BMI (o IMC): calcolo dell’indice di massa corporea

Valori Normali

Altezza (cm oppure m)

Peso (kg)

BMI =

Peso ideale = (Indice compreso tra 19 e 22)


Per gli adulti di età pari o superiore ai 20 anni, il BMI viene interpretato usando delle classi di peso uguali per tutte le età e per entrambi i sessi.

BMI Valutazione del peso
Inferiore a 18,5 Sottopeso
18,5 – 24,9 Normale
25 – 29,9 Sovrappeso
Pari o superiore a 30 Obesità

Fonte: CDC

Nei bambini e negli adolescenti l’interpretazione del BMI dipende invece dall'età e dal sesso, per questo si fa ricorso a specifiche tabelle.

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

Il Body Mass Index (BMI) o indice di massa corporea (IMC) è un numero calcolato a partire dal peso e dall’altezza del soggetto e che viene in genere usato come indicatore di obesità; è ragionevolmente affidabile in gran parte della popolazione e, anche se non misura direttamente la massa grassa, diverse ricerche dimostrano che è strettamente correlato ai valori di quest’ultima.

  • Massa grassa: frazione di peso del corpo costituito dal grasso corporeo.
  • Massa magra: parte restante.

Il BMI può quindi essere visto come un’alternativa rapida alla misurazione diretta della massa grassa, inoltre è un metodo semplice ed economico per controllare le categorie di pazienti che potrebbero avere problemi di salute causati dal peso.

Il calcolo di questo indicatore è uno dei metodi migliori e soprattutto più semplici per lo screening del sovrappeso e dell’obesità e la sua utilità è legata all’ottimo rapporto tra semplicità di calcolo e accuratezza della valutazione ottenuta; si tratta in altre parole di un indicatore che può soffrire di importanti limitazioni su specifiche categorie di individui, ma compensante dalla sua praticità, che lo rendono quindi nel complesso un un efficace strumento di screening.

Quali sono le conseguenze del sovrappeso e dell’obesità negli adulti?

Gli intervalli di riferimento sono basati sulla relazione tra il peso e lo stato di salute. Le persone in sovrappeso ed ancora di più quelle obese corrono un rischio maggiore del normale di soffrire di molte patologie e problemi di salute, ad esempio:

Formula

BMI = peso / (altezza)2

Il peso deve essere misurato in chilogrammi, mentre l’altezza metri (per ottenere l’altezza in metri da un valore in centimetri dividetela per 100).

Esempio

peso = 68 kg, altezza = 165 cm (1,65 m)

BMI = 68 kg /(1,65 m)2 = 24.98 kg/m2

Scritta BMI al di sotto di un metro da sarta (utile a misurare il girovita, fattore di rischio cardiovascolare)

iStock.com/wakila

Valori Bassi

  • Malnutrizione
  • Sottopeso

Valori Alti

  • Esercizio fisico
  • Obesità

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

La correlazione tra il BMI e la massa grassa nell'organismo è abbastanza forte, ma variabile in base a

  • sesso,
  • gruppo etnico di appartenenza,
  • età.

Ad esempio:

  • a parità di risultato le donne tendono ad avere più massa grassa degli uomini,
  • a parità di risultato gli anziani tendono ad avere più massa grassa dei giovani,
  • gli atleti molto allenati possono avere un valore dell'indice di massa corporea maggiore perché dotati di una massa muscolare maggiore, e non perché siano in sovrappeso.

È importante ricordare che l'indice di massa corporea è soltanto uno dei fattori connessi al rischio di sviluppare patologie cardio-metaboliche; per capire la probabilità di sovrappeso o di soffrire di patologie connesse all'obesità, le linee guida del National Heart, Lung and Blood Institute consigliano di tenere in considerazione almeno anche altri due aspetti:

  • La misura del girovita (perché il grasso addominale o viscerale è da solo un predittore del rischio di patologie connesse all'obesità, secondo alcuni autori anche più efficace del BMI),
  • Altri fattori di rischio individuali per le patologie e le malattie connesse all'obesità (ad esempio la pressione alta, il fumo, la sedentarietà).

Quando viene richiesto l'esame

Il BMI è usato come strumento di screening per identificare i problemi di peso negli adulti, ma non permette la formulazione di diagnosi; un paziente, ad esempio, può avere un BMI alto, ma per capire se il peso ponga problemi di salute saranno necessari ulteriori accertamenti, tra cui ricordiamo:

  • plicometria (valutazione della percentuale di grasso corporeo),
  • valutazione della dieta,
  • livello di attività fisica praticata,
  • precedenti famigliari di eventi cardiovascolari,
  • ...

Altre informazioni

Se sono un atleta oppure o ho molti muscoli e il mio BMI è superiore a 25, sono comunque considerato in sovrappeso?

Secondo la classificazione dell'indice di massa corporea, un valore superiore a 25 è indice di sovrappeso, mentre un valore superiore a 30 è indice di obesità.

È importante ricordare, tuttavia, che non è una misura diretta della massa grassa e il suo calcolo si basa solo sul peso, che comprende sia la massa grassa che quella muscolare. Questo è il motivo per cui alcune persone possono avere un valore alto, ma una massa grassa normale, ad esempio negli atleti può essere elevato perché la massa muscolare è maggiore del normale, e non perché ci sia del grasso in eccesso. Se in questi soggetti il BMI è nella classe del sovrappeso (da 25 a 29,9) è possibile quindi che il paziente non abbia una massa grassa in eccesso, tuttavia se ricade nella classe dell’obesità (cioè è pari o superiore a 30) è fortemente probabile che ci sia realmente della massa grassa in eccesso.

Ricordiamo inoltre che il peso è solo uno dei fattori di rischio. Se siete preoccupati per il vostro peso, potete chiedere informazioni al vostro medico.

Quali sono le altre modalità di misura dell’obesità?

Tra gli altri metodi per misurare il sovrappeso e l’obesità ricordiamo la plicometria, la pesatura subacquea, la bioimpedenza, l’assorbimetria a raggi X a doppia energia (DEXA) e la diluizione isotopica che però non sono immediati, oppure sono molto costosi o richiedono personale medico esperto.

Inoltre molti di questi metodi possono essere di difficile standardizzazione tra gli osservatori o tra le apparecchiature, e questo crea difficoltà nella comparazione dei risultati.

Il BMI dei bambini viene interpretato come quello degli adulti?

L'indice di massa corporea viene calcolato nello stesso modo sia nei bambini sia negli adulti, ma i criteri per la sua interpretazione per i bambini e gli adolescenti sono diversi da quelli usati per gli adulti. Per i bambini e gli adolescenti, vengono usati intervalli di riferimento riferiti al sesso e all’età, per due motivi:

  • la massa grassa varia a seconda dell’età,
  • la massa grassa varia a seconda del sesso.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante

Revisione a cura del Dott. Roberto Gindro (fonti principali utilizzate per le analisi http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill).

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

La sezione commenti è attualmente chiusa.