Stupor: significato, sintomi, cause e pericoli

Introduzione

Stupor è un termine medico la cui traduzione dal latino corrisponde a “insensibilità” o “torpore” ed è definito come la mancanza della funzione cognitiva critica, associata ad un livello di coscienza solo parzialmente conservato, per cui il paziente riesce a rispondere a stimoli basilari come il dolore o forti rumori, a tenere gli occhi aperti e seguire gli oggetti circostanti.

Gli specialisti di riferimento sono neurologo e psichiatra e la diagnosi richiede un’approfondita visita medica coadiuvata da numerosi esami di laboratorio e strumentali ancillari, perché sono relativamente numerose le possibili cause alla base della condizione (tipicamente un disturbo, un farmaco od una lesione in grado di colpire vaste aree da entrambi i lati del cervello).

Allo stesso modo il trattamento prevede la correzione della causa scatenante alla base dello stupor, oltre a tutte le misure di supporto alle funzioni vitali, che possono arrivare a richiedere il ricovero in ICU (unità di terapia intensiva).

Stupor

Getty/Nitat Termmee

Le alterazioni dello stato di coscienza

  1. La letargia consiste in una lieve diminuzione dell’attenzione o un leggero annebbiamento mentale (perdita di lucidità); si riduce la consapevolezza di quanto accade intorno, pensieri ed azioni appaiono rallentate ed il paziente sembra gravemente stanco.
  2. Il delirio è un disturbo della coscienza e della funzione mentale con esordio acuto (improvviso), ma con andamento irregolare; si perde la capacità di prestare attenzione e pensare in modo lucido, oltre a non saper rispondere a domande come dove ci si trova, data od ora correnti.
  3. Lo stupor è uno stato di assenza di reattività, cui il paziente può rispondere solo mediante stimoli esterni intensi e vigorosi.
  4. Il coma consiste nella completa mancanza di reattività (fanno eccezione alcuni riflessi automatici); il paziente non può essere risvegliato, giace inerme con gli occhi chiusi senza la possibilità di rispondere a prescindere dall’entità dello stimolo esterno.

Cause

Il meccanismo responsabile dell’alterazione della coscienza, come anche del coma, è una disfunzione di entrambi gli emisferi cerebrali.

Lo stato di vigilanza richiede infatti la piena funzionalità di entrambi gli emisferi e del sistema reticolare attivante (anche detto formazione reticolare ascendente), che consiste in un’intricata rete di nuclei e fibre di interconnessione localizzate nella parte superiore di ponte, mesencefalo e diencefalo posteriore. Per questa ragione disturbi a carico di un solo emisfero cerebrale, seppur possano causare rilevanti deficit neurologici, non sono in grado di causare una compromissione della coscienza.

Le principali cause di stupor sono rappresentate da:

Sintomi

Un paziente con stupor, in mancanza di stimolazioni, appare per la maggior parte del tempo in stato soporoso e poco responsivo. Si possono ottenere fugaci momenti di responsività in seguito ad una stimolazione intensa attraverso:

  • induzione di dolore o shock
  • forti rumori
  • intensa fonte di luce

Complicanze

Nei casi più gravi lo stupor può portare a completa acinesia (immobilità), mutismo e perdita di appetito.

La prognosi dei pazienti con stupor dipende essenzialmente dalla causa sottostante e dalla sua possibile trattabilità o meno, oltre che dalla precocità del trattamento stesso; in genere un parametro prognostico particolarmente affidabile è il livello di profondità del deterioramento della coscienza.

Diagnosi

La diagnosi di stupor è basata su:

Per la valutazione del livello di coscienza si può utilizzare la scala di Glasgow (Glasgow Coma Scale) che valuta tre parametri:

  1. Apertura degli occhi:
    • spontanea
    • alla parola
    • al dolore
    • non apre gli occhi
  2. Risposte verbali:
    • orientate
    • confuse
    • parole insensate
    • suoni
    • nessuna
  3. Risposte motorie:
    • obbedisce ai comandi
    • localizzata al dolore
    • si retrae ma non localizza il dolore
    • anormale flessione allo stimolo doloroso
    • estensione allo stimolo doloroso
    • nessuna

In base alle risposte che si ottengono vengono assegnati dei punteggi la cui somma sarà indice della compromissione del livello di coscienza. Tale scala è utile anche nel follow up del paziente.

Cura

Il trattamento dello stupor prevede il trattamento della causa sottostante e le misure di supporto alle funzioni vitali.

Può rendersi necessario il ricovero in ICU (unità di terapia intensiva) per monitorare e correggere tempestivamente ogni alterazione, soprattutto per quanto concerne lo stato respiratorio e quello neurologico.

Misure aggiuntive comprendono la nutrizione enterale e l’esecuzione di esercizi di mobilizzazione passiva.

 

A cura del Dr. Mirko Fortuna, medico chirurgo

Articoli ed approfondimenti

  • Sintomi
  • Scheda presente nelle categorie:

Link sponsorizzati

Importante

Revisione a cura del Dott. Roberto Gindro (fonti principali utilizzate per le analisi http://labtestsonline.org/ e Manual Of Laboratory And Diagnostic Tests, Ed. McGraw-Hill).

Le informazioni contenute in questo sito non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico-paziente; si raccomanda di chiedere il parere del proprio dottore prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio od indicazione riportata.


La sezione commenti è attualmente chiusa.