pH delle urine alto, basso e valori normali

Valori Normali

  • Valori indicativi 4.6–8.0 con una media di 5.0–6.0 (in base alla dieta)

Fonte: Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

Come per il peso specifico, anche per il pH esistono valori tipici, ma non intervalli precisi di valori considerati normali.

I reni sono fondamentali per il mantenimento dell’equilibrio acido-basico dell’organismo, quindi tutte le patologie che producono acidi o basi, ad esempio l’acidosi o l’alcalosi, oppure l’assunzione di alimenti acidi o basici, sono in grado di alterare il pH dell’urina (a differenza di quello del sangue, che deve restare in un ristrettissimo intervallo ben definito).

Per modificare questo valore si può intervenire sulla dieta:

  1. l’urina si acidifica seguendo una dieta ricca di proteine o di mirtillo rosso,
  2. viceversa, se la dieta è vegetariana o povera di carboidrati, o se si consumano agrumi, l’urina diventerà più alcalina (basica, ossia a pH superiore).

Alcune delle sostanze disciolte nell’urina precipitano e formano cristalli se l’urina è acida, mentre altre si cristallizzano se l’urina è basica. I cristalli a livello dei reni possono dare origine alla comparsa di calcoli e dolorose coliche. È quindi possibile diminuire la probabilmente di formazione di cristalli (o favorirne l’eliminazione) modificando il pH dell’urina attraverso la dieta o con farmaci specifici.

Ricordiamo infine che si nota in genere una relazione inversa tra il pH delle urine e la presenza dei chetoni (acetone).

Rappresentazione grafica della scala del pH

iStock.com/RobinAtzeni

Interpretazione

L'esame del pH urinario è particolarmente utile nella valutazione del paziente interessato da

  • calcoli,
  • infezioni delle vie urinarie
  • e acidosi tubulare renale (RTA).

Ad esempio, in un paziente con nefrolitiasi (calcoli renali), il valore è utile quando si cerchi di individuare la natura dei calcoli:

  • ossalato di calcio, fosfato di calcio, fosfato di magnesio-ammonio sono sostanze in grado di comparire in calcoli associati ad un'urina alcalina,
  • viceversa i calcoli di acido urico e cistina sono associati con urine acide.

Infine i valori possono essere utili nel valutare la risposta al trattamento in pazienti con rabdomiolisi o con overdose da farmaci/droghe.

Valori Bassi
(Acido)

  • Acidosi metabolica
  • Alcakaptonuria
  • Diabete
  • Diarrea
  • Disidratazione
  • Febbre
  • Fenilchetonuria
  • Infezione urinaria
  • Tubercolosi renale

Valori Alti
(Basico)

  • Acidosi renale
  • Acidosi respiratoria
  • Alcalosi metabolica
  • Alcalosi respiratoria
  • Infezione urinaria
  • Insufficienza renale
  • Malnutrizione
  • Ostruzione pilorica
  • SIndrome di Fanconi

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

Tra gli alimenti che possono aumentare il pH ricordiamo la frutta e i vegetali in genere, considerazione che spiega la natura prevalentemente basica dell'urina dei soggetti vegetariani/vegani; uova, carne, ananas ed una dieta ricca di proteine sono invece responsabili della formazione di un'urina più acida.

Anche numerosi farmaci possono influire su questo valore:

  • la rendono più basica acetazolamide, amiloride, antibiotici, potassio citrato e sodio bicarbonato,
  • mentre diventa più acida in caso di assunzione di vitamina C o di cloruro di ammonio.

Quando viene richiesto l'esame

L'esame rientra fra i controlli di routine dell'urina.

Preparazione richiesta

In genere viene richiesta la prima urina del mattino.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro (fonti principali utilizzate per le analisi http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill).

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo -

    Gentile dottore sto dissitossicandomi da abuso di minias sono stata a fare un day ospital perche ho smesso col minias e sotto. la neurologa prendo 10 gocce di LAROXYL divise prima dei pasti poi il mutabon mite circadin meelatonina e tavor 1mg. Da due mesi mi porto lingua biancs che non ho capito da cosa e scaturita alterazione ph urine 8 5.7 ammonio 80 50/70

  2. Anonimo -

    Sa dirmi cosa sta succedendomi? ho sviluppato tensione nervosa ovunque peso alterato LEI PENSA SIANO ANTIDEPREDSIVI? cordiali saluti silvia milano

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Soffre di problemi di stomaco?
      Sente i sapori dei cibi in modo alterato?

    2. Anonimo -

      giorno dottore , ho fatto esame delle urine ,ho il ph alto 8,5 cosa si tratta’ mi devo preoccupare grazie

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sintomi? Unico valore fuori norma?

