Emoglobina glicata (HbA1c): alta, bassa e valori normali

Valori Normali

A seconda delle fonti consultate l'intervallo di normalità può variare leggermente (valori per pazienti con più di 18 anni):

La società italiana di diabetologia individua i seguenti valori:

  • fra 6.00 e 6.49% (alto rischio di diabete nei cinque anni successivi)
  • uguale o superiore a 6.5% in due diverse misurazioni, diagnosi di diabete.

Il valore di emoglobina glicata è un'indicazione della glicemia media degli ultimi 2-3 mesi e la seguente tabella mostra la conversione tra i due esami; i tre numeri nella colonna "glicemia media" rappresentano rispettivamente la media aritmetica e l'intervallo di confidenza al 95%.

Emoglobina glicata (%) Glicemia media (mg/dl)
5 97 (76–120)
6 126 (100–152)
7 154 (123–185)
8 183 (147–217)
9 212 (170–249)
10 240 (193–282)
11 269 (217–314)
12 298 (240–347)
13 326 (260-380)
14 355 (290-410)
15 384 (310-440)
16 413 (330-480)
17 441 (460-510)
18 470 (380-540)
19 499 (410-570)

In alcuni laboratori il referto prevede anche la presenza della glicemia media, indicata spesso come A1c.

Recentemente è stato proposto di passare all'unità di misura in mmol/mol, da cui si ricavano i seguenti valori limite:

HbA1c
(%)

HbA1c
(mmol/mol)

Utilizzo

4.0

20

Limite inferiore in soggetti non diabetici

5.4

36

Limite superiore in gravidanza (1o e 2o trimestre)

5.7

39

Limite superiore in soggetti non diabetici

6.5

48

Diagnosi di diabete

7.0

53

Obiettivo terapeutico primario

o, semplificando ulteriormente:

  • una persona sana troverà risultati compresi fra 20 e 39 mmol/mol,
  • un valore compreso fra 40 e 47 mmol/mol, pur non potendo essere classificato come diabete, rappresenta una condizione che richiede un intervento sullo stile di vita e periodici controlli,
  • valori inferiori a 53 mmol/mol rappresentano nella grande maggioranza dei casi l'obiettivo della terapia del soggetto diabetico.

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

Il diabete mellito è una malattia cronica legata ad un disturbo del metabolismo dei carboidrati (zuccheri); in assenza di trattamento è caratterizzato da una costante iperglicemia, ossia da elevate quantità di zucchero nel sangue.

È una delle malattie croniche più diffuse al mondo e colpisce più di 3 milioni di persone solo in Italia (fonte Istat) e più di 400 milioni nel mondo (fonte OMS).

Possiamo distinguere principalmente due forme di diabete:

  • di tipo 1: il sistema immunitario attacca e distrugge le cellule che producono insulina (insorge in genere in giovane età);
  • di tipo 2: le cellule non sono più in grado di prelevare lo zucchero circolante, nonostante l’aumento dell’insulina circolante (spiega circa 9 casi su 10 ed esordisce di norma dopo i 30-40 a causa di stili di vita errati).

La terapia sul lungo periodo mira a controllare la concentrazione di glucosio nel sangue (glicemia) per prevenire le complicazioni acute, per esempio chetosi e iperglicemia, e croniche, come

  • retinopatia (condizione che evolve verso una completa cecità),
  • neuropatia (causa di dolori invalidanti),
  • nefropatia (causa di insufficienza renale)
  • malattie cardiovascolari (responsabili di infarto, ictus, …).

L’esame dell’emoglobina glicata prevede un un normale prelievo di sangue e permette di:

diagnosticare il diabete di tipo 1 o di tipo 2,

monitorare l’efficacia della terapia.

Può anche essere chiamato con i seguenti sinonimi:

  • emoglobina glicosilata,
  • emoglobina A1C,
  • emoglobina HbA1c.

L’analisi ha l’obiettivo di stimare la glicemia media del sangue nei 2-3 mesi precedenti, attraverso la misurazione della concentrazione nel sangue di emoglobina glicata, cioè dell’emoglobina legata al glucosio (l’emoglobina è la proteina presente nei globuli rossi che permette il legame con l’ossigeno).

Maggiore è la concentrazione di questa proteina, minore è il controllo del glucosio e maggiore il rischio di complicazioni del diabete.

