 100 volte superiori.

AST (GOT)

L'aspartato aminotransferasi (AST) si trova in alte concentrazioni nel fegato, cuore, muscoli e reni; valori alti possono essere riscontrati anche in caso di infarto, oltre che di danni al fegato.

I valori sono considerati davvero preoccupanti quando superano di almeno 10 volte i valori normali, ma possono raggiungere concentrazioni anche 100 volte superiori.

Valori superiore di circa due volte ai limiti normali potrebbero indicare un problema ostruttivo.

I livelli di AST iniziano ad aumentare prima della comparsa dei segni e sintomi clinici di malattia. Incrementi da cinque a dieci volte i valori normali di entrambe le transaminasi (GOT e GPT) si verificano in pazienti con carcinoma primario o metastatico del fegato, con AST di solito maggiore di ALT, anche se purtroppo i valori sono spesso normali nelle prime fasi di infiltrazione maligna del fegato.

Valori Bassi

  • Beriberi
  • Chetoacidosi diabetica
  • Emodialisi
  • Gravidanza
  • Uremia

Valori Alti

  • Cirrosi
  • Colestasi
  • Distrofia muscolare
  • Eclampsia
  • Emolisi
  • Epatite
  • Gangrena
  • Infarto
  • Infarto polmonare
  • Infiammazione muscolare
  • Insufficienza cardiaca congestizia
  • Ipertermia maligna
  • Ischemia epatica
  • Malattie renali
  • Metastasi fegato
  • Metastasi ossee
  • Mononucleosi
  • Necrosi del fegato
  • Obesità
  • Ostruzione biliare
  • Pancreatite
  • Shock
  • Sindrome di Reye
  • Trauma
  • Trauma cranico
  • Tumore al fegato
  • Tumore alla prostata
  • Ustioni

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

Molti farmaci possono essere causa di aumento dei valori, per la loro più o meno leggera azione epatotossica.

Anche il consumo frequenti di pasti presso i fast-food può essere causa di aumento dei valori.

La gravidanza può invece far diminuire i valori di AST.

Quando viene richiesto l'esame

L'esame può essere richiesto come screening, in caso di sospetto di malattia al fegato:

  • ittero,
  • affaticamento,
  • nausea,
  • vomito,
  • urine scure,
  • feci di colore pallido,
  • prurito,
  • ascite,
  • disturbi mentali,
  • abuso di alcool,
  • overdose di paracetamolo (Tachipirina®),
  • storia familiare di malattie del fegato,
  • esposizione al virus dell'epatite.

oppure per monitorare l'andamento di una malattia già diagnosticata, ad esempio:

  • uso di farmaci potenzialmente epatotossici,
  • epatite,
  • malattie del fegato indotte da alcol,
  • cirrosi,
  • steatosi epatica,
  • insufficienza epatica,
  • emocromatosi.

Preparazione richiesta

Non è richiesta alcuna preparazione specifica.

Altre informazioni

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro, traduzioni a cura della Dr.ssa Elisa Bruno (fonti principali http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill)

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

    1. Alessandro scrive il

      Salve ho 54 anni,sono un diabetico di tipo 2,prendo farmaci ipoglicerizzanti ed insulina( 16unita’ di tresiba al mattino)piu cardioaspirina ,teraxan 10 per pressione,e zetia per colesterolo. Possono questi farmaci aver influito ad alzarmi il valore del gpt (alt) ??valore gpt 81,1 range 0,00-46,00 got 40,3 range 0,00 -46 per gli altri esami sono nella norma ,o devo preoccuparmi per il mio fegato?

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non sono valori “che fanno saltare sulla sedia”, ma è senza dubbio indispensabile segnalarli al medico; nell’attesa attenzione anche all’alimentazione.

      Mi tenga al corrente.

    Rispondi
  1. anna scrive il

    Soffre da 8 anni di colite funzionale gli esami sono tutti buoni e negativi ma solo adesso un risultato Gpt alt e’ di 55 su 44 come valore normale cosa potrebbe essere

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non credo che il medico lo considererà un problema, probabilmente vorrà solo verificarlo nuovamente tra qualche tempo.

