Linfociti alti, bassi e valori normali

Valori Normali

  • 1.5–3.5 x 109/l (fonte: MedScape),
  • Rappresentano tra il 20 e il 40% dei leucociti (fonte: MedLinePlus).

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

I linfociti sono globuli bianchi, ossia cellule presenti nel sangue e facenti parte del sistema immunitario, ossiauna complessa rete integrata cellule, tessuti e meccanismi biologici che si occupando della difesa dell’organismo; sono prodotti nel midollo osseo e possono essere classificati in due grandi categorie in base al tessuto dove avviene la loro maturazione finale:

  • linfociti B (maturazione nel midollo osseo),
  • linfociti T (maturazione nel timo).

Alla luce della loro funzione è quindi del tutto prevedibile osservare temporanei aumenti della loro presenza nel sangue, ma l’entità e la durata di queste variazioni può aiutare il medico nei diversi processi diagnostici.

L’esame fa generalmente parte dei test richiesti durante l’esecuzione dell’emocromo.

Ricostruzione grafica dell'aspetto di un linfocita

iStock.com/TefiM

Interpretazione

Un elevato valore dei linfociti (linfocitosi) viene in genere rilevato a seguito di esami richiesti per sintomi già emersi, mentre è rara una scoperta inaspettata o casuale; di norma si parla di linfocitosi quando il risultato supera i 4.000 per microlitro, sebbene il numero possa di gran lunga aumentare, soprattutto nei bambini e nei neonati.

La linfocitosi è spesso indicativa di infezioni virali (come ad esempio la mononucleosi), ma può essere osservata anche in casi di infezioni batteriche intracellulari, ad esempio per tubercolosi.

Le cause possono comunque essere numerose, tra le più comuni ricordiamo

  • infezione batterica
  • epatite infettiva
  • leucemia linfocitica
  • mieloma multiplo
  • infezione virale (come la mononucleosi infettiva, parotite, morbillo, ...)

La linfocitopenia (o linfopenia) è al contrario la rilevazione di un basso numero di linfociti nel sangue, di norma inferiore a 1000-1500 per microlitro e nel bambino inferiore a 2500 per microlitro.

Le condizione in cui i valori sono bassi ed inferiori all'intervallo di riferimento è sicuramente più rara e può essere suggestiva di:

  • AIDS,
  • leucemia,
  • malattie autoimmuni,
  • sepsi.

Valori Bassi
(Linfocitopenia)

  • AIDS
  • Anemia aplastica
  • Insufficienza cardiaca congestizia
  • Insufficienza renale
  • Linfosarcoma
  • Lupus Erimatoso Sistemico
  • Miastenia gravis
  • Stress
  • Tubercolosi
  • Tumore di Hodgkin

Valori Alti
(Linfocitosi)

  • Citomegalovirus
  • Colite ulcerosa
  • Leucemia
  • Malattia da siero
  • Malattie virali
  • Mononucleosi
  • Morbo di Addison
  • Morbo di Crohn
  • Pertosse
  • Tifo
  • Tireotossicosi
  • Toxoplasmosi

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

Tra le numerose possibili cause di alterazione dei valori ricordiamo ad esempio:

  • medicinali responsabili di effetti immunodepressivi:
    • chemioterapia e radioterapia,
    • cortisonici,
    • farmaci immunosoppressivi,
  • stress,
  • operazioni chirurgiche.

Quando viene richiesto l'esame

Il medico può richiedere questo esame in caso di sintomi di malattie in grado di indebolire il sistema immunitario; può anche essere utilizzato per distinguere tra malattia tumorale e non, specialmente nel caso dei tumori che coinvolgono il sangue e midollo osseo.

Il test può infine essere utilizzato allo scopo di monitorarel'efficacia di un trattamento.

Preparazione richiesta

Per questo esame non è richiesto né il digiuno né altra preparazione.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro (fonti principali utilizzate per le analisi http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill).

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo -

    Grazie !

  2. Anonimo -

    buonasera,mio figlio ha 4 anni e vedendo tracce di sangue nelle urine il pediatra ha richiesto un emocromo e risultano alti i linfociti sono 250.ho paura

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sente bruciore mentre urina?
      Ha fatto anche l’esame delle urine? Valori elevati?

