Valori Normali

  • Uomini
    • Inferiore ai due anni: 14-466 ng/ml
    • 2-12 anni: 7.4-243 ng/ml
    • Adulti: 0.7-19 ng/ml
  • Donne
    • Inferiore ai due anni: <4.7 ng/ml
    • 2-12 anni: <8.8 ng/ml
    • 13-45 anni: 0.9-9.5 ng/ml
    • Superiore a 45 anni: <1.0 ng/ml

Fonte: Mayo

Età (anni) AMH Mediana (ng/ml) AMH Media (ng/ml)
24 3.4 4.1
25 3.2 4.1
26 3.2 4.2
27 2.9 3.7
28 2.8 3.8
29 2.6 3.5
30 2.4 3.2
31 2.2 3.1
32 1.8 2.5
33 1.7 2.6
34 1.6 2.3
35 1.3 2.1
36 1.2 1.8
37 1.1 1.6
38 0.9 1.4
39 0.8 1.3
40 0.7 1.1
41 0.6 1.0
42 0.5 0.9
43 0.4 0.7
44 0.3 0.6
45 0.3 0.5
46 0.2 0.4
47 0.2 0.4
48 0.0 0.2
49 0.1 0.1
50 0.0 0.0

Fonte: Fertility and Sterility Pages 747-750, February 2011 (via antimullerianhormone.net)

Grafico con andamento dell'ormone antimulleriano (pmol/l)

Andamento ormone antimulleriano con unità di misura pmol/l

Fonte: rmanji.com

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

L’ormone antimulleriano (AMH) è una glicoproteina rilevabile nel sangue, che tuttavia si presenza in modo sensibilmente differenze nei due sessi:

  • nell’uomo viene prodotto dai testicoli e le concentrazioni sieriche sono elevate prima dei 2 anni di età, per poi diminuire progressivamente fino alla pubertà, quando si registra un forte calo;
  • nella donna viene prodotto dalle cellule ovariche (follicoli); le concentrazioni sono basse nelle bambine fino alla pubertà, quando aumentano sensibilmente per poi stabilizzarsi in età adulta; da quel momento le concentrazioni diminuiscono gradualmente e lentamente durante tutta la vita della donna, in proporzione alla quantità di follicoli rimasta. Di norma l’ormone antimulleriano non è più rilevabile nelle donne in menopausa.

Nel resto del presente articolo ci riferiremo sempre all’organismo femminile, in quanto generalmente l’analisi nell’uomo è ristretta a casi più rari e specifici.

Poiché la quantità circolante è sempre proporzionale al numero di follicoli che la donna ha ancora a disposizione, la sua analisi rappresenta un ottimo indicatore della cosiddetta riserva ovarica, ossia del numero di follicoli ancora a disposizione: è inoltre indipendente dalla fase del ciclo mestruale, da una gravidanza in corso e dall’eventuale assunzione della pillola contraccettiva.

Studi effettuati in cliniche per il trattamento dell’infertilità hanno dimostrato che le donne con più alte concentrazione di ormone antimulleriano hanno una miglior risposta alla stimolazione ovarica e tendono a produrre ovociti più recuperabili rispetto alle donne con bassi o non rilevabili AMH.

Nelle tecniche di riproduzione assistita il valore dell’AMH può quindi essere usato predire

  • tasso di fecondazione,
  • numero e qualità degli embrioni,
  • probabilità di aborto

ed altre stime ancora, tuttavia mancano tuttora intervalli di riferimento numerici per avere previsioni accurate. Ricordiamo infine che l’età rimane uno dei fattori chiave per la valutazione della fertilità. L’esame dell’ormone antimulleriano è in grado di rilevare delle possibili difficoltà in più rispetto all’età della paziente (valori bassi), ma non vi è alcuna prova che “buoni” risultati (valori alti) significhino una maggiore fertilità prevista in base all’età.

Valori molto alti possono inoltre indicare un rischio di iperstimolazione in caso di fecondazione assistita.

