Valori Normali

7.5 - 11.5 fL (femtolitro, ossia un milionesimo di miliardesimo di litro)

Fonte: Wikipedia (EN)

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

L’esame del sangue riportato sui referti come MPV, è una misurazione del volume medio delle piastrine.

Le piastrine, o trombociti, sono minuscole cellule del sangue che aiutano l’organismo a formare coaguli per fermare eventuali sanguinamenti; quando un vaso sanguigno viene danneggiato invia segnali che vengono rilevati dalle piastrine, che si precipitano rapidamente verso il sito dov’è avvenuto il danno a formare un coagulo (il primo passo nella riparazione).

  • È chiaramente vantaggioso per il processo di coagulazione che le piastrine siano il più grande possibile, ma in presenza di una ridotta funzionalità del midollo osseo diminuiscono di volume.
  • Nel caso in cui la conta delle piastrine sia inferiore ai valori normali per cause diverse da un malfunzionamento del midollo osseo, quest’ultimo proverà a compensare la ridotta quantità producendo cellule dal volume superiore.

Poiché la dimensione media delle piastrine è maggiore quando il corpo produce un numero superiore di piastrine, i risultati di questo esame possono essere utilizzati per capire l’origine di eventuali anomalie nella quantità circolante, che possono essere dovute ad alterazioni del processo di produzione (midollo osseo) o di distruzione.

Piastrine più grandi sono di solito relativamente giovani e quindi rilasciate da poco dal midollo osseo, mentre quelle più piccole sono invece di norma nella circolazione sanguigna da qualche giorno.

In ultima analisi l’esame serve quindi a contribuire alla diagnosi di trombocitopenia, condizione in cui la quantità di piastrine è inferiore al normale.

Rappresentazione grafica delle diverse cellule del sangue.

Cellule del sangue, le piastrine sono le più piccole (iStock.com/AlexLMX)

Interpretazione

Non esiste un volume che sia considerabile normale per tutti, viene invece valutato in rapporto alla conta piastrinica; più è lenta la produzione e minore sarà il volume (basso MPV), perchè la piastrina giovane presenta una dimensione maggiore rispetto a quella adulta (con una produzione scarsa ci saranno poche piastrine giovani in circolo).

Al contrario, una produzione più rapida in caso di necessità si traduce in un proporzionale aumento di volume medio (MPV alto).

Alla luce di questa considerazione possiamo quindi capire perché il volume medio possa essere usato per fornire informazioni sulla produzione di piastrine, utile per diagnosi di malattie del midollo osseo ed altre condizioni infiammatorie.

Un diverso tipo di valutazione che è possibile fare con questo esame è relativo al rischio cardiovascolare; risultati elevati aumentano il rischio di ictus e di infarto (valori superiori a 12.0 fl).

Gli acidi grassi omega-3 possono contribuire a ridurre il volume medio piastrinico e, con esso, il rischio di eventi cardiovascolari.

Valori Bassi

  • Anemia aplastica
  • Anemia megaloblastica
  • Ipersplenismo
  • Malattia infiammatoria intestinale
  • Sindrome di Wiskott-Aldrich

Valori Alti

  • Coagulazione intravascolare disseminata
  • Diabete
  • Febbre reumatica
  • Ipertiroidismo
  • Leucemia
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Malattie delle valvole cardiache
  • Malattie mieloproliferative
  • SIndrome di Bernard-Soulier
  • Trombocitopenia di May Hegglin

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

L'esito dell'esame è in genere più alto nelle persone obese ed in quelle che presentano altri fattori di rischio cardiovascolare, come il diabete o l'abitudine al fumo.

In determinate condizioni le piastrine possono raggrupparsi insieme e falsare così la valutazione automatica di numero e volume; in questi viene in soccorso l'osservazione al microscopio.

Preparazione richiesta

Non è necessaria alcuna preparazione.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro (fonti principali utilizzate per le analisi http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill).