  3. Anonimo -

    Salve ,dalle analisi del medico del lavoro, hanno rilevato linfociti un po più alti della norma! Dovrei preoccuparmi? Grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Probabilmente no, ma l’ultima parola spetta al medico.

      Risultato e valori di riferimento?
      Sintomi?

    2. Anonimo -

      LYM% 50,30 DEVO PREOCCUPARMI

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      A mio avviso no, ma come sempre l’ultima parola spetta al medico.

  4. Anonimo -

    salve volevo sapere un info se il mio valore di linfocida e’ di 4,6 pero’ il valore massimo e’ di 4 cosa mi comporta questo?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Probabilmente nulla in assenza di altre variazioni, ma ultima parola come sempre al medico.

  5. Anonimo -

    Sono una ragazza di 27 anni e ho fatto l esame del sangue con il ciclo mestruale. Da un po’ di tempo mi trovo delle irritazioni sulla pelle con prurito. Dai risultati ho due valori fuori. Linfociti 18.7 monociti 10.4. Mi può dire qualcosa al riguardo?
    . Grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sono spesso segno di banale infezione virale (raffreddore o simile).

    2. Anonimo -

      La ringrazio molto. Buona giornata e tanti auguri di buona Pasqua. Chiara

  6. Anonimo -

    Gentilissimo dottore , in attesa di fare vedere le mie analisi al dottore lunedì , mi potrebbe indicare la formula leucocitaria corretta in quanto nelle analisi non vi è
    Distinti saluti

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Dovrebbe trovarla accanto ai risultati (nell’articolo in altro trova una tabella di massima, ma alcuni valori possono differire leggermente da un laboratorio all’altro).

  7. Anonimo -

    Buongiorno, ho 65 anni e ho voluto fare degli esami del sangue e ho due valori aumentati:
    Leucociti 10,82 Mila/uL ( da 4.00 a 10.00 )
    Linfociti 7,63 Mila/uL ( da 0,90 a 3.40 )
    Cosa non va ?
    Spero non ci sia nulla di tanto grave.
    Augurando una bella giornata ringrazio anticipatamente.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Non credo che il medico le considererà un problema, ma ovviamente raccomando di verificarlo con lui/lei.

    2. Anonimo -

      Salve dottore,io ho i linfociti a 1,75 su un valore da 1,00 a 4,50,l’anno scorso erano a 2,15,mi devo preoccupare per questa diminuzione,grazie.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      No, è una normale fluttuazione.

    4. Anonimo -

      Grazie,buona giornata

  8. Anonimo -

    Linfociti 21.6 valore riferimenti
    19 32 non sono un Po bassi? …due anni fa erano 31

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sono perfettamente nel range.

  9. Anonimo -

    salve , la mia bimba ha quasi 4 anni , io fatto l esame emocromo , a biamo trovato una moderata l infocitosi senza evidenti alterazioni morfologiche di carattere reattivo o proliferativo. aveva una bronchita acuta e su tratamente bronchodilatatore.

  10. Anonimo -

    IO HO I LINFOCITI 18 VALORI DI RIFERIMENTO DA 20 A 50 E PREOCCUPANTE GRAZIE

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      A mio avviso no, ma chiaramente va verificato con il medico.

  11. Anonimo -

    Buonasera, esame emocromocitometrico tutto ok ad eccezione dei linfociti che sono 47,2% quando il valore di riferimento e’ da 20 a 45. Spero non ci sia niente di grave. Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Ultima parola al medico, ma non credo che sarà considerato un problema.

  12. Anonimo -

    Salve ho mia figlia di 7 anni di cui ho fatto fare analisi al sangue ha i linfocidi a 29,7 i valori medi normali mi dicono 40-65 è normale che siano cosi bassi visto eta’ della bambina?considerando che ha un fisico molto esile,mangia poco.molto esile ..e sono disperato.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Se è l’unico valore fuori norma potrebbe non essere un problema, ma ovviamente va verificato con il pediatra.

  13. Anonimo -

    Buonasera, sono una ragazza di 24 anni, ho fatto le analisi del sangue perché spesso ammalata di placche alla gola. Ho notato che ho il VES a 18 quando il max é 15, poi i neutro fili a 37,4%/2700 quando parte da 40 a 75%, i linfociti a 52,4%/3780 quando i valori vanno da 19 a 48%/1180 a 3620! Ho fatto le analisi durante il ciclo! C’è qualcosa che nn va? La ringrazio anticipatamente!