Fornisce quindi una valutazione diversa e complementare rispetto alla singola concentrazione del glucosio nel sangue, in quanto alcuni pazienti possono avere valori normali di glicemia a digiuno, ma alte concentrazioni dopo i pasti, mentre altri possono avere livelli elevati a digiuno e valori solo moderatamente elevati dopo i pasti.

Fotografia di una provetta di sangue per l'analisi dell'emoglobina glicata

iStock.com/jarun011

Interpretazione

Se il paziente non è diabetico, il valore normale dell’emoglobina glicata varia da valori pari al 4% fino al 6%, ma il soggetto diabetico che non riesce a tenere sotto controllo il disturbo da molto tempo può avere una concentrazione anche superiore all’8%.

Pre-diabete

I pazienti in cui la concentrazione dell’emoglobina glicata è compresa tra il 6% e il 6,5% sono considerati a rischio di diabete, ma alcune associazioni preferiscono non usare più le espressioni prediabete, alterata glicemia a digiuno e alterata tolleranza al glucosio per non creare confusione e sottolineare il fatto che la condizione è reversibile. Si stima infatti che di questi un soggetto su cinque svilupperà la malattia nei cinque anni successivi.

Diagnosi di malattia

Le linee guida più recenti dell’American Diabetes Association (ADA) permettono di usare questo esame per diagnosticare il diabete, quando il risultato è uguale o superiore a 6.5%. Questa soglia si basa su dati di sensibilità e specificità derivanti da diverse ricerche. Tra i vantaggi dell’uso dell’HbA1c per la diagnosi del diabete ricordiamo:

  • valutazione dell'eventuale condizione di iperglicemia cronica,
  • non è necessario essere a digiuno per eseguire l’esame,
  • variabilità minima tra pazienti (valore critico inferiore al 2%),
  • si può usare un unico esame sia per diagnosticare che per tenere sotto controllo la malattia.

Nel caso in cui si stia usando questo esame per la diagnosi di diabete, un eventuale valore oltre la soglia deve essere confermato da

  • una ripetizione dell'esame,
  • oppure la presenza chiara dei sintomi di iperglicemia,
      • sete eccessiva,
      • minzione eccessiva (urinare troppo),
      • affaticamento,
      • visione offuscata,
      • infezioni che guariscono troppo lentamente.
  • oppure nel caso in cui la glicemia misurata in un qualsiasi momento della giornata sia superiore a 200 mg/dl.

Monitoraggio

Maggiore è la concentrazione di emoglobina glicata, più si rischia di soffrire delle complicazioni del diabete.

Per la maggior parte dei pazienti a cui è già stato diagnosticato il diabete, la terapia normalmente mira a raggiungere una concentrazione di emoglobina glicata pari al massimo al 7%. Se la concentrazione di emoglobina glicata è superiore a questa soglia, il medico potrà consigliarvi di cambiare la terapia.

Negli ultimi anni tuttavia l'indicazione dei valori target è stata personalizzata in base al paziente; nel soggetto anziano, ad esempio, provare ad impostare valori ambiziosamente bassi può aumentare il rischio di andare incontro a pericolosi episodi di ipoglicemia (eccessivo abbassamento della glicemia, dovuto ai farmaci).

Valori Bassi

  • Anemia emolitica
  • Anemia falciforme
  • Anemia mediterranea
  • Emorragia
  • Gravidanza
  • Insufficienza renale
  • Splenectomia

Valori Alti

  • Abuso di Alcool
  • Avvelenamento da piombo
  • Diabete
  • Iperglicemia

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

  • Se il paziente ha una mutazione dell’emoglobina (ad esempio l’emoglobina S, causa dell’anemia falciforme) la concentrazione di emoglobina A sarà inferiore. In questo caso l’esame potrebbe avere un’utilità minore per la diagnosi o il controllo del diabete, a seconda del metodo usato.
  • Se il paziente è anemico, soffre di emolisi o ha delle forti emorragie, l’esito dell’esame può essere inferiore al normale. In caso di carenza di ferro, invece, la concentrazione di HbA1c può essere superiore al normale.
  • Se il paziente ha ricevuto di recente una trasfusione di sangue, il risultato dell’esame dell’esame può essere impreciso e non rispecchiare con accuratezza il controllo della glicemia nei 2-3 mesi precedenti.
  • I farmaci che possono alterare le concentrazioni di glucosio nel sangue altereranno ovviamente anche l'esame dell'HbA1c.