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo scrive il

    buongiorno
    ho 46 anni.A fine gennaio mi hanno asportato la coleciste tramite laparoscopia.Precedentemente e immediatamente dopo l’operazione i valori del sangue erano tutti nella norma.
    Potreste dare un’occhiata e dare un giudizio per favore? grazie
    CI SONO UN PAIO DI VALORE CHE NON MI CONVINCONO ANCHE PERCHE’ PIU’ ALTI DEL NORMALE.NON HO MENZIONATO ALTRI ESAMI CHE RISULTANO NELLA NORMA.
    Un paio di giorni fa ho deciso di rifare gli esami del sangue con questo esito:

    leucociti 6,2 mila da 4,0 a 10,3
    eritrociti 5,10 milioni da 4,40 a 5,60
    emoglobina 15.7 da 13.6 a 17,2
    ematocrito 46.9 da 39.5 a 50,0
    MCV 92,0 FEMTOLITRI 80 – 94
    MCH 30.8 PICOGRAMM 27 – 33,5
    MCHC 33,5 32 – 36
    RDW 11,5 11,5 – 15,5
    PIASTRINE 215 MILa 130 – 400
    MPV 11,5 FEMTOLITRI 7,4 – 10,4 ALTO!?
    velocita’ di eritroseediment. 2 mm da 1 a 13
    attivita’ protrombinica 108 da 70 a 130

    URINE:
    COLORE GIALLO PAGLIERINO
    ASPETTO LIMPIDO
    PH 6,0
    GLUCOSIO ASSENTE
    PROTEINE ASSENTI
    EMOGLOBINA 0,06 MG VALORE DEVE ESSERE ASSENTE
    BILIRUBINA 0,0
    UROBILINOGENO 0.2 VALORE FINE A 0,2

    ESAME MICROSCOPICO (CREDO SIANO LE FECI) 5-10 EMAZIE/CAMPO

    saluti e grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ultima parola al medico, ma mi sembra tutto OK (trascurabili le piccole variazioni segnalate).

  2. Anonimo scrive il

    Salve Dottore mi anno MPV 7,2 e poi i Linfociti 12,1 e i Neutrofili 79,8 mi devo preoccupare o posso stare tranquilla , grazie aspetto una risposta una buona serata .

  3. Anonimo scrive il

    Buon giorno ho fatto degli esami perché ho avuto un infezione nella gamba e ho il volume piastrinico medio 12.2 invece di 12

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non credo che sarà considerato un problema, ma ovviamente lo verifichi con il medico.

  4. Anonimo scrive il

    Buongiorno, sono una donatrice di sangue, ho 22 anni e 3 settimane fa ho fatto un Emocromo prima della donazione e per via dell hgb a 11.5g/dl (12.0-16.5) non ho potuto procedere con la donazione (gli altri valori riferiti ai globuli rossi sono nella norma). Mi è stata consigliata l’assunzione di acido folico.
    Altri valori non in range erano:
    MPV 12.4 (6.5-11)
    P-LCR 43.4 (13-43)
    (PLT nella norma 287 (150-350)

    Dopo 3 settimane ripeto L’esame:
    Hgb 11.7g/dl

    PLT 308
    MPV 12.6
    P-LCR 43.9

    Per la lieve anemia ferro carenziale mi sono stati consigliati integratori di ferro.
    Il mio dubbio è riferito ai valori riguardanti le piastrine che risultano ulteriormente aumentati rispetto alla prima volta. Non ho altri sintomi.
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono ancora perfettamente nei limiti e piccole fluttuazioni sono del tutto normali.

  5. Anonimo scrive il

    Buonasera ,
    ho appena scaricato i miei esami di routine , ho 56 anni avere un valore MPV di 12,3 segnalato con una stellina è una cosa preoccupante ? 🙁 devo comunque andare dal mio dottore curante a farli vedere ..
    grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se è l’unico valore fuori norma probabilmente no, non sarà considerato un problema.

  6. Anonimo scrive il

    Salve, ho da poco fatto gli esami delle urine e del sangue e ho notato un anomalia nella quantità di leucociti presenti nelle urine: il valore riscontrato è di 162 leucociti mentre il valore massimo sarebbe di 20. Saprebbe dirmi quali sono le cause di ciò? Cordiali saluti.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non credo che sarà considerato un problema, può essere che le venga consigliato di bere di più.
      Raccomando comunque di verificare con il medico.

