Fertilità

Digita le prime lettere dell'esame che stai cercando nella casella di ricerca qui sopra, filtrerai così gli esami fino a trovare quello che cerchi.

  • 17 beta estradiolo:

    Gli estrogeni sono un gruppo di ormoni sessuali tipici dell’organismo femminile, ma prodotti in piccole quantità anche nell’uomo: il 17 beta estradiolo (E2) e l’estrone (E1) sono i due principali estrogeni biologicamente attivi in uomini e donne; fa eccezione il periodo della gravidanza, durante la quale svolge un ruolo predominante l’estriolo (E3). Oltre ad essere determinanti (Continua a leggere)

  • Anticorpi anti-sperma:

    L’esame degli anticorpi antisperma è volto a ricercare speciali proteine (anticorpi) che attaccano lo sperma umano nel sangue, nei liquidi vaginali o nel seme. L’esame richiede un campione di sperma, a cui viene aggiunta una sostanza in grado di legarsi specificatamente allo sperma antagonizzato. Il contatto con lo sperma può in rari casi causare una (Continua a leggere)

  • CA 125:

    Il CA-125 è una proteina che viene utilizzata come marker tumorale per la diagnosi e la prognosi di alcuni tipi di cancro; non si sa con certezza quale sia la funzione fisiologica, ma è stato dimostrato che si trova sia nei tessuti benigni sia in quelli maligni. L’esame ne misura la quantità nel sangue e un eventuale aumento (Continua a leggere)

  • DHEA:

    Il DHEA (diidroepiandrosterone) è un ormone steroideo a 19 atomi di carbonio ed è uno dei tre androgeni (DHEA, DHEA-S, androstenedione) prodotti dalle ghiandole surrenali. Nel sangue è presente anche sotto forma di solfato come riserva circolante, mentre nei tessuti periferici viene convertito in un altro androgeno (testosterone, o diidrotestosterone) oppure in un estrogeno. Negli (Continua a leggere)

  • FSH:

    L’ormone follicolo-stimolante (FSH, follicle-stimulating hormone), conosciuto anche come follitropina, è un ormone sintetizzato dall’adenoipofisi che ha la funzione di stimolare l’ovulazione nella donna e la spermatogenesi (formazione di nuovi spermatozoi) nell’uomo; si tratta quindi di un parametro fondamentale nella valutazione della fertilità di coppia. Più nel dettaglio, l’ormone è in grado nella donna di favorire (Continua a leggere)

  • Inibina:

    L’inibina B è un ormone prodotto nell’uomo dalle cellule del Sertoli dei testicoli, nella donna, in particolare durante l’età fertile, dalle cellule della membrana granulosa delle ovaie; in entrambi i sessi inibisce la produzione dell’ormone follicolostimolante (FSH) secreto dall’ipofisi: se il livello dell’inibina B diminuisce, aumenta quello dell’ormone FSH, e viceversa. L’ormone FSH è molto (Continua a leggere)

  • LH:

    L’ormone luteinizzante (LH) una glicoproteina prodotta dall’adenoipofisi che ha la funzione di regolare le gonadi (rispettivamente ovaie e testicolo in uomini e donne). È costituito da due sub-unità ed una delle due è in comune anche ad altri ormoni (TSH, FSH, HCG), mentre l’altra è quella responsabile dell’azione specifica. Tanto negli uomini quanto nelle donne (Continua a leggere)

  • Macroprolattina:

    La prolattina è un ormone presente nel plasma, la parte liquida del sangue, e serve per stimolare la produzione del latte. La prolattina circolante può assumere tre forme: l’85-95% circa è costituito da molecole monomeriche. Sono molecole leggere, formate da una sola catena di aminoacidi; il 10% circa è costituito da molecole leggermente più grandi (Continua a leggere)

  • Ormone antimulleriano (AMH):

    L’ormone antimulleriano è una glicoproteina prodotta dai testicolo nell’uomo e dalle cellule ovariche (follicoli) nelle donne. Le concentrazioni sieriche di AMH sono elevate nei maschi al di sotto di 2 anni e poi diminuiscono progressivamente fino alla pubertà, quando si registra un forte calo. Al contrario, le concentrazioni di AMH sono basse nelle bambine fino (Continua a leggere)

  • Progesterone:

    Il progesterone è un ormone femminile che viene prodotto dalle ghiandole surrenali, dal corpo luteo e dalla placenta. Ghiandole surrenali La frazione sintetizzata dalle ghiandole surrenali, un organo posizionato sopra il rene e responsabile della produzione di diversi ormoni, viene convertita in altre molecole ed androgeni (ormoni maschili), quindi non figura tra i principali fattori (Continua a leggere)

  • Prolattina:

    La prolattina è un ormone secreto dall’ipofisi dietro stretto controllo dell’ipotalamo. È chimicamente simile all’ormone della crescita (GH), ma ha effetti quasi completamente diversi. La produzione è regolata da diversi stimoli, ma tra i più importanti ricordiamo la dopamina, che ne riduce la produzione. I principali e meglio studiati effetti dell’ormone sono la regolazione della (Continua a leggere)

  • Sperma:

    Circa il 15% delle coppie è considerata non fertile (fonte: Istituto Superiore di Sanità), ossia non è in grado di concepire un figlio naturalmente nonostante abbia da almeno un anno rapporti sessuali non protetti frequenti. L’infertilità maschile incide in una percentuale stimata da circa un terzo a un quarto (a seconda della fonte) di queste (Continua a leggere)

  • Testosterone:

    Il testosterone è il più importante ormone steroideo androgeno ed è responsabile nell’uomo dello sviluppo degli organi genitali e dei caratteri sessuali secondari (barba, peli, timbro della voce, muscolatura), mentre nella donna funge da precursore per la sintesi di un importante ormone femminile (estrogeno). In entrambi i sessi mostra poi effetto anabolizzante (stimolazione della sintesi (Continua a leggere)