  3. Anonimo -

    Si. reflusso. i sapori? un poco x lligua bianca. mi dia notizie confortanti sul ph urine ammonio e alterazioni di peso temo siano effetti della terapia antidepressiva. Grazie silvia

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      1. La causa della lingua bianca potrebbe essere il reflusso.
      2. I valori sulle urine non mi sembrano così preoccupanti, mentre le confermo che il peso può dipendere dalla terapia.

  4. Anonimo -

    La ringrazio scusi x gli errori. ho anche fatidio agli occhi lei pensa la tetapia? per la lingua crede sia reflusso sono anni che prendo al mattino lucen. mi e scoppiata la lingua bianca questa estate e ho mani ghiacciate. silvia

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      1. Per gli occhi potrebbe essere la cura, causando un po’ di secchezza; valuti con il medico l’uso di lacrime artificiali.
      2. Lucen da 20 o da 40?

    2. Anonimo -

      Lucen 20 mg

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Valuti con il medico il problema della lingua, potrebbe decidere di associare a Lucen un antireflusso come Gaviscon o simile.

    4. Anonimo -

      Dottore ma il tavor e forte come il minias abusato? ho rivoluzionato il sonno cioe diverso. silvia

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Di nessun farmaco si deve abusare.

    6. Anonimo -

      Gtazie mille. silvia

  5. Anonimo -

    Ho 44 anni e mi curo con Laroxil e suposte di Indoxen da 100mg, sofro di emicrania tensoativa e altre emicranie e anche refluxo gastrico, con gli esami sembra tutto ok trane il pH delle urine resultato a 7.0, ho dei denti che si stano spezzando facilmente può avere un collegamento??? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Non che io sappia.

  6. Anonimo -

    È mancato il mio fratellino di 48 anni,io ne ho 64 e gli ho fatto da mamma.mi sento strana dal gennaio scorso e ho la testa in totale confusione con voglia di piangere.Prendo anche io le minias da 22 anni e faccio ugualmente fatica a dormire e quando dormo il mio sonno non è continuo.Cosa devo fare?Di giorno invece ho un sonno terribile

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      In questi casi si può valutare un periodo con antidepressivi, oppure di supporto psicologico; le serve tempo per metabolizzare la perdita e se pensa di non farcela da sola non abbia paura di parlarne con il suo medico.

      Mi permetta di porgerle le mie più sentite condoglianze.

  7. Anonimo -

    Salve dottore! Sono incinta di 4 settimane, è ho appena ritirato le analisi… Ci sono diversi valori che non quadrano.. Ph urine 5.0,IgG per il rubeo test 40,mchc 31.3 mi pare di ricordare… Mi può dire per cortesia se mi devo preoccupare… Un altra domanda.. Le beta hcg fatte alla 4 settimana il valore era di 275…sono nella norma…? La ringrazio in anticipo.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Il pH delle urine non è un grosso problema.
      Se per la rosolia gli IgG sono positivi e gli IgM negativi è tutto OK, significa che è immune.
      Per gli MCHC avrei bisogno dei valori di riferimento.
      Non giudico mai un solo valore delle beta, ma l’aumento tra due prelievi.

  8. Anonimo -

    Salve ho 38 anni pratico arti marziali e soffro molto di dolori post allenamento, dovuti credo alla formazione di acido lattico, i dolori persistono perecchio , ho provato a fare dei test del ph e risultano tendenzialmente a 5, pensa che possa esserci qualche relazione? Come posso risolvere?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Ha già provato ad integrare liquidi e sali minerali durante e dopo l’allenamento?

  9. Anonimo -

    Bhe non sempre, puo esserci relazione tra i dolori, acidita e scarso apporto di sali minerali? E ora che ci penso soffro molto di pressione bassa…..,provero a seguire un integrazione + Ferrea di sali minerali.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      In caso di crampi/dolori è in genere il primo tentativo che si fa.

  10. Anonimo -

    Buongiorno dottore!
    Da un po’ di tempo soffro di febbricole ogni mese, anche lontano dal ciclo mestruale (assumo la pillola). Questo mese, è dal 10 aprile che la febbricola continua, e almeno una volta al giorno arriva almeno fino a 37.
    Ho fatto alcuni esami del sangue e l’unica nota particolare sono le igG a 226 per l’epstein barr e le igM assenti.
    Inoltre, il mese scorso ho avuto un’infezione alle vie urinarie e le analisi dell’urina di oggi presenta tutto normale, tranne il ph 7.5
    Dice che la febbricola può essere connessa a un ph sballato?

