Valori Normali

Transferrina

  • Uomini: 215–365 mg/dl
  • Donne: 250–380 mg/dl

Saturazione della trasferrina

  • Adulti: 20%-50%
  • Bambini: Maggiore del 16%

TIBC

  • 255-450 μg/dL

 

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

La transferrina è la principale proteina presente nel sangue in grado di legarsi al ferro e di trasportarlo in tutto l’organismo; viene sintetizzata nel fegato e la quantità prodotta varia in relazione alle necessità e alle scorte di ferro nell’organismo, in caso di carenza nelle scorte il fegato risponde aumentando la produzione.

È di fatto il trasportatore del ferro nel sangue.

Se potessimo guardare nel sangue andando a cercare la transferrina, la vedremmo in due stati diversi:

  • libera, senza la presenza di molecole di ferro,
  • legata al metallo, in questo caso parliamo di transferrina satura.

In condizioni normali i siti di legame sono saturi di ferro per un terzo, mentre due terzi circa della capacità sono tenuti di riserva in caso di necessità.

I valori d transferrina, TIBC, UIBC e saturazione della transferrina sono parametri strettamente legati tra loro che valutano quindi la capacità dell’organismo di trasportare il ferro nel sangue e sono un indice delle scorte presenti.

  • La sideremia (ferro sierico) misura la quantità totale di ferro nel sangue, quasi totalmente legata con la transferrina. È necessaria per il calcolo della TIBC o dell’UIBC.
  • La capacità totale di legare il ferro con la transferrina (TIBC) è spesso misurata insieme al ferro sierico (sideremia) e serve a quantificare la capacità potenziale massima della transferrina a legarsi con il ferro. Quando il risultato è pari o più basso del limite inferiore dell’intervallo di riferimento significa la capacità di trasporto del ferro è limitata. Se questo si verifica in combinazione con quantità elevate di ferro circolante il corpo non è più in grado di gestire la situazione e il ferro libero circolante può diventare tossico a causa del rischio stress ossidativo che ne può derivare.
  • La saturazione della transferrina è calcolata dividendo la sideremia per la TIBC e viene fornita in percentuale. Nelle persone con emocromatosi non diagnosticata, una condizione che causa un eccessivo accumulo di ferro, questo numero è spesso superiore al 50% e talvolta anche fino a 100%, quando invece il limite ottimale è in genere più basso.
  • L’esame dell’UIBC determina la capacità di riserva della transferrina, cioè la porzione di transferrina non saturata con il ferro. L’UIBC può essere misurata direttamente o calcolata con la formula UIBC = TIBC – sideremia.

In caso di carenza di ferro il grado di saturazione della transferrina si rivela essere un indicatore estremamente sensibile per permettere al medico di rilevarla e formulare così una corretta diagnosi sulle cause. Il valore viene richiesto in genere insieme agli esami di ferro (sideremia, ossia ferro circolante) e di ferritina (scorte di ferro accumulate) quando esiste un sospetto di carenza o eccesso del metallo nell’organismo.

  • In caso di carenza di ferro la sideremia è bassa e così anche la saturazione della transferrina.
  • In caso di sovraccarico di ferro, come ad esempio in pazienti con emocromatosi, sia la sideremia che la saturazione della transferrina saranno elevati.

Date le numerose sigle che possono venire usate non è sempre semplice capire appieno il significato dell’esame, ma in prima battuta è sufficiente comprendere che la saturazione è un indicatore di quante molecole di transferrina siano legate al ferro rispetto al totale disponibile.

Interpretazione

I risultati degli esami della transferrina, della TIBC o dell’UIBC di solito sono valutati insieme a quelli di altri esami del ferro.

Questa tabella riassume le alterazioni dei valori del ferro causate da diverse malattie.

Malattia Ferro TIBC/Transferrin UIBC %Saturazione transferrina Ferritina
Carenza ferro Basso Alto Alto Basso Basso
Emocromatosi Alto Basso Basso Alto Alto
Malattia cronica Basso Basso Basso/Normale Basso Normale/Alto
Anemia emolitica Alto Normale/Basso Basso/Normale Alto Alto
Anemia sideroblastica Normale/Alto Normale/Basso Basso/Normale Alto Alto
Avvelenamento da ferro Alto Normale Basso Alto Normale

La sideremia associata alla misurazione della TIBC e/o alla saturazione percentuale sono in genere utili solo nello screening per le malattie legate a un possibile sovraccarico cronico di ferro, in particolare l'emocromatosi ereditaria.

Sebbene siano spesso richiesti anche in casi di sospetta carenza, in questo contesto la ferritina è probabilmente il mezzo più sensibile e affidabile per verificarlo.

Nel caso di emocromatosi ereditaria la sideremia è di solito oltre i 150 mcg/dL e la saturazione percentuale più elevata del 60%.

In stati di avanzato sovraccarico di ferro la percentuale di saturazione spesso può arrivare a superare il 90%.

Valori bassi di saturazione della transferrina possono essere anche associati a

  • infezioni croniche,
  • infiammazioni,
  • uremia,
  • sindrome nefrosica.