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) -

      Salve, dalle analisi che ha riportato è probabile che abbia avuto una infezione virale del faringe e/o delle prime vie aeree. Non sembra nulla di preoccupante ma per sicurezza rifaccia un emocromo in un momento in cui è in buona salute. Saluti

  14. Anonimo -

    Linfociti 27,4 e valore di riferimento da 25 a 50…sono da considerare un po bassi o basta che siano nei valori di riferimento?….insieme all’emocromo ho fatto il test hiv risultato negativo dopo 7 mesi da un rapporto a rischio… (tutti i valori dell’emocromo sono nella norma)…tranne appunto i linfociti….dottore secondo lei posso stare tranquillo?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) -

      Salve, si, a mio avviso può stare tranquillo.Saluti

    2. Anonimo -

      La ringrazio…ma il valore dei linfociti è normale o un po basso? …

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) -

      E’ normale.Inoltre più che la percentuale conviene guardare i valori assoluti.Saluti

    4. Anonimo -

      Nel referto c’era solo quel valore in percentuale….quindi dovrei rifarlo?….oppure non è necessario…?

  15. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) -

    Non è necessario poichè il valore era comunque nella norma. saluti

  16. Anonimo -

    Buon giorno mia figlia quasi 4 anni ha effettuato le analisi. E nei valori è emerso linfociti 4.49 e monociti 0.62. È preoccupante? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Non credo che i valori saranno considerati un problema, ma ovviamente sottoponga i risultati al medico.

    2. Anonimo -

      Sono stata operata di osteotite 2 mesi fa ho fatto gli esami e ho linfocciti% 40.5 albumina 51.6 bete2 a 7.7 e nelle urine le proteine a 5 ……grazie

  17. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) -

    Salve, conviene sempre scrivere i vostri valori di riferimento in quanto possono cambiare da laboratorio a laboratorio. In questo caso probabilmente sembra esserci un eccesso di linfociti (anche se converrebbe sempre valutare anche il numero assoluto oltre alla percentuale) che potrebbe dipendere da una infezione virale o assunzione di qualche farmaco particolare. Inoltre le proteine nell’esame qualitativo delle urine non dovrebbero esserci mentre se si tratta di esame quantitativo è un valore della norma. Faccia vedere le sue analisi al suo medico per avere un quadro d’insieme. Saluti

  18. Anonimo -

    salve sono una donna di 47 anni, ho fatto le analisi e c’ho i linfociti 1.29 (valori di riferimento 1.50 – 3.93) non sono un pò bassi?

    grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Non credo che verrà considerato un problema, ma ovviamente verifichi con il medico.

  19. Anonimo -

    Salve dottore, ho fatto le analisi del sangue e ho scoperto di avere i linfociti a 46,7 più alti della media e inoltre dalle analisi delle urine risultano parecchi leucociti (20/campo) e parecchie cellule delle b.v.u può gentilmente darmi delle spiegazioni? Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sintomi mentre urina?

  20. Anonimo -

    Mia mamma ha i linfociti 60 e tutti gli altri valori bene nella norma solo che lei ha delle macchie come puntura di zanzara e prurito…cosa potrebbe essere è da preoccuparsi?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      Salve, dovrebbe indicare l’unità di misura e i valori di riferimento del laboratorio; va visto il quadro d’insieme per valutare, la faccia visitare dal medico quanto prima, saluti.

  21. Anonimo -

    buongiorno,ho letto Linfotici 46,0%-Monociti 11,4 %-Neutrofili 39,1%Eosinofili 3,3%-Basofili 0,2 %
    mi sembrano preoccupanti i primi..cosa ne pensa,e anche degli altri logicamente.
    grazie infinite.

    1. Anonimo -

      valori di riferimento Linfotici1,970 x10^3/mmc
      Neutrofili 1,670 x 10^ 3/mmc
      Monociti 0,490 x 10^3/mmc
      Eosinofili 0,140 x10^ 3/mmc
      Basofili 0,010 x10^ 3/mmc

    2. Anonimo -

      valori
      Linfociti 46,0 % 1,970 x10^3/mmc
      Neutrofili 39,1 % 1,670 x10^3/mmc
      Monociti 11,4 % 0,490 x10^3/mmc
      Eosinofili 3,3 % 0,140 x10^3/mmc
      Basofili 0,2 % 0,010 x10^3/mmc

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Credo che abbia confuso i valori assoluti con i valori di riferimento.