Quando viene richiesto l'esame

L’esame dell’emoglobina glicata può essere prescritto, a fini diagnostici e di screening, durante un normale check-up oppure quando il medico sospetta che il paziente sia diabetico, perché presenta i sintomi dell’iperglicemia.

Un comitato internazionale di esperti appartenenti all’American Diabetes Association, all’European Association for the Study of Diabetes e all’International Diabetes Federation consiglia di usare l’esame dell’emoglobina glicata come primo esame per la diagnosi del prediabete, del diabete di tipo 1 e di quello di tipo 2.

A diagnosi avvenuta l’esame potrà essere usato per tenere sotto controllo la terapia, la frequenza dell’esame dipenderà: dal tipo di diabete, dal tipo di terapia e dall’efficacia della stessa. L’esame dell’HbA1c può ad esempio essere prescritto:

  • due volte all’anno se il paziente soffre di diabete di tipo due, non usa l’insulina e l’indice glicemico rientra negli obiettivi previsti,
  • tre o quattro volte all’anno se il paziente soffre di diabete di tipo 1,
  • quattro volte all’anno se il paziente soffre di diabete di tipo 2, usa l’insulina o ha difficoltà a mantenere la glicemia entro i limiti.

Se il medico cambia la terapia o se iniziate ad assumere un nuovo farmaco antidiabetico, potreste dover fare verifiche con maggior frequenza.

Preparazione richiesta

Non è richiesta alcuna preparazione.

Articoli ed approfondimenti

Collegamenti esterni

  • Diabete (Wikipedia)
  • Diabete Italia (consorzio che riunisce tutte le Società scientifiche, Associazioni di pazienti e operatori professionali del mondo del diabete)

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro (fonti principali utilizzate per le analisi http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill).

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo -

    salve ho 43 anni he ho emoglobina glicosilata HbA1C 7,7 valori 4,3-6,0
    emoglobina glicosilita 60 valori 23 -42 vanno cosi male?
    grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Purtroppo è un po’ altina; c’è già stata in passato una diagnosi di diabete?

    2. Anonimo -

      no mai avuto grazie solo mio nonno ma no da insulina

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Purtroppo temo che adesso verrà invece diagnosticato, raccomando di fare il punto con il medico.

  2. Anonimo -

    buon giorno dottore , leggevo i Vs. commenti io ho valori molto bassi con Emoglobina Glicosilata 3,89 % e Emoglobina Glicosilata IFCC 19,00 ,

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Accusa stanchezza, senso di svenimento, …?

    2. Anonimo -

      STANCHEZZA MOLTA, NO SVENIMENTO NO, MA LEGGEVO CHE ANCHE DOVUTA ALL’ANEMIA FALCIFORME E ALLA SPENECTOMIA E VERO? PERCHE IO HO QUESTE PATOLOGIE .

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Vero, e in virtù di questo credo che il medico non la considererà un problema (ma va comunque verificata con lui).

  3. Anonimo -

    Ho il diabete diagnosticato del tipo 2 curabile con attività fisica e dieta. Oggi ho fatto un controllo a digiuno e il valore della glicemia è risultato 136 e l’emoglobina glicata 53. Devo ulteriormente preoccuparmi? Una volta all’anno faccio dei controlli in un Centro Diabetologico.
    Preciso comunque che negli ultimi tempi urino spesso(tre volte la notte e quattro volte durante il giorno). Mi può dare un consiglio?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Risultato e data del precedente controllo?

  4. Anonimo -

    Ho una emoglobina glicosilata di 59 devo preoccuparmi?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Si tratta purtroppo di diabete, lo segnali appena possibile al medico.

    2. Anonimo -

      B giorno il mio compagno ha emoglobina 10.9.. e insulino trattato. Da due giorni vomita di notte. Cosa suggerisce grazie laura genova

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Intende l’emoglobina glicata?
      Ha modo di misurare la glicemia?