Fattori che influenzano l'esame

Le trasfusioni di sangue recenti possono influire sui risultati degli esami (trasfusioni ripetute in alcuni casi possono causare un sovraccarico di ferro).

Possono anche essere alti durante la gravidanza o durante l’uso di contraccettivi orali.

Quando viene richiesto l'esame

Alcune importanti società scientifiche ritengono che la saturazione non sia utile per la diagnosi di possibili carenze, quando invece dovrebbe essere usata la ferritina.

Di fatto non c'è completa unanimità di pensiero in proposito e l'esame può comunque essere utile per chiarire l'eventuale forma di anemia del paziente.

In generale, il termine "anemia" indica la presenza di un basso numero di globuli rossi; una delle forme più comuni è l'anemia da carenza di ferro, dove non c'è sufficiente ferro per la sintesi dell'emoglobina necessaria (la sostanza che aiuta globuli rossi trasportano l'ossigeno).

I sintomi di anemia possono includere:

  • Severa stanchezza o debolezza,
  • Colore della pelle pallido,
  • Vertigini,
  • Irritabilità,
  • Mal di testa,
  • Senso di mancanza di fiato,
  • battito cardiaco accelerato.

Sintomi meno comuni includono desideri alimentari anomali e unghie fragili.

L'anemia da carenza di ferro di solito si verifica a causa della perdita di sangue o per un insufficiente consumo/assorbimento alimentare.

Le donne incinte sono spesso soggette a questo disturbo.

Se il medico sospetta che il paziente abbia un sovraccarico di ferro, o se il paziente ha dei casi di emocromatosi nella sua famiglia, viene eseguito anche l’esame della ferritina oltre a quello del ferro e della TIBC. I sintomi del sovraccarico di ferro variano da persona a persona e tendono a peggiorare con il passare del tempo. Sono causati dall’accumulo di ferro nel sangue e nei tessuti. Tra di essi possiamo avere:

  • dolore articolare,
  • stanchezza, affaticamento,
  • perdita di peso,
  • mancanza di energie,
  • mal di pancia,
  • calo del desiderio,
  • caduta dei capelli,
  • problemi cardiaci, come l’insufficienza cardiaca congestizia.

Molti pazienti, tuttavia, all’inizio rimangono asintomatici.

Gli esami della sideremia e della TIBC vengono anche prescritti se il medico sospetta un avvelenamento da ferro. L’avvelenamento avviene, nella maggior parte dei casi, in bambini che ingeriscono accidentalmente una dose eccessiva di vitamine o di integratori a base di ferro.

Preparazione richiesta

Il campione di sangue è ottenuto tramite prelievo da una vena del braccio.

Può essere richiesto un digiuno di 12 ore prima dell’esame. In questo caso è permesso bere dell’acqua. È preferibile effettuare il prelievo di mattina.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro (fonti principali utilizzate per le analisi http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill).

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo scrive il

    buona sera dott. oggi ho letto analisi del sangue a seguito esame colonscopia premetto ho sessantasette anni ho trovato valore alto transferrina 404 sono preocupato x cortesia dottore puo aiutarmi nella risposta. grazie

  2. Anonimo scrive il

    Salve Dottore, eseguendo esami di controllo ho scoperto di avere la ferritina alta. Approfondendo la cosa con esami specifici ho riscontrato:
    P-TRANSFERRINA Met. Turbidimetrico 1 82 mg/dL
    P-FERRO TOTALE Met. Colorimetrico 96 ug/dL
    P-FERRITINA Met. Chemiluminescenza 375,5 ng/mL
    P-CAPACITA’ FERRO LEGANTE TOTALE (TIBC) Met. Colorimetrico 227 ug/dL
    Saturazione della transferrina: 37%
    UIBC: 86
    Ricerca delle varianti geniche correlate all’emocromatosi: Genotipo normale: nessun mutante nel gene HFE

    Secodno i parametri del laboratorio, la ferritina risulta parecchio alta e la transferrina bassa.
    Lei cosa ne pensa di questi valori?

  3. Anonimo scrive il

    Buonasera dottore ho fatto esami sangue di routine e i risultati sono i seguenti transferrina val rif 170 340 il mio 349; ferritina val rif 7 187 il mio 9.6; sideremia val rif 37 145 il mio 146.70; ves val rif 0 20 il mio 24..emocromo nella norma mi sa dire perke questi valori le cause? E sopratutto la transferrina la ringrazio

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Siamo ai limiti di una carenza di ferro, probabilmente, ma come sempre l’ultima parola spetta al medico.

    2. Anonimo scrive il

      Nonostante stia mangiando molta carne rossa? Potrebbe esserci perdita ematica da qke parte?

    3. Anonimo scrive il

      39 nn ho nessun sintomo in particolare assumo un antidepressivo daparox …ma con un emocromo nornale potrebbe esserci qcosa ke nn va? Grazie

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non si spaventi, in certi casi è sufficiente un flusso abbondante per causare un po’ di carenza; ne parli con fiducia al medico.