    Rispondi
  2. Chiara scrive il

    Buonasera Dottore, ho fatto le analisi del sangue di routine e le transaminasi GOT sono nella norma, 21, mentre le GPT sono 64, ma il valore di riferimento massimo è di 31. Altri valori come la birilubina sono nella norma e anche Gamma glutamil transferasi sono nella norma (le ho indicato i valori scritti nella sezione delle analisi dove c’è il valore GPT alto) Cosa poterbbe essere secondo lei?
    Grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Magari ha esagerato un po’ durante le festività; il medico cosa ne pensa?

    Rispondi
  3. Mario scrive il

    Buongiorno Dottore,
    Ho valori normali di ALT ma AST a livello 41 su valore max 37. Cosa potrebbe essere ?

    Rispondi
  4. Roberta Dragone scrive il

    Dr. Guido Cimurro, ho appena fatto le analisi di routine e il valore del Got e’ 42 (0-38)! Cosa potrebbe significare? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente nulla, in assenza di altre variazioni, ma l’ultima parola spetta sempre al medico.

    Rispondi
  5. cesare scrive il

    got 23 su 40
    gpt 39 su 35
    emoglobina 18,5 max 16,5
    globuli rossi 6,14 max 5,50
    globuli bianchi 8,350 max 8000
    colesterolo totale 249 max 230

    cosa devo fare il mio medico purtroppo torna a fine mese grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sintomi? Per quale motivo sono state richieste le analisi?

      È la prima volta che trova emoglobina e globuli rossi alti?

    2. cesare scrive il

      ho 65 anni ed ogni anno mi controllo di solito emoglobina e globuli rossi negli ultimi anni sono sempre cosi come le ho esposto,addiritura due anni fa,dovevo sottopormi a salasso e poi al controllo del midollo osseo pero’ i valori erano scesi di poco e non mihanno fatto piu. gli esami.assumo farmaci per colesterolo cardioaspirina pasticche per prostata ingrossata e pressione alta /solo nel periodo invernale .cosa mi consiglia lei dottore grazie

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. Le transaminasi non saranno considerate un problema (GOT e GPT).
      2. Emoglobina e globuli rossi erano i valori che mi catturavano di più l’attenzione, ma non entro nel merito essendo già stati rilevati in passato.
      3. I globuli bianchi non sono un problema.
      4. Se è in terapia per il colesterolo, a maggior ragione, 249 è troppo alto e potrebbe venire aumentato il dosaggio del farmaco.

    4. cesare scrive il

      il colesterolo si e’ rialzato perche’ avevo smesso la cura che da due giorni ho ripreso
      per i globuli ed emoglobina devo andare da un ematologo? grazie per la sua disponibilita’ e buon anno

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      1. OK, ma lo verifichi nuovamente quando la cura sarà a regime.
      2. Non c’è mai stata una diagnosi esatta?

    6. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Un ematologo lo sentirei, in modo da capire la causa esatta.

    Rispondi
  6. Anna scrive il

    Buongiorno, ho 48 anni e ho ricevuto i risultati delle analisi del sangue che ho fatto. Tutto nella norma tranne A.L.T che risulta 50 anziché 37 max per le donne. Ammetto di aver esagerato un pochino sotto le feste ma generalmente non ho mai superato 24 come valore dell’ A.L.T. Ci può essere qualche problema grave??

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente no, ma lo segnali al medico per decidere quando ripeterlo.

    Rispondi
  7. Alessio scrive il

    Buonasera,
    il 04 gennaio ho svolto delle analisi di routine, la sera prima sono andato a mangiare in un pub ed ho bevuto birra. I valori delle transaminasi sono usciti alti in particolare ALP/GPT 180, volore max <41. Su consiglio del medico curante mi ha fatto ripetere le analisi dopo 10 gg aggiungendo tutte quelle necessarie per approfondire il caso. Nulla, il valore ALP/GPT è sceso ma è a 103, il resto è tutto nella norma.
    Diciamo solo che è da un bel po che mangio abbondantemente con consumo alcolico pari quasi a 0.
    Come è possibile questo, è da associare ai problemi di tiroide (hashimoto) o ad altro??

    Grazie in anticipo dei consigli

    1. alessio scrive il

      Si ho problemi di tiroide, ma da quando avevo 16 ed adesso ne ho 32..prendo eutirox solo che da circa 1 anno mi hanno aumentato il dosaggio da 50 a 62. Infatti gli ormoni sono usciti leggermente alterati, invece con il 50 sempre nel range.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se è solo leggermente fuori range non dovrebbe essere la spiegazione della rilevante alterazione dei GPT, va quindi cercata altrove la causa.