  5. Anonimo -

    Buongiorno ho fatto esame di rutin e’ la glicemia e digiuno a 129 il medico curante mi ha fatto f ripetere l’esame allora glicemia a digiuno a 135 ed emoglobina glicosilata a 5,08 percentuale, dopo tre mesi cambiando stile di vita elimando il 59 percento di carboidrati e facendo una passeggiata di 3/4 d’ora da 85of sono passati a 75kg sono alti 178cm , ripetuto l’esame glicemia a 130 e emoglobina glicosilata a 4,97 il medico curante mi è solo detto di ripetere l’esami fra tre mesi ed non mi ha dato nessuna terapia la mi domanda e” sono diabetici o ?

  6. Anonimo -

    Emoglobina glicosilata al 4,97 percentuale e’ diabete?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Tecnicamente è diabete per la glicemia a digiuno, ma il valore della glicata è molto buono.

  7. Anonimo -

    Quindi sono gia’ diabetico? . dovro’ fare qualche esame altro p? Per confermafre il diabete. Perche’ il medico curante non mi ha dato nessuna terapia da fare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Tecnicamente sì, ma si tratta di una condizione che sta tenendo efficacemente sotto controllo con lo stile di vita; continui ad attenersi alle indicazioni del medico.

    2. Anonimo -

      Grazie della risposta e buona domenica

  8. Anonimo -

    Emoglobina glicosilata 55,5 e glicemia 122 che devo fare?)

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Farei il punto con un diabetologo.

      Età, peso e altezza?

  9. Anonimo -

    tre mesi fa mi hanno trovato la glicemia a 220. Ho fatto dieta e da 82 Kg sono sceso a 73 kg (sono alto 1,72). Ora ho rifatto lgli esami e ho l’emoglobina glicata a 38,8 e il P. glucosio a 135 a digiuno.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      I risultati sembrano ottimi, ma raccomando di fare il punto con il medico perchè a digiuno rimane sempre un valore un po’ eccessivo.

  10. Anonimo -

    Buongiorno, ho 36 anni insulina dipendente con diabete di tipo 1 da poco più di un anno riscontrato dopo aver seguito una dieta iperproteica dettata da un nutrizionista che seguiva la mia forma fisica da 18mesi in quanto sportivo da 15 anni a livello amatoriale. Dopo aver avuto ICA e GAD che mi confermavano il tipo 1 ho iniziato oltre alla terapia con insulina (4/5unità) a cambiare regime nutrizionale (ovviamente non più lo stesso di prima) ed Oggi mi ritrovo ad avere l’emoglobina glicata a 5.5% con 37mmol e glicemia a 113 a digiuno! I valori di HbA1C oggi mi hanno spiazzato in quanto mai avuti così bassi! Cosa possono significare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Ultima parola al medico, ma in un soggetto sportivo e giovane non credo che rappresenteranno un problema (a meno che non abbia frequenti episodi di IPO).

  11. Anonimo -

    Sono stato operato al pancreas. Per duodenocefalopransectomia e asportato testa i valori di glicemia sono glucosio 137 gli gliccata 46 cosa devo fare. Grazia

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sono leggermente superiori ai valori ideali, li segnali al medico per valutare come intervenire.

  12. Anonimo -

    Buona sera, ho fatto gli esami e ho nel primo il glucosio a digiuno a 120 mentre nell’emoglobina glicata 48- 6,5%
    Nell’utimo anno e mezzo sono ingrassato di 10 kg e poco movimento fisico… Sono alto 185cm e peso 98kg devo preoccuparmi, oppure crede che un po’ di dieta si possa migliorare. Aggiungo che ho la mamma con il diabete.
    Grazie
    Massimo

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) -

      Salve, ha una situazione di alterata glicemia a digiuno. Vista anche la familiarità deve necessariamente ridurre il peso e limitare l’assunzione di zuccheri tra cui pasta, pane, pizza, riso, frutti di frutta industriali, bevande zuccherate varie. Probabilmente con la dieta potrà tenere sotto controllo la situazione ma è bene che continui a controllare la glicemia. Saluti

    2. Anonimo -

      Grazie per il suo prezioso consiglio.
      M

    3. Anonimo -

      Ho ritirato stamani le analisi emoglobina glicata 48. 6,5
      Glicemia a digiuno 117
      Cosa mi suggerisce?