  4. Anonimo scrive il

    Buonasera dottore, da una recente analisi del sangue, è risultato un valore di sideremia superiore al range di riferimento mentre gli altri due valori, transferrina e ferritina sono nella norma. Glieli scrivo:

    – FERRO: 191 microgr/dL (50÷140)
    – TRANSFERRINA: 278 mg/dL (170÷330)
    – FERRITINA: 117 ug/L (10÷300)

    Stando ai calcoli, la saturazione della transferrina dovrebbe essere più alta della norma. Cosa ne pensa?

    Se può esserle utile, le dico che l’emocromo è nella norma (ad eccezione di questi tre valori: MPV, PLCR, PDW che sono tutti leggermente superiori alla norma) così come la VES e la gamma GT.
    Gli unici valori sopra la norma risultano nelle % di Beta 2 e Gamma nell’elettroforesi delle proteine (Beta2 8,17 per un range di riferimento di 3,0÷7,5 e Gamma 21,72 per un range di riferimento di 11÷21,5)

    Ringraziandola anticipatamente le porgo cordiali saluti.

    1. Anonimo scrive il

      No. Solo fermenti lattici ed un antistaminico.

      Mi sono dimenticato di dirle che anche le transaminasi (ALT e AST) sono nella norma.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non credo che i valori verranno considerati un problema, ma ovviamente l’ultima parola spetta al medico.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, ma andranno tutti valutati nel contesto generale (storia clinica, stato di salute, …).

  5. Anonimo scrive il

    Il resultato del mio esame, sono in gravidanza al 26 settimane.
    Ferro 93 mcg/dl (37-145) Ferrozina
    Ferritina 22 ng/ml (15-150) Ecla
    Transferrina 414 * mg/dl (200-360) Immuno turbidimetrico

    Emoglobina 12.5 g/dl (12.0-16.0)
    Indice di anisocitosi (RDW) 17.6 * % (11.5-14.5)
    MPV. 10.5 fl * (7.4-10.4)

    Mi può dire cosa significa, grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      I valori sembrano buoni e non sembrerebbe esserci né carenza (forse una leggera tendenza a questa) né eccesso di ferro, ma ovviamente l’ultima parola spetta al ginecologo.

  6. Anonimo scrive il

    mio marito ha la ferritina a 465 val normali 22-322
    mcv73,7 mch22,7 mchc30,8 rdw16,3 (%normali 11,5 14,5)
    azotemia 20 (norm 7- 18 )450)
    pcr 7,42
    sideremia 53 (valori norm 50 73 )
    capacità ferro legante 245 (val norm 250-45 0)
    transferrina 190 ( norm 200 360 )
    le transaminasi vanno bene …mi devo preoccupare per quei valori alterati ??

  7. Anonimo scrive il

    Buonasera dottore.ho 43anni.ho subito 2 interventi al retto in 3mesi e dopodike ho avuto una forte emorragia.dopo 2mesi ke faccio controlli adesso ho la ferritina 5.31 e latransferrinemia a 413.emoglobina11.6 ematocrito35.6.sideremia 56.trigliceridi 200.qual’e’ il suo parere al riguardo?la ringrazio di cuore

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, sembrerebbe esserci una carenza di ferro, tuttavia l’emoglobina è buona; i trigliceridi sono alti, dovrebbe seguire una dieta povera in grassi e associare un pò di movimento, soprattutto se ha anche il colesterolo elevato. Faccia valutare al suo medico se è il caso di intraprendere una terapia con ferro per ripristinare i valori, saluti.

  8. Anonimo scrive il

    Dott buongiorno ho effettuato analisi del sangue per controllare il ferro e questi sono i valori:

    SIDEREMIA 74 (33-175)
    TRANSFERRINA 192 (200-360)
    FERRITINA 20 (21-180)

    HGB 13.7 (12-16)
    LYMPH 50.5 (20-48)

    SOTTO IN PICCOLO C è SCRITTO:LINFOCITOSI!!!

    come considera i valori del ferro?e questa dicitura linfocitosi?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      C’è una leggera carenza di ferro, ma nulla di drammatico.
      Linfocitosi è il termine medico che indica un aumento dei linfociti, che tuttavia nel suo caso non sembra nulla di allarmante.

      Verifichi comunque con il medico.

    2. Anonimo scrive il

      il mio medico mi ha prescritto cura di ferro per un mese e ha detto di ripetere l esame tra un mese per controllare i linfociti che posso aumentare anche per un banale mal di gola

  9. Anonimo scrive il

    Salve dottore o fatto degli esami e o la transferrina a 189 un po’ bassa dal valore di riferimento il ferro va bene e a 81 mi sa dire che cosa può essere? E la prima volta che o questo valore

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, ha anche anemia? la transferrina è indice della capacità di assorbimento del ferro, potrebbe esserci un problema a questo livello o di tipo carenziale con la dieta, ne parlerei col medico, specie se ha l’emoglobina bassa.

  10. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
    Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

    Salve, data la normalità di ferro e ferritina mi sembra un dato poco significativo, Forse un lieve deficit di assunzione proteica. saluti

La sezione commenti è attualmente chiusa.