  7. Anonimo scrive il

    ho
    81 anni riscontro agli analisi un valore P D W a 20.1 sono preoccupato .Prego cortesememte un vostro gentile consiglio.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Valori di riferimento?
      Altri valori fuori norma?

      Le raccomando comunque di verificare anche con il medico.

  8. Anonimo scrive il

    Salve dottore ho fatto gli esame emocromotometrico il PDW 10.5 e MPW 9.3 mi devo preoccupare ?

  9. Anonimo scrive il

    leucociti 3.60 (rif 4.50-11.40) Monociti 8.9(rif 1.5-8,5) Neutrofili 1.62 (rif 1.70-7.90)
    Piastrine 159 (rif 160-385) MPV 13.3 (rif 8.5-11.5) cosa ne pensa dottore. grazie

  10. Anonimo scrive il

    mia mamma 80 anni ha il valore di azotemia 90 il valore di mpv 104 che significa? premetto però che a mia mamma le viene somministrato diuretico

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, il valore di azotemia alto può indicare una situazione di disidratazione o eccessivo consumo proteico per cui se non ci sono controindicazioni sarebbe opportuno farle mantenere una buona idratazione. Il valore mpv scritto mi sembra poco probabile, qual’è l’unità di misura e i limiti di normalità indicati? saluti

  11. Anonimo scrive il

    Salve. Ho quasi 44 anni. Godo di buona salute e sono fumatore. Dalle analisi risultano sballati questi valori:
    Granulociti neutrofili (%) 66.4 > (40.0 – 64.0)
    PDW 22.7 > (9.0 – 17.0)
    Volume piastrinico medio – MPV 14.3 > (7.4 – 10.4)
    P-LCR (percentuale di grandi piastrine) 57.8 > (13.0 – 43.0)
    P-COLESTEROLO HDL 25 < (35 – 80)
    Devo preoccuparmi? Grazie per l'attenzione prestata.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Buonasera, non c’è da preoccuparsi, sono valori sostanzialmente da considerarsi nella norma, ognuno di noi ha dei valori “suoi” per così dire, costituzionali, e si discostano davvero poco dai range, stia tranquillo.

  12. Anonimo scrive il

    Buongiorno ho 37 anni e dai esami risulta: mpv 10.9 valori riferimento 7.0-11.0
    pdw 12.5 valori riferimento 15.0-17.0
    pct 0.300 valori riferimento 0.108-0.282
    Vorrei precisare che ho una trombosi al occhio sinistro ,e che adesso l edema e molto diminuita. Grazie mille.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, sono valori sostanzialmente nella norma, discostandosi molto poco dai range; l’importante è che sia seguita per la trombosi dell’occhio, saluti.

  13. Anonimo scrive il

    BUON GIORNO SONO MAURO E DA ESAMI FATTI RISULTA CHE
    HGB 13.4 (VALORI RIF 14-18)
    HCT 38.9 ( VALORE RIF42-52)
    TRIGLICERIDI 61( VALORE RIF 70-170
    PDW 60.01 (VALORE RIF 7-20)
    DEVO PREOCCUPARMI GRAZIE MILLE

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Buonasera, no nulla di preoccupante, le faccia ovviamente visionare al medico curante. Saluti.

  14. Anonimo scrive il

    Buongiorno mi sono sottoposta stamane a delle analisi di laboratorio su indicazione del medico curante a seguito di un ciclo mestruale che mi permane ormai da oltre 10 giorni. Questi gli esiti:

    BETA ESTRADIOLO (E2) 51,03 pg/mL
    ORMONE FOLLICOLOSTIMOLANTE (FSH) 15,19 mIU/mL
    ORMONE LUTEINIZZANTE (LH) 7,57 mIU/mL
    PROGESTERONE 0,65 ng/mL
    PROLATTINA 14,87 ng/mL