    4. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) -

      Buonasera, ha una situazione di alterata glicemia a digiuno. E’ opportuno iniziare a limitare l’assunzione di zuccheri tra cui pasta, pane, pizza, riso, frutti di frutta industriali, dolci , creme, bevande zuccherate varie. Continui a controllare la glicemia soprattutto se ha familiarità per diabete. Saluti

  13. Anonimo -

    buongiorno dottore,ho appena ritirato le analisi e ho subito notato una cosa strana,in pratica la glicata era di 6.3 nella misurazione classica mentre nella misurazione MMOL/ML risulta 35.dalla scheda in alto pero’ risulta che con 35 la percentuale dovrebbe essere di 5.3 circa,potrebbero aver confuso il 5 con il 6? anche perche’ mi sembra strano questo aumento visto che 6 mesi fa ero a 5.6 e ho continuato con la stessa terapia dieta e stile di vita.

    1. Anonimo -

      sono appena tornato dall’ambulatorio e mi hanno infatti confermato l’errore di scrittura,quello giusto e’ di 5.3

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Ottimo (mi dispiace non essere riuscito a rispondere prima).

  14. Anonimo -

    Hba1c stabile %. 6,60%. HBa1c(ifcc)49 è diabeta

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Se venisse confermato con un secondo prelievo sì, sarebbe diabete; lo segnali al medico, le darà importanti indicazioni sullo stile di vita per cercare di evitarlo.

    2. Anonimo -

      Tre mesi fa lo fatto è i valori erano più bassi, è già diabete ho è un inizio di diabete?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      I valori sono oltre i limiti, ma per porre la diagnosi come detto in genere si conferma con un secondo prelievo.

    4. Anonimo -

      Grazie

  15. Anonimo -

    Buongiorno dottore ho appena ritirato esame emoglobina glicosilata hba1c non capisco nulla comunque mi da 2 valori 8.8 e 73 mmol .e diabete conclamato??? Ho già comunque prenotato visita diabetologo. Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Il risultato è lo stesso, ma espresso con due unità di misura diverse; purtroppo temo che si tratti di diabete, ma probabilmente lo specialista prescriverà ulteriori esami.

  16. Anonimo -

    Buon giorno. Ho ritirato oggi l’analisi dei mio marito.
    Glicemia a digiuno: 91 mg/dl
    -HbA1c (DCCT) 6.40%
    -HbA1c (IFCC) 46 mmol/moli

    Devo preoccuparmi????
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Preoccuparsi no, ma era sicuramente ora di intervenire.

    2. Anonimo -

      Grazie….

  17. Anonimo -

    Buonasera , le analisi fatti a digiuno , emoglobina glicosilata 5,70 e quella mmoli 39,0 e una glicemia 113 . Sono diabetica con questi livelli dottore? Il mio medico mi ha detto che nel futuro breve sarò diabetica ,e vero ? Dopo che ho fatto le analisi ho fatto la coazione con un succo senza zucchero di arancia e UN cornetto integrale con I miele ,ho fatto musurare la glicimia dopo un ora e mezza da un’ amica con il suo apparechio ,il levello era di 150 . Sono Alta 1.68 e peso 72 grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      Salve, la glicemia misurata dopo aver mangiato non ha molto senso nè ci dice nulla su un evenutale diabete; una glicemia a 113 è borderline, non ancora vero e proprio diabete, ed è una situazione che probabilmente può ancora rientrare con una dieta efficace (niente cornetto anche se integrale che ha pressochè le stesse calorie e zuccheri di uno normale) e un pò di esercizio fisico, anche camminare 20 minuti al giorno potrebbe essere sufficiente.

  18. Anonimo -

    Buonasera, ho fatto esami e il risultato è 118 glicemia, e 47 emoglobina glicata.
    Il mio dottore mi ha detto che ho il diabete, è prescritto un farmaco.
    È sufficiente questo esame per fare la diagnosi? Devo ripeterlo a breve ? Grazie

  19. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) -

    Buongiorno, sono valori tendenti ai limiti superiori della norma, si può parlare di alterata glicemia a digiuno o prediabete. In passato la glicemia è stata sempre normale?

    1. Anonimo -

      Buongiorno, e Grazie per la risposta.
      In passato (nell’ultimo anno) la glicemia è risultata sempre sopra i limiti, i valori sono stati tra 115/125!

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Verrà periodicamente richiesto di verificare, ma è stato sicuramente corretto iniziare a prendere in mano la situazione.