    3. elena scrive il

      Buonasera. Mio genere e andato in pronto soccorso perché non si sentiva bene li ha fatto delle analisi del sangue però li ha trovato . Bilirubina totale 1,86 mg/dl….. (0,10-1.00) Bilirubina diretta 0.63 mg/dl. … (0.00-0,35)Bilirubina indiretta 1.23 mg /gli. .. (0.00-0,65) Potassio ASP.AMINO. TANSFERARSI (AST)GOT) 54 .0 UL…. (10.0-42.0) AL. AMINO TANSFERARSI (ALT) (GPT ( 67 .0 UL… (10-50) GAMMAGLUTAMIL TRANSPETIDASI 83 .00……UL……. (10.00-50.00) mi devo preoccupare? Deve prendere dei farmaci ,essendo straniero non ha il medico di familia chi mi po dare un aiuto da risolvere questa problema ?grazie

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il fegato sembra un po’ affaticato; dal Pronto Soccorso cos’hanno consigliato?

    Rispondi
  8. francesco scrive il

    Buon giorno, da esami del sangue sono risultati i valori del colesterolo a 256, alt a 83 e gamma gt 288. Ho un po’ esagerato con il vino crede che non bevendo più possano ritornare normali? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      È possibile, ma è altrettanto importante una corretta alimentazione; non escludo che il medico possa comunque suggerire approfondimenti.

    Rispondi
  9. Rispondi
  10. orlando scrive il

    Scusi rettifico

    Ast 38 valori u/l 0 – 37
    Alt 75 valori u/l 0 – 40

    Cosa vuol dire dottore?
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sembra esserci una leggerissima sofferenza del fegato; il medico cosa ne pensa?

    2. Anonimo scrive il

      Buongiorno dottore ancora non vado ma volevo capire se sono preoccupanti o sono valori che e’ possibile riportare nella norma…Calcoli che ultimamamente ho fatto uso di creme cortisoniche e creme comprate in erboristeria a causa di una forte dermatite da contatto sulle ginocchia dovute ad un prodotto presente nei coloroanti per jeans…
      Scusi il disturbo e grazie ancora.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Le creme non dovrebbero influire; i valori meritano di essere seguiti, ma non sembrano allarmanti.

    Rispondi
  11. andrea scrive il

    buona sera dottore volevo un consiglio sul da farsi,perche ho i transaminasi molto alti e mi sto preoccupando,
    ast transaminasi sono a 389 u/l valori medi da 5,00 a 37,00
    alt transaminasi sono a 153 u/l valori medi da 5,00 a 41,00
    gamma gt 28 u/l valori medi da 2,00 73,00
    che differenza ce tra i due e cosa comporta?
    grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Indispensabile fare il punto con il medico, che suggerirà i necessari approfondimenti (ulteriori esami del sangue, ecografia, …).

    Rispondi
  12. andrea scrive il

    puo essere di tutto dal tumore all epatite alla cirrosi,mi faranno una biopsia?
    mi devo preoccupare?
    sono piu gravigli alt o gli ast transaminasi?
    grazie dottore

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non salti a conclusioni, magari la spiegazione è molto più banale; prima di fare una biopsia si faranno esami molto meno invasivi, che spesso sono più che sufficienti.

      Una descrizione generale dei due parametri la trova nell’articolo.

    Rispondi
  13. Peppe Naxos scrive il

    Salve Dottore, oggi ho ritirato le analisi è ho avuto un po’ di paura in quanto i valori Transaminasi GOT sono a 536 U/l (Val. di riferimento 2-37)
    Transaminasi GPT 910 U/l ( Val. di riferimento 3-41)
    vitamina B12 1037 pg/ml (Val. di riferimento 187-883)
    i miei sintomi sono urine scure – dopo mangiato gonfiore della stomaco bocca secca lingua biancastra sapore amarostico….

    Rispondi
    Rispondi
  14. Riccardo scrive il

    Valore ALT 143 da esami di routine. Ho 30 anni. Ex fumatore ho smesso da tre mesi. Sono molto in sovrappeso. Mi debbo preoccupare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Diciamo che merita segnalarlo al medico ed eventualmente approfondire.