    Leucociti 5,42 K/uL
    Neutrofili V.A. 2,48 K/uL
    Linfociti V.A. 2,14 K/uL
    Monociti V.A. 0,53 K/uL
    Eosinofili V.A. 0,18 K/uL
    Basofili V.A. 0,09 K/uL
    Neutrofili % # 45,7 %
    Linfociti % 39,5 %
    Monociti % 9,8 %
    Eosinofili % 3,3 %
    Basofili % 1,7 %
    Eritrociti 4,47 M/uL
    Emoglobina 14,3 g/dL
    Ematocrito 42,3 %
    MCV (Volume globulare medio) # 94,6 fL
    MCH (Emoglobina globulare media) 32,0 pg
    MCHC (Concent.glob.media di Hgb) 33,8 g/dL
    RDW (Ampiezza distr.eritrocit.) 12,0 %
    Piastrine 185 K/uL
    MPV (Volume piastrinico medio) # 12,4 fL
    Piastrinocrito 0,23 %

    Grazie

    Cordialmente

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      I valori normali dei dosaggi ormonali? È di difficile interpretazione se non sappiamo in che fase del ciclo è.

    2. Anonimo scrive il

      Grazie per il riscontro.
      Non ho purtroppo altri valori da fornirle.
      Ho sempre avuto cicli regolari ad eccezione di questa situazione in cui le perdite sono iniziate il 12 agosto e sono presenti ancora oggi.
      Da ieri su indicazione del medico sto assumendo un coagulante tranex.

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      La data dell’ultimo ciclo? il 12 si aspettava la mestruazione? se così fosse dovrebbe essere in fase luteinica, per cui i valori descritti sono discordanti comunque, perchè ha un valore di FSH come se in fase pre-ovulatoria, il progesterone in fase follicolare, mentre estradiolo ed LH come in fase luteinica. Persistendo il sanguinamento e non avendo però sicurezza sulla fase del ciclo le consiglierei una visita ginecologica specifica per approfondire le cause di tale situazione. Saluti.

  15. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore,
    Mio padre 63 anni diabetico e con problemi al fegato ha eseguito gli esami del sangue ma c’è un valore alto ipf 46.mi potrebbe spiegare cos’è e che tipo di patologie ci sarebbero correlate? Grazie per la disponibilità.

    1. Anonimo scrive il

      Buona sera.
      Si dottore il valore è ipf su internet ho letto e sembra non sia una cosa buona.

    2. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Si tratta della frazione immatura delle piastrine, se alto significa che in circolo ci sono piastrine ancora immature, probabilmente più grandi del normale. Se è un valore isolato, e il resto è nella norma, non mi preoccuperei, altrimenti va indagata la possibile causa, anche farmacologica per esempio. Saluti.

    3. Anonimo scrive il

      La ringrazio per la disponibilità appena approfondiamo con altre analisi l’aggiornero’. Grazie infinite. Buona serata

  16. Anonimo scrive il

    Mi sono sottoposto agli esami annuali tossicologici poiché sono un conducente professionale.
    Oltre i suddetti esami sono stato sottoposto anche ad un emocromo completo.
    Dalle analisi risultano alterati :

    GLICEMIA BASALE 59 (VALORE RIFERIMENTO 74-110)
    MPV 12,2 (VALORE DI RIFERIMENTO 7,4-10,9)

    Potrebbe trattarsi di diabete?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Al momento di fare l’esame come si sentiva? Stanco? In procinto di svenire?

    2. Anonimo scrive il

      Non mi sentivo svenire. Ma ero comunque un pochino stanco poiché perché il prelievo mi era stato fatto alle 10.30 del mattino. Dopo essere stato in una stanza dalle 7.30 del mattino priva di aria condizionata.

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      L’MPV non credo che verrà considerato un problema.

      Sulla glicemia ho più di un dubbio, in quanto siamo prossimi a valori da ipoglicemia che in genere si manifesta con sintomi inequivocabili; se fosse un valore corretto non sarebbe diabete, ma potrebbe essere iperinsulinemia (uno stadio che può precedere il diabete). Indispensabile fare il punto con il medico.

    4. Anonimo scrive il

      Domani consulterò il medico di base.
      Le analisi sono state fatte a fine luglio, ma mi sono state consegnate solo oggi dalla cooperativa di lavoro, poiché erano necessarie solo ai fini del rinnovo dell’abilitazione professionale….
      Comunque…. ora ricordo che dopo circa due ore dall’esame ho avuto un piccolo mancamento, ma l’ho attribuito al digiuno prolungato ed al caldo.
      Premetto che a causa dei turni di lavoro (diurni e notturni) talvolta mi trovo a stare parecchio ore a digiuno.
      Inoltre dormo moltissimo almeno dieci undici ore a notte. Ma questo sin da quando ero piccolo.
      Ai fini della valutazione le comunico che sono un adulto di 39 anni.
      In passato ho avuto una tiroidite che mi ha portato ad usare l’Eutirox, che non prendo piu da circa 7 anni.