  20. Anonimo -

    Grazie per la risposta , mi po dire per piacere quale la diete addatta a me ( 5.70 , 39. 113 )

  21. Anonimo -

    Salve, ho appena preso gli risultati di analizi di sangue.Ho 44 anni, 1,78, ultimi 3 anni mi sono ingrassa ta 12 kg. Hgb 11,9…emoglobinaglicosilata 41…glicemia 103…albumina 50,6….alfa2 11,9…gamma19.9 come vi sembrano i miei analisi? ?..il mio papa aveva il diabete.Grazie per la sua risposta.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      La glicemia è un po’ al limite, ma non sembra ancora diabete.
      Forse una leggera anemia, ha anche i valori del ferro?

    2. Anonimo -

      Ora ho fatto pure il ferro…ma gli anni precedenti anche 15 anni fa il ferro sempre era un po basso….

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Probabilmente anche adesso lo troverà leggermente basso.

      Raccomando comunque di verificare con il medico.

    4. Anonimo -

      Avevo sbagliato a scrivere, ora non ho fatto il ferro, lo faro.Grazie di cuore.

  22. Anonimo -

    Mi scusi ho emoglobina glicata4.8-7.9 e emoglobina glicosilata secondo ifcc 29-57 come sonoi valori visto che la glicemia era 126

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Non ho capito il risultato che è stato trovato.

    2. Anonimo -

      Mi scusi i valori riscontrati sono emoglobina glicata l 7.9 su valori normali di 4.8-5.9

      .emoglobina glicata secondo ifcc 62 su valori normali di 29-42 la ringrazio tantissimo

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) -

      Salve, sono valori molto superiori ai valori normali, è probabile che lei abbia il diabete. Occorre andare da medico per stabilire la giusta strategia di gestione e trattamento. Saluti

  23. Anonimo -

    emoglobina glicosilata 6,7 glicemia (Metodo esochinasi) 105. ho il diabete?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Il valore è effettivamente superiore al limite e, se verrà confermato da un secondo prelievo, verrà posta la diagnosi di diabete.

  24. Anonimo -

    mi hanno diagnosticato diabete di tipo 2 e ho anche un calcolo alla cistifellia di 5 cm.
    che dovrei togliere può contribuire alla diagnosi del diabete ?
    grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      No, è indipendente.

  25. Anonimo -

    Buona sera, ho fatto gli esami e ho nel primo il glucosio a digiuno a 184 mentre nell’emoglobina glicata 60- 7,6%
    alanina ammino (alt) 56*
    gamma glutamil(ggt) 64*

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Si tratta purtroppo di diabete, contatti il medico per iniziare a correggere la situazione.

    2. Anonimo -

      grazie

  26. Anonimo -

    Ho ritirato stamani le analisi risultati clusosio 129 Emoglobina glicata HbA1c 53 .Nei precedenti analisi di 3 mesi scorsi , i valori erano clucosio 123 Emoglobina glicata 4,.tenco a precisare di essere sotto copertura di metformina 500 una capsula due volte al giorno.Dovro aumentare la dose di Metformina .Grazie

    1. Anonimo -

      ho compiuto un errore emoglobina glicata il valore precedente era 46

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sì, probabilmente il medico rivaluterà la dose; do per scontato che stia lavorando anche su alimentazione e stile di vita.

  27. Anonimo -

    Buongiorno ho età di 54 anni ritirato esami S-GLUCOSIO * 143 EMOGLOBINA GLICOSILATA (Hba1c) (Met.HPLC – Standardizzazione IFCC-GLAD). Risultato *50.

  28. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) -

    Buongiorno, sono valori che permetterebbero di fare diagnosi di diabete, per cui è necessario andare dal medico per fare i controlli del caso è iniziare eventualmente una terapia. Inizi intanto a limitare il consumo di alimenti ricchi di zuccheri e carboidrati. saluti

  29. Anonimo -

    salve ho appena ritirato le analisi ho
    emoglobina a1c a 80
    glucosio a 219

    cosa faccio?

    grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Contatti il suo medico possibilmente già in giornata, purtroppo si tratta di diabete.

    2. Anonimo -

      GRAZIE

  30. Anonimo -

    63 ANNI 1.65 PER 68 KG – DAL 2009 AL 2016 GLICEMIA 158-140-133-136-148-157-129 A DIGIUNO; HbA1c 6.2-6.6-6.5-7.5(giorni fa).richiesta visita diabetologica da effettuare il 22 c.m.
    Sarà’ possibile controllare il diabete e tenerlo nella normalità , senza medicinali ma cambiando stile di vita?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Onestamente non mi sento di garantirglielo, soprattutto alla luce dei diversi anni passati dal primo rilievo.

