Valori Normali

Valori compresi tra 3.6 e 5.2 mmol/l (o mEq/l)

Fonte: Mayo

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

Il potassio (simbolo chimico K) è uno dei più importanti elementi presenti nel nostro corpo; alterazioni della quantità circolante nel sangue possono diventare causa di conseguenze anche gravi, perché si tratta di un elettrolita (ovvero dissolto nel liquido in forma di ione) fondamentale per il corretto funzionamento delle cellule nervose e muscolari, in particolare di quelle del cuore.

Viene introdotto attraverso cibo e bevande ed escreto principalmente con l’urina, al fine di mantenere le concentrazioni complessive nell’intervallo di normalità.

I livelli circolanti sono strettamente correlati a quelli del sodio e, se la concentrazione del sodio diminuisce, quella del potassio sale.

Una grave diminuzione dei valori è caratterizzata da sintomi quali:

Gli effetti cardiaci della carenza includono

  • tachicardia,
  • altre anomalie della conduzione cardiaca evidenziabili con l’elettrocardiogramma,
  • fino all’eventuale arresto cardiaco.

L’ipopotassiemia (o ipokaliemia, i termini medici usati per descrivere la condizione caratterizzata da valori bassi di potassio) può verificarsi in caso di

Valori alti (iperpotassiemia o iperkaliemia) causano invece la comparsa di

  • confusione mentale,
  • debolezza,
  • intorpidimento e formicolio delle estremità (per esempio mani e piedi),
  • debolezza dei muscoli respiratori,
  • paralisi flaccida degli arti,
  • rallentamento del battito cardiaco (bradicardia)
  • e infine l’arresto cardiaco.

L’iperkaliemia può essere causata da:

Fotografia con i principali alimenti ricchi di potassio

iStock.com/13-Smile

Interpretazione

Valori bassi

Valori inferiori a 3.0 mmol/l sono di solito accompagnati dalla comparsa di marcati sintomi neuromuscolari e sono la prova di una carenza severa; concentrazioni più basse di 2.5 mmol/l sono potenzialmente pericolose per la vita.

Tra le cause principali ricordiamo:

  • insufficiente apporto con la dieta;
  • eccessiva perdita di acqua, che “svuota” il corpo dello ione, per esempio in seguito a:
  • alcuni farmaci, come per esempio specifiche classi di diuretici,
  • malattie genetiche.

Valori alti

Valori troppo elevati rappresentano un’emergenza medica, in particolare se l’aumento avviene molto rapidamente. A valori più alti di 6.0 mmol/l i sintomi sono in genere evidenti e insorge il rischio di un esito fatale; quando le concentrazioni di potassio diventano superiori a 10.0 mmol/l la morte è pressoché certa.

Tra le cause principali ricordiamo:

  • aumentato apporto di potassio (pressoché impossibile da fonti alimentari, si fa quindi riferimento a casi particolari come l’infusione in endovena o un’intossicazione con farmaci/integratori),
  • fuoriuscita di potassio dalle cellule:
    • distruzione cellulare (traumi, ustioni, …),
    • acidosi, per esempio come complicazione del diabete,
    • ipoinsulinemia,
    • sforzo fisico eccessivamente intenso,
    • effetti collaterali da farmaci (digitali, β-bloccanti, …),
  • ridotta eliminazione:

Valori Bassi
(Ipopotassiemia, ipokaliemia)

  • Acidosi renale
  • Alcalosi
  • Diarrea
  • Febbre
  • Fibrosi cistica
  • Intossicazione da salicilati
  • Iperaldosteronismo
  • Ipotermia
  • Malassorbimento
  • Malattie del fegato
  • Malnutrizione
  • Sindrome di Cushing
  • Stenosi ipertrofica del piloro
  • Stress
  • Tumore
  • Ustioni
  • Vomito

Valori Alti
(Iperpotassiemia, iperkaliemia)

  • Acidosi
  • Anemia falciforme
  • Diabete
  • Eccesso di potassio
  • Insufficienza renale
  • Ipoaldosteronismo
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Morbo di Addison
  • Necrosi
  • Nefrite

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

I livelli possono essere falsamente aumentati da una serie di circostanze inerenti la raccolta dei campioni e il trattamento degli stessi, ad esempio se un paziente sta alternativamente stringendo e rilassano il pugno, il livello nel sangue può aumentare. Se i campioni di sangue tardano a raggiungere il laboratorio o se le provette contenenti il campione vengono sottoposte a scuotimento vigoroso, lo ione potrebbe fuoriuscire dai globuli rossi e passare nel plasma, falsando così il risultato.

Alcuni farmaci come i cortisonici, agonisti beta-adrenergici, antagonisti alfa-adrenergici (ad esempio, Catapresan®), antibiotici (ad esempio, gentamicina, carbenicillina), e l’agente antimicotico amfotericina B possono causare la perdita di potassio.