    5. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, concordo che necessita di un ulteriore prelievo intanto e in base al risultato un eventuale approfondimento. Saluti.

  17. Anonimo scrive il

    Salve, le scrivo per mia mamma che ha 65 anni. Ha eseguito gli esami del sangue e sono usciti DEI VALORI un po’ elevati rispetto ai valori di riferimento “Donna”.. Di seguito le indico i valori anomali :
    COLESTEROLO = 252 MG/DL
    TRIGLICERIDI = 114 MG/DL
    GLICEMIA =0,92 MG/DL
    GLOBULI ROSSI = 5.310.000
    EMATOCRITO=50,4%
    Emoglobina copruscolare media = 30,6 gr/dl
    MPV = 14,0 fL
    PDW= 16,7
    PCT = 0,210 %
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Colesterolo sicuramente troppo alto, da abbassare con modifiche allo stile di vita e se non fosse sufficiente con farmaci/integratori.
      Degli altri valori (glicemia a parte) le chiedo gentilmente i valori di riferimento.

    2. Anonimo scrive il

      Salve, Dott. Cimurro, la ringrazio per la gentile risposta.
      Di seguito le riporto la scheda di analisi completa di tutti i valori. Le chiedo altresì un ulteriore delucidazione in merito : oggi mia mamma si ritrova sangue nell’occhio sinistro…Potrebbe derivare da questi valori anomali ?
      di seguito le analisi complete :
      EMOGLOBINA GLICOSILATA 6,1% di Hb
      GLICEMIA 0,92 mg/dl
      COLESTEROLO TOTALE 252 mg/dl
      TRIGLICERIDI 114 mg/dl
      URICEMIA 6,33 mg/dl
      CREATININA 0,68 mg/dl

      REUMA-TEST 2,0 UI/ml

      ESAME EMOCROMOCITOMETRICO

      Globuli rossi 5.310.000 /mmc
      Globuli Bianchi 7.550 /mmc
      Emoglobina 15,4 gr/dl
      Emoglobina 96%
      Ematocrito 50,4 %
      Valore Globulare 0,85
      Volume Globulare Medio (MCV) 95,0 fL
      Emoglobina corpuscolare media (MCH) 29,0 pg
      Conc.Emoglobina Corpuscol. Media (MCHC) 30,6 gr/dl
      RDW-CV 12,2%
      RDW-SD 44,3 Fl
      _______________________________________________________________________________________
      FORMULA LEUCOCITARIA
      Neutrofili 3,46 10’3/uL
      Linfociti 2,95 10’3/uL
      Monociti 0,69 10’3/uL
      Eosinofili 0,41 10’3/uL
      Basofili 0,04 10’3/uL
      Neutrofili 45,9%
      Linfociti 39,1%
      Eosinofili 9,1%
      Basofili 5,4%
      PIASTRINE 150.000 /mmc
      MPV 14,fL
      PDW 16,7
      PCT 0,210 %

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, non ha comunque scritto i valori di riferimento, comunque posso concordare col Dott. Cimurro, colesterolo troppo alto; sul resto non c’è nulla di anomalo, farei invece controllare la pressione e una visita oculistica per quanto riguarda l’occhio.