    1. Anonimo -

      Dimenticavo di precisare, che la febbricola varia da 36.8 a 37.5, anche se da una settimana non è più salita a 37.5

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Il leucociti sono nella norma?
      Altri sintomi di qualunque tipo?

  11. Anonimo -

    Tutto nella norma, anche l’urinocultura….
    Astenia, mal di testa (causa anche acufeni che aumentano il “tono” diventando più acuti per l’aumento della temperatura…)
    Il mio medico ipotizza problemi reumatici a causa delle due vertebre cervicali in più che ho…

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Tutto plausibile, ma a mio avviso rimane inspiegata la febbre.

  12. Anonimo -

    dottore salve,è da un paio di giorni che nn sto particoarmente benissimo,ho un dente cariato,da un paio di giorni sto avendo dei sintomi che cambiano di continuo,pochi giorni fa mal di schiena,il giorno dopo male al bacino,ieri male alla mandibola e oggi male al collo,ho controllato la temperatura corporea ed è 36° ,mentre la pressione sanguigna 112 / 75 con 78 battiti al min. ho fatto anche l’esame delle urine a casa e il risoltato è stato un ph completamente acido, 5.6 . Potrebbe esserci un’infezione in corso? potrebbe trattarsi di infezione nel sangue portata da qst dente? grazie tante

  13. Anonimo -

    io ho anche sentito parlare di fascite,che dovrebbe essere un infezione molto grave se nn letale,lei che dice?grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Credo che ci sia un po’ di confusione; i dolori diffusi probabilmente NON dipendono dal dente che va comunque curato senza aspettare con l’aiuto del dentista.
      La fascite è invece problema molto diverso e non dovrebbe essere il suo caso.

  14. Anonimo -

    Buona sera dottore oggi ho ritirato gli esami del’urinocoltura.l’urinocoltura è uscito negativo però il ph ce l’ho 6.0 devo preoccuparmi?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      A mio parere no.

  15. Anonimo -

    Buongiorno! Sono incinta!ho fato l’esame di urine.ph-7,cellule epiteleali-43.tutto resto in norma.che cosa puo significare?grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Probabilmente non significa nulla, ma l’ultima parola al medico.

  16. Anonimo -

    Buongiorno mio figlio.di quattro anni ha fatto l urinocultura il ph delle urine risulta essere di 5.5, quando il valore dovrebbe essere di 5.0- 7.0 cosa significa. Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      È perfettamente nei limiti.

  17. Anonimo -

    Buonasera dottore sono incinta alla 35 settimana il mio valore pH urine dice valore 7 emoglobina urine 0,03 alcune emazie presenza di sali amorfi nel sedimento cosa significa mi devo preoccupare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      A mio avviso non è nulla di preoccupante, ma raccomando ovviamente di verificare con il medico.

  18. Anonimo -

    buon giorno dotore la mia bimba di 2 anni a fato esami delle urine e il ph e di 7,5 e un problema???? grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Se è l’unico valore fuori norma probabilmente no, ma raccomando ovviamente di verificarlo con il pediatra.

  19. Anonimo -

    Buongiorno dottore, ho effettuato degli esami delle urina il ph è uscito di 5.5 e mi sono uscite tracce di muco. Cosa potrebbe significare? Grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      Buongiorno, non credo nulla di grave, il pH va bene, le tracce di muco sono solitamente normali, in quantità più abbondante invece indicano probabilmente una piccola infezione, anche silente, delle vie urinarie. Saluti.

  20. Anonimo -

    Dottore ho ritirato esami urina: sono asteriscati il ph 5 (Val rif 5,5/6,5) e il peso specifico 1,012 (Val rif. 1, 015/1,028). La creatininuria è 50 mg/dl ma nn sono indicati i Val di rif ( però nn è asteriscata) mente quella plasmatica è 0,60 (Val rif 0,52/1,04) che ne pensa
    .

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      Buonasera, sono analisi del tutto normali, i valori mossi sono del tutto trascurabili. Saluti.

  21. Anonimo -

    Buongiorno dottore ho fatto gli analisi: ph urine 5.5 , acido urico sangue 7.7.Non sono in cura per nessuna malattia, ho 64 anni.Beve 2 litriacqua al giorno. Cosa devo fare per aumentare il ph e diminuire gli acidi urici. GRAZIE

  22. Anonimo -

    buonasera ,stoc urando il reflussoc on antiac idi naturali di erboristeria ,da 1 settimana controllo la seconda urina del mattinoc on le striscie ,,il naturopata ,dicec he il ph ,che rivela 5,6,è ancora troppo acido, le chiedo qual è ,il valore giusto ? grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Onestamente non condivido troppo questo approccio…

  23. Anonimo -

    Salve ho effettuato delle analisi e il ph urine è 5 devo preoccuparmi ?non ho nessun valore sballato anche questo 5 non è stato considerato valore anomalo ma ho letto che 5 è acido s non va bene .puó darmi qualche delucidazione ?graZie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Ultima parola al suo medico, ma direi che può stare tranquillissima.

