SHBG (globulina legante gli ormoni sessuali) alto e basso

Valori Normali

I valori normali di concentrazione della globulina legante gli ormoni sessuali sono:

  • Nei maschi: 10-57 nanomoli/litro (nmol/L)
  • Nelle femmine: 18-144 nanomoli/litro (nmol/L)

(Attenzione, gli intervalli di riferimento possono differire da un laboratorio all'altro, fare quindi riferimento a quelli presenti sul referto in caso di esami del sangue ed urina.)

Descrizione

La globulina legante gli ormoni sessuali, spesso abbreviata come SHBG, è una proteina prodotta principalmente a livello epatico. Il suo ruolo biologico nell’organismo è quello di legare alcuni ormoni che circolano nel torrente ematico, tra i quali:

Questa proteina assolve quindi principalmente ad una funzione di trasporto, in quanto la natura chimica idrofoba questi ormoni rende difficile la loro solubilizzazione in un ambiente acquoso come il sangue.

Una conseguenza importante di questo legame tra la la globulina legante gli ormoni sessuali e gli ormoni sessuali stessi è che questi ultimi – nella forma legata – non sono utilizzabili dalle cellule; da un punto di vista finalistico possiamo quindi considerare SHBG un vero e proprio regolatore dei livelli ematici di ormoni: a un livello elevato di SHBG corrispondono livelli di ormoni sessuali biodisponibili più bassi, e viceversa.

In genere l’esame viene tuttavia richiesto in seguito al riscontro di alterazione dei livelli normali di testosterone, in particolare quando non concorde con i valori attesi nei due sessi.

Gli uomini mostrano tipicamente livelli di SHBG inferiori a quelli della donna, tuttavia nel maschio si osserva un progressivo aumento con l’età in parallelo ad una diminuzione dei livelli di testosterone circolante.

Nella donna, invece, è la gravidanza ad essere spesso la causa scatenante in una caduta dei livelli di SHBG; la concentrazione tende poi a riequilibrarsi e a tornare normale dopo il parto.

Interpretazione

Alterazioni nei livelli di SHBG possono essere suggestive di uno squilibrio ormonale sessuale che può avere cause e conseguenze diverse nell'uomo e nella donna; livelli particolarmente bassi di globulina legante gli ormoni sessuali sono infatti correlati ad un aumento nella quota biodisponibile (quella utilizzabile dalle cellule) di ormoni sessuali che può avere diverse manifestazioni cliniche.

Livelli elevati di testosterone libero nell'uomo possono determinare:

  • Ritenzione idrica
  • Acne
  • Aumento dell’appetito
  • Aumento del peso
  • Aumento della massa muscolare
  • Sbalzi di umore

Al contrario, l’aumento nei livelli di estrogeni nell'uomo determina:

  • Ginecomastia (aumento nelle dimensioni delle mammelle)
  • Disfunzione erettile (impotenza)

Nelle donne gli effetti di un aumento del testosterone sono:

  • Aumento del peso
  • Aumento della peluria, sia in sedi normali che in sedi anomale come il viso
  • Acne
  • Sbalzi di umore
  • Variazioni nel ciclo mestruale

L’eccesso di estrogeni invece determina:

Valori Bassi

  • Acromegalia
  • Diabete di tipo 2
  • Ipotiroidismo
  • Obesità
  • Sindrome dell'ovaio policistico
  • Sindrome di Cushing
  • Steatoepatite non alcolica

Valori Alti

  • DIsturbi dell'alimentazione
  • Gravidanza
  • Ipertiroidismo
  • Ipogonadismo
  • Malattie epatiche

(Attenzione, elenco non esaustivo. Si sottolinea inoltre che spesso piccole variazioni dagli intervalli di riferimento possono non avere significato clinico.)

Fattori che influenzano l'esame

Possono influenzare l'esito dell'esame:

  • Alcuni farmaci, come ad esempio
    • Oppiacei ed altri agenti sul sistema nervoso centrale
    • Cortisonici
    • Terapie ormonali (androgeniche, pillola anticoncezionale, terapia ormonale sostitutiva, ...)
  • Esercizio fisico intenso
  • Disturbi alimentari.

Quando viene richiesto l'esame

La misurazione della concentrazione di SHBG non è parte degli esami “di routine”; si tratta di un test che viene richiesto su prescrizione del Medico nei casi in cui:

  • I valori circolanti di testosterone totale risultino anomali (tipicamente diminuiti nell'uomo o aumentati nella donna), perché l'esame non distingue le quote libere e quelle legate ad un vettore (SHBG ed in minor misura all'albumina)
  • Vi siano sintomi suggestivi di livelli elevati di SHBG, e quindi di bassi livelli circolanti di ormoni sessuali
  • Serva approfondire il motivo per cui i livelli di ormoni sessuali circolanti siano particolarmente bassi o alti.

In particolare, nell'uomo l’esame può aiutare a determinare la causa di:

  • Infertilità
  • Riduzione dell’impulso sessuale (sex drive)
  • Disfunzione erettile (impotenza)

Nelle donne invece l’esame può aiutare a determinare la causa di:

  • Irregolarità o “salto” del ciclo mestruale
  • Infertilità
  • Acne
  • Irsutismo

Preparazione richiesta

L’esame che misura i livelli presenti in circolo di SHBG viene effettuato su di un campione di sangue venoso periferico, solitamente prelevato a livello della superficie volare del braccio e non è richiesta alcuna specifica preparazione né digiuno.

In virtù delle fluttuazioni giornaliere dei livelli di testosterone viene in genere consigliato di procedere al prelievo nelle ore del mattino (quando sono all'apice).

Altre informazioni

È possibile aumentare i livelli di SHBG?

Il trattamento di una condizione che determina bassi livelli di SHBG è causale, per cui il percorso terapeutico inizia sempre con una diagnosi.

Premesso ciò, studi in letteratura dimostrano che possono contribuire all'innalzamento dei livelli di SHBG:

  • Lo svolgimento di esercizio fisico ad intervalli regolari
  • L’assunzione di caffè
  • L’assunzione di anticoncezionali orali
  • L’incremento nel consumo di fibre e la diminuzione del consumo di zuccheri semplici
  • La perdita di peso
  • L’assunzione di alcuni integratori (quest’ultima possibilità è tuttora oggetto di controversie e non è ancora stata completamente chiarita)

Fonti

 

Scheda a cura del Dr. Marco Cantele, medico chirurgo

Articoli ed approfondimenti

Link sponsorizzati

Importante

Revisione a cura del Dott. Roberto Gindro (fonti principali utilizzate per le analisi http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill).

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


La sezione commenti è attualmente chiusa.