Altri esami

Digita le prime lettere dell'esame che stai cercando nella casella di ricerca qui sopra, filtrerai così gli esami fino a trovare quello che cerchi.

  • Anticorpi anti-sperma:

    L’esame degli anticorpi antisperma è volto a ricercare speciali proteine (anticorpi) che attaccano lo sperma umano nel sangue, nei liquidi vaginali o nel seme. L’esame richiede un campione di sperma, a cui viene aggiunta una sostanza in grado di legarsi specificatamente allo sperma antagonizzato. Il contatto con lo sperma può in rari casi causare una (Continua a leggere)

  • Frequenza cardiaca:

    La frequenza cardiaca a riposo è il numero di volte in cui il cuore batte in un minuto quando si è a riposo, ad esempio quando si è rilassati, seduti o sdraiati da almeno cinque minuti. La frequenza cardiaca a riposo varia significativamente da persona a persona ed è un valore che può fornire preziose (Continua a leggere)

  • BMI (Indice di Massa Corporea):

    Il Body Mass Index (BMI) o indice di massa corporea (IMC) è un numero calcolato a partire dal peso e dall’altezza del soggetto e che viene in genere usato come indicatore dell’obesità; è ragionevolmente affidabile e, anche se non misura direttamente la massa grassa, diverse ricerche dimostrano che è strettamente correlato ai valori di quest’ultima. (Continua a leggere)

  • Calprotectina:

    La calprotectina è una proteina appartenente alla famiglia S100 e presente in grandi quantità nei granulociti neutrofili (un tipo di globuli bianchi, cellule del sistema immunitario), dove rappresenta il 5% delle proteine ​​totali e il 60% delle proteine ​​citoplasmatiche. La proteina, che è stata isolata nel sangue, saliva, fluido cerebrospinale, urina, è dotata di attività antibatterica (Continua a leggere)

  • Clamidia:

    La Clamidia è una malattia a trasmissione sessuale causata dal batterio Chlamydia trachomatis; rappresenta un grosso problema soprattutto per le donne, perchè un’infezione non curata può essere causa di chiusura delle tube e sterilità permanente. È una delle più comuni malattie sessualmente trasmesse, anche se in Italia sembra essere meno diffusa che in altri Paesi. (Continua a leggere)

  • Clostridium Difficile:

    Il Clostridium difficile è un batterio che vive nell’intestino umano e che fa normalmente parte della flora batterica intestinale in una percentuale variabile fino al 65% dei bambini sani e al 3% degli adulti sani; è anche presente nell’ambiente, ad esempio nel suolo, nell’acqua e nelle feci animali. La maggior parte delle persone non ha alcun problema (Continua a leggere)

  • Colonscopia:

    Introduzione La colonscopia è un esame visivo dell’intestino crasso (colon), condotto attraverso l’utilizzo di un endoscopio flessibile a fibre ottiche e illuminazione o con una sonda munita di telecamera. Il colon inizia nell’addome inferiore destro; ha la forma di un grosso punto interrogativo, andando dapprima verso l’alto e girando quindi in addome fino a terminare (Continua a leggere)

  • Coprocoltura:

    La normale flora batterica intestinale è composta da numerosi microrganismi, tra batteri e funghi, che giocano un ruolo fondamentale nel processo digestivo e sono indispensabili come prima forma di difesa verso le aggressioni di microrganismi patogeni (cioè in grado di causare malattie e infezioni). La coprocoltura è un esame che individua e identifica nelle feci (Continua a leggere)

  • Febbre (temperatura corporea):

    La temperatura corporea è un parametro di fondamentale importanza nella valutazione dello stato di salute di adulti e bambini; le reazioni metaboliche alla base delle Vita possono verificarsi correttamente solo in un ristretto intervallo di temperatura ed è per questo motivo che è così importante che i valori rimangano sempre più vicini possibili a quelli (Continua a leggere)

  • Helicobacter Pylori:

    L’Helicobacter pylori è un batterio con forma a spirale che si trova nello stomaco; è la causa di più del 90% delle ulcere duodenali e fino al 80% di quelle gastriche. Fino al 1982, anno di scoperta del batterio, si riteneva che le principali cause di ulcera fossero legate a cibo piccante o acido, stress e stile di vita; per questa (Continua a leggere)

