Salpingite: cause, sintomi, pericoli e cura

Introduzione

La salpingite è un’infiammazione delle tube di Falloppio, i condotti che collegano le ovaie all’utero.

Questa condizione è una delle forme più comuni di malattia infiammatoria pelvica (PID) e, soprattutto se trascurata, può avere serie implicazioni sulla salute riproduttiva della donna.

Diagramma anatomico semplificato della salpingite

Shutterstock/Designua

La salpingite viene generalmente distinta in acuta o cronica.

  • Salpingite acuta: le tube di Falloppio sviluppano una grave infiammazione che si manifesta con gonfiore, rossore e produzione di liquido. Non è raro che le pareti tendano a incollarsi tra loro o ad aderire alle vicine strutture anatomiche, come l’intestino. In alcuni casi si osserva una severa produzione di pus che può in teoria portare alla rottura della tuba stessa.
  • La salpingite cronica solitamente si sviluppa dopo un episodio acuto. L’infezione è meno severa, ma di lunga durata e spesso priva di sintomi evidenti o specifici (aumentando così il rischio di complicazioni, passando inosservata).

Cause

La salpingite è generalmente causata da un’infezione batterica con origine vaginale e che in seguito risale l’apparato genitale fino a interessare le tube di Falloppio; poiché l’infezione può diffondersi attraverso i vasi linfatici, l’infezione di una tuba  solitamente diventa presto causa dell’infezione dell’altra.

I batteri più comuni responsabili sono la Neisseria gonorrhoeae e la Chlamydia trachomatis, i batteri che causano rispettivamente la gonorrea e la clamidia (due malattie sessualmente trasmesse), meno frequentemente si diagnosticano infezioni da micoplasma, stafilococco e streptococco.

Tra i fattori di rischio noti per questo genere d’infezione figurano:

  • rapporti sessuali non protetti
  • inserimento della spirale
  • aborto
  • parto
  • appendicite.

Sintomi

I sintomi della salpingite possono variare da lievi a gravi e comprendere:

È importante notare che alcune donne possono essere asintomatiche, rendendo difficile la diagnosi precoce e favorendo l’insorgenza di complicazioni.

Complicazioni

Se non trattata, la salpingite può condurre allo sviluppo di serie complicazioni:

  • Infertilità: l’infiammazione può causare danni permanenti alle tube di Falloppio, impedendo il passaggio degli ovuli (chiusura delle tube).
  • Gravidanza ectopica: un ovulo fecondato può impiantarsi all’interno della tuba danneggiata anziché nell’utero, causando una condizione potenzialmente pericolosa.
  • Ascessi tubo-ovarici: raccolte di pus che possono richiedere interventi chirurgici per evitare la rottura della tuba.
  • Dolore pelvico cronico: a causa delle aderenze e delle cicatrici formatesi durante l’infiammazione.

Diagnosi

La diagnosi della salpingite inizia con un’accurata anamnesi e un esame fisico durante la visita ginecologica.

In caso di dubbi è possibile ricorrere a esami strumentali e di laboratorio:

  • Esami del sangue: per rilevare segni di infezione come un aumento dei globuli bianchi.
  • Esami delle urine: per escludere infezioni urinarie.
  • Ecografia pelvica: per visualizzare le tube di Falloppio e cercare segni di infiammazione o ascessi.
  • Laparoscopia: una procedura chirurgica minimamente invasiva che permette una visione diretta delle tube di Falloppio e degli organi pelvici.
  • Test per le malattie sessualmente trasmissibili (MST): per identificare l’agente patogeno causale, ad esempio attraverso tamponi vaginali e cervicali.

Cura

Il trattamento della salpingite dipende dalla gravità dell’infezione e dalle condizioni generali della paziente:

  • Antibiotici: sono il trattamento di prima linea per combattere l’infezione. La terapia spesso include una combinazione di antibiotici per coprire un’ampia gamma di batteri. In rari casi può essere necessaria l’ospedalizzazione per il trattamento antibiotico via endovena.
  • Chirurgia: riservata ai casi più gravi, con ascessi tubo-ovarici o per danni estesi, dove può essere necessaria la rimozione chirurgica delle tube di Falloppio (salpingectomia).

Qualora la salpingite sia causata da un’infezione sessualmente trasmissibile, è essenziale che anche il partner venga trattato per prevenire la reinfezione.

Prevenzione

La prevenzione della salpingite si basa principalmente sulla protezione dalle infezioni sessualmente trasmissibili:

  • Evitare rapporti occasionali.
  • Uso regolare del preservativo, che riduce significativamente il rischio di MST.
  • Screening regolari per le MST, soprattutto per le donne sessualmente attive sotto i 25 anni o con nuovi partner sessuali.
  • Educazione sessuale, per promuovere comportamenti sessuali sicuri.

Articoli ed approfondimenti

Importante

Revisione a cura del Dott. Roberto Gindro (fonti principali utilizzate per le analisi http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill).

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.