Emocromo

Digita le prime lettere dell'esame che stai cercando nella casella di ricerca qui sopra, filtrerai così gli esami fino a trovare quello che cerchi.

  • Basofili:

    I granulociti basofili sono dei globuli bianchi, ossia cellule deputate alla difesa dell’organismo e, insieme ai mastociti, alle risposte allergiche. Vengono prodotti dal midollo osseo partendo da cellule staminali  comuni agli altri globuli bianchi, rossi e piastrine. La loro funzione prevede per esempio il rilascio di istamina, bradichinina, serotonina in caso di  infortunio od infezione: (Continua a leggere)

  • Ematocrito:

    L’esame che rileva l’ematocrito permette di conoscere la percentuale del volume sanguigno occupata dai globuli rossi, le cellule responsabili del trasporto di ossigeno in tutto il corpo. A seguito del prelievo un tecnico di laboratorio inserisce il campione in un dispositivo chiamato  centrifuga che fa girare la provetta contenente il campione in modo molto rapido; (Continua a leggere)

  • Eosinofili:

    I granulociti eosinofili sono un tipo di globuli bianchi il cui contenuto contiene granuli che legano fortemente l’eosina, una sostanza in grado di conferire loro un tipico colore rosso-arancio; hanno funzione di difesa dell’organismo, anche per esempio verso i parassiti intestinali come i vermi. Vengono prodotti dal midollo osseo, partendo da cellule staminali comuni agli (Continua a leggere)

  • Globuli rossi (eritrociti):

    Il sangue è costituito da diversi tipi di cellule in sospensione in un liquido chiamato plasma; oltre ai globuli rossi (eritrociti) ci sono i globuli bianchi (che negli esami del sangue sono indicati come WBC) e le piastrine. Tutte queste cellule sono prodotte dal midollo osseo ed entrano in circolo una volta mature. La conta degli eritrociti (Continua a leggere)

  • Leucociti (globuli bianchi):

    I leucociti, conosciuti anche con il nome di globuli bianchi, sono cellule presenti nel sangue la cui funzione principale è proteggere l’organismo attraverso l’attuazione di meccanismi di difesa contro microorganismi di varia natura (virus, batteri, miceti, parassiti) e contro corpi estranei penetrati nell’organismo in qualche modo nel corpo; rappresentanto di fatto uno dei fattori più (Continua a leggere)

  • Linfociti:

    I linfociti sono cellule presenti nel sangue che svolgono un ruolo molto importante nel sistema immunitario, in quanto specifici per ogni tipo di aggressione esterna; sono prodotti nel midollo osseo e sono divisi in due grandi categorie in base al tessuto dove avviene la loro maturazione finale: linfociti B (maturazione nel midollo osseo), linfociti T (Continua a leggere)

  • Monociti:

    Questo esame misura la quantità di monociti nel sangue, che sono i globuli bianchi più voluminosi. Il risultato viene in genere espresso sia in termini percentuali (ossia quanti monociti ci sono rispetto a tutti i globuli bianchi) sia in termini assoluti (ossia quanti monociti ci sono per ogni litro di sangue). Fanno parte del sistema (Continua a leggere)

  • MPV:

    L’esame del sangue riportato sui referti come MPV, è una misurazione del volume medio delle piastrine. Le piastrine, o trombociti, sono frammenti di megacariociti, cellule che si trovano nel midollo osseo. Sono indispensabili per l’emostasi e la coagulazione del sangue; quando un vaso sanguigno viene danneggiato, le piastrine aderiscono alla sua parete e si aggregano, (Continua a leggere)

  • Neutrofili:

    I granulociti neutrofili sono un tipo di leucocita (globulo bianco) con funzioni di difesa dell’organismo contro infezioni batteriche e fungine. Vengono chiamati neutrofili perché in laboratorio non incorporano alcun tipo di colorante (rimangono cioè neutri). Rappresentano circa il 50-70% dei globuli bianchi e sono prodotti dal midollo osseo; quotidianamente ne vengono prodotti circa 100 miliardi, (Continua a leggere)

  • Piastrine:

    Le piastrine (o trombociti) sono le cellule più piccole e leggere delle tre principali presenti nel sangue (le altre sono globuli rossi e bianchi) e la loro funzione principale è quella di intervenire in caso di sanguinamento. Osservate al microscopio appaiono come piccoli piatti e la produzione avviene nel midollo osseo sotto l’effetto della trombopoietina, (Continua a leggere)

  • RDW:

    L’RDW (Red Cell Distribution Width), in italiano ampiezza di distribuzione eritrocitaria, è un indice comunemente fornito da qualsiasi emocromo, in grado di stimare la variabilità di volume dei globuli rossi. Permette quindi una stima dell’anisocitosi, ossia della presenza nel sangue di globuli rossi di diversa dimensione (gli eritrociti immaturi sono più grandi) e viene spesso (Continua a leggere)

  • Volume corpuscolare medio (MCV):

    Il volume corpuscolare medio (MCV) è il volume medio di globuli rossi in un campione di sangue. Il MCV può essere inferiore o superiore al normale a seconda della grandezza media dei globuli rossi: un valore basso è indice di microcitosi (cioè della grandezza media dei globuli rossi inferiore al normale), un valore normale è (Continua a leggere)