    4. Anonimo scrive il

      salve, nel ringraziarvi per la gentile risposta , di seguito riporto la scheda completa. In atesa di un vs cortese riscontro

      Determinazione richieste Valori di riferimento (donna)
      EMOGLOBINA GLICOSILATA 6,1% di Hb 4,30 – 6.10 hb
      GLICEMIA 0,92 mg/dl 0,60 – 1,10
      COLESTEROLO TOTALE 252 mg/dl 120-220
      TRIGLICERIDI 114 mg/dl 40-165
      URICEMIA 6,33 mg/dl <=5.7
      CREATININA 0,68 mg/dl 0,50-0,90
      REUMA-TEST 2,0 UI/ml fino a 20

      ESAME EMOCROMOCITOMETRICO
      Determinazione richieste Valori di riferimento (donna)
      Globuli rossi 5.310.000 /mmc 4.200.000 – 5.000.000
      Globuli Bianchi 7.550 /mmc 4.000 – 10..000
      Emoglobina 15,4 gr/dl 12,5 – 16,0
      Emoglobina 96% 30,0-50,0
      Ematocrito 50,4 % 30,0-50,0
      Valore Globulare 0,85
      Volume Globulare Medio (MCV) 95,0 fL 82,0-98,0
      Emoglobina corpuscolare media (MCH) 29,0 pg 27,0-34,0
      Conc.Emoglobina Corpuscol. Media (MCHC) 30,6 gr/dl 32,0-38,0
      RDW-CV 12,2%
      RDW-SD 44,3 Fl

      ______________________________________________________________________
      FORMULA LEUCOCITARIA
      Determinazione richieste Valori di riferimento (donna)

      Neutrofili 3,46 10’3/uL 2,00-7,00
      Linfociti 2,95 10’3/uL 1,00-4,50
      Monociti 0,69 10’3/uL 0,12 – 1,00
      Eosinofili 0,41 10’3/uL 0,02-0,60
      Basofili 0,04 10’3/uL 0,00-0,20
      Neutrofili 45,9% 40,0 – 80,0
      Linfociti 39,1% 20,0 – 50,0
      Eosinofili 9,1% 1,0 –10,0
      Basofili 5,4% 0,5 – 7,0
      PIASTRINE 150.000 /mmc 140.000 – 400.000
      MPV 14,fL 7,0– 11,0
      PDW 16,7 15,0 – 17,0
      PCT 0,210 % 0,108 – 0,282

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Glicata alta, siamo a un passo dal diabete, motivo in più per modificare immediatamente lo stile di vita.
      Uricemia un po’ elevata, nulla di drammatico, ma migliorerà anche questa con la dieta.

      Mi verifica cortesemente questo dato?
      Emoglobina 96% 30,0-50,0

    6. Anonimo scrive il

      il valore di riferimento 30-50 e’ relativo all’ematocrito. Per l’emoglobina non ci sono valori di riferimento.

    7. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Su questa mi astengo dall’esprimere giudizi, in quanto non mi è chiarissimo a cosa si faccia riferimento.

  18. Anonimo scrive il

    Buonasera,

    ho 34 anni e sono una donna incinta al 7 mese (28esima settimana).
    Ho fatto gli esami di sangue/urine di rito e l’unico valore fuori norma è il seguente:

    MPV 8,2 con valori di riferimento 10,0-13,5 fL.

    Devo preoccuparmi o è tutto secondo norma?
    Grazie in anticipo
    Barbara

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, nessun problema, non c’è di che preoccuparsi;
      In bocca al lupo!

  19. Anonimo scrive il

    Salve Dottore, ho 25 anni e ho notato che sia sui recenti esami, che su altri precedenti, iIl volume medio piastrine è a 12,3 (val max rif 10,4)
    Tutti gli altri valori anche quello delle piastrine sono nella norma.
    Da cosa può dipendere? Devo preoccuparmi?
    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      In assenza di altri valori fuori norma o sintomi anomali sono in genere variazioni prive di significato patologico.

  20. Anonimo scrive il

    mia madre anni 71, affetta alzheimer, ipotiroidismo subclinico, angina istabile lieve.

    Analisi del sangue: questi sono i valori un po’ fuori range riscontrati
    – MPV = 12,7 (7-11)
    – P-LCR 45,0 (15-40)
    – PDW 19,0 (9-17)
    Ho letto che fanno riferimento alla dimensione delle piastrine, con questi valori che cosa comporta? Grazie!

    Per un quadro completo riporto anche le medicine che prende in caso sia un effetto delle medicine:

    – Quetiapina 25 mg
    – Trittico 60mg/ml 13 gcc
    – Songar 13 gcc
    – Rivotril 20 gcc suddivise nell’arco delle 24h da scalare poco a poco
    – Diazepam 5-8 gcc al bisogno
    – Cardio aspirina
    – Atorvastatina 20 mg
    – Tirosint 50 mcg

    Grazie!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Se sono gli unici esami fuori norma non credo che verranno considerati un grosso problema dal medico.