    2. Anonimo -

      GRAZIE

    3. Anonimo -

      buon giorno, ho 78 anniho fatto l’esame del sangue ,el’emoglobina glicata ha un valore (43)ègrave come posso curarmi grazie.

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      È un pochino aumentata; ne parli con fiducia al medico, le spiegherà come migliorare l’alimentazione e valuterà l’eventuale ricorso a farmaci.

  31. Anonimo -

    LA MIA EMOGLOBINA A1C HBA1C E 6.10 CHE POSO FARE

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      Salve, valori di riferimento? Sembra essere ai limiti alti, è diabetico? Bisogna valutare il quadro clinico, la dieta e l’eventuale terapia con un Diabetologo.

  32. Anonimo -

    emoglobina glicata 6,emoglobina glicata (IFCC) 45,0
    reduce da macroadenoma ipofisario con aumento di 14 kg. cosa ne pensa dott? grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      Valore della glicemia?ha avuto diagnosi di diabete per fare queste analisi? Sembra un valore ai limiti alti, ma ancora nella norma, bisognerebbe valutare anche i valori di riferimento del laboratorio.

    2. Anonimo -

      Salve dott., mio figlio 16 anni, alto 1,87 e 97 di peso, 8 mesi fa gli è stato diagnosticato diabete mellito di tipo 1 e ha iniziato subito cura isulinica e controlli periodici. L’ultimo controllo risalente ad una settimana fa, l’emoglobina glicata era 5,7 al mattino si sveglia con glicemia attorno ai 100. Potremmo sperare per una eventuale cura definitiva? grazie

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      Buongiorno, al momento la cura per questo tipo di patologia è l’insulina; ovviamente è importante seguire un corretto stile di vita, riuscendo così a condurre una vita normale e a prevenire l’insorgenza delle complicanze a lungo termine.

  33. Anonimo -

    Buonasera dott. Emoglobina glicosilata al 6,12 percentuale e glicemia e 124 e’ diabete o prediabete?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Tecnicamente pre-diabete, ma siamo proprio al limite; raccomando di fare il punto con il medico.

  34. Anonimo -

    Preg.mo dott. i miei valori di glicemia sono i seguenti: anno 2013 115/115/132/ anno 2014 151/114/115/ anno 2016 145/125/119/125/ ed ultimo recente 133 – HB Glicosilato : nov 2014– 33- anno 2015 : (45/ 6,3) (43/6,1) anno 2016 /42/6%) – (43/6,1%) ultimo (41/5,9%)
    Cosa ne pensa?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sono valori proprio al limite, per situazioni simili vedo talvolta prescrivere già una leggera terapia antidiabetica; se ancora non l’avesse fatto consiglio di migliorare ove possibile lo stile di vita (anche se immagino che lo stia facendo dal 2013), ma raccomando comunque di fare il punto con il medico.

  35. Anonimo -

    Ho 64 anni, nel mese di ottobre u.s. il valore della glicemia era 116. Oggi ho ripetuto gli esami e il valore della glicemia è 113 mentre quello della emoglobina glicata è 5,36. Devo preoccuparmi? Grazie, Michele.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      E’ un valore da tenere sotto controllo e sicuramente intanto va iniziata una dieta adeguata e possibilmente un pò di movimento fisico, non è ancora vero e proprio diabete e per questo bisognerebbe intervenire per migliorare la situazione.

  36. Anonimo -

    ho la emoglobina glicosilata H bA1C 7,2 emoglobina glicosilata 55 mi devo preoccupare ho fatto gli esami con il ciclo sarano giusti o no mi devo preoccupare grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      La mestruazione non incide su questo valore, il cui risultato potrebbe tuttavia indicare diabete (verrà richiesta la ripetizione); indispensabile fare il punto con il medico.

  37. Anonimo -

    Salve ho ritirato le analisi…glicemia 83 emoglobina glicata% 5.60 emogloblina glicata mmol/mol è 37…è il caso di fare una visita dal diabetologo?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      Direi di no, senta intanto il suo medico di base.

La sezione commenti è attualmente chiusa.