  22. Anonimo -

    Da esami del sangue risultano globuli bianchi 13420 con linfociti 8434 range760 -4800 con 63.2%.Devo preoccuparmi? È LLC?Grazie. SALUTI

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sintomi? Per quale motivo sono stati richiesti gli esami?

  23. Anonimo -

    Buon giorno dottore nei miei esami ho i linfociti a 18.2 su un riferimento di 19 48 ho 46anni è troppo basso o è nella norma.
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Leggermente più basso nella norma, ma non significa necessariamente che sia un problema; il medico potrà valutarlo sulla base di sintomi e altri risultati.

    2. Anonimo -

      Quindi posso escludere problemi grossi perché ho letto che può essere sintomi di infezione come HIV

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Non c’è alcun motivo di pensare all’HIV, ma se avesse avuto comportamenti a rischio raccomando il test (a prescindere da questi esami).

  24. Anonimo -

    ho 22 anni ho fatto un emocromo e ho i linfociti a 3, 30 con v. rif. 1,00-3,00 neutrofili 7,89 con v. rif.2.00-7.00 WBC11.94 con v, rif, 4,00-10,00 devo preoccuparmi ? grazie in anticipo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      A mio parere no, ma ovviamente raccomando di verificare con il medico.

  25. Anonimo -

    Buonasera dottore, ho fatto gli analisi ed è uscito un valore leggermente alto del linfociti: LINFOCITI % 44.3% (rif. 20.0 – 42.0)
    Il resto tutto ok tranne qualche emazia nelle urine e le gamma GT un po alte a causa di bile densa. Cosa ne pensa?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Il valore dei linfociti non credo che sarà un problema, le GGT mi sembra di capire che tutto sommato fosse un fatto conosciuto, a seconda di anamnesi/sintomi potrebbe essere richiesto qualche approfondimento sulle emazie.

  26. Anonimo -

    salve vorrei chiederle un parere sui miei parametri rilevati nell esame di sangue : neutrofili 33,9 bassi rispetto ai valori normali che quanto sta descritto sono da (43-65), linfociti 57,5 altri rispetto a (20,5-45,5) di nuovo linfociti 3,6 rispetto a (1,2-3,4) e monociti 2,7 rispetto ai valori che vanno da 5,5-11,7
    secondo lei dovrei preoccuparmi?
    potrebbero indicare una malattia infettiva tipo l’hiv?
    aspetto un suo parere

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Una leggera inversione di linfociti e neutrofili è molto comune e di norma non comporta alcuna preoccupazione, ovviamente verifichi con il medico.

  27. Anonimo -

    Linfociti a 29,3% 1,8 con valori di riferimento a 0,9 minimo e massimo 3,4 vanno bene o sono da considerare bassi?4 anni fa erano a 31,00% 2,5 e normale che si abbasino così?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Mi sembrano perfettamente nella norma.

    2. Anonimo -

      Grazie mille

  28. Anonimo -

    Salve dottore sono al settimo mese di gravidanza…oggi ho ritirato gli esami di routine e ho visto i linfociti in percentuale 16.2 range 19-48…ed in valore assoluto 1.21 range 1.00-4.80…..ad inizio gravidanza i linfociti in percentuale erano a 27 e ogni mese si sono abbassati fino ad oggi…è normale in gravidanza?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      Salve, sono variazioni minime e non preoccupanti, stia tranquilla.

    2. Anonimo -

      Grazie per la risposta dottoressa….ma io mi chiedevo se è normale in gravidanza questa diminuzione….anche perché i linfociti erano a 27 ad aprile e mano a mano che andava avanti la gravidanza i linfociti sono scesi fino ad oggi che sono a 16.2

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sono fluttuazioni fisiologiche, a prescindere dalla gravidanza.

  29. Anonimo -

    Salve dottore dalle mie analisi risultano i linfociti di un valore 58 quindi alti e i neutrofili 33 (bassi) cosa ne pensa? In caso di malattie come hiv o epatite come sarebbero i valori?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Valori di riferimento? Sintomi?

    2. Anonimo -

      Per i neutrofili (43-65) i linfociti (20-45) poi di nuovo i linfociti 3,6 con i valori che dovrebbero essere (1,2-3,4) non ho sintomi l’esame era stato fatto senza un motivo specifico

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Si tratta di un’inversione molto comune e spesso associata a blande malattia da raffreddamento o simili; ovviamente il medico sarà più preciso, ma non ha motivo di pensare a cause gravi fino a prova contraria.