    Rispondi
  15. Angela scrive il

    Mio figlio diciottenne ha riscontrato nelle analisi del sangue: GPT=21 (valori normali:30-65) c’è da preoccuparsi?
    Grazie

    Rispondi
    Rispondi
  16. ALESSANDRO scrive il

    Dottore buonasera, ho eseguito una donazione all’Avis l’11 di Gennaio, mi sono stati recapitati per posta. I valori esaminati sono nella norma, ad eccezione delle Transaminasi. ALT:99 con range 0-41 UI/L, AST: 50 con range 0-40 UI/L. Devo preoccuparmi? Da due anni mi è stata diagnosticata una prostatite che curo,ad oggi, principalmente con rimedi naturali,dopo sei cicli con antibiotico(ciproxin 500) e cortisone in supposte(topster). E prendo finasteride da 1 mg come galenico per il trattamento dell’alopecia androgenetica. Mi dica cortesemente se sia il caso di rivolgermi al medico di famiglia,per il quale non nutro molta fiducia. La ringrazio.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Nulla di drammatico, ma merita sicuramente segnalare i valori per fare un minimo di anamnesi.

    Rispondi
  17. cri cri scrive il

    Ho fatto le analisi per le transaminasi i valori sono molto alti (asat) 79 (alat ) 125 gamma gt 77 da cosa può dipendere? Da più di un anno sto facendo una cura per la psoriasi ho 60 anni grazie

    Rispondi
  18. Valerio Santi scrive il

    Dottore, una domanda che può sembrare stupida: è possibile che gli integratori multivitaminici/minerali alzino le transaminasi? Ho notato che nei periodi in cui assumevo integratori vitamici le analisi davano le GPT lievemente sopra il massimo (50 anziché il limite massimo di 40 U/l). Ora che non li assumo più, i valori sono tornati normali, magari qualche conservante o additivo che non fa proprio bene al fegato. O almeno così ho avuto modo di pensare. Quale è il suo parere in merito?

    Grazie

    Rispondi
  19. Marco scrive il

    Salve dottore ho fatto gli esami del sangue recentemente e ho dei valori legermente alti puo cortesemente spiegrmi cosa puo essere. Ho 21 anni e non faccio uso di alcol ne molti cibi nei fast food.
    S-ast 51 su 40
    S-alt 67 su 50

    Ringrazio saluti

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Indicano, molto in generale, un leggero affaticamento del fegato; non sono valori drammatici, ma raccomando comunque di verificarli con il medico.

    2. Anonimo scrive il

      Grazie dottore molto gentile e veloce a rispondere.
      Ma posso seguore qualche dieta per far scendere questi parametri?
      Ha qualche consiglio?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Con una dieta leggera e povera di grassi, di alcolici, … non sbaglia, ma raccomando comunque di fare il punto con il medico.

    4. Anonimo scrive il

      Sono stato prima dal dottore e mi ha detto la stessa cosa.
      Ringrazio lei per la sua disponibilità.

    Rispondi

Lascia una risposta

IMPORTANTE: In nessun caso la figura del farmacista può sostituire quella del medico, unico professionista con le competenze e la possibilità legale di formulare diagnosi e prescrivere farmaci. Le considerazioni espresse hanno quindi come unica finalità quella di agevolare in ogni modo il rapporto medico-paziente, mai ed in nessun caso devono prenderne il posto.

La tua privacy mi sta molto a cuore, quindi ti consiglio di non usare nome e cognome reali, è sufficiente il nome, un soprannome, oppure un nome di fantasia; rimango a tua completa disposizione per rimuovere o modificare gli interventi inviati.

Anche se farò il possibile per rispondere ai tuoi dubbi, mi preme ricordarti che sono un farmacista, non un medico, quindi le mie parole NON devono sostituire od essere interpretate come diagnosi o consigli medici; devono invece essere intese come opinioni personali in attesa di parlare con il tuo medico.

Se pensi che abbia scritto qualcosa di sbagliato, nell'articolo o nei commenti, segnalamelo! Una discussione costruttiva è utile a tutti.

Per quanto possibile ti chiederei di rimanere in tema con la pagina, magari cercando quella più adatta al tuo dubbio; se hai difficoltà non preoccuparti e scrivimi ugualmente, al limite cancellerò il messaggio qualche giorno dopo averti risposto.

Sono vietati commenti a scopo pubblicitario.