Quando viene richiesto l'esame

Le analisi del potassio nel sangue sono importanti nella diagnosi e nel trattamento dei pazienti con ipertensione, insufficienza o compromissione renale, insufficienza cardiaca, disorientamento, disidratazione (ad esempio da vomito e/o diarrea profusa e persistente).

Ulteriori circostante in cui può venire richiesto l’esame sono:

  • Controllo di routine
  • Aritmia cardiaca
  • Pazienti in trattamento con diuretici o in dialisi
  • Verifica del trattamento dell’efficacia di somministrazione di farmaci contenti potassio
  • Controllo dei pazienti con ipertensione che hanno problemi ai reni o alle ghiandole surrenali
  • Controllo degli effetti della nutrizione parenterale totale sui livelli di potassio.

 

Preparazione richiesta

Per il dosaggio dello ione non è richiesta alcuna preparazione.

Altre informazioni

Alimenti e cibi ricchi di potassio

Bassi livelli di potassio possono essere il risultato di un aumento della perdita urinaria causata da alcuni farmaci diuretici prescritti allo scopo di prevenire la ritenzione idrica. Per compensare questa perdita i medici suggeriscono di mangiare cibi ricchi di potassio, come ad esempio

  • banane,
  • melone,
  • pompelmo,
  • arance,
  • pomodori,
  • meloni,
  • zucche,
  • patate,
  • legumi
  • noci e semi in genere.

Articoli ed approfondimenti

Importante

Revisione a cura del Dott. Roberto Gindro (fonti principali utilizzate per le analisi http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill).

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


Commenti, segnalazioni e domande

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.
Leggi le condizioni d'uso dei commenti.
  1. Anonimo -

    saro breve perche sto male ma ho gia letto diverse volte i suoi pareri e mi ha convinto tantissimo . avanti con il sito e complimenti a presto

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Grazie di cuore!

  2. Anonimo -

    so no un paziente operatp circa due mesi fa’ di stabilizazzione vertebrale, acausa di fratture vertebrale dorsale ,causa ostioporosi.ho problemi alla respirazione edolori atroci ,15 giorni fa’ acausa di abusi da fans sono finito in ospeale per una forte infezzioneche nonsi sa dove,pcr 265.mi hanno dato per terapia antibiotici per 10 gg,li esami sono rientrati, ma al controllo successivo è spuntato fuori il potassio alto.in atto continuo a respirare male, ed ho grampi ai piedi, cosa debbo fare? grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Mi dispiace, ma è una situazione delicata e complessa e non me la sento di esprimere giudizi.

  3. Anonimo -

    Ho un valore di presenza del potassio nel sangue di 5,5 mmol/l. Tutti gli altri valori di un esame di routine sono perfetti. Il mio medico non s’è mostrato preoccupato e mi ha detto che è sufficiente ridurre gli alimenti con alto contenuto di potassio.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Valori di riferimento?

    2. Anonimo -

      Cosa s’intende per ‘valori di riferimento’?

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      I due numeri di fianco al risultato.

    4. Anonimo -

      Il risultato come detto è 5,5 – valori di riferimento: 3,6 – 5,0 mEq/I

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Confermo, non è un valore che desti preoccupazione.

    6. Anonimo -

      Grazie!

    7. Anonimo -

      …e quale sono i valori che iniziano a farci preoccupare?

    8. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Dipende dal contesto, in questo caso il medico aveva escluso problemi, probabilmente perchè il paziente era altrimenti sano.

  4. Anonimo -

    lascio un feedback generale
    secondo me sarebbe utile una pagina generale con l’elenco in ordine alfabetico di tutte le schede disponibili.
    vedo che c’è la ricerca, ma così è possibile fare una ricerca avendo in testa la parola, e non altro.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Ottimo, verrà implementata, grazie mille!

  5. Anonimo -

    Gentilissimo Dottore, Ho visto per caso il sito, visto che commentate sui valori ematici di sodio e potassio.e riguardando i miei esami,fatti nel gennaio 2013, vedo che il sodio è 225-val di rif. da 0- a 90. il potassio 115-val.di rif. 0- 40… non capisco perché il medico non mi ha detto nulla. Si è soffermato sulla vit.b.12 i valori erano bassi , ma ho appena rifatto l esame e il valore è salito.. La sett. pross vado dalla mia dottoressa, e lo farò presente, mi devo preoccupare? Ormai è passato più di un anno. Grazie Maria

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Ha ripetuto anche gli elettroliti (sodio e potassio)?