Provetta con la scritta AMH test

iStock.com/jarun011

Interpretazione

Donne con valori molto bassi di ormone sono in menopausa o dispongono di una riserva ovarica trascurabile (insufficienza ovarica); questo significa che nella ricerca di gravidanza con metodi naturali più è basso il valore di AMH è più sarà difficile rimanere incinta, perché i follicoli a disposizione sono ormai pochi (la concentrazione diventa pressoché nulla circa cinque anni prima dell'ultimo flusso mestruale). Il valore deve tuttavia essere interpretato anche in considerazione dell'età della donna, in quanto valori buoni oltre una certa età non garantiscono più grandi possibilità di gravidanza (in altre parole l'età rimane un fattore indipendente e fondamentale).

Mentre non sono ancora state stabilite le concentrazioni di AMH ottimali per predire la risposta alla fecondazione in vitro, è dimostrato che concentrazioni tipiche della menopausa (0-0,6 ng/ml) indicano una riserva ovarica assente o comunque insufficiente: proporzionalmente all'età del paziente in questi casi la stimolazione ovarica rischia di fallire e la maggior parte specialisti consigliano di valutare l'ovodonazione (non permessa in Italia). Al contrario, se le concentrazioni nel siero superiori a 3 ng/ml, il rischio è di ottenere un'iperstimolazione ovarica e quindi il ginecologo userà stimolazioni ormonali non aggressive.

Nei pazienti affetti dalla sindrome dell'ovaio policistico le concentrazioni di AMH possono essere da 2 a 5 volte più alti rispetto ai valori di riferimento: in questi casi spesso ci si trova con cicli anovulatori ed irregolari.

Come tutti i test di laboratorio l'ormone antimulleriano da solo raramente è sufficiente per la diagnosi ed i risultati devono essere invece interpretati alla luce del quadro clinico globale con gli altri risultati degli esami, per esempio

  • ecografia ovarica (in applicazioni di fertilità),
  • ecografia addominale o testicolare (applicazioni di funzioni di intersessualità/testicolari),
  • rilevazioni di steroidi sessuali (estradiolo, testosterone, progesterone), ormone follicolo-stimolante (FSH), inibina B (per la fertilità), e di inibina A e B (per il work-up del tumore).

Se questa è la teoria, la pratica può in realtà riservare delle sorprese; molti ginecologi consigliano infatti sempre grande prudenza nell'interpretazione di AMH, FSH e inibina, in quanto è esperienza diffusa che anche donne con valori "non buoni" possano rimanere incinta (come dimostrano alcuni importanti lavori in letteratura).

Tuttavia si noti che una bassa riserva ovarica, caratterizzata da bassi valori di ormone antimulleriano, potrebbero anche essere legati a maggiori difficoltà di portare a termine la gravidanza (per una ridotta qualità degli ovociti).

Valori Bassi

  • Insufficienza ovarica
  • Menopausa

Valori Alti

  • Ovaio policistico

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

  • La sindrome dell'ovaio policistico potrebbe essere causa di valori elevati, così come alcune forme di tumori ovarici.
  • L'esito non viene invece alterato dal ciclo mestruale.

 

Quando viene richiesto l'esame

L'esame è utile per la valutazione di:

  • un'eventuale menopausa,
  • stato delle ovaie, tra cui lo sviluppo del follicolo, riserva ovarica e la risposta ovarica, come parte di una valutazione di protocolli di infertilità e riproduzione assistita,
  • funzione ovarica in pazienti con sindrome dell'ovaio policistico,
  • neonati con genitali ambigui e di altre condizioni di intersessualità,
  • funzione testicolare nei neonati e nei bambini.

Viene inoltre richiesto nell'ambito della diagnosi e monitoraggio di pazienti con alcune forme di tumori ovarici.

Preparazione richiesta

Non è richiesta alcuna preparazione per l'esame.

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante:

Revisione a cura del Dr. Guido Cimurro (fonti principali utilizzate per le analisi http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill).

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo scrive il

    Non sono troppo giovane per fare fecondazione assistita? Sono un po’ demoralizzata. Gine dice che antimulleriano è basso per la mia età e può portare aborto ma io non capisco cosa c’entra?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Purtroppo il problema è che nonostante la giovane età il valore dell’AMH basso ci porta a pensare che sia assolutamente necessario accelerare i tempi per evitare di trovarci in situazioni ancora più difficili, per questo la ginecologa ha consigliato di rivolgersi a un centro PMA.

      Consideri che potrebbe comunque essere provato prima un approccio non particolarmente invasivo come la IUI, non pensi subito a un’inseminazione artificiale in provetta.

    2. Anonimo scrive il

      Buon giorno..io ho 31 anni e i miei valori sono 1.1 ..c’è qualche cura per arrivare ai valori normali per la mia età???

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Purtroppo che io sappia non esistono cure per far aumentare questo valore.

    4. Anonimo scrive il

      Salve dottore
      ho 34 anni e da i miei esami risulta un amh di 2,5 ng/ml. Seguendo i suoi valori dovrei essere ancora nella norma ma nel referto c’è scritto che da 0 a 3.1 sarei in menopausa non riesco a comprendere. Il range di riferimento nel mio caso va da 0 e 9,13 e segue il metodo elisa secondo i nuovi valori dal 2/8/2014… che significa?

    5. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Buongiorno. A mio avviso il valore di ormone antimulleriano è all’interno del range di normalità valutato per la sua età. saluti

    6. Anonimo scrive il

      Salve dottore
      scusi per l’insistenza anche io come lei penso di essere nel range di normalità ma il referto usa questo metodo elisa di seconda generazione (valido da agosto 2014)che sinceramente non riesco a comprendere e a trovare altrove . E’ scritto che la scala di riferimento va da 0 a 9,13 e che fino a 3.1 la persona risulta in meno pausa… com’è possibile? gli ng/ml di riferimento non dovrebbero essere uguali per tutti? cos’è questo “metodo elisa ” che viene usato?

    7. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Potrebbe essere relativo alla taratura dello strumento, raccomando quindi di fare riferimento al ginecologo.

  2. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore,
    io ho appena ritirato gli esami del sangue ed è emerso che ho l’ormo anti-mulleriano alto (6.2) rispetto al valore di riferimento pari a 5.0. Questo piu essere sintomatico di qualche malattia o dare la spiegazione alle difficoltà nella ricerca della gravidanza (un anno e mezzo di tentativi)?
    La ringrazio in anticipo e porgo un cordiale saluto
    Cristina

  3. Anonimo scrive il

    ho 43 anni ed ho il valore dell’ormone antimulleriano pari a 1,62 volevo sapere se sono ancora in condizioni di poter avere un figlio…. grazie

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Buonasera, non è un dosaggio ottimale, certo non è il solo indice da valutare per capire quali siano le possibilità, può comunque provarci e se non dovesse riuscire parlerei col ginecologo. Saluti.

  4. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore ho quasi 28 anni ho fattore l esame ormone antimulleriano ed è 1.30 come risulta?

    1. Anonimo scrive il

      FSH 6.90 LH 6.26 BETA ESTRADIOLO 48 PROGESTERONE 0.30 PROLATTINA 12.9 TESTOSTERONE 15.62

  5. Anonimo scrive il

    Volevo sapere se questi valore possono influenzare una gravidanza perché è da due anni che proviamo? Questi ultimi esami li ho fatti al 3 giorno dal ciclo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      I valori del secondo intervento sono tutti buoni, ma avrei bisogno di conoscere i valori di riferimento dell’ormone antimulleriano per poterle rispondere su quello.

    2. Anonimo scrive il

      0.75- 6.8 gli porgo queste domande perché è da due anni che cerchiamo un figlio e sto facendo delle analisi

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il valore non è eccezionale, ma dovrebbe essere ancora compatibile con una gravidanza naturale.

    4. Anonimo scrive il

      La ringrazio infatti sto approfondendo altri esami con il mio ginecologo vedremo.. buona serata

    5. Anonimo scrive il

      Buongiorno dottore ho fatto altro analisi al 7 giorno dal ciclo PRL 7.82 FSH 4.19 LH 3.68 E2 108 progesterone 0.35 tsh 1.42 ft3 3.11 ft4 1.05 come le sembrano?

    6. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sembra una situazione ottimale, ma ovviamente al ginecologo l’ultima parola.

  6. Anonimo scrive il

    Sera dottore sto cercando un figlio ho 41 anni da sei mesi ho il ciclo irregolare fatto tutti esami ormone antimulleriano – 0.14 grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Purtroppo sembra davvero basso, il ginecologo cosa ne pensa?

    2. Anonimo scrive il

      Domani ho la visita ma pensa lei che facendo punture di ormone possa salire l ormone? Vorrei una gravidanza

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      20,8 sembra un valore elevato se è stato dosato al terzo giorno di ciclo, quindi in fase follicolare, ma bisognerebbe sapere l’unità di misura e i valori di riferimento del laboratorio; l’inseminazione potrebbe essere una valida alternativa, il ginecologo saprà sicuramente raccomandare ciò che è più adatto in base al suo quadro clinico completo. In bocca al lupo!

  7. Anonimo scrive il

    buona sera,
    volevo un ‘informazione riguardate l’esito dell’esame anti mulleriano 4.94 il valore massimo dovrebbe essere 4.20
    dovrei preoccuparmi è per questo che non riusciamo ad avere un bambino? ci stiamo provando da un anno e mezzo (ho 30 anni)
    grazie

    1. Anonimo scrive il

      Per ora non ho approfondito la cosa mercoledì ho la visita al centro di infertilità
      Potrebbe essere questa la causa di un insuccesso di gravidanza?

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sì, è possibile, e spiegherebbe questo valore elevato dell’AMH.

    3. Anonimo scrive il

      dimagrendo non credo sia il mio caso x fortuna…vedremo cosa dirà il medico mercoledì sperando di trovare la soluzione

    1. Anonimo scrive il

      4,94 ma fatto al 4 giorno anche l antimulleriano. ..ho delle possibilità con l inseminazione?

    2. Anonimo scrive il

      L inseminazione l ho fatta a febbraio scorso e sn rimasta incinta poi al secondo mese ho abortito…ora vogli rifarla e mi hanno fatto fare queste analisi..allora dovrei essere fiduciosa anxhe se l antimulleriano non è alto? Ma dipende anche un po’ dall età il valore? Grazie mille

  8. Anonimo scrive il

    Sale ho 33 anni e da un anno e mezzo circa cerchiamo una gravidanza, abbiamo fatto diversi esami tutti nella norma.
    oggi ho ritirato l esito dell’esame AMH 4.58
    Valori di riferimento del laboratorio
    da : 0.08 – 12.6
    Secondo lei è un valore sufficiente considerando l età?
    Grazie

  9. Anonimo scrive il

    Buonasera.
    Potrei sapere come può considerarsi un valore di AMH a 1,93 a 42 anni? (su 0,19-9).
    Grazie

  10. Anonimo scrive il

    Buongiorno,
    Io e la mia compagna dopo 1 anno di tentativi per avere un figlio, dopo un aborto spontaneo ci siamo recati a fare delle analisi. Dal mio spermiogramma risulta una astenozoospermia (io ho 37 anni), mentre oggi sono arrivati quelli antimulleriano della mia compagna (lei ha 32 anni) di seguito i suoi valori:
    1.23
    Ovaio multifollicolare > 4.0
    Riserva ovarica normale 1.3 -4
    Riserva ovarica ridotta 0.7-1.29
    Riserva ovarica fortemente ridotta 0.08-0.69
    Riserva ovarica esaurita <0.008

    Esiste una possibilità di concepimento?
    Vi ringrazio in anticipo

    Cordiali Saluti

    Gianpaolo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Probabilmente il ginecologo vorrà indagare più a fondo, e a lei consiglio una visita andrologica; al termine di questo percorso diagnostico si ragionerà suo margine di miglioramento presente, per valutare se procedere con una ricerca più o meno naturale, oppure se passare a tentativi di procreazione medicalmente assistita.

    2. Anonimo scrive il

      I miei valori sono:
      Volume 5.00 ml
      Aspetto Normale
      Fluidificazione Avvenuta
      Viscosità Lievemente aumentat
      Ph 8.50
      Spermatozoi/ml 22.00
      Spermatozoi totali 110
      Motilità
      Rapidamente progressive 5%
      Lentamente progressive 21%
      Non progressive 5%
      Assente 69%
      Morfologia
      Forme tipiche 21.0
      Forme atipiche 79.0
      Cellule rotonde /
      Leucociti 1.0
      Agglutinazione /

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Una gravidanza naturale dal suo punto di vista probabilmente non è impossibile, ma certamente ci sono problemi di motilità; ne parli con fiducia a un andrologo, potrebbe esserci un qualche margine di miglioramento.

    4. Anonimo scrive il

      La ringrazio per le sue esaustive risposte.E speriamo che si risolva tutto per il meglio.Grazie ancora

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Cosa intende per “pcos” ovaio policistico? non è detto comunque, la diagnosi di ovaio policistico non è certo basata sul valore dell’AMH.

  11. Anonimo scrive il

    Si, ho consultTo tre ginecologhi. Di questi, due sostengono che un valore superiore a 3ng , a prescindere dal,range di riferimento dei laboratoro, e’ indicativo diovaio policistico o cmq di una florida riserva ovarica.,lei che ne pensa?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Esatto, è indicativo, ma da solo non permette una diagnosi.

  12. Anonimo scrive il

    Quindi avere 3 ng in un range da 2 a 5 ng.. o avere 3 ng in un range da 0.16 a 10.6 ng, corrisponde in entrambi i casi ad una buona riserva ovarica? grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sono in entrambi i casi valori buoni, ma l’entità cambia notevolmente.

  13. Anonimo scrive il

    Scusate le troppe domande ma su questo ormone si sentono pareri diametralmente opposti

  14. Anonimo scrive il

    Lo chiedo perche nello stesso laboratorio..che analizza in loco, ho avuto tre risultati diversi..prima 6 poi 3 poi 3.6 ng.. ma come e possibile? il range e da 0.16- 10.6 e ho 26 anni

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      A parte questo valore, in passato aveva ricevuto la diagnosi di PCOS?
      In quanto tempo sono stati fatti questi prelievi?

  15. Anonimo scrive il

    Amh rispettivamente a gennaio poi maggio poi luglio di quest anno. Lh e fsh sempre compresi tra 3 e 5, e in rapporto 1:1 al terzo giorno. Dicono cmq che l ovaio ecograficamente e multifollicolare

  16. Anonimo scrive il

    No…tutto nella norma..anzi..peli proprio no.. !! ma non mi spiego come i valori di amh siano cosi diversi tra loro..

  17. Anonimo scrive il

    Ho 40 anni e da un anno cerchiamo una gravidanza.
    Devo sottopormi ad una isteroscopia a causa di un piccolo polipo e una piccola stenosi.

    L’esito degli esami sono:

    TSH – 2.08 microun./ml
    LH – 4.5 miu/ml
    FSH – 8.1 miu/ml
    ESTRADIOLO – 43. pg/ml
    AMH – 5.8 (ng/ml) valori rif. (0.84-9.52)
    PROGESTERONA – 12.80 ng/ml valori rif. (3.34-25.56)

    *Nei prossimi giorni devo fare l’esame per riserva ovarica

    Lei che ne pensa?

    Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Ottimo, il progesterone è conferma di avvenuta ovulazione e gli altri valori sembrano buoni.

    2. Anonimo scrive il

      Grazie dottore,
      ma secondo lei il polipo e la stenosi possono essere la causa per la quale non rimango incita? Sarebbe il caso di cercare un specialista in infertilità già che ne ho 40 anni e cerco una gravidanza da 8 mesi? Sarebbe il caso di pensare già ad una PMA?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      La stenosi non dovrebbe incidere, il polipo dipende dalla localizzazione.
      In prima battuta anche il suo ginecologo può aiutarla favorendo la fecondazione.

    4. Anonimo scrive il

      Buonasera dottore,
      Ho appena ritirato il referto della conta follicolare realizzato al 5° giorno del ciclo che ha rivelato 7 follicoli antrali ovario sx e 8 ovario dx, cosa ne pensa?
      Due giorni fa mi sono sottoposta alla isteroscopia e il referto dice: ostio ovarico destro regolare apparentemente pervio e ostio sinistro velato, cosa vuole dire?

      Grazie

    5. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Buonasera, la conta dei follicoli non è proprio ottimale, le probabilità di avere una gravidanza comunque ci sono; sull’ostio “velato” dovrebbe chiedere spiegazioni a chi ha fatto l’ecografia, posso ipotizzare che non sia pervio o che non lo sembri, ma solo chi ha visto e valutato può darle una risposta.

  18. Anonimo scrive il

    Buonasera ho 32 anni vorrei sapere se con un valore di 2,13 di AMH potrei avere una gravidanza naturale?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Purtroppo è comune un valore basso anche in giovane età, non significa per forza che non si può concepire però, molte ragazze hanno comunque gravidanze e non sanno di avere livelli piuttosto bassi di AMH, la speranza è l’ultima a morire!

  19. Anonimo scrive il

    Non capisco perche due ginecologhi che lavorano mella pma mi dicono che ho una alta riserva ovarica, visto che supero i 3 ng..

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Attenzione alle unità di misura e ai valori di riferimento, che possono cambiare leggermente tra un laboratorio e l’altro; quando si interpretano gli esami raccomando di fare sempre attenzione a questi due aspetti.

  20. Anonimo scrive il

    Salve dottore,
    ho 31 anni e cerco un bimbo da 1 anno e 5 mesi.
    Da giugno io e mio marito ci siamo rivolti ad un centro di procreazione assistita dove abbiamo fatto 3 tentativi di IUI più uno non portato a termine.
    Il primo tentativo è iniziato con 75 unità di puregon a sera per una settimana ed ho prodotto sei ovuli per cui non hanno proseguito.
    Poi ho fatto 33,3 unità di puregon a sera per una settimana, due ovuli, gonasi 5000,trasferimento andato a buon fine ma nessuna gravidanza.
    Il secondo tentativo ha seguito il primo con stessi parametri e risultati.
    Il terzo ho fatto gonal f 37 unità a sera per una settimana, un ovulo soltanto e gonasi 5000.trasferimento spermatozoi in numero non ottimale per cui sono certa che lunedì arrivi il mestruo.
    Nulla da obiettare al centro, tranne la poca umanità e il fatto di non essere chiari sulla mia situazione.
    Le spiego: dopo i dosaggi ormonali mi hanno detto di avere un AMH non ottimale e basta, ma non sono scesi nei dettagli ed io penso spesso a questo.
    Ho fatto gli esami in maggio al secondo gg di ciclo ed i valori erano questi:
    Estradiolo 48 pg/ml
    Fsh 7 mUI/ml
    Lh 5,7 mUI/ml
    Prolattina 24,4 ng/ml

    Amh in un altro laboratorio con risultato 15, 07 PMol/l
    Cosa vuol dire? Non trovo tabelle che indicano la fertilità in picomoli, solo si esprimono in ng/ml
    L’amh dice solo che andrò prima in menopausa o altro?

    La prego, riesce a dirmi qualcosa in più?

    La ringrazio per la sua disponibilità

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo) scrive il

      Buonasera, l’ormone antimulleriano è proporzionale al numero di follicoli che la donna ha ancora a disposizione per cui è un indicatore della cosiddetta riserva ovarica. Effettivamente solitamente i risultati sono espressi in ng/ml. Ma il risultato di un precedente controllo di questo ormone che valore riportava? E nelle ultime analisi non ci sono dei valori di riferimento? saluti

    2. Anonimo scrive il

      Non le ho più ripetuto, è il caso di rifarlo? Il tsh cone lo trova?
      Graxie ancora

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Il grafico in alto è in pmol/l e onestamente il valore mi sembra ottimo; soffre di ovaio policistico (anche se dal rapporto LH/FSH mi sembra di no)?

  21. Anonimo scrive il

    Ho guardato ed effettivamente mi sembrava fossi nel range, ma allora cosa non funziona? ?
    Ovaio policistico no, per fortuna

    1. Anonimo scrive il

      Ho provato a fare la conversione dell’amh in ng/ml attraverso un fattpre di conversione trovatp sui forum ed il risultato è 2,11 quindi boh, non so se è corretto

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Sembra uno di quei casi di infertilità inspiegata; valuterei con il centro se insistere con la IUI (potrebbe valerne la pena) o se provare con metodi più invasivi come la FIVET.

  22. Anonimo scrive il

    Buongiorno,

    dottore ho 37 anni e ho ritirato adesso gli esiti dell esame del sangue..
    Il risultato è ormone antimulleriano 0,35 il range parte da 0,03 fino a 7,15, mi chiedevo se devo preoccuparmi molto oppure ho ancora speranze per una gravidanza??

    GRAZIE MILLE

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo) scrive il

      Salve, è comunque possibile, ma molto poco probabile una gravidanza in modo naturale; sentirei ovviamente il parere del ginecologo.

  23. Anonimo scrive il

    Buongiorno dottore,

    ho 36 anni ed ho rilevato questi valori:

    Antimulleriano 0,2mg/ml (intervallo di riferimento 2-5, metodica CIMIA).
    Valori in terza giornata : FSH 6,9, LH 6, prolattina 17, 17 beta estradiolo (E2) 125,4
    La tiroide era molto alta (TSH 27) a maggio e dopo averla curata si è normalizzata a TSH 1,24 e FT4 1,31.

    In sintesi tutti gli esami che sto portando avanti per raggiungere una gravidanza sono ok tranne l’antimulleriano. In che modo/con che approfondimenti posso cercare di capirne la cause e trovare un eventuale rimedio per compensare? PS: ho eseguito anche esami genetici (cariotipo ed xfragile e tutto ok).
    grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista)
      Dr. Guido Cimurro (farmacista) scrive il

      Purtroppo temo che non ci sia modo di approfondire o trattare quel valore; il ginecologo è possibile che suggerisca una ripetizione, in certi casi ho con sorpresa ascoltato segnalazioni di donne che hanno trovati variazioni anche importanti nel tempo (tuttora poco spiegabili).

  24. Anonimo scrive il

    Buonasera ho appena ritirirato esito AMH 1,6 ho 31 anni e siamo in attesa per la fivet e basso?

  25. Anonimo scrive il

    Buongiorno ho appena ritirato gli esiti volevo sapere se possono andare bene ho se ci sono dei problemi ho 39 anni il primo genmaio 40 ho avuto un aborto al 4 mese ho fatto l’esame dell’ormone antimulleriano ed é risultao 1,75 la P-Glucosio 85 S-FSH 5,1 S-LH 4,3 S-ESTRADIOLO 76,2 e infine la S-PROLATTINA 12,6 la prego mi dica se vanno bene grazie

La sezione commenti è attualmente chiusa.