  24. Anonimo -

    Salve ho ritirato gli esami del sangue,e gli esami delle urine presentavano un peso specifico di 1021 e un ph di 7.5 mi devo preoccupare tutto il resto è perfetto.grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      Sono valori normali. Saluti.

  25. Anonimo -

    Buongiorno usando delle strisciette che misurano il ph delle urine ho visto che i miei due figli di cinque e nove anni hanno un ph di 5.6 … gli altri invece hanno un ph che varia verso il 7 piu’ o meno … i primi due sono in acidosi corporea o va bene cosi? La ringrazio

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sintomi?
      Perchè sta verificando il pH?

  26. Anonimo -

    Salve dottore
    Secondo lei sono in acidosi? E’ una condizione grave? Riporto urinocoltura
    Colore paglierino
    Aspetto limpido
    Reazione acida
    Acetone 4 mmlo/l
    Cellule epiteliali alcune delle basse vie
    Filamenti di muco rari
    Flora microbica scarsa

    Il ph urine non lo indica
    Secondo lei cosa non va?
    Grazie mille
    Bevo troppo poco acqua

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Valori di riferimento acetone?

    2. Anonimo -

      Dice: assente
      Io ho 4.0 mml/l non so se e’ alto?!?
      Ma posso verificare il ph anche con le cartine a casa senza andare in laboratorio?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Le urine sono acide, come è giusto che sia.

      Attenzione alla dieta, potrebbe essere carente di carboidrati.

    4. Anonimo -

      Si ho eliminato zucchero quindi dolci glutine e tutte le farine
      Mangio verdure in quantità frutta e carne o pesce o uova

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      È in chetosi, per questo l’acetone è sopra il valore di riferimento.

      Se non c’è un valido motivo che giustifichi l’eliminazione del glutine dalla dieta lo reinserisca, diversamente i carboidrati vanno comunque assunti quindi compensi con farinacei senza glutine.

      Faccia comunque il punto con il medico.

    6. Anonimo -

      Il mio medico dice che non e’ nulla
      No non posso glutine
      Inserisco patate e riso integrale

    7. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      I carboidrati vanno consumati tutti i giorni e devono rappresentare la quantità calorica preponderante; valuti anche quinoa, grano saraceno, …

    8. Anonimo -

      Come le chiedevo stamattina
      Posso usare le cartine tornasole per verificare le urine? Quando si misurano?
      Ho letto che le prime urine del mattino sono acide meglio misurare le seconde
      La nutrizionista per l’acido metabolico mi ha dato melcalin base, vprotein(clorella) e tmag

    9. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sì, si possono usare le cartine al tornasole per le urine come per qualsiasi altro liquido.

      Onestamente preferisco però farmi da parte, ho la netta sensazione che la situazione non venga gestita secondo evidenze scientifiche.

      Mi permetto solo di indicarle un approfondimento che spero possa risultare utile.

      http://medbunker.blogspot.it/2012/06/dieta-alcalina-alla-base-della-bufala.html

    10. Anonimo -

      Quindi secondo lei da cosa proviene l’acetone? Perche’ il mio medico mi ha detto che non e’ nulla devo solo mangiare carboidrati ma non e’ niente di cui preoccuparsi? Avrebbe dovuto prescrivermi medicine?

    11. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) -

      Salve, verosimilmente la presenza di acetone è dovuto all’insufficiente consumo di carboidrati nella sua dieta o ad uno stato di digiuno prolungato. Non è preoccupante ma è consigliabile sempre mangiare in maniera equilibrata introducendo nell’arco della giornata la corretta percentuale di lipidi , protidi e glicidi. saluti

    12. Anonimo -

      Ho reinserito carboidrati
      Una curiosità ma acetone nelle urine vuol dire anche nel sangue? Cioe’ rischio di acidificare anche il sangue?

    13. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      1. Questo significa acetone: https://it.wikipedia.org/wiki/Chetosi
      2. Sull’acidificazione del sangue la rimango all’articolo che le ho linkato questa mattina..

  27. Anonimo -

    Sono in cura Uralyt.U oh il pH 8.0

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Mi perdoni, ma non ho capito la domanda.

La sezione commenti è attualmente chiusa.