  6. Anonimo -

    Salve,se x cortesia puo darmi parere su situaz mamma.Da quasi un mese hanno trovato sodio basso 116,stava male,vomito,confus mentale,
    decolezza,dolori ganbe.dopo 3 sett flebo salito 126.Ok valore urine 24.ok tutti altri valori.niente eco addom,ne renale,avendo epatite c cronica e insuf remale(creatin 1.20).ok valori tiroide.Non capiscono causa.Ha potassio urine 24 basso 7. cosa potrebbe fare ancora?Ecg ok…Grazie mille.Eli

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Mi dispiace, ma purtroppo non sono in grado di aiutarla.

  7. Anonimo -

    Con un valore di potassio 6.3, mi sono sottoposta a cardiogramma e test da sforzo, il battito del cuore è regolare e tutto OK. devo preoccuparmi?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Probabilmente no; il suo medico cosa ne pensa?

  8. Anonimo -

    Mio suoceri a il valore del potassio alto 6,8 cosa dobbiamo fare, ci puo gentilmente rispondere317\14grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Lo ha già segnalato al medico?

  9. Anonimo -

    Si ci siamo messi in contatto con la nefraloga e ci ha detto il da farsi grazie per la sua gentile risposta 01814

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Ottimo.

  10. Anonimo -

    Mia madre ha il potassio a 6,01 e molto??

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Valori di riferimento del suo laboratorio?

  11. Anonimo -

    a seguito di una reazione allergica scatenata dall’aver mangiato sushi (orticaria, edema, perdita di coscenza, ipotensione 80/40) al pronto soccorso mi hanno fatto le analisi del sangue ed è emerso un valore del potassio pari a 2.9.
    La dottoressa di guardia mi ha allertato sul rischio aritmia, voleva somministrarmene tramite flebo ma ho rifiutato il trattamento per impegni urgenti.
    A causa della dieta che devo seguire in quanto intollerante a numerosi alimenti, i cibi definiti come “ricchi di potassio” mi sono proibiti quindi sto integrando con 2 polase al giorno.
    Secondo lei quando dovrei rifare le analisi per controllare che il valore sia tornato normale? mi consiglia altro tipo di integratore?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Polase è stato prescritto dal medico o è stata una sua scelta?
      Due bustine o due compresse al giorno?

    2. Anonimo -

      sia il medico di base che lo specialista per l’allergia sono in ferie al momento, li consultero la prossima settimana. il polase e’ stato un consiglio del medico al pronto soccorso. Il farmacista invece mi ha consigliato il piu’ economico “potassio e magnesio Bracco”

    3. Anonimo -

      (polase 2 bustine, mentre bracco effervescente 1 al giorno)

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Per ora continui con questo integratore, al ritorno del medico valuterà quando ripetere l’esame ed in base all’esito deciderà se continuare, sospendere o passare ad integrazioni più “importanti”.

  12. Anonimo -

    ma come è possibile che l’infusione di potassio nel sangue determini ipokaliemia?… forse ha sbagliato colonna

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Corretto, grazie mille!

  13. Anonimo -

    salve dottore oggi ho preso i risultati delle analisi e ho il valore del potassio a 5,1 rispetto ai 5,0
    mi devo preoccupare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      A mio avviso no.

    2. Anonimo -

      grazie

  14. Anonimo -

    Salve dottore ho 24 anni venerdi andai in ospedale con un dolore toracico mi fecero l elettrocardiogramma ma tutto bene…era semplice freddezza pero facendomi le analisi hanno risxontrato il potassio alto 6.3 con un valore di riferimento 5.3 non ho mai sofferto di reni mi hanno tenuto una giornata li poi il potassio e abbassato e mi hanno rimandato a casa…volevo sapere il potassioo puo portare dolore toracico…e sexondo lei 6.3 e alto

  15. Anonimo -

    Quando mi hanno tirato il sangue stavo prendendo agumentin puo influire sul potassio alto grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      1. Non dovrebbe causare dolore toracico.
      2. 6.3 è effettivamente un po’ anomalo.
      3. No, Augmentin non influisce.

  16. Anonimo -

    Gentilissino scusate se insisto ma l ansia e tanta…6.3 per lei e troppo alto?? Puo essere causato da alimentazione perxhe prima di andare in ospedale avevo mangiato patatine fritte e wrustel …grazie in anticipo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Probabilmente è stato solo un episodio, se dall’ospedale non hanno suggerito ulteriori approfondimenti direi che può stare tranquillo.

  17. Anonimo -

    Grazie mille e scusate il disturbo..perche poi parlando cn altre persone mi hanno detto che probqbilmente l assunzione di patatine fritte e wrustel prima delle analisi puo aver causato l alzamento di potassio e per una conferma ho contattato lei quindi puo essere stato questo??

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Non ne sono così convinto, ma l’importante è che sia diminuito; sono più propenso a pensare allo stress/ansia del momento.