    2. Anonimo scrive il

      si sono gli unici esami fuori norma.

      Vi sono anche i folati e la B12 un po’ sotto range e come d’abitudine ho iniziato a farle prendere l’integratore prescritto al centro UVA.

      Grazie per’ la risposta.

      Domani visita dal cardiologo che aveva prescritto queste analisi.

      in caso faccio sapere. Grazie!

  21. Anonimo scrive il

    buonasera, da tre settimane ho avuto sintomi di febbre che passavano nell’arco di 1 o 2 giorni per poi dopo 5 giorni / 1 settimana ripresentarsi, cosi sono andato per fare le analisi del sangue e oggi mi hanno dato il responso. purtroppo dal mio medico potrò mostrarle solo lunedi, volevo intanto un parere professionale da altri medici, in quanto ho un po di agitazione e timore. questi sono i dati, vorrei un parere (tra parentesi i valori corretti):
    __________________
    -albumina 38,8 (53,0-65,0)
    -alfa1 2,0 (2,0-5,0)
    -alfa2 12,5 (8-14)
    -beta 16,9 (10-15)
    -gamma 29, 8 (11-21)
    _______________

    su di un altro foglio in cui vi sono segnati: wbc…eos…baso…ecc
    è sottolineato soltanto il valore: NEU 1,86 36,6 %N
    ed in fondo pagina c’è scritto
    INTERPRETAZ.
    ANOMALIE DEFIN. DA UTENTE:
    neutropenia.
    _____________

    vorrei una vostra delucidazione in merito la gravita o meno di questi valori. grazie mille
    per il resto tutti gli altri valori non sono evidenziati. e nell’esame dell’urine è stato segnato con una x “nulla di rilevante”. grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, nulla di rilevante appunto, le analisi gliele aveva prescritte il medico? spesso non ci danno alcuna informazione utile in un semplice stato febbrile, come nel suo caso; neutropenia significa che ha un valore un pò ridotto dei neutrofili, cellule che combattono le infezioni, ma non mi sembra un quadro preoccupante, essendo poi l’unico valore fuori norma. Si faccia visitare, probabilmente è solo un’affezione virale destinata ad autolimitarsi nel tempo. Saluti.

  22. Anonimo scrive il

    salve dottoressa, la ringrazio per avermi risposto. Si il mio medico mi ha prescritto gli esami. tuttavia ci sono altre anomalie come il BETA e GAMMA alti e anche l’ALBUMINA BASSA. sono anche questi valori non gravi o hanno un certo spessore nella salute? sono legati al fegato?
    ci tengo a precisare che ho 25 anni e se puo essere utile utimamente sto seguendo una terapia per combattere i condilomi di hpv presi a marzo, con una pomata di imoquimod. Non so se c’è un collegamento.
    grazie

  23. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
    Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

    Buongiorno, verosimilmente sono alterazioni legate al malessere che ha avuto, tuttavia io ripeterei emocromo e protidogramma tra qualche settimana per conferma. saluti

    1. Anonimo scrive il

      salve dottore, grazie per la risposta. quindi queste alterazioni suno dovuti dal papilloma virus o dal farmaco che sto applicando nella zona colpita?

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Molto probabilmente sono dovute al malessere che sta avendo, ripetendole a guarigione avvenuta ne avremo conferma.

    3. Anonimo scrive il

      ma il papilloma virus tende a guarire da solo e non c’è un tempo definito, non posso certo avere queste alterazioni fino alla fine del virus. in oltre se ci fosse una correlazione non avrei dovuto avere queste alterazioni da quando ho contratto questi virus? a maggio feci il test con l’avis e risultò tutto molto bene.
      grazie

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Non facevo riferimento all’HPV, ma allo stato febbrile (parainfluenzale?) di questi giorni.

    5. Anonimo scrive il

      buonasera dottore, ah ecco, infatti non capivo. ma io ho fatto gli esami per capire il motivo della febbre. quindi non dipende da questi fattori?

    6. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il