  • HER2/neu:

    In caso di diagnosi di tumore al seno, lo specialista potrebbe decidere di ordinare diversi esami di laboratorio per caratterizzare la malattia e poter quindi valutare meglio percorso terapeutico e prognosi. Tra i test più comunemente richiesti in questi casi troviamo il test HER2/neu, il cui risultato permette di decidere la cura più efficace. Prima (Continua a leggere)

  • Lattoferrina:

    La lattoferrina (o lattotransferrina) è una proteina dotata di attività antimicrobica, attiva sia verso i batteri che verso i funghi (miceti). Appartiene alla famiglia delle transferrine e si trova principalmente nel latte vaccino, ma il nostro organismo è in grado di produrla e la si può infatti trovare in molte secrezioni (latte materno, lacrime, saliva, …) e (Continua a leggere)

  • PAP-test:

    Quasi tutti i casi di tumore al collo dell’utero sono causati dalla presenza del papilloma virus (HPV); esistono molti ceppi di questo virus, ma i principali responsabili di questo grave problema di salute sono i 12 ad alto rischio. Questi virus sono inoltre responsabili, seppure più raramente, di tumori all’ano, vaginali, al pene e alcuni (Continua a leggere)

  • Pressione arteriosa:

    La pressione sanguigna è la misurazione della forza con cui il sangue scorre all’interno del corpo; nel caso di valori elevati diventa una delle principali cause di infarti ed ictus. La massima (sistolica) è quella misurata nel momento in cui cuore si contrae (batte), mentre la minima (diastolica) è quella misurata tra un battito e (Continua a leggere)

  • Intervallo QT:

    Il cuore batte circa 100.000 volte al giorno per far circolare il sangue in tutto il corpo e, per farlo, le camere cardiache in cui è suddiviso si contraggono e si rilassano continuamente in modo rigoroso e controllato. Dopo ogni battito cardiaco il sistema elettrico del cuore si ricarica in preparazione del successivo (ripolarizzazione) e (Continua a leggere)

  • Sangue occulto nelle feci:

    In condizioni normali lo stomaco e l’intestino perdono una quantità di sangue minima durante la digestione, quindi la presenza nelle feci è trascurabile e non è rilevabile dall’esame del sangue occulto. Quando sono presenti polipi, cioè le piccole sporgenze simili a dita all’interno dell’intestino o del retto, questi possono essere fragili e sanguinare, ad esempio (Continua a leggere)

  • Saturazione ossigeno bassa e valori normali:

    La saturazione di ossigeno è un indicatore della percentuale di emoglobina satura di ossigeno al momento della misura, ossia la frazione di globuli rossi nel sangue che stanno trasportando ossigeno verso gli organi e i diversi tessuti dell’organismo. Valori più bassi della norma possono diventare causa di affanno e difficoltà respiratoria, perché la quantità di ossigeno (Continua a leggere)

  • Sperma:

    Circa il 15% delle coppie è considerata non fertile (fonte: Istituto Superiore di Sanità), ossia non è in grado di concepire un figlio naturalmente nonostante abbia da almeno un anno rapporti sessuali non protetti frequenti. L’infertilità maschile incide in una percentuale stimata da circa un terzo a un quarto (a seconda della fonte) di queste (Continua a leggere)

  • Xilosio:

    Lo xilosio è un carboidrato (zucchero) caratterizzato dalla presenza di cinque atomi di carbonio; a temperatura ambiente si presenta sotto forma di polvere bianca inodore ed è molto solubile in acqua, come tutti gli zuccheri. In natura lo troviamo comunemente in molti vegetali utilizzati a scopo alimentare e l’intestino umano di norma lo assorbe facilmente insieme agli (Continua a leggere)

  • Intolleranza al lattosio:

    Il lattosio è uno zucchero presente nel latte e nei suoi derivati. L’intestino tenue, ossia l’organo preposto alla maggior parte dei processi di digestione e assorbimento dei nutrienti, produce un enzima noto come lattasi. La lattasi scompone il lattosio in due zuccheri più semplici, il glucosio e il galattosio. Il corpo assorbe quindi questi zuccheri (Continua a leggere)