  30. Anonimo -

    Buona sera sono un donatore di sangue ,ho ricevuto gli esami che di solito sono sempre perfetti adesso mi vedo gli linfociti bassi 23.7 su 27 a 37 – monociti 10,8 su 5,5 a 10 poi sideramia 34su 55 a 175 mentre i valori assoluti sono tutti ok cosa ne pensa grazie buona sera

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Ha anche l’emoglobina?

    2. Anonimo -

      Era sui 14 se non sbaglio

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) -

      Salve, se all’emocromo i valori assoluti erano nella norma le alterazioni delle percentuali sono di poco conto. Mentre a quanto pare c’è una lieve carenza di ferro.saluti

  31. Anonimo -

    Buonasera. La mia figlia 7 anni ha linfociti 12% (norma 26-48), linfociti 1.71 (norma 1.04-6.48). Devo preoccuparmi?
    Anche elevate Piastrine 495, Neutrofili 77%, 10.94; e presenti esterasi leucocitaria nel urine.
    Sintomi ha vomito di saliva ogni mattina quando sveglia per due mesi.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      Potrebbe avere o aver avuto un’infezione urinaria, ha sintomi? ovviamente il referto va sottoposto al pediatra.

    2. Anonimo -

      Grazie per la risposta. Andiamo al dottore lunedi ma sono gia preoccupata. Sintomi di infezione urinaria non ha. Solo che metto crema protettiva quasi ogni giorno dopo che lavo, lei mi chiede.

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) -

      Ma rigurgita solo la mattina? Mangia normalmente durante il resto della giornata? febbre?

    4. Anonimo -

      Si solo quando sveglia di mattina vomita saliva e dopo alle 9- 10 mangia merenda a scuola o colazione a casa. Pranzo e cena mangia normalmente. Sta bene senza febbre. Vomito e iniziato con primo giorno di scuola come anno scorso ma non finito dopo un mese come l altra volta. Dottore ha detto che stress. Abbiamo fatto ecografia, tutto perfetto.

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      L’ipotesi del medico è plausibile se è iniziato con la scuola e se la stessa cosa è avvenuta l’anno passato.

  32. Anonimo -

    Salve sono affetta dall’arte rematoide spesso faccio le analisi ..due settimane fa ho fatto il vacino .oggi ho ritirato le analisi e risulta lymph% a 15.5..dovrebbero essere da 19.0 a48.0 può essere il vacino ? Grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      Salve, vedendo i riferimenti sono valori considerabili nella norma, irrilevanti dal punto di vista clinico.

    2. Anonimo -

      La ringrazio per la sua consulenza saluti

  33. Anonimo -

    Buonasera
    Ho effettuato a distanza di due mesi l emocromo nella forma leucocitaria i linfociti in netto aumento al di sopra della norma segnato con l asterisco con un valori di *49,3 (19-45) viceversa nelle seconde analisi i linfociti sempre segnalati ma nettamente al di sotto con un valore di *17,7 ( 19-45) e i neutrofili alti * 74,8 ( 40-74) tutti gli altri valori rientravano nella norma sia nelle prime che nelle seconde analisi volevo sapere come mai questo divario?! Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sono fluttuazioni che possono verificarsi, ad esempio, per banali infezioni virali; il medico sarà comunque più preciso.

    2. Anonimo -

      Se fosse stata mononucleosi o citomegalovirus le igm per quanto rimangono positive prima di azzerarsi? Il mio medico ipotizza che fosse uno di quei virus ma dalle analisi fatte le igm negative e le igg positive! indica che l infezione e stata contratta in passato! No?

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) -

      Sì, se sono positive solo le IgG significa che ha contratto la patologia in passato e pertanto ora è immune; non possiamo sapere per quanto tempo rimangano positive le IgM, è molto variabile.

    4. Anonimo -

      L unica cosa è che Non mi ricordo se Il prelievo è stato fatto sotto antibiotico augmentin, puo sfalsare il risultato? Comunque nei gg della presunta virosi!

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      No, non dovrebbe influire.

    6. Anonimo -

      Grazie mille dottore!! ?

La sezione commenti è attualmente chiusa.