  18. Anonimo -

    Grazie mille sxusare il disturbo ora sono piu tranquillo essendo che sono un soggetto ansioso ora che mi ha detto che puo essere l ansia sto tranquillo grazieee

  19. Anonimo -

    buona sera, sono stata dal medico di base che mi ha trovato il potassio un po’ alto, strano perché soffro di bulimia e vomito quasi sempre tutto … quindi dovrei averlo basso. I valori di riferimento degli esami è mmol/L 3,4 – 4,5 il mio livello è 4,7. Il sodio è 140 (valori mmolL 136-145) . Ho la thalassemia minor e soffro di connettivite indifferenziata (sotto controllo da 7 anni). Qualche mese fa ho preso delle pastiglie di magnesio, consigliata da un amico, e mi hanno causato problemi di aritmia, ho preso anche paura perché una mattina il mio cuore sembra non voler riprendere … smesso le pastiglie le aritmie sono state sempre meno frequenti. Potrebbe essere questa la causa del potassio alto ?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Mi dispiace, ma è un quadro troppo complesso per le mie competenze.

  20. Anonimo -

    Salve Dr.Cimurro ,
    ho fatto le analisi del sangue ed è risultato che il mio valore del potassio nel siero è di 5,7 rispetto ai valori prestabiliti normali di 3,5-5,1 ,
    ho 54 anni tutti gli altri valori escluso glicemia un po alta a 113rispetto ai valori 70-110 prestabiliti come normali ??
    Secondo lei devo preoccuparmi o fare un ulteriore analisi ??
    prendo regolarmente il Loortan 50mg x la pressione del sangue .

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      1. La glicemia è un campanello d’allarme da non sottovalutare, impone a mio parere cambiamenti nello stile di vita.
      2. Il potassio potrebbe essere aumentato dal farmaco.

  21. Anonimo -

    salve vedo se le è possibile consigliarmi ieri sono stata in pronto soccorso x un forte dolore al torace e formicolio al braccio dato che ho problemi di aritmia mi hanno fatto subito un ECG risultato normale insieme alle analisi del sangue invece oggi il mio medico ha trovato il valore del potassio molto alto 9.5 dicendomi che è da rifare al piu presto spigandomi però che il momento, l ‘ansia, non essere a digiuno possono aver alterato i valori che ne pensa? grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Sì, sono fattori che potrebbero aver influito.

  22. Anonimo -

    salve per cortesia mio marito ha fatto tutti esami dell sangue urine il potasio risulta 5,47 ……invecce di 3,5.-5,3 ,sodio 143 ….invecce 136-146 colesterolo 255…invecce valore ideale 240 ,globuli bianchi 15,2 maschio 4,0-10,5, il dottore ha detto che ha tropo alto il potasio secondo lei quale sono alimenti per fare scendere il potasio grazie mille !

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Onestamente più che il potassio mi colpisce il colesterolo, che è un po’ troppo alto; per il potassio sono stati disposti approfondimenti?

  23. Anonimo -

    Ho trovato nelle analisi periodiche il potassio a 5,2 ( su 3,4 – 4,5) e colesterolo a tot a 6,15 (borderline 5,18 – 6,19) ma con LDL 4,51 (elevato sopra il 4,12). Tenderei a pensare che l’uso di frutta secca e soia per l’apporto proteico in sostiuzione della carne (non eliminata) e latticini abbia influito, ,ma resto spiazzato dal valore del colesterolo. Anche glicemia a 5,9 (su 3,7, – 5,6) e Trigliceridi a 1,72 non sono un buon riscontro al cambio della dieta. Cosa ne pensa?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Peso ed altezza?

    2. Anonimo -

      170 cm per 70-72 chili

    3. Anonimo -

      Corro 1 or per una o due volte la settimana

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Indispensabile puntare alla perdita di peso e, in questo senso, serve cautela con la frutta secca che è nutrizionalmente di alta qualità, ma è molto calorica.

  24. Anonimo -

    Mi hanno diagnosticato iperaldosteronismo dopo alcuni anni di ipertensione, episodi di vomito, frequenti emicranie, assumo regolarmente “spironolattone” da 50mg. Devo prestare attenzione a qualche alimento? Grazie, trovo molto utile questo sito di facile comprensione. Complimenti!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      A meno di non esagerare no, è sufficiente una dieta varia ed equilibrata; limiti il sale da cucina.

    2. Anonimo -

      Grazie!

  25. Anonimo -

    ho fame di aria una piccolissima cisti e polipetto alla coliciste il potassio e risultato piu basso valore di riferimento 3.5 – 5.5 il mio e di 3.4 il mio medico gastroenterologo mi ha dato una cura con il debrum piu deursil piu lucen che ne pensa?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Dovrebbe risolvere.

  26. Anonimo -

    ho potassiemia a 6,0 mEq/dl max dovrebbe essre 5,1 20 giorni fa era 6,2 ho 68 anni h 1,72 per 82 kg in un mese ho perso 9 kg. ( mi sono messo
    dieta) mi sento bene , faccio giornalmente camminate per circa sette km a passo veloce le altre analisi sono tutte nella norma i miei battiti dopo l’ora
    e trenta di passeggiata sono 75 a riposo 60 da quale specialista devo andare per controllo ! ll suo parere? ringrazio e ossequio.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Assume farmaci?

    2. Anonimo -

      triatec da 5mg e cardioaspirina

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Lo specialista che sentirei è l’ematologo, ma ne parli prima con il medico di base, potrebbe essere Triatec a causare l’aumento.

  27. Anonimo -

    Dagli esami effettuati ho riscontrato che la potassiemia è di 5.3 (valori 3.5-5.1)indicati come valori di riferimento ,e Le piastrine PLT 142 ( 150-400),mi devo preoccupare o è tutto nella norma? .Prendo il triatec da 5 ml ( però la prendo per metà ) ,ilvitorin per il colesterolo e la cardioaspirina. Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Vale la pena segnalarlo al medico, che deciderà se approfondire o se ripetere gli esami fra qualche tempo.

  28. Anonimo -

    HO FATTO GLI ESAMI SABATO 28.3.2015 E HO RITIRATO ORA IL RIFERTO….HO IL POTASSIO ALTO (PARAMETRI 3,40 – 4,50)…IO CE L’HO A 4,72..MI DEVO PREOCCUPARE?? IO MI SENTO GIU’ QUESTO PERIODO…SARA’ IL CAMBIO DI STAGIONE E STAVO PRENDENDO DEGLI INTEGRATORI DI MAGNESIO E POTASSIO…DEDUCO CHE DOVREI SMETTERE! POI MI SONO VENUTE DELLE AFTE IN BOCCA…QUINDI COSA IN DEFINITIVA POTREI MANGIARE??

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      1. Sì, sospenderei l’integrazione del potassio (può passare al solo magnesio).
      2. Dieta varia e bilanciata, privilegiando frutta e verdura.

    2. Anonimo -

      GRAZIE MILLE PER LA SUA RISPOSTA COSI’ VELOCE…MI HANNO DETTO CHE CI SONO VERDURE E FRUTTA RICCHI DI POTASSIO…IO VORREI EVITARLI…MI PUO’ GENTILMENTE CONSIGLIARE? IL PESCE LO POSSO MANGIARE?? E SE CARNE…QUALE VA MEGLIO?? RINGRAZIANDOLA INFINITAMENTE LA SALUTO

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Per ora eliminerei solo l’integrazione, onestamente non ritengo che sia necessario eliminare alimenti.

  29. Anonimo -

    Buon giorno a Lei,
    mia mamma che ha 69 anni ha fatto i soliti esami del sangue di routine. Alcuni risultati non sono nella norma ed il medico curante le ha già prescritto un altro prelievo e l’esame delle urine delle 24 ore.
    il medico ha accennato ad una malattia del sangue.
    Le mando i risultati segnati dal laboratorio come “fuori” dai valori di riferimento.
    HCT 46,3% (Valori 36-46), VES I° ora 24 (valori: =500/microlitro), Eritrociti:presenti, Sedimento: molti leucociti, discreto numero di emazie e miceti.
    Grazie mille per una sua opinione,

    1. Anonimo -

      Aggiungo dei valori che ne mio primo mess non sono stati presi.
      VES1à ORA: 24 (valori: inferiore a 15)
      RATIO (PPT) : 0,81 (valori: 0,82-1,18)
      S-POTASSIO: 5,15 (valori 3,5-5,10)
      URINE: MOLTI LEUCOCITI, DISCRETO NUM DI EMAZIE E MICETI
      ERITROCITI PRESENTI
      S-ELETTROFORESI: modesto picco in zona gamma

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Questi valori fanno parte della prima serie di esami, oppure di quelli consigliati in seconda battuta dal medico?

    3. Anonimo -

      Fanno parte tutti della prima serie…
      Grazie mille

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Al di là di una possibile leggera infezione delle vie urinarie non capisco a cosa si riferisse il medico; sintomi?

    5. Anonimo -

      In verità nessun sintomo particolare dichiarato.
      il medico ha chiesto a mia mamma se mangia tante banane.
      Non so…

    6. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Il potassio è in effetti leggermente oltre la norma, ma sono assolutamente ottimista sul fatto che non emergerà nulla; mi tenga al corrente.

    7. Anonimo -

      Certo!
      Grazie mille per il Suo Gentile supporto.
      Simona

  30. Anonimo -

    potassio alto 5,06 con valore di riferimento massimo a 5,1-altri esami regolari e pressione sanguigna 137/82
    ripeterò elettrolisi e esame urine 24/h
    mi devo allarmare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      A mio parere no.

  31. Anonimo -

    Dopo un semplice allenamento in palestra è sufficiente bere acqua. Non serve integrare nulla perché mangiando normalmente si recupera tutto quello che serve. La creatina poi è totalmente inutile. I bibitoni inoltre spesso apportano un mucchio di calorie superflue e dannose. Però vanno molto di moda ;))

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Per un allenamento non agonistico condivido totalmente, salvo i sali minerali, che ritengo davvero utile reintegrare.

  32. Anonimo -

    Gentilissimo Dott, Guido Cimurro, vorrei un consiglio da lei, ieri sono stato in ospedale per un dolore al centro del petto, che si alternava da più di una settimana, mi hanno fatto l’elettrocardiogramma , poi dopo gli enzimi, al fine è risultato tutto bene, tranne il potassio di valore 2,7….mi hanno dato una fiala di potassio per tamponare al momento , mi hanno prescritto una pillola al giorno “KCI-Retard 600 mg compresse a rilascio prolungato potassio cloruro” …Volevo sapere , siccome io soffro di stipsi cronica una stitichezza abbastanza severa, in cui assumo delle erbe che forse non riesce più ad agire come prima dopo cinque anni di trattamento, potrebbe essere le erbe a causare la carenza di potassio? un tipo di erba sembra che si chiama TEKIMA……..Da precisare che non sono un consumatore di frutta e ortaggi…..Grazie e buonaserata.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      No, tenderei ad escluderlo, ma integrando il potassio potrebbe invece trarne beneficio anche l’intestino.

  33. Anonimo -

    Grazie Dott, Cimurro……….gentilissimo .

  34. Anonimo -

    ho ritirato le analisi del sangue :sodio 143,potassio 5,5
    Nelle urine pesi specifico 1026 batteri139
    mi devo preoccupare?

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Valori di riferimento?

  35. Anonimo -

    Ho appena ritirato esiti esami e vorrei sapere se avendo potassio5.17 e colesterolo totale 273 se c’è qualche problema. Grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Il colesterolo merita sicuramente attenzione, quindi lo segnali al medico.

      Valori di riferimento del potassio?

    2. Anonimo -

      5.17

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Questo è probabilmente il risultato, avrei bisogno dei due numeri che trova di fianco.

  36. Anonimo -

    Buongiorno, mia figlia (18 anni) all.inizio di maggio ha contratto la mononucleosi, che si è manifestata con mal di gola e succesivamente orticaria.
    Adesso a distanza di due mesi e mezzo ha fatto gli esami del sangue per controllo dove risulta alterato il potassio 5.25 (rif 3.5-5) mentre sono a posto i valori di sodio 143.8 (135-148) s creatinina 0.70 ((0.50-1.10).
    Adesso non manifesta più sintomi, ha preso antistaminici per quasi tutto il tempo, ha interrotto 10 giorni fa.
    Ha qualche consiglio da darmi. Devo preoccuparmi.
    Grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Non sembra nulla di preoccupante. Il medico cosa ne pensa?

    2. Anonimo -

      Devo portare gli esami al controllo

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      OK, mi tenga al corrente.

    4. Anonimo -

      Ma secondo la sua esperienza un valore così è da tenere sotto controllo ?

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      In assenza di altri sintomi o problemi non credo.
      Assume per caso integratori salini? Mangia molte banane?

    6. Anonimo -

      No non ne assume, ma l’infezione che ha avuto può giustificare una lieve alterazione

    7. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Non mi risulta.

  37. Anonimo -

    Avevo letto che infezioni virali possono alterare i valori

    1. Anonimo -

      Le stato diagnosticato un lieve prolasso della mitrale , scoperta con ecocardiogramma, con modesta aritmia. Le due cose possono correlate.

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Aritmia e potassio potrebbero essere correlati.

  38. Anonimo -

    Buongiorno dott.
    mia mamma di 83 anni le hanno trovato il potassio a 5,9, infatti lei si sente molto stanca, la pressione è bassa: minima 50 / massima 90.
    Il nostro medico di fiducia non mi ha prescritto nessuna cura, sono una tisana per espellere il potassio.
    Mi può consigliare qualche cosa, oppure a che medico è meglio rivolgersi.
    cordiali saluti

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Ematologo.

  39. Anonimo -

    Ho fatto gli esami del sangue e il potassio risulta 5.31 il valore di riferimento é 5.3 mi devo preoccupare?grazie mille

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Probabilmente no, ma il medico potrà valutare più approfonditamente conoscendo il suo caso nel complesso.

  40. Anonimo -

    Salve dottore,

    Hon 40 anni, e ho fatto gli esami di recente ed il potassio e ‘risultato 5,6 mmol/l (valori riferimento 3,5-5,5). Il Sodio e’ 146 mmol/l (135-146). Tutto il resto e’ abbastanza in regola.

    Vivo in Austria, e la mia dottoressa di base non e’ affatto preoccupata (neanche quando glie l’ho segnalato), ma mio fratello, a suo volta medico a Roma, ha detto che la cosa va controllata e non si capacita di questi valori considerando il sano quadro clinico nel complesso.

    Sono andato a prendere esami sangue degli anni passati, e a discapito di risultati abbastanza perfetti, il potassio e’ sempre risultato altino (5,9 a fine 2014, 5,1 nel 2012, 4.6 nel 2011).

    Lei che ne pensa?

    Grazie in anticipo!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Mangia molti alimenti contenenti potassio (banane, …)?
      Assume integratori che lo contengono?

    2. Anonimo -

      Non che io sappia. Di banane ne mangerò’ 5 in un anno. Non sono un gran consumatore di frutta e verdura, ad onor del vero. Con mia moglie cerchiamo di fare una dieta piuttosto bilanciata e variegata. Qualche bicchiere di vino, certamente. Nessun integratore degno di nota, almeno al momento. Godo di discreta salute e cerchiamo di fare anche un po di attivita sportiva, compatibilmente con il lavoro.

    3. Anonimo -

      Aggiungo che il valore di 5,9 e’ stato registrato in concomitanza con una pseudo polmonite per cui ero sotto antibiotici (Augmentin). Essendo un tipo abbastanza allergico ai pollini e (forse, sto controllando) alle istamine, prendo di tanto in tanto farmaci quale gentamicina e beta-gentamicina in pomata per curare dermatiti topiche, e antistaminici per tenere allergie sotto controllo.

      Cordialmente, Marco

    4. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Le ricordo che sono farmacista e non medico, quindi dia il giusto peso alle mie parole, ma sono più in linea con il suo attuale medico di base.

    5. Anonimo -

      Molto gentile, grazie per il consulto “informale”.

  41. Anonimo -

    Buon anno e speriamo che sia buono la mia domanda e io prendo la pasticca per la pressione e ogni volta mi da effetti collaterali ma leggendo il tuo sito o visrto una cosa che a venuta voglia di chiedere se ce una soluzione al di fuori delle medicine pero la mia curiosita e venuta quando se ai carenza di potassio puo influire sulla pressione ma il mio dottore non mi a mai detto di fare degli esami per vedere i valori di potassio come dovrei comportarmi in questo riguardo grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Può provare a farli e verificare, ma è improbabile che una carenza sia tale da causare un aumento di pressione senza altri sintomi.

  42. Anonimo -

    Ho appena ritirato esiti esami e vorrei sapere se avendo potassio 6,11 (valori a rif. 3,5-5,5 ) mi devo preoccupare

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Vale la pena segnalarlo al medico, per valutarlo nel contesto del suo caso specifico.

  43. Anonimo -

    Buonasera,
    Ho 33 anni. Due giorni fa ho avuto febbre tutto il giorno con mal di gola (virale poiché l’ha avuto anche mia figlia). La sera ho preso un Tachidol e dopo 45 minuti mi è partita una tremenda colica biliare, nonostante abbia subito colecistectomia due anni fa. Mi era già capitata una colica simile dopo una giornata passata con virus gastrointestinale e il gastroenterologo mi aveva raccomandato di andare in PS se fosse successo di nuovo, e così ho fatto. In ospedale la colica è stata sedata e confermata dalle analisi (Ast e alt alte), ma mi hanno trattenuta per farmi una flebo di potassio poiché i valori erano bassi: 2,9 (rif. 3.3/5), mentre avevo il cloro alto (114, rif. 95/108).
    Questa coppia di valori è riconducibile allo stato influenzale o può essere dovuto agli effetti collaterali gastrointestinali (principalmente fatica a mangiare e diarrea) che sto avendo col Topamax, quindi plausibilmente sono cronici?
    Grazie.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      1. Tachidol per un po’ di mal di gola mi sembra francamente eccessivo.
      2. Il potassio basso è probabilmente da riferire alla diarrea (per questo si consiglia sempre di integrare i sali minerali in caso di diarrea), mentre il cloro alto fatico di più a spiegarmelo in questo modo. Il medico cosa ne pensa in proposito?

  44. Anonimo -

    Buonasera,
    Dopo essermi recata in ps per un dolore fortissimo allo stomaco mi hanno eseguito le analisi del sangue ed è tutti nella norma tranne il valore del potassio pari a 3.2. La diagnosi è stata gastrite acuta dovuta ad un momento di forte stress. Ora volevo capire. È un valore troppo basso? Come devo comportarmi?
    Grazie in anticipo

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Valori di riferimento del laboratorio?

    2. Anonimo -

      3.5-5.0

    3. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Lo segnali al medico di base, probabilmente consiglierà una leggera integrazione.

    4. Anonimo -

      Ma scusi se chiedo, l’ansia e lo stress influiscono su questo minerale?

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      A mio avviso no.

  45. Anonimo -

    Buon giorno .Ho 47 anni ieri ho costato che nella mie analisi del sangue mi è stato segnalato il potassio in Po alto (5.60 con valori di rif 5.30).Premesso che 5 anni fa sono stato operato di minibaypass gastrico x una obesità grave, volevo sapere se ceratcorrelaxione con l’intervento o al mio stile di vita fatto di ansie e stress.assumo sereupim (mezza pastiglia al giorno)..grazie

    1. Anonimo -

      Scusi dottore dimenticavo, il mio lavoro x ora mi porta in giro x il mondo su navi passeggere come tecnico di bordo e non le dico lo stress tra fuso orari e vivo molto elaborati..

    2. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      No, non dovrebbe essere correlato. Assume farmaci.

    3. Anonimo -

      Sereupim da oramai 15 anni (mezza al di)..e basta

    4. Anonimo -

      Valori preoccupanti e cosa mi consiglia

    5. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Non dovrebbe essere il farmaco; il valore non è altissimo, quindi niente panico, si limiti a segnalarlo al medico.

  46. Anonimo -

    BUONA SERA DOTTORE, HO DA ANNI IL POTASSIO A 2.5 CHE SALE A 2.7 DOPO SCATOLE DI KCRETARD. COSA POSSO FARE? GRAZIE IN ANTICIPO

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      In questi casi credo che non ci siano molte alternative all’integrazione; il medico cosa ne pensa?

  47. Anonimo -

    salve dottore vorrei sapere per cortesia quali alimenti sono da evitare con il potassio alto ho ritirato gli analesi il risultato e 5,3 io soffro anche di tirroide a gioni alternati prendo 100 o 75 di eutirox IL risultato 5,009 molto alto so che questo e la causa del farmaco Amiodar comunque prendo anche il lasitone mi hanno detto di bere molto se per favore mi può elencare cosa devo evitare di mangiare La ringrazio molto

  48. Anonimo -

    Salve, ho 47 anni e per la prima volta, in un controllo di routine, il medico ha inserito la Potassiemia e la Sodiemia. Il valore del potassio nel sangue è pari a 5,0 mEq/l (3,5-5,1) e il sodio 137 meq/l (136-147). L’azotemia è 22 mq/dL (18-48).
    Come le sembrano? Il potassio è troppo alto?Mi rendo conto di mangiare spessissimo alimenti che contengono potassio…
    Grazie!

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Mi sembra tutto perfetto.

    2. Anonimo -

      Grazie ancora!

  49. Anonimo -

    Salve Dottore ho 37 anni e sono diabetica insulinodipendente da 18 anni, 15 giorni fa ho rischiato il coma diabetico ipoglicemico, e poichè x i giorni successivi ho avuto altre crisi gravi di ipoglicemia ho sospeso per 2 giorni l’iniezione insulina lenta che copre le 24 ore, un dottore mi ha consigliato di fare alcuni analisi x escludere la sindrome di addison, tra queste analisi ha incluso sodiemia (valori di riferimento 135/150) risultato: 130, potassiemia (valore di riferimento 3.6/5.4) risultato: 6.9, cloremia (valori di riferimento 97/112) risultato: 95, la mia dottoressa mi ha detto di recarmi da un endocrinologo che sicuramente mi farà fare altre indagini, lei saprebbe già darmi qualche risposta in merito? grazie

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      Mi dispiace, ma non mi sento in grado di esprimere giudizi.

  50. Anonimo -

    Gentile Dottore ,
    assumo Acido Valproico 500mg mattina e sera , Carbamazepina 100mg mattina e sera ,
    per controllare epilessia .
    Questi farmaci abbassano il Sodio nel sangue , infatti le analisi di Ottobre dicono ,
    valore Sodio 135,00 ( valore normale 136 / 145)
    valore Potassio 4,68 ( valore normale 3,50 / 5,10 ).
    Ho letto nella vostra pagina , che sodio e potassio sono correlati , se si abbassa il Sodio , aumenta automaticamente il Potassio ,
    Ancora a gennaio avevo nella norma il Sodio a 140,00 e il Potassio a 4,15 , quindi 9 mesi il Potassio è aumentato di 0,53 e il Sodio è sceso di 5,00.
    Dottore le volevo domandare ;
    -, cosa mi consiglia ?
    – quale sono i valori ( Potassio e Sodio ) soglia di pericolo che non si devono superare ?
    La ringrazio per il suo aiuto.

    1. Dr. Guido Cimurro (farmacista) -

      I valori di riferimento sono quelli riportati sul referto, ma la variazione del sodio non sembra particolarmente preoccupante (ovviamente raccomando di verificare con il medico).

I commenti sono chiusi.

La sezione commenti è attualmente chiusa.