Lipasi pancreatica alta, bassa e valori normali

Valori Normali

L’intervallo di riferimento è tra 0 e 50 UI/L (ma per questo esame, più di altri, si registra un’ampia variabilità tra laboratori diversi).

(Fonte: MedScape)

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

Le lipasi sono un gruppo di enzimi coinvolti nel metabolismo dei grassi; le lipasi pancreatiche, prodotte dal pancreas, sono rilasciate nell’intestino per aiutare a digerire cibi ricchi di grassi e, affinché la loro azione possa essere ottimale, è necessario che siano contemporaneamente presenti i sali biliari e un cofattore detto colipasi.

Il pancreas è la fonte principali della lipasi circolante nel sangue, peraltro presenti in quantità minime. Sia l’enzima stesso che la colipasi sono sintetizzati dalle cellule acinari del pancreas, che li producono in quantità grossomodo equivalenti.

Quando le cellule del pancreas vengono danneggiate, come nel caso di pancreatite, o quando il dotto pancreatico è ostruito (condizione che prende il nome di colestasi, conseguenza ad esempio di un calcolo o, in rari casi, di un tumore) aumenta la concentrazione di enzima nel sangue.

Per valutare i pazienti affetti da pancreatite acuta purtroppo non disponiamo di un esame del sangue ideale, perché nessuno di quelli attualmente disponibili è in grado di soddisfare contemporaneamente i tre criteri di base:

  • fornire una diagnosi accurata,
  • diagnosticare tempestivamente la gravità del disturbo,
  • identificare la causa.

L’esame condotto sulla lipasi si avvicina a questo test ideale, perché

  • è economico,
  • è facile da eseguire (e disponibile in tutte le strutture ospedaliere),
  • ha alta sensibilità (capacità di individuare correttamente i casi positivi),

tuttavia ha una bassa specificità, parametro che indica la capacità di un test di restituire un risultato normale, cioè negativo, nei soggetti sani; in altre parole può essere positivo anche per altre ragioni.

L’innalzamento non specifico della lipasi è quasi sempre contemporaneo a quello dell’amilasi, per questo motivo i due esami vengono spessi richiesti in contemporanea; la valutazione della sola concentrazione di amilasi nel sangue ha il difetto di non essere un indicatore sufficientemente specifico, cioè se il livello dell’amilasi è superiore al normale ci può essere un problema che può avere cause esterne al pancreas. La lipasi di solito è più specifica per la diagnosi di problemi del pancreas.

Per la diagnosi della pancreatite acuta la lipasi è quindi uno strumento diagnostico più affidabile rispetto all’amilasi, perché

  • rilevabile per periodi più lunghi (fino a 8-14 giorni),
  • dotata di maggiore sensibilità (capacità di identificare i soggetti effettivamente malati) nei pazienti affetti da pancreatite alcolica acuta.

Il risultato dell’esame non può tuttavia essere usato per stabilire la gravità della malattia o per prevederne la prognosi (possibilità di guarigione).

Provetta di sangue con la scritta "Lipasi test"

iStock.com/jarun011

Interpretazione

Secondo il Manual of Laboratory and Diagnostic Tests  (Ed: McGraw-Hill’s) sono da considerare segno di malattia valori superiori a tre volte il limite massimo normale, mentre valori solo leggermente aumentati di lipasi si possono riscontrare in altre malattie come

Se il paziente soffre di pancreatite, l’enzima aumenta con la stessa velocità dell’amilasi e raggiunge il picco nel giro di 4-8 ore; la lipasi, tuttavia, raggiunge una concentrazione maggiore e rimane elevata più a lungo (fino a 14 giorni).

Sono stati osservati livelli di concentrazione da 2 a 50 volte superiori al valore normale massimo, ma

  • l’entità dell’innalzamento non è sempre proporzionale alla gravità dell’attacco di pancreatite,
  • il ritorno ai valori normali non indica necessariamente un’avvenuta guarigione (una valutazione quotidiana non ha quindi alcuna utilità quando si tratta di controllare il progresso del paziente o di dare una stima della speranza di vita).

Da segnalare che fino al 20% dei pazienti affetti da pancreatite acuta non presenta alterazioni della concentrazione dell’amilasi (scarsa sensibilità) e, inoltre, un elevato livello di colesterolo nel sangue può mascherarne i valori, ragioni per le quali i medici consigliano di eseguire sempre entrambi gli esami contemporaneamente (così da bilanciare almeno parzialmente la ridotta specificità della lipasi).

Valori Bassi

Valori Alti

  • Chetoacidosi diabetica
  • Colecistite
  • Insufficienza renale
  • Malattie epatiche
  • Ostruzione biliare
  • Ostruzione intestinale
  • Pancreatite
  • Peritonite
  • Pseudocisti pancreatica
  • Tumore al pancreas

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

  • Determinate categorie di farmaci, come i colinergici e gli oppiacei, possono far aumentare la concentrazione dell’enzima nel sangue.
  • In caso di malattie renali il risultato può essere più alto del normale.
  • I valori sono normali nei pazienti con gli orecchioni e in quelli affetti dalla macroamilasemia.
  • Nei neonati è generalmente inferiore al normale.

Quando viene richiesto l'esame

L’esame viene prescritto per la diagnosi e il controllo della pancreatite e degli altri disturbi del pancreas. Il medico lo prescrive in genere se il paziente avverte i sintomi di disordini pancreatici, ad esempio:

È anche occasionalmente usato nella diagnosi e nel follow-up di

Preparazione richiesta

Per quest’esame non è necessaria nessuna preparazione.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante

Revisione a cura del Dott. Roberto Gindro (fonti principali utilizzate per le analisi http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill).

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

La sezione commenti